Sei sulla pagina 1di 1

di

Mimmo
Attanasii

Satira

dimmitutto@teramani.info

15
n.109

La resa al buio

Cazzo finalmente qualcuno muoreeee!!!, scrive

fare la fila per avere del cibo. A volte, sono

Stefano su facebook; poi Rocky con Affon-

andato a casa a mani vuote perch non ce nera

dasse tutta lAfrica; Daniele aggiunge Dai, se

abbastanza per tutti. Nessuna alternativa. La

non sono 700 mi va bene anche 699; Gaetano

carestia era nella mia infanzia insieme alla guer-

gioisce cos Godoooooo, devono affogare tutti

ra (Abdi, 28 luglio 2011). Un politico illuminato

questi invasori; Silvia si rammarica Peccato

si preoccupa giustamente della pulizia tecnica

cos pochi; Franco pragmatico 700 parassiti

della cittadina di provincia che amministra:

in meno da mantenere, affondasse anche il

Visto che li dobbiamo pagare spiega un sin-

ano nella mano con la mamma, un

Parlamento con tutto il governo avremmo fatto

daco a proposito dei profughi fargli provvedere

uomo accovacciato, gente in attesa,

bingo (Il Messaggero.it, 19 aprile 2015). Adesso,

alla pulizia del lungofiume sempre meglio di

donne che protestano, la fila per

chiediamo al nostro grafico di posizionare e

restare in piazza a bighellonare: in questo modo

imbarcarsi e poi finalmente in alto

mettere bene in evidenza una foto che, quasi

si renderebbero utili alla collettivit che li sta

mare. Questa la vita che scorre a un palmo dal

simile alla precedente, prover a indicare delle

ospitando (un primo cittadino). Purtroppo, il no-

naso di un terzo della popolazione mondiale.

significative differenze di posa. Mano nella mano

stro grafico non potr essere daiuto a chi con la

Quella mano che misura la distanza dal reale

con la mamma, un uomo accovacciato, gente

memoria sta gi scorrendo la strofa di Jannacci

potrebbe iniziare a muoversi e articolarsi con

in attesa, donne che protestano, la fila per imbar-

dopo le dichiarazioni del sindaco. Chai proble-

le dita per fare marameo alla vita. Oppure, una

carsi e poi finalmente in alto mare. Questa la

mi?, problemi secolari popolari nei quartieri. In

pernacchia per quelle miserande esistenze che i

vita che scorre a un palmo dal naso dei due terzi

ogni scala e su scala nazionale, ma per gli inglesi,

media ci propinano quotidianamente rovinandoci

della popolazione mondiale. Ancora la fame e le

italiani o albanesi uguale. Problemi di pensioni

e la vita che scorre


ad un palmo dal naso

lappetito. E di questi rumoracci, di

immagini strazianti dei

rimosse, di debiti e storie, finite le scorte. Crol-

questi peti vocali la rete, il web sono

miei concittadini somali.

late le borse, aperte le porte, la fame che arriva

stracolmi. In questo movimento di

Da bambino ho dovuto

da chi non la conosce. Non ho problemi con il

tastini con le lettere dellalfabeto

mondo, solo con voi che comandate

stampate sopra ci si sta affollando

(Desolato, Jannacci). La desolazione

in un unico spazio mentale. Sotto gli

che attraversa la storia umana una

occhi s, non della mente per alcuni,

secrezione cerebrale inespugnabile.

scorrono i fatti dei 900 disperati

La resa al buio. Il fatalismo indi-

morti annegati nel Mediterraneo. La

spensabile nella scienza storica per

merda degli umani puzza nei social

spiegare certi avvenimenti privi di

attraverso post come Questa estate

senso; dei quali, cio, non compren-

non manger pesce!; Novecento

diamo la ragionevolezza (Guerra e

morti: troppo bello per essere vero!;

pace, Lev Tolstoj).

Nel mondo

La madre di Baltimora
e il bamboccio italiano

di

Orbilius

dimmitutto@teramani.info

nella scuola. Uno studente maggiorenne malmena un professore,


aggredisce il capo di istituto con insulti e minacce? Ecco pronto
un bel ricorso dei genitori alla magistratura contro le sanzioni della
scuola. Il pargolo, di scuola superiore, non ha studiato tutto lanno,
nel precedente si salvato per il rotto della cuffia, non risponde alle
sollecitazioni dei docenti? Viene bocciato e subito dopo... ecco un
bel ricorso alla magistratura, con buona speranza di essere promos-

uardando quelle immagini, trasmesse dalle tv di tutto il mon-

so per via giudiziale! Un pupo di scuola superiore bocciato per Edu-

do e diventate virali sui social network, bisogna sinceramen-

cazione fisica e Matematica non riparate a settembre? Ebbene, EF

te ammettere di aver provato un colpevolizzante senso di

considerata poco pi di movimenti inconcludenti, la matematica,

invidia: una madre che, di fronte ad una sconsiderata azione

poi, in un liceo classico non pu avere tutta questa importanza! Da

del figlio (lanciava sassi contro la polizia), lo bracca, lo abbranca e poi

qui un bel ricorso che in molti, troppi casi viene accolto, sanzionan-

lo prende a ceffoni!

do... la scuola e i docenti! Ecco perch, di fronte a quelle immagini

Ebbene, un po dinvidia dobbligo. Pensiamo a quanto avviene co-

di Baltimora, il cuore di molti docenti e presidi ha pulsato dinvidia.

stantemente, troppo costantemente, nel nostro Paese, in particolare

Anche se poi se ne sono pentiti. Forse...

Potrebbero piacerti anche