Sei sulla pagina 1di 45

Appunti di Meccanica dei Fluidi:

21 November 1999

Prof. Alberto Guadagnini


Dipartimento di Ingegneria Idraulica,
Ambientale e del Rilevamento (DIIAR)
Politecnico di Milano, Piazza Leonardo da
Vinci, 32, 20133 Milano- Italy

CONDOTTE IN PRESSIONE

Note del Corso di Meccanica dei Fluidi


Corso di Laurea in Ingegneria Meccanica - Facolt
di Milano Bovisa
A.A. 1999 / 2000

Appunti di Meccanica dei Fluidi:

21 November 1999

CORRENTI IN PRESSIONE
-MOTO UNIFORME
condotto cilindrico
J = f ( grandezze della corrente )
grandezze geometriche : ( area forma scabrezza )
grandezze cinematiche : Q , V
grandezze fisiche : , , ( )
comprimibilit
Hp: condotto cilindrico circolare
moto uniforme sulla traiett. media V = cost

v cost

J = cost
lineare

, p = cost
in sezioni
trasversali diverse

p = idrost.
(traiett. rettilinee)

lungo le traiettorie ( unica cadente )

lungo il raggio (da dimostrare)

Appunti di Meccanica dei Fluidi:

21 November 1999

r0

__
M1

_
R

__
*
0

_
n

r
_
G

__
1

__
M2
__
2

Come dimostrazione precedente

= RJ

A r2
R= =
C 2 r

r
= J r
2
r
= 0
Variazione lineare di
r0
MOTO LAMINARE ( = REGOLARE = VISCOSO )
Distribuzione della v elocit
Traiettorie nel moto laminare traiettoria moto medio
Eq. globale per cilindretto ( sopra )

i + G +

*0

v
+
dA + M1 M 2 + I = 0
A n

R = T

v
v
v
dA dA = dA ,
A n
A n
A n

R = T =
0

essendo

i0

n dA = 0

poich

Ai 0

v
= 0 (moto uniforme)
n

A0 = sup. laterale del cilindretto


Ai0 = sup. di base (ingresso e uscita)
3

Appunti di Meccanica dei Fluidi:

21 November 1999

_
n
_
R

_
T

_
v

u
dA MODULO DI T
A0 n

T = +

u
u
= = cos t
n
r

T =

A0

per

simmetria

u (r)
du
du
dA = dA = A0
r
dr A
dr
0

A0

du

At
T = 2 r L
L
dr

T = W J = L A J = r2 L J

t
du

=
r J
dr
2

fluido perfetto :

=0,

cos ridotta leq. di Navier


nel caso di moto laminare

J=0 ,

du 0
= = in det.
dr 0

ipotesi inaccettabile
qualsiasi u=u(r) andrebbe bene !

Appunti di Meccanica dei Fluidi:

21 November 1999

umax

du

=
r J
dr
2
r

J 2
u=
J r dr =
r + cos t
0
2
4

r
=
r
=

0
2

u = 0

J D2
0=

+ cos t
4 4

J D2

u=

r2
4 4

uMAX

J D2
=

4 4

D
2

D
2

J D2
2
Q = u dA = u 2 r dr =

r r dr
2

4
Atrasv
0
0

A = r2

dA = 2 r dr )
5

Appunti di Meccanica dei Fluidi:

21 November 1999

J 4
Q=

D
128
FORMULA DI POISEUILLE
(ottenuta sperimentalmente)
Valida se valida lHp. di Newton: u = 0 alla parete

V=

Q 1 J
1
=
D 2 = u MAX
A 32
2

R=

A D
=
c 4

1 J 2
V=
R
2
MOTO PIANO

(v/r) = 0 = 0
(potrebbe essere
una sup. libera)

y
L b

analogamente

1 J 2
V=
R
3

PER SEZIONE DI FORMA QUALUNQUE

V =

J 2
R

coeff. di forma

Appunti di Meccanica dei Fluidi:

