Sei sulla pagina 1di 14
MIGLIORARE LA COORDINAZIONE E LA RAPIDITA’ A cura di Prato Stefano Alcune esercitazioni pratiche per
MIGLIORARE LA COORDINAZIONE E LA RAPIDITA’ A cura di Prato Stefano Alcune esercitazioni pratiche per
MIGLIORARE LA COORDINAZIONE E LA RAPIDITA’
A cura di Prato Stefano
Alcune esercitazioni pratiche per migliorare la coordinazione, la rapidità e la velocità
attraverso l’utilizzo della “ SPEED LADDER “
INTRODUZIONE
In
questo breve articolo andrò ad esporVi alcune esercitazioni eseguite con la SPEED LADDER (
o
comunemente chiamata Scaletta ) che io propongo solitamente durante le mie sedute di
allenamento.
I lavori proposti sono consigliati per allievi di 10-11 anni a salire e comunque sempre in
dipendenza dei prerequisiti che presentano i nostri portieri.
La Speed Ladder è un ottimo strumento di lavoro che utilizzato costantemente aiuta nel tempo a
migliorare:
 la coordinazione motoria
 la rapidità globale
 la velocità degli arti inferiori
Inoltre sviluppa positivamente le seguenti capacità coordinative::
 la capacità di combinazione
 la capacità di equilibrio dinamico
 la capacità di ritmizzazione
E’ consigliabile eseguire questo tipo di esercizi all’ inizio della sessione di lavoro dopo un
brevissimo riscaldamento in modo che l’allievo sia fresco sotto l’aspetto fisico e quindi possa
garantire una buona qualità di movimento e coordinazione globale oltre che una ottimale
attenzione mentale.
E’ necessario sottolineare che con la Speed Ladder si possono sviluppare moltissimi tipi di
esercitazioni coordinative, con o senza palla, in combinazione con esercizi di tecnica di base o
situazionale od esclusivamente di tipo atletico: il tutto è in funzione della creatività di ognuno di noi
e degli obiettivi che man mano ci prefiggiamo durante le nostre sedute di allenamento.
Nella fattispecie propongo alcuni lavori che mi aiutano a migliorare ed a velocizzare il movimento
in porta del nostro portiere facendogli effettuare le varie tipologie di passi: movimenti frontali, passi
piede scaccia piede, passi incrociati, reattività, etc.
le varie tipologie di passi: movimenti frontali, passi piede scaccia piede, passi incrociati, reattività, etc.
ESERCIZIO N° 1  Skip basso con 2 appoggi Classico esercizio con 2 appoggi per
ESERCIZIO N° 1  Skip basso con 2 appoggi Classico esercizio con 2 appoggi per
ESERCIZIO N° 1
 Skip basso con 2 appoggi
Classico esercizio con 2 appoggi per ogni
quadrato.
Può essere variato in base alle capacità
dell’allievo effettuando anche degli skip medi od
alti a 3 o 4 appoggi per quadrato.
Verificare sempre l’utilizzo coordinato delle
braccia durante gli skip.
ESERCIZIO N° 2
 Skip basso con 1 appoggio
Classico esercizio con 1 appoggio per ogni
quadrato.
Verificare sempre l’utilizzo coordinato delle
braccia durante gli skip.
ESERCIZIO N° 3  Skip basso con 2 appoggi – 2 quadrati avanti , 1
ESERCIZIO N° 3  Skip basso con 2 appoggi – 2 quadrati avanti , 1
ESERCIZIO N° 3
 Skip basso con 2 appoggi – 2 quadrati
avanti , 1 quadrato dietro
Esercizio con 2 appoggi per ogni quadrato. Il
movimento in successione all’ interno della
Speed Ladder è di due quadrati avanti ed 1
quadrato dietro.
Si possono variare i quadrati in avanzamento o
retroavanzamento a seconda del livello
raggiunto dal portiere.
Verificare sempre l’utilizzo coordinato delle
braccia durante gli skip.
ESERCIZIO N° 4  Skip basso con 2 appoggi e con aperture laterali sfalsate Esercizio
ESERCIZIO N° 4  Skip basso con 2 appoggi e con aperture laterali sfalsate Esercizio

ESERCIZIO N° 4

Skip basso con 2

appoggi e con

aperture laterali sfalsate

Esercizio con 2 appoggi per ogni quadrato. Ogni due quadrati si effettua un’ apertura laterale Si possono variare il numero di appoggi oppure i quadrati in avanzamento dopo ogni apertura laterale sempre in rapporto al livello raggiunto dai nostri portieri. Verificare e correggere sempre l’utilizzo coordinato delle braccia durante i movimenti.

