Sei sulla pagina 1di 18

Copyright by: Bigol News - Testata Registr. Trib.

Napoli 20/2008 del 28/02/2008

ROMA-NAPOLI: LODIO ED IL DOLORE SONO TORNATI A MESCOLARSI


Striscioni contro la mamma di Ciro Esposito in Curva Sud
Antonella Leardi: Pregher per loro

Roma, 4 aprile 2015, allo Stadio Olimpico c la Serie A: c Roma - Napoli. Una partita diversa. Una partita unica.
Una partita dove i valori sportivi dovrebbero, e dovevano, mescolarsi con valori morali esemplari dopo quel che
successe lo scorso 3 maggio 2014 a Tor di Quinto in occasione della finale di Coppa Italia tra Napoli e Fiorentina,
dove Daniele De Santis, ultr della Roma e simpatizzante dellestrema destra capitolina, decise con un colpo di
pistola di stroncare la vita a Ciro Esposito, tifoso partenopeo, deceduto dopo unagonia di circa 50 giorni al
policlinico Gemelli.
Ma, come di consuetudine, basta un momento e poche persone per rovinare quel che doveva essere un
momento speciale. Le limitazioni date ai tifosi partenopei residenti in Campania e lo scarso afflusso dei tifosi
azzurri provenienti dalle altre parti dItalia, non pi di una trentina che hanno mostrato nel loro settore
dellOlimpico la scritta Ciro x sempre hanno solo contribuito ad evitare problemi dordine pubblico perch
questo Roma - Napoli ha aggiunto unaltra macchia indelebile alla tragedia di Ciro Esposito.
Che cosa triste lucri sul funerale con libri e interviste, questo il primo striscione andato in scena nella Curva
Sud occupata dallo zoccolo duro della tifoseria romanista, chiaramente rivolto alla mamma di Ciro che, lo scorso
primo aprile, ha presentato nella capitale il libro Ciro Vive. C chi piange un figlio con dolore e moralit e chi
ne fa un business senza dignit. Signora De Falchi onore a te, lo striscione apparso pochi istanti dopo il primo in
memoria di Antonio De Falchi, tifoso della Roma ucciso a calci e pugni da un gruppo di ultr rossoneri a Milano il
4 giugno del 1989 prima di Milan Roma. Il tutto condito da cori discriminatori e quella scritta pro-De Santis
Daniele con noi.
Unanime, scontate e prevedibili tutte le reazioni arrivate dal mondo
politico che condannano quelle frasi ingiuriose e calunniose, ma da
queste personalit pi che parole si aspettano fatti. Condivisibili le
parole del legale della famiglia Esposito, Angelo Pisani che chiede la
squalifica dello stadio per il rispetto e la legalit dei valori dello
sport poco tutelati dalla Figc. Riflessive e dignitose i pensieri della
mamma di Ciro: <<Ho visto la partita in tv, sono stata ferita da
quelle parole orribili, affido chi ha scritto quegli striscioni nelle mani
di Dio affinch possa cambiare il loro cuore. Non sanno cosa
significa perdere un figlio e vedersi stravolta la vita>>, le frasi di una donna, di una madre, che non ha mai perso
lucidit con il dolore nel cuore.
Questa la cronaca dei fatti. La polizia in aiuto con la Digos ha gi acquisito i filmati per esaminarli ed individuare
gli autori del triste spettacolo avvenuto nella Curva Sud. Roma Napoli lascia, ancora una volta, ferite profonde
lontane dal significato della parola Sport.
Ferruccio Montesarchio

