Sei sulla pagina 1di 36

Quindicinale

Anno XXXVII

04.02.2015
Numero

644
PERIODICO DI ATTUALIT DEI COMUNI DI ALANO DI PIAVE, QUERO VAS, SEGUSINO

Imu terreni montani - pag. 1


Carnevale di Alano, Quero e Segusino - pagg. 2-3-4
Alpini di Quero in festa - pag. 7
Il programma 2015 del Valderoa - pag. 7
Vademecum 2015 - pagg. 14-15
http://digilander.libero.it/tornado

Chiuso in redazione il 26.01.2015

Tassa pagata/Taxe Perue/Ordinario Autorizzazione Tribunale BL n. 8 del 18/11/80Poste Italiane s.p.a. - Spedizione in A. P. - D.L. 353/2003 - (conv. in L. 27/02/2004 n. 46) art.1, comma 1, DCB BL

AL MOLIN

TABACCHERIA
EDICOLA

RISTORANTE - PIZZERIA

Pagamenti imposte con F24


Bolli auto e moto

Ricariche telefoniche

SPECIALIT PESCE
ALANO DI PIAVE

NOVIT

Cambio pile ad auricolari


orologi e telecomandi

PIAZZA DEI MARTIRI, 13 - TEL. 0439.779129


- CHIUSO IL MARTED -

Per rinnovare la tua casa

TODOVERTO

di Todoverto Paolo & C.

S.N.C.

Jger sport

Statale Feltrina, 25
Quero (BL)

imbiancature interni - esterni


termocappotti - spatolati

Abbigliamento: Running, caccia, trekking, completi sci e accessori


ABBIGLIAMENTO BIMBO/A
MARCHI: SAUCONY - NICO - AST - GREAT ESCAPES - KARPOS
MARCHI CACCIA: CBC - UNIVERS

ALANO DI PIAVE Via Caduti e Dispersi in Russia


Tel. 0439.779208 - Cell. 348.7346084

DAL MARTED AL SABATO 9.00-12.30/16.00-19.00

CHIUSO IL LUNED

Per ulteriori informazioni Tel. 347 6631699

IL TORNADO Sede: Via J. Kennedy - 32031 FENER (Belluno). DIRETTORE RESPONSABILE: Mauro Mazzocco. REDATTORI: Sandro Curto, Silvio Forcellini. COLLABORATORI: Alessandro Bagatella, Ivan Dal To, Gianni De Girardi, Antonio Deon, Foto Comaron, Fotocolor Resegati, Silverio Frassetto, Ermanno Geronazzo, Cristiano Mazzoni, Sergio Melchiori, Piero Piccolotto, Andrea Tolaini.
ABBONAMENTI: ITALIA Abbonamento annuale (18 numeri) 20,00 ESTERO Abbonamento annuale (18 numeri) 50,00.
LABBONAMENTO PU ESSERE SOTTOSCRITTO O RINNOVATO NEI SEGUENTI MODI: 1- versando la quota sul c/c postale n. 10153328 intestato alla PRO LOCO di FENER; 2- con bonifico
sul c/c Banco Posta intestato alla PRO LOCO di FENER, IBAN: IT49 M076 0111 9000 0001 0153 328; 3- pagando direttamente ad uno dei nostri seguenti recapiti: NEGOZIO DA MILIO - Alano;
GELATERIA DUE VALLI - Fener - BAR JOLE - Fener; MAURO MAZZOCCO - Quero; ALESSANDRO BAGATELLA - Quero; BAR PIAVE Carpen - LOCANDA SOLAGNA - Vas; ANTONIO
DEON - Vas; BAR BOLLICINE - Scalon; BAZAR di A. Verri - Segusino.

ATTUALIT
Home Page
Ufficio
Stampa
Consiglio dei Ministri n.46 del 23/01/2015

23 Gennaio 2015

Il Consiglio dei Ministri si riunito oggi venerd 23 gennaio alle ore 15.40 a Palazzo Chigi, sotto la presidenza del
Ministro dellEconomia e delle Finanze, Pietro Carlo Padoan.
Segretario il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Graziano Delrio.

Imu terreni montani

Pedavena
Seren del
Grappa
Quero Vas

Popolazione legale 2011


(09/10/2011)

308

36,52 2.773

2.926

325

359

25,06 4.387

4.429

386

62,53 2.607

2.557

288

45,92

3.338

174

27,32 7.061

253

Castelcucco

189 NM

Segusino

219

Pederobba

Valdobbiadene
Vidor

Superficie territoriale totale


(kmq) al 09/10/2011

Comune Montano colonna

Popolazione legale 2001


(21/10/2001)

Feltre

Alano di Piave

Altitudine del centro (metri) (P)

Comune

Zona altimetrica

Misure urgenti in materia di esenzione IMU (decreto legge)


Il Consiglio ha approvato su proposta del Presidente, Matteo Renzi, e dei Ministri dellEconomia e delle Finanze,
Pietro Carlo Padoan, e delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, Maurizio Martina, il decreto legge contenente misure urgenti in materia di esenzione IMU che va a ridefinire i parametri precedentemente fissati, ampliandone la platea. Il testo prevede che a decorrere dallanno in corso, 2015, lesenzione dallimposta municipale
propria (IMU) si applica:
ai terreni agricoli, nonch a quelli non coltivati, ubicati nei Comuni classificati come totalmente montani, come riportato dallelenco dei Comuni italiani predisposto dallIstat;
ai terreni agricoli, nonch a quelli non coltivati, posseduti e condotti dai coltivatori diretti e dagli imprenditori agricoli professionali, di cui allarticolo 1 del decreto legislativo del 29 marzo 2004 n. 99,
iscritti nella previdenza agricola, ubicati nei Comuni classificati come parzialmente montani, come riportato dallelenco dei Comuni italiani predisposto dallIstat.
Tali criteri si applicano anche allanno di imposta 2014. Per lanno 2014 non comunque dovuta lImu per quei
terreni che erano esenti in virt del decreto del Ministro dellEconomia e delle Finanze, di concerto con i Ministri
delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, e dellInterno, del 28 novembre 2014 e che invece risultano imponibili per effetto dellapplicazione dei criteri sopra elencati. I contribuenti, che non rientrano nei parametri per
lesenzione, verseranno limposta entro il 10 febbraio 2015.
Il Consiglio terminato alle ore 16.00.

