Sei sulla pagina 1di 45

INTRODUZIONE

27/2/2012(SOLO1ORA)
Isoggettiinternazionali
Il diritto internazionale regola i rapporti tra soggetti internazionali, di cui abbiamo 2 tipologie (CON e SENZA
PERSONALITAGIURIDICA):

Alcuni soggetti contribuiscono alla FORMAZIONEPRODUZIONE delle regole


internazionaliedhannoPERSONALITGIURIDICA(StatieOrganizzazioniintergovernative)

AltrisonoATTORIdellerelazioniinternazionaliecontribuisconoallosviluppodelle
regole,purnonavendopersonalitgiuridica(individui,ONG,multinazionali)

NellevoluzionestoricadelDirittoInternazionalelimportanzaelatipologiadeisoggetticambia:
STATI
Finoal19secsoggettisonosoprattuttogliSTATIsovrani(ossiacheesercitanounpotere
liberoeassolutoinmanieraindipendentesuundatoterritorioneicfrdellacollettivit)
ORGANIZZAZIONI Dallinizio del 900 si aggiungono le ORGANIZZAZIONI INTERNAZIONALI: strutture
INTERNAZIONALI
prolungate nel tempo x la gestione di interessi comuni = INTERGOVERNATIVE; un es.
lOrgan. delle Nazioni Unite, creata dalla Carta di San Francisco (1945): di carattere
universale (membership coincide con pi di 200 Stati) e con obiettivi generali (ampio
mandato da competenze settoriali di altre organizzazioni, es. Organizzazione
Internazionale di Meteorologia), dotate di soggettivit giuridica internazionale (Corte
InternazionalediGiustizia,1949).
INDIVIDUI
Nelcorsodel20secoloilD.I.siespandeorizzontalmenteeverticalmente;conle2Guerre
MondialileregoleinternazionaliricadononellasferagiuridicadegliINDIVIDUI(es.divietodi
compierecriminiinternazionali)=destinatarialivellididirittiediobblighiinternazionali;le
rivendicazioni dei diritti, ad es., possono contribuire a determinare linterpretazione e lo
sviluppodelleregoleinternazionali.
ATTORI
SENZA Si aggiungono anche degli ATTORI INTERNAZIONALI privi di personalit giuridica (non
PERSONALITA
possono definire le regole internazionali) e quindi non membri a titolo pieno, ma cmq
GIURIDICA
protagonistidellerelazioniinternazionali:

ONG:organizzazioninongovernativees.AmnestyInternational,GreenPeace

MULTINAZIONALI:conprevalenticapitaliinunostato,maramificazioniedinfluenza
inmoltipaesi
28/2/2012
LediverseFUNZIONInellordinamentogiuridicointernazionale
Ci sono MOLTE DIFFERENZE tra ORDINAMENTO INTERNO ed ORDINAMENTO INTERNAZIONALE. La Comunit
Internazionale lo spazio giuridico disciplinato dal diritto internazionale; lordinamento giuridico internazionale
AUTONOMOdagliordinamentinazionali.
VediamoCHIDETIENE:
la FUNZIONE di Stati e Organizzazioni Internazionali:adifferenzadelledinamichedegliordinamenti nazionali
PRODUZIONE
chidetieneilpoteredicrearelenormediversodachiledeverispettare(destinatariodella
delleREGOLE
norma).
la FUNZIONE di NelsistemainternazionaletalefunzionerettasulPRINCIPIOdelCONSENSOtralePARTI:
ACCERTAMENTO
si pu definire attraverso una negoziazione tra le parti x trovare una soluzione
dellaportatadelle
condivisa(mezzidiplomaticidisoluzionedellecontroversie)
NORME
oppuresipudefinireattraversounCOLLEGIOARBITRALEoGIUDIZIARIO:
INTERNAZIONALI
1. Meccanismo arbitrale: le parti deferiscono la soluzione delle controversie ad un
collegioterzoedindipendentedalorosceltoedefinitodivoltainvolta(possibileorientare
lesitoscegliendoqualcunosensibilealleproprierivendicazioni)
2. Meccanismo giudiziale: la soluzione delle controversie affidata ad un collegio
precostituito.
la FUNZIONE di O gli Stati rimediano volontariamente o, a fronte della mancata esecuzione, rimane il mezzo
ATTUAZIONE
dellautotutela(secondoilprincipiodiproporzionalit)attuatodaglialtriStati
COERCITIVA

LEFONTIdeldirittointernazionale(art.38St.CIG)
Le fonti del D.I sono enumerate dall art. 38 dello STATUTO della CORTE INTERNAZIONALE di GIUSTIZIA. LO
STATUTOdellaCORTEINTERNAZIONALEdiGIUSTIZIA(CIG),adottatotra1945e1946,riprendeledisposizionidella
CortepermanentediGiustiziaInternazionaleedettaleregoledibasesullapplicazionedeldirittointernazionale.
Lart.38dicechelaCIGdeveattenersiavariefontie,laddovenoncisiaunanormaattaarisolverelecontroversie
traleparti,deveesserepresaunaSOLUZIONEEXEQUOetBONOselepartisonodaccordo.
LeFONTIelencatedallart.38sono:
CONVENZIONI
Patti, trattati, accordi (generali o particolari): vincolano solo le parti contraenti (2 o pi =
multilaterali):lafonte+direttaevicinaalleparti
CONSUETUDINI Comportamento costante e ripetuto nel tempo tenuto in quanto si ha un sentimento di
doverositgiuridica
PRINCIPI
PRINCIPIGENERALIdeldirittonazionale(es.elaboratidalleCorti,es.nebisinidem)
GENERALI
DECISIONI dei Secondolart.59nonvaleilprincipiodellostaredecisis(CommonLaw);tuttavialedecisionisu
GIUDICI
e questioni sensibili (es. asilo, aborto) date da giudici autorevoli determinano il fenomeno della
DOTTRINA
CROSSFERTILIZATION(fertilizzazioneincrociata)

LACONSUETUDINE
29/2/2012
LaCONSUETUDINEINTERNAZIONALE
Fontedicaratteregenerale,nonscritta.Cisono2diversefazionisullanaturadelleconsuetudini:
TEORIADUALISTA:
TEORIAMONISTA:
Laconsuetudineha2elementicostitutivi:
Basta anche solo 1 elemento xk si abbia la
1. ELEMENTO
MATERIALE
o
OGGETTIVO: consuetudine (x alcuni basta la prassi, per altri lopinio
comportamento costante ed uniforme ripetuto nel iuris: cio per alcuni nella formazione di una regola
tempo(ususodiuturnitas)
consuetudinaria lelem. soggettivo non interessa; per
2. ELEMENTO
PSICOLOGICO
o
SOGGETTIVO: altriprevalelaverificadelconsensodelleregole).
convinzionecheilcomportamentosiagiuridicamente
obbligatorioosocialmentedoveroso(opinioiurissive
necessitatis).
elementooggettivoomaterialedellaconsuetudine
Edettodiuturnitasousus.
Secondo la CIG (Caso Nicaragua VS Stati Uniti) contribuiscono a formare prassi (elemento oggettivo della
consuetudine)isegg.ELEMENTICOSTITUTIVIDELLAPRASSI:
ATTIMATERIALI
Per esempio la nozione di mare territoriale e diritto di passaggio inoffensivo senza
autorizzazione
RIVENDICAZIONI Rivendicazioni, pretese verbali, proteste (anzich acquiescenza di fronte a violazioni dei
confini,adesempio)
DICHIARAZIONI
DichiarazionidegliStatiincasiconcretioduranteilavoridiorganizzazioniinternazionali
RISOLUZIONI
Risoluzioni di organi internazionali; es. rif. crimine del genocidio, configurato come crimine
internazionale(prassicodificata);secisonoastensionievoticontrari=elementirilevantidella
prassi,manondecisividellaprovadiunanormagiesistenteneldirittoconsuetudinario:es.
parere CIG sulle armi nucleari (1996): il bando di tali armi non stato sorretto in maniera
unanime anche per il superamento della DIMENSIONE EUROCENTRICA del DIRITTO
INTERNAZIONALEchehacondottoadunaCOMUNITINTERNAZIONALEmenoomogenea(es.
Giappone,Cina;paesidecolonizzatietc)
LEGGI
e Es.casoFerrini=igiudiciitalianifannorif.adunanormaconsuetudinariacogentesuldivietodi
SENTENZE
crimina ius gentium ( nel caso in questione le vittime di crimini nazisti o i discendenti hanno
NAZIONALI
deciso di portare in giudizio per crimini di guerra la Germania: si tratta di uneccezione della
regole dellimmunit degli Stati dalla giurisdizione altrui; la CIG ha dato una sentenza
dissonanterispettoallaprassichesiandavadiffondendo).
Es.casodonBasi=mandatodiarrestoVSilministrodegliesteridelCongoDonBasidaparte
delleautoritbelghe(crimineavvenutoNONnelloStatobelga,dapersonenonbelgheecon
vittime non belghe) = PROBLEMA di COMPETENZA PENALE (in genere basata su 1.
TERRITORIALIT 2. NAZIONALIT, ma regole che saltano nel caso di crimini particolarmente
2

efferati,CIG2002);leSENTENZEpossonofungeredaELEMENTOCATALIZZATORE(es.Cortedi
Cassazione,casofrancesesuGheddafi;HouseofLaw,casoinglesesuPinochet).
Atti
NonsitrattaSOLOdegliattidellesecutivo=TEORIASUPERATA:ancheisindacicontribuiscono
dellESECUTIVO
afondarelaprassi!Rif.allefontiedagliattideglientilocali.
TRATTATI
Dove ci sono molteplici accordi con identit di contenuto o accordi con moltissime parti
INTERNAZIONALI contraenti,possonocontribuireaformarelelementooggettivoointernazionale
DURATADELLAPRASSIPERCHESIARILEVANTE: Dipendedallasituazionedelcasoancheseinlineadiprincipiosi
segueunaprassiprolungataneltempo.Larcotemporalenondefinibileapriori:
IN ALCUNI CASI occorre UN TEMPO MOLTO LUNGO: es. causa Portogallo VS India, rivendicata la servit di
passaggiotraIndiaecolonieportoghesi(125annidiprassinoncontrastata)
Altreregolesisonosviluppatepiinfretta(MENOTEMPO).Sonoesempi:
diritto dello spazio aereo (applica i principi x analogia col diritto del mare: es. obbligo di chiedere
autorizzazionepreventivaprimadisorvolareunterritorionellospazioaereodiunostatoterzodopolaguerra
mondiale)
dirittodelmare(risorsaeconomicaestrategica,es.pesciorisorsenelfondomarino)=Nellarivendicazionedi
diritti sovrani sul mare, viene affermata nei secc. la regola del MARE TERRITORIALE fascia prospiciente le
coste,3migliaemezzodallacostalospaziolungounagittatadipalladicannone,condirittodipassaggio
inoffensivo delle navi; la giurisdizione penale dei reati compiuti sulla nave quella dello stato di bandiera,
presocuilimbarcazionestataimmatricolata;inseguitovenneroavanzatepretesesu+ampistratidimare:
elaborato il concetto di ZONA CONTIGUA, poi la nozione della PIATTAFORMA CONTINENTALE ossia
prosecuzione del continente nellacqua sino a che non comincia labisso marino e di ZONA ECONOMICA
ESCLUSIVA=sudiessaloStatohaundirittodiesplorazione,ditrivellare,diinstallareisoleartificialispettano
allo stato costiero = 200 miglia dalla costa = regola formata dopo la 2 GM x le dichiarazioni convergenti di
molti stati costieri stipulazioni di convenzioni internazionali che riprendevano il contenuto delle
dichiarazioniconampiamembership).
UNIFORMITA della PRASSI: Ci sono regole giuridiche che devono essere rispettate; ma si verificano molte
violazionidapartedegliStati=cinonvuoldirecheperlaprassinonuniformelaregolastataabrogata.
elementopsicologicoosoggettivodellaconsuetudine
LaconsuetudinecostituitaanchedallelementodettoOPINIOIURIS(convinzionechesiaprassigiuridicamente
obbligatoria)SIVENECESSITATIS(ochesiadoverosotenereuncertocomportamento).
LaCIGnelParagrafo186dellasentenzaCIGNicaraguaVSStatiUniti(1986)affermachelaprassinondeveessere
rigorosamenteconformeallaregola.InquestocasogliUSAfornivanosupportologisticoaguerriglieridellHonduras
e Salvador = ci x il Nicaragua costituiva una violazione del divieto delluso della forza = CONSUETUDINE
riconosciutadatutti.Inmoltedichiarazionivieralaconvergenzaneldivieto,maancheintanterisoluzioniedaccordi
internazionali; due le ECCEZIONI addotte al DIVIETO dellUSO della FORZA = la legittima difesa e la tempestiva
risoluzione delle Nazioni Unite (sistema di sicurezza collettiva delle Nazioni Unite), e ci conferma lesistenza del
divietonelD.I.
LimportantechegliStatiqualifichinoleviolazionicomecomportamentinoninlineaconlaregola.SEGLISTATI
ADDUCONO A GIUSTIFICAZIONE DEI LORO COMPORTAMENTI DELLE ECCEZIONI si tratta di un RICONOSCIMENTO
dellaregolacogenteequindiimperativa.ContalatteggiamentopsicologicodegliStati.Ades.ilsospettochelIraq
volesse fabbricare la bomba atomica (x energia civile improbabile, vista la riserva di petrolio) provoc il
bombardamentodelreattoreIosiraqdapartediIsraele,giustificatocomelegittimadifesa.Altroes.inmateriadi
divietoditortura:regoladidirittocogente=lesionedelladignitdelluomo:opinioiurisnonscalfitadaprassinon
uniforme.
Lindaginesullanimusrilevante=consenteladistinzionetra:
prassiinesecuzionediunobbligogiuridico
oppureattodimeracortesia.
Es. immunit dei diplomatici dalla giurisdizione dello stato territoriale (x evitare condizionamenti o trappole
giudiziarie):regolasecolare.Alivellodimeracortesia,questoestesoalseguitodellagentediplomatico=laddovelo
statodecidadinonapplicarepitaleastensionealseguito,nonunainosservanzadeldirittointernazionale.
Unaltra argomentazione sullelemento soggettivo: quello che conta il sentimento di necessit o doverosit
sociale; la consuetudine vincola tutti i soggetti internazionali, anche coloro che non abbiano contribuito alla
formazione della consuetudine, es. nuovi paesi nati dal processo di decolonizzazioni o stati di nuova formazione.
Esistonoperstatiobiettoripersistenti:soggettiinternazionalichesisonosempreopposti;es.Norvegia:selalinea
che congiunge i promontori supera le venti miglia si deve arretrare a 20, ma la Norvegia ha obiettato in maniera
3

persistente=SELAREGOLACONTESTATAetalcontestazionequalificatacomeeccezionelegittimaallaregolache
sistaaffermando,essapuessereaccoltacomeeccezione.
Esempidiprassialloriginediregoleconsuetudinarie:
BENI ed INVESTIMENTI STRANIERI: Se abbiamo un bene attribuibile allo stato A nel territorio dello stato B: era
prassilintangibilitdeibeniedinvestimentistranieri,cheriflettelesigenzadellacomuniteurocentrica(principiox
gliStatidellemadrepatrieneicfrdellecolonie);taleregolastatascardinatadaunaprassicompletamentedifforme.
Soprattuttodopola2GM=poteresovranovuotosenonsiriflettevanellasovranitneibenieconomici,nonsolo
politica = provvedimenti di espropriazione o di nazionalizzazione, prassi massiccia e decisa di molti stati, che ha
scardinatolaprassidiunaprecedenteregolaconsuetudinaria(purchcisiaunmotivodipubblicointeresseecisia
unequoindennizzo).Anchequimoltocontalanimus.
Fenomeni di consuetudini locali: es. che coinvolgono gli stati regionali. Es. asilo diplomatico, rivendicato
dallAmerica Latina: possibilit di ospitare soggetti di uno stato terzo qualora perseguitati dallo Stato terzo. Es.
ColombiahaunambasciataaLima;unapersonaaccusatadireatipolitici=prassicaratterizzatadadiscrepanza;ela
CIGinquestocasononriconoscelaconsuetudineparticolare.Altroes.CostaRicaVSNicaragua=consuetudinelocale
xlapescadisussistenzanelfiumeSantJuandapartedelNicaragua:siosservalanimus.
ASTENSIONE dal VOTO nel CdS: Altro esempio di consuetudine particolare: modificatrice o integrativa di un
disposto di un accordo internazionale/multilaterale = art. 27 par.3 della carta delle Nazioni Unite. CONSIGLIO DI
SICUREZZA: Francia, Gran Bretagna, Stati Uniti, Cina, Russia = 5 membri permanenti con potere di veto: inizi ad
affacciarsi la prassi dell astensione dal voto x evitare la paralisi nelle decisioni = prassi integratrice dellart. 27:
ammettelastensione,anchedituttiicinque,pernonavvallarecolvotopositivo(noadesionecompleta:es.guerrain
Libia/Germania).
5/03/2012

Comericonoscereunaconsuetudine
IldivietodellusodellaforzanelcasoNicaraguaUsa
SentenzaNicaraguaStatiUniti=1986(CIG)=gliUSAsupportavanoeconomicamentesottoilprofilologisticoi
guerriglieriContrascheavevanointrapresoazionidilottaVSilNicaragua.
Per il NICARAGUA si trattava di una violazione del Gli USA fanno riferimento all art. 51 della Carta
divietoallusodellaforzaconrif.allart.2par.4della ONU: legittima difesa individuale, se lo Stato
CARTA DELLE NAZIONI UNITE: il divieto di uso della chehasubitolattaccoadintervenire;collettivase
forza si riferisce non solo allaggressione e attacco c lintervento di altri stati: la violazione
armatodiretto,maancheallusodellaforzadicarattere giustificata dalla legittima difesa collettiva. Non
indiretto:supportoaguerrieri,terroristi,finanziamento solo regole pattizie, ma anche di NATURA
economicoousodelproprioterritorio.
CONSUETUDINARIA.
ComeeccezionepreliminaregliUSAsostengonochelaCorteInternazionalediGiustizianonneavevacompetenza;
rif. art. 36 dello Statuto della Corte Internazionale di Giustizia: esclusi i trattati multilaterali, a meno che nel
contenziosononfosseropresentituttiglistaticontraentiogliUSAdepositasserounadichiarazioneconcuierano
daccordocontalegiurisdizioneinrif.aundet.trattatomultilaterale.
LaCIGallorasottolinealanaturaconsuetudinariadeldivietodellusodellaforzaedellalegittimadifesacollettivaVS
quanto sostenuto dagli USA = ELEMENTO di PRASSI GENERALIZZATA. Lanalisi della prassi va di pari passo con
lanimus degli stati che hanno adottato quelle regole: conta molto il ruolo della pluralit dei soggetti di diritto
internazionale. La VERIFICA di cosa fanno gli altri Stati pu essere importante per stabilire la NATURA
CONSUETUDINARIA del DIVIETO dellUSO della FORZA = elemento di PRASSI, ma che vede anche la convergenza
nellopinioiurisdegliStaticomedimostratodaunaserienutritaedautorevoledidoccinternazionalicheribadiscono
questiprincipi(PRASSISORRETTAdaOPINIOIURIS).Adesempio,sipossonocitare:
Analisi della Risoluzione 2625 del 24/10/1970 Dichiarazione sui principi di diritto internazionale su
relazioni amichevoli e cooperazione tra Stati secondo CNU enuncia diversi PRINCIPI CONDIVISI; va
annoverata tra gli altri elementi che ribadiscono il divieto delluso della forza tratti dalla Soft Law =
risoluzione che ritiene questi principi: astensione dallorganizzare e appoggiare forze irregolari o bande
armate di mercenari x compiere incursioni nel territorio di un altro stato o appoggiare atti di guerra nel
territoriodiunaltroStatootolleraresulproprioterritorioattivitorganizzatealfinediperpetraretaliatti
(SOVVENZIONI DIRETTE). Risoluzione votata x CONSENSUM (senza dissenso), ribadita in ulteriori atti
internazionalidigrandevalenza.

ATTODIHELSINKI(1agosto1975):attofinaledellaconferenzasusicurezzaecooperazioneinEuropa=in
pienaguerrafreddasiadottaunattononvincolante,dichiarazionepoliticaadottataxconsensumdatutti
gliStati(tracuiUSAeURSS)incuiribaditoilprincipiodellaproibizionedellusodellaforza
Par.186CIG(NicaraguaVSUsa):CPRASSIANCHELADDOVECUNAVIOLAZIONE=secunatteggiamentonon
conforme o riconosciuto come violazione o cercata una causa di giustificazione, in realt si pu parlare di
consuetudine.
Lopinio iuris fondamentale (animus col quale lo Stato pone in essere il comportamento difforme): RIBADITO il
PRINCIPIO.UnParallelopuessereilDIVIETODITORTURA;riconosciutocomenormaconsuetudinaria=bisognafare
unadistinzionetraviolazioneemutamentodellanorma.
UNCASOINCUINONESISTEUNAPRASSIODUNOPINIOIURISCONDIVISIdallaMOLTEPLICITAdegliSTATIriguarda
lUSODELLEARMINUCLEARI.
Parere1996CIGsuliceitminacciausodiarminucleari=LaCIGpupronunciarsisucontroversietraStatioppure
formulare PARERI x le organizzazioni internazionali formalmente NON vincolanti, che costituiscono per
STATUIZIONIAUTOREVOLI=p.d.riferimentoimportante.LAssembleaONUinquestocasodovevastabilireseildiritto
internazionaleconsentivalusodiarminucleari;leONGantinuclearistehannoconvintogliStatiachiedereunparere
allaCorte,laqualehadettochenonesisteunanormadidirittoconsuetudinariochevietilusodiarminucleari.
Guardando al DIRITTO UMANITARIO (basato sui principi di proporzionalit, non colpire obiettivi civili etc), si pu
dire che esso ha precisato molte materie, tra cui il fatto chelarma nucleare QUASI MAI lecita, ma NON esiste
prassiodopinioiuris.GliaccordiinternazionaliprevedonounPROGRESIVOSMANTELLAMENTOdellearminucleari,
manoncquasimaiconsensum=PRASSINONsorrettadaOPINIOIURIS.
ELEMENTIMOLTOIMPORTANTIxFAREUNARICOGNIZIONEdellaPRASSI:
Risoluzioni: bisogna guardare al CONTENUTO e alle CONDIZIONI della votazione, es. voti contrari delle
risoluzioniedellaprassi(es.DETERRENZA)=inqscasoNONesisteunaregolaconsuetudinaria.Importante
laCOERENZAdegliStati:avoltelerisoluzionipossonoaverevalorenormativo.
DISAMINAdellaPRASSIdellaCOMMISSIONEdiDIRITTOINTERNAZIONALE(1relatorexlostudiodeldiritto
deitrattati;questionarianalizzatieredatterelazioni,discusseallAssembleaGeneralepoifattaConferenza
suqueltema=MINIERAalivellodiRICOGNIZIONEdellaPRASSI=crossfertilization(prassiautorevole).

6/3/2012+APPUNTIdellALEX

LaCommissionediDirittoInternazionale(CDI)
LaCommissionedidirittointernazionale(InternationalLawCommissionILC)unorganosussidiariodelleNazioni
Unite composto da 34 membri distribuiti secondo le aree geografiche, che siedono in tale commissione a titolo
indipendente = organo tecnico con 34 membri indipendenti (in piena autonomia dallo stato di appartenenza, non
devonorappresentarelaposizionedellostatodiappartenenza).SitrattadiunaCommissionecreatadallAssemblea
Generale ONU; l art 13 della Carta Onu gli conferisce funzione importantissima: CODIFICARE E PROMUOVERE
DIRITTO INTERNAZIONALE. La Promozione strategica. La Commissione lavora a Ginevra, tutti i 34 membri sono
internazionalisti,manifestanolapropriaidea/pensierononquellodeipaesidacuiderivano.

IlcasoGabcikovoNagymaros
16settembre1977,vienefirmatountrattatotraUngheriaeCecoslovacchiaperlacreazionediunsistemadidighe
xgestireinmodoefficientelerisorseidrichedeviandolacquadelDanubio.
Con la caduta del muro di Berlino, lUngheria unilateralmente chiede di sospendere e poi di cessare l'accordo; a
questo punto la Cecoslovacchia fa unopera che devia il normale flusso delle acque del Danubio combinando un
grandedisastroecologico.
IduepaesistipulanounaconvenzioneadhocxattribuirecompetenzeallaCIGriguardoallarichiestadelgoverno
ungheresedisospendere,poidicessarelaccordo(attodirecessononprevistodaalcunaclausoladeltrattato).
LUngheria adduce come giustificazione del suo illecito internazionale lo STATO DI NECESSIT(clausola di
esclusione),sucuisipronuncialaCIGaffermandocheessononpuessereinvocatoamenochelillecitononsia
lunico modo di salvaguardare linteresse essenziale di fronte allimminente pericolo e comunque non pu
pregiudicarelinteresseessenzialedellacontroparte.LaCIGsirifallaprassiautorevoledellaCDIeinparticolare
all art. 25 del Progetto sulla responsabilit degli Stati della CDI: lo stato di necessit pesantissimo da
dimostrare,nonsideveavercontribuitoacrearequestostatodinecessit,edessononpuessereinvocatodallo
Statosenonincasidipericolograveedimminenteesenzarecaredanniadaltripaesi.L'Ungheriaavevacontribuito
adesso!
5

LUngheria x salvarsi gioca un'altra carta durante il processo: afferma che il trattato del 1977 non ha pi effetto
giuridico, non pi vigente, non pi attuabile, non esiste pi, perch la Cecoslovacchia si divisa in 2 e la
Slovacchia un nuovo Stato. La CIG afferma che questa osservazione non valida perch il nuovo stato
localizzabileolocalizzatonelmedesimotratto/posto.Richiamaun'altraconvenzione:lasuccessionedeglistatinon
vaadincideresuitrattati.

IlcasoFilarticaVSPeaInala
I giudici nazionali operano in modo simile, hanno un ragionamento molto limpido nel caso FILARTIGA VS PENA
INALA(1980,Corted'AppelloUSA):LaCortedAppellodegliStatiUnitidevegiudicareunpoliziottoparaguayanoper
latorturaesparizionediuncongiuntodiFilartica,altroparaguayano.LaCortesirif.allAlientortclaimsactdel
1789:stabilisceildirittodiavvalersidelleCortiStatunitensiperireclamidelletorturesubitedastranieri.LaCorte
decidecheglistranieripossonoavereunrisarcimentoperildannosubitodalpoliziottochehatorturatoeuccisoil
lorofamiliare,xviolazionedeldirittointernazionale.Perstabilireciigiudicivannoavedereseildivietoditortura
una consuetudine o no. Vedono che nella Dichiarazione dei diritti delluomo del 10/12/1948 c' il principio del
divietoditortura,chemoltistatisonocontroildirittocontrotortura,anchelaCEDU1950losancisce;ildivietodi
torturastatuitoin55Costituzioni=dunqueunaconsuetudineinternazionale=ALLALUCEDELLAPRASSIDIFFUSA
ILDIVIETOdiTORTURANORMAdiDIRITTOINTERNAZIONALE.

IlcasoEnricaLexis(italiaedindia)
PIRATERIA: il D. I. stabilisce che qualunque Stato pu andare a punire il pirata internazionale; si ha universalit
della giurisdizione internazionale. Inoltre gli Stati hanno diritto di visita per verificare se una nave dedita alla
pirateriaono.Sesiriscontrachesiinpresenzadipirati,loStatochecatturapuattuarelagiurisdizionesudiessa.
Primaipiratieranointeressatialbottino;adessononsonomossitantodallanimusfurandiquantodaldesideriodi
trasmetteremessaggipolitici(riscatto).
PassiamoalcasoENRICALEXIS:daglianni'90siformataunacostanteattivitdipirateriadavantialtrattodimare
dellaSomalia(Governotransitorio);statadatalautorizzazioneadutilizzaretuttiimezzidellaforzaperdebellarela
pirateria (utilizzo della forza, azioni coercitive da parte di Stati terzi, autorizzato anche dalla Somalia); es. Azione
Atlantedell'UE.
Messinucleidiprotezionemilitare(ungruppodimilitari)asupportoxlasicurezzadellenavicivili.Ciascunanave
pu scegliere e puntare sulla sicurezza privata o chiedere la collaborazione di militari pagandone le spese (che
devonocomportarsisecondoleregolediingaggio).
La penisola del Kerala nella punta dell'India; una petroliera italiana con imbarcati 2 mar della Marina di San
Marcostatafattafermarenelportoconunostratagemmaehaaccusatoi2mardiaverucciso2pescatoriindiani
forsexdimostrarefermezzadelgovernoinprossimitdelleelezioni.IlconsoleitalianoinIndiasioccupadiassistere
tuttiicittadiniitaliani,es.laddovesiastatopostoinstatodifermonellostatoterritoriale.
Viene affermato che l'India NON ha giurisdizione. I Mar hanno sparato 12 colpi uno e 8 l'altro, a distanza del
peschereccio indiano; la petroliera molto alta e la traiettoria del proiettile dovrebbe essere dall'alto vs il basso
(fattosmentitodallefoto).Nonconsentital'autopsiadeipescatori(gicrematixragionireligiose).Secondoladifesa
italiana l'incidente avvenuto a 33 miglia dalla Costa (acque internazionali = giurisdizione dello stato dove batte
bandieralanave);ammessoenonconcessochel'incidenteavvenutonellazonacontigua(22miglia,cmsostenuto
dall'India) l'India pu esercitare giurisdizione solo su alcune cose (regolam. doganale fiscale sanitario o di
immigrazione).
La scatola nera tiene le informazioni solo x 12 ore e il Capitano non ha trascritto la posizione al momento della
sparatoria.GiulioTerzihadettoilgovernoitalianopreoccupatoperchnonstatarispettataunaregoladeldiritto
internazionale.I2marsonostatitrattiinarrestoesidettocheavrannotrattamentoparticolareperchmilitari
italiani.LaFarnesinasimossaconuncomunicatoufficiale,malaVICENDAancoraincorso.
7/3/2012APPUNTIALEX

LAssembleaGeneraleOnu(art.13cnu)
L'ART.13dellostatutodellaCartadelleNazioniUniteparladellAssembleaGeneraledellONU:
L'AssembleaGeneraleintraprendestudiefaraccomandazionialloscopodi:
a. promuovere la cooperazione internazionale nel campo politico ed incoraggiare lo sviluppo progressivo del diritto
internazionaleelasuacodificazione.
b. sviluppare la cooperazione internazionale nei campi economico, sociale, culturale, educativo e della sanit pubblica, e
promuovereilrispettodeidirittidell'uomoedellelibertfondamentalipertuttisenzadistinzionedirazza,disesso,dilingua,
odireligione.