Nel lunch match della ventinovesima giornata di serie A, il Napoli perde allOlimpico contro la Roma,
una delle concorrenti per un posto in Champions. Le due squadre, non stanno affrontando un bel
momento della stagione ed infatti i primi minuti di gioco li hanno passati a studiarsi con manovre
molto lente e macchinose. Al 21 minuto, la Roma trova il vantaggio nella prima azione offensiva con
il gol di Pjanic lasciato da solo nell'area partenopea. Molto polemica stata l' esultanza del
centrocampista giallorosso contro i suoi propri tifosi. Il Napoli prova a creare delle azioni, ma la
squadra di Garcia si chiude nella sua met campo non facendo trovare al Napoli possibili varchi per il
pareggio. Nel secondo tempo le due squadre si sono annullate fino a quando Benitez mette in
campo Gabbiadini, sostituendo uno spento Callejon il quale, nel corso del primo tempo, ha sciupato
un gol gi fatto perdendo il momento giusto. Ed proprio Gabbiadini che subito si mette in mostra
con un bel tiro a volo, ma lex De Sanctis, uno dei migliori in campo, respinge in angolo.
Successivamente, Benitez stupisce tutti sostituendo inspiegabilmente Higuain per Zapata. La Roma in
contropiede rischiava di raddoppiare, ma Iturbe non riesce ad inquadrare la porta. Unica nota
positiva azzurra il ritorno di Insigne in campo dopo il grave infortunio subito nel girone di andata
contro la Fiorentina. La Roma di Garcia, dopo la vittoria a Cesena, ritorna a vincere tra le mura
amiche, successo che mancava da ben quattro mesi. Benitez, ancora una volta, attua un turnover
inspiegabile lasciando in panchina Koulibaly, Gargano, Hamsik, Zuniga, Inler ed il solito Gabbiadini
preferendo partire dal primo minuto con Britos, Jorginho ed un deludente de Guzman. Il Napoli deve
ritornare a vincere e a convincere perch mette in serio pericolo un posto per lEuropa.

LORENZO CASTALDO

Juventus inarrestabile: allo Stadium cade anche lEmpoli


Tevez e Pereyra mettono al sicuro lo scudetto. Nel finale espulso Sarri.
Nonostante le assenze di Pirlo, Marchisio e Vidal che potevano far preoccupare, la
Juve non fa sconti e rifila un 2-0 allEmpoli. I toscani sono passati in svantaggio sul
finire del primo tempo quando Tevez scaglia una bomba su una punizione a 2 in
area (regalata da Giacomelli). Gli uomini di Sarri, espulso nel finale, nella ripresa
creano pi di un grattacapo e ci sono volute le parate di Buffon su Saponara, su
Pucciarelli (2 volte) e su Croce per blindare il risultato. Poi nellultimo minuto dei 5
di recupero, Pereyra arrotonda il risultato mandando in rete dopo una respinta di
Sepe. Con questa sono 5 le vittorie in cui la Juve (contando anche la Champions)
non subisce goal. Con 14 punti sulla Roma a 9 giornate dalla fine, Allegri pu
considerare il tricolore gi suo e concentrarsi al meglio sulla Coppa e sulla
Champions, speranzoso di recuperare qualche infortunato. Gi marted contro la
Fiorentina dovrebbe ritornare Marchisio, Vidal uscito zoppicante con lEmpoli non
sembra preoccupare, Pirlo dovrebbe farcela con il Monaco, mentre per Pogba c
la speranza di recuperarlo per il finale di stagione.
Sintesi Una sola novit per lEmpoli con Barba per Tonelli (non al meglio), poi
solito 4-3-1-2 con Saponara alle spalle del tandem Pucciarelli-Maccarone.
Discorso diverso per Allegri che, a causa delle molte assenze, costretto a fare
di necessit virt. Il tecnico opta per un 3-5-2 con Ogbonna al posto di Chiellini
al fianco di Bonucci e Barzagli. A centrocampo c Padoin in cabina di regia,
affiancato da Vidal e Sturaro, mentre in avanti in coppia con linstancabile Tevez
(rientrato solo giovedi dallArgentina) c Llorente e non Morata. I toscani
lasciano liniziativa agli avversari difendendosi per con ordine: sono infatti
pochi gli spazi lasciati ai bianconeri che arrivano al tiro in poche occasioni. Per
primo ci prova Tevez ma la sua conclusione da fuori respinta da Sepe. Luomo
pi pericoloso lapache che ci riprova in slalom, saltando 3 avversari e
presentandosi solo davanti a Sepe, ma il portiere di propriet del Napoli
eccezionale in uscita. Ancora Sepe poi protagonista con una grande parata
su Lichsteiner. La partita per non si sblocca e cos serve un episodio per
rompere gli equilibri: al 42 Rugani, pressato da Sturaro, appoggia la palla su
Sepe che lafferra con le mani invece che spazzare. Per larbitro fallo e assegna
una punizione di seconda allinterno dellarea alquanto dubbia: Vidal la tocca
per Tevez che con un missile sotto la traversa sigla l1-0. Si va cos al riposo. Nella
ripresa i bianconeri si limitano a gestire il pallone senza mai affondare. LEmpoli
prova subito a reagire con un tiro a volo di Saponara ma Buffon attento.
Ancora i toscani sfiorano il pareggio: al 51 Valdifiori, con un lancio lungo da
dietro il centrocampo, serve Pucciarelli a limite dellarea che colpisce subito di
testa, ma Buffon miracoloso e manda in angolo. Il duello si ripete al 68,
quando lattaccante prova ad aggirare Buffon, ma il portiere gli tocca il pallone
che arriva a Croce la cui conclusione respinta dal numero 1 azzurro. I
bianconeri gestiscono il pallone alla perfezione e in pieno recupero (94) ancora
una grande azione di Tevez propizia il raddoppio di Pereyra, bravo a raccogliere
la respinta di Sepe. Nel finale di gara un nervoso Sarri si fa espellere.

