Sei sulla pagina 1di 3

1

Il Presidente Equitalia S.p.a.


Vincenzo Busa
Il Direttore dell'Agenzia delle Entrate
Rossella Orlandi
Via C. Colombo n.426 c/
00145 Roma
lAmministratore Delegato di Equitalia
Benedetto Mineo
Sede Legale
Viale dellInnovazione 1/b - 20126 - Milano

Via Pila 35 25135 Brescia


RACCOMANDATA A/R

Altri Indirizzi Omessi

Oggetto: Notifica Elenco Dirigenti Decaduti e richiesta di aggiornamento.


Brescia, 20 giugno 2015
Il sottoscritto Palumbo Gustavo Alberto, nella qualit di Presidente dellaAssociazione in epigrafe regolarmente registrata
presso lAgenzia delle Entrate di Trani, con atto costitutivo depositato in data 11 Aprile 2014, C.F. 98178930172, in nome
proprio e per conto dei Soci della predetta con la presente ad informare, invitare e diffidare le SS.VV. per quanto in oggetto:

Premesso
In data 29/10/2014 Il Presidente Tudivi ha provveduto a notificare al Direttore dell'Agenzia delle Entrate a mezzo di
raccomandata n 14965632342-3, del Presidente di Equitalia con raccomandata n 14965632341-2 e dell'Amministratore
Delegato di Equitalia con raccomandata n 14965632343-4, formale ISTANZA DI ACCESSO AGLI ATTI relativa alla irrisolta
questione riguardante 767 funzionari "abusivi" su 1146, poich tali funzionari non risultano essere pervenuti al loro incarico
mediante regolare concorso ma per nomina.

Considerato
che i funzionari promossi motu proprio, con la Sentenza della Consulta n. 37/2015 del 17 Marzo u.s.
sono stati dichiarati decaduti per illegittimit dellincarico conferitogli, dichiarandone incostituzionali le nomine senza
regolare concorso degli amministratori del fisco.
La conseguenza diretta che sono decaduti tutti quei dirigenti che erano stati nominati in base alle leggi dichiarate
incostituzionali e tutti gli atti da loro firmati. Nel giungere a tale conclusione, la commissione regionale ricorda anche la
legge sul procedimento amministrativo che stabilisce i casi dinvalidit dei provvedimenti amministrativi allarticolo 21 septies
quale nullit assoluta del provvedimento che viziato da difetto assoluto di attribuzione che pu essere eccepita in ogni
stato e grado del giudizio, anche dufficio.
Quindi, anche gli avvisi di accertamento firmati da un dirigente illegittimamente nominato sono nulli, perch la legge stabilisce
che gli atti devono essere firmati da un dirigente sotto pena di nullit.
Tanto, perch si ha il fondato motivo di ritenere lo scrivente ed i Soci dellAssociazione in epigrafe,

INTERESSATI DA
LArt. 538. Legge n. 228/2012

qualsiasi altra causa di non esigibilit del credito sotteso


Facendo altres presente a chi oggi legge per competenza e diretto personale riscontro per la parte di competenza
spettantegli che:
DIFFIDA AD ADEMPIERE Associazione Tutela Diritti Violati

La sentenza della Corte Costituzionale ha efficacia retroattiva e pertanto la nullit degli atti pu essere estesa sia a quelli
ricevuti dal contribuente e nel nostro caso Socio della epigrafata e qui rappresentata, prima della sentenza della Consulta, sia
a quelli pervenuti successivamente.

VISTO
quanto auspicato dallo stesso Presidente Equitalia e dichiarato in sede di nomina cui la presente diretta:
Prima ancora di riscuotere necessario assistere il contribuente, stare al suo fianco nel momento in cui si rivolge
ai nostri uffici e guadagnare cos la sua fiducia. opereremo in stretto contatto con le Agenzie fiscali, l'Inps, gli
enti locali e gli altri enti pubblici creditori: insieme siamo responsabili del corretto funzionamento del sistema fiscale
e contributivo.
Dandone prova, facendo seguire alle parole i Fatti.
Tanto premesso e considerato,
la relativa verifica di quanto oggi produciamo per il pi a provvedersi data dalla necessit di dover tutelare i diritti
soggettivi e gli interessi legittimi anche in sede giurisdizionale.
Ricordando che:
a mente dellart. 10 dello statuto del contribuente legge 27.7. 2000 n 212 il quale espressamente prevede che i rapporti
tra contribuente e amministrazione finanziaria sono improntati alla buona fede.
Riportate a titolo meramente esemplificativo e non esaustivo, rappresentano condotte illegittime e reiterate,
riconducibili alla gestione che vede la vostra Societ ed i suoi rappresentanti unici responsabili, non limitandosi ad una sana e
corretta riscossione dei Tributi in assoluta trasparenza e per quanto ampiamente disposto dalle Leggi susseguitesi nel tempo,
che i Giudici di merito sia Tributari che Ordinari, sino al Consiglio di Stato, hanno sancito e mandato a provvedere,
dando prova rigorosa della fondatezza e della sussistenza in atti.
Volti ad arginare fenomeni da pi parti legittimati e legalmente rappresentati, tesi a risolvere i problemi connessi alla
gestione e non da ultimo alla disparit di trattamento, lesivi dei Diritti tra i Cittadini contribuenti.
Per le condotte illegittime, riconducibili alle figure Apicali ed alle vostre Societ, che inevitabilmente e comunque
ricadono su Tutti i Cittadini in quanto costituiscono di fatto, danno Erariale, perci, maggior danno a nostro carico.