99,79 19.240 20.525

8,79

1.871

2.189

7.573

18,23 1.980

1.941

152 NM 13,43 3.405

3.769

62,90 10.624 10.690

Le spiegazioni tratte da Il Sole 24Ore


Chi deve pagare
e chi non deve versare lImu

C voluto un decreto legge per arrivare finalmente a chiarire


(si fa per dire) chi deve pagare e chi non per l'Imu sui terreni
montani 2014 e 2015. Bisogna fare riferimento, per l'Imu
2015 (che si pagher a giugno e dicembre 2015), alla colonna R dell'elenco allegato (elaborato dall'Istat). La sigla T significa totalmente montano (quindi esenzione per tutti, indipendentemente dall'altitudine); la sigla P significa
parzialmente montano, quindi paga solo chi non coltivatore
diretto o imprenditore agricolo professionale; la sigla NM significa non montano e quindi pagano tutti. Per l'Imu 2014, la
cui scadenza il 10 febbraio 2015, si fa riferimento alle
stesse regole ma con una specie di clausola di tutela che
funziona cos: chi risultava esente in base al Dm del 28 novembre 2014 continua a esserlo, anche se solo per l'Imu
2014. Quindi, in sostanza, bisogna dare un'occhiata anche
alla colonna P: Qui indicata l'altitudine della casa comunale. Le regole sono queste: tra 0 e 280 metri pagano tutti, tra
281 e 600 pagano solo coloro che non sono coltivatori diretti
o imprenditori agricoli professionali, oltre i 600 metri non paga nessuno. Casi particolari. Chi, per caso, risultasse non
esente in base all'altitudine, ma esente in base alla classificazione T-P-NM non pagher comunque l'Imu 2014 il 10
febbraio. Mentre chi risulti esente in base all'altitudine, anche
se non in base alla classificazione, non pagher comunque
l'Imu 2014 il 10 febbraio.

Il calcolo dell'imposta si fa cos:


Coltivatori diretti e imprenditori agricoli professionali: reddito dominicale (si trova sul rogito o sul site delle Entrate)
aggiornato del 25% e moltiplicato per 75 = base imponibile, cui si applica l'aliquota Imu decisa dal singolo Comune.
Esempio: un terreno con reddito dominicale di 20 euro ha una base imponibile di 1.875 euro, e con unaliquota dello
0,76% lImu dovuta (arrotondata) pari a 14 euro.
Altri: reddito dominicale (si trova sul rogito o sul sito delle Entrate) aggiornato del 25% e moltiplicato per 135 = base
imponibile, cui si applica l'aliquota Imu decisa dal singolo Comune. Esempio: un terreno con reddito dominicale di 20
euro ha una base imponibile di 3.375 euro, e con unaliquota dello 0,76% lImu dovuta (arrotondata) pari a 26 euro.

ASTERISCO

La foto di copertina

(M.M.) Limmagine stavolta un omaggio del nostro amico e abbonato Aldo Felici, di Quero Vas, attivo socio, fra i fondatori, dellassociazione Il Fotogruppo. Il suggestivo scatto ritrae uno scorcio della spianata di Anz, nel periodo in cui
la brina (galaverna) ricopre la vegetazione e ricama effetti spettacolari. Sullo sfondo si intravede il santuario dei Santi
Vittore e Corona. I metadati questa volta non ci aiutano a scoprire il tipo di macchina usata dal nostro amico fotografo e
nemmeno la data originale dello scatto. Ci accontentiamo, quindi, dellemozione offertaci da Aldo con questa immagine
che congela un particolare e freddo periodo dellanno, capace, comunque, di scaldarci il cuore.
Il mistero della galaverna
Quando lo scorso mese, nel fitto dellinverno, io venni da te, carissimo Oreste, vidi, girando locchio lungo tutta la
strada e la sfogata campagna, lo spettacolo pittoresco della galaverna; dove a creste o zighizaghi, dove a nastri o trine, quando a pizzi o frange, e quando a pendagli o rotoletti, come fiori davellani o di noci, secondo lintrecciata e varia conformazione o configurazione de rami negli alberi e nelle siepi...
Cos Prospero Viani in Calaverna o galaverna, una delle sue Lettere filologiche e critiche indirizzata al conte Oreste Biancoli e
datata febbraio 1874.
Possiamo trovare una descrizione meno impressionistica di cosa si intenda in italiano per galaverna nel Breve dizionario di termini meteorologici in cinque lingue, edito nel 1963 a cura del Ministero difesa-aeronautica, dove al lemma galaverna si rimanda
a ghiaccio granuloso che cos definito:
Formazione di ghiaccio, detta anche galaverna, costituita da granuli, pi o meno separati da inclusioni di aria, e talvolta con ramificazioni cristalline; friabile e bianca. Si produce per congelamento rapido di piccolissime goccioline sopraffuse di nebbia o di
nube: al suolo, sugli oggetti esposti al vento, e particolarmente dal lato sopravvento; in quota, sugli aeromobili e particolarmente
sulle superficie esposte al vento relativo.
Tratto da: http://www.accademiadellacrusca.it/

CRONACA

Oggi Trippa con la Pro Loco di Fener


PRO LOCO DI FENER

OGGI TRIPPA

marted 17 febbraio 2015


presso la sala parrocchiale di Fener

alle ore 19.30 aperitivo e tesseramento per soci e simpatizzanti


alle ore 20.00 cena a base di trippe

per le prenotazioni rivolgersi alla Gelateria Due Valli, al Kangur Bar


o alla presidente Lorenza Segato (cell. 348-8710535) entro il 14 febbraio 2015
(s.for.) Marted 17 febbraio la Pro Loco di Fener organizza presso la sala parrocchiale di Fener la consueta cena di fine
carnevale denominata Oggi Trippa. Il programma della serata il seguente: alle ore 19.30 aperitivo con tesseramento
(nuove adesioni o rinnovi) per soci e simpatizzanti della Pro Loco di Fener (cena non obbligatoria); alle ore 20.00 cena a
base di trippa in brodo e asciutta, opera della premiata ditta Carla Comelato-Giovanni Lubian, e poi dolci, buon vino Si
raccomanda la prenotazione per la cena entro il 14 febbraio (caparra 5,00). Per le iscrizioni rivolgersi a alla presidente
Lorenza Segato (cell. 348-8710503), alla Gelateria Due Valli di Fener o al Kangur Bar (da Cinzia) di Fener.

Fener, tinteggiata
la taverna parrocchiale

(s.for.) Nellottica della collaborazione con la Parrocchia, la Pro Loco di


Fener ha provveduto a far tinteggiare a proprie spese la taverna parrocchiale
(vedi foto). Nelloccasione sono stati installati anche dei nuovi appliques,
generosamente donati alla Pro Loco dalla ditta Perenz di Quero.

LETTERE AL TORNADO

Pro Loco di Fener: collaboratori cercasi

Non pensare Fate !!! Fate !!!, ma Facciamo !!! Facciamo!!!