Vincenzo Vitale

MILAN: E SONO DUE! PALERMO BATTUTO 1-2


IN GOAL CERCI, MENEZ E DYBALA
Il Milan trova la sua seconda vittoria consecutiva e
Inzaghi trova un po di serenit. Vittoria esterna per i
rossoneri a Palermo per 1-2. Partita divertente ed
equilibrata per lunghi tratti, la squadra di Inzaghi trova
il vantaggio al 37' con il primo goal in rossonero di Cerci
che batte Sorrentino. Nella ripresa Dybala trova il
pareggio su calcio di rigore al 72', rigore procurato da
Belotti che viene atterrato da Paletta in area. All'83' la
svolta della partita, Menez ruba palla a met campo e
sfidando tutti arriva in area e batte Sorrentino con un
bel tiro. Il Milan non vinceva fuori casa dalla sfida col
Verona, e trova questo 3 punti che sono ossigeno pure
per la classifica.

LA FIORENTINA VINCE E TROVA IL QUARTO POSTO


BATTUTA LA SAMP 2-0
La sfida per il quarto posto lo vince la Fiorentina che
batte 2-0 la Samp. Sotto un diluvio universale Diamanti
e Salah si esprimono al meglio e danno spettacolo al
Franchi. Partita molto equilibrata con azioni da una
parte e dall'altra per pi di un ora, il vantaggio viola
arriva al 61' con un tiro a giro perfetto di Diamanti che
batte Viviano. Nel giro di 3 minuti il raddoppio viola con
una serpentina di Salah che fa impazzire lo stadio. La
viola trova una vittoria importantissima per la classifica,
ipotecando cos l'Europa per l'anno prossimo.
Dario Vezzo

Il Sassuolo ha quasi raggiunto lobiettivo dei


quaranta punti che sinonimo di salvezza. Al
Mapei Stadium va in scena un primo tempo
ricco di emozioni. Il tiro a volo di Meggiorini al
18 vale da solo il prezzo del biglietto, ma il tiro
del giocatore giallobl sbatte sulla traversa. La
sfortuna vuole che sul cambio di fronte,
Gamberini, in gioco pericoloso, causa il rigore
che porter al gol Berardi. Paloschi va vicino al
gol nel finale del primo e del secondo tempo va
vicinissimo al gol, ma nonostante luomo in pi
(espulso Peluso al 56)il Chievo non trova il pari
meritato. I clivensi sono a +10 dalla zona
retrocessione.

Il Torino continua la corsa verso lEuropa che adesso


dista solo cinque punti. A Bergamo la squadra di
Ventura chiude la partita nei primi quarantacinque
minuti: al 20 Quagliarella piega le mani di Sportiello
(non esente da colpe) con un gol da piazzato da
venticinque metri, Glik al 40 segna un bel gol in
mischia. La met dei gol del Toro sono del capitano
granata e di Quagliarella. Nella ripresa gli ospiti vanno
vicino al terzo gol in contropiede, Pinilla prima sfiora la
rete in rovesciata, poi segna con una splendida
sforbiciata ma non basta. Nei minuti finali espulsi il
cileno neroazzurro e Basha. Atalanta a +4 sul Cesena.

