Sei sulla pagina 1di 5

Anas SpA Societ con Socio Unico

Cap. Soc. 2.269.892.000,00 Iscr. R.E.A. 1024951 P.IVA 02133681003 C.F. 80208450587
Sede legale: Via Monzambano, 10 00185 Roma Tel. 06 44461 - Fax 06 4456224
Sede Compartimentale: Via Corradino dAscanio 3 - 20142 Milano - Tel. 02.826851 - Fax. 02.82685501

Compartimento della Viabilit per la Lombardia

Anas, scheda tecnica relativa alle attivit di demolizione dellimpalcato del ponte sul
fiume Po e del viadotto di accesso lato Lodi
Finalit dei Lavori
La finalit dellintervento di demolizione quella di decostruire limpalcato metallico
del ponte sul fiume Po, preservando lintegrit delle pile in alveo, e di demolire
completamente il viadotto di adduzione lato Lodi.

Organizzazione ed articolazione dei lavori

Le attivit di demolizione si articoleranno come di seguito descritto:


a) demolizione del viadotto di accesso lato Lodi:

demolizione di un tratto di impalcato compreso fra due pile mediante due


escavatori da 300-400 quintali, attrezzati con braccio speciale da
demolizione e pinza frantumatrice, agenti da un lato dell'impalcato e
procedendo verso l'altro lato. Un terzo escavatore sar posizionato dietro
agli altri per operare una prima riduzione di pezzatura del materiale
demolito, in modo da facilitare il successivo carico ed evacuazione delle
risulte.

Anas SpA Societ con Socio Unico


Cap. Soc. 2.269.892.000,00 Iscr. R.E.A. 1024951 P.IVA 02133681003 C.F. 80208450587
Sede legale: Via Monzambano, 10 00185 Roma Tel. 06 44461 - Fax 06 4456224
Sede Compartimentale: Via Corradino dAscanio 3 - 20142 Milano - Tel. 02.826851 - Fax. 02.82685501

Compartimento della Viabilit per la Lombardia

demolizione delle travi che compongono gli impalcati partendo dagli


elementi pi esterni. Ogni trave oggetto della demolizione sar alleggerita
progressivamente su tutta la sua lunghezza asportando la componente
inerte e liberando cos la parte in acciaio annegata nella struttura; alla
fine dell'operazione gli stessi saranno sezionati ed accompagnati a terra.

Anas SpA Societ con Socio Unico


Cap. Soc. 2.269.892.000,00 Iscr. R.E.A. 1024951 P.IVA 02133681003 C.F. 80208450587
Sede legale: Via Monzambano, 10 00185 Roma Tel. 06 44461 - Fax 06 4456224
Sede Compartimentale: Via Corradino dAscanio 3 - 20142 Milano - Tel. 02.826851 - Fax. 02.82685501

Compartimento della Viabilit per la Lombardia

Terminata la demolizione dellimpalcato, seguir la demolizione della pila


liberata fino ala quota del piano di campagna, mediante escavatore con
pinza oleodinamica o, al bisogno, martellone.

In parallelo alla demolizione (sia dell'impalcato che delle pile), il materiale di


risulta sar allontanato dal piede dell'opera in demolizione mediante pala
meccanica e sottoposto a frantumazione primaria mediante il terzo escavatore,
attrezzato con pinza frantumatrice, che provveder

alla prima riduzione di

pezzatura ed alla separazione dei ferri di armatura. Il materiale cos lavorato


sar caricato su autocarri, mediante lescavatore stesso o le pale meccaniche
presenti, che provvederanno a trasportare il materiale al destino finale.
b) demolizione dellimpalcato metallico del ponte sul fiume Po:
Considerando la non accessibilit del ponte e quindi onde evitare il transito del
personale sul ponte in questione, la demolizione della soletta in cemento
armato, sar condotta agendo con lausilio di macchinari che sono in grado di
intervenire in completa sicurezza e nel rispetto delle problematiche ambientali
presenti.
Infatti, si interverr con un pontone ancorato in prossimit della campata da
demolire, sul quale sar allestita una autogru con il compito di sostenere un
escavatore da 130 quintali (o similare), che provveder a frantumare la soletta in
elementi di ridotta pezzatura.
Le porzioni di cemento armato cos sconnesse saranno raccolte sul pontone
stesso o altro pontone, in modo da evitare la loro dispersione in fiume, e poter
essere facilmente raccolte e poi evacuate per successiva deferizzazione in
cantiere e conferimento a destino finale.
Per lo smontaggio della struttura portante in acciaio, si operer mediante tagli
locali al fine di sezionarla. Successivamente sezionato lelemento, questo verr
calato a terra mediante lutilizzo di autogru o altro sistema di sollevamento che
potr essere posta o su lato della golena in direzione Lodi o su quello in

Anas SpA Societ con Socio Unico


Cap. Soc. 2.269.892.000,00 Iscr. R.E.A. 1024951 P.IVA 02133681003 C.F. 80208450587
Sede legale: Via Monzambano, 10 00185 Roma Tel. 06 44461 - Fax 06 4456224
Sede Compartimentale: Via Corradino dAscanio 3 - 20142 Milano - Tel. 02.826851 - Fax. 02.82685501

Compartimento della Viabilit per la Lombardia

direzione Piacenza oppure per la parte centrale del ponte sul pontone
precedentemente detto.

Gli elementi strutturali verranno sezionati in una sequenza tale da non


pregiudicare la stabilit della struttura che ancora in essere.
c) demolizione dellimpalcato metallico centrale, in area golenale, verr eseguita in
analogia con quando descritto per il viadotto di accesso lato Lodi. Tuttavia, per la
demolizione/smontaggio dellimpalcato metallico verr utilizzata unautogru
agente direttamente dal piano sottostante il ponte, sempre tramite la formazione
di piste di accesso;

Anas SpA Societ con Socio Unico


Cap. Soc. 2.269.892.000,00 Iscr. R.E.A. 1024951 P.IVA 02133681003 C.F. 80208450587
Sede legale: Via Monzambano, 10 00185 Roma Tel. 06 44461 - Fax 06 4456224
Sede Compartimentale: Via Corradino dAscanio 3 - 20142 Milano - Tel. 02.826851 - Fax. 02.82685501

Compartimento della Viabilit per la Lombardia

Le fasi di demolizione si articoleranno, presumibilmente, secondo lelencazione sopra


riportata, a partire dalla decostruzione del viadotto lato Lodi.
Al fine di garantire la massima operativit dei mezzi e limitare laccumulo dei
materiali di risulta sui terreni in golena si previsto di intervenire tramite apposite piste di
cantiere, della larghezza di 12 metri, realizzate con lastre metalliche dello spessore di 30
millimetri.