Il consiglio direttivo della Pro Loco di Fener alla ricerca di nuove forze per organizzare le attivit dell'associazione. Se
sei interessato a partecipare alle nostre attivit, non esitare a contattarci, abbiamo bisogno anche di te !!! Non pensare
Fate !!! Fate !!!, ma Facciamo !!! Facciamo!!!.
La presidente Lorenza Segato

ULSS 2 INCONTRA

I mercoled della Salute


FEBBRAIO 2015
4 FEBBRAIO 2015 h 18.00

Sala Piccolotto Ospedale di Feltre

11 FEBBRAIO 2015 h 18.00

Famiglie in rete

FATTO DEL MESE

Francesca Castaldo
Francesca Tonet

(Consultorio Familiare)

Palazzo Tina Merlin - TRICHIANA

Le palpitazioni:
quando sono fisiologiche
e quando no
Aldo Bonso

UOC Cardiologia

18 FEBBRAIO 2015 h 18.00


Sala Piccolotto Ospedale di Feltre

Ansia e stress
Massimo Semenzin

(Dipartimento di
Salute Mentale)

25 FEBBRAIO 2015 h 18.00

Sala Piccolotto Ospedale di Feltre

Demenze: come
prendersene cura
Giorgio Caneve
(UOC Neurologia)
Alessio Gioffredi
(Distretto)

Per informazioni: www.ulssfeltre.veneto.it

ALPINI

Alpini Quero in festa

Buona la partecipazione di Alpini e simpatizzanti alla consueta festa del


gruppo svoltasi il giorno 11 gennaio.
Come da programma, dopo un momento di raccoglimento dinanzi al
monumento Alpino di piazza della chiesa, si tenuta lassemblea del
gruppo, nel corso della quale si sono ricordate le varie attivit che gli
alpini queresi hanno svolto durante il 2014
E tra esse le 389 ore lavorate in favore di tutta la comunit.
Il Sig. sindaco Ing. Zanolla presente alla festa ha ricordato come il volontariato Alpino sia prezioso non solo per le opere svolte, ma anche
per i valori che lo spirito alpino sa esprimere, incitando tutti per il futuro a impegnarsi oltre al solito, anche per la sede di
monte Cornella e per il centenario della Grande Guerra. Il presidente sezionale, Sig. Carlo Balestra, ringraziando anche lui il gruppo, ha portato lattenzione sul futuro della Associazione Nazionale Alpini e sulla sua unit di valori veri e
fondanti della associazione stessa.

Si evidenziato per lanno 2015 la ricorrenza del 50 di fondazione del gruppo il prossimo 8 marzo.

E seguita la S.Messa e poi il pranzo, magistralmente preparato dai provetti cuochi del gruppo.
Durante la giornata i soci hanno votato per il rinnovo delle cariche del gruppo per il triennio 2015/2017
Lo spoglio delle schede ha dato il seguente risultato: Capo gruppo Schievenin Vilmer, Consiglieri i signori:
Dal Pos Claudio, Antoniazzi Lorenzo, Andreazza Bruno, Andreazza Placido, Specia Luigino, Faccinetto Sergio, Bagatella Armando, Specia Armando, Spadarotto Clemente, Faccinetto Cristiano, Corr Antonio.

GRUPPO ALPINI VALDEROA


SABATO
SABATO

24
21

GENNAIO
FEBBRAIO

Assemblea generale dei soci


Assaggio Vini COL FONDO

DOMENICA

22

FEBBRAIO

Assemblea generale della


Sezione A.N.A. di Feltre.
Pranzo sociale
Anniversario della Liberazione

DOMENICA
15 MARZO
SABATO
25 APRILE
VENERDI 15 - SABATO 16
DOMENICA
17 MAGGIO
SABATO
13
DOMENICA
14 GIUGNO
SABATO
27
DOMENICA
28 GIUGNO
VENERDI
3
SABATO
4
DOMENICA
5
LUGLIO
DOMENICA
6
SETTEMBRE
DOMENICA
13 SETTEMBRE
OTTOBRE
DOMENICA
8
NOVEMBRE
SABATO
21 NOVEMBRE
NOTTE DI NATALE

c/o Casa delle Associazioni

88 Adunata Nazionale a LAquila


Alpini in Festa c/o Casa delle Ass.ni
Sfalcio, pulizia cippo di Domador
Alano di Piave e luoghi Grande Guerra
Conca delle Medaglie dOro
100 Prima Guerra Mondiale
Commemorazione sul M. Tomba
40 Croce di Madal
Castagnata presso Scuola dInfanzia
Commemorazione del 4 Novembre
Gara di Scopa a sorteggio
c/o Sede Alpini
Al termine della Santa Messa
tradizionale Vin Brul

CRONACA

Un sorvolo semiserio di una vita in due

Senza agi ne abbondanza


ma neppur nellindigenza
con amor e la speranza
iniziam la vita assieme
per riunir sia gioie e pene.
Con tenacia lavorando,
qualche volta brontolando
simil al tempo: or nuvoloso
anche a tratti tempestoso
poi il sereno e il sol gioioso.
Non seguimmo noi la moda
sempre uniti siamo ancora.
Col passar di primavere
poi i caldi delle estati
e i rigori dellinverno
col favor del Padre Eterno
SESSANTANNI sono passati.
Ora certo siam cambiati
molto pi affaticati
mal di schiene e ossa rotte
con infarti e il tumore
dai ricoveri in ospedale
collaiuto del Creatore
possiam dire: meno male
sempre in piedi siam usciti fuori!
Ora chiediam sia al dottore
e il permesso del Signore

60 anni di matrimonio
Per i coniugi Irma Rizzotto e Elvio Meneghetti

visto ormai che poco manca


di compir det i novanta!
Se fin qui siamo arrivati
noi col cuore e con la mente
ringraziam lOnnipotente
e di ci ne siamo grati.
Non osiam di domandare
i destini a noi allungare
Lui i piani li ha gi fatti ancor
prima desser nati,
e non serve neppur dire
che siam lieti e obbedienti,
sia con noie e con malanni
se occor campar centanni!
Di tuttaltra opinione
sar lInps per la pensione.
Irma Elvio
Alano di Piave 1955-2015

Scherzi
della natura
a
Natale
Dopo la super carota, ecco Elena dei Simoi alti,
da Quero, con un fungo chiodino da primato.
La foto con la carota stata pubblicata qualche numero fa (NdR)

LETTERE AL TORNADO

Noi
ilil nostro
futuro!
Noi siamo
siamo
nostro
futuro!
di Luca Turchetto
di Luca
Turchetto
Noi siamo
il nostro
futuro!
Sguardi di giovani soldati, in una foto arrivata