LAG,organoassemblearedellaONU,haunacompetenzavastissimachevaatoccarelasferainternazionaleevaad
incidere direttamente nella sfera degli individui; questi compiti le vengono affidati x garantire pace e sicurezza
internazionale, per una convivenza pacifica tra gli Stati. Essa comprende tutti i rappresentanti degli Stati membri
chenonpossonoportareleopinionidelpropriostatomaleopinionipersonali.Nellacomunitinternazionaleinfatti
c'ilprincipiodellasovranauguaglianzaeparitdeimembri,quindiproduconolorostessileregoledarispettare.
Finoalla2guerramondialec'eranopocheregolecheregolavanoirapportineldirittointernazionale;maquandosi
hannopocheregoleeinteressidivergenti,soprattuttoseildirittononscritto,compitodell'AssembleaGenerale
promuovereilformarsidinuoveregoleelalorocodificazione.

IlruolodellaCDI
PerquestocompitosifaaiutaredallaCommissionediDirittoInternazionale.
IlruolodellaCommissionedopoglianni'45,'46(post2guerramondiale)diventatoimportantissimoperchnon
ci si riconosceva pi nel diritto consuetudinario preesistente e si voleva promuovere un nuovo diritto scritto, x
lesigenza di avere un testo scritto che dia certezza del diritto e x rispecchiare i nuovi interessi nati dalla nuova
composizionedellaComunitInternazionale.
Per la formazione del diritto, l'Assemblea Generale, dopo ampia discussione e confronto, chiede alla
Commissione di sviluppare il diritto su un dato argomento attraverso una richiesta formale (es: relazioni
consolari,relazionidiplomaticheecc);
laCommissionesiorganizzaxsettorienominadeirelatorispecialixredigereunprogettodiarticolisututti
i vari argomenti. Il lavoro pu durare decenni (molto meticoloso e delicato) e consiste in redigere
questionaridainviareaiministridegliaffariesteridituttiglistatimembrixaverericognizionedellaprassi
iuris; questo studio della prassi procede di pari passo con la ricognizione del diritto, giurisprudenza e
dottrina esistente a livello nazionale e internazionale; sezione x sezione, gruppi di articoli x gruppo di
articoliquesterelazionivengonoesaminate,vengonopresiinconsiderazioneicommentieallafinequando
il progetto di articoli compiuto e maturo presenta con relazione allegata questo progetto alla Sesta
Commissioneepoiall'AssembleaGenerale.
Ciascun gruppo elabora dunque relazioni o reports che verranno discussi in maniera approfondita dalla
SESTA COMMISSIONE, la commissione GIURIDICA dell'Assemblea Generale. Le Relazioni sono documenti
imprescindibilixchistudiadirittointernazionale.
L'AssembleaGeneralehafunzionepoliticasuquestilavori,chepuproporreunaconvenzione(quandovi
maggiore predisposizione ad aderire ad una convenzione da parte della comunit internazionale su quel
tema) o un progetto di articoli detto di soft law (quando la situazione pi delicata e i tempi non sono
maturiperunaconvenzione).NonvincolantecicheproponelaCommissione,gliatticheessapropone
innessuncasosonovincolanti.
Iprincipalirisultatidell'attivitdellaCDI

UnaconvenzionedicodificazioneimportantelaConvenzionediViennasuldirittodeiTrattatidel1969(con
riferimentoatrattatisolotrastati)chehaunagemella,laConvenzionediViennasuldirittodeitrattatidelle
organizzazioni internazionali del 1986 con riferimento a trattati tra organizzazioni internazionali o tra
organizzazioniinternazionaliestati.

Un'altraconvenzionecheverrcitataspessolaConvenzionediViennasullerelazionidiplomatichedel1961;
vi sono parecchie norme consuetudinarie quindi redigerla fu un compito complicatissimo [rif. al film THE
GOLDENAGEsullareginaElisabetta2:suldirittoconsuetudinarioinambitodiplomaticodopol'attentatoalla
reginadapartediunambasciatorespagnolo].

LaConvenzionediViennasullerelazioniconsolaridel1963.

Convenzionedel1982suldirittodelmare(articolatissima)precedutadalle4convenzionidiGinevrasuldiritto
delmare.

Laresponsabilitdaattiillecitideglistatitemadiunprogettodiarticoliredattonel2001.
Gliaccordidicodificazione
GliaccordidicodificazionesonopropostieredattidallaCDI.Labasegiuridica,ossialaregolasullaqualepoggiala
legittimitdell'attivitdellaCommissione,appuntolart.13CNU.
Quando si in presenza di un accordo di codificazione bisogna guardare tutte le disposizioni e convenzioni sulla
materiatrattatadall'accordodicodificazione;generalmentesifaunatripartizionedellesuefunzioni:
FUNZIONEDICHIARATIVA
Se ha la funzione di codificare il diritto esistente consuetudinario (= diritto
generaleinternazionaleciolaCONSUETUDINEinternazionale)
FUNZIONEdiCRISTALLIZZAZIONE Se contribuisce a portare a compimento una o pi questioni e cristallizza (fa la
foto,fotografa)cicheildirittointernazionalegenerale
FUNZIONEdiPROMOZIONE
Segeneratricedeldirittointernazionale.
7

Quindi gli ACCORDI di CODIFICAZIONE sono regole di diritto pattizio, costituiscono un impegno tra gli stati che
decidono di accettarlo, determinano la formazione di nuove regole di carattere pattizio che vincolano solo i paesi
contraentichedecidonodiaccettarlo(xprincipiodiuguaglianzaeparitdeglistati),nonvincolaglistatichenonlo
accettano/condividono.Unasingolaconvenzionedicodificazionepuaverepidiunadellefunzionielencate,pu
anchecomprenderletuttee3.QuestoperchriflettonoicompitiampidellaCommissionenellaformazionedidiritto
traivariinteressiconvergentidellavitainternazionale(compitodicreareunequilibriosullequestionidellacomunit
internazionale).

CausaGermaniaVSDanimarcaePaesiBassi
Sentenza1969delladefinizionedellapiattaformacontinentale=perPIATTAFORMACONTINENTALEsiintendelo
spaziodovegliStaticostierihannodirittodisfruttamentoeoperazionidiesplorazioniindividuali.LaConvenzionedel
1958sullapiattaformacontinentale,avevaunadisposizione(l'art6)chestabilivachetrastaticostiericonfinantila
piattaformacontinentaledovesseseguirsiapplicandolalineamediana=cioscegliendounalineaequidistantetrai
punti della costa che vengono collegati per segnalare la linea di base del mare territoriale, si viene a designare la
costadacuicalcolarele12migliadelmareterritoriale;sicalcola,quindi,lalineamediana(chefadaspartiacquetra
piattaforme costiere degli stati) individuando la linea centrale tra i punti della costa che vengono collegati per
individuarelalineadibasedelmareterritoriale.
Poichlamedianasvantaggiaipaesichehannounacostaconmoltitratticoncavi(es:laGermaniasvantaggiatavs
Danimarca e Regno Unito che erano avvantaggiati ad applicare la linea mediana ed il criterio dell'equidistanza), vi
furonoproblemixdefinirelalineacostieratrastaticonfinantiadiacenti.
La CIG afferma che non si pu solo guardare l'art. 6 della convenzione = bisogna guardare la prassi ed il diritto
consuetudinariomaANCHEsec'anchel'opinioiuris;occorreconsiderarel'animusconcuilaprassivienemessain
essere. Riassumendo: anche se c'era la prassi di suddividere cos la linea costiera (art.6) non necessariamente
rappresentava il pensiero di tutti gli stati e cio l'animus dei soggetti coinvolti, quindi bisogna guardare se c'
l'opinioiuris.
Paragrafo72dellasentenzadellaCIG(1969)nellacausatraGermaniacontroDanimarcaePaesiBassi(scrittain
inglese):comparel'espressioneiuscogenschepervieneaccantonatoperchconsolidatocheleregolegeneralidi
dirittointernazionalesonounafonteflessibile,derogabiledall'accordodellepartisenonsoddisfanolepartistesse
(comeinquestocasononsoddisfalaGermania).

IUSCOGENSePRINCIPIGENERALI
IldirittoimperativooIUSCOGENS
IldirittoCOGENTE(oimperativo)ildirittoaccettatoericonosciutodallacomunit;nonderogabileenonpu
essere modificata se non con norma del diritto generale internazionale avente lo stesso argomento; la prima
definizione(dicaratteregeneraleinclusivadelleevoluzionisuccessivedellaComunitInternazionale)chevienedata
nell' art. 53 della Convenzione di Vienna sul diritto dei Trattati che riguarda l'invalidit di un accordo che in
conflitto con una norma imperativa del diritto COGENTE internazionale. I valori fondanti della comunit
internazionalesononormeCOGENTI,vannonecessariamenterispettateesonovaloriuniversali.
IUS COGENS: diritto cogente, non derogabile = sono norme di diritto internazionale preposte alla tutela di valori
universalieindivisibilidellacomunitinternazionalecondivisidatutti.
Se sopravviene una norma cogente, qualsiasi trattato in conflitto cessa di esistere. Es. accordo di estradizione:
supponiamocheinunpaeseauncittadinodellostatoBhacompiutounattoillecito;sonomoltofrequentigliaccordi
di estradizioni x far si che il colpevole sconti la pena nel paese in cui ha la cittadinanza, ma l'obbligo di NON
REFLUTMENTprevedechenonsipossaestradarecittadinichenelloropaesisubirebberoattiritenutiviolantiidiritti
fondamentalidell'uomo(es:tortura,penadimorte,ecc).Secisonoprovecertechel'estradizionenecomporterebbe
la supposizione ad atti degradanti, disumani, di tortura nelle prigioni che ledono la dignit umana NON SI pu
ESTRADARE PERCHE VIOLA lART. 64, NORMA COGENTE, anche se c' accordo di estradizione tra i due stati. =
invalidit degli accordi internazionali se gi in presenza di una norma di diritto cogente ma anche se c prima
laccordorispettoallanormacogente

IlcasoBarcellonaTraction
Causa Barcellona Traction del 1970 una causa importantissima, riguardava la protezione diplomatica di
diplomaticibelgicheavevanoinvestitoinunasocietdienergiaelettricafallita,registratainCanada;laCIG(par.33
34)affermacheneldirittointernazionaleclassicocisonoobblighidellostatochenonsonosoloneicfrdellostatovs
un altro stato ma anche nei cfr della comunit internazionale nel suo insieme, di interesse di tutti gli stati, erga
8

omnes, quindi ius cogens. Questi obblighi di ius cogens derivano da norme internazionali sul divieto di genocidio,
aggressione, schiavit e discriminazione razziale, ecc. di cui impossibile fornire una lista tassativa ed esaustiva.
DunquealcuniobblighidegliStatineicfrdellacomunitinternazionalesonouniversaliedindivisibili.Altries.Caso
NicaraguaVSUSA:divietodellusodellaforza;1997:genocidioinBosnia;2006CongovsRuanda.
12/3/2012AppuntidiSHEILA

continuaIusCogens
IUS COGENS: Secondo una parte della dottrina, lo ius cogens coincide con gli obblighi previsti dal Sistema delle
NazioniUnite(art.103CartadelleNazioniUnite:clausoladicompatibilit).
MaperaltrinonpossibileridurreloiuscogensaigrandiobblighidellaCNUeoccorreguardarelopinioiurisdegli
Stati,dacuitrattiigrandiprincipidelloIUSCOGENS:

divietodellusodellaforza

tuteladelladignitumana:genocidio,tortura,schiavit

nodiscriminazionerazziale(apartheid)

dirittodiautodeterminazionedeipopoli

normefondamentalideldirittointernazionaleumanitario
Ilprincipiodiautodeterminazione
NONildirittoallacreazionediunnuovoStatoosecessione,maildirittoallautonomiaeallatuteladeletniaealla
partecipazionedelpopolo.Ognipopolohadirittoanonesseredominiocoloniale,bellicoodiregimerazzialedaparte
diunaltroStato.DirittoSORTOdopola2GM,comprende2tipologiediAUTODETERMINAZIONE:
1.
esterna:lunicaadinteressareilDIRITTOINTERNAZIONALE
2.
interna:dirittodiunpopoloinuncertoterritorioadungovernochelorappresenti.
In alcuni casi il principio di autodeterminazione interno NON mette daccordo tutti (NON c prassi).Un esempio
sonoleIsoleFoulklandeloStrettodiGibilterra:antichecoloniebritanniche,primadellArgentinaedellaSpagna;se
venisseindettounreferendum,vincerebbelInghilterra.
1995:PortogalloVSAustraliaxTimorEst(isoladeiMariasiatici:Indonesia)=ilPortogalloavviaunacausacontro
lAustralia accusata di aver concluso un accordo con lIndonesia che aveva come oggetto lo sfruttamento della
piattaformacontinentalediTimorEst(=violazionedeldirittodiautodeterminazionedeipopoli,datochelIndonesia
occupavaillecitamenteilterritoriodiTimorEst).LaCIGnonpuintervenireperchlIndonesianonparteincausa
(ancheseildirittoergaomnes)=Sentenzacriticata.
2006:CasoCongoVSRuanda;ilRuandaavevaaderitoallart.IXdellaConvenzionesulgenocidio,maconriserva;il
Congochiedechelariservasianulla.PerlaCIGcgiurisdizionesolosecconsensodellepartiindisputa.[Art.59
delloStatutodelloCIGstabiliscecheledecisioninelledisputetraStativincolanosololepartiindisputa]
13/3/2012

Laquestioneisraelopalestinese(1)
Continua il discorso sullo IUS COGENS e sulla responsabilit internazionale degli Stati. NB: La CIG pu esprimere
anche pareri e svolgere una FUNZIONE CONSULTIVA su richiesta di varie organizzazioni internazionali (es. Fao,
OrganizzazioneMondialedellaSanit,ICAO),dellAssembleaGeneraledelleNazioniUnite(comeinquestocaso)edel
ConsiglioperlaSicurezzadelleNazioniUnite.Inquestocasoesaminiamoil:

ParereOccupiedPalestinianTerritory,AdvisoryOpinion,9July2004
ISRAELEtrail2001eil2002avevadecisodicostruireunabarrieradifensivacheseparasseloStatoIsraelianodai
territoripalestinesi.LaQUESTIONEISRAELOPALESTINESEerainiziataquandodopola2GMsivolledareunostato
ad Israele dopo la Sho (1947); nel 1967 Israele ha fatto la GUERRA dei 6 giorni, un attacco preventivo con cui si
impadroniscedelleAlturedelGolean,dellaCisgiordania,delSinai.Unarisoluzione(362)del1967definiscelaGREEN
LINE,divisionetraIsraeleeterritoriopalestinese,cheperNONvienerispettata:insediamentiumaniprolungatinel
tempo(colonieneiterritoripalestinesi)degliisraelianicrearonounadifficilesituazionediconflitto,cheallafinedegli
anni 90 vede una fase di recrudescenza. Si ha allora la scelta radicale di costruire una barriera; gli israeliani
sconfinanooltrelalineaverdeadducendomotividistatodinecessit(siaxesigenzedicaratterestrategico=valichi
picontrollabili;siaxinglobareilterritorioisraeliano,doveIsraeleavevacolonie.SitrattadiunaBARRIERAdi80KM,
confilospinato,barriereelettroniche,sabbiaxrilevareimpronteetc.
Si hanno proteste a livello internazionale ed interno; Eoul Barack, giudice della corte suprema israeliana, si
interessato ai reclami palestinesi disponendo labbattimento di alcuni muri e che fossero corrisposti risarcimenti
danni. LAssemblea Generale chiese un parere alla CIG: 9 luglio 2004, in cui vennero sollevate diverse questioni
giuridiche=cisichiesese:
9


la costruzione del muro violava il principio di autodeterminazione dei popoli (diritto consuetudinario
cogente):ossiaselacostruzionedelmuro,travalicandoilconfinedellalineaverde,creasseunasituazionedifatto
chepregiudicavaquestoprincipio=LesionealDIRITTOdiPROPRIETAedaorganizzareliberamentelapropriavita

vieraunaviolazionedeidirittifondamentalidelluomo:violazionedelpattosuidiritticivili/politiciedel
pattosuidirittieconomico/socialidicuiIsraelepartecontraente(pattiextraterritoriali)
1 QUESTIONE: Presunta violazione del principio di 2QUESTIONE:Presuntaviolazionedeidirittifondamentali
autodeterminazione dei popoli = Rif. alla 4 delluomo = Per la CIG si hanno massicce violazioni dei
CONVENZIONE di GINEVRA, paragrafi 143153: dirittifondamentalisiadapartediIsraelesiadalleautorit
obbligo di cesare la costruzione del muro nel palestinesi;laCIGriflettesullart.41delPROGETTOdella
perimetro non consentito. Secondo il CIG il diritto CDI sulla responsabilit internazionale degli Stati (2001);
cogenteafferma:
NessunoStatopuriconoscerecomesituazionelegittima
OBBLIGO di NON riconoscere la situazione una situazione che proviene da una violazione GRAVE e
illegittima
RIPETUTAnelTEMPOdinormeimperativediiuscogens;3
OBBLIGO di NON dare aiuto o assistenza nella OBBLIGHI:
costruzionedelmuro
COOPERARExPORVIFINE
ObbligodiCONTRIBUIREallarimozionediostacoli NONRICONOSCERLAcmSITUAZIONELEGITTIMA
al diritto di autodeterminazione del popolo NON DARE ASSISTENZA O AIUTO x mantenere quella
palestinese
situazione
Obbligo di ADOPERARSI per ripristinare Conseguenze della violazione dello ius cogens;
losservanzadeldirittoumanitariodaparteditutti responsabilitinternazionaleaggravata.
gliStati.

Il CIG afferma anche lobbligo per AG e CdS ONU di


attivarsipercercaredirisolverelasituazione.

Autotutela
PerAUTOTUTELAsiintendeladozionediunacontromisura(es.chiuderelebarriereallimportazionediprodottida
quello stato; quando uno Stato viola laccordo laltro pu fare altrettanto etc); NON possibile quando si hanno
NORMEdiDIRITTOCOGENTE:lacontromisuranonpuavereadoggettoilmancatorispettodellanormadidiritto
cogente.LENORMEdelloIUSCOGENSsonoINDEROGABILI.

Principigeneralideldiritto
Tralefontideldirittointernazionali,sipossonoavere:

dirittocogente

fontiinterne

fontidaaccordo
CIG,art.38StatutodellaCIG:sirif.aprincipigeneralideldirittoriconosciutidallenazionicivili.
LoSTATUTOdellaCIG(del19456)riprendeloStatutodellaCortePermanentediGiustiziaInternazionale(Statuto
1920).Sitentatodieffettuarelaconciliazionedi2tesidiverse:
del giurista belga DesCamp: largo margine di discrezionalit alla CIG: dicitura norme riconosciute dalla
coscienzagiuridicadellenazionicivili=laCIGavrebbetropopotere(didirequallacoscienzagiuridica):
comportaunaricostruzionesoggettiainaccettabile
delgiuristastatunitenseRuth:Tesiopposta;Corteadministerlaw
DISCUSSIONE sulle nazioni civili: espressione discriminatoria anacronistica; SCELTA una FORMULA MENO
IMPATTANTEdalp.d.v.politicallycorrect=principiriconosciutidallacomunitdellenazioni(1966):art.321dello
StatutodellaCortePenaleInternazionale(Roma1998).
Sitrattadiprincipidilogicagiuridica:
NEMOIUDEXinRESUA:Nessunopuesseregiudiceinunaquestionecheloriguarda
NEBISINIDEM:non2giudiziperlostessocrimine
ESTOPPEL: VENIRE CONTRA FACTUM PROPRIUM = non trarre vantaggio da una situazione creatasi x
comportamentoillecito
PROPORZIONALITAdellaPENArispettoallaGRAVITAdelCRIMINECOMMESSO
PRESUNZIONEdINNOCENZA
STAREDECISISeREGOLAdelPRECEDENTE(anchenegliordinamentidelcivillaw)=giurisprudenzacostante

10

casoRegnoUnitoVSalbania
SentenzaCIG9aprile1949;RegnoUnitoVSAlbania.UnasquadradinavidaguerrasalpadallisoladiCorfe
nelleacquedelterritorioalbanese1navevienesventratadalloscoppiodiunamina(44ufficialiemarinaimorti
+ 42 feriti); il governo britannico procede allora allo SMINAMENTO della zona. La controversia venne definita
dallaCIGchedissecheillecitaunattivitdiminamentodiunareanecessariaperilpassaggiointernazionalee
quindilAlbaniadovevanotificareallenaviintransitolesistenzadiminenellostretto;infattilaPOSAdelleMINE
nonavrebbepotutocmqesserecompiutasenzacheilGov.albanesenefossevenutoaconoscenza.
Rif.allottavaconvenzioneAIAdel1907sultrattamentodellemineintempodiguerra(obbligocmqdigarantire
unTRANSITOSICURO);affermatiiseguentiPRINCIPIGENERALI:
UMANITA
PASSAGGIOSICURO
LIBERTAdiCOMUNICAZIONEMARITTIMA
NONconsentitolUTILIZZOdelproprioterritorioperarrecaredannoadaltriStati
Inparticolare,lordinamentointernazionale(specieinCAMPOAMBIENTALE)haespressoisegg.principi:
o RECIPROCITA
o PROPORZIONE
o PRECAUZIONE(es.difronteadunpericolotemuto,senzaaspettarebasiscientifichecerte)
o SVILUPPOSOSTENIBILE(sviluppoeconomicodeveconiugarsiconlambiente=Dich.diRio,1992)

ILDIRITTOPATTIZIO

14/3/2012(APPUNTIDIELISA+SHEILA)

Itrattati
La nozione di accordo internazionale inclusiva, dinamica e flessibile = incontro di volont di 2 o + sogg
internazionali + volont di sottoporre al diritto internazionale quanto concordato + volont di assumere un
impegnointernazionale.ConvenzionediViennadel1969sulDIRITTOdeiTRATTATI:definiteregoleespresseper
ladefinizionedegliaccordiinmanieraflessibileegenerica.Regolecostantementeinnovate.
PRINCIPIOdellaLIBERTAdellaFORMA:nonimportailnomedeldocumento,mailcontenuto(volontdegliStati
ed impegni presi vicendevolmente: accordi, convenzioni, statuti, scambio di lettere, di note, di memorandum,
minutesofthemeeting,trattati,protocolli).
Distinzionetra:
trattatimultilateraliobilaterali
trattatocontratto(checercadirisolvereunproblema)etrattatolegge(pilungo)
Art. 2 par. 1 lett. a della CV: Il trattato un accordo internazionale concluso in forma scritta tra Stati. Possono
essereconclusi:
INFORMASOLENNE:in4fasi=negoziato,firma,ratificaescambiodeposito INFORMASEMPLIFICATA:in2fasi=
delle notifiche. I ministri plenipotenziari (coloro che ricevono dal gov di negoziato e firma. Rif. art. 18 della
appartenenzapienipoteri=ilMinistrodegliAffariEsteri/ilCapodelloStato Convenzione
di
Vienna.
sono SOGGETTI DOTATI DI PIENI POTERI) vanno al tavolo dei negoziati e esplicitazionedelprincipiodiBUONA
lavorano per arrivare a testi condivisi/congiunti NEGOZIATO e vi FEDE
anche
nelle
relazioni
appongonopoilaFIRMA.LafirmaNONimpegnagliStatidiappartenenza, internazionali (coerenza nei propri
mahalafunzionediautenticareitesti.SeguelaRATIFICA,checonfermala comportamenti); obbligo di non
volont degli Stati di vincolarsi a livello internazionale. Infine si ha il privareuntrattatodelsuooggettoo
DEPOSITO/SCAMBIO delle firme = perfeziona la conclusione dellaccordo. del suo scopo prima della sua
Es.trattatodiLisbona(2001).
entratainvigore.
NellambitodellaFORMASOLENNE,laproceduralungaxktrattatidiparticolarespessore(nroconsiderevoledi
clausole;destinatiadurareneltempoetc=richiedonocfrprolungatineltempo)eabbiamomoltistaticontraenti
(accordomultilaterale):DISCUSSIONEAPPROFONDITA,cristallizzazionedeltesto(firma)epoisidecidesepassare
allaratifica.PerlanecessitdiceleritfascheesistaunaFORMASEMPLIFICATA.Lamanifestazionedellavolont
degli Stati di assumere un impegno internazionale deve essere accompagnata dalla ratifica negli accordi solenni,
dallasolafirmanegliaccordiinformasemplificata.
Rif.art.102dellaCartadelleNazioniUnite:senonsinotificalaccordoalleNUnonsipuavvalerediessodavanti
allONU=NECESSARIATRASPARENZA.Es.CASOQATARVSBARHEIN:ConsigliodicooperazionedelGolfo.IlQatar
davantialCIGrivendicaisoleHawaii.
19/3/2012

11

Gliartt.80ed87dellaCost.italiana
NelDIRITTOCOSTITUZIONALEITALIANOlart.87Costit.prevedeunaPREVIAAUTORIZZAZIONEDELLECAMERE
per determinate tipologie di accordi (x garantire un minimo di democraticit). Lart. 80: Organo competente a
ratificareilCapodelloStato;inalcunicasioccorreunaRISERVADIAULA ilPRnonpuprocedereallaratifica,
mainalcunicasiquestopoterenonpuessereesercitato:

seitrattatiprevedonoarbitratioregolamentigiudiziari(controversiadeferitaaduncollegio,esCIG)=Regole
interpretativedegliaccordiinternazionali(marginedidiscrezionalit);

se i trattati comportano variazioni del territorio = elem. costitutivo dello Stato; es. gestione delle zone del
confine

xtrattatichecomportanooneriallefinanze

xtrattaticheimportanomodificazionidilegge

trattati di natura politica = importanti; norma in bianco; tutti gli accordi + sensibili politicamente possono
rientrareinquesticasi;occorrelaleggediautorizzazionedelleCamere.Altriaccordi(es.diamicizia,dopoanni
di assenza di rapporti xk prima vi era un regime dittatoriale) possono bypassare lapprovazione del
Parlamentoitaliano
Quando c ratifica del Capo dello Stato c la forma solenne. Nella Cost. NON c nessuna indicazione della
possibilitdiconcludereaccordiinformasemplificata,forseperchdientitminore(es.adesioneallorgmonddel
commercio; convenzione sul mare etc), ma nemmeno ci sono divieti. Se guardiamo alla prassi dellesecutivo e
allatteggiamentodelleCamere,possibilefareaccordiinformasemplificata.
Problema la conclusione in forma semplificata di un accordo che avrebbe dovuto essere concluso con la
preventivaleggediautorizzazionedelleCamere:VIOLAZIONEdelleNORMEINTERNEsullaCOMPETENZAastipulare
ACCORDIINTERNAZIONALI=TENSIONEtra:

dimensione interna con det regole = ESIGENZE INTERNE o schema costituzionalista: se si scelgono det
procedure,perchrichiestoctrldichicirappresenta(Equilibrioistituz,modalitdieserciziodelpoteresovrano)

dimensioneinternazionale:esigenzadidarecertezzaagliaccordi=SCHEMAINTERNAZIONALISTA:nellavita
internazionalecisonoesigenzediaffidamento.Es.accordomultilaterale.