ESERCIZIO N° 5  Skip basso con 2 appoggi e con 2 aperture laterali in
ESERCIZIO N° 5  Skip basso con 2 appoggi e con 2 aperture laterali in
ESERCIZIO N° 5
Skip basso con 2 appoggi e con 2
aperture laterali in successione
Esercizio con 2 appoggi per ogni quadrato. Ogni
due quadrati si effettuano due aperture laterali
in rapida successione.
Si possono variare il numero di appoggi oppure
i quadrati in avanzamento dopo ogni coppia di
apertura laterale sempre in rapporto al livello
raggiunto dai nostri portieri.
Verificare e correggere sempre l’utilizzo
coordinato delle braccia durante i movimenti.
ESERCIZIO N° 6  Piede scaccia piede con 2 appoggi esterni Esercizio di passo piede
ESERCIZIO N° 6  Piede scaccia piede con 2 appoggi esterni Esercizio di passo piede
ESERCIZIO N° 6
Piede scaccia piede con 2 appoggi
esterni
Esercizio di passo piede scaccia piede con due
appoggi esterni alla Speed Ladder
Verificare e correggere la postura del corpo che
deve presentare il bacino basso e le mani alte
con pollici covergenti.
Verificare e correggere la posizione dei piedi
sempre ravvicinata.
ESERCIZIO N° 7  Piede scaccia piede con 1 appoggio esterno Esercizio di passo piede
ESERCIZIO N° 7  Piede scaccia piede con 1 appoggio esterno Esercizio di passo piede
ESERCIZIO N° 7
Piede scaccia piede con 1 appoggio
esterno
Esercizio di passo piede scaccia piede con un
appoggio esterno alla Speed Ladder
Verificare e correggere la postura del corpo che
deve presentare il bacino basso e le mani alte
con pollici covergenti.
Verificare e correggere la posizione dei piedi
sempre ravvicinata.
ESERCIZIO N° 8 Passo incrociato avanti in  avanzamento Esercizio di passo incrociato avanti in
ESERCIZIO N° 8 Passo incrociato avanti in  avanzamento Esercizio di passo incrociato avanti in
ESERCIZIO N° 8
Passo
incrociato
avanti
in
avanzamento
Esercizio
di
passo
incrociato
avanti
in
avanzamento.
Verificare e correggere la postura del corpo che
deve presentare il busto leggermente
sbilanciato in avanti, il bacino basso e le mani
alte con pollici covergenti.
ESERCIZIO N° 9 Passo incrociato dietro in  avanzamento Esercizio di passo incrociato dietro in
ESERCIZIO N° 9 Passo incrociato dietro in  avanzamento Esercizio di passo incrociato dietro in
ESERCIZIO N° 9
Passo
incrociato
dietro
in
avanzamento
Esercizio
di
passo
incrociato
dietro
in
avanzamento.
Verificare e correggere la postura del corpo che
deve presentare il busto leggermente
sbilanciato in avanti, il bacino basso e le mani
alte con pollici covergenti.
ESERCIZIO N° 10  Forza reattiva Semplice esercizio di forza reattiva: rapida successione di divaricamento
ESERCIZIO N° 10  Forza reattiva Semplice esercizio di forza reattiva: rapida successione di divaricamento
ESERCIZIO N° 10
 Forza reattiva
Semplice esercizio di forza reattiva: rapida
successione di divaricamento e chiusura degli
arti inferiori in avanzamento.
Verificare che gli arti inferiori siano sempre dritti
e che venga dato un buon ritmo all’esecuzione
dell’esercizio. Non effettuare balzi.
ESERCIZIO N° 11  Due appoggi avanzamento frontale alternato ad un passo laterale Esercizio combinato
ESERCIZIO N° 11  Due appoggi avanzamento frontale alternato ad un passo laterale Esercizio combinato
ESERCIZIO N° 11
Due appoggi avanzamento frontale
alternato ad un passo laterale
Esercizio combinato da un avanzamento
frontale alternato ad un passo laterale.
Verificare e correggere la postura del corpo che
deve presentare il busto leggermente
sbilanciato in avanti, il bacino basso e gli arti
superiori coordinati con il movimento di quelli
inferiori.
Ricordare all’allievo di non appesantirsi durante
l’esercitazione e di utilizzare sempre gli
avampiedi come appoggi.
ESERCIZIO N° 12  Due appoggi avanzamento frontale alternato ad un passo laterale Esercizio combinato
ESERCIZIO N° 12  Due appoggi avanzamento frontale alternato ad un passo laterale Esercizio combinato