Sguardi
giovani
soldati, ostentavano
in una foto arrivata
da chissdi dove.
Spavaldi,
coragda
dove. Spavaldi,
ostentavano
gio,chiss
ma qualcuno
sembra irridere
a tutta coragquella
Sguardi
di giovanisembra
soldati,irridere
in unaafoto
arrivata
gio,
ma con
qualcuno
tutta
seriet
un gesto scaramantico.
Sonoquella
loro,
da
chiss
Spavaldi,
ostentavano
coragseriet
condove.
un del
gesto
scaramantico.
Sono
loro,
sono i ragazzi
Plotone
Esploratori,
cento
gio,
ma
qualcuno
sembra
irridere
a tutta quella
sono
i
ragazzi
del
Plotone
Esploratori,
cento
anni fa!
seriet
anni fa! con un gesto scaramantico. Sono loro,
Non voglio
pensare
cosa ne Esploratori,
sia stato di loro,
e
sono
i ragazzi
del Plotone
cento
Non
voglio
pensare
cosa ne No
sia ragazzi,
stato di loro,
e
mi viene
pesante
non vi
anni
fa! il cuore
mi
viene
il
cuore
pesante
No
ragazzi,
non
vi
mander allassalto, non diventerete carne da
Non
voglioallassalto,
pensare cosa
sia stato di loro,da
e
mander
non ne
diventerete
macello. Devo
fermarmi,
respirare, carne
gli occhi
mi
viene
il
cuore
pesante
No
ragazzi,
non
vi
macello.
lucidi mi siDevo
fannofermarmi,
pesanti respirare, gli occhi
mander
non diventerete carne da
lucidi mi siallassalto,
fanno pesanti
Abbiamo Devo
creatofermarmi,
questo gruppo
insieme,
per
macello.
respirare,
gli occhi
Abbiamo
questo
gruppo
insieme,
per
costruire,
per
ridare
dignit
l dove
la mano
lucidi
mi sicreato
fanno
pesanti
costruire,
per
ridare
dignit
l
dove
la
mano
delluomo aveva sporcato,non siamo nati per
Abbiamo
creato
grupposiamo
insieme,
delluomo
aveva questo
sporcato,non
nati per
per
morire in guerra!
costruire,
per
ridare
dignit
l
dove
la
mano
morire in guerra!
Ce lo hanno
gridato
dalle montagne,
delluomo
aveva
sporcato,non
siamocentinaia
nati per
Ce
lo hanno
dalle
montagne,
centinaia
di giovani
vitegridato
rimaste
lass,
e per questo
che
morire
in guerra!
giovani
vite rimaste lass, e per questo che
onoriamo le nostre montagne, i monumenti, le vie del paese, la gente e per di
primo
noi stessi.
lo hanno
gridato dalle montagne, centinaia
onoriamo le nostre montagne, i monumenti, le vie del paese, la gente e per Ce
primo
noi stessi.
Beh, perdonateci se a volte, per le vie del paese, sentirete gridare il motto del
Plotone
Esploratori,
perch
deiquesto
nostri vecdi giovani
vite
rimaste lass,
e per
che
Beh,
perdonateci
semontagne,
a volte,
per
le vieEdel
gridare
il motto
del
Plotone
Esploratori,
dei anostri
vecchi portiamo
la fierezza
e lorgoglio.
orapaese,
vi
forte,
a voi
tutti
questa
del Piave: perch
Aiutateci
costruire
onoriamo
le nostre
i monumenti,
le chiediamo
vie sentirete
del paese,
la gente
e perdi
primo
noivalle
stessi.
chi
portiamo
fierezza
e lorgoglio.
E ora
vi chiediamo
a voipotremo
tutti di fare
questa
valle del Piave: Aiutateci a costruire
questo
nostrolafuturo.
Siamo
una piccola
associazione,
maforte,
insieme
tanto!
Beh,
perdonateci
se aSiamo
volte, per
vie delassociazione,
paese, sentirete
motto delfare
Plotone
questo
nostro futuro.
unalepiccola
ma gridare
insiemeilpotremo
tanto! Esploratori, perch dei nostri vecchi portiamo la fierezza e lorgoglio. E ora vi chiediamo forte, a voi tutti di questa valle del Piave: Aiutateci a costruire
questo nostro futuro. Siamo una piccola associazione, ma insieme potremo fare tanto!

di Luca Turchetto

Fener,
del
1966
Fener, lalluvione
lalluvione
del
1966
di Silvio Forcellini
di Silvio Forcellini del 1966
Fener, lalluvione

COME ERAVAMO

di Silvio Forcellini

La foto che proponiamo in questo numero stata scattata a Fener dallamico Bepi Cargnelli (che ce lha fornita) e si riferiLa
che proponiamo
in questo
numero
stata
scattata
a Fener
dallamico
Bepi del
Cargnelli
lha fornita)quando
e si riferiscefoto
allalluvione
del novembre
1966.
Per la
precisione,
stata
scattata
alle 6.30
mattino(che
del ce
5 novembre,
le
sce
allalluvione
del
novembre
1966.
Per
la
precisione,

stata
scattata
alle
6.30
del
mattino
del
5
novembre,
quando
le
acque del Piave si stavano gi ritirando. Il giorno precedente, infatti, il livello dellacqua era addirittura superiore a quello
La
fotodel
chePiave
proponiamo
in questo
numeroIlgiorno
stata scattata
a Fener
dallamico
Bepi
Cargnelli
(che
ce lhasuperiore
fornita) easiquello
riferiacque
si
stavano
gi
ritirando.
precedente,
infatti,
il
livello
dellacqua
era
addirittura
del vecchio ponte di Fener (visibile sulla sinistra della foto). Nelloccasione stime abbastanza attendibili parlavano, non a
sce
allalluvione
1966.sulla
Per la precisione,
stata
scattata allestime
6.30 abbastanza
del mattino del
5 novembre,
quando
del
vecchio
pontedel
di novembre
Fener
(visibile
della
foto).
Nelloccasione
attendibili
parlavano,
non le
a
caso,
di 4.000-5.000
metri cubi
dacqua alsinistra
secondo,
unenormit.
acque
Piave si stavano
gi dacqua
ritirando.alIlsecondo,
giorno precedente,
infatti, il livello dellacqua era addirittura superiore a quello
caso, didel
4.000-5.000
metri cubi
unenormit.
del vecchio ponte di Fener (visibile sulla sinistra della foto). Nelloccasione stime abbastanza attendibili parlavano, non a
caso, di 4.000-5.000 metri cubi dacqua al secondo, unenormit.

10

CRONACA

Mauro Dal Canton lo ha aperto nel 2009. Tra i suoi collaboratori c anche il fenerese Gianpaolo Lubian.
Mauro Dal Canton lo ha aperto nel 2009. Tra i suoi collaboratori c anche il fenerese Gianpaolo Lubian.
Mauro Dal Canton lo ha aperto nel 2009. Tra i suoi collaboratori c anche il fenerese Gianpaolo Lubian.

In
una splendida
spiaggia della
Thailandia
In
In una
una splendida
splendida spiaggia
spiaggia della
della Thailandia
Thailandia
c
un bar
ristorante gestito
da un
alanese
c
c un
un bar
bar ristorante
ristorante gestito
gestito da
da un
un alanese
alanese

di Silvio Forcellini
di Silvio Forcellini
di Silvio Forcellini
Koh Chang unisola della Thailandia situata nel golfo del
Koh
Chang
unisolaisola
della Thailandia
situata
nel golfoedel
Siam.
E la seconda
paese per
estensione
la
Koh Chang
unisola delladel
Thailandia
situata
nel golfo del
Siam.
E
la
seconda
isola
del
paese
per
estensione
e
la
maggiore
dellarcipelago
del
parco
nazionale
Mu
Koh
Siam. E la seconda isola del paese per estensione e la
maggiore
dellarcipelago
del
parco
nazionale
Mu
Koh
Chang, che
ne comprende
Si trova
nelmaggiore
dellarcipelago
del cinquantadue.
parco nazionale
Mu Koh
Chang,
ne comprendedelcinquantadue.
Si trova
nel-il
la regioneche
centro-orientale
paese, di fronte
a Trat,
Chang,
che
ne comprende cinquantadue.
Si trova
nella
regione
centro-orientale
del
paese,
di
fronte
a
Trat,
capoluogo
dell'omonima provincia
in cuidiKoh
Chang
si tro-ilil
la
regione centro-orientale
del paese,
fronte
a Trat,
capoluogo
dell'omonima
provincia
in cui
Koh Chang
trova, al confine
con la Cambogia.
Solo
vedendo
le foto,si
da
capoluogo
dell'omonima
provincia
in cui
Koh Chang
sitrova,
al
confine
con
la
Cambogia.
Solo
vedendo
le
foto,

