Sei sulla pagina 1di 1

MOTIVAZIONE.

Si presentano i contenuti del percorso che sta per iniziare, negoziandoli in parte
con gli studenti: da un lato linsegnante spiega la logica dellUD che sta
proponendo (di solito appoggiata a un manuale), dallaltro gli studenti
propongono eventuali modifiche o chiedono integrazioni. Lidea di fondo
guadagnarsi lattenzione degli apprendenti introducendo uno stimolo esterno,
catturare linteresse degli studenti attraverso una variet di canali e cercare di
capire gi cosa gli studenti gi sanno sullargomento:
preparazione della classe allincontro con il testo;
illustrazione delle strutture e della dinamica situazionale (luogo, momento,
argomento, sequenza, relazioni di ruolo);
significato culturale e sociale del setting;
descrizione del testo linguistico;
presupposizioni, implicazioni, modelli culturali, ecc.
SUSSIDI

Strumentazione multimediale: computer, CDRom,


flm, videotape, diapositive, illustrazioni
del libro (esplorazione dellimmagine e
ancoraggio al testo).
Manifesti, cartoline, giornali, realia vari, ecc.
TECNICHE

Si propongono attivit di brain-storming per


elicitare le conoscenze gi possedute dagli
allievi sul tema dellUD.
Tecniche per stimolare negli allievi la capacit
di anticipare i contenuti di un testo
(attivazione della expectancy grammar).
Si forniscono le parole-chiave, si prepara
lincontro con il testo fornendone le
coordinate (emittente, destinatari, contesto e
paratesto).