21 November 1999

MOTO TURBOLENTO
di trasporto
moto
di agitazione (turbolenza)

metodo Euleriano ( punto fisso )

_
v
P

1 T
vm = v dt cos t
T 0

_
v

_
vm

per

t >T

secondo T ore

vm = f ( x, y , z , t )

v = vm + v '
Componente dagitazione

1 T '
1 T
vm ' = v dt = (v vm ) dt = vm vm = 0
T 0
T 0
analogamente

n , p ,

Appunti di Meccanica dei Fluidi:

21 November 1999

per FUNZIONI :

= n dA

n = n, m + ' n

m =

= dA
A

1
dt n ,m + ' n dA =
T T A

essendo campo fisso =

1
n , m + 'n dt =

TT
=0

= n , m dA + dA
A

1
' n dt = n , m dA
T T
A
m = n ,m dA
A

()

( )

Sostituire ad una F g la media Fm = F g m vale solo se lespressione

NON per M

lineare

1
1
Mm = dt v vn dA= dt vm +v' (vn,m +vn' ) dA=
TT
T T
A
A

1
= dA vm vn,m dt + vm vn' dt + v' vn,m dt + v' vn' dt
A
T
T
T
T T
=0
=0
incompr.

M m = vm vn ,m dA + v ' v n'
A

dA

0
8

Appunti di Meccanica dei Fluidi:

21 November 1999

essendo

(v ' v )
'

1
v ' v n' dt
T T
m

masse uguali
ma v
quindi scambi di qt di moto
appiattimento diagr. v
Eq. di Navier ( fluido incompr. ) :

vm
dA + v m vn , m dA +
A n
A

G + p m n dA
A

+ v ' v n'
A

vm
dW = 0
W t

dA
m

M ' = scambio di quantit di moto per turbolenza

Appunti di Meccanica dei Fluidi:

Sforzi tangenziali viscosi e turbolenti


v'

M1
M

10

21 November 1999

v = -vn
-M2

u
x

M 2 + 2

Per lunif. (media ) :

(v v )
'

'
n m

Moto uniforme

= cos t

in succ.

M 1m M 2 m = 0

sezioni trasversali

'

(comprendono anche M )

M ' = v ' vn'


A

per simmetria

dA

(v v )
'

v ' u ' , v ' = v 'n

'
n m

solo su A lat.

= cos t

su Alat

Eq. di Navier

vm
dA + v m v n , m dA +

n
A
A

G + p m n dA
A

+ v ' vn'
A

vm
dW = 0
W t
= vn ,m vm dA
moto perman.

dA
m

Alater .

vn,m = 0 per moto permanente


nullo su sup. laterale ma non sulle sez. trasversali (dove per vn,m sono
uguali e contrari)

10

Appunti di Meccanica dei Fluidi:

11

21 November 1999

L sen ( ) = z2 z1

z2
z1

z=0

vm
dA + vm vn, m dA + v ' vn'
A n
A
A

G + pm n dA
A

dA = 0

z2 z1
du
+ r 2 ( p1 p2 ) + m 2 r L +
L
dr
2 r L (u ' v' )m = 0
r2 L

r 2 L J =

du m
2 r L 2 r L (u ' v ' )m
dr

du

T = 2 r L m + (u ' v ' )m
dr

dum
+ (u ' v ' )m
dr

r
J
2

11

Appunti di Meccanica dei Fluidi:

12

21 November 1999

v = 0 ; tturb = 0

(u v)m

(dum/dr)

turb , visc = 0 per simmetria

Moto laminare

()

Moto puramente turbolento

() + scabrezza

Moto turbolento di transizione

(,) + scabrezza

aderente alla parete c :


SUBSTRATO LIMITE VISCOSO

12

Appunti di Meccanica dei Fluidi:

