Sei sulla pagina 1di 1

Nato in una famiglia di agricoltori e proprietari terrieri, primogenito di cinqu

e figli, fu educato alla Grammar School di Bishop's Stortford nell'Hertfordshire


, ma una crisi della situazione finanziaria familiare lo costrinse a quindici an
ni a lasciare gli studi per occuparsi degli affari di famiglia.[2]
Hodson riferisce di aver avuto le sue prime esperienze chiaroveggenti all'et di c
inque o sei anni. Cresciuto nella religione cristiana anglicana, superati i vent
'anni inizi un cammino personale alla ricerca di un significato pi profondo dei te
sti biblici. Ben presto entr in contatto con la sede della Societ Teosofica di Man
chester e con la sua principale esponente di quegli anni, Annie Besant.
Allo scoppio della prima guerra mondiale si arruol nel 1914 come ufficiale nell'e
sercito britannico, dove prese parte ad un'importante e difficile missione di in
cursione nelle linee nemiche alla guida di un carro armato, che era a quel tempo
ancora un'arma segreta. Per il successo ottenuto il suo nome venne proposto per
la premiazione con la Croce Militare, che invece sar assegnata al suo comandante
di compagnia sebbene questi non fosse rimasto coinvolto nell'azione. Del period
o della guerra Hodson dir in seguito che i suoi poteri chiaroveggenti furono fort
emente inibiti per quasi tutta la durata del conflitto.
Nel 1919, dopo la smobilitazione, Hodson torn alle sue regolari meditazioni e att
ivit teosofiche, stupendosi di riuscire a recuperare in breve tempo i suoi poteri
. Cominci intanto a lavorare all'interno dell'organizzazione cristiana YMCA offre
ndo assistenza a ragazzi disagiati. Nel marzo dello stesso anno si spos con Jane
Carter, incontrata in precedenza durante il suo addestramento militare a Kendal
nel Westmorland, stabilendosi con lei a Preston nel Lancashire. Qui, girando per
le campagne, si dedic a divulgare le sue visioni degli esseri e degli spiriti el
ementali di quelle terre che affermava di percepire grazie alle sue ritrovate ca
pacit sensitive. Molti dei suoi libri, in particolare Fairies at Work and Play, e
The Fairy Kingdom, conterranno i frutti di questa ricerca, durante la quale fu
anche coinvolto nella vicenda giornalistica delle fate di Cottingley.