da
considerarsi
vero
e proprio paradiso
terrestre,
caratteva,
al confineun
con
la Cambogia.
Solo vedendo
le foto,
da
considerarsi
un
vero
e
proprio
paradiso
terrestre,
caratterizzato
da una
natura
selvaggia,
spiagge
dalla carattesabbia
considerarsi
un vero
e proprio
paradiso
terrestre,
rizzato
da una
natura e selvaggia,
spiagge
dalla
sabbia
bianca,
mare
cristallino
palme
a
volont.
Ed

proprio
qui
rizzato da una natura selvaggia, spiagge dalla sabbia
bianca,
mare
cristallino
e
palme
a
volont.
Ed

proprio
qui
a
Koh
Chang
che
significa
isola
degli
elefanti
che
bianca, mare cristallino e palme a volont. Ed proprio qui
a
Koh
Chang
che
significa
isola
degli
elefanti
che
lalanese
Mauro- Dal
pensato
di stabilirsi
a
Koh Chang
che Canton
significahaisola
deglibene
elefanti
- che
lalanese
Dal Waan
Canton
ha pensato
bene
di estabilirsi
per amoreMauro
(la moglie
- dalla
quale un
anno
mezzo
lalanese
Mauro
Dal Canton
ha pensato
bene
di stabilirsi
perha
amore
moglie
Waan
dalla quale un
annoaprire,
e mezzo
fa
avuto(la
figlia Irie
- -- thailandese)
e poi
nel
per amore
(lalamoglie
Waan
dalla quale un
anno e mezzo
fa
ha
avuto
la
figlia
Irie

thailandese)
e
poi
aprire,
nel
2009,
il Pilot
un bar-ristorante-pizzeria
fa ha avuto
la Bar
figliaKoh
Irie Chang,
- thailandese)
e poi aprire, nel
2009,
il
Pilot
Bar
Koh
Chang,
un
bar-ristorante-pizzeria
sulla
conKoh
tanto
di lettini
i clienti. Allinizio
2009, spiaggia,
il Pilot Bar
Chang,
un per
bar-ristorante-pizzeria
sulla spiaggia,
con
lettini
clienti.
Allinizio
Mauro
- come mi
ha tanto
detto -di
partitoper
conii una
capanna
e
sulla spiaggia,
con
tanto
di lettini
per
clienti.
Allinizio
Mauro
come
mi
ha
detto

partito
con
una
capanna
e
quattro
sdraio,
poi
pian
piano
ci
siamo
evoluti.
Ora
Mauro - come mi ha detto - partito con una capanna eil
quattro sdraio, poi pian piano ci siamo evoluti. Ora il
Pilot
molto frequentato,
soprattutto
daevoluti.
turisti italiani,
quattro sdraio,
poi pian piano
ci siamo
Ora il
Pilot e molto
frequentato,
soprattutto
da
turisti italiani,
inglesi
tedeschi
(ultimamente,
data
la
svalutazione
del
Pilot molto frequentato, soprattutto da turisti italiani,
inglesisono
e tedeschi
(ultimamente,
data
la svalutazione
del
rublo,
diminuiti
quelli
russi).
Il
Pilot
conta
circa
sesinglesi e tedeschi (ultimamente, data la svalutazione del
rublo,
sono
diminuiti
quelli
russi).
Il
Pilot
conta
circa
sessanta
sedere quelli
propriorussi).
in rivaIl al
mare,
mentre
Mauro
rublo, posti
sono adiminuiti
Pilot
conta
circa
sessanta
posti
a sedere
proprio indiriva
al decina
mare, mentre
Mauro
si
avvale
della
collaborazione
una
di dipendenti,
santa
posti
a sedere
proprio in riva
al mare, mentre
Mauro
si avvale
della che
collaborazione
una decina
di dipendenti,
sia
thailandesi
cambogiani.di
cucina
italiana (di
si avvale
della collaborazione
diPropone
una decina
di dipendenti,
sia
thailandesi
che
cambogiani.
Propone
cucina
italiana
(di
cui
occupa sua
Waan) Propone
e thailandese
(curata
dalla
sia si
thailandesi
chemoglie
cambogiani.
cucina
italiana
(di
cui
si
occupa
sua
moglie
Waan)
e
thailandese
(curata
dalla
suocera,
che sua
tutti moglie
in loco Waan)
chiamano
Mamy). A(curata
pochi metri
cui si occupa
e thailandese
dalla
suocera,
tutti da
in loco
Mamy).
A pochi metri
dal
Pilotche
sorto
pocochiamano
tempo anche
il Babylon,
dove
suocera,
che
tutti in loco
chiamano
Mamy).
A pochi metri
dal
Pilot

sorto
da
poco
tempo
anche
il
Babylon,
dove
collabora
con
Mauro
unaltra
nostra
vecchia
conoscenza
dal Pilot sorto da poco tempo anche il Babylon, dove
collabora
con
Mauro
unaltra
nostra
vecchia
conoscenza
fenerese,
quelMauro
Gianpaolo
Lubian,
sopraffino,
che i
collabora con
unaltra
nostra chef
vecchia
conoscenza
fenerese, quel
Gianpaolo
sopraffino,
buongustai
nostrani
hanno Lubian,
gi vistochef
allopera
- e diche
cuiii
fenerese, quel
Gianpaolo
Lubian,
chef
sopraffino,
che
buongustai
nostrani
hanno
gi
visto
allopera
e
di
cui
hanno
apprezzato
le prelibatezze
- siaallopera
Al Torcio
a Quero
buongustai
nostrani
hanno gi visto
- e
di cui
hanno
apprezzato
le
prelibatezze
sia
Al
Torcio
a
Quero
che
Da
Chichbioleaprelibatezze
Fener. Il Babylon
una caffetteriahanno
apprezzato
- sia Al Torcio
a Quero
chedolci,
Da Chichbio
a Fener.
Babylon
unalecaffetteriapasticceria-gelateria-panetteria dove Gianpy prepara - oltre che
e pane
- ancheIlIl gli
impasti
pizze del
che Da gelati
Chichbio
a Fener.
Babylon
per
una caffetteriapasticceria-gelateria-panetteria
dove
prepara
- oltre che
dolci, gelatieelasciar
pane - anche le
gli impasti per
le pizze che
del
Pilot.
Ma a questo punto penso
sia Gianpy
preferibile
interrompere
la descrizione
immagine
pasticceria-gelateria-panetteria
dove
Gianpy
prepara
- oltre che
dolci, gelati e pane -parlare
anche glisplendide
impasti per
le pizze del
Pilot.
Ma
a
questo
punto
penso
sia
preferibile
interrompere
la
descrizione
e
lasciar
parlare
le
splendide
immagine
che
provengono
Thailandia
e chesia
si preferibile
riferiscono interrompere
proprio al Pilot
Bar Koh Chang.
Ah,parlare
unultima
cosa: Mauro,
mi raccoPilot. Ma a dalla
questo
punto penso
la descrizione
e lasciar
le splendide
immagine
che
provengono
dallaarrivo
Thailandia
e che siil riferiscono
proprio
al Pilot Bar
KohalChang.
Ah,
unultima
cosa:due!.
Mauro, mi raccomando,
quando
fammi
trovare
lettino
che
mi
hai
promesso
in
riva
mare,
in
prima
fila
Anzi,
provengono dalla Thailandia e che si riferiscono proprio al Pilot Bar Koh Chang. Ah, unultima cosa: Mauro, mi raccomando, quando arrivo fammi trovare il lettino che mi hai promesso in riva al mare, in prima fila Anzi, due!.
mando, quando arrivo fammi trovare il lettino che mi hai promesso in riva al mare, in prima fila Anzi, due!.