Lacompetenzaaconcluderetrattati
PuntodiEQUILIBRIOtraleduedimensioni(internaedinternazionale):Art.46ConvenzionediViennadel1969=
Disposizionisucompetenzaaconcluderetrattati=unviziodellavolontcomportalinvaliditdellaccordo.Partein
negativo: occorre accertarsi che siano state seguite correttamente le procedure. Responsabilizzare gli stati a far s
che i loro rappresentanti sappiano bene se possono assumere direttamente limpegno (o assunto ULTRA VIRES).
InseritealcuneeccezioniristretterispettoallaREGOLA(amenoche).LaViolazionediunanormacostituzionale
direttamente chiara; pi difficile il concetto di violazione manifesta = ricorso alla DILIGENZA MEDIA del
DIPLOMATICO.Spessoilparlamentopucercaredisanareexpostlaviolazione.
ESEMPI:
Tribunale arbitrale ad hoc sentenza 31 luglio 1989 GUINEABISSAU VS SENEGAL: determinazione della
frontieramarittima(accordodiconfine;sitrasmetteallostatoxprecedenteformadigoverno);ilPortogalloha
conclusolaccordoconlaFranciasoloavvalendosidellafirmadelcapodelloStato.Trovandosiinunasituazione
di regime autoritario (PIENA DITTATURA prima della Rivoluzione dei garofani) il Portogallo, pur avendo una
previsione costituzionale, di fatto non aveva la partecipazione del parlamento alle scelte internazionali. La
PRASSIeradiversa=conclusionedegliaccordiinternazionalisiavevasoloavvalendosidellesecutivo.
CIG, sentenza del 10.10.2002 CAMERUN VS NIGERIA: definizione dei confini e delle aree marittime. LA CIG
chiamataataledefinizione;ciascunadellepartiinvocatitoli(attiunilateralioaccordiinternazionali).
LaNigerianonvuolericonoscerelaDich.diMarouaxkpifavorevolealCamerun(1975);dicecheunatto
politico.LaCIG:unaccordointernazionalebilaterale.
Inoltre,laNigeriasostienecheilcamerunnonavrebbepotutosottoscriverequestoaccordosenzaconsultareil
governo in carica (violazione della competenza a stipulare). Invocato lart. 7 e lart. 46 della Convenzione di
Vienna;lart.7suchihaiPIENIPOTERI.LaCIGeffettuaunaLETTURACONGIUNTAdei2artt.Ildiplomatico
autorizzatoapensarecheleregoleinternesianostaterispettare(ilCapodelloStatodotatodipienipoteri).
La violazione delle norme interne NON pu ritenersi manifesta. Non c obbligo di mantenersi aggiornati su
sviluppilegislativiecostituzionali;bisognaipotizzaremediadiligenza.

12

Lacquiescenza
QUESTIONElegataallACQUIESCENZA=laccettazionetacitadellavaliditdiuntrattatoxunperiodoprolungato
nel tempo preclude linvocazione x lo Stato dellinvalidit dellaccordo (VENIRE CONTRA FACTUM PROPRIUM: lo
Statononputrarrevantaggidaunproprioinadempimento=ESTOPPEL).
Igiudiciinternazionaliinvocanolart.46madiregolanoncviolazionegraveemanifesta;meglioresponsabilizzare
icapipoliticiagaranziadellaCERTEZZAdellerelazioniinternazionali.

Leriserve
RISERVENEITRATTATI:definizioneattoattraversocuiunoStatoalmomentodellasottoscrizionediunaccordoo
alladesione di un accordo vigente manifesta la sua volont di aderire solo escludendo alcune disposizioni.
STRUMENTO / istituto non possibile negli accordi bilaterali: solo x accordi multilaterali. Consente la + grande
partecipazionepossibileaitrattatimultilaterali,documentiimpegnativi.
Finoallafinedella2GMistitutodisciplinatorestrittivamentexosservareilprincipioconsensualistico(unafonte
giuridica tale SE retta dal CONSENSO); la riserva doveva essere esplicitamente prevista dallaccordo. Tale
DISCIPLINA CLASSICA poco articolata cambiata dopo la 2 GM; riserva interpretativa: si accetta la disposizione
solosehaundetsignificato.
20/3/2012APPUNTIALEX

Lariservaallart.9ConvenzionesulGenocidio
CONVENZIONE sul GENOCIDIO del 1948: poche disposizioni; la Comunit Internazionale vuole condannare il
genocidioqualesfregioaivaloriindivisibilidellacomunitinternazionale.Art.9:Lecontroversiesarannosottoposte
allaCIG(clausolacompromissoria:ildirittodideferirelarisoluzionedellecontroversiesuapplicazdellaConvenzione
allaCIG;dirittounilaterale).Moltofilodatorcerexdecisionisuadesione.Sesideferisceunacontroversiaalgiudice,
linterpretazione ha un margine di creativit: portata della regola arricchita. Siamo subito dopo la GM; molti stati
NONriconoscononormadidirittoconsuetudinario:NUOVISTATInonritengonocheessiriflettanoasufficienzaloro
valori. Molti Stati manifestano lintenzione di NON voler accettare lart. 9; nessuna possibilit di apporre riserva
previstadaltrattato(possibilenelsilenziodeltrattato?SeilTrattatononprevedelapossibilitdiapporreriserve,in
lineagenerale,vuoldirechenonsipossonoapporreriserve).
CIG Parere 28 maggio 1951, Parere sulle Riserve alla Convenzione delle Nazioni Unite sulla prevenzione e
repressionedelcriminedigenocidiorecepitodallaCV1969.
Qstpareredicechesipossonoapporreriservesecompatibiliconloscopoel'oggettodelTrattato.
Si comincia ad avere maggiore flessibilit della prassi internazionale, delle convenzioni internazionali, che si
concretizzata in un impiego pi generale delle riserve. La convenzione sul genocidio, pur essendo stata approvata
all'unanimit,unrisultatodiunaseriedivotazionipreseamaggioranza.
Nel concreto, il genocidio valutato come crimine delle genti, lo scopo , appunto, quello di reprimere qst
crimine.LacompletaesclusionedistatidallaConvenzione,pregiudicailraggiungimentodell'obiettivo.Nonpotendo
apporre riserve, alcuni stati decidono di non accettare l'approvazione di qst Convenzione; ecco perch bisogna
lavoraresulversanteinternazionalexpoterprevedereRiserve:qstutilexabbracciarepistatipossibili.

LeriservenellaCV
RegimedelleRiservenellaConvenzionediViennaartt.1923
Art.19formulazionedelleriserve:lariservaapponibilesemprecondelleeccezioni:
seespressamenteproibitadaltrattato,
seiltrattatospecificaqualideterminateriservesianoapponibili.
Art.20accettazione/obiezionidelleriserve.Unesempiosonoleriserveaitrattatisuldirittodell'uomo:
xPaesiislamici:c'unariservageneraleinbaseallaqualeessinondarannoattuazioneadisposizioneditrattatisui
dirittifondamentalichesianoincontrastoconildirittoislamico.unariservageneraleedmoltoampia.Sipensi,ad
esempio,alladonnaedalruolocherivestenellaculturaislamica.
x Stati Uniti: c' una riserva sul patto dei diritti civili e politici del 1966 (c.d. Patti di New York) a proposito del
dirittoallavita(ciriferiamoall'art.6:penadimorteximinorenni,vifuun'obiezionecompiutadall'Italia).InUSA,la
pena di morte pu essere apposta anche ai minorenni. L'Italia ha obiettato, con un'obiezione semplice, dicendo
chenonpotevaessereammessalapenadimorteaiminorenni.
IL RISCHIO che, a causa delle riserve, i trattati sui diritti fondamentali si svuotino del loro contenuto
fondamentale.Quindibisognafavorirel'apposizionediriservexabbracciarepistatipossibilineitrattatiMAbisogna
anchestareattentiadevitarel'abusodelleriserve.
13

StrutturaergaomnesdiaccordiqualiCEDU1950ePattidiNewYork1966sonoimportantissimexlagaranziadei
dirittifondamentali.Visonostruttureincentrateagarantireidirittienunciati;XCEDU,laCortedeidirittidell'uomo
consedeaStrasburgo=servexgarantireidirittidell'uomo,ancheilsingolopufarviricorsoincasodiviolazione.

CongoVSRuanda
CIG, sentenza del 3 febbraio 2006, Attivit armate sul territorio del Congo, Repubblica Democratica del Congo
controRuanda:controilRuandailCongodenuncigraviviolazionideidirittiumani,commessinelcorsodegliattidi
aggressione armata del Ruanda sul territorio del Congo, soprattutto genocidio. Il Congo afferma che il Ruanda
intende emanare un decreto x ritirare tutte le riserve apposte ai trattati sui diritti umani nel 1955 e nega la sua
validit.
Al di l del fatto che sia valido o meno il decreto del 1955 del Ruanda, c' da appurare se realmente Ruanda
intenzionataarevocaretutteleriservesuidirittiumani.LaCIGdicechexrevocareleriserveoccorrelanotificadella
revocadelleriservedacomunicareallacomunitinternazionale(chedapartedelRuandanonc'stata),nonbasta
emanareundecretopubblicarlosullaGazzettaUfficialedelpaesestesso(ilRuandaaveva,appunto,emanatoun
decretoesuccessivamentel'avevapubblicatosullasuaGazzettaUfficialenel1955,ma,comeaffermalaCIG,questo
non sufficiente). Quindi la riserva del Ruanda sulla giurisdizione della CIG ancora valida. Vi una procedura
appositasulleriserve.

LaCDIsulleriserve
Si arriv alla conclusione che era necessario fare una Convenzione sulle Riserve x regolare al meglio questo
istituto,quindi:
nel 1993, l'Assemblea ONU richiede alla CDI (Commissione di diritto internazionale) di riprendere lo studio sulle
riservedeitrattati.
vi furono forti difficolt; un relatore speciale Alain Pellet, c' la mise tutta, scrisse 14 relazioni; nel 2009, vi fu
l'approvazionediunaseriediguidelines(lineeguida,c.d.softlaw)sulleriservesuddivisiingruppodiarticoli.

21/3/2012APPUNTIALEX
INVALIDIT DI UN ACCORDO: rende nullo il ESTINZIONE O SOSPENSIONE DI UN ACCORDO: incide ex nunc
trattato, x incompatibilit con norma di diritto cio da ora in poi, non dall'origine, ma dal momento in cui si
cogente e x contrasto con norma imperativa. verifica l'estinzione/sospensione; impedisce la produzione di
Implica la nullit ed nullo ex tunc, non produce effetti giuridici e opera su tutto l'accordo almeno che le parti
effettigiuridicidall'originexvolontviziata
colpitesianodisposizioniseparabili*
*Art44CV:lecausediestinzione/sospensioneeinvalidittravolgonotuttoiltrattato,amenochenoncolpiscasolo
unapartedeltrattato,singoledisposizioniseparabilidaltestodeltrattato(secondoilcriteriodiseparabilit).Non
validalaseparabilitxclausolepiradicali,qualilaviolenzaocontrastoconildirittocogente.
LaConvenzionediViennastabiliscelaproceduraxfarvalerecausediinvalidit,estinzioneesospensione:cideve
essere notifica alle altre parti contraenti; se entro 3 mesi, laltra parte solleva obiezioni si ha una CONTROVERSIA
INTERNAZIONALE;altrimentivaleunPRINCIPIOdiSILENZIOASSENSO.LaddoveriguardiloIuscogens,lacontroversia
sipuderimeredavantiallaCIG;inlineadiprincipiolepartidevonotrovareunaccordo.Senonrilevaunacausadi
invalditetc,laCAUSAACQUIESCENTE.Selacausadovutaallaviolenzaoviziolegatoadirittocogente,nonc
sanatoria.

Linvaliditdeitrattati
Gliartt.diriferimentorelativiallecausediINVALIDITDEGLIACCORDIINTERNAZIONALIsonogliartt.46e53della
ConvenzionediVienna.
ART. 46: Disposizioni del diritto interno riguardanti la
competenzaaconcluderetrattati
1.IlfattocheilconsensodiunoStatoavincolarsiauntrattato
sia stato espresso in violazione di una disposizione del suo
diritto interno riguardante la competenza a concludere
trattati non pu essere invocato dallo Stato in questione
comevizianteilsuoconsenso,amenochequestaviolazione
non sia stata manifesta e non riguardi una norma del suo
dirittointernodiimportanzafondamentale.
2. Una violazione manifesta se essa obiettivamente
evidente per qualsiasi Stato che si comporti in materia
secondolapraticaabitualeeinbuonafede.

14

ART. 53: Trattati in conflitto con una norma imperativa del


dirittointernazionalegenerale(iuscogens)
E nullo qualsiasi trattato che, al momento della sua
conclusione, in conflitto con una norma imperativa del
diritto internazionale generale. Ai fini della presente
Convenzione, una norma imperativa del diritto internazionale
generaleunanormaaccettataericonosciutadallacomunit
internazionale degli Stati nel suo complesso come norma alla
quale non consentita alcuna deroga e che pu essere
modificata soltanto da un'altra norma del diritto
internazionalegeneraleaventelostessocarattere.

L'INVALIDITconseguea:
viziradicali,chepregiudicanolaliberavolontdellostatochehaconclusoiltrattato,
violazionediregolesullacompetenzaastipulare,
contrastoconunanormajuscogens,
vizidellavolont:errore,violenza,dolo.
LaVIOLENZApuesseredi2tipi:
esercitatasulrappresentantedellostato:moraleofisica
esercitatasullostato.Art52dellaCV:seconclusoconminacciaol'impiegodellaforzailtrattatonullo.
Mailtrattatovalido,selaforzaelaminacciausatavienefattainmanieralegittima,percosdirelecita,
cmstabilitodallaONU(adesempio,xcessazionediunconflittoarmatoinunpaeseintervienelaONU,il
suointervento,comesappiamo,finalizzatoagarantirepaceesicurezzadeglistati,eccoperchlasipu
definirelegittima).
L'idea di equiparare violenza bellica con violenza economica non si affermata nei lavori della CV; si parla di
violenzaeconomicaades:quandounostatosubisceminacciae/oimpiegodimisuresanzionatorieeconomiche.

EstinzioneoSospensionedeitrattati
VengonoannoveratediverseCAUSEdiestinzione/sospensionedeitrattati:
1consensoespressooimplicitodelleparti,
2mutamentodellecircostanzedifatto,
3inadempimentodell'accordodaunoapiparti.

1.Consensoespressooimplicitodelleparti
Lediverseipotesisono:
accordochecontieneunterminefinalealloscaderedelcuisihal'estinzione,
accordochecontieneunacondizionerisolutiva
valecomunqueilprincipiodellavolontdelleparti:quandovieneespressaall'unanimitdalleparti,essa
prevalesuognialtraclausola

3.Inadempimentodell'accordodaunaopiparti
Art. 60 CV: una violazione del Trattato pu costituire estinzione o sospensione della sua applicazione come
conseguenzadellaviolazione,inparteonellasuatotalit(secondoilprincipioinadimplentinonestadimplendum)
=perchcisiaINADEMPIMENTOnonbastaunminimomarginaleillecito,maunaVIOLAZIONESOSTANZIALE.
Perviolazionesostanzialesiintende:
a.ripudiodeltrattatononautorizzatodellapresenteConvenzione;
b.laviolazionediunadisposizioneessenzialeperlarealizzazionedell'oggettoodelloscopodeltrattatostesso.
Quandoparliamodiviolazionesostanzialefacciamoriferimentoall'importanzadelladisposizioneviolataquindi,
anchequandoquestaviolazionesecondariadiunaviolazioneprincipaledeltrattato,pursempresostanziale;
es.sipensialtrattatodidisarmoxlacostruzioneditestatenuclearicheimponeuntettomassimoelacostruzione
dapartediunpaesedipitestatechesuperinoillimiterispettoaquelloconsentito=risultaessereunaviolazione
sostanziale.
ConsideriamolaVIOLAZIONEdi:
Trattati
Una violazione sostanziale di un trattato bilaterale, ad opera di una delle parti, legittima l'altra
bilaterali
parteasospensione,totaleoparziale,dellasuaapplicazioneofarestinguereilrapporto=sipu
dichiarareestintoiltrattatoxviolazionesostanziale.
La situazione NON complicata dalla presenza di pi contraenti = una violazione sostanziale
legittima laltra (che pu decidere se invocare la violazione come motivo di ESTINZIONE o di
SOSPENSIONE accordo formalmente vigente ma temporaneamente cessa di avere effetti
giuridici.DipendedacheStatisono(es.USAAustraliaoUSAIran)=dinamichetraparticontraenti.
Trattati
Lecosesicomplicano;sonopreviste3situazioniinrispostaadunaviolazione:
multilaterali
1.
LasituazionepisemplicequandosihaUNANIMITAtratuttigliADEMPIENTI.I
(par. 2 art.
contraenti possono decidere congiuntamente di sospendere o estinguere totalmente o
60CV)
parzialmente laccordo oppure possono decidere di escludere lo Stato inadempiente
(laccordo cessa di produrre effetti per linadempiente mentre continua a produrre effetti
giuridicipertuttiglialtri)=ESPULSIONEdefinitivaotemporaneadelloStatoinadempiente.
2.
Quando NON c unanimit = DIVERSITA di VEDUTE, una parte colpita in modo
15

particolare dalla violazione pu sospendere in modo totale o parziale l'applicazione del


trattatoneisuoirapporticonloStatoautoredellaviolazione,manondenunciare=inquesto
modo si cerca di agire in modo bilaterale, sospendendo individualmente l'accordo x non
estinguere il trattato e per non incidere sugli interessi degli altri stati contraenti. NB: Gli
accordi multilaterali spesso NON si limitano a stabilire norme/disposizioni sostanziali, MA
hannounaparteistituzionalevoltaagestirelaccordo=unapartecheSTABILISCEcosadeve
accadere quando c INADEMPIMENTO: pu prevedere un sistema di risoluzione delle
controversie(regimesuigeneris).
3. Se si ha unaVIOLAZIONE moltomoltograve:modifica radicaledella situazionediciascuna
parte = qualsiasi altra parte diversa dallo Stato autore della violazione pu invocare
quest'ultima come motivo di sospensione totale o parziale dell'applicazione del trattato per
quanto la riguarda, se tale trattato di tale natura che una violazione sostanziale delle sue
disposizioniadoperadiunadellepartimodificaradicalmentelasituazionediciascunadelle
partipercicheriguardal'adempimentodeisuoiobblighiaisensideltrattato.Es.Trattatisul
DISARMO.Supponiamochealtrattatopartecipino5Stati;loStatoAfa20testatenucleariin
+;inrispostaaltrettantofaloStatoB:questocomportaunaviolazionesostanzialediBneicfr
di A, C, D, E. In qs caso, ciascuno stato autorizzato a NON adempiere senza che ci sia
consideratoviolazionedeltrattato:REAZIONEACATENA.
26/3/2012

Eccezioniallapplicazionedellart.60CV
VisonodelleECCEZIONI:lart60PAR.1E3nonvaleperidirittidellapersonaedirittifondamentali;lart.60PAR.5
nonsiapplicaatutteledisposizioniditrattaticheenuncianodirittifondamentalidellapersonaumana.
trattati umanitari o su diritti fondamentali = es. disposizioni che proibiscono qualsiasi forma di
rappresaglia nei cfr delle persone (ACCORDI NON SINALAGMATICI basati su reciprocit, ma per
PROMOZIONE di VALORI comuni, indivisibili); anche singole disposizioni in trattati non dedicati a ci che
trattanodidirittidipersoneodindividui.
trattatisullerelazionidiplomaticheeconsolari;regimeprivilegiato.NONlegittimatounCOMPORTAMENTO
RECIPROCO.Art.36CV:ComunicazioneconicittadinidelloStatodinvio.SENTENZACIGGermaniavsUSA
casoLaGrand(giugno2001).
PARAGRAFO4:siapplicaincasodiaccordofattosolodidisposizionisostanziali;laddoveiltrattatoabbiaunaparte
chestabiliscecomegestireundissidioNONsiapplicaquantodisposto(REGOLEDICARATTERESPECIALEvsregole
dicaratteregenerali:derogabilitdaparteiunanormativaspecialediunadicaratteregenerale).

CausaLaGrand
Agenticonsolari:possonoavereuninterventoimportanteladdoveilcittadinodellostatoterzoabbiaachefarecon
provvedimenti penali. Diritto/dovere ad assisterli, ma anche i converso diritto del cittadino dello Stato terzo di
richiedere intervento dellagente consolare. Durante una sparatoria, 2 cittadini tedeschi vengono arrestate e
detenutinegliUsa;nel2001sentenzasulmerito:art.36configuraqsdirittocomeINDIVIDUALE/dellapersona.La
CIGaffermachegliUSAhannoviolatolart.36CV,nonavendodatocomunicazioneai2fratellidellorodirittodi
poterusufruiredellaprotezioneconsolare(MANCATAASISTENZACONSOLARE);inoltregliUSAhannounordinam.
giuridicochenonconsenterevisionedelprocessoinpresenzadiunviziocosgrave=ulterioreviolazionedellart.
36CV.LaCIGchiededimodificarelordin.giuridico.NonindicaallaGermaniadiDISAPPLICARElart.36.

2.Mutamentodellecircostanze
Altra causa di estinzione dellaccordo: MUTAMENTO delle CIRCOSTANZE esistenti al momento della conclusione
dellaccordo.Formulazionerestrittiva:art.62.
Inlineadiprincipioessononcausadiestinzione(accordobilaterale:vienemenosinallagmaticit=accordoposto
nel nulla) o recesso dallaccordo (fondamentale non x la totalit delle parti contraenti; le altre tali e laccordo
rimaneinvigore)amenochenonsiabbianoleseguenticircostanze:
MUTAMENTO LESISTENZA di queste circostanze RIBALTAMENTO del P. di EQUILIBRIO espresso
IMPREVEDIBIL
BASE ESSENZIALE del CONSENSO (in dallaccordo:TRASFORMAZIONERADICALEdellaportata
E
assenza delle quali accordo NON degliOBBLIGHIcherimangonodaadempiere
concluso)
NON pu essere invocato come motivo di estinzione o recesso x trattati che riguardano la FISSAZIONE delle
FRONTIERE o se il cambiamento dovuto al comportamento dello Stato che lo invoca (MUTAMENTO delle
16

CIRCOSTANZE deve essere anche INCOLPEVOLE). Principio dellestoppel: NON ci si pu avvalere di una propria
negligenza.
CasoGabcikovovsNagymaros(2)
(Ungheria VS Slovacchia): La CIG ha detto che gli artt. 6062 CV rappresentano diritto consuetudinario x molti
aspetti; non dice se questo si ha in tutte le parti. Doveva essere fatto un grande complesso x la produzione di E
idroelettrica e migliorare navigazione sul corso del Danubio tramite un sistema di dighe; tratto nuovo di 25 km
(anche x prevenire inondazioni). Trattato del 1977 molto difficile da realizzare; in Ungheria pressioni per non
rispettarelaccordofannoscheessacessidifinanziarelimpianto;laSlovacchiadeviaunilateralmentelacquadel
Danubio=ALTROINADEMPIMENTO.Variargomentixgiustificareilpropriooperato.
LaccordosideveconsiderareestintoxmutamentofondamdellecircostanzerivendicatodallUngheria:
mutamregimepoliticodasocialistaaregimedimercato;
nuovevalutazioniecon=siguadagnameno;
nuoveconoscenzescientifiche=impattoambientalemoltoserio;
nuovenormedidirittointernazdellambiente,esploseconlaDichdiRiodel1992sullosvilsostenibile
dunque qs comporterebbe lestinzione dellaccordo. La CIG dice che qs cause NON SONO mutamenti
IMPREVEDIBILI e FONDAMENTALI: non rilevano situazioni politiche; non vero che le nuove conoscenze scient
erano imprevedibili (previste dal trattato = revisione in caso di nuove conosc in materia ambientale), tutto
allopposto.LaCIGdicechenellinterpretarelart.62CVsidevetenerpresenteilprincipioPACTASUNTSERVANDA
(stabilitdegliaccordi/dellerelazionipattizie).
27/3/2012

Impossibilitasopravvenutadellesecuzionedeltrattato
Ad possibilia nemo tenetur: nessuno tenuto a fare cose impossibili; una parte pu invocare limpossibilit di
esecuzionecomemotivodiestinzioneorecessosequestaimpossibilitrisultadallascomparsaodalladistruzione
definitivadiunoggettoindispensabileallaesecuzionedeltrattato=es.trattatodiliberacircolazione:sequalcosala
impedisce,alloravienemenologgetto(MAdeveessereimpossibilitdefinitiva).
Lart.61CVsiriferisceanchealprincipiodellestoppel=nonsiputrarrevantaggiodaunproprioattoillegittimo
(parte2).Es.TRATTATOsulleRISORSENATURALI;sesonofinitiigiacimentidigasrussi,taleesaurimentodefinitivo
fa estinguere laccordo tra Italia e Russa per la fornitura di gas (dovr corrispondere un indennizzo nel caso di
sfruttamentoscriteriato).
CasoGabcikovovsNagymaros(3)
GliavvocatidellUngheriaedellaCecoslovacchiahannosvisceratomoltetematichesuitrattati;dallUngheriaviene
addotta anche limpossibilit sopravvenuta = INVESTIMENTO CONGIUNTO compatibile con la PROTEZIONE
dellAMBIENTE loggetto che venuto meno; lUngheria in difficolt economica e poi le nuove conoscenze
ambientali dimostrano che lambiente non rispettato. Tesi smontata dalla CIG: se non si hanno pi soldi x
finanziarelopera,nonmotivodiestinzionediunaccordointernazionale.Sipucasomaicercarediconsiderare
cicomecausadiesclusionedellillecito,malaccordorimane(PAR.102).
DurantelaConferenzaperlaConv.diViennaerastatafattalapropostadicontemplarelindisponibiliteconomica
comeimpossibilitsopravvenuta.Poisiconvenutoxunanozionepiristretta.
La CIG osserva che diverse disposizioni del trattato 1977 avevano previsto lapporto di MODIFICHE x sviluppi di
caratteretecn,scient,econ=intalcasoi2StatidovevanoACCORDARSI(PAR.103).InoltrelaCIGricordailprincipio
dellESTOPPEL: impossibilit sopravvenuta non pu essere invocata dalla parte che ha portato allimpossibilit
dellesecuzione(illecitoungherese).
Altra disposizione: art. 63 = La rottura delle relazioni diplomatiche e consolari fra le parti di un trattato non
produceeffettisuirapportigiuridiciinstauratifradiessedaltrattato,salvonellamisuraincuil'esistenzadirelazioni
diplomaticheoconsolariindispensabileall'applicazionedeltrattato.NONceffettoimmediato;es.casoIndia
Italia: 2 Mar. Linterruzione delle relazioni diplomatiche non produce alcun effetto sui trattati (possono essere
sospesioestintixfrattureprofonde).

Effettidellaguerraostatodibelligeranza
Art.73CV:CasidisuccessionediStati,diresponsabilitdiunoStatoodiscoppiodiostilit=Ledisposizionidella
presenteConvenzionenonpregiudicanoalcunaquestionechepotrebbeporsiapropositodiuntrattatoperilfattodi
unasuccessionefraStatioinragionedellaresponsabilitinternazionalediunoStatoodelloscoppiodiostilitfra
Stati.NellaCVNONcisioccupadisuccessionedegliStati(es.Cecoslovacchiachesiscindein2);diresponsabilit
degliStati(Progettoartt.suresp.intern2001);delloscoppiodiostilittratrattati.
TUTTAVIA,casoxcaso,sipossonodistinguere:
17

trattatibilaterali=statodibelligeranzafaestinguereiltrattatoradicalmenteincompatibileconlostatodi
ostilit(es.trattatodialleanzamilitare);sospensioneincasoditrattaticheriguardanoaltro,es.commercio
=sonolepartiadecideresugliaccordivigentiprimadeglieventibellici(principiovolontdelleparti)
trattatimultilaterali=lostatodibelligeranzasecoinvolgesoloalcunedelleparticontraenti(NONTUTTE)
pu corrispondere a sospensione; ma la questione si decide caso x caso; questione effetti su trattati che
hannocmoggettolatutelaidirittiinternazionali:NONsiestinguononsisospendono(CIG)marimangono
VIGENTI (vi converge tutta la giurisprud internaz). Art. 4 dei Patti sui diritti civili e politici e Convenzione
Europea Diritti Uomo (art. 15): compressione, ma NON x tutela alla vita e divieto di tortura (principio di
dirittocogente,inderogabile).
Laguerrapresupponeunadichiarazioneformale;nelmomentoincuiunoStatofausodellaforza,dopola2GM,
ogginonlachiamaguerra.
PRIMAVERAARABA:cisiriferisceaiconflittinellAfricasettemediooriente,tracuiLibia.Risol1970del2011del
CdS ha consentito lutilizzo della forza; lItalia stata sempre sotto tiro della LIBIA = i Governi italiani avevano
stabilitoregimeprivilegiatoconLibia:Commercioedestrazionedipetrolioegasnaturali;contrattixlacostruzione
di molte infrastrutture in Libia = dal 2007 conclusi diversi accordi e fissato un ACCORDO QUADRO = Trattato di
amicizia e partenariato entrato in vigore il 2 marzo 2009 (firmato a Bengasi il 30 agosto 2008); una parte
dellaccordoriguardavaanchelaPOLITICAdellIMMIGRAZIONE.
LaccordobilateralerimanevainvigoredopolaGuerrainLibia?SOSPENSIONE:articolodiNatalinoRonzitti.