Invita

Equitalia, nella persona preposta del Presidente e


lAgenzia delle Entrate, nella persona preposta del Direttore,

cui la presente diretta per competenza e diretto riscontro, a voler dar seguito ed accertare quanto di interesse sociale,
nel rispetto dei Diritti sanciti e riconosciuti per ogni Cittadino, senza alcuna distinzione.
Certi della Vostra volont di dirimere tali atteggiamenti lesivi dei diritti dei cittadini, Vi invitiamo ad aggiornare le posizioni dei
Dirigenti Illegittimi e per tale illegittimit Decaduti.
Vogliate, attraverso il sito online dellAgenzia delle Entrate, aggiornare tali posizioni nella sezione Amministrazione
Trasparente, le quali ad oggi NON risultano aggiornate dellelenco completo ed Ufficiale rilasciato da Dir Pubblica.
Infatti, la sezione Archivio / Curricula funzionari incaricati di funzioni dirigenziali cessati, riportato essere aggiornata alla data
del 26 Marzo 2015, ma di fatto ne risultano omessi molti Dirigenti, rispetto allelenco rilasciato da Dir Pubblica.
La presente vale altres come notifica della sentenza Corte Giust. UE: causa C-129/13 e 130/13. richiamata dalla
recente sentenza della Commissione Tributaria Regionale Lombardia sent. n. 2842/15 del 22.06.2015.
Della stessa il sottoscritto, nella qualit e nelle funzioni, ha provveduto a dare atto ai soci attraverso il sito
divulgativo proprietario e relativo profilo facebook. Richiamandone i disposti Legislativi e Normativi.

Diffida
ad adempiere a quanto previsto per legge, mediante ladozione e la pubblicazione dellElenco ufficiale dei Dirigenti Decaduti,
messo a disposizione da DIRPUBBBLICA, Federazione del Pubblico Impiego, presente nei Ministeri, nella Presidenza del
Consiglio dei Ministri, nelle Agenzie Fiscali, nelle Universit ed Enti di ricerca, negli Enti Pubblici non Economici, che a
volerlo, si trova a questo indirizzo web: http://www.dirpubblica.it/contents.aspx?id=1475,
DIFFIDA AD ADEMPIERE Associazione Tutela Diritti Violati

scaricando lallegato pdf alla pagina: http://www.dirpubblica.it/ContentsCustom1.aspx


E che pertanto, viene qui formulata come allegato.
Appositi provvedimenti alluopo adottati, saranno accolti favorevolmente con lavvertenza che qualora non si riceva risposta
entro il termine di 30 (trenta) giorni, si atterr allinterpretazione sopra esposta, con tutte le garanzie di legge.
Onde fugare dubbi sulla Vostra Gestione e buona fede.
Tanto si propone a far Rispettare la sentenza del massimo Organo dello Stato sui dirigenti abusivi.
Quello stesso Stato per il quale dovreste fare gli Interessi Legittimi.
Lo scrivente avverte che in difetto, lAssociazione di cui Presidente si vedr costretta a tutelare le ragioni dei propri
Associati nelle pi opportune sedi giudiziarie.
In caso di mancato riscontro e mancata o immotivata risposta alla presente legittima richiesta, e/o qualsivoglia
danno derivante, prendendo atto della consapevolezza dei Vertici, sin dora si riserva pertanto di adire le vie legali in
ogni sede competente, per le omissioni e per tutti i reati ravvisabili e connessi a tutela degli Associati TuDiVi.
La presente viene inviata allUfficio Legale della TuDiVi per i provvedimenti del caso e come adesione ad eventuali azioni
collettive.
E in attesa di cortese sollecito riscontro, porge
Distinti Saluti
Il Presidente TUDIVI

Si prega di inoltrare tutta la corrispondenza solo e unicamente stesso mezzo a:


Gustavo A. Palumbo Presidente TuDiVi Sede legale - Via Pila 35 - 25135 Brescia

DIFFIDA AD ADEMPIERE Associazione Tutela Diritti Violati