11

CRONACA

Le foto
Le
foto di
di questa
questa pagina
pagina e
e della
della precedente
precedente si
si riferiscono
riferiscono al
al Pilot
Pilot Bar
Bar Koh
Koh Chang
Chang gestito
gestito da
da
Le foto di questa pagina e della precedente si riferiscono al Pilot Bar Koh Chang gestito da
Mauro Dal Canton, nella foto piccola intento a preparare le pizze. Alcune ci sono state portate,
Mauro
Mauro Dal Canton, nella foto piccola intento a preparare le pizze. Alcune ci sono state portate,
direttamente dalla Thailandia, dal pap di Mauro, Firmino, nostro affezionato abbonato; altre,
direttamente dalla Thailandia, dal pap di Mauro, Firmino, nostro affezionato abbonato; altre,
invece,
invece, le
le abbiamo
abbiamo tratte
tratte dalla
dalla pagina
pagina Facebook
Facebook del
del Pilot
Pilot Bar
Bar Koh
Koh Chang,
Chang, scattate
scattate da
da turisti
turisti
invece,
le
abbiamo
tratte
dalla
pagina
Facebook
del
Pilot
Bar
Koh
Chang,
scattate
da
turisti
entusiasti
dellaccoglienza
e
del
trattamento
ricevuto
in
loco.
Torneremo
comunque
ad
occuentusiasti dellaccoglienza
dellaccoglienza ee del
del trattamento
trattamento ricevuto
ricevuto in
in loco.
entusiasti
loco. Torneremo
Torneremo comunque
comunque ad
ad occuoccuparci presto di Mauro, che ha in serbo un nuovo progetto in terra thailandese.
parci presto di Mauro, che ha in serbo un nuovo progetto in terra thailandese.
Silvio Forcellini
Silvio
Silvio Forcellini
Forcellini

12

AUSER

Tesseramento Auser 2015

Chi ben comincia


Positivo riscontro di partecipazione
per lassociazione di volontariato
a cura di Renata Mazzocco
Centoventi soci, uno pi uno meno, tutti con una grande
voglia di stare assieme, a riempire la sala del ristorante
Al Tegorzo domenica 25 gennaio per il consueto appuntamento di inizio anno.
E sempre bello vedere le solite facce note, molte ancora pi note perch puntuali fin dalla nascita della nostra Associazione, ma anche molte facce nuove
per dare vigore alla Razza Auser.
Ospite donore il Sindaco di Alano di Piave Amalia Serenella Bogana, che abbiamo sempre il piacere di avere con noi a quasi tutti i nostri incontri. Non nasconde di accettare molto volentieri i nostri inviti, ammira il nostro operato e ci
incoraggia ad andare avanti nelle nostre attivit.
Tra una portata e laltra, magistralmente preparate dallo chef del ristorante, il
duo di Toni Baldissera allieta latmosfera con canzoni anni 60 (le nostre), invitando i ballerini a qualche giro di valzer e di tango.
Ed ecco i biglietti della tanto attesa sottoscrizione a premi; le nostre signore girano fra i tavoli promettendo di portare fortuna. I premi sono comunque tanti e
molto belli ed invogliano tutti ad acquistare i biglietti fortunati.

Anche Amalia Serenella cede alla tentazione e, come vediamo qui sopra in foto, stata premiata.
Il primo premio andato alla nostra socia Ottavia che si portata a casa un bel televisore.
Un grazie davvero speciale a tutti i nostri soci che con la loro presenza dimostrano di gradire le nostre iniziative. Evidentemente insieme stiamo davvero bene.
Ringraziamo anche gli sponsor che hanno contribuito a rendere cos ricca la nostra sottoscrizione:
Ristorante Tegorzo, Perenz Lampadari, Gioielleria Pasa, Pizzeria al Molin, Gelateria Mixer, Pizzeria Grill Station, Ristorante Castel di Prada, Az. Agricola De Rui Oliva, Occhialeria Due Esse, Antoniazzi Lorenzo, Ortofrutta Iavazzo, Profumeria Maria Pia, Latte Busche, Fioreria Della Bianca, Supermercato Eurospesa.

Cenni di storia

CENNI STORICI

di Claudio Spadetto

Spinto dall'ondata si sciovinismo (nazionalismo fanatico ed aggressivo) che aveva preso a soffiare anche in Italia, Giolitti nel settembre 1911,diede inizio alla conquista della Libia. Alcuni pensano che tale scelta dello statista piemontese
tendesse a riequilibrare la concessione del suffragio universale (sino al 1912 in Italia il suffragio fu censitario cio concede il voto a tutti i cittadini in possesso o locatari di beni immobili nelle citt del Regno. per le donne bisogna aspettare
la fine della seconda guerra mondiale). La guerra, per,si prolung oltre le aspettative;per costringere l'impero Ottomano alla resa fu necessario richiamare alla armi mezzo milione di uomini ed occupare, militarmente, con una serie di
sbarchi, le isole del Dodecaneso (significato letterale 12 isole, un arcipelago della Grecia compreso tra la Turchia, l'isola di Creta a sud, le Cicladi a ovest e l'isola di Samo a nord all'epoca sotto dominio Ottomano, vengono occupate tra
il 26 aprile e il 18 maggio 1912. Il 4 maggio le truppe italiane sbarcarono a Rodi la pi importante delle isole. Con la
conferenza di Losanna il 18 ottobre 1912 l'Italia ottenne la sovranit - riconosciuta dalle potenze europee - sulla Libia e
sulle isole del Dodecaneso).
Questa nuova guerra coloniale cre nel Paese un clima di mobilitazione militare che, lungi dall'appagarsi della conquista della Libia, come Giolitti aveva sperato, continu a surriscaldare gli animi e a fomentare le correnti nazionalistiche.
Il conflitto, inoltre, destabilizz il gi fragile equilibrio politico; nel partito socialista prevalse la fazione massimalista e
qualunquista capitanata da Mussolini. Ogni possibilit di collaborazione tra riformisti e Giolitti era ormai definitivamente
tramontata. Secondo molti storici un accordo tra liberali di Giolitti e socialisti moderati avrebbe potuto risparmiare il fascismo in Italia nel 1922.
Le elezioni vennero indette per il 26 ottobre1913. Contrariamente alle aspettative dello statista piemontese, la maggioranza governativa sub una drastica riduzione. da 370 seggi a 307 seggi, i socialisti raddoppiarono, arrivando a 52
seggi. Anche i radicali ottennero un ottimo risultato: passarono, infatti, da 51 a 73 seggi e sia pure gradualmente, cominciarono a maturare una posizione pi critica nei confronti del presidente del consiglio, facendogli rilevare quanto