ESERCIZIO N° 12

Due appoggi avanzamento frontale

alternato ad un passo laterale

Esercizio combinato da un avanzamento frontale con superamento Speed Ladder alternato ad un passo laterale. Verificare e correggere la postura del corpo che deve presentare il busto leggermente sbilanciato in avanti, il bacino basso e gli arti superiori coordinati con il movimento di quelli inferiori. Ricordare all’allievo di non appesantirsi durante l’esercitazione e di utilizzare sempre gli avampiedi come appoggi.

con

superamento

Speed

Ladder

ESERCIZIO N° 13  Piede scaccia piede abbinato ad un passo incrociato Esercizio combinato da
ESERCIZIO N° 13  Piede scaccia piede abbinato ad un passo incrociato Esercizio combinato da
ESERCIZIO N° 13
Piede scaccia piede abbinato ad un
passo incrociato
Esercizio combinato da piede scaccia piede
continuo con un passo incrociato.
Verificare e correggere la postura del corpo che
deve presentare il busto leggermente
sbilanciato in avanti, il bacino basso e le mani
alte con pollici covergenti.
Richiedere al portiere un buon ritmo di
esecuzione.
CONSIGLI GENERALI 1. Richiedere al portiere precisione nei movimenti ed equilibrio durante l’esecuzione evitando
CONSIGLI GENERALI 1. Richiedere al portiere precisione nei movimenti ed equilibrio durante l’esecuzione evitando
CONSIGLI GENERALI
1. Richiedere al portiere precisione nei movimenti ed equilibrio durante l’esecuzione evitando
sollecitazioni muscolari troppo elevate.
2. Richiedere sempre una buona velocità che deve essere mantenuta costante durante
l’esercizio. E’ buona norma mantenere un ritmo uniforme che poi andrà ad aumentare nel
tempo e sempre secondo il livello di apprendimennto motorio raggiunto.
3. Applicate il principio dell’ evidenza nel caso un vostro allievo avesse difficoltà iniziali ad
eseguire l’esercizio.
4. Se si effettua un lavoro nuovo o di particolare difficoltà abituare l’allievo ad una esecuzione
iniziale in modalità lenta, eventualmente facendo contare il ritmo ad alta voce sino a quando
i movimenti stessi si presenteranno fluidi ed accettabili.
5. Utilizzare sempre gli arti superiori : una corretta gestualità permetterà di raggiungere un
buon livello di coordinazione motoria che nel tempo faciliterà un progressivo aumento della
rapidità e della velocità.
6. Abituare il portiere a lavorare sempre sugli avampiedi, soprattutto quelli più giovani che
inizialmente tenderanno ad utilizzare la totale pianta del piede.
7. Date ampio spazio alla vostra creatività ed utilizzate anche più Speed Ladder nell’
organizzazione delle vostre esercitazioni.
PRATO STEFANO
Allenatore diplomato UEFA B
Istruttore Primo Livello Scuola Calcio CONI – F.I.G.C.
Preparatore Portieri U.S. Sanremese S.p.A.
Stagione 2007/2008
Istruttore Primo Livello Scuola Calcio CONI – F.I.G.C. Preparatore Portieri U.S. Sanremese S.p.A. Stagione 2007/2008
Istruttore Primo Livello Scuola Calcio CONI – F.I.G.C. Preparatore Portieri U.S. Sanremese S.p.A. Stagione 2007/2008