R.Agnello

Sembrava una di quelle giornate gi decise, lInter doveva solo


scartare luovo di pasqua davanti i suoi tifosi che pregustavano
gi il sapore dolce della vittoria. Invece il cioccolato si
trasformato in un boccone amaro, di quelli inaspettati,
rovinando cos laria di festa. Il Parma gioca con il cuore e alla
fine pi che meritatamente esce indenne da San Siro dando una
prova dorgoglio allItalia intera. LInter passa in vantaggio a
met primo tempo grazie ad una conclusione sporca di Guarin
che, deviata, spiazza Mirante. Tutti si aspettano da quel
momento un Inter pi rilassata grazie al gol, pronta a far un sol
boccone dellagnello sacrificale. Invece lInter torna ad
incepparsi, a non macinare pi gioco e soprattutto farprendere
coraggio agli avversari. Negli ultimi secondi della prima frazione
di gioco i giallobl trovano meritatamente il pari grazie ad un
bel colpo di testa di Lila lasciato solo in area. Nel secondo tempo
nonostante la strigliata lInter continua ad essere molle e
svogliata ed in pratica non si rende mai davvero pericolosa, il
Parma anzi a pungere in contropiede andando vicinissima al
clamoroso vantaggio con Belfodil. E crisi e soprattutto sono
tanti, sonori fischi.
Antonio Greco

Parma: Albertini vuole salvare il Parma


Arriva una mano di quelle che possono davvero aiutare a
salvare il salvabile. A tentare di rassicurare tutta Parma
ci ha infatti pensato lex vicepresidente della Figc
Demetrio Albertini. Dobbiamo rendere appetibile il club
e il suo titolo sportivo. Ho accettato di incontrare i
curatori fallimentari, sono a loro disposizione e avr
contatti con la Lega. Far di tutto perch si riparta dalla
Serie B.
Inter: Mancini mette tutti in punizione
Come a scuola Mancini bacchetta linter e obbliga i suoi
giocatori ad essere presenti alle 7:00 alla pinetina nella
Domenica di Pasqua. Un ora di strigliata, tanti musi
lunghi e tutti a sgobbare in campo gi dalle 8:00.
Antonio Greco

EUNA LAZIO DA CHAMPIONS


La Lazio espugna 3-1 il SantElia. Vantaggio biancoceleste nel primo tempo col solito Klose, che
sfrutta un intelligente sponda si Mauri. Nella ripresa pari momentaneo dei rossobl con Sau. Poi
due rigori per la Lazio: il centrocampista argentino realizza il primo e calcia alle stelle il secondo. Ci
pensa Parolo su punizione in pieno recupero a mettere in cassaforte i tre punti. Questa sconfitta
vede un Cagliari sempre pi in crisi e verso il baratro della B: i sardi si trovano con 21 punti in
classifica, a -5 dallAtalanta quartultima. Ben diversa la situazione della Lazio: gli uomini di Pioli
restano sempre a -1 dalla Roma, seconda in classifica, ma soprattutto allungano sulla quarta, +6
sulla Fiorentina.

HARAKIRI VERONA
Pareggio amaro per lHellas Verona, che al Bentegodi si fa rimontare un iniziale vantaggio di 3 a
0. Pronti via e il Verona subito in vantaggio con il solito Luca Toni. Al 30 arriva il 2-0 grazie ad un
autentico capolavoro di Juanito Gmez che prende palla sul limite dellarea e poi lascia partire una
conclusione a giro che va a infilarsi allincrocio. Nella ripresa sembra fatta per il gialloblu, che
triplicano il vantaggio con un gran gol di Toni. Il Cesena, per non molla e nel giro di 10 minuti
trova i 3 gol della rimonta: segna prima Carbonero, poi una spettacolare punizione di Brienza e
infine il gol di Succi che fissano il definitivo risultato di 3-3. Il Cesena resta ancora in zona B, con 22
punti, mentre il Verona sale a 33.
Alessandro Fusco

