Sei sulla pagina 1di 2

DECALOGO DEL MATRIMONIO CRISTIANO

PERCHE NON VENGA A MANCARE IL VINO ALLE VOSTRE NOZZE

1) INVITATE DIO ALLE VOSTRE NOZZE E TENETELO SEMPRE CON VOI.


E lui il segreto della gioia piena. Lui unisce, Lui fortifica, e rinnova
quotidianamente lamore.
2) PREGATE INSIEME ED INDIVIDUALMENTE.
Le idee cambiano quando si prega. Cos si impara la comprensione, la fedelt,
il perdono, a ricominciare ad amare come ci ama Ges. E molto bello anche
pregare per il coniuge.
Dacci oggi il nostro amore quotidiano.
3) GUARDATE IN POSITIVO.
Fate attenzione alle doti ed ai desideri del coniuge, prima dei difetti e delle
mancanze. Siate misericordiosi ed aiutatevi reciprocamente a crescere, non
siate complici dei vizi dellaltro.
Spesso proprio chi pi vicino che ci pi scomodo.
4) CHIEDETE PERMESSO, SCUSA, GRAZIE.
(Papa Francesco, 14/02/2014, San Pietro)
Imparate la gentilezza per entrare delicatamente nella vita di una persona.
Siate umili davanti ai vostri errori. Siate grati: la persona che avete accanto
un dono di Dio per voi.
5) IMPARATE IL SAGGIO SILENZIO.
Il silenzio aiuta a riflettere e calmarsi. Manifesta disponibilit allascolto e
lascia la possibilit allaltro di esprimersi con i suoi tempi e modi.
6) CONDIVIDETE IL VOSTRO PROGETTO DI VITA PER CAMMINARE NELLA

STESSA DIREZIONE.

Siate fedeli a questo ma anche disposti a rimetterci le mani.


NOI pi importante di io
7) NON PERDETE LA SPERANZA.
Non vi abbattete davanti alle difficolt, non sono loro a determinarvi. Non
siete soli, Ges ha istituito la Chiesa per donarci tanti fratelli. Circondatevi di
buone amicizie e non abbiate timore di chiedere aiuto. Coraggio, sono io, non
abbiate paura Mt 14.27.
8) COLTIVATE LA TENEREZZA E LA GIOIA.
Prendetevi cura di voi, organizzate momenti speciali, ma non date mai per
scontato i piccoli gesti quotidiani che riempiono costantemente il vaso
damore dellaltro.
9) PERDONATEVI.

E possibile sbagliare e perdonare non sintomo di debolezza, ma lamore


umano che diventa divino.
10) TENETE LA PORTA APERTA AGLI ALTRI.
La coppia che finisce dove arriva luscio di casa muore dasfissia. Chi non
accogliente non degno del Regno dei Cieli.

Il matrimonio quel lavoro artigianale di tutti i giorni, in cui il


marito far pi donna sua moglie, e la moglie pi uomo suo marito.
(Papa Francesco )