Sei sulla pagina 1di 1

DIFFERENZE: SUPERUOMO DANNUNZIANO E FANCIULLINO PASCOLIANO

Sono due mondi completamente diversi ma appartenenti alla stessa matrice


decadentistica. Sono due modi opposti per reagire allo smarrimento dell'uomo di
fronte all'ignoto che il nuovo clima culturale che si opponeva al positivismo aveva
ingenerato. Il fanciullino pascoliano un tentativo di chiudersi dentro il mito
dell'infanzia protetta e sicura, anche il modo di guardare il mondo con occhi ingenui
riscoprendo in esso ci che le sovrastrutture sociali hanno sepolto: la dote principale
del poeta. Il superuomo, penso a D'Annunzio, una diversa forma della stessa paura
che si traduce in esibizione estetica dell'io, in azioni al di sopra delle normali capacit
umane, nel sentire in modo oltranzistico i sentimenti.