Sei sulla pagina 1di 2

Ges e i mercanti nel Tempio. La vera religione.

di Carlo Rossi
http://chiarodiluna-karl.blogspot.it/2015/03/gesu-e-i-mercanti-nel-tempio-lavera.html
Domenica 8 marzo 2015 i cattolici durante la messa hanno l' occasione di
riflettere su un passo del Vangelo di Giovanni di fondamentale importanza
(Gv 2,13-25):
http://www.vatican.va/archive/ITA0001/__PVM.HTM
[13] Si avvicinava intanto la Pasqua dei Giudei e Ges sal a Gerusalemme.
[14] Trov nel tempio gente che vendeva buoi, pecore e colombe, e i
cambiavalute seduti al banco.
[15] Fatta allora una sferza di cordicelle, scacci tutti fuori del tempio con le
pecore e i buoi; gett a terra il denaro dei cambiavalute e ne rovesci i
banchi,
[16] e ai venditori di colombe disse: "Portate via queste cose e non fate della
casa del Padre mio un luogo di mercato".
[17] I discepoli si ricordarono che sta scritto: Lo zelo per la tua casa mi divora.
[18] Allora i Giudei presero la parola e gli dissero: "Quale segno ci mostri per
fare queste cose?".
[19] Rispose loro Ges: "Distruggete questo tempio e in tre giorni lo far
risorgere".
[20] Gli dissero allora i Giudei: "Questo tempio stato costruito in
quarantasei anni e tu in tre giorni lo farai risorgere?".
[21] Ma egli parlava del tempio del suo corpo.
[22] Quando poi fu risuscitato dai morti, i suoi discepoli si ricordarono che
aveva detto questo, e credettero alla Scrittura e alla parola detta da Ges.

"Quale segno ci mostri per fare queste cose?" "Distruggete questo tempio e
in tre giorni lo far risorgere".
L' immagine di Ges che scaccia i mercanti dal Tempio nota a molti. Ma il
punto fondamentale del racconto rappresentato dalla sua risposta, che
illumina l' evento della Risurrezione: "egli parlava del tempio del suo corpo".

Perch sappiamo che Ges ha detto la verit? Perch egli realmente il


Cristo? Perch il Cristianesimo vero? Perch Ges veramente risorto. E' l'
evento storico della Risurrezione che rende la religione cristiana ci che .
Risulta dunque inutile e fuorviante sottolineare la presunta corrispondenza
tra il messaggio cristiano e una astratta Ragione (Logos) che gi la filosofia
greco-romana avrebbe delineato. Non da tale supposta corrispondenza il
Cristianesimo trae la sua autorevolezza, bens dalla Risurrezione.
E' di San Paolo questa luminosa sintesi:
"Se Cristo non risorto, vana la nostra fede..." (Paolo, 1 Corinzi 15).
http://www.vatican.va/archive/ITA0001/__PXS.HTM