Sei sulla pagina 1di 3

NATURALISMO FRANCESE

Si afferma in Francia a partire dagli anni 70 dellOttocento. Il retroterra


culturale il Positivismo, diffuso a partire dalla met dellOttocento,
lespressione ideologica della nuova organizzazione industriale della societ
borghese e della ricerca scientifica porta al rifiuto di ogni visione di tipo
religioso , metafisico e idealistico e alla convinzione che tutto il reale
sia un gioco di forze materiali, fisiche, chimiche, biologiche regolate
da leggi meccaniche.
Il fondatore del Naturalismo fu Hippolyte Taine, che si ispirava ad un rigoroso
determinismo materialistico e affermava he i fenomeni spirituali sono prodotti
dalla fisiologia umana e sono determinati dallambiente fisico in cui luomo vive
analisi scientifica della realt applic questi concetti alla letteratura.
In un saggio del 1858 Taine aveva indicato come modello di scrittore scienziato
Honor De Balzac (Commedia umana) per la capacit di analizzare la natura
umana. Altri romanzieri realisti furono:

Gustave Flaubert teoria dellimpersonalit (Madame Bovary)

Edmund e Jules de Goncourt costruzione dei romanzi a partire da


una documentazione degli ambienti sociali rappresentati e per
lattenzione ai ceti inferiori Germine Lacerteaux analizza la
degradazione fisica e psicologica di una serva isterica la Perfezione
unaffermazione delle classi inferiori.

La poetica di Zola
Le concezioni alla base della sua produzione si trovano esposte nel volume Il
romanzo sperimentale del 1880 il metodo sperimentale delle scienze, gi
applicato ai corpi inanimati e viventi, deve essere esteso anche agli atti
intellettuali e passionali delluomo la letteratura e la filosofia, che hanno
come oggetto di indagine questi atti, diventeranno delle scienze e
adotteranno il metodo sperimentale romanzo sperimentale:
resoconto di unesperienza scientifica esposta al pubblico.
Il presupposto di tali teorie la convinzione che le qualit spirituali sono un
dato di natura come quelle fisiche e che le leggi deterministiche reggono il
funzionamento del corpo umano cos come il pensiero e i sentimenti il
compito del romanziere-scienziato quello di individuarle mediante
lesperimento: osservato un tipo di temperamento, lo si pone ad agire in
determinate situazioni per verificare come si sviluppano le sue passioni e come

sono influenzate dallambiente. La scienza non ha ancora individuato tutte


queste leggi; secondo Zola due principi sono gi chiari:

Lereditariet biologica

Linflusso esercitato dallambiente sociale

CONCLUSIONE DI ZOLA: come il fine della scienza sperimentale far si che


luomo diventi padrone dei fenomeni per dominarli, cos anche il fine del
romanzo sperimentale impadronirsi dei meccanismi psicologici per poi
poterli dirigere quando si possiederanno queste leggi si potr intervenire
sugli individui e sullambiente per migliorare la societ.

Il ciclo dei Rougon Macquart


Queste concezioni prendono corpo nel ciclo dei Rougon-Macquart, storia
naturale e sociale di una famiglia sotto il secondo Impero 20 romanzi
pubblicati tra il 1871 e il 1893, modello la Commedia umana quadro della
societ francese attraverso le vicende dei membri di una famiglia. Il principio di
interpretazione di tutte le vicende la legge dellereditariet (la protagonista
Germinal deve subire le conseguenze dellalcolismo dei genitori, cadendo in
eccessi di follia).
Vi sono inoltre degli intenti sociali e politici: quadro completo della societ
francese in tutti i suoi strati sociali; per riuscirci o scrittore si documenta con
scrupolo, studiando di persona gli ambienti.
Latteggiamento ideologico di Zola in questi romanzi progressista:

Polemico contro verso la corruzione dei ceti dirigenti e lottusit della


piccola borghesia

Pieno di interesse per i ceti subalterni, operai, artigiani e contadini, di cui


sono denunciate le condizioni di vita

Lo scrupolo dello scienziato impedisce che Zola dia una rappresentazione


idealizzata degli ambienti popolari, anzi lo induce a riprodurre con crudezza gli
aspetti pi ripugnanti questo aspetto fu quello che pi colp il pubblico
contemporaneo, suscitando la reazione dei moralisti.

Un manifesto del naturalismo, Geminie Lacertaux

Punti essenziali del Naturalismo:

Rifiuto della narrativa di consumo e convenzionale, il proposito di


non curarsi dei gusti del pubblico, ma anzi di provocarlo

Acquisizione alla letteratura di un nuova zone del reale, esclusa


dalla narrativa tradizionale (le classi inferiori, le loro miserie e i loro
drammi)

Attribuzione alla letteratura del rigore metodologico e dei fini


della scienza

Intento dello studio sociale

NB: in questopera, lattrazione per il brutto, il repellente e il patologico non ha


nulla a che vedere con lobiettivit scientifica, ma rivela delle tendenze
decadenti. Inoltre, manca lintenzione di trattare una nuova classe sociale (il
proletariato urbano), perch la serva rientra ancora nella piccola borghesia.