21 November 1999

13

r
du
= J = m + (u ' v ' )m
2
dr

d um
Jr
r
dr =
0
0 r dr + 0 (u ' v' )m dr + cos t
dr
2

J 2 r
um =
r + (u' v')m dr + cost
4
0

um = 0

D
r
=

um =

D
2

J D

r 2 (u ' v ' )m dr
4 4
r
2

come moto
laminare

um

= 0 per r = D/2
per r 0 , cresce

D/2
(u ' v ' )m dr
u r

APPIATTITO
confermato sperimentalmente
13

Appunti di Meccanica dei Fluidi:

14

21 November 1999

RICERCHE

(u v )
'

'

oppure (u' v' )m

1. Sperimentali
2. Teoriche
Prandtl: come per teoria cinetica dei gas
percorso di mescolamento turbolento
Hp.
conserva: la sua individualit
la sua q.ta di moto

Altre ipotesi di altri AA conducono a risultati anchessi


soddisfacenti

14

Appunti di Meccanica dei Fluidi:

15

21 November 1999

Analisi dimensionale
A) Moto uniforme

0 = f (D, S,V , , )

condotto circolare

0 = f ( R, , S,V , , )

condotto di forma qualunque

forma
Moto unif. laminare

0 = f1 (D,V , )

controllo

speriment
.

S coperto da pellicola aderente parete


non vi sono scambi di quantit di moto
D , V , grandezze fondamentali

0 = k D V
0 [F L2 ]

D[L]

V [L T 1 ]

[F T L2 ]

F L2 = L L T F T L2
L + 2 = 2

T + = 0
F = 1

= 1
=1
=1
15

Appunti di Meccanica dei Fluidi:

16

21 November 1999

V
D

0 = k
0 =

D
V
J J = 4k 2
4
D
J = 32

V
2
D

teorico

0 = 8

(k = 8 )

V
D

BASTA 1 PROVA : noti , V , D , J k

B) Moto unif. puramente turbolento


Hp.

sD

oppure s = 0

0 = f 2 ( D ,V , )
0 = 1 D V
D[L ]

V [L T 1 ]

[F L4 T 2 ]

[F L2 ]

F L2 = L L T F L4 T 2
+ 4 = 2

2 = 0
= 1

= 0

= 2
= 1

16

Appunti di Meccanica dei Fluidi:

17

21 November 1999

0 = 1 V 2
- basterebbe 1 sola prova per 1

S
: basta 1 serie di prove
D

- se c S 1 = 1

0 =

D
J
4

4 1 V 2
1 V 2
J=
= 4
D
g D
1 =

0
V 2

- n indice di resistenza
- resistenza ridotta

DARCY WEISBACH

V2
V2
J =
= 8 1
2gD
2gD

formula

sperimentale

[ = 8 1 ]

17

Appunti di Meccanica dei Fluidi:

18

21 November 1999

Numero di Reynolds
0

TURB. PUR .

LAM .

1 V 2
V D
=
= cos t
V

k
D

n puro

Re =

V D

n puro

indice del grado di turbolenza

Re C 2000

LAMINARE

valore critico ( stato critico )

TURBOLENTO

log
64/Re

Rec = 2000

= 8 1 = 8

log Re

0
8
8 V 64
1
=

=
=
64

Re
V 2 V 2
D
Re
18

Appunti di Meccanica dei Fluidi:

19

21 November 1999

TUBI LISCI ( moto uniforme in zona di transizione )

S =0

0 = f 3 ( D ,V , , )
=

V D
Re

0 = f 4 ( D ,V , , Re )

0 = 1 (Re ) V 2
occorre 1 serie di esperienze
Blasius ( Re c < Re 10 5 e oltre )

= 0,316 Re 0.25
.
V2
0316
.
0.25
V2
V 175
J =
=

= cos t 125
2 g D 2 g 0.25 V 0.25 D0.25 D
D.

dipende dal
fluido

Prandtl V.Karman
1
2.51
= 2 log

Re

19

Appunti di Meccanica dei Fluidi:

20

21 November 1999

tipo di moto

Vm
J =k n
D
Hp.