conferenza di Losanna il 18 ottobre 1912 l'Italia ottenne la sovranit - riconosciuta dalle potenze europee - sulla Libia e
sulle isole del Dodecaneso).
Questa nuova guerra coloniale cre nel Paese un clima di mobilitazione militare che, lungi dall'appagarsi della conquista della Libia, come Giolitti aveva sperato, continu a surriscaldare gli animi e a fomentare le correnti nazionalistiche.
Il conflitto, inoltre, destabilizz il gi fragile equilibrio politico;
massimalista e
13 nel partito socialista prevalse la fazione
CENNI
STORICI
qualunquista capitanata da Mussolini. Ogni possibilit di collaborazione tra riformisti e Giolitti era ormai definitivamente
tramontata. Secondo molti storici un accordo tra liberali di Giolitti e socialisti moderati avrebbe potuto risparmiare il fascismo in Italia nel 1922.
Le elezioni vennero indette per il 26 ottobre1913. Contrariamente alle aspettative dello statista piemontese, la maggioranza governativa sub una drastica riduzione. da 370 seggi a 307 seggi, i socialisti raddoppiarono, arrivando a 52
seggi. Anche i radicali ottennero un ottimo risultato: passarono, infatti, da 51 a 73 seggi e sia pure gradualmente, cominciarono a maturare una posizione pi critica nei confronti del presidente del consiglio, facendogli rilevare quanto
fosse determinante il loro apporto numerico.
Alla riapertura della Camera Giolitti dovette difendere l'operato del governo relativamente alla guerra in Llibia. Chiese,
inoltre (4 marzo1913),lo stanziamento di cospicui fondi per promuovere lo sviluppo della colonia, il governo ottenne
ancora una volta un trionfo (363 voti favorevoli, 83 contrari), ma i radicali annunciarono la loro uscita dalla maggioranza: il 7 marzo, di conseguenza, Giolitti si dimise.
Dietro raccomandazione dello stesso Giolitti, il sovrano incaric l'onorevole Antonio Salandra di formare il muovo ministero e presentarlo alle camere. Ben presto Salandra, pur provenendo dalla maggioranza giolittiana, avrebbe saputo
dimostrarsi un giocatore molto ambizioso;pur di rendersi autonomo dal Giolitti egli non avrebbe esitato, pochi mesi dopo,a impegnare il paese nella prima guerra mondiale senza informare non solo il Parlamento,ma nemmeno la maggioranza ed i membri del governo (nel gabinetto, infatti, erano a conoscenza del Patto di Londra solo Salandra ed il suo
ministro degli Esteri, Sonnino).
E il popolo? I contadini, i mezzadri gli operai? Perch poi al fronte a combattere ci andava il popolo, non ci andavano
certo i Salandra, o i Sonnino, e tanto meno il Re, oppure se andavano era solo per passerella forse una pacca sulla
spalla al soldato pi vicino e dopo di corsa a casa per paura magari di prendere una schioppettata.
Son passati 100 anni ma son sempre gli stessi che subiscono e pagano le scelte sbagliate di governanti incapaci ed
esibizionisti.

Tanti auguri, Martino!!!


Tanti auguri, Martino!!!

CRONACA

Come promesso nella serata del 04 Dicembre scorso, dedicata alla prosa ed alla poesia di Martino Durighello, durante
il periodo natalizio stata consegnata al protagonista della serata la foto sotto riportata scattata da Gina Zambelli
Spezier, su indicazioni del marito Settimo Rizzotto.
Un grazie a tutti quanti erano presenti quella sera, alle amministrazioni di Quero Vas ed Alano di Piave, al coro
Come promesso nella serata del 04 Dicembre scorso, dedicata alla prosa ed alla poesia di Martino Durighello, durante
Valcavasia, alle Farine Fossili, a Settimo Rizzotto, a Gilberto Meneghin e GianMartino Durighello per l'ottima riuscita
il periodo natalizio stata consegnata al protagonista della serata la foto sotto riportata scattata da Gina Zambelli
della serata ed ancora tanti auguri a Martino!
(a cura di Enis Pocchetto)
Spezier, su indicazioni del marito Settimo Rizzotto.
Un grazie a tutti quanti erano presenti quella sera, alle amministrazioni di Quero Vas ed Alano di Piave, al coro
Valcavasia, alle Farine Fossili, a Settimo Rizzotto, a Gilberto Meneghin e GianMartino Durighello per l'ottima riuscita
della serata ed ancora tanti auguri a Martino!
(a cura di Enis Pocchetto)

138 anni in due


di Alessandro Bagatella

Il ventuno dicembre scorso, al ristorante Al Molin di Alano di Piave, hanno


festeggiato i loro rispettivi compleanni mamma Assunta Bordin, di Carpen, di
anni 83 e la figlia Armanda Casamatta, di anni 55.
Visto che le date erano vicine: Assunta il 25 dicembre e la figlia il ventuno,
hanno pensato bene di fare una festa unica, assieme al figlio Plinio, la nuora
Cinzia, il compagno di Amanda, Ruggero, e Simonetta, e con i nipoti Nicola
e Moreno con le rispettive fidanzate Michela e Chantal.
Buon compleanno alle festeggiate, con un grosso augurio di festeggiare ancora insieme con tante candeline.