Interpretazionedegliaccordiinternazionali
Cstataunanotevoleevoluzioneinquestocampo;grandespartiacquela2GM:daunmetodoSOGGETTIVOad
uno OGGETTIVO. Categorizzazione, anche se i contorni sono indefiniti. Cambiamento da metodo sogg ad ogg =
nascedallanecessitdipromuoverelaformazionedid.intern.=accordimultilateraliaperti(criteriochepartedal
signletteraledellaccordo).
Metodo soggettivo: gli interpreti dovevano ricostruire la VOLONTA delle PARTI; aveva come fine tale
ricostruzione della volont dei sogg che avevano sottoscritto gli accordi (comunit eurocentrica che
privilegiavaleFORMEdelCONSENSO=consuetudineeaccordiinternazionali).
Dopola2GM:SALTOnellaCULTURAGIURINTERNAZ:laComunitinternazconvergevspromozionedel
diritto internaz attraverso la sottoscrizione di ACCORDI MULTILATERALI APERTI alladesione di stati che
hannodecisodiaderireinun2momento.Es.CV(1969),Convenzionesuldivietoditorturaetc.
Strumenti articolati; se mantenuto il metodo soggettivo privilegiate la parti che hanno contribuito alla
formazionedeltesto(INIQUITA);maancheunasituazionedidisincentivazionedegliaccordimultilaterali=
non si pu avere un milione di internazionalisti che leggono i testi preparatori. Ha iniziato il METODO
OGGETTIVO, codificato da artt. 31, 32, 33 della CV = bisogna guardare al testo dellaccordo (non
influenzatodallavolontdelleparticontraenti)=Regolesullinterpretazione.
= Questi artt. sono espressione del diritto internazionale consuetudinario: la CIG ed altri Tribunali
internazionali hanno affermato che tali artt sono DIRITTO INTERNAZIONALE GENERALE. Es. CIG
Applicazione della Convenzione x la Prevenzione e la Repressione del genocidio (Bosniaerzegovina VS
SerbiaMontenegro)sent.26.2.2007par.160.Es.CausaCostaricavsNicaraguasuidirittidellanavigazionee
connessisent.13.7.2009par.47=LeregoleinterpretativefissatedallaCVvannoosservatedatutti,anche
nonaderenti(dirittogeneraleancheSENONcogente).
Lart.31articolaincosaconsisteilmetodooggettivo;selepartiintendevanoattribuireundeterminatosignificatoe
lohannoespressoinmodochiaro,questoprevalesullinterpretazione(NONcogente).Criteriinterpretativisono:
1. ilCRITERIOTESTUALE,par.1:seguendoilsensodeitermini=iltesto.Leggereconattenzioneiltesto
dellaccordo.
2. ilCRITERIOSISTEMATICO,nellorocontesto:nonbastaleggerelasingoladisposizione,maguardare
doveinseritoecosadicelaccordonelsuoinsieme.
3. ilCRITERIOTELEOLOGICO,allalucedelloggettoedelloscopo=portatautilearaggiungerelobiettivo
dellaccordo.I3momentinonsipossonoscindere=Interpretazioneattivitolistica(siamosoggetti
circolari).
4. VOLONTA delle PARTI. Par. 2 = il contesto comprende preambolo (parte che contiene il DNA del codice stesso);
strumenti di connessione etc. = ogni accordo stipulato dalle parti anche in altre occasioni (es. accordi paralleli,
posto che tutte le parti contraenti li hanno sottoscritti) = verifica di ulteriori manifestazioni di volont. PRASSI
SUCCESSIVAdellePARTICONTRAENTI(par.3).
MEZZI COMPLEMENTARI e SUSSIDIARI: art. 32. Se il risultato ambiguo o oscuro o assurdo o irragionevole,
vengono in rilievo mezzi complementari di ausilio e NON principali (linterprete pu ricorrere ai lavori
18

preparatori/circostanzeincuiiltrattatoconcluso)=mezziadadiuvandum;inrilievodoveinterpretazoscurao
ambigua; Lavori preparatori = ribadiscono anche la bont del risultato interpretativo raggiunto secondo i criteri
dellart.31=METODOVOLONTARIOdiINTERPRETAZIONE.
Art.33:INTERPRETAZIONEdegliACCORDIPLURILINGUE:gliaccordisonoredattiinalmeno2lingue(amenochetra
statianglosassoniofrancofoni);neltrattatodiLisbona21lingueufficiali;tuttefarannoEGUALMENTEfede.Ripresii
criteri ermeneutici esposti negli artt precedenti. Le parti possono disporre che una versione sia pi autorevole
dellaltra (x attenuare la difficolt dellinterpretazione): problemi politicisociali non secondari (prevalenza di uno
Stato sullaltro? = soluz auspicata raramente perseguita). Un trattato tradotto in 4 lingue; poi vi aderiscono altri
Stati:searrivaunaltraversioneufficiale,IDEM.Sipresumechetutteleparolevengonoadaverelostesosignificato
= ma se NON hanno significato coincidente, si adotta il senso che permette una migliore conciliazione dei testi;
DISCORSO CIRCOLARE ( importante individuare la FINALITA dellACCORDO). Ricerca del minimo comune
denominatore.
28/3/2012

Principiodiintegrazionesistemica
Taleprincipioespressodaart.31par.3lett.c)dellaCV;qualsiasiregoladiD.I.applicabiletraleparti;abbiamo
molti settori del diritto internazionale (D. I.), es. diritto ambient., diritto penale, umanitario, delleconomia (degli
scambi e degli investim.), dei diritti internaz, sul disarmo etc = linterprete deve stare attento se la norma
interpretata in armonia con le altre regole internazionali. Un accordo pu confliggere con un altro trattato
(accordiconfliggentitraloro);linterpretesideveattenereaqsprincipio:deveverificarelarmoniacolrestodelD.I.
xevitarelaframmentazionedeldirittointernazionale(dovutoallesistenzadimoltisettori),innanzituttocoldiritto
consuetudinario (norme non imperative derogabili tramite accordo oppure norme cogenti). Le parti contraenti
devono essere parti interessate di tutti gli accordi. NB: Interpretare un trattato in maniera corrispondente alle
tendenzeeagliorientamentidifondodellaComunitInternazionalelOBIETTIVO.
ESEMPI:
CASOGAMBERETTI:WTOPanelReportonUSShrimp(art.21.5Malaysia,2001):riguardalapescadigamberetti,
bandita limportazione dai paesi asiatici da parte degli USA, per salvare la tartarughe che rimanevano impigliate
nellereti.Sitrattavadistabiliresepotevaessereapplicatounart.diunaccordo(rifarisorsenaturaliesauribili?),l
accordoGATT1994.IlPanelinvocailPrincipiodiInterpretazioniSistemichexlinterpretazionedirisorsenaturali
esauribili:compreseleTARTARUGHE?LaMalesiaegliUsa(partiindisputa)hannoratificatoaccordisullatuteladi
tutteletartarughemarine;obblighivoltiapreservazioneambientale,COMPRESEletartarughine.Allalucedicisi
includono.
CASO OGM: Panel dellORGANIZZAZIONE MONDIALE del COMMERCIO: USA vs UE x quanto riguarda i prodott
OGM (Biotech Products) 2006. In laboratorio si modifica il codice genetico in modo da fornire propriet di altre
sostanze.LUEconsiderapericolosotuttocichenonsiancoradimostratoNONNOCIVOxlasalute.Lapproccio
statunitenseopposto:finchnonsiprovachepericoloso,sano.Questoinfluiscesullericerchescientifiche:gli
USA hanno una posizione potente nella produzione di organismi geneticamente modificati = conquista del
MONOPOLIO e quindi cerca di esportare nei paesi terzi. LUE ha investito nella produzione biologica e cibi senza
additivi:hafattoinvestimentiinaltrocampo;hacercatodiavvallareunapproccioPRECAUZIONALEnelmomentoin
cui viene attaccato dagli USA (Protocollo di Cartagena); il Panel del WTO ha detto che bisogna vedere le parti
contraentidelProtocollodiCartagena=treatysystem:essenoncoincidonoconquellesottoscrittricidellorgmond
delComm,OMC(nonfirmatodagliUSA)ndirittoconsuetudinario.Tuttavia,riteniamocheunpanelpossafar
rifadaltredisposizionidelD.I.seinformative=gliinterpretidevonoaveregrandeflessibilitxarrivarearisultati
socialmenteaccettabili.Sottilelineadiequilibrio.
Interpretazioneevolutiva
E un aspetto della tecnica interpretativa degli accordi che consente di cogliere il mutare del costume sociale;
qualunque accordo internazionale, specie se un po datato (ma anche 10 anni), pone questo problema: di
considerarloallalucedellevoluzionedeitempi.EsprimeunaCONCEZIONEDINAMICAdelDIRITTO.
ESEMPI:
CASO GAMBERETTI: Avevamo un gruppo di paesi asiatici che attaccava gli USA; nellOMC ci sono regole su non
discriminazioneinbasealprocessoproduttivo=nonsipossonobloccareleesportazioniinbaseaciamenoche
nonsianocivoperilconsumatore.GliUSAsiavvalgonodelleccezione(art.20let.gdellaccordoGATT:misuredi
ostacoloagliscambiseservonoapreservarelerisorsenaturaliesauribili);maperipaesiasiatici(chereclamavano
laliberalizzazionidegliscambi)letartarughecapacidiriprodursiNONsonoESAURIBILI(sololerisorseNONVIVENTI,
es.minerali,sonoesauribili=LIMITATExdefinizione).RispostadellorganodiappellodelWTO:1998,par.129:rif.
alla nozione nel suo contesto (include il preambolo istitutivo dellOMC: liberalizzazione degli scambi mezzo x
19

incentivare lo svil econ, ma secondo il principio dello sviluppo sostenibile* nel 1992 cera stata la Dich di Rio e
della preservazione ambientale = *CONCETTO che integra sviluppo: 1) econ 2) soc 3) ambientale, duraturo nel
tempo). Dobbiamo leggere la nozione di risorse nat sosten alla luce del preambolo = richiamate le RISORSE
NATURALIviventienonviventi.Motivazionearticolata=laliberalizzazionesugliscambiregolata!TermineNON
Statico nel contenuto ma EVOLUTIVO = risorse naturali esauribili; i lavori preparatori dicevano non viventi;
normainglobatanelsistemaOMCdel1995(anchesedeglianni40).Duplicevalenzadeltermine.
SENTENZA NICARAGUA vs COSTA RICA sui diritti di navigazione diritto perpetuo garantito al Costa Rica: il
trattato diceva che il Costa Rica aveva diritto di navigazione nel fiume Sant Juan senza avere imposte ulteriori; il
Nicaragua mette in discussione questo trattato (del 1858; di durata illimitata e bilaterale) e va davanti al giudice
(siamo nel 1988). Il trattato era in spagnolo: interpretazione del termine con objectos de commercio (sua
portata). La traduzione in inglese prassi successiva: data al giudice Cleeveland perch approvata dalle parti; il
giudice si rifiutava di leggere in spagnolo. Il Nicaragua affermava che il termine volesse dire con oggetti di
commercio(noturisti,nonaviconoggettidavendere);ilCostaRicaincludeleattivitdicomunicazione:ilfiume
poteva portare servizi sanitari, di istruzione e di sicurezza = NOZIONE + AMPIA. Le parti non hanno mai avuto
intenzione di cristallizzare la nozione; rif. alla volont delle parti (tratta da prassi successiva). Par. 64: dare ai
terminiutilizzatiunsignificatoeuncontenutosuscettibiledievolversi=trattatodidurataillimitata.Richiamoalla
GIURISPRUDENZAPRECEDENTE:possibilitxilCostaRicaditrasportarepersoneebeni(inentrambiicasiattivitdi
tipo commerciale); respinte letture del costa Rica sulla possibilit di apportare servizi sanitari, istruzione e di
sicurezza=trasportodimilitari(ESEMPIOCHIAROdiINTERPRETAZIONEEVOLUTIVA).

Adattamentoaldirittointernazionale
Lart.10dellaCost.italiana

Rif.art.10dellanostraCostituzione:questafraseindicatacometrasformatorepermanentedelnostrosistema
giuridicochesiconformaalD.I.;lart10comma1CostL'ordinamentogiuridicoitalianosiconformaallenormedel
dirittointernazionalegeneralmentericonosciutevalesoloperleconsuetudiniinternazionali.
La Costituzione non prevede nessun procedimento ad hoc delladattamento. Si parla di ADATTAMENTO
AUTOMATICO (senza bisogno di una legge costituzionale). Il rango delle norme dunque COSTITUZIONALE = il
trasformatorepermanentecontenutoinunanormacostituzionale(rif.DIRITTOCONSUETUDINARIO);inognicaso
se c conflitto prevale la nostra Costituzione (TEORIA dei CONTROLIMITI). Occorre una pronuncia del giudice x
riscontrareillegittimitcostituzionaledellenormeinternexincompatibilitcoldirittoconsuetudinario.
Principio dell OBBLIGO di INTERPRETAZIONE CONFORME del diritto interno al diritto internazionale generale:
esigenzaconrisvoltipratici;ottenereunapronunciadiincostituzionalitrichiedetempoedenaro.
SitrattadiunaNORMAAPERTA;consentediintrodurreinmanierasistematicaiprincipiinternazionalinelsistema
italiano; prima il sistema era autarchico: APERTURA INTERNAZIONALISTICA (ci si apre allesterno).Laddove ci sia
conflittoconvalorefondantedellanostraCostituzione,questoprevale(controlimiti).Avremodunque2ordinam
giuridicidistinticheCOMUNICANOATTRAVERSOILDIRITTOCOSTIT(pontelevatoio).
2APRILEALEX

Concezionidelrapportotradirittointernoedirittointernazionale
Cisono2concezionisulrapportotradirittointernazionaleedirittointernodelloStato:monistaedualista.
MONISTA Lordinamentointernoeinternazionalecostituisconoununicograndesistemagiuridico;
1.MonistadiorientamentoINTERNAZIONALE:
IldirittoInternazionaleeidirittidegliStaticostituisconoununicograndeordinamentogiuridicoilcui
apice il diritto internazionale; di conseguenza, le norme internazionali sarebbero direttamente
applicabili allinterno degli ordinamenti giuridici nazionali e, nel caso di conflitto con norme interne,
prevalgonoquelleinternazionali;inoltre,nonrichiedononessunprocedimento
2.MonistadiorientamentoNAZIONALISTA:Allafinedell800,conl'influenzadelpositivismo,matura
laconcezionesecondocuiildirittosiidentificaesclusivamenteconildirittopostodirettamentedallo
Stato, quindi le norme internazionali potrebbero considerarsi vere e proprie norme giuridiche solo
nellamisuraincuiloStato,autolimitandosi,neconsentisselapplicazionealpropriointerno;invirtdi
questo, abbiamo sempre come risultato un unico ordinamento giuridico ma il diritto internazionale
viene visto come una sorta di diritto statale esterno e, se vi contrasto tra le norme interne e le
normeinternazionali,prevaleparticolare.ildirittointerno.
DUALIST
Lordinamentointernoeinternazionalesonoautonomiedistinti;tutt'oraaffermatadalladottrinae
A
viene considerata la versione aggiornata del monismo nazionalista: vi sono da un lato gli
ordinamenti interni degli Stati e, dall'altro lato, un ordinamento internazionale; quindi questa
20

concezioneconfiguragliordinamentiinternidegliStaticomeordinamentigiuridicidistintieseparati,
non solo tra di loro ma anche rispetto al diritto internazionale; gli ordinamenti degli Stati e
l'ordinamentointernazionalesonocollegatitraloroattraversoilmodoincuileregoleinternazionali
vengonorecepitedagliStati,cioattraversoleprocedureinternediadattamentocheloStatoattiva
perattribuireefficaciagiuridicaallanormainternazionalenelsuoordinamento(=ilcollegamentoun
collegamentodinaturainternaperchfattoconregoleinternestatali).Sulpianopratico,ildualismo
consente comunque di garantire la diretta applicabilit delle norme internazionali, in quanto c' la
loroprevalenza,incasodicontrasto,sullenormenazionali.

Ilprocedimentodiadattamento
IprocedimentidiadattamentodeldirittostatalealDirittoInternazionalesonoessenzialmentedue:
ORDINARI
Avviene mediante la riformulazione delle norme internazionali mediante norme interne
O
corrispondenti (es: con norme statali costituzionali, legislative, amministrative). In Italia il
procedimento ordinario si segue solo in via eccezionale, preferendosi il procedimento speciale;
necessario ricorrere al procedimento ordinario di adattamento per norme internazionali non self
executing, quindi non direttamente applicabili; in questo caso possibile ricorrere solo al
procedimento ordinario perch c' bisogno di unopera attuativa o integrativa da parte del
legislatoreinternoperrenderleoperativeeapplicabili.
SiparladinormaSELFEXECUTINGquandolanormachiaraenondaproblemiinterpretativi,non
ha bisogno di ulteriori integrazioni per essere eseguibile, una norma incondizionata; quindi
suscettibiledidirettaapplicazioneecontieneinstuttiglielementiidoneiaconsentire,achideve
applicarelenormeinternediadattamento,diricavaredalcontenutodellanormainternazionale,il
contenutodellenormeinternecheservonoadareesecuzioneallanormainternazionale.
SPECIALE
Avviene mediante il rinvio che consiste nelladozione di una norma interna che rinvia alle norme
internazionali e le rende applicabili allinterno dello Stato (loperatore giuridico interno pu
applicaredirettamentelanormainternazionale,comevorrebbelimpostazionemonista;per,ci
possibile,coerentementeconlepremesseteorichedeldualismo,soloinvirtdellanormainterna
che ne ordina lapplicazione). Il vantaggio principale del procedimento speciale consiste nella
flessibilitdelladattamento.
IlprocedimentoSPECIALEdiadattamentopuesserediduetipi:
Rinvioautomaticoepermanente:inquestocasolanormainternaordinalapplicazionedi
tutte le norme internazionali prodotte, si rinvia ad una fonte internazionale e si include
ancheglisviluppielederoghe,ciogliulterioriaccordichesiformerannoinfuturo;quindile
normeinternazionalivengonoprodottedaunadeterminatafonte;
Rinvioadhoc:lanormeinternanonrinviaatuttelenormeinternazionali,marinviaaduna
singolanormainternazionale,oadeterminatigruppidinormeinternazionali.
In Italia, solitamente si utilizza questo procedimento di adattamento per ciascun trattato
internazionalestipulatodalloStatociomediantel'interventodellegislatorenazionaleattraversoil
c.d.ordinediesecuzione,contenutoinunaleggeadhoc,generalmenteunaleggeordinaria,incui
il parlamento si limita a riprodurre il testo dell'accordo facendolo precedere dalla immesse
nellordinamentointernomanoamanocheessesiformano,senzabisognodiulterioriinterventida
parte del legislatore nazionale. Viene usata la formula: piena ed intera esecuzione viene data al
seguentetrattato(rinvio=comeperleconsuetudinisecondolart.10Cost,leregolegiuridichenon
vengonorecepitenell'ordinamentonazionaleattraversoriformulazione,sirinviaaltestooriginario
dellanormainternazionale).
Questo procedimento vale per le norme convenzionali (trattati internazionali) e questa prassi si
inseriscenell'esigenzacostituzionaledellapartecipazioneedelcontrolloparlamentarerispettoalla
gestione della politica estera del paese e, generalmente, le leggi che contengono l'ordine di
esecuzionecoincidonoconleleggidiautorizzazioneallaratificadeltrattatodapartedelCapodello
Statoaisensidell'art.80cost.edell'art87cost.

Nellordinamentoitaliano
AdattamentoalleConsuetudini
Adattamentodell'ordinamentogiuridicoitalianoaldirittointernazionalegenerale(consuetudiniinternazionali):
21

Art. 10, comma 1, Cost.: lordinamento giuridico italiano si conforma alle norme del diritto internazionale
generalmente riconosciute = Procedimento speciale, rinvio automatico e permanente. Gli operatori giuridici
italiani possono applicare direttamente le norme del diritto internazionale generale, anche in assenza di una
normativa nazionale di attuazione, purch si tratti di norme autoapplicative (selfexecuting). Ad esempio: sono
applicatedirettamentedaigiudiciitalianilenormerelativeallimmunitdegliStatistranieridallagiurisdizionecivile
ealleimmunitgiurisdizionalidegliorganidegliStatistranieri.
RANGODELLENORMEINTERNAZIONALICONSUETUDINARIEnell'ordinamentogiuridicoitaliano:ilrangodella
consuetudine internazionale superiore a quello della legge ordinaria; una disposizione di legge interna in
contrasto con il diritto internazionale generale incostituzionale per contrasto con lart. 10 Cost = hanno rango
costituzionaleequindiincasodicontrastoprevalgonosulleleggiordinarie.IlgiudiceitalianoNONpudisapplicare
la norma interna ritenuta in contrasto con la consuetudine internazionale: deve sollevare la questione di
costituzionalit dinanzi alla Corte costituzionale (in Italia il controllo di costituzionalit delle leggi non diffuso).
Obbligodiinterpretarelanormainternainmodoconformealdirittointernazionalegenerale.
Lenormedeldirittointernazionalegeneraleelenormecostituzionaliinlineadiprincipiosononormediparirango.

SentenzaRussell
Sentenza Russel, Corte costituzionale italiana, 1979: Il colonnello Russel, diplomatico canadese a Roma, con
qualifica di esperto militare, era stato citato in giudizio da una societ immobiliare per il mancato pagamento
dell'affittodellasuaabitazioneprivata;isuoilegalidicono,asuadifesa,cheilcanonedilocazionenondeveessere
pagato ed inoltre egli non pu essere accusato dallo Stato che lo ospita fino alla fine del suo mandato perch
protetto,inquantoagentediplomatico,dall'immunitgiurisdizionalesiainbasealdirittointernazionalegenerale,
inbaseallaConvenzionediViennadel1961sullerelazionidiplomatiche.IlTribunalediRomasollevavadinanzialla
Cortelaquestionedellincostituzionalitdellasecolarenormasullimmunitdiplomaticapercontrasto,tralaltro,
con:
lart. 24 della Cost, la disposizione che sancisce il diritto alla tutela giurisdizionale dei propri interessi e
dirittilegittimi(Tuttipossonoagireingiudizioperlatuteladeipropridirittieinteressilegittimi),inquanto
l'immunitdallagiurisdizionecivileescluderebbelagaranziadidirittiinviolabilidell'uomo,tracuiv'quello
di agire in giudizio per la tutela dei propri diritti ed interessi (in questo caso dell'affittuario), risultando
eccessivamenteonerosal'azionedifronteaigiudicidelloStatoaccreditante(artt.2e24Cost.);
l'art. 10 della Cost., la stessa immunit creerebbe una disparit di trattamento tra cittadini e stranieri o
anchetrastranieri.Infatti,idiplomatici,purrestandotitolarideldirittodiazione,avrebberoilprivilegiodi
nonpoteresserconvenutiingiudizio,conconseguenteviolazionedegliarticoli3,1commae10,2comma
Cost.(Art.10,2comma:Lacondizionegiuridicadellostranieroregolatadallaleggeinconformitdelle
normeedeitrattatiinternazionali).
LaCorteritienechel'ordinamentoitalianosiadeguato,ancorprimadell'entratainvigoredellaCostituzione,alla
norma di diritto internazionale, generalmente riconosciuta, che ha sancito l'obbligo degli Stati di riconoscere
reciprocamenteaiproprirappresentantidiplomaticil'immunitdallagiurisdizionecivile,anchepergliattipostiin
essere quali privati individui. La consuetudine sorta non per attribuire un privilegio personale, ma al fine di
assicurareinognicasocheildiplomaticopossacompiereilsuolavoro.LaCorteritienediapplicareilprincipiodi
specialit ed ha affermato il criterio dei contro limiti. La CORTE COSTITUZIONALE: dichiara non fondata la
questionedilegittimitcostituzionaleconcernentel'immunitdiplomaticadallagiurisdizionecivile.
Ladefinizionediqualinormedebbanoprevaleredipendeda2criteri:
CRITERIO DI SPECIALITA: La CC ritiene che il TEORIAdeiCONTROLIMITI:LaCCafferma,inrif.allenormedi
contrasto sia soltanto apparente e risolubile D.I. generalmente riconosciute venute ad esistenza dopo la
applicando tale principio = le deroghe alla Costituzione, che il meccanismo di adeguamento automatico
giurisdizione derivanti dall'immunit diplomatica nonpuconsentirelaviolazionedeiprincipifondamentalidel
non sono incompatibili con le norme nostro ordinamento costituzionale, operando in un sistema
costituzionali invocate, in quanto necessarie a costituzionale che ha i suoi cardini nella sovranit popolare e
garantire l'espletamento della missione nella rigidit della Costituzione; le norme internazionali
diplomatica, istituto imprescindibile del diritto consuetudinarie non possono derogare ai principi
internazionale.
fondamentalidellaCostituzione(impostazionedualista).
3APRILEALEX

Adattamentoaitrattati
Nonvisonoregoleadhocperladattamento/recepimentodeltrattati.Disolitosisegueilprocedimentospeciale.
TRATTATISTIPULATIINFORMASOLENNEESEMPLIFICATA:Untrattatountrattato,fonteautonomadidirittied
22

obblighigiuridiciinternazionalienonsemplicestatuizioneautorevoleosoftlaw,solodopocheessoentratoin
vigoreinternazionalmente.Ne derivachel'ordinediesecuzioneavrefficaciasolodopocheessosarentrato in
vigore internazionalmente, cio dopo che si sia raggiunto il numero di ratifiche necessarie previsto dal testo
negoziale.
ITRATTATISTIPULATIINFORMASOLENNErientranonellart.80Cost.conladozionediunaleggeconilcd.Ordine
diesecuzionecontenutoinunaleggeordinarialacuiformuladiritoche:pienaedinteraesecuzionedataal
trattato a partire dalla sua entrata in vigore coincide con le leggi di autorizzazione alla ratifica del Trattato da
parte del PDR ai sensi dell'art. 87 (Art.87: Il Presidente della Repubblica....... accredita e riceve i rappresentanti
diplomatici,ratificaitrattatiinternazionali,previa,quandooccorra,l'autorizzazionedelleCamere....)edell'art.80
chespecificaquandooccorrel'autorizzazionedelleCamere.(Art.80:LeCamereautorizzanoconleggelaratificadei
trattati internazionali che sono di natura politica, o prevedono arbitrati o regolamenti giudiziari, o importano
variazionidelterritorioodoneriallefinanzeomodificazionidileggi).LaRATIFICAilmomentonelqualeloStato,
partedell'accordo,manifestalapropriavolont.
PeriTRATTATISTIPULATIINFORMASEMPLIFICATAnonnecessarialeggediautorizzazioneallaratificaenon
necessario un decreto del P.D.R. contenente la ratifica. costituzionalmente ammissibile ma solo nel 1984 il
Parlamento italiano ha provveduto finalmente a svolgere comunque una funzione di raccordo, assicurandone la
pubblicit anche di questi trattati, che verranno pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale anche quando non la legge di
autorizzazioneallaratificaoildecretodelPDR;questafunzioneinterminidiraccordotratrattatointernazionalee
organi interni serve a garantire massima trasparenza e pubblicit (e pubblicit ed informazione sono infatti
condizionenecessaria,anchesenonsufficiente,perpoterdareadeguataosservanzadelleregoleinternazionali).

RANGOdeitrattatiinternazionalinell'ordinamentogiuridicoitaliano
NelrapportotratrattatoeCostituzioneprevalelaCostituzione;ilgiudiziodicostituzionalithaadoggettononil
trattato in quanto tale, ma la legge che contiene il relativo ordine di esecuzione, di recepimento
dell'accordo; la Corte costituzionale pu dichiararne lillegittimit parziale, cio limitatamente ad una
singola disposizione del trattato che in contrasto con la Costituzione (es. Caso Venezia = illegittimit
dell'art.9delTrattatoBilateralediItaliaeStatiUnitisullestradizione).