se

= Re b

m+ n = 3

(mon om ia )

V2
V 2 b
J =
= cos t 1+b
2gD
D
m + n = 2 b +1+ b = 3

c.v.d.

log
0,316 Re

-0,25

64/Re

2000

4000

log Re

20

Appunti di Meccanica dei Fluidi:

21

21 November 1999

Lespressione di Prandtl-V.Karman

= 2 log

2.51
Re

deriva da :
- Hp. percorso di mescolamento turbolento (Prandtl)
- Hp. similitudine dei diagrammi di velocit in tubi lisci

Si introduce

0
1 V 2

u =
=
=V

8
*

velocit di attrito

um

115
. D 8
=

Re

y
substrato
limite
viscoso

21

Appunti di Meccanica dei Fluidi:

22

21 November 1999

Moto uniforme TUBI SCABRI

per definire S non basta una lunghezza

Nikuradse (1930)
d
log

Re *70 = (u *d)/ di attrito


d/D
per Re

log Re
= cost

MOTO PURAMENTE TURBOLENTO

Prandtl-V.Krmn per tubi scabri

1
1 d
= 2 log

3
.
71
D

22

Appunti di Meccanica dei Fluidi:

21 November 1999

23

Moto unif. TUBI SCABRI REALI

log

turb. di
*
transiz. Re =70
/d

laminare

puram. turbol.
log Re

ABACO DI MOODY

Le asperit escono gradualmente dallo strato limite viscoso


COLEBROOK e WHITE

1
1
2.51
= 2 log
+

Re 3.71 D
va bene nella zona turb. di transizione perch si raccorda con tubi lisci ( [ /(3,71 D)]
trascurabile rispetto a [2,51/(Re )]), ma vale anche per il moto puramente
turbolento ([2,51/(Re )] trascurabile rispetto a [ /(3,71 D)] )

MA

implicito

23

Appunti di Meccanica dei Fluidi:

24

21 November 1999

VERIFICA
1. Dati : Q , D ,

? J

Re Moody J
2. Dati : J , D ,

MOODY

? V,Q

Re = Re

COLEBR.

2g D J D
=
2g D J
V

noto

V =

2 g D J
Q

PROGETTO
Dati : Q , J ,

?D

V2
D =
D5 =
2 g J

Q2

2 g J
4

MOODY :

Q 2 16
'
'
D1 , Re1 D2 = 5
D1
2 g J 2
ecc.

24

Appunti di Meccanica dei Fluidi:

21 November 1999

25

Formule esplicite ( Colebrook )


1. Cozzo
2

5.1 ( D )0.91
g

= 0.021
log
+

0.091
8
Q
3
.
71

< 4 % ma normalmente + piccoli

2. Citrini
2

4
8
1 +

= 1 +

Re
Re

1
D
= 4 log 3.71

25

Appunti di Meccanica dei Fluidi:

26

21 November 1999

FORMULE PRATICHE

(Empiriche)

1. Pi antica COUPLET (Versailles)

D J
= cost
2
V

Moto pur. turbolento


assoluta ?!

2. PRONY

D J
b
=
a
+
V2
V

Moto turb. di transizione

3. DARCY

D J
b
=
a
+
V2
D
- moto puramente turbolento
- scabrezza relativa

D D

- tubi in ghisa
- a e b doppi dopo esercizio

Q2
J = 5
D
= a1 +

b
D

D 500mm

26

Appunti di Meccanica dei Fluidi:

21 November 1999

27

4. CHEZY

C=

V2
J= 2
C R

8 g

cofficient e

di

scabrezza

C non n puro
Per un assegnato tubo si ha che : C = cost ( ) = cost moto
pur. turb.
C ( ) non dipende dal fluido
- Bazin

C=

87

1+
R

- Kutter

C=

100
m
1+
R

- Strickler

C = c R

J=

c R
- Manning

c ,

V2
2

n=

1
6

indice di scabrezza

4
3

1
c

27

Appunti di Meccanica dei Fluidi:

