Sei sulla pagina 1di 2

Stuart Sutcliffe

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.


Vai a: Navigazione, cerca
Stuart Fergusson Victor Sutcliffe, detto Stu (Edimburgo, 23 giugno 1940 Amburgo, 10 aprile
1962), stato un pittore e bassista britannico.
stato dal 1960 al 1961 il bassista dei Beatles. Voluto da John Lennon per la sua aria da bel
tenebroso che secondo lui avrebbe giovato alla popolarit del gruppo. Stuart era un bravissimo
pittore e con la vendita di un suo dipinto compr un basso elettrico, strumento che in realt non
seppe mai suonare bene, incappava spesso in grossolani errori che in molte occasioni lo portavano a
suonare spalle al pubblico per concentrarsi meglio.

Indice
[nascondi]

1 L'infanzia

2 Con i Beatles ad Amburgo

3 Le sue opere

4 Film

5 Note

L'infanzia [modifica]
Il padre di Stuart, Charles Sutcliffe, fu un ufficiale navale, che spesso si assent durante i primi anni
di vita del figlio, a causa del lavoro in mare; la madre fu una insegnante e diede alla luce altre due
figle: Pauline e Joyce. Stuart si iscrisse al Liverpool College of Art e durante il primo anno di
frequenza incontr Lennon e divennero amici. Stuart con il suo fascino e il suo ottimo talento per la
pittura, divenne, in breve tempo, una star della scuola. Lo stesso McCartney disse che fu molto
geloso dello stretto rapporto di amicizia di Stuart e Lennon.[1] Stuart non era totalmente a digiuno di
musica, dato che cant, da piccolo, nel coro della chiesa in Hyton e sua madre insistette affinch
seguisse lezioni di pianoforte, dall'et di nove anni ebbe occasione di suonare a lungo anche la
chitarra. Bill Harry, un amico di Stuart e dei Beatles, fondatore della testata "Mersey Beat", afferm
che Stuart era presumibilmente concentrato sulle arti figurative e un po' meno sulla musica, e lo
defin un bassista competente ma non brillante.[2]

Con i Beatles ad Amburgo [modifica]

Durante la tournee ad Amburgo Stu conobbe e si innamor della fotografa Astrid Kirchherr e
ritrov cos l'amore per l'arte. La stessa Astrid intanto induce Stuart a vestire con giubbotti di pelle,
stivaletti a punta e capelli all'indietro, look presto adottato da tutti gli altri. Scoraggiato dal suo
scarso talento musicale e punzecchiato continuamente da Paul McCartney Stu lasci il gruppo per
continuare i suoi studi ad Amburgo e per restare con la fidanzata Astrid. Stuart mor nell'aprile 1962
per emorragia cerebrale, dopo una serie di fortissimi mal di testa. Sembra che durante una rissa a
cui partecip anche Lennon, Stuart sub un violento colpo alla testa, che fu, secondo la madre di
Stu, la causa dell'inizio del suo disturbo. Ironia della sorte i suoi amici sarebbero giunti il giorno
dopo per la terza tournee ad Amburgo. Sei mesi dopo firmeranno il contratto con la EMI.
Recentemente la sorella Pauline ha organizzato una mostra dei dipinti del fratello.

Le sue opere [modifica]


Quando abbandon i Beatles si iscrisse all'Hamburg College of Art, sotto la direzione di Eduardo
Paolozzi, noto artista pop. Durante questo corso, nonostante qualche assenza, Stuart venne
considerato uno tra i migliori allievi.[3][4][5] Il percorso artistico di Stuart fu sicuramente influenzato
sia dagli artisti espressionisti europei sia da quelli statunitensi, con una predilezione per la pittura
surreale, astratta. La Walker Art Gallery di Liverpool possiede attualmente alcune opere di Stuart:
"The Crucifixion", "Self-portrait", "Hamburg Painting no.2". Lennon, in seguito conserv alcuni
dipinti di Stuart, mentre McCartney tenne con s una scultura di Paolozzi.
La figura di Sutcliffe, stata riportata in vita grazie al film Backbeat - tutti hanno bisogno d'amore.
La pellicola uscita nel 1993, che racconta la storia degli ex 5 Beatles, fino alla morte del bassista,
vede nei panni di Astrid Kirchherr Sheryl Lee, e nel ruolo di Stuart Sutcliffe Stephen Dorff. La
pellicola stata diretta da Iain Softley. Va inoltre menzionato che neanche i Beatles si
dimenticarono di lui: sulla copertina dell'album Sgt. Pepper's Lonely Hearts Club Band in mezzo a
tutti quei personaggi al centro a sinistra presente anche Stu.

Film [modifica]
La vita di Stuart Sutcliffe stata raccontata in diversi film. Di seguito elencate le opere pi
importanti e i nomi degli attori che hanno prestato il volto al noto bassista.

1979, La nascita dei Beatles - Ruolo recitato da David Wilkinson

1993, Backbeat - tutti hanno bisogno d'amore - Ruolo interpretato da Stephen Dorff

2000, La vera vita di John Lennon (film tv) - Ruolo recitato da Lee Williams

Potrebbero piacerti anche