14

Vademecum
2015
Vademecum
2015
Vademecum
2015
a
cura
de
il
Tornado
a cura de il Tornado

a cura de il Tornado
Distretto
Distretto Socio-sanitario
Socio-sanitario Ulss
Ulss n.2
n.2
Distretto Socio-sanitario
Ulss n.2 13
Sede
Sede Territoriale
Territoriale di
di Fener
Fener -- Via
Via Kennedy
Kennedy 13
Sede Territoriale di Fener - Via Kennedy 13

DOTT. ELVIO GALLIANI PEDIATRA


cell. 338.5389200
ambulatorio tel.
0439-776103
DOTT. ELVIO- GALLIANI
PEDIATRA
cell.
338.5389200
ambulatorio
tel.
0439-776103
GIORNO
ORARIO
NOTE
DOTT. ELVIO
GALLIANI PEDIATRA
GIORNO
NOTE
cell. 338.5389200
tel.appuntamento
0439-776103
luned
ore ORARIO
9.00- ambulatorio
11.00
su

luned
GIORNO
marted
marted
luned
mercoled

mercoled
marted

mercoled
gioved
gioved
venerd
venerd
gioved

venerd

ore
9.00
ore ORARIO
8.30
11.00
11.00
ore
8.30

11.00
9.00
ore 16.00 17.00
ore
17.00
ore16.00
8.30
ore
17.00
11.00
18.00
ore
18.00
16.00
17.00
ore17.00
9.00 11.00
ore
9.00
ore
18.00
ore17.00
9.00
11.00
11.00
ore 9.00 11.00

su
NOTE
su appuntamento
appuntamento
su
appuntamento
su appuntamento
su appuntamento
libero
libero
su
su appuntamento
appuntamento
su
libero
su appuntamento
appuntamento
su appuntamento

ore 9.00 11.00


su appuntamento
AMBULATORIO PEDIATRICO
AMBULATORIO PEDIATRICO
Il dott.Galliani informa che, in base al patto azienAMBULATORIO PEDIATRICO
dale
2013-2015,informa
sar garantita
la reperibilit
teleIl dott.Galliani
che, in base
al patto azienfonica
del pediatra
dal luned
al venerd dalle
dale
2013-2015,
sar
garantita
la
reperibilit
teleIl dott.Galliani informa che, in base al patto azien16.30
al numero
fonicaalle
del19.00
pediatra
dal 338.5389200.
luned al venerd dalle
dale 2013-2015, sar garantita la reperibilit tele16.30 alle 19.00 al numero 338.5389200.
fonica
dal luned
venerd
N.B. gli del
oraripediatra
sopra indicati
vanno al
intesi
come dalle
indi16.30
alle
19.00
al numero
338.5389200.
cativi,gli
bisogna
sempre
telefonare
per accorN.B.
orari
sopra
indicati
vanno prima
intesi come
indidarsi.
consigliabile
utilizzare
al meglio
su
cativi, E
bisogna
sempre
telefonare
prima gli
perorari
accorN.B. gli orari sopra indicati vanno intesi come indiappuntamento,
riservando
gli alspazi
liberi
solo su
se
darsi.
E
consigliabile
utilizzare
meglio
gli
orari
cativi, bisogna sempre telefonare prima per accornon possibile fare
altrimenti.
vantaggi
appuntamento,
riservando
gli Ispazi
liberisono
soloevise
darsi. E consigliabile utilizzare al meglio gli orari su
denti! possibile fare altrimenti. I vantaggi sono evinon
appuntamento, riservando gli spazi liberi solo se
denti!
possibile riceve
fare altrimenti.
sono eviIlnon
dott.Galliani
anche nelI vantaggi
suo ambulatorio
di
denti!
Feltre
(via G.Biasuz,
- tel.nel
0439-880426)
nei seIl dott.Galliani
riceve14
anche
suo ambulatorio
di
guenti
orari:
luned, marted
e0439-880426)
venerd dallenei
15.00
Feltre
(via
G.Biasuz,
- tel.nel
Il dott.Galliani
riceve14
anche
suo ambulatoriosedi
alle
17.00;
mercoled
dalle 9.00 alle
11.00.
guenti
orari:
luned, marted
venerd
dallenei
15.00
Feltre
(via
G.Biasuz,
14 - tel. e0439-880426)
sealle 17.00; mercoled dalle 9.00 alle 11.00.
guenti orari: luned, marted e venerd dalle 15.00
alle 17.00; mercoled dalle 9.00 alle 11.00.

SERVIZIO
SERVIZIO
CENTRO PRELIEVI
SERVIZIO
CENTRO PRELIEVI

CENTRO
PRELIEVI
CONSULTORIO
FAMILIARE
CONSULTORIO
FAMILIARE
ostetrica
ostetrica
CONSULTORIO FAMILIARE
ostetrica
ginecologo
ginecologo
psicologo e assistente sociale
psicologo
ginecologoe assistente sociale

GIORNO
GIORNO
gioved
GIORNO
gioved

ORARIO
ORARIO
6.30-9.00
ORARIO
6.30-9.00

gioved

6.30-9.00

marted
marted
mercoled
mercoled
marted
a luned
alterni

8.00-17.30
8.00-17.30
8.00-13.00
8.00-13.00
8.00-17.30
7.30-14.30

marted
a luned
alterni

7.30-14.30
8.00-13.00
8.30-12.30
8.30-12.30
7.30-14.30

marted

8.30-12.30

luned
luned
gioved
gioved
luned
luned

14.00-18.00
14.00-18.00
8.00-13.00
8.00-13.00
14.00-18.00
8.00-17.00

assistente sociale
assistente sociale

gioved
mercoled
mercoled
mercoled
gioved

8.00-12.30
8.00-17.00
8.00-13.00
8.00-13.00
8.00-12.30

SERVIZIO
SOCIALE
assistente sociale
ET ADULTA
ANZIANA
SERVIZIO
SOCIALE
ET
ADULTA
ANZIANA
assistente sociale
SERVIZIO
SOCIALE
assistente
sociale
ET ADULTA
ANZIANA

mercoled

8.00-13.00

luned
luned
venerd
venerd
luned

10.00-12.30
10.00-12.30
10.00-12.00
10.00-12.00
10.00-12.30

UFFICIO IGIENE PUBBLICA


UFFICIO IGIENE PUBBLICA

venerd
mercoled
mercoled

10.00-12.00
8.30-11.00
8.30-11.00

UFFICIO IGIENE PUBBLICA

mercoled

8.30-11.00

SERVIZIOePSICO-SOCIALE
psicologo
assistente sociale
ET EVOLUTIVA
SERVIZIO
PSICO-SOCIALE
ET
EVOLUTIVA
psicologo
SERVIZIO
PSICO-SOCIALE
psicologo
ET EVOLUTIVA
psicologo
logopedista
logopedista
logopedista

assistente sociale

a luned
alterni
mercoled
marted

luned
gioved
mercoled
mercoled
luned
gioved

8.00-17.00
8.00-13.00
8.00-17.00
8.00-17.00
8.00-12.30

I NUMERI TELEFONICI PER PRENOTARE I SERVIZI DELLA SEDE TERRITORIALE DI FENER


I NUMERI TELEFONICI PER PRENOTARE I SERVIZI DELLA SEDE TERRITORIALE DI FENER
Per informazioni o per prenotare i servizi offerti dalla sede territoriale di Fener dellUlss n.2 sempre preferibile chiamare i
I NUMERI TELEFONICI PER PRENOTARE I SERVIZI DELLA SEDE TERRITORIALE DI FENER
seguenti
numeri telefonici:
Per
informazioni
o per prenotare i servizi offerti dalla sede territoriale di Fener dellUlss n.2 sempre preferibile chiamare i
seguenti