28

21 November 1999

5. CONTESSINI
condotte in acciaio
= 0.0012
= 0.0020

Q2
J =
D
= 5.26
= 5.44

tubi nuovi
tubi usati

UTILE PER DIMENSIONAMENTO

6. MONOMIE

Qb
J = a c
D

1.75 b 2

valgono solo per il fluido sperimentato

28

Appunti di Meccanica dei Fluidi:

29

21 November 1999

PERDITE DI CARICO LOCALIZZATE

- linee carichi totali e piezometriche sono solo "linee di raccordo"

V2
H = n
2g

- Come moto puram. turbol.

n = cost [ n = n(Re) solo per ( V basse ) Re bassi ]


V12/2g

Y'

'H

Y''

H
2
V2 /2g

H = + V V
2

2g

' H = H Y' Y' '

convenzionalmente
continue

29

Appunti di Meccanica dei Fluidi:

30

21 November 1999

Brusco allargamento

H
2

V1 /2g

V2 /2g

p2/

p1/

V1

V2

Hp. 1. Resistenza delle pareti trascurabile: v variabile come


verso, tronco breve
2. Arbitraria: p idrostatica sulla corona circolare
Proiezione delleq. globale nella direzione del moto :

p1 A1 + p1 ( A2 A1 ) + Q V1 = p2 A2 + Q V2

Q = A2 V2
A2 ( p2 p1 ) = A2 V2 (V1 V2 )
> 0 perch V2 < V1
piezometrica aumenta
30

Appunti di Meccanica dei Fluidi:

31

21 November 1999

Se condotta inclinata :

p2
p

+ z 2 > 1 + z1

p1
V12
p2
V22
H = z1 + + 1 2 g z2 + + 2 2 g

z1 = z2
1
2
1
p2 p1 = V2 (V1 V2 )

H =

1
(V12 V22 + 2 V22 2 V1 V2 )
2 g

( )
H = V V

2g

formula di
BORDA

altezza cinetica della


velocit perduta

Hp.1

significa : = 0 fluido perfetto


La perdita H perdita di energia meccanica (cinetica)
V2
UTILE:
.Va in agitazione che si dissipa solo con
2g
lintervento di

31

Appunti di Meccanica dei Fluidi:

32

21 November 1999

Perdita di sbocco

H = V /2g
2

H =

(V1 V2 )2 (V1 0)2


2 g

V1

2g

V12
=
( )
2 g

perdita piccola
2
1H = V2 /2g

V2

V22
H =
+ perdita nel divergente
2 g
1H
32

Appunti di Meccanica dei Fluidi:

33

21 November 1999

Perdita di imbocco

1H
H = 0 .1

2H

V2
V2
V2
+ 0 .4
= 0 .5
2g
2 g
2g

Vc /2g

2,8 V /2g

Vc

pc/

Esperienza : CC = 0.61

Cv = 0.98

H = 1 H + 2 H
Vt (torricelli ana )

VC = Cv Vt

V
CC
VC2 1 C v2
Vt 2
VC2
VC2 1
1 H =

=
2 1 =
2
=
2 g 2 g 2 g Cv
2 g C v ( 1)
AC VC = AC VC CC = A V VC =

VC2
=
(1 Cv2 ) =
2 g
V 2 1 Cv2
V2
=

0.1
2
2 g Cc
2g
2

2
(
VC V )
H=
(BORDA) =

2 g

1 V

V =
2 g CC

V2 1

V2
=

1 0.4
2 g CC
2 g
33

Appunti di Meccanica dei Fluidi:

34

21 November 1999

H = H 1 + H 2
V2
H = 0.5
2 g
Piezometrica (da linea CT)
2

Cc 2 g

2g

V = 1 V = 2 .7 V
c

2g

Piezometrica (da pelo libero)