IlcasoVenezia
CasoVenezia,Cortecostituzionale,1996:ControildecretodelMinistrodiGraziaeGiustiziaconcuisiconcedeal
GovernodegliStatiUnitil'estradizionedelcittadinoitalianoPietroVenezia,raggiuntodaprovvedimentorestrittivo
dalgiudicedellaconteadiDade(Florida)condannatoallapenadimorte,ilTribunalepromuovevalaquestionedi
legittimitcostituzionale
inbaseagliarticoli2(Art.2LaRepubblicariconosceegarantisceidirittiinviolabilidell'uomo....),3,11e
27,4comma(Art.27,4comma:Nonammessalapenadimorte)dellaCostituzione
conriferimentoallesegg.leggi:
sia dell'art. 698, 2 comma, del codice di procedura penale, norma generale sulla concessione
dell'estradizione;
sia della legge n.225/ 1984 (Ratifica ed esecuzione del trattato di estradizione tra il Governo della
RepubblicaitalianaeStatiUnitid'America,firmatoaRomail13ottobre1983),nellaparteincuiratificae
d esecuzione all'art. IX del trattato stesso dove si prevede l'estradizione anche per i reati puniti con la
pena capitale a fronte dell'impegno assunto dal Paese richiedente con garanzie ritenute sufficienti a
noninfliggerelapenadimorteo,segiinflitta,anonfarlaeseguire.
Nel nostro ordinamento, in cui il divieto della pena di morte sancito dalla Costituzione, la formula delle
"sufficientiassicurazioni"aifinidellaconcessionedell'estradizioneperfattipercuiprevistalapenacapitalenello
Stato estero non costituzionalmente ammissibile perch il divieto contenuto nell'art. 27, 4 comma, della
Costituzione,eivaloriadessosottostantiprimofratuttiilbeneessenzialedellavitaimpongonounagaranzia
assoluta. CORTE COSTITUZIONALE: dichiara illegittimit costituzionale dell'art. 698, 2 comma, del codice di
procedura penale, riferita alla legge n. 225 del 1984, nella parte dell'art. IX del trattato di estradizione tra il
Governo italiano e quello degli Stati Uniti d'America, per contrasto con gli artt. 2 e 27, 4 comma, della
Costituzione.
Nelrapportotratrattatoenormeitalianechehannoilrangodileggeordinariailcontrastononrisolvibileinvia
interpretativainquantonullaciaiutavaaregolaretalerapportoprimadel2001;igimenzionatiart.80e
23

art.87silimitavanoadisciplinaresoltantolemodalitdiconclusionedegliaccordi,senzanullaprevedere
sulproblemadelrangodellenormeconvenzionali.
Fino al 2001 l'Accordo internazionale assume lo stesso rango della legge di recepimento. Quindi la prassi
antecedente al 2001, secondo l' ordine di esecuzione fornito attraverso leggi ordinarie, le rendeva derogabili
attraversodaleggisuccessivediparigradoconfiggenti(principiodellalexposteriori)odaleggiaventispecialit
per materia o per limitatezza dei suoi destinatari (principio delle lex specialis). A tale considerazione fanno
eccezione(prevalenzadeitrattatiper2categoriediaccordi):
Trattati relativi alla condizione giuridica dei cittadini Trattati istitutivi delle organizzazioni internazionali
stranieri, trattati relativi alla tutela dei diritti delluomo, checomportinolimitazionidisovranitinrif.allart.
assorbimento delle norme sul trattamento dei cittadini 11cost.LItaliaconsente,incondizionidiparitcon
stranieridapartediquellesulletuteladeidirittiumaniin gli altri Stati, alle limitazioni di sovranit necessarie
rif.allart.10,comma2,Cost:lacondizionegiuridicadello adunordinamentocheassicurilapaceelagiustizia
stranieroregolatadallaleggeinconformitdellenorme tra le Nazioni e promuove e favorisce le
edeitrattatiinternazionali
organizzazioniinternazionalirivolteatalescopo

Laleggecost.3/2001elaLeggeLaLoggia
Legge costituzionale 18 ottobre 2001, n. 3 (c.d. legge sul federalismo) che ha modificato l art. 117 Cost. La
potestlegislativaesercitatadalloStatoedalleRegioninelrispettodellaCostituzionenonchdeivincoliderivanti
dallordinamento comunitario [UE] e dagli obblighi internazionali. Questa legge costituzionale stata integrata
conLegge5dicembre2003n.131(LeggeLaLoggia)diattuazione=Art.1.(Attuazionedell'articolo117,primoe
terzocomma,dellaCostituzione,inmateriadilegislazioneregionale).
Costituiscono vincoli alla potest legislativa dello Stato e delle Regioni, ai sensi dell'articolo 117, primo comma,
dellaCostituzione,quelliderivanti:
1. dallenormedidirittointernazionalegeneralmentericonosciute,dicuiall'art.10dellaCostituzione,
2. daaccordidireciprocalimitazionedellasovranit,dicuiall'art.11dellaCostituzione,
3. dall'ordinamentocomunitarioedaitrattatiinternazionali.
Questaleggecostituzionaleinnovativaconriguardoagliobblighiinternazionaliderivantidaitrattati,vistocheper
ildirittoconsuetudinariosioccupal'art.10,1commacheconferiscealleconsuetudinirangocostituzionale.
In virt dell'art. 117, 1 comma gli obblighi internazionali derivanti dai trattati e norme internazionali hanno
prevalenza sulle norme interne configgenti di rango, ma non sono di rango costituzionale = PREVALENZA DEGLI
OBBIGHIUE/INTERNAZIONALISULLANORMATIVAINTERNA
Qual'laportatalegislativadell'art.117nuovotesto2001?
CORTE COSTITUZIONALE con alcune sentenze del 2007 ed altre del 2010: il parametro costituzionale comporta
l'obbligo per il legislatore ordinario di rispettare le norme convenzionali internazionali con la conseguenza che la
normanazionaliincompatibilecongliobblighiinternazionalidicuiall'art.117,1comma,violapercistessoil
parametrocostituzionali.....spetterebbealgiudiceilcompitodiinterpretarelanormainternainmodoconforme
alladisposizioneinternazionale,entroi limiti neiqualici siapermessodaitestidellenorme.Qualoraci non sia
possibile,ovverodubitidellacompatibilitdellanormainternaconladisposizioneconvenzionaleinterposta,egli
deveinvestirelaCorteCost.dellarelativaquestionedilegittimit..LaCortehaesclusocheallenormecontenute
nei trattati possa essere attribuito rango costituzionale; l'interprete, prima di tutto, deve chiedersi se la norma
interna sia veramente in contrasto con gli obblighi internazionali quindi prima va fatta un'INTERPRETAZIONE
CONFORME; se questo non va a buon fine: il giudice nazionale non ha il potere di disapplicare la norma interna
contrastanteconiltrattato,deverinviareallaCorteCost.perfardichiararelanormainterna,incompatibileconil
trattato internazionale, come incostituzionale ai sensi dellart. 117, comma 1, Cost. [VEDI Sentenza CCI del 12
marzo2010n.93].
4APRILEioeALEX

LeRegionielattuazionedegliobblighiinternazionali
RUOLO DELLE REGIONI NELL'ATTUAZIONE DEGLI OBBLIGHI INTERNAZIONALI: Le regioni, nell'adattamento degli
obblighiinternazionali,hannounruolomoltoimportanteaffinchl'Italiarispettiagliobblighiinternazionaliessendo
il nostro ordinamento uno Stato Regionale e per certi aspetti Federale (con rif al nuovo all'art. 117 e alla legge
costituzionale 18/10/2001 n.3 c.d. legge sul federalismo). La NORMATIVA DI RIFERIMENTO incentrata sull art.
117,comma5,Cost.:LeRegionieleProvinceautonomediTrentoediBolzano,nellemateriedilorocompetenza,
partecipano alle decisioni dirette alla formazione degli atti normativi comunitari e provvedono all'attuazione e
all'esecuzionedegliaccordiinternazionaliedegliattidell'UE,nelrispettodellenormediprocedurastabilitedalegge
delloStato,chedisciplinalemodalitdieserciziodelpoteresostitutivoincasodiinadempienza.
24

Le regioni hanno un ruolo significativo nella fase ascendente cio hanno un ruolo molto importante dal p.d.v.
partecipativoinquantopartecipanoagliatti,all'esecuzioneeattuazionedegliaccordiinternazionalieattinormativi
Ue, nelle materie di loro competenza esclusive e nelle materie di competenza concorrenti. Ma il soggetto
responsabile del rispetto degli obblighi internazionali SOLO lo Stato sul piano Internazionale. LO STATO DEVE:
rispettare le regole costituzionali che riguardano la ripartizione del potere tra Stato centrale e enti territoriali
adottare provvedimenti che, da un lato, spingano regioni e province autonome a compiere il loro dovere e,
dall'altro lato, in caso di mancato adempimento deve predisporre la procedura stabilita da legge dello Stato che
consentanol'eserciziodelpotereSOSTITUTIVOalleregioniealleprovince.Legge5dicembre2003n.131(LeggeLa
Loggia)definisceilpoteresostitutivodelloStato:Art.120CostIlGovernopusostituirsiaorganidelleRegioni,
delleCittmetropolitane,delleProvinceedeiComuninelcasodimancatorispettodinormeetrattatiinternazionali
odellanormativacomunitariaoppuredipericolograveperl'incolumitelasicurezzapubblica.Laleggedefiniscele
procedureatteagarantirecheipoterisostitutivisianoesercitatinelrispettodelprincipiodisussidiarietedileale
collaborazione.
Art. 117 co.5 della Costituzione: partecipazione nella fase ascendente; esecuzione ed esecuzione degli accordi
internazionali.Ruolosignificativo.Doverecheriguardasololecompetenzeesclusiveoconcorrentidellaregione.Il
soggettoresponsabileloStatocentrale;larepubblicaitalianadeverispettareleregolecostituzionaliespingerele
regioni a compiere il loro dovere e predisporre strumenti e procedure che consentono allo Stato centrale di
sostituirsi alle Regioni/Province autonome (art. 120 Cost.) nel caso di mancato rispetto di norme o trattati
internazionali. Rispetto del principio di sussidiariet e di leale collaborazione. Legge LA LOGGIA, n.131 del 5 dic
2003: definisce la tempistica (le dinamiche tra stato centrale e province/regioni) a fronte di un presunto
inadempimentodegliobblighiinternazionali=Ilgovernodevesollecitareadadempiereagliobblighiexart.117e
da un tempo per l'adempimento; dopodich, se entro questo termine di tempo non c' stato adempimento o
quanto adempiuto non soddisfacente, il governo si sostituisce ed adempie egli stesso. In caso di emergenza
intervienesubitoilgovernosenzadaretermineditempoesenzachiederespiegazioniedadempiedirettamente.

LaleggeregionalepugliesesullImmigrazione
CCI, sentenza del 22 ottobre 2010 n. 299 (Regione Puglia): Riguarda la regione Puglia che aveva adottato
normativamoltoarticolatainmateriadiimmigrazione(premunendosixlagestionediqsfenomenosociale).Essa
prevedevalapossibilitxgliimmigrati(regolarioirregolari)diaccedereallestrutturesanitarie(dirittoallasalute);
predisposizionediunfondoxilpagamentodiunfondolegale;concessecondizionidimaggiorfavorexicittadini
comunitari; attuazione dei principi di una convenzione internazionale x la protezione diritti lavoratori approvata
dalleNazioniUnitenel1990(invigorenel2003;lItalianonharatificatoancoraqsconvenzione).Lavvocaturadello
Stato sosteneva che la Puglia attuava quella convenzione in modo costituzionalmente illegittimo; la Corte
Costituzionalerichiamalal.TurcoNapolitanoinmateriadiimmigrazione.Lapotestlegislativaregionalenonpu
riguardareaspettiriguardantiprovvedimentisupolitichediimmigrazione.Neicfrdeicittadinidipaesiterzi(eccetto
UE) lo Stato Territoriale ha il potere di stabilire chi far entrare o meno (politiche di programmazione sul flusso
dingressonelterritorio:dicompetenzaesclusivadelloStatocentrale);altriaspetticentralixlintegrazionesonodi
competenzaanchedelleregioni.(P.265errorepar.5dubitadellalegittimitcostituzionale:laregionehaagito
ultra vires, oltre le proprie competenze: ESECUZIONE ed ATTUAZIONE degli accordi internazionali, MA NON
POSSONOCONCLUDERLI!!!).
LaregionePugliaavevaadottatounalegislazionemoltoampiaedarticolatainmateriadiimmigrazione;nondeve
stupirechealcuneregioniadottinounalegislazioneregionaleampiaearticolatainmateriadiimmigrazioneseessa
si trova in una posizione di zona costiera dove avvengono grandi flussi di immigrazione soprattutto clandestina
perchperquesteregioniservonodellemisureidoneeperaffrontarequestiflussi.LaRegionePugliaemanuna
leggeregionaleincuiprevedeva:
possibilit x immigrati (sia regolari che non) di accedere alle strutture sanitarie della regione (diritto alla
salute);
predisposizionediunfondoxsostenerelespeselegalixgliimmigratiirregolari(gratuitopatrocinio);
usando questa legge regionale veniva concesso anche ai cittadini extracomunitari di beneficiare di uno
statuspariaquelloattribuitoaicittadinieuropei,laddoveappartenesseroadunostatusmenoimportante
enonavesserocondizioniassimilabiliagliimmigratiregolari;
altro ASPETTO MOLTO IMPORTANTE: con questa legge regionale la Regione Puglia adottava a livello
regionaleunaConvenzioneinternazionalexlaprotezionedeidirittidituttiilavoratorimigrantiedelleloro
famiglie (firmata nel 1990 ma) entrata in vigore nel 2003 delle Nazioni Unite che l'Italia non aveva
ratificato.Adoggil'ItalianonharatificatoquestaConvenzione.
25

Laddoveunaregioneassumaunacompetenzaultravires,aldildellecompetenzeattribuitedallaCost,vienefatto
un controllo statale. L'avvocatura di Stato rileva molti profili di incostituzionalit della legge pugliese, perch
violavacompetenzestataliesclusiveeconquestaleggesiattribuivacompetenzecentrali:
da un lato, costituendo un fondo x la difesa legale (gratuito patrocinio degli immigrati) mentre
l'amministrazionedellagiustiziadicompetenzaesclusivadellostato;
dall'altro,attuavalaConvenzioneinternazionaledelleNazioniUnitenonratificatadall'Italia.
LaregionePugliacercdigiustificarsidicendocheessa,inquantoregione,hailcompitodiattuareedeseguiregli
accordiinternazionali(exart117).
CORTECOSTITUZIONALE:
A. innanzituttorichiamalanormativanazionaleinmateriadiimmigrazione,decretolegislativo286del98,c.d.
leggeTurcoNapolitano,inparticolarel'art.1edicechelapotestlegislativasull'immigrazioneanchedi
competenza delle regioni (fino a prova contraria, gli immigrati risiedono proprio sul territorio regionale)
PERNONrientranonellaPOTESTLEGISLATIVAREGIONALElepolitichediprogrammazionedeiflussidi
ingresso e di soggiorno nel territorio nazionale ma altri ambiti (come diritto allo studio o all'assistenza
sociale,aspettifondamentalixintegraregliimmigratiesonocompetenzeconcorrentiStatoregioni).Nei
cfrdeicittadinideglialtripaesi(conperampiaeccezionexcittadinieuropei)lostatopudeciderechie
come far entrare e chi non far entrare nel proprio territorio; le politiche di programmazione dei flussi di
ingresso ed il soggiorno nel territorio nazionale SPETTANO ALLO STATO secondo il PRINCIPIO DELLA
DOMESTICJURISDICTION(ades.pufarentrareingegneridall'esteroincasoincuimancanogliingegneri
italiani,quindiincentivazionediimmigrazionedialtaformazioneecc)
B. benehafattoadestenderelostatuseuropeoancheaicittadiniextracomunitari(segodevanodiunostatus
inferiore) PER ILLEGITTIMO costituzionalmente il pagamento delle spese legali degli immigrati
irregolariPERCHLOSTATOCHEAMMINISTRALAGIUSTIZIA
C. Per l'aspetto internazionalistico il Presidente del Consiglio dei ministri, difeso dall'avvocatura di stato,
dubita della legittimit costituzionale dell'art 1 della legge Puglia sulla Convenzione che non stata
ratificatadall'Italiae,asuoavviso,violal'art117dellacostituzionenonchleggelaLoggia=ariguardola
Corte Costituzionale d ragione in quanto la regione ha agito ultra vires, aldil delle sue competenze. I
rapporti internazionali e la politica estera sono di competenza ESCLUSIVA dello Stato: lo stato italiano
decidequaliobblighiassumersiequalino,qualiaccordisottoscrivereequalino.Leregioni,nellemateriedi
propria competenza, provvedono all'attuazione e all'esecuzione degli accordi internazionali, ma non
possono concludere accordi internazionali AL POSTO DELLO STATO. Non solo; in pi a quanto detto,
aggiunge che le regioni non possono dare attuazione a trattati e convenzioni se non c' la ratifica dello
Stato.
LaregionePuglia,ariguardo,nonhascusantiperchessafaunrinviogeneralizzato(faunrinvioall'intero
testo della Convenzione, non a singole norme) quindi, non pu giustificarsi sostenendo che essa stia
semplicemente attuando le norme consuetudinarie individuate all'interno della Convenzione; se non
avessefattounrinviogeneralizzato,seavesseindividuatosolosingoledisposizioniall'internodellastessa,
si poteva valutare se queste norme della convenzione (una volta dettate dalla regione Puglia e valutate
dalla Corte Costituzionale) fossero norme consuetudinarie; se valutate norme consuetudinarie, in base
all'art.10,lalegislazionedellaregionePugliasisarebbesalvatamailRICHIAMOGENERICOALL'INTEREZZA
dellaConvenzionefascheNONSIPOSSASALVARENULLA.

Lasoluzionedellecontroversieinternazionalielaccertamentodeldiritto
16APRILE2012ALEX

Iprincipisucuisibasalarisoluzionedellecontroversie
Ilsistemadirisoluzionedellecontroversiesibasasu2principi:
principio della sovrana uguaglianza egli Stati (carattere paritario: struttura paritaria NON verticistica del
sistemainternazionale);
principiodelconsensodegliStatiadaccettareilmeccanismodirisoluzionedellecontroversie.
IlprincipiodelleguaglianzasovranatragliStatihadelleripercussionisulsistemadellarisoluzionedellecontroversie
= si distinguono 2 categorie, mezzi diplomatici (massima rilevanza azione politica) e mezzi giudiziali o arbitrali
(vincolantileparti);allabasedituttoilconsensodeisoggettiinternazionalipartiindisputa(necessarioinvirt
dellasovranaeguaglianza).

Tipidicontroversie
Quandonoiparliamodelsistemadellecontroversie,possiamodistinguere:
26

controversie Dissidio,controversia,diversitdivedutedicaratterepoliticosudeterminatequestioni(es.suesito
politiche
di una scelta); ma la controversia di carattere meramente politico cio, basato solo su
argomentazioni di opportunit e si dibatte su quale sia la migliore soluzione su un problema che
deveesseregestitoincomuneesiavanzanoargomentazioni/considerazionidicaratterestatistico,
di carattere economico, valutazione sugli esiti che una soluzione, piuttosto che unaltra, possono
averesullacomunitinternazionaleosuirapportitradueopiStati);migliortipodisoluzionead
unproblemachedeveesseregestitoincomune
controversie Stati che lamentano la mancata osservanza di una o + regole internazionali (o sua errata
giuridiche
applicazione o interpretazione; differenza di veduta sulla portata delle regole internazionale).
Controversie giuridiche (si ha uno o pi Stati che, nei confronti di altri soggetti internazionali,
lamentanoilmancatorispetto(oerrataattuazione/applicazione)diunaopiregoleinternazionali,
quindi,diunanormaconsuetudinariaodiunanormadicaratterepattizioodiunafonteprevista
da accordisi ha una chiara divergenza di vedute su come il diritto doveva essere interpretato o
applicato,sullaesattaportatadelledisposizioniinternazionali).Lacontroversiagiuridicapuessere
portatadifronteadunTribunaleInternazionale.

Mezzipacificidirisoluzionedellecontroversie
LObbligodiSoluzionePacificadellecontroversiestabilitodallart.2par3dellaCARTAONU:IMembridevono
risolverelelorocontroversieinternazionaliconmezzipacifici,inmanierachelapaceelasicurezzainternazionale,e
lagiustizia,nonsianomesseinpericolo.Ildivietodellusodellaforzaelibertdisceltadeimezzidirisoluzione
delle controversie stabilito dallart. 33 CARTA ONU: contiene la carrellata dei mezzi che gli Stati hanno a
disposizione: Le parti di una controversia, la cui continuazione sia suscettibile di mettere in pericolo il
mantenimentodellapaceedellasicurezzainternazionale,devono,anzitutto,perseguirneunasoluzionemediante
negoziati, inchiesta, mediazione, conciliazione, arbitrato, regolamento giudiziale, ricorso ad organizzazioni od
accordi regionali, od altri mezzi pacifici di loro scelta. Il Consiglio di Sicurezza ove lo ritenga necessario, invita le
partiaregolarelalorocontroversiamediantetalimezzi.
Abbiamo2grandicategorieneiMEZZIDIRISOLUZIONE(c.d.mezzipacifici):DiplomaticieArbitrali/Giudiziali.
Tuttiimeccanismidirisoluzione(siadiplomaticichegiudiziari)sonofondatisulprincipiodelconsensodelleparti
in disputa, necessario in virt della sovrana uguaglianza degli Stati ed espressione del carattere paritario tra gli
Statiinternazionali.

1. Mezzidiplomatici
Sonounititradilorodalfattochehaunagranderilevanzalazionepoliticadellepartiindisputa(Staticoinvolti
nelle controversie), quindi, le parti in disputa, che hanno delle visioni contrapposte sul rispetto del diritto
internazionale, sono PROTAGONISTE DELLA SOLUZIONE della controversia. Se c un esito positivo questa
controversiacontenutainunACCORDOINTERNAZIONALEsucomeestinguere/risolverelacontroversia(accordo
internazionale:soluzioniamichevoli,compromessietc).
NEGOZIATI
massima importanza delle parti in disputa (questa importanza va diminuendo, in modo

progressivo, negli altri metodi di risoluzione diplomatici e andando avanti si vedr, invece,

lintervento dei soggetti terzi, un intervento progressivo, sempre pi incisivo); il principale

mezzo di risoluzione pacifica delle controversie internazionali e si rivela uno strumento

vantaggioso,sullungotermine,pertuttiisoggetticoinvolti;

le parti si confrontano tra di loro secondo un agenda dei lavori definita (= gli Stati decidono

dove e quando incontrarsi, quanto dureranno i lavori e degli aspetti su cui discuteranno)
direttamentedefinitatradiloro=lepartisonocompletamentearbitridellasituazioneenonci
sono interferenze da parte di soggetti terzi; la soluzione della controversia rappresenter un
accordointernazionale.
BUONI
clinterventodiunosoggettoterzo(unoStatoterzorispettoalleparti,unAltofunzionariodi
UFFICI
unOrganizzazioneInternazionaleoppureunaltaautoritpolitica,ades:unpoliticoinpensione
o vecchio ambasciatore che ha dimostrato abilit nella gestione degli affari esteri). Non si fa
riferimento alle Organizzazioni/Stati ma alla persona per le sue qualit individuali, per la sua
autorevolezzapersonale).
siricorreaibuoniufficiperchirapportitralepartiindisputasonotalmenteTESIdarendere
problematicoanchedefinireunagendadeilavori.
la differenza tra buoni uffici e mediazione si pone solo per il grado di intensit del ruolo del
terzo; possiamo dire che i buoni uffici costituiscano il livello minimo di mediazione e questo
27

MEDIAZION
E

CONCILIAZIO
NE

INCHIESTA

spiegailperchnellArt.33dellaCartaOnuibuoniufficinonvenganoindicati.
prevedesemprelinterventodisoggettiterzi(Statoterzo,AltofunzionariodiunOrganizzazioni
Internazionalioppurealtaautorit);
lintervento di questo terzo pi significativo cio, accanto a definire lagenda dei lavori,
accantoaldefiniredoveequandoincontrarsicercherdiMEDIARETRALETESIcontrappostee
iniziaaSUGGERIREdeipuntidicompromesso;sarcomunqueunlavoromoltocauto,inquanto
unmediatore,nonunrisolutore.
linterventodeiterziancorapiincisivo;
nellaconciliazionelepartiindisputadecidonodidevolverelANALISIinfatto(qualisonoifatti
accaduti)eindiritto(secisonodegliaccordiinmateriatralepartiechecosastabilisconoquesti
accordi)adunGRUPPODICONCILIATORI;
non c' pi una mera mediazione tra le vari tesi ma analizzano la controversia (in fatto ed in
diritto)epresentanolaRELAZIONEDICONCILIAZIONE,nonvincolante,nonhavaloregiuridico,
undocumentochelepartileggonoechepossonoapprovareomeno;
SOLOseapprovanodiventervincolante,civuolel'ACCORDOdellepartiindisputa.
si tratta di un mezzo di risoluzione a s stante perch cui la controversia viene affidata ad un
GRUPPO DI INCHIESTA (il componente pu essere unico oppure pu essere un collegio di
esperti);
vieneaffidatoilcompitodiESAMINAREeRICOMPORRElaquestioneINFATTO,ricostruireifatti
(cosa e come accaduto) e ci sono delle rilevazioni giuridiche/scientifiche/tecniche da fare
attraverso un gruppo di ESPERTI (ingegneri, ecc) (il cos detto factfinding, accertamento
imparzialedeifatticontroversieaccertamentodeldirittoapplicabile);
sitrattadisituazioniparticolariche,peresserericostruite,NECESSITANODIESPERTI. allafine
deilavoriverrfornitalaRELAZIONEDIINCHIESTA.

2.Mezziarbitrali
Molto spesso (anzi, quasi sempre), laddove nasca una controversia, si cerca di adottare un SISTEMA IBRIDO di
risoluzione delle controversie: consiste nel prendere limpegno di tentare prima di risolvere attraverso mezzi
DIPLOMATICI(permantenerepisovranitpossibile,edevitaredideferirlaagiudiciterzi;lasovranitindividuale
che si cerca di salvaguardare riguarda linterpretazione di regole pattizie e consuetudinarie che gli vincolano); se
nonfunzionano,passanoamezziARBITRALI/GIURIDIZIARI=ilconsensodegliStativienemanifestatolimitatamente
alla definizione di un soggetto terzo indipendente che valuter la controversia. Questo perch, soprattutto nei
NEGOZIATI,permettedirisolverelacontroversiaintempirapidi.
Setentandodirisolvereattraversoimezzidiplomatici,ades.negoziando,nonsirisolvelacontroversia,bisogna
ricorrereadungiudiceterzo:questoilcasodellARBITRATO.PossiamoavereunARBITRATO:
Incompleto:
Completo:
lepartiindisputadiconochenelcasoincuisorgaunacontroversiatradi le parti in disputa dicono che nel caso
loro,siimpegnanoaricorrereaduncollegioarbitrale;leregolesucome in cui sorga una controversia tra di
questoarbitratoverrcomposto,ladefinizionedelmandatodelcollegio loro, si impegnano a ricorrere ad un
arbitrale, la definizione di quali regole giuridiche dovr applicare collegio
arbitrale;
vengono
(costituzione,mandato,regoledaapplicare)dovrannoessereconcordate immediatamente definite anche le
POI tra le parti; incompleto perch si fa solo un po' di strada, cio, le regole sulla composizione di questo
parti assumono un obbligo decontraendo, non contrattano su come collegioedildirittoapplicabile.
questocollegiodovroperaremasolosulricorrereaduncollegio.
Distingueretraiduetipidiarbitratoimportante:
senasceunacontroversiaesiinpresenzadiunarbitratocompleto,nelmomentoincuiunadelleparti,cheha
assunto questo obbligo, decide di presentare unistanza per la costituzione di un arbitrato, la costituzione del
collegioarbitralesisbloccasubito.
Generalmente la parte che richiede la costituzione dellarbitrato lo fa perch stanco di violazioni di regole o
perchinteressatoarisolveretalecontroversia,quindiprocedeallanominadelsuoarbitro;laltrapartehaun
tot di tempo per nominare larbitro che lo rappresenter, ed insieme questi due arbitri nomineranno il
Presidente; se la parte convenuta non procede alla nomina di un arbitro, e cerca di prendere tempo, nel
arbitratocompletovisonogiinclusedeimeccanismisostitutivisullanominadelsuoarbitroesullanominadel
Presidente;senoncifosseroimeccanismisullasostituzione,nascerebbeunasituazionediblocco(causatadalla
parte che ha interesse a non risolvere). Con arbitrato completo ci sono i presupposti per far s che larbitrato
sorgasubitodopolapresentazionediunistanzaunilaterale.
28

LeREGOLESULL'ARBITRATO,completoedincompleto,sonocontenute:
in un compromesso arbitrale cio un in una clausola arbitrale (arbitration clause) cio una clausola
TrattatogeneralediArbitratoasstantee contenuta in un Accordo che persegue determinate finalit (di
adhoc
disarmo,diimmigrazione,dicommercio,ecc)
LarbitratounmezzodirisoluzionemoltofrequenteinmateriadiINVESTIMENTI.Moltiaccorditrattanoproprio
dellatutelaagliinvestimentistranieri,quindi,moltospessonelledisputetraStatiepartiprivate(es:cheinvestono):
loStatochericevenelpropriopaesel'investimento,attraversounAccordo,incasodiuneventualecontroversia,si
impegnaarisolvereattraversounarbitratointernazionaleciocheapplicaildirittointernazionale.
ViunparticolaresistemapattiziochesichiamaICSID(Convenzioneperlarisoluzionedellecontroversieinmateria
di Investimenti tra Stati e cittadini di altri Stati)= si tratta di un Trattato multilaterale formulato dai direttori
esecutividellaBancamondiale,apertoallafirmail18marzo1965;unTrattatomultilateraleapposito.

3. Mezzigiudiziari
Nei mezzi ARBITRALI, avendo la possibilit di scegliere un proprio arbitro, le parti hanno sicuramente un po di
influenza sulleventuale soluzione dellarbitrato, anche se minima, nel senso che sicuramente il loro arbitro
difenderlasuaposizione.Questoperchicollegiarbitralivengononominatidivoltainvoltaquindilarbitroscelto
hainteresseacrearsiunbuonareputazioneedasoddisfarelapartechelohascelto:peres.potrsuccederechelo
rinominerinunfuturo.
Quando siamo in presenza di MEZZI GIUDIZIARI ci riferiamo a TRIBUNALI PRECOSTITUITI, giudici precostituiti
ovviamente dagli Stati stessi, per nominati ex ante, non ex post; occorre il consenso degli Stati ad accettare la
giurisdizioneditaligiudici.
Questi Tribunali si formano per affermare il principio della RULE OF LAW (c.d. stato di diritto, fare prevalere il
diritto)nellacomunitinternazionale.Questigiudicisonogiudiciterziedindipendenti,conmandatopluriennaleed
emananosentenzaVINCOLANTE.
IlREGOLAMENTOGIUDIZIALElosiputrovare:
PrevistoallinternodiunAccordo/Trattatoconlapposizionedi NelTrattatogeneralediregolamentogiudiziale
una clausola giudiziale (che stabilisce come metodo di chevienestipulatodagliStatiadhoc.
risoluzionedellecontroversieimezziGIUDIZIARI);

Tribunaliinternazionali
Dopola2GMsivistalanascitadimoltiTribunaliInternazionali;itribunaliinternazionaliIMPORTANTIsono:
Corteinternazionaledigiustizia:primograndeTribunaleInternazionaleimportante(precedutadallaCorte
PermanentediGiustiziaInternazionale,attivadal1922),consedeallAjainOlanda(PalazzodellaPace);
Tribunale internazionale del diritto del mare, attivo dal 1996 ad Amburgo, creato nellambito della
ConvenzionedelleNazioniUnitesuldirittodelmare(acronimo:UNCLOS)
Organizzazionemondialedelcommercio:haduegradidigiudizio:
1. 1grado:Panel(Panel=gruppodilavoro,definitodivoltainvolta,nonprecostituito,unasortadi
collegioarbitrale)
2. 2grado:Organod'appello(organogiudizialeprecostituitocon7giudiciindipendenticonmandato
di4anni).
TraiTribunaliInternazionali,quelliPENALIInternazionalisono:
CortePenaleInternazionale
TribunaleInternazionaleperlaExJugoslavia
TribunalediNorimbergaeTokyo(post2GM)

Mezzidiaccertamentodeldirittointernazionale
Dispositividicaratterepolitico/diplomaticoperfarschevengagarantitoilrispettodeldirittointernazionalesenza
formalmentestabilirecheundeterminatoStatomembrohaviolatounanormae,quindi,partediuncontenzioso
internazionale; si parla di ACCERTAMENTO quando non sarebbe produttivo politicamente configurare una
colpevolezza allo Stato che non riesce a rispettare un impegno internazionale. Molto spesso, i meccanismi di
accertamento sono contemplati in Trattati che riguardano i diritti fondamentali, protezione dellambiente, il
disarmoocontrollodegliarmamenti.Sifalaccertamentoperchquellocheinteressanonmettereindifficoltlo
StatocheviolaildirittomaFARGLIRISPETTAREILDIRITTO.
ConsistonoinPROCEDIMENTIdiCONTROLLOchesonoComplianceProcedures,ComplianceMechanisms:non
cunacausacontrounoStatoconvenuto,clobbligodelleparticontraentidiquestiTrattatidipresentaredelle
RELAZIONIPERIODICHEadunCOMITATOchevaluterquesteRELAZIONI;gliStatiinvianodeirapportiperiodicix
29

un monitoraggio; previsto anche linvio di ISPEZIONI periodiche sul posto x accertarsi che i rapporti periodici
corrispondanoalvero(ades:Agenziaperlenergiaatomica,Organizzazioneperlaproibizionedellearmichimiche).

Corteinternazionaledigiustizia
LaCIGunorganogiurisdizionaledelleNazioniUnite.Lasuacompetenzagiurisdizionalesibasasulprincipiodel
consenso delle parti; non basta essere uno Stato membro, la sua giurisdizione non obbligatoria, per
laccettazionedellagiurisdizionedellaCIGcbisognodiunavolontchiaramenteespressadellepartiindisputa.
La Carta ONU contiene le regole costitutive della CIG = Art. 95 Carta ONU: Nessuna disposizione del presente
StatutoimpedisceaiMembridelleNazioniUnitedideferirelasoluzionedellelorocontroversieadaltritribunaliin
virtdiaccordigiesistentiochepossanoessereconclusiinavvenire;tuttiimembridellONUsonoipsofactoparti
contraentidelloStatutodellaCorte;maanchegliStatinonmembridellONUpossonodivenirepartidelloStatuto
conunattodiadesione.
Lo STATUTO DELLA CIG contiene regole procedurali, tra essi lart. 38 (una lista non esaustiva delle fonti della
comunitgiuridicainternazionale)elart.36(riguardalaccettazioneunilateraledellagiurisdizionedellaCIG).
COMPOSIZIONEdellaCIG:
LaCIGunorganogiurisdizionale(nonpolitico)compostodaindividui(nonmanifestanolopinionedelgoverno
diappartenenzadevesemplicementeesprimereilsuoconvincimentopersonale),nondaorganipolitici
LaCIGcompostada15giudicicherappresentanoleareegeopolitichedelgloboechehannosempretradiloro
un giudice della nazionalit di uno dei membri permanenti del CdS; il CdS ha 15 giudici di cui 5 permanenti e
sono:GranBretagna,Cina,Russia,FranciaeStatiUniti=allaCIGcsempreungiudicediquestanazionalit;si
trattadigiudicinominaticonconcorsodapartedellAssembleaGeneraleedelConsigliodiSicurezza.Quando
vengono eletti i giudici, i membri permanenti del CdS (a garanzia dellindipendenza) non possono esercitare il
diritto di veto (che consiste, laddove dicessero di no, nel bloccare la possibilit del CdS di assumere una
decisione).Quindiillorovotohalastessaimportanzadeimembrisemipermanenti,inquestacircostanza.
La CIG ha un PRESIDENTE e un VICEPRESIDENTE; si organizza nominando un Cancelliere (con compito di
assegnareilnumerodellacausa,didefinireilcalendariodeilavori)edeiFunzionari(necessariperpreparare
cause).
La CIG pu decidere in plenaria (tutti i 15 giudici sono chiamati a giudicare, c.d. in plenum)= deve avere la
maggioranzadi9giudicisu15.Solitamentevisonosezionidi3giudici.
IlmodocorrettodidefinirlaCollegioGiudizialeperchunTribunalePrecostituitomacontieneELEMENTIIBRIDI
(attenzione):elementoibridopereccellenzalaNOMINADELGIUDICEADHOC.
Art. 31 dello STATUTO CIG: quando una delle parti non ha un giudice della propria nazionalit nel collegio
giudiziario della CIG, questa parte pu chiedere la nomina di un giudice ad hoc, che ha propria nazionalit; lo
Statointeressatochelopuchiedereevienefattaexpost.DaCollegioGiudiziariocispostiamoadARBITRATO.un
IBRIDOproprioperlapossibilitdinominadiungiudiceadhoc.

CompetenzedellaCIG
LACIGha2competenze:
CONTENZIOSA QuandocisonodueopiStatiincontrapposizioneedunprocedimentodidibattito=LaCIGdeve
quindi risolvere una controversia; solo con il CONSENSO delle parti interessate (con clausola o
compromessoadhoc).VienefattalaRequte/Applicationattounilateraleconilqualesiavvia
lacontroversia,unRICORSOdalloStatoparte(c.d.Processoincontumacia=seunoStatononsi
presenta, la Corte pu comunque svolgere le sue funzioni e giudicare sulla questione); la CIG
verifica,ancheinquestocaso,serientranellalorocompetenza(es:questionidelicatissime).
Art 36 STATUTO: laccettazione della competenza contenziosa pu avvenire con dichiarazione
unilateraleepuessereARTICOLATA(ciosoloperquestaquestione,solopercertiatti);solo65
Statihannoaccettatoedepositatoladichiarazioneunilateralediaccettazionedellagiurisdizione
della Corte, di cui 17 Stati dellUE ma lItalia non lha depositata. Francia, Usa e Cina (fatta dal
governodiTaiwanmalaRepubblicapopolarecinesenonlhariconosciuta)hannoritiratolaloro
dichiarazione e solo la Gran Bretagna vincolata (tra i membri permanenti) = ha depositato e
tuttoranonritiratoladichiarazione.
CONSULTIVA: Art 96 della Carta Onu: LAG od il CdS possono chiedere alla Corte un parere consultivo su
qualunque questione giuridica. 2. Gli altri organi delle Nazioni Unite (es: comitato economico e
sociale)egliistitutispecializzati(es:Fao,organizzazionemondialedellasanit,ecc),chesianoa
ci autorizzati in qualunque momento dallAG, hanno anchessi la facolt di chiedere alla Corte
pareri su questioni giuridiche che sorgano nellambito della loro attivit (non su qualsiasi
30

questione giuridica, SOLO RIF ALLE LORO ATTIVIT). I pareri non sono vincolanti e non
obbligatori. Per si riconosce la sua autorevolezza, i suoi pareri sono autorevoli anche se non
obbligatoriovincolanti.IsingoliStatimembrinonpossonochiederepareri
LaCIGhainiziatolasuaattivitdopola2GMeiparerivengonomoltospessochiestidallAGesuquestionimolto
controverse.LaCIGpubilanciare,conlapropriafunzioneconsultiva,rispettoacomportamentiepolitichediStati
moltoforti.Sullasuacompetenzaviunanticaemoltodibattutaquestione:laCIGpuesercitarelasuafunzione
consultiva rispetto a questioni che sono oggetto di controversie tra stati? Visti i principi del consenso e della
volonteaccettazionedellagiurisdizione,gliStatinonsonoobbligatiadaccettareautomaticamentelagiurisdizione
dellaCIG.
Questa questione nasce con la Corte Permanente di Giustizia Internazionale: CPIG 1923, Parere su situazione
giuridicadellaCareliaorientalecontroversiatraRussiaeFinlandia:CareliaalconfinetraRussiaeFinlandia;
attualmentedivisainduetraquesti2Stati;ceralaquestionesullacontesadiquestoterritorio;laCPIGerastata
sollecitata dalla Societ delle Nazioni a pronunciare un parere su questo territorio conteso; CPIG si dichiara
incompetente (a esprimere un parere consultivo) perch vi era una controversia in corso e quindi, secondo il
principioconsensuale,senoncerailconsensodellepartinonsipotevaesprimere.
NegliultimipareriespressinegliultimiannisiaccentuailcarattereistituzionaledellafunzioneconsultivadellaCIG
(a riguardo si pensi allart 96 STATUTO d qst potere senza alcun limite nella richiesta di pareri allAssemblea
GeneraleeCdSoaltriorgani/istituzionesuautorizzazionedellAssembleaGenerale);quindi,negliultimiannisi
stabilitodinonsoffermarsiseesistaomenounacontroversiaincorso(siaccantonailprincipiodellacontroversia),
privilegiando il suo ruolo istituzionale nel dare chiarimenti giuridici. Parere sul Kosovo = Parere chiesto
dallAssembleaG.sulladichiarazioneprovvisoriadindipendenzadelKosovo(Paragrafo33):lafunzioneconsultiva
dellaCIGprevistadallArt96CartadellenazioniuniteperassisteregliorganiONUnellosvolgimentodelleloro
attivit, lopinione non data agli Stati, ma agli organi che lhanno richiesta= quindi si pone laccento
sullassistenzachevaoffertaserichiestadaorganiONU.CIG2004PareresulMurodiBerlino=Paragrafo44:La
Corte pu dare, secondo quanto scritto nella Carta della Nazioni Unite, pareri se richiesti da organi ONU; il suo
parere rappresenta la partecipazione alle attivit della ONU quindi non dovrebbe essere rifiutata = dice
essenzialmente la stessa cosa, limportanza della funzione consultiva x essere dausilio agli organi Onu, si
accentuatasemprepinegliultimianni,cosanchelaconsapevolezzadellautorevolezzadeiparericonsultivi.
17aprileALEX

VincolativitdelledecisionidellaCIG
Art. 41 dello Statuto CIG: La Corte autorizzata ad indicare, ove reputi che le circostanze lo richiedano, quali
misureprovvisionalidebbanoesserepreseatuteladeidirittidentrambeleparti.Inattesadelgiudiziodefinitivo
lindicazioneditalimisureimmediatamentenotificataallepartiedalConsigliodiSicurezza.
LaCIGpuprendereprovvedimenti(misurecautelariprovvisorie)eanchesenonvienescritto,questemisuresono
vincolantiesenonvengonorispettaterappresentanoillecitointernazionale.
PerquantoriguardaleSENTENZEdellaCorte,espressamentescrittochesonovincolanti.
Art. 94 Carta delle Nazioni Unite: Ciascun Membro delle Nazioni Unite si impegna a conformarsi alla decisione
dellaCorteInternazionalediGiustiziainognicontroversiadicuiessosiaparte.Seunapartenonadempieaobblighi
cheleincombonopereffettodiunasentenzadellaCIG,laltrapartepuricorrerealCdSchehalafacoltdiinviare
raccomandazioniomettereinattoquantonecessarioaffinchlasentenzaabbiaesecuzione.
IlCdSmantieneunatteggiamentopoliticodifronteainadempimentodapartediunaparteneiconfrontidiuna
sentenzadellaCIGcondiscrezionalitdellasuaazionecoercitiva(misurediesecuzioneforzatainterminideltutto
discrezionali,lasciatiallaratiodelCdsedelsuoruolopolitico).
IlCdSintervenutointalsensosolo3volte:
Bosniav.RepubblicaFederaleJugoslava(1993)
NicaraguavStatiUniti(1986)
AngloIranianOilCo.v.RegnoUnitoeIran(1951)

31

AssenzanelsistemaONUdiunaproceduradictrlgiurisdizionale
NelsistemagiuridicoONU(diversamentedaquantoaccadenelleorganizzazionistataleeEuropeo)assenteun
meccanismogiudiziale
perlasoluzionedicontroversietragliorganiprincipalidellOrganizzazioneetraunodiessiunoStatomembro.
Insostanza:
laCartaONUnonprevedeilcontrollogiurisdizionalesuipropriorgani;
laCartaONUnonprevedelapossibilitdiagireingiudiziodapartediunoStatomembrocontroAssemblea
Generale,ECOSOCeCdS;
laCartaONUnonprevedelapossibilitdimisurecontenzioseattivabilidaAssembleaGeneralecontroCdS,
eviceversa.
Non si tratta di una mancanza dovuta a superficialit, ma di una manifestazione di ratio dellimpianto normativo
voluta dai membri permanenti del CdS (secondo cui, laccertamento di una situazioni/controversie suscettibili di
incideresullasicurezzainternazionale,quindisullusodellaforza,affidataaorganipoliticicheagirannosecondoi
criteri autodefiniti di legittimit politica, la cui legalit sottratta alla CPI; questo comporta un potere pressoch
assolutodicontrollosullafunzionediaccertamentoinmateriadellusodellaforzadapartedeimembripermanenti
delCdSattraversoilcddirittodiveto).
Ades.causaNicaraguavsStatiUniti=riservaappostadagliStatiUnitiallaccettazionedellagiurisdizionedellaCIG.
(PerlaCorte,lemanovremilitaricondottedagliUSA.inNicaraguaeranodipersillecite,inquantocostituivano
unaviolazionedelprincipiochevietal'usodellaforza).
Puaccadereche,incidentalmente,inuncontenziosotraStati,laCIGsitroviadoversipronunciaresullalegittimit
diunattodiunorganopoliticodellOrganizzazione.TaleipotesisiverificatanelcasoLockerbie.
MapulaCIGsuscitarequestionedilegittimitneiconfrontidelledecisionidelCdS?

IlcasoLockerbie
Parere consultivo ad esito vincolante CIG (1992) La CIG si riferisce allart. 8, sezione 30 della Convenzione
generalesuiprivilegieleimmunitdelleNazioniUnite,1946.
Lockerbie una cittadina scozzese su cui, nel 1988, precipit un aereo della compagnia americana Pan Am a
seguitodiunesplosionediunordigno,unavaligiabomba,postodadueterroristilibici.Moltideicittadinimorti
eranostatunitensiegliStatiUnitieRegnoUnitochiedonodiestradareogiudicarei2attentatorilibiciattuandoil
principio aut dedere aut judicare (o lo estradi o lo giudichi); la Libia dice di aver iniziato ad attuare regolare
procedurapenaleariguardo.MagliStatiUnitinonsifidano,chiedono,insiemealRegnoUnito,alCdSdiemanare
unaRisoluzioneperfarestradareilibicicolpevoli(edeventualmentefargligiudicareinuntribunalescozzese).Il
CdSinvivarieRisoluzioniintalsensoallaLibiaperfarestradareidue(presunti)terroristi.Aquestopunto,laLibia:
avevacitatoingiudizio,difronteallaCIG,RegnoUnitoeStatiUnitiinbaseallaclausolagiurisdizionalecontenuta
nellaConvenzionediMontrealdel1971,sullarepressionedegliattiillecitirivolticontrolasicurezzadellaviazione
civilechecontenevailprincipio(ormaiconsolidatopergliaccordi/trattatiriguardantiiCoreCrimes)autdedereaut
judicare (o lo giudichi tu, o lo estradi), visto che aveva gi iniziato regolare procedura penale e dice che le
Risoluzioni (inviate al governo libico in cui si intimava la consegna dei sospetti terroristi e prevedeva sanzioni in
casodimancataconsegna)delCdSsonocontrariealsuddettoprincipio.Aquestopuntorisultaevidentecheuna
pronuncia di illiceit del comportamento dei convenuti avrebbe implicitamente determinato ( anche) una
valutazionedilliceitdelleRisoluzionidelCdS.
LaCIG,conunasentenzamoltocontroversa:
haevitatodigiudicarenelmeritolaquestione,invocandoilfattochegliobblighiderivantidallaCartaONU
prevalgonosuqualsiasitrattatointernazionale,aisensidellart.103dellaCarta;=RisoluzionidelCdSsono
legittime perch prevalgono sempre gli obblighi ONU rispetto ai trattati/accordi/convenzioni (in questo
casorispettoallaclausoladellaConvenzionediMontreal);
haindicato,inlineadiprincipio,dinonritenerepreclusagiuridicamentelapossibilitdipronunciarsisulla
legittimit degli atti dellONU in un contenzioso analogo (per difficilmente immaginabili) in cui non si
applicasselaclausoladiprevalenzadellart103dellaONU(adiscapitodellaclausoladellaConvenzionedi
Montreal); quindi afferma che la CIG ha competenza di sindacare ATTI E RISOLUZIONI del CdS delle
Nazioni Unite nei casi in cui vi sia la mancata applicazione della clausola di prevalenza (e in cui, di
conseguenza,CIGhasolospecificatoqualedellefontiprevalesse,nonsirealmenteconcentratasulcaso
inquestione).
32

Quanto detto sullassenza di controllo giurisdizionale degli atti degli organi ONU, si attenua con riferimento alla
giurisdizioneconsultivadellaCIG,quindiallasuacompetenzaconsultiva,che,comesappiamo,siesplicaattraverso
parerichepossonoesseresottopostedallAssembleaGeneraleedalCdS,suqualsiasiquestionegiuridica=Art96:
Iparerinonsonovincolantienonobbligatori.Persiriconoscelasuaautorevolezza,isuoiparerisonoautorevoli
anchesenonobbligatoriovincolanti(authoritativestatement).

Parericonsultivivincolanti
Uno strumento particolare di soluzione delle controversie fra ONU E STATI membri il ricorso alla CIG per un
parereconsultivoadesitovincolanteedprevistoincasodicontroversierelativeallaConvenzionegeneralesui
privilegieleimmunitdelleNazioniUniteconclusanel1946tralONUeisuoiStatimembri,fontediunaseriedi
obblighipergliStatimembrisultrattamentodelleNazioniUniteedeisuoiorgani.LArtVIII,sez.30,dellastessa
prevedeche:TuttelecontroversiederivantidallinterpretazioneeapplicazionedellapresenteConvenzionedevono
essere deferite alla CIG, a meno che le parti si accordino su un altro modo di regolamento. Se sorge una
controversia tra le Nazioni Unite da un lato e un membro dallaltro, deve essere inoltrata una richiesta di parere
consultivosuognirelativaquestionegiuridicaaisensidellart.96CartaONUedellart65delloStatutodellaCorte.
IlpareredatodallaCortedeveessereACCETTATOCOMERISOLUTIVOdalleparti.Formulaintrodottaaffinchle
parti contraenti stabiliscano di considerare vincolante un parere consultivo della CIG; uso a fini contenziosi
dellistitutodelpareredellaCIGperrisolverelecontroversieedaggirarelimpossibilitelostacoloformalediavere
comeparticontraentiOrganiInternazionalieStati.Occorreunprevioaccordotralepartidellacontroversia,conil
qualelepartisivincolanopreventivamenteaconformarsialparerecheverrresodallaCorte.

ONUvsMalesia
Sinoadoggi,taleprocedurarisultaesserestataattivatasolounavolta:ParereCIG1999,surichiestadellECOSOC,
controversiaONUvsMalesia,sullimmunitdallagiurisdizionedelRelatorespecialedellaCommissionesuidiritti
umani : controversia tra lOnu ed il Governo della Malesia circa lapplicabilit ad un relatore speciale della
Commissione dei diritti umani (organo sussidiario dellECOSOC) dellimmunit della giurisdizione prevista nella
Convenzionegeneralesopracitatadel1946pergliespertidelleNazioniUnite.Ifatti:nel1995ilrelatorespecialein
questione, alla fine di una sua indagine in Malesia sullindipendenza della magistratura locale, venne citato in
giudiziodaduesocietcommercialilocaliperrisarcimentodidannidadichiarazionipresuntamentediffamatoriein
temadicorruzionedeigiudici,rilasciatedalrelatoreinunintervistapubblicatasuunarivistaspecializzatadidiritto
commercialeinternazionale.NonostantegliinterventidelSegretarioONUpressoilgovernodellaMalesia,igiudici
locali hanno iniziato ad esercitare la loro funzione giurisdizionale senza riconoscere limmunit del convenuto. Il
procedimentosiconcludenel1999davantiCIG,chedecideche:
Siapplicalimmunitgiurisdizionalenelcasodispecie;
Ilgovernomalesehalobbligodicomunicarequestoparereconsultivoallepropriecortidellaaffinchvenga
rispettatalimmunitalRelatorespecialeONUesiadatoeffettoagliobblighiinternazionalidellaMalesia.

LaCorteEDU
Siverificatounimponentesviluppoditribunaliinternazionalichehannogiurisdizionerispettoadirittiedobblighi
indirizzati dallordinamento internazionale agli individui: Tribunali istituiti dai trattati sui diritti delluomo
(lindividuoprotagonistainpositivo)eTribunaliistituitidaitrattatididirittointernazionalepenale(lindividuo
protagonistainnegativo).UnesempiolaCorteeuropeadeidirittidelluomo(CorteEDU):LaCortediGiustizia
dellUEhasedeaLussemburgo,mentrelaCorteeuropeadeidirittidelluomo(EDU)hasedeaStrasburgo;essa
venne istituita nellambito della Convenzione Europea dei diritti delluomo e libert fondamentali (CEDU)
conclusa nellambito del Consiglio dEuropa e firmata a Roma nel 1950 (in vigore dal 53) che vede come parti
contraenti tutti i 47 Stati membri del Consiglio dEuropa. La CEDU il faro guida in materia di cataloghi di diritti
fondamentali,irrinunciabilidelluomo.Contienemeccanismiperlatutelaeperilrispettoditalidirittifondamentali.
Rappresentailmeccanismopiavanzatodalpuntodivistadelriconoscimentodeldirittodiaccessoindividuale
alla giustizia internazionale. Pu essere adita da qualsiasi privato contro uno Stato parte attraverso un vero e
proprio procedimento giudiziale: i ricorsi individuali sono il cuore del sistema di tutela dei diritti previsti dalla
CEDU.LaCorteEDUcompostada1giudiceperogniStatomembro,OrganizzatiinSezioni.
Art. 34 CEDU: ammesso il ricorso da parte di persona fisica o giuridica che sostenga di essere vittima di una
violazionedapartediunoStatoCEDU:possonoricorrereallaCortesiapersonegiuridichechefisiche,sevedonolesi
i loro diritti fondamentali. NB: non ci sono vincoli di nazionalit, basta che si tratti di persona fisica o giuridica.
Ammessianchericorsiinterstatali.
33

RICEVIBILITDELRICORSO:Unacondizioneessenzialeprevistadallart.35CEDU:previoesaurimentodeiricorsi
interni (occorre esperire tutti i rimedi interni per verificare che ci sia stata effettivamente una violazione di un
dirittofondamentale).Adeccezione(logicamente)dellasituazioneincuiilricorsoabbiaadoggettoundiniegodi
giustizia. Si chiama: Regola del previo esaurimento dei ricorsi interni (cio occorre che il soggetto leso abbia
esperitosenzasuccesso,oinutilmente,tuttiiricorsiamministrativiegiudiziariinternidisponibili).IrimediCEDU
sonosussidiaririspettoaquellinazionali:qualoraunricorsointernononsiaaccessibileedeffettivo,oppurerisulti
inidoneo a garantire la cessazione della violazione (per tempi irragionevolmente lunghi dei tempi interni) e la
riparazioneperlavittima,ilsuoprevioesaurimentononnecessarioaifinidellacompetenzadellaCorteEDU.
LeREGOLEdelPROCEDIMENTO:
previstounterminedi6mesidallaviolazioneperpresentarericorsoallaCorteEDU(presentareentro6mesi
daquandolasentenzainternapassataingiudicato)
ilricorsodeveavereadoggettounodeidirittiprevistidallaCEDU
il ricorso non deve essere identico ad altro precedentemente esaminato (quindi non presentare x 2 volte la
stessadoglianza,ilricorsovapresentato1solavolta)
ilricorsononpuessereanonimoorisultaremanifestamenteinfondatooabusivo
IricorsisolitamenteassegnatiadunaCameracompostada7giudicioppureperdelicatiproblemiinterpretativi
allaGrandeCamera,compostada17giudici,chefungeanchedaorganodirevisionedellesentenzecamerali
SentenzedellaCorteEDU:possonoconsistereinunaccertamentodiunaviolazionedeidirittifondamentali;in
unacondannaneiconfrontidelloStatoCEDUresponsabiledellaviolazione;secondolart.41CEDU:laddoveil
diritto interno non consenta di riparare integralmente la violazione, la Corte pu accordare unequa
soddisfazione alla parte lesa attraverso un risarcimento monetario o secondo gli orientamenti
giurisprudenzialipirecentidellaCorteEDUtramiteriparazioneinformaspecifica
Corte EDU: possibile indicare le disposizioni interne che risultino strutturalmente in conflitto con i diritti
convenzionali e che gli Stati parte hanno lobbligo di rimuovere Per es. Per lItalia sono violazioni strutturali
della CEDU le normative sulle occupazioni acquisitive; lammontare degli indennizzi conseguenti ad espropri
illegittimi;ladurataeccessivadeiprocessi.

CRIMINIINTERNAZIONALI
CORECRIMES

Criminidigenocidio,diguerraecontrolumanitsonodettiCORECRIMES(core=ininglese
nocciolo) e sono tra i pi efferati; essi sono contemplati da norme consuetudinarie e norme
pattizie,commessidaprivati.
Sono crimini previsti da norme generali consuetudinarie: Crimini di guerra; Crimini contro
lumanit; Crimini contro la pace; ma rientrano nei CORE CRIMES anche crimini internazionali
distinticontemplatidaldirittoconsuetudinario:genocidio,pirateriaetc
TREATYCRIMES ITREATYCRIMESsonoinvecequelliprevisti,inlineadiprincipio,solodanormepattizie,quali
innanzituttoiltrafficodistupefacentiedilterrorismointernazionale.

ICORECRIMES:
Criminidiguerra
Icriminidiguerrasonoipiantichi:sitrattadigraviviolazionideldirittointernazionaledeiconflittiarmatidiritto
internazionaleumanitario;inpassato:criminicommessiesclusivamentenelcontestodiunaguerrainternazionale;
Attualmente:anchecriminicommessiinunconflittoarmatononinternazionale.
4ConvenzionidiGinevradel12agosto1949:prevedonolatuteladeimembridelleforzearmatechesitrovano
fuori combattimento (feriti, malati, naufraghi e prigionieri di guerra); dei civili che si trovano in potere del
belligerante avversario; gravi violazioni delle norme sulla condotta delle ostilit (per la regolazione delluso della
forza).AdessesiaggiungeilProtocolloaddizionaledel1977alle4ConvenzionidiGinevra.

CriminiVSlUmanit
Crimini contro lumanit: Sono violazioni diffuse e sistematiche dei fondamentali diritti umani es. omicidio,
sterminio,tortura,stupro,persecuzionerazzialeoreligiosa;violazionidelladignitumana.
Non necessario che i crimini contro lumanit vengano commessi nel contesto di un conflitto armato (quindi
possonoavvenireindipendentementedallapresenzadiconflittoarmato).
Occorretenerpresenteladistinzionecriminicontrolumanit/reaticomuni(casiisolati):perchvisiacrimineVS
lUmanitilsingoloattocriminosononisolato,masiinserisceinuncontestocaratterizzatodaviolazionidiffusee
sistematichedicuilautoredelsingolocriminedeveaverelaconsapevolezza.
Origine: nascono alla fine della 2GM quando le potenze alleate avrebbero voluto processare I crimini di guerra
tedeschi = Crimini non perpetrati ai danni di civili non appartenenti ai belligeranti avversari ma alla stessa
34

popolazione tedesca o a quella di Stati alleati della Germania. Nello Statuto del Tribunale di Norimberga, 1945
accantoallacategoriadeicriminidiguerravieneinseritalacategoriadeicriminicontrolumanit,comprendente
luccisione, lo sterminio, la riduzione in schiavit, la deportazione e ogni altro atto disumano commesso contro
qualsiasi popolazione civile, prima o durante la guerra, oppure persecuzioni per motivi politici, razziali o religiosi,
ancheaprescinderedalfattocheessiabbianocostituitounaviolazionedeldirittointernodelPaesiincuisonostati
commessi.Igeneralinazistiavevanocommessocriminiefferatisiaversopersonedinazionalittedescasiaverso
personedinazionalitalleateefuronoaccusatidicriminicontrolumanit,nondicriminidiguerra.
Nonsipotevagiustificarelimpunitperattichiaramentecontrariallacoscienzagiuridicainternazionaleanchese
vige il principio di legalit in materia penale nullum crimen sine lege = nellordinamento giuridico deve
configurarsilafattispeciecriminosaprimacheaccadailfatto(expost);pericriminicontrolumanitnonvanno
controilprincipiodilegalitperchsonocriminiCONTROLAMORALIT.LoStatutodiNorimbergacostruisceuna
normapenaleinternazionaleexpostfacto.

CriminiVSlapace
Criminicontrolapace:questacategoriacomprendesoloilcriminediaggressioneeicriminiadessocollegati;per
criminediaggressionesiintendeunagraveviolazionedellanormachevietalusodellaforzaarmatanellerelazioni
internazionalieunadellesituazionichelegittimalattivazionedelsistemadisicurezzacollettivadelleNazioniUnite
(cap7dellaCartaONU)=aggressione:graveillecitodelloStato+crimineinternazionaledellindividuo.
Alla fine della 1GM allart. 227 del Trattato di pace di Versailles del 1919, si ebbe l istituzione di un tribunale
speciale per processare lex imperatore di Germania, Guglielmo II di Hohenzollern per offesa suprema contro la
moraleinternazionaleelasacraautoritdeitrattati.Questoil1esempiodiresponsabilitindividualexcrimine
internazionale, prima cera la responsabilit statale. Tuttavia tale disposizione non fu mai attuata; ci si riferisce
invece alla Dichiarazione di principi dellAG del 1974 (Resolution no. 3314 Definition of Aggression) =
L'aggressione l'uso della forza armata da parte di uno Stato contro la sovranit, l'integrit territoriale o
l'indipendenzapoliticadiunaltroStato,oinqualunquealtramanieraincompatibileconlaCartadelleNU.
18aprileALEX

CriminediGenocidio
CRIMINEDIGENOCIDIO:Ilcriminedigenocidiosiaffermacomecrimineautonomo,distintocrimineinternazionale
adoperadellaConvenzioneONUperlaprevenzioneelarepressionedelcriminedigenocidiodel9dicembre1948.
Consisteinunaseriediatticriminosi(omicidio,gravilesionifisicheomentali,misurediretteadimpedirelenascite,
trasferimentoforzatodibambini)commessiconlintento(lachiaraintenzione)didistruggere(intuttooinparte)
ungrupponazionale,etnicooreligiosoinquantotale.
Cisonoquindi3requisitiperpoterparlaredigenocidio:
1.lidentificazionedelgruppoprotetto(inbaseanazionalit,etnia,razza,religione);
2.lintentospecifico,c.d.dolusspecialisdidistruggereintuttooinparteilgruppoinquantotale;
3.iltipodicondottacriminosa:uccidere,causareseridannifisiciopsichici,causaredistruzionefisicadelgruppo,
normeperimpedirenascite,trasferimentoforzatodibambinidelgruppo.
SiparladicriminidigenocidioapropositodeifattiavvenutiduranteilconflittoneiBalcanidurato10anni(dal91al
2001)echestatoilconflittopiserioepitragicochesisiaconosciutoinEuropadopola2GM.

BosniaVSMontenegro
SentenzaCIGdel2007BosniacontroMontenegro:Srebrenica(sipronunciaSrebreniza)unacittchesitrova,
geograficamente, nella Serbia ma la religione espressa dai suoi cittadini bosniaca e musulmana; si dice che era
unaenclave(cioeraqualcosadidiversorispettoalterritorioincuisitrovava,erainSerbiamamanifestavala
religione Bosniaca); durante il conflitto tra Bosnia e Serbia, era nel ciclone, era un simbolo; ben presto venne
assediataedivenneilbersaglio(tragico)diungruppodimilizianichefacevanopartedellaRepubblicadeiSerbidi
Bosnia (comandata dal generale Slavich). I miliziani sono combattenti ma non fanno parte dellesercito dello
Stato(sonocivili,nonmilitari)evolontariamentedecidonodicombattereafavorediunpaese,anchesenonsono
inquadrati,formalmente,nelleforzearmateregolari.
LaCIGaccoglielerivendicazionidellaBOSNIA:NONSULLARESPONSABILITSTATALEdellaSerbianelcompimento
degliatticriminosiMASULDOVERE(VIOLATODALLASERBIA)DIPREVENIREEPUNIREilcriminedigenocidio.
1. LaCIGfuincaricatadiscopriresesitrattavadiuncriminedigenocidio.
ASrebrenicafuronocatturatiemassacratituttiimaschidai16ai70anni(quindiabiliariprodursieabilia
combattere),imilizianilihannopresisistematicamenteeuccisi.LaCIGdecide(facendoriferimentoaduna
sentenza della Corte dAppello del Tribunale della Ex Jugoslavia) che sicuramente c stato il crimine di
35

genocidioper il massacro di Srebrenica.QuindiprendeleparoledellasentenzadellaCortedAppello del


TribunaledellaExJugoslaviaediceche:lagravitdegenocidiovieneespressadairequisitimoltostringenti
che devono essere stabiliti prima che si possa decidere/imporre una condanna; questi requisiti vogliono
evitareilpericolochesistabiliscanodellecondannedigenocidioinmanieraleggera,senzaaverindagato
adeguatamente. Avendo, lo Stato Serbo, eliminato una parte di cittadini musulmani, stato compiuto
genocidio, perch individuando come loro bersaglio 40mila bosniaci musulmani la cui unica colpa era la
loro identit, cio di essere bosniacimusulmani, lo si pu inserire nella fattispecie in esame. La Corte
dAppello del Tribunale della Ex Jugoslavia inequivocabilmente ha deciso che IL DIRITTO CONDANNA IL
DANNO, LA FERITA INFLITTA ALLA CITT DI SEBRENIZA e qualifica i fatti avvenuti con il nome di
GENOCIDIO.QuindianchelaCIGribadiscechesitrattadiGENOCIDIOperchcisonoi3requisiti,c:il
gruppo protetto (bosniacimusulmani); il dolus specialis (lintento specifico di cancellare questetnia); la
condotta(uccisionesistematicadiquestogruppo).
2. IlcriminedigenocidioeraimputabileallaSerbia(Statosoggettointernazionale)?
La BOSNIA imputava il crimine allo STATO SERBO: bisognava capire se i miliziani abbiano agito come
ORGANOSTATALEoSEAGITOSOTTOCOMANDOOCONTROLLOdellaRepubblicaSerba.LaCIGconclude
che la milizia chiamata Repubblica dei Serbi di Bosnia non pu essere considerata un organo dello Stato
Serbo,echelacondottadellamilizianonstatanimposta,nguidata,ncontrollatadallaSerbia.Chiha
materialmentecompiutoilcrimine,nonorganoserboquindilostatodellaSerbianonresponsabileper
ilcriminedigenocidio.
3. Cera stata una violazione della Convenzione del 48 che prevedeva lobbligo di prevenire e reprimere il
criminedigenocidio?
LaBosniasostenevaanchecheSerbianonhaattuatolobbligodiprevenireedipunireilcrimineinbasealla
ConvenzioneONUperlaprevenzioneelarepressionedelcriminedigenocidiodel1948:questaConvenzione
nonsoloVIETAILGENOCIDIOmaINDICADEGLIOBBLIGHIPROCEDURALIcioPREVENIREEREPRIMERE.La
CIG controlla e decide che la Repubblica Serba (ex Jugoslavia) non ha fatto nulla per prevenire questa
condottaescoprecheleautoritserbeeranoaconoscenzadelleintenzionidellamiliziaedellattuazione
stessa di questo crimine; ma non fece assolutamente nulla n per evitare che accadesse n, tantomeno,
per bloccarlo una volta iniziato. La leadership della Serbia ed il Presidente Milosevich erano pienamente
consapevolidelclimadiodiomoltoprofondoneiconfrontideiserbibosniaciemusulmanidellaregionedi
Sebreniza; tuttavia la Serbia non ha attuato alcuna misura per prevenire ci che poi successo e non ha
nemmeno cercato di far cessare le atrocit che venivano commesse. Dunque STATA VIOLATA LA
CONVENZIONEDEL48nellaparteincuisiparladiPREVENIREILCRIMINEDIGENOCIDIO.
4. AncheunaviolazionedellobbligodicooperazionetragliStati?
LaBosniasostenevaanchecheSerbianonhaattuatolobbligodipunireilcrimineanchedopolacessazione
delconflittobellicoelistituzionedelTribunaledellaExJugoslavia.LaCIGverificcheleautoritserbenon
portarono i responsabili del gruppo di miliziani che facevano parte della Repubblica dei Serbi (ed il suo
generale Slavich) al Tribunale della Ex Jugoslavia costituitosi proprio con la fine del conflitto bellico,
nonostante sapevano che si trovavano nel territorio serbo. La SERBIA ha VIOLATO anche il DOVERE DI
COOPERAZIONEconilTRIBUNALEDELLAEXJUGOSLAVIA,acuiTUTTIgliStatisonoobbligati.

Crimineditortura
CRIMINEDITORTURA:ConvenzioneONUdel1984controlatortura:Art.1Iltermine"tortura"indicaqualsiasi
attomedianteilqualesonointenzionalmenteinflittiadunapersonadoloreosofferenzeforti,fisicheomentali,al
finesegnatamentediotteneredaessaodaunaterzapersonainformazionioconfessioni,dipunirlaperunattoche
essaounaterzapersonahacommessoosospettataavercommesso,diintimorirlaodifarpressionesudileiodi
intimorire o di far pressione su una terza persona, o per qualsiasi altro motivo fondato su qualsiasi forma di
discriminazione,qualorataledoloreosofferenzesianoinflittedaunagentedellafunzionepubblicaodaognialtra
personacheagiscaatitoloufficiale,osusuaistigazione,oconilsuoconsensoespressootacito.Taleterminenonsi
estende al dolore o alle sofferenze risultanti unicamente da sanzioni legittime, inerenti a tali sanzioni o da esse
cagionate.;Art3dellaCEDUsullaProibizionedellatortura:Nessunopuesseresottopostoatorturanapeneo
trattamenti inumani o degradanti= non si riferisce solo ai cittadini europei ma NESSUN ESSERE UMANO come
sottolineatodallagiurisprudenzadellaConvenzioneEuropeaSuiDirittidellUomodiStrasburgo.
DEFINIZIONE:xtorturasiintendeunaseriediattichevengonointenzionalmenteinflittiadunapersona,siadolore
chesofferenzaforte(fisicae/opsichica)alFINEdi:ottenereinformazioni,confessioni;punirlaperunattocheha
compiuto;intimorireofarpressionesuunaltrapersona.PuessereimputataancheadunoStatosechicompie
torturaunORGANO/FUNZIONARIOSTATALEocomunqueunapersonacheAGISCAPERCONTOdelloStato.
36

Bisogna distinguere tra gravi sofferenze fisiche e legittime condanne inflitte a persone che hanno compiuto reati
(es.carcereunasofferenzamalegittima).

SaadiVSItalia
Corte EDU, 2008, SENTENZA SAADI CONTRO ITALIA: Nassim Saadi un cittadino tunisino che subisce un
procedimentopenaleinItaliaperattiterroristici;deveessereespulsosecondoleautorititalianeinTunisiaanche
se Saadi fa RICORSO contro il procedimento di espulsione e dice che in Tunisia subirebbe trattamenti inumani o
degradanti tortura. LArt 3 CEDU interpretato dalla giurisprudenza della Corte Europea dei Diritti dellUomo
comeinclusivodeldivietopergliStaticontraentidellaCEDUdiESPELLEREversounoStatodiprovenienzaoaltro
StatoterzoallaCEDUstessa,secilrischiocheilcittadinosubirebbetrattamentiditorturaotrattamentiinumani
o degradanti. Questo divieto viene chiamato: divieto di respingimento o anche divieto di refoulement (rinviare
indietro).
LaCORTEEUROPEADEIDIRITTIDELLUOMOdicecheaffinchlArt.3siaapplicabile,iltrattamentoinquestione
deve raggiungere un livello minimo di gravit; bisogna decidere caso per caso perch la gravit cambia da
personaapersona,quindianalizzareladuratadiquestotrattamento,glieffetti(soggettivi)provocatiinbase
alsesso,etecondizionidisalutedellapersona.
Bisognainoltrevalutarelecondottenellasituazionedifattoincuisitrovalavittimadiquestetorture;affinchsi
trattiditorturaotrattamentoinumanoedegradantelasofferenzaprovocatadeveandarealdildellasofferenza
cheprovocalinflizionediunapenalegittima(deveessereunasofferenzapiFORTE/GRAVEdiquellalegittima).
UnoStatoviolalArt.3adottandounprovvedimentodiespulsionequandocilRISCHIO;laprovadellesistenza
del rischio si pu verificare avvalendosi delle relazioni, considerazioni, testimonianze, dichiarazioni delle
OrganizzazioniInternazionalicomeades.AmnestyInternational.Loneredellaprovacompetealsoggettoche
dovrebbe affrontare tale trattamento per noi, Corte Europea, possiamo avvalerci delle relazioni delle
organizzazioniinternazionaliperessereinformati.
LItalia,primadiprocedereallespulsione,sifattarassicuraredallaTunisiaconpromesseformalidellaTunisia
chedicevachenonavrebbetorturatoSaadienongliavrebbepraticatotrattamentidisumaniedegradanti,mala
CORTE EUROPEA dice che non sufficiente ottenere delle dichiarazioni formali; lesistenza di sottoscritti da
partediunoStato,testiinterni,accettazionedinormativainternazionalecomeiTrattatiperidirittidellUomo,
eccnonsonosufficientiadassicurareunaprotezioneadeguatacontromaltrattamentiquandoFONTIAFFIDABILI
ed UFFICIALI delle Organizzazioni Internazionali documentano che vi siano rischi sistematici di trattamenti
disumani(nonostanteratifichefattedaTunisiaavaritrattati).
QuindilItaliavienecondannataperviolazionedellart.3CEDUperaveradottatounprovvedimentodiespulsione
versolaTunisiaperSAADI.

CriminediPirateria
Secondo lart. 101 UNCLOS Convenzione Nazioni Unite del diritto del mare consiste in qualsiasi atto illecito di
violenza,sequestroorapinacommessoafiniprivatidallequipaggioodaipasseggeridiunanaveprivata(odiun
aeromobile) e diretto, in alto mare, contro unaltra nave (o aeromobile) o contro persone o beni da questa (o da
questo) trasportati. E necessaria la presenza di un requisito: due navi. Ci sono 2 Convenzioni del 1988
dellOrganizzazioneinternazionaleMarittima:
1.Convenzioneperlarepressionedeireaticontrolasicurezzadellanavigazionemarittima
2.Protocollorelativoaireaticontrolainstallazionifissesullapiattaformacontinentale
(CasoEnricaLexis)

ITREATYCRIMES:
Treaty Crimes: Crimini previsti da trattati ed accordi internazionali e per essere affrontati necessitano di una
cooperazione internazionale. Esempi di treaty crimes: diffusione di denaro falso, riciclaggio di denaro sporco,
traffico di stupefacenti, diffusione e commercio di pubblicazioni pornografiche, vari atti di terrorismo
internazionale,ecc.Quandocitroviamodifronteaquesticrimini,seglistatinonriesconoacooperaretradiloro,
seisistemigiuridicidegliStatinonhannounadisciplinasimileinmateria,nonsiriesconoacolpireconefficacia
questireatitransazionali.AttraversoitrattatigliStaticontraentisiimpegnanoa:
DEFINIREILREATO:qualificareedareunadefinizionealreatonelpropriodirittointernochecorrisponda
allamedesimadefinizionedatadaglialtriStati,peraverefattispeciesimili;
INDICARE LA SANZIONE CORRISPONDENTE: punire detti reati con pene adeguate e per avere un sistema
sanzionatoriouniforme.
COOPERARE tra di loro al fine di assicurare alla giustizia le persone responsabili secondo limportante
principio:autdedereautjudicare=oloestradiologiudichi.QuestoprincipioimplicacheleConvenzioni
37

che contengono questi Treaty Crimes stabiliscono lOBBLIGO per le parti contraenti, laddove sul suo
territoriocisiaunsoggettoimputatoperquestireatidideciderese:
GIUDICARLO,sottoporloagiudizionelproprioStatoperstabiliresecolpevoleomeno
OPPURE in caso di richiesta di estradare il soggetto da parte di un altro Stato, di dare risposta
positivaallarichiestaedESTRADAREilsoggettoimputato.

LAGIURISDIZIONEPENALE
Vale il principio di universalit della giurisdizione penale per i crimini internazionali (CORE CRIMES): ormai un
principio consolidato come norma consuetudinaria; universalit della giurisdizione penale significa che ciascun
Stato pu avviare un procedimento verso un soggetto che ritenuto autore di un crimine internazionale, e pu
avviareilprocedimentoversoquestosoggettosenzachecisianoicollegamenticlassiciperstabilirelacompetenza
inmateriapenalecio:
ochereatosiastatocompiutocontro/dauncittadinodiquellanazionalit(criteriodinazionalit)
ochereatosiastatocompiutoinquelterritorio,inquelloStato(criterioditerritorialit)
Per i Core Crimes lesercizio della giurisdizione penale indipendente da questi vincoli. Qualsiasi Stato pu
perseguireunsoggettoritenutocolpevoleindipendentementedalcriteriodinazionalit(dellavittima,colpevole)e
indipendentementedalcriterioditerritorialit.Pu,manonobbligatoriochelofaccia;valeilprincipioautdedere
autjudicare.
Ladottrinadivisa,cisonopensieridivergentise,affinchunoStatopossaagirecontrounsoggetto,debbaomeno
averlosulPROPRIOTERRITORIO:
Universalit Secondo questa idea, ci deve essere la presenza del presunto colpevole sul territorio affinch lo
condizionata Statopossaprocedere
Universalit NonessenzialecheilpresuntocolpevoledelcriminesitrovisulterritoriodelloStatocheavviail
pura
procedimento; il procedimento pu essere avviato anche in Contumacia, senza che il soggetto
coinvoltosiapresentesuquelterritorio.
PerTUTTALADOTTRINAdaccordocheseunpresuntocolpevolesitrovainundeterminatoStato,questostato
pu sicuramente procedere quindi sulla competenza dello Stato in cui si trova il soggetto presunto colpevole
(indipendentementedellapresenzadelcriterioditerritorialitenazionalit).

BelgioVSSenegal
Es. concreto: Ordinanza CIG 2009, Questions relating to the Obligation to Prosecute or Extradite (Belgium v.
Senegal) c.d. ORDINANZA BELGIO CONTRO SENEGAL maggio 2009: Il Belgio porta di fronte alla CIG il Senegal,
invocando la Convenzione delle Nazioni Unite sul divieto di Tortura in quanto il Senegal non stava adottando
procedimenti contro il ex Presidente del Ciad (stato africano), ABREE, che si era riparato in Senegal; si stava
proteggendo in Senegal dagli atti di tortura ed altri crimini che aveva compiuto. Le autorit del Senegal non
intervenivano,nonavviavanoprocedimentipergiudicare,nestradavano.PerlaCIGnoncpericoluminmora
(cio non cera il pericolo che il Senegal lasciasse scappare ABREE o che non lo processassero e lo lasciassero
impunito),ipotesicheilBelgiotemevapotesseroaccadere(fugaomancataadozionedisanzioni).LaCIGdetermin
che ABREE era realmente colpevole. Il Senegal voleva avviare lattivit processuale, si era impegnato a punire
ABREE se UE e altre Organizzazioni Africane inviavano i fondi necessari per creare il tribunale e pagare spese
processuali.DapartedelSENEGALlintenzionediprocederecontroABREEcera.Quindiappenaarrivavanoifondi
avrebbeproceduto.LaCIGharitenutoaccettabileesincerolimpegnopresodalSenegal,nonlohacondannato.

TribunaliPenaliinternazionali
Prendonovitadopola2GMcongliStatutideiTribunalidiNorimbergaeTokyostipulatitrapotenzevincitricidella
guerra.TribunalediNorimberga:IstituitodaFrancia,RegnoUnito,UsaeRussiaconlaccordodiLondradel1945
per processare i criminali nazisti; Tribunale di Tokyo: Istituito da Australia, Canada, Cina, India, Francia, Regno
Unito,Olanda,NuovaZelanda,Filippine,UsaeRussianel1946,creatoperprocessareicriminaligiapponesi.Furono
avanzatediversecriticheaquestitribunali:
Giustizia dei vincitori: sono Tribunali dei vincitori, Ex post facto: istituiti dopo Natura selettiva: solo
vengonopunitiicriminisolodichihapersolaGuerra, chesieracompiutoilfatto
alcuni soggetti vengono
nonvengonopunitiicriminidichihavintolaGuerra
giudicati
AltriTRIBUNALIADHOCvenneroISTITUITIDALCONSIGLIODISICUREZZA:Tribunalepenaleinternazionaleperlex
Iugoslavia,consedeallAia,creatoconRis.827del25maggio1993perprocessarelepersoneaccusatedicrimini
contro la guerra,contro lumanit e genocidio commessi in Iugoslavia a partire dal 1991; Tribunale penale
38

internazionaleperilRuanda,consedeadArusha,creatoconRis.955dell8novembre1994giudicareiresponsabili
dicriminicontrolumanitediguerranelconflittointernoperragionietnichedel1994.
InquestocasononesprimonolaGiustiziadeiVincitori,GiustiziacompiutadallaComunitInternazionale(perch
nasconodarisoluzionidelCdS,rappresentalavolontdelleNazioniUnite).Marimangono2critiche:chefossero
tribunaliadhocederanotribunalicreatiexpostfacto(dopolacommissionedelfatto,quindiinillegalit).Cper
unaspettoinnovativoimportante:PrioritrispettoaCortinazionali.SeunTribunalenazionalestagigiudicando
unsoggettocolpevole,surichiestadiunodiquestidueTribunalisipufaresospendereilprocedimentonazionale
e far svolgere il procedimento o nel Tribunale della Ex Jugoslavia o nel Tribunale del Ruanda = ha il potere di
AVOCARE A S i procedimenti penali gi avviati altrove. In pi tutti gli stati del mondo hanno il dovere di
cooperazioneconilTribunaledellaExJugoslaviaeTribunaledelRuanda(sipensiadesallOrdinanzaCIGSenegalvs
Belgio09).
AltriTRIBUNALIADHOCsonodiNATURAMISTA:inpartesonocompostidagiudiciinternazionaliedinpartesono
compostidagiudicinazionali,interni.Esempi:
CorteSpecialeperlaSierraLeone(2002)
CameraperiCriminidiGuerrainBosniaErzegovina(2002)
TribunaleSpecialedellaCambogia(2006)
TribunaleSpecialeperilLibano(2007)
SonocontemplatiancheloroinRisoluzionidelleNazioniUniteedoltreagiudicaresureatiinternazionalipossono
giudicare anche su reati previsti dallo Stato interessato allinterno di un conflitto armato (reati interni); si vuole
cercaredirenderegiustiziaaatticompiutiinconflittibellicimartoriandoquestiposti.
Cortepenaleinternazionale
Istituita con il Trattato adottato a Roma il 17 luglio 1998 ed entrato in vigore il 1 luglio 2002, dopo la 60esima
ratifica;natadopoquasi50annididibattitointernazionale,tentadirispondereatuttelecritichefatteaiTribunali
precedentidiNorimbergaeTokyoperch:
noncreaunagiustiziadeivincitori,maunagiustiziainternazionale;sitrattadidarerispostaatuttiipaesi
cheaderiscono;moltipaesihannoaderito(121Stati)ehannoratificatoloStatutodiRoma.Nonhanno,tra
glialtri,aderito:Usa,Russia,IsraeleeCina;
noncpiilproblemadellalimitatezzadelloggetto;lasuagiurisdizioneadessoriguardaicriminiavvenuti
nelterritoriodiunodegliStaticontraentiocomunquecheabbianocomeautoriicittadinidiunadelleparti
contraenti(noncpiillimitees.soloinRuandaosoloinJugoslavia,unavoltachesiaderiscesisache
criminicompiutinelproprioterritorioecriminicompiutidasoggettidinazionalitdelloStatocontraente=
possonoesseregiudicatedallacortepenaleinternazionale);
giudicasolo i crimini datati post1 luglio2002quandostato fatto la60ratificaedentrata invigore,
solopercriminiexpost.
HasedeallAja,sono18giudiciincaricaper9anni.MoltoimportantelafiguradelProcuratore;icasisipossono
portarein3modi:surichiestadelProcuratore,surichiestadelCdSosurichiestadiunoStatopartecontraente;la
possibilitdiportareuncasodalProcuratoreedalloStatodevonorispettareicriteriditerritorialitenazionalit.il
CdShaunpoteresuperiorecio:
pu chiedere di esaminare alla CPI anche crimini compiuti sul territorio di Stati che non siano parti
contraentiocittadinichenonabbianolacittadinanzadiparticontraenti;quindinonvincolatodacriteridi
territorialitenazionaliteancheStato3chehannoaccettatogiurisdizione,sichiamaPOTEREDiREFERAL
(cddiconferimento)usatoades.nellacrisidelDarfour,regionedelSudanchenonpartecontraentedella
CPI;
haancheilPOTEREDiDEFERAL,puchiedereallaCorteanchedisospendereunprocedimento.
IlCdShaancheadottatodellerisoluzionidovestabiliscechelaCortePenalenonpossaavviareprocedimentiverso
cittadini,militariefunzionariimpegnatiinmissioniautorizzatedalleNazioniUniteomissionidelleNazioniUnitesu
territoridipaesichesonoparticontraentiafrontedellimpegnodigiudicarelorosuicriminieventualmente.
23/4/2012

SOGGETTIDIDIRITTOINTERNAZIONALE
LoStato
Stato=dotatodi3caratteristiche/elementicostitutivi:Popolo,territorioedorganizzazionedigoverno=sesihanno
questi3elementisipuparlaredipienezzadisoggettivitinternazionale.
Convenzione sui diritti e doveri degli Stati, Montevideo 26 dicembre 1933 = Lo Stato cm soggetto di diritto
internazionaledeve:
avereunapopolazionepermanente
39

avereunterritoriodefinito
avereungoverno
averelacapacitdientrareinrelazioneconglialtriStati
LoStatounENTETERRITORIALEexquestovadistintodalleORGANIZZAZIONITERRITORIALI.Quellochecontail
principiodiEFFETTIVITA:ilDirittoInternazionalesilimitaaprendereattodellanascitainviadifattodiunnuovo
Statoedattribuisceadessoautomaticamentelapersonalitgiuridicainternazionale.
LasovranitdelloStatodeveessere:
SOVRANITA questaorganizzazionedigovernoesercitaunpoterecoercitivosulpopolostabilmentestanziatosul
INTERNA
territorio(ingradodictrllapopolazione)
SOVRANITA LoStatochehaunorganizzazioneamministrativa,giudiziariaedictrldellordinepubblico,esercita
ESTERNA
questopoteresenzachesiacondizionatodaunsoggettoterzo=ESERCIZIOdelpropriopoteredi
governoINPIENAINDIPENDENZAeaTITOLOORIGINARIO

Ilriconoscimento
UnaspettotipicodellasovranitdelloStatoilRICONOSCIMENTO:quandonascelanuovaentitstatale,glialtri
Stati la riconoscono = dichiarazione formale o nei fatti. Il valore giuridico del riconoscimento: costitutivo o
dichiarativodellasoggettivitinternazionale?
Uno Stato non esiste finch non riconosciuto (ATTO COSTITUTIVO) o con valore dichiarativo = uno Stato
preesistentericonoscechedifattosiformatounnuovosoggettodidirittointernazdicaratterestatale(attodi
caratterepolitico,nonpuesserepreteso=DISCREZIONALE)?Lasecondalateoriaprevalente.
Comees.diattodiriconoscimento:DICH16DIC1991deiMINISTRIdegliESTERIdellaCE:stabilivanolecondizionix
il riconoscimento (testo condiviso) da parte degli Stati della CE dei nuovi soggetti che si affacciavano dopo la
disgregazionedellexURSS:
1) riconoscimentodelloStatodidiritto,lademocraziaeidirittidelluomo;
2) rispetto e promozione dei diritti dei gruppi etnici e delle minoranza (CONFINI che tracciavano distinzione
traterritorichenonrispettavanodistribuzionedeigruppietnici);
3) rispettodellinviolabilitdellefrontiere:rivisitareiconfiniportaasituazionidiinstabilit.
GliStatiCEcondizionanoirapportisullabasechequestiStatiriconoscanoomenotaliprincipi.
Ci pu essere un RICONOSCIMENTO PREMATURO: Stati x cui strategicamente conveniente agli interessi
internazionali che si formi un nuovo soggetto di D.I. Es. KOSOVO; dopo il conflitto dei Balcani, stabilita la PIENA
AUTONOMIA dalla Serbia (non indipendenza = protettorato nelle mani delle Nazioni Unite), poi i parlamentari
kosovariemettonounaDichiarazionedindipendenza,laSerbiachiederichiestadiparere.
GOVERNOINESILIO:
GOVERNOINSURREZIONALE:
MOVIMENTOdiliberazionenazionale:
In caso di occupazione militare: es. Si ha quando gli insorti Movimento che rappresenta un popolo
durante 2 GM. Soggettivit NON governano il territorio o una che aspira ad autodeterminarsi = ha
PIENA oppure STATO DIVISO = da parte, ma col rispetto di considerazione
nel
D.I.
uno Stato se ne formano 2; c un determinate regole del DI (es. indipendentemente dal fatto che eserciti
processo rivoluzionario e il gov immunit e privilegi x inviati un potere sul territorio, es. FRONTE
preesistente si rifugia in una parte da Paesi Terzi); si tratta di un POLISARIO = incarna aspirazione del
dello Stato es. TAIPEITaiwan e FENOMENOTRANSITORIO.
popolo del Sahara occid sotto
Repubblica Popolare Cinese; prima
dominazione marocchina: processo non
eraTaipeiarappresentarelaCINA.
ancoracompiuto.

Organizzazioniintergovernative
LeORGINTERNAZIONALIintergovernative(traStati)sonoentiNONTERRITORIALI;nonpossonorivendicarepotere
dimperio su un determinato territorio. Soggetti derivati = esercitano poteri conferiti da Stati membri (poteri
derivati). Enti funzionali xch non hanno competenze a tutto campo: a differenza dello Stato (a 360); hanno un
MANDATO. Es. Organizzazione Internazionale della Sanit: promuovere salubrit delle pop degli stati del mondo.
Funzione distintiva. UNIVERSALI (lappartenenza/possibilit di aderire Non dipende da appartenenza a gruppo
geopolitico),es.OrgdelleNazioniUnite.Organizzazioniregionali:es.ConsigliodEuropa(1949)vipossonoaderire
solo paesi EU e ha la funzione di promuovere interessi e svil EU. Es. Organizzazione del Trattato del
NORDATLANTICO: raggruppa Stati EU occ + Canada e Stati Uniti con funzione difensiva. OSCE: finalit di gestire
stabiliteconduzionedemocraticadeipaesidellEu:ORGANxlaSICURelaCOOPinEU.
Ente che esercita determinate funzioni sulla base del PRINCIPIO di ATTRIBUZIONE (opera sulla base delle
competenzeattribuite).
40

Possonoaverepersonalitgiuridicainternazionale;questioneaffrontatadallaGIURISPRUDENZA(richiestadiparere
allaCIGnel1949:senonlavessenonpotrebbeesercitareadeguatamentelecompetenzeattribuite=TEORIADEI
POTERIIMPLICITI,CIGcasoBernadotte1949:seirappresentantineiteatridicrisisubisconopregiudizifisicileorg
possono pretendere adeguate tutele vs lo Stato territoriale; se non fosse cos non potrebbe esercitare il proprio
mandato(lapersonalitgiuridicainternazionaledeveessereestrapolatadallecompetenzeattribuite).

Ilcasolibico:governoinsurrezionale
CASO LIBICO = Governo insurrezionale: Le ostilit della Guerra Civile Libica hanno inizio il 17 febbraio 2011
(Giornatadellacollera);ilConsigliodiSicurezzaconunaRISOLUZIONE1970haistituitoilblocconavaleelembargo
di armi e limita i viaggi della fam. Gheddafi e dei membri del regime. Altra RISOLUZIONE 1973, anchessa
vincolante: il 17 marzo il CdS proclama il cessate il fuoco e stabilisce la NO FLY ZONE sul territorio della Libia;
autorizza luso della forza (aerea; non truppe di terra: autorizza tutte le misure necessarie eccetto la forza
occupante x proteggere i civili). Grazie allintervento NATO i ribelli riescono a conquistare la Cirenaica e poi la
Tripolitania(lealisti)edilrestoallafinediOttobre(tranneBeniwalideSirte).
Il 27 febbraio annunciato il GOVERNO ad INTERIM: CONSIGLIO NAZ di TRANSIZIONE (CNT) che un governo
insurrezionale=caratteristiche:esercitaunctrleffettivodiunapartedlterritorioehalacapacitdiavererapporti
conStatiterzi(sociabilitinternazionale).PerilD.I.haunasoggettivitlimitataneicfrdegliStati(ilgovlegittimo
pu riprendere il potere; riesce a ctrl solo una parte del terr; capacit limitata di concludere accordi interna:
CAPACITALIMITATAtemporale,spazialeeneicfrdeglialtriStatiedeiprivati,es.capacitdiconcluderecontratti
conprivati,es.venditadelpetrolio).
In genere gli Stati terzi NON riconoscono i governi insurrezionali;in qs caso molti stati hanno riconosciuto il CNT
come rappresentativo del popolo libico: UNICO INTERLOCUTORE delle relazioni bilaterali (Italia; Francia; Gran
Bretagna) = delegittimazione del regime Gheddafi. Il pericolo lincertezza giuridica; il CNT dichiara che vuole
continuarearispettareitrattatigiratificatifirmatiduranteilregime(grandesegnodifatto).

Laquestionepalestinese:movimentodiliberazionenazionale
QUESTIONEPALESTINESE=ilpopoloebraicoallaricercadelfocolarenazionale;dopola2GMvotatounPIANO
diSPARTIZIONEaccoltoconfavoredallAgenziaEbraica.La1Garaboisraelianadal1948al49;sidelinealaGREEN
LINEdiarmistizio.LamministrazionedellaCisgiordaniapassanellemanidellaGiordania.LOLPfondatanel1964.Il
KGB informa di un possibile assembramento di soldati israeliani; prima dellIntervento di Nasser bombardato
lEGITTO, occupata altura del Sinai e Alture del golen = GUERRA dei 6 GIORNI. La RISOLUZIONE 242 esplicita il
principio di TERRA IN CAMBIO DI PACE: ritiro di Israele, ma riconoscimento del loro Stato. Accordi di OSLO:
prevedevano un trasferimento di ctrl. Zona Cisgiordania: nelle mani del ctrl dellAutorit Nazionale Palestinese;
unaltrazonapermetallEsercitoIsraeliano;la3parteinteramentenellemanidiqsultima.Lasituazioneuguale
dal1995adOggi.
OLP(organizzazionexlaliberazionedellaPalestina):Movimentodiliberazionenazionale;enterappresentativodi
un popolo in lotta x lAUTODETERMINAZIONE (se territorio oggetto di regime coloniale, gov razzista o
occupazione stato straniero, cm qs ultimo caso). Tali movimenti hanno soggettivit limitata temporale, non
possonoratificareaccordiinternazedimportanteilriconoscimentodegliStati.
Dal1964adoggidiversitentativixfareavereallOLPilriconoscimentodiStatoapienotitolo:tappe=1988;1995;
2011 (richiesta di adesione allONU). La Comunit Internaz non ha una posizione unanime; entit osservatore;
attualmentericonosciutada130Stati(80%dellapopolazione;maqlchenonloriconosconodetengonoil75%della
ricchezza)efapartedellUNESCO(gliUSA,ilCanadahannobloccatoil30%deifondiallUNESCO).
Il26sett2011lostatodiincertezzapotevaessererisoltoattraverso2opzioni:
1) LOPZIONE SCELTA: richiesta formale di Abu Mazen* di divenire membro delle Nazioni Unite (*Capo
autoritpalestinedellOLP)=proceduralungaecomplessa;novevotisenzaveti;poivotofavorevoledi2/3
dellAG;
2) modificadelloStatus:daentitosservatore(statusattuale)aStatononmembro(comeloStatoVaticano:
OPZIONEVATICANO)=laPalestinaavrebbepotutoavereilriconoscimentoformalediStato=sivaaivoti
dellAG(bypassandoilvotoiniziale).
Sceltaconimmediataconseguenza:il3APRILE.
Nel 2009 operazione militare nella Striscia di Gaza con 1000 morti palestinesi (OPERAZIONE PIOMBO FUSO); sia
IsraelecheAmashannocompiutocriminidiguerra).Il3aprile2012ilprocuratoredellaCPIdicechenonhaprove
chelaPalestinasiaunoStato;guardandoruolonellAGrifiutodiindagaresuicriminidiguerra.NB:laSCELTAdiuna
PROCEDURAodiunALTRAcontaMOLTO:Ripercussionegrave!
24/4/2012
41

SOFTLAW
TragliattidiSOFTLAWodirittomorbido(nonvincolante):
Dichiarazioni o le conclusioni del G20 (non fonte prevista da accordo; nasce da un consesso informale che
tentadistabilirestrategiecomunixmigliorarelandamentodelmondo=G20)
Pianodazione(lUEegliUSAhannoguerrecommercialibasatesugliapprocciallatecnologia,es.OGM;difficile
individuare un luogo dorigine dei prodotti commerciali, per cui basta che un ingrediente sia OGM che il
prodottoOGM;individuatiregoletecnicheomogeneeestandardinternazionaliconpianidazionedovesidice
ciincontriamoognitot;duranteletrasfertediscuteremoconicoltivatori,conlindustriaagroalimentareetc=
paginechesciolgonomoltinodi)
Statementofprotocol
Codicedicondotta(alcuniorganidefinisconoleregolearbitraliosuicontrattiinternazionali;regolemodelloo
codicidicondotta,es.Nike,Champions=aderisconoaduncertocodicedicondottacheprevedecondizionidi
lavorosalubrienonsfruttamentodeilavoratori)
Regolemodello
Lineeguida
Risoluzioni (atti non vincolanti; es. del CdS, definizione di aggressione. Anche se non vincolante
p.d.riferimentoimprescindibile);possonoportareaconsuetudinioaconvergenzetragliStatichepossonodare
vitaacontratti
Attigiuridicamentenonvincolanti,contenentiimpegnidicaratteremeramentepolitico
Secondounacertapartedidottrinagliattidisoftlawnonsonodiritto;DEFINIZIONEdellaPROF:lasoftlawun
ulteriore tipo di fonte giuridica con valore giuridico meno intenso rispetto alle fonti di Diritto Internazionale
vincolante(consuetudinietrattati).
Il mancato rispetto di qs documento non comporta alcuna reazione fragorosa dalle altre parti (es. richiesta di
risarcimento danni o di forme di riparazioni, atti di protesta etc). Comporta per losservanza dellOBBLIGO di
BUONA FEDE = comportamento coerente col contenuto dellatto vincolante. Atti di carattere programmatico ed
esortativo;masempreattisono!Possonoessereestintiapiacereunilateralmente;MAnondopochegliimpegni
non giuridici siano stati invocati dalla controparte. Spesso gli atti di soft law hanno contribuito a formare atti
vincolanti, es. Dichiarazione universale delle Nazioni Unite del 1948 sui diritti delluomo, cui sono susseguite
ConvenzioniePatti.
EFFETTO di LICEITA delle RACCOMANDAZIONI laddove uno Stato che abbia votato positivamente una
raccomandazione(chelorginternhaadottatorispettandotutteleprocedure=RACCOMANDAZIONELEGITTIMA;
maanchelasostanzaoggettoescopodeltrattato/sistemapattiziodellorgintern)produceuneffettodiliceit:
potr non rispettare un impegno internazionale avvalendosi come giustificazione del fatto che sta osservando il
contenuto della raccomandazione (causa di esclusione dellillecito internazionale). Esplicitazione del principio di
buona fede; se voti una cosa nellAG non puoi poi votarne unaltra in unaltra occasione. Modo flessibile di far
progredire il Diritto Internazionale (DINAMICITA). Strumento di soft law che consente il miglioramento nelle
relazioniinternazionali(es.UnioneEuropeaeCinadialoganoconiDIALOGUES=problema:concludereunaccordo
formaleconlaCinachenonrispettaidirittiumaniunproblema;nonaccetteranno:unprimopassoVSlerigidit
dellaccordodipartenariatoeuropeo;es.condanneamorte;espiantodegliorganietc=sidialoga).
Es. PROGETTO SULLA RESPONSABILITA degli STATI: progetto di raccolta dei principi di base della responsabilit
internazionaledeglistati.

CasoPulpMillseSviluppoSostenibile
Un esempio di principio affermato dalla Soft Law il PRINCIPIO dello SVILUPPO SOSTENIBILE: un es. della
rilevanzadellasoftlaw.FormulatodaunaCommissionepresiedutadallaBruntland(delleNazioniUnite)nel1987;
poiripresodallaDICHIARAZIONEdiRIO(1992)=unattodisoftlaw:losviluppoxessereduraturoneltempoed
accettabiledallapopolazionemondialedeveesserecompatibileconlambiente;laCIGnelsuopareredel1996ha
dato una definizione di ambiente nellambito della liceit delle armi nucleari. Lambiente siamo anche noi e le
generazionifuture(PRINCIPIOOLISTICO,comprendetutto).
CasoPULPMILLS:xapprofondireilconcettodiSVILUPPOSOSTENIBILEguardiamoaduncasodel20aprile2010,
sentenza della CIG. Secondo qs concetto bisogna svilupparsi secondo unottica di sostenibilit in modo che i
vantaggi economici possano riguardare tutta lumanit e anche le generazioni future: LO SVILUPPO ECONOMICO
deveessereconiugatoconlAMBIENTEeconloSVILUPPO/ilPROGRESSOSOCIALE(tridimensionalitdellosviluppo
sostenibile).Qsprincipionascenelsoftlawmapoirichiamatoinstrumentipattizi.
Si tratta di una controversia tra ARGENTINA ed URUGUAY: LUruguay aveva dato a 2 cartiere straniere
lautorizzazionedicostruire2impiantisulfiumeUruguayalconfineconlArgentina,chetemevadisubireemissioni
42

nocive (forse anche perch avrebbe voluto anchessa lattenzione degli investitori spagnoli e finlandesi vista la
gravecrisieconomicaincuisitrovava).Iduepaesiconfinantiavevanofirmatountrattatobilateralexlagestione
del fiume attraverso la Commissione CARU (accordo 1976: stabiliva che se uno Stato intendeva consentire la
costruzionediimpiantisullaspondadelfiumecongrandeimpattooccorrevanotificareefareunprevioconfronto=
percorso partecipato con lArgentina). La CIG inserisce molti principi di carattere sostanziale tratti dallaccordo
bilaterale(scopo:evitareusoimproprioenocivodelfiumeUruguayconotticapreventiva).Ilprincipio177stabilisce
che occorre rifarsi al PRINCIPIO dello SVILUPPO SOSTENIBILE non codificato; per le disposizioni dellaccordo
vogliono salvaguardare la qualit delle acque e definire un equilibrio tra utilizzo acque e protezione del fiume.
Principio evocato dal CIG: contemperamento dei principi espressi nellaccordo del 1976. ELEMENTO DI
RIFERIMENTO(principiobenformulato!)chedeterminalaPORTATAdiunACCORDOinternazionale(strumentodi
grandeausiliointerpretativo).LavalutazionediIMPATTOAMBIENTALEormaiunobbligoditipoconsuetudinario
(anche se stabilire le procedure rientra nella discrezionalit degli Stati). Guardando limpatto delle cartiere non
riscontratalanocivit(ancheseviolazionedellaccordoc):nonvideveessereabbattimentodellecartiere.

ILCONSIGLIODISICUREZZAONU
ILSISTEMADISICUREZZACOLLETTIVOdelleNAZIONIUNITEsibasasulConsigliodisicurezzadelleNazioniUnite.
LONUhadiversefunzioni(membershipuniversaleecompetenzamoltovasta:mantenimpaceesicurezzaintern;
promozdirittiumani,sviluppoeconom,dirittointernaz).Unorganoadhocxpreservarelasicurezzainternazionale
appuntoilCdS(art.24).QuestafunzionecodificatanelCAPOSESTO(risoluzionepacificadellecontroversie;il
CdS pu suggerire di ricorrere ad un det mezzo) e nel CAPO SETTIMO (atti che il CdS pu adottare x mantenere
paceesicurezzainternazionale)dellaCartadelleNazUnite.
COMPOSIZIONE: 15 membri, 5 permanenti e 10 non permanenti. I 5 permanenti sono le potenze vincitrici della
GM:CINAFRANCIAREGNOUNITORUSSIAeSTATIUNITI.Dal1971laRepubblicapopolarecineseprendeilpostodi
Taiwan;laRussiadaglianni90,primavieralURSS.EssihannoilPOTEREDIVETO.Imembrinonpermanentiin
carica2annisonoelettiinmododarappresentaregeopoliticamentetuttoilglobo(membridituttiicontinenti).
DibattitoxriformareilCdS:nonriesceadintervenirexviadeivetiincrociati;penalizzaticertiStatiimportanti,es.
Germania. Tuttavia c grande rigidit: le modifiche andrebbero sottoposte al veto degli Stati che non vogliono
perdereiloroprivilegi.
VOTAZIONE: Art. 27 della Carta: come votano? x le questione di carattere procedurale, ogni Stato ha un voto
(maggioranzasemplicedi9votisu15);ledecisionisostanziali,invece,devonoesserepreseconvotofavorevoledi9
membri,macolvotofavorevoledituttiimembripermanenti(ciascunohadirittodiveto;lapropostadellattocade
nel vuoto). Si diffusa la prassi dell ASTENSIONE (comportam durevole e prolungato nel tempo): possibilit di
riconoscerecomecapacediacquisireforzavincolanteunattochenonabbiavoticontrarideimembripermanenti
(ancheconastensione:nonpienaadesioneallatto).
QUANDOPUINTERVENIRE?
In3casi:
1. Minacciaallapace;
2. Violazionedellapace;
3. Attodiaggressione.
Unlargodibattitosetalesituazionepotevaessereancheinternaadunostatoosoloalivellointernazionale?
Si guarda allart. 2 par. 7 Carta ONU. Dopo la Caduta del muro, gli equilibri politici sono saltati; si discusso
sullintervento del CdS sui conflitti interni = legittimo se c una MINACCIA alla PACE e SICUREZZA
INTERNAZIONALE: anche un conflitto interno pu avere pesanti ripercussioni sugli equilibri internazionali
esacerbando gli equilibri geopolitici di una parte del globo. Anche gli enti non statali (gruppo terroristico o
movimentiinsurrezionali)creanolacompetenzadelCdSadagire(es.proliferazionediarmididistruzionedimassa).
Disolitomoltoimportantiipreamboli(motivazionichehannospintoilCdSadagire).Laqualificazionedelteatrodi
crisimoltosensibileexqssihaunaindicazionegenerica(riferimentogenericoalCHAPTERSEVENdellaCarta).
2/5/2012

Lusodellaforza
ILCONSIGLIODISICUREZZA
L USO della FORZA Il sistema di sicurezza delle Nazioni Unite (CAP. 7): il CdS deve mantenere pace e sicurezza
nazionalieperfarlopuusarelaforzaindeterminaticasi.Lart.39elencaquandoilCdSpuintervenire.
MINACCIAallaPACE
Abbiamo una dottrina evolutiva su qs concetto; le violazioni alla pace, si riteneva,
potesseroessercisoloneicasidirelazionisconsideratetraStati;poiconilbipolarismoe
la decolonizzazione abbiamo situazioni di instabilit = ci si interrogati sullintervento
del CdS in ql che accadeva allinterno degli Stati = situazioni che hanno luogo solo
43

allinternodiunostatomaconripercussionisuglistatilimitrofi;notevoleinstabilit.Gli
interventi sono legati a situazioni di conflitto intero, soprattutto dopo la Caduta del
MurodiBerlino(CRISIDEIBALCANI)=teatridicrisiINTERNIadunoStato.
VIOLAZIONEdellaPACE Messainattoditaleminaccia;prevedelinterventodelCdSconunattoconcreto:uso
dellaforzaarmata.
ATTOdiAGGRESSIONE Rif.art.39:lAGGRESSIONElattopigravediviolazionedellapacexchdestabilizza
lintegritdiunostato(politicaeterritoriale).
Il CdS ha preferito non qualificare la situazione nelle definizioni, ma solo dicendo che si avvaleva dei suoi poteri
nellambito del Cap.7 della Carta delle Nazioni Unite (atto di aggressione delicato sotto il profilo politico). Il CdS
gode di molta discrezionalit nel decidere quando e in che misura intervenire. Es. CONFLITTO civile in LIBIA VS
GUERRAcivileinSIRIA(comportamentimoltodiversi).
Pu adottare raccomandazioni (misure non vincolanti) e atti vincolanti (graduati: provvisori, vincolanti che NON
implicanooppureCHEimplicanolUSOdellaFORZA).

Lemisurevincolanti
MISURE
PROVVISORI
E
MISURE che
NON
implicano
luso della
forza

Misure CHE
IMPLICANO
lUSO della
FORZA

Servonopercristallizzarelasituazioneevitandochepeggiori,senzaintaccarelaricostruzionediun
illecitointernazionale(MISURECAUTELARI).IlCdSnonpuimpartireprescrizionicheincidonosu
dirittiedinteressidellepartiincausa.DIBATTITOsullaVINCOLATIVITA:xlaprofsonovincolanti;
es.cessateilfuoco.
Misure con contenuto vario; es. di embargo economico (si cerca di indurre le parti recalcitranti
con provvedimenti di embargo economico). La risoluzione pu essere generica oppure pi
articolata(es.esclusituttiitrattidicomunicazione).
Es. provvedimento di divieto di circolazione x classe dirigente e familiari (es. Saddam Hussein)
ritenutiresponsabilidiminacciaoviolazione.
Altrevoltecongelamentodituttiibeni(mobiliedimmobili)ascrivibilialloStatochehannoposto
inessereviolazioneapaceesicurezzainternazoimputabiliallasuaclassedirigente(es.cassettedi
sicurezza).
Profilo problematico: evoluzione di qs misure pi chirurgiche x evitare di intaccare la
popolazione civile dello Stato (1 vittima); es. embargo totale economico prolungato nel tempo
coneffettiperversi:colpitefascepideboli=es.IRAQdopo1invasioneKUWAIT;poiaccordoper
il cessate il fuoco = misure di embargo economico portarono alla fame; si cerca di introdurre
CLAUSOLE e MISURE TEMPORALI. La risoluzione del CdS non aveva misure nel tempo; veti
incrociatixcuinonapprovatamainlaprosecuzionenlacessazione/poimisuraOILFORFOOD:
esportazione del petrolio escluso x ottenere migliori condizioni x la popolazione. Poi si scopre
CORRUZIONE; inserzione della SUNSET CLAUSE (clausola del tramonto): indica un termine al
terminedelqualelaclausoladeveessererinnovata.
Art. 42 = MISURE IMPLICANTI lUSO fella FORZA. La dottrina si posta il problema se ci deve
essereunaescalationnellemisure;ladottrinahadettocheoccorreleggerebenelart.42:siano
inadeguateosisianodimostrateinadeguate=ilCdSpusceglierediseguirelaviadellusodella
forzaodiadottaremisuredidifferentetipodopochequellepresesisonodimostrateinadeguate=
GRANDEDISCREZIONALITA.
ECCEZIONIalDIVIETOdiUSOdellaFORZA.Derogaallart.2par.4CartaONUmaanchenormadi
dirittoconsuetudinarioimperativo(insiemealDIRITTOdilegittimadifesa).Subitodopola2GM
radicalizzazione divisione tra EST e OVEST = non si sono formati organi x portare a piena
formazione il sistema di Sicurezza delle NU. Una parte della Carta NU non attuata (es. esercito
internazionaleNUmaicostituito).
Nei primi decenni situazione di veti incrociati x cui se necessario avere una misura di uso della
forzaqsrisoluzionenoncstata,trannecasidiastensionecomexlaCorea(VETIINCROCIATI).Con
la Caduta del Muro, tali misure sono state adottate ma come AUTORIZZAZIONE degli STATI
MEMBRIallusodellaforza(NONsecondoilsistemacompiuto!).IlsistemadelleNazioniUniteha
avallatosituazionidimantenimentodellapace.
OPERAZIONIcheprevedonolUSOdellaForza:
Le OPERAZIONI di MANTENIMENTO sono OPERAZIONI di STABILITA. Necessit del
ConsensodegliStatimembriedelloStatoterritorialexmessaadisposizionedicontingenti
militaridelleNUeSOLOxoperazionidiPEACEKEEPING(mantenimento).
OPERAZIONIDIRAFFORZAMENTOoPACEENFORCING:leforzemilitaridelleNUformate
44

colconsensoSegretarioONUeStatiMembrihannoregolediingaggiomenosevere,es.x
situazionidianarchia.TalioperazionipossonoessereavviatesenzailconsensodelloStato
territoriale. Es. lUNIFIL (ris. 1701 in Libano): i contingenti NU possono usare la forza x
assicurarechelasuazonadioperazioninonsiautilizzataxattivitostili.
AvolteoperazionibellicheVSunoStato;es.autorizzazioneadaiutarelaCoreadelNordVSCorea
del Sud; uso delle forze navali x fermare esportazione petrolio da Rodesia ad Africa del Sud =
blocconavaledellaGranBretagnaxchlaRodesiapraticavalapartheid.

PossonolerisoluzionidelCdSviolareilD.I.?
Gli Stati membri delle NU devono seguire tali risoluzioni, anche se esse non sempre sono insuscettibili di essere
attaccatexviolazionediprincipifondantidelD.I.Dopogliattacchidel2001(TorriGemelle),ilCdSadott:
risoluzione in cui autorizzati gli USA ad agire anticipatamente VS Afghanistan (pieno supporto alla loro
iniziativa)
risoluzioneincuidatiprincipigeneraliacuituttigliStatidovevanoattenersixcontrastareilTERRORISMO
INTERNAZIONALE=azionedicaratteremilitareconbersaglicivilivoltiadindurreunterroregeneralenella
popolazione ed ottenere qualcosa dai Governi; non c una definizione condivisa (NOZIONE SENSIBILE
insiemeaqldiAGGRESSIONEedirittisociali).
GliUSAriesconoainserireunaNOZIONEDIDIFESAANTICIPATAxprevenireunazionediterrorismo(intesocome
violazione della pace e sicurezza internazionale) = CONVERGENZA nella DEFINIZIONE e MECCANISMI di
COORDINAMENTO.LeNUavevanostabilitounComitatoxlalottaalterrorismo:individuataunalistaditerroristio
fiancheggiatori,acuigliStatimembriavrebberodovutocongelareibeni.TuttaviailComitatopuerrare;problemi
di traslitterazione dallarabo = si possono scambiare persone. Sistema della Black List: si marchiavano a fuoco
persone senza che fosse prevista unistanza di revisione = IMPOSTAZIONE CRITICATA da molti stati = manca il
rispetto del principio del DIRITTO ad un EQUO PROCESSO!!! Una serie di risoluzioni hanno stabilito la non
conformit al D.I: approntato un RICORSO AMMINISTRATIVO nellambito elle NAZIONI UNITE x revisionare le
decisionidelCdS.
ART. 103 CARTA NU: es. di CLAUSOLA di COMPATIBILITA = uno Stato conclude molti accordi internazionali e
possono esserci problemi di compatibilit = si assumono obblighi confliggenti; la CV dice che in linea di principio
valelaccordosuccessivo.Seunadiqspartihaconclusoaccordiconfliggenti,gliStatidevonodeciderecosaviolare:
accordoYoZ.Tecnica:usodiqsclausolacherecitaqualiaccordiprevalgonoincasodiaccordiconfliggenti(QUALE
OBBLIGOPREVALE).AncheleNUhannounaclausoladiqstipo(art.103):prevalgonoobblighiONU.Ancheinrifa
qsclausola,devonocmqconsiderarsiprevalentiiPRINCIPIdelloIUSCOGENS(dirittoimperativo)=affermatodalla
dottrinaedallagiurisprudenza;nonderoghealrispettodeldirittocogente;ancheilCdSpusbagliare!
ISTITUZIONEdeiTRIBUNALIPENALIINTERNAZIONALI=ahoc;ibridi;CortepenaleInternazionaliistituitadaaccordi
internaz=glialtrinasconodaRISOLUZIONIchenonimplicanolusodellaforza.

Legittimitdelleautorizzazioniallusodellaforza
LEGITTIMITA:laCartaNUnonparladiautorizzazioneallusodellaforza;snlegittime?Decennidiacquiescenzadgli
StatiMembri.3impostazionidelladottrina:
1. possibileunaletturacongiuntaart.39e42CartaNUinrif.aMISUREcheusanolaforza
2. nonsipuricondurretaliautorizzazioniadunaletturaspecifica=potereimplicitonelsistemaONU(spesso
tipicodelleorginternazionaliqualificareiloropoteriinbaseataleteoria!).
3. ConsuetudineINTEGRATRICE(cheintegralacartaNU)
IlrisultatoESCLUDERElilliceitdelleautorizzazioniONUallusodellaforza.

45