Focus serie d COPPA CAMPANIA


Vince il Boca Futsal, ma vincono anche le due spettacolari tifoserie al palasport di Cercola. Gi siamo stati testimoni della passione
che si vive in molte realt di serie D e assistere ad una finale di Coppa Campania davanti ad una cornice di pubblico da brividi ha
fatto davvero piacere. Una bella partita, pi bloccata nel primo tempo con il Real Agerola che affida tutte le sue giocate in fase
dimpostazione a capitan Nastri, maggiore qualit nel quintetto di Telese che prova ad affondare i colpi con lestro di Saquella e
Selvaggio. E una clamorosa palla gol fallita dallAgerola a indirizzare, probabilmente, la partita. Mancano 5allintervallo e il Boca
trova invece la forza per un uno-due micidiale con Selvaggio abile a trafiggere il portiere dopo una respinta e Iannotta che deve
soltanto depositare il pallone in porta al termine di una perfetta ripartenza. I ragazzi di Alfano mancano anche il terzo gol allo
scadere. Nella ripresa Mascolo a sfruttare unazione in mischia ridando fiato alle speranze dellAgerola. Ci pensa per Vivenzio, su
perfetto schema dangolo, con un siluro allincrocio dei pali a ristabilire le distanze. Tanta volont, poca concretezza, complice
anche la bravura nella fase difensive dei sanniti e la partita non cambia volto, anzi, il Boca a chiuderla con i gol di Selvaggio e
Vivenzio (5-1). E la gioia pu esplodere al triplice fischio di chiusura. Domani ampia sintesi con tutte le immagini della partita (poi
la differita integrale su Luna Sport), le interviste del dopo gara e questa sera sulla nostra pagina facebook lalbum delle emozioni di
una finale che sullalbo doro del campo ha il nome del Boca Futsal, quella degli spalti avr inciso nella memoria un applauso
.
comune a due splendide societ, esempio di futsal vero.
Catello Carbone

Foto di Catello Carbone

27 LEX LEWANDOWSKI CONDANNA ESPUGNA DORTMUND, WOLFSBURG CONTINUA A VINCERE


Non contano i 31 punti di distacco (adesso 34), Borussia Dortmund-Bayern Monaco sempre un match pieno di
motivazioni. A deciderlo, e a condannare il suo Borussia, il colpo di testa dellex Lewandowski consegnando a
Pep Guardiola la vittoria numero 50 in Bundesliga. In attesa di sfidare il Napoli nei quarti di Europa League, il
Wolfsburg continua a vincere stavolta stendendo 3-1 lo Stoccarda con la doppietta da fermo di Rodriguez e il
primo gol in bundes di Schrrle. Sugli altri campi in zona Champions stravincono anche Leverkusen e Gladbach,
questi ultimi si confermano al terzo posto con il 4-1 esterno ai danni dellHoffenheim, mentre le aspirine
affondano 4-0 lAmburgo grazie alle doppiette di Castro e Kiessling. LAmburgo non vince dal 7 febbraio, e ora,
terzultimo, vede lo spettro retrocessione. Importante la vittoria di misura del Friburgo nello scontro diretto
contro il Colonia (1-0), vince anche lHertha, 2-0 contro il Paderborn. Pari-spreco per Entraicht e Werder, pari
anche in zona Uefa tra Schalke e Augsburg che lasciano invariate le distanze.
G.Castellano

PUNTO LIGA E LIGUE 1


Il Real stravince, il Bara solo di misura
Nella 29 giornata della Liga, il Real Madrid si diverta al Bernabeu
contro il Granada asfaltandolo per 9-1. La sfilata del gol inizia al 25
minuto con Gareth Bale, mentre bastano solo 13 minuti a Cristiano
Ronaldo per segnare una strepitosa tripletta. Nel secondo tempo si
unisce alla sagra del gol anche il Francese, Benzema, che segna una
doppietta, insieme a Cristiano Ronaldo, che sommati a quelli del primo
tempo fanno 5 gol in una sola partita, numeri impressionanti. C
anche spazio per un autogol di Mainz, mentre in gol della bandiera per
i Granada la segna al 73 minuto Ibanez.
Il Barcellona, invece, vince solo 0-1 fuoricasa contro il Celta Vigo. La
rete della vittoria la segna al 73 minuto Mathieu. Con questa vittoria il
Bara rimane a +4 punti dal Real Madrid, mentre lAtl.Madrid pu
essere la sorpresa per il secondo posto con soli 5 punti di distanza dai
cugini del Real.
Altri risultati della Liga: Eibar-Vallecano 1-2; Siviglia-Ath.Bilbao 2-0;
Cordoba-Atl.Madrid 0-2; Almeria-Levante 1-4; Malaga-Real Sociedad 11; Valencia-Villareal 0-0; Getafe-La Coruna 2-1.
Nella 31 giornata della Ligue 1 si conclude in maniera pi che positiva
per il Paris Saint-Germain che vince il Big match in casa del Marsiglia.
La sfida finisce 2-3, con il primo gol segnato al 30 minuto da Gignac, al
Paris bastano soli 5 minuti per pareggiare con Matuidi, ma le
distrazioni in difesa sono troppe, e Gignac al 43 minuto firma la sua
doppietta personale. Nel secondo tempo, in Paris entra in campo con
tutto un altro spirito e riagguanta il risultato con Marquinhos al 49
minuto. La squadra parigina trova il definitivo gol della vittoria grazie
ad un autogol di Morel al 51 minuto. Il Paris con questa vittoria
rimane solitaria in testa alla classifica ma il Lione sempre li, col fiato
sul collo ad un solo punto di distanza.
Altri risultati della Ligue 1: Monaco-St. Etienne 1-1; Guingamp- Lione
1-3; Nizza-Evian TG 2-2; Montpellier-Bastia 3-1; Metz-Tolosa 3-2;
Lorient-Rennes 0-3; Lilla-Reims 3-1; Bordeaux-Lens 2-1; Nantes-Caen
1-2.

MARCO SORRENTINO

31 turno: il chelsea rischia, ma remy risolve. larsenal travolge i reds, utd ok


Ancora lui Loc Rmy, come un turno fa, nel 22 marzo scorso, il francese toglie le castagne dal fuoco per il Chelsea. Dopo
il vantaggio dal dischetto di Hazard, gli uomini di Mourinho erano stati raggiunti dal gol da 60 metri di Adam (il gol
dellanno) ma la rete dellattaccante ex Newcastle messa a segno al 62 regala i tre punti ai blues. LArsenal un ciclone e
e allEmirates spazza via il Liverpool con un 4-1 che fa rumore e porta momentaneamente i gunners al secondo posto in
classifica. Vittoria e sorpasso anche per lo United, al quinto successo consecutivo, che trascinato da Herrera (doppietta)
e Rooney archivia la pratica Aston Villa (3-1) e si porta a +1 sui cugini del City, attesi dal Monday night contro il Crystal
Palace. Rallenta il Tottenham, a reti bianche contro il Burnley (che invece conquista un punto importante), si ferma
invece il Southampton che cade in casa dellEverton. In zona retrocessione tre punti speranza per il Leicester, ultimo, che
supera 2-1 il West Ham e grandissima vittoria esterna del Qpr che con un roboante 4-1 espugne West Bromwich.
Vittorie per Swansea e Sunderland, rispettivamente su Hull City e Newcastle.
G.Castellano

La serie A ad un passo: questo quello che tutti, in casa Carpi e non solo, hanno pensato guardando il risultato
dello scontro al vertice con la seconda della piazza, il Bologna, con il risultato finale fissato sul netto 3 a 0 per i
padroni di casa e sempre pi capolisti della serie cadetta 2014/15. Partita mai in discussione quella portata a
casa dagli uomini di mister Castori contro un Bologna, illustre decaduta dalla massima serie e pi che mai
intenzionata a ritornarci il pi presto possibile: 12 punti di vantaggio del Carpi e una rosa al cui interno
solamente 2 degli 11 titolari hanno assaggiato per almeno una volta lerbetta della serie A. Pareggio in trasferta
per la terza della piazza, il Vicenza, fermato sull1 a 1 in casa della Pro Vercelli. Ne approfitta lAvellino, il quale
vince di misura per 1 a 0 in casa contro il Modena e si trova a meno 1 dal Vicenza. Con lo stesso risultato, ottiene
la prima vittoria sulla panchina del Livorno, il neo tecnico Cristian Panucci, contro il Lanciano. Vince in trasferta il
Perugia per 0-2 sulla Virtus Entella. Altre vittorie importantissime in esterna in chiave salvezza arrivano dal
Brescia (2 a 3 allo stadio Adriatico di Pescara) e il Catania (prima vittoria in trasferta in questo campionato
ottenuta in quel di Varese con un netto 0-3), risultati che rilanciano entrambe le squadre in cerca di punti vitali
per uscire dalla zona rossa. Vince ancora il Latina, questa volta sul Cittadella con il risultato di 3 a 2,
allontanandosi definitivamente dalle zone basse e posizionandosi a met classifica a quota 40 punti. Altra vittoria
per Serse Cosmi sulla panchina del Trapani: 3 a 1 al Frosinone e sguardo che ora va inevitabilmente alle squadre
che lo precedono, sperando in qualche loro passo falso cos da ritagliarsi un posto per un eventuale play-off.
Crotone-Spezia finisce 2 a 0 per i calabresi, identico risultato con il quale anche la Ternana supera il Bari.

Carlo Sicignano

INARRESTABILENOLE
Dopo Indian Wells anche Miami ha visto il suo re e ancora
una volta toccato a Nole Djokovic che, per la terza volta
compie la doppietta sul cemento americano. Nel caldo
torrido di Miami sono scesi in campo migliori players della
classifica, con lunica eccezione per R.Federer che ha
preferito saltare il torneo per dedicarsi alla preparazione
della stagione sul rosso che inizier dal 13 aprile. Nei primi
turni ci sono state le solite conferme di Berdych, , David
Ferrer , Andy Murray e la new entry di Key Nishikory . Unica
sorpesa quella di R. Nadal eliminato al terzo turno dal
connazionale Verdasco. Un Nadal ancora da rivedere che
dopo questa deludente sconfitta si subito recato ai box per
preparare il suo rientro sulla amata terra rossa, unica change
ormai per cambiare una prima parte di stagione iniziata male
e finita peggio. Le semi-finali hanno visto Djokovic affrontare
loutsider John Isner e Murray ,che conferma il suo buon
stato di forma dopo la buona prestazione di Indian Wells,
affrontare Berdych. Entrambe le partite hanno avuto un esito
netto 7-6/6-2 per Djokovic e 6-4/6-4 per Murray. Dunque
ancora una volta i due tennisti nati a pochi giorni di distanza
si sono trovati a contendersi il titolo di Miami, secondo
Masters 1000 della stagione. La finale, che ha confermato le
aspettative, ha visto trionfare, dopo pi di 2ore e 30min di
pura lotta, il serbo per 7-6/4-6/6-0. I primi due set sono stati
lottati punto su punto con scambi ai limiti dell umano, con
Murray che addirittura sembra stare meglio di Djokovic
quando alla fine del secondo set lo ha breccato sul 5-4
aggiudicandosi cos il set. Ma la migliore tenuta mentale del
serbo ha ancora una volta fatto la differenza. Il serbo infatti
si subito aggiudicando il primo gioco del terzo set
strappando il servizio a Murray che non ha saputo gestire il
contraccolpo e alla fine si arreso per 6-0 nel terzo set.
Dunque ancora una volta a spuntarla il numero 1 al
mondo, che gi prima della finale si era aggiudicato la
posizione per la 141 settimana consecutiva eguagliando il
record del rivale R.Nadal. Un Nole senza limiti e senza paure
che esce imbattuto dai primi due Masters 1000 della
stagione e si presenta sul rosso con un unico obiettivo :
vincere Roland Garros uno slam che manca alla sua bacheca.
Ci attende una bollente stagione sul rosso e speriamo ricca
di sorprese

Marco Sebastiano Zotti

Luna Rossa a gran sorpresa si ritira dalla Americas Cup; il patron Patrizio Bertelli
non usa mezzi termini e colpisce con parole taglienti e cariche della sua rabbia :
non si pu pi stare ai giochini degli americani. Pensano solo ai c... loro. Gli
organizzatori della manifestazione per dicono di non capire tale gesto e dichiarano
la loro delusione nei confronti del team italiano. Eppure la spiegazione data,
molto chiara.
E la Luna buss ma venne ignorata e cos le sue proposte di costruire
imbarcazioni di diversa misura, in modo da aprire le porte a pi squadre ed
abbassare i costi venne scartata. Cos il team italiano si uniform alla decisione della
maggioranza investendo in unimbarcazione a norma di protocollo che dalle prime
prove in acqua si era dimostrata competitiva mettendo in difficolt i favoritissimi
americani. Poi arriva il cambio di rotta, tutte le imbarcazioni sono obsolete bisogna
reinvestire e ricominciare. Ma Luna Rossa non ci sta, preferisce perdere i 20 milioni
di euro investiti per iscrizione e progettazione, piuttosto che stare ai giochi degli
americani. Cos per la prima volta dopo 30 anni un team italiano si ritira dalla
prestigiosa competizione.

MIRKO MAZZOLA

MotoGP: Pedrosa operato, ad Austin correr Aoyama.

Fabio De Martino

Dani Pedrosa si sottoposto


allintervento
allavambraccio
resosi necessario dopo i problemi
riscontrati nel primo Gp in Qatar.
Loperazione, effettuata a Madrid
dal dottor Villamor, durata due
ore e il pilota Honda sar di
nuovo in pista tra 4/6 settimane.
Dunque, gi a partire dal
prossimo Gp di Austin la Honda
sar affidata al collaudatore Hrc
Hiroshi Aoyama, dopo che si era
paventata lipotesi Casey Stoner
per la sostituzione, scartata poi
dal team principal Livio Suppo.

F1: Verso Shangai, un piano Mercedes per battere la Ferrari.


Abbiamo un piano per battere le
rosse a Shangai Cos ha twittato
Nico Rosberg in vista del vicino Gp
della Cina. Il pilota tedesco lascia
presagire una strategia di squadra
da
pianificare
assieme
al
compagno di box Lewis Hamilton,
per contrastare le Ferrari di Vettel
e
Raikkonen,
da
subito
protagoniste in questo inizio di
stagione. Staremo a vedere!
Fabio De Martino

Nel giorno Santo che precede la Pasqua che, secondo tutte le confessioni Cristiane
celebra la resurrezione di Ges, a Roma muore il cuore di alcuni cinici tifosi giallorossi, i quali mostrano, in maniera inopportuna ed insensibile, sentimenti di rabbia
e di disprezzo verso una povera madre che si ritrova senza suo figlio. In un clima
dove dovrebbero emergere lamore, la fratellanza, la passione per lo stesso sport, si
incontrano milioni di anime cattive che trasformano una giornata qualunque in un
tragico evento, che continuiamo a ricordare ancora oggi. Lo sport dovrebbe unire
non dividere, e preghiamo tutti affinch non accadano pi in futuro manifestazioni
di violenza gratuita. Antonella Leardi, mamma del giovane Ciro Esposito, si impegna
fortemente nel cammino contro la violenza fuori e dentro gli stadi, nonostante le
critiche e le offese vergognose, lei cerca di farsi forza anche nei giorni forse pi duri
ovvero quelli di festa che soprattutto a Napoli legata alle sue tradizioni, significano
stare in famiglia. Qualcuno si aspettava una sua aspra replica, a muso duro, quella di
una mamma ferita, ma la Leardi dimostra ancora una volta di non aver odio nel
cuore; perch nel suo cuore c spazio solo per Ciro che in lei e nelle sue parole
davvero Vive ancora.

CORINNE CRESCENZO

I NOSTRI SETTIMANALI ON LINE DEI CORSI DI GIORNALISMO


INVESTIGATIBO E SPORTIVO DELLATENEO PARTHENOPE DI NAPOLI

Direttore: Cristiana Barone


Editore: Antonella Castaldo
Capo Redattore: Luigi Liguori
Coordinatore di Redazione: Ferruccio Montesarchio
Editing Grafica: Catello Carbone
Redazione: Corso di Giornalismo Sportivo - Universit
Parthenope di Napoli
FDC e FDS by Bigol News - Testata Registr. Trib. Napoli 20/2008
del 28/02/2008
Info line: fattodisport@gmail.com
Seguici anche su Facebook : FATTO DI SPORT
FATTO CRONACA
SPYNEWS24