V2
VC2
1H +
= 2. 8
2 g
2 g
h
C

Se da calcolo

per H 2 O )

p*a
X>

p*a
X =

VC max

p *a
(= 10 .33m

e CC sez. di controllo

pa*
= 2 g h +

(trascuro

1 H )
34

Appunti di Meccanica dei Fluidi:

21 November 1999

35

H2O Qmax = C C A 2 g (h + 10 .33 )


in realt

pa* pv*
10.33 0.20m

Qmax CC A 2 g (h + 10 .13)

Altra perdita dimbocco

V /2g

CC = min 0.5
V 2 1 Cv2
V2
1 H =

= 0.16
2 g CC2
2 g
2

V2 1
V2
2H =

1 =
2 g C C 2 g

V2
H = 1. 16
2 g

35

Appunti di Meccanica dei Fluidi:

36

21 November 1999

Perdita per brusco restringimento

V1

D1

V2

D2

V22
H = 0.5
2 g

Se

D1
2
D2

Se

A1
D

= 2 1 = 2
A2
D2

V22
H = 0.3
2 g

V22
H = n
2 g
Convergenti
flesso
NO

36

Appunti di Meccanica dei Fluidi:

37

21 November 1999

DIVERGENTI

V1

V2

MEGLIO
V1

V2

Gibson
2
(
V1 V2 )
H = m( )

2 g

m = MIN
m = MAX = 1.2

per = 6
per = 65

dipende dalle
perdite continue

Escande : creando depressioni elimina il distacco di vena e


diminuisce H.

37

Appunti di Meccanica dei Fluidi:

38

21 November 1999

STROZZAMENTI
Cambiamenti di direzione

Regola la
portata

A
A1

H =
m=

(VC V )2
2 g

Ac

V2 1
=

1
2 g m CC

A1
A

aperta
H

JmL

Vm2/2g

L1

L2
L

V2
Y = L1 J + L2 J + H +
2g
2

V2 L 1
Y=
+
1 + 1
2 g D m C C

m V
38

Appunti di Meccanica dei Fluidi:

39

21 November 1999

ESEMPIO

n, d, l
D1 L1

d
?

D3 L3
m

39

Appunti di Meccanica dei Fluidi:

40

21 November 1999

CONDOTTE IN DEPRESSIONE

LCT A

pa /

LPz A

LCT

LPz

pa /

V /2g

V2
+JL =Y
2g

J =

2g D

40

Appunti di Meccanica dei Fluidi:

21 November 1999

41

NO !
p a*/

Depressione
assoluta
LPz A
LCT A
V2/2g

pa /

41

Appunti di Meccanica dei Fluidi:

21 November 1999

42

FLUIDO PERFETTO

V /2g
A
pA/

Caso 1

Se in tutti i punti della condotta verificata la relazione:


*
p
pa

il moto REGOLARE e la situazione quella rappresentata in figura.

42

Appunti di Meccanica dei Fluidi:

21 November 1999

43

Caso 2
Se in almeno un punto della condotta risulta:
*
p
pa
>

le condizioni di funzionamento cambiano


MOTO A CANALETTA

H
2

VA /2g

V /2g
2

VA /2g

A
B
*

pa /

- da valle depressione max = - pa*/


- poi parallela al tubo
- fra A e B V2/2g

sezione

43

Appunti di Meccanica dei Fluidi:

21 November 1999

44

JL Vx /2g

Pa*/
2

V /2g

LCT A

M
Pa*/
2

V /2g
ZA
LPz A
ZM

Pa*/
Z*

moto a
canaletta
ZB
=0

2
pa*
pM* Vmax
ZA +
= ZM +
+
+ J L'

2 g

Vmax

J = 2
R

2
2
Vmax
Vmax
ZA = Z +
+ L 2
Z*
2 g
R
*

44

Appunti di Meccanica dei Fluidi:

45

21 November 1999

ZA-ZM
M

JL

P
p M/

V /2g
ZA

Depressione

PM
V2
p*a
= J L+
(Z A Z M )

2 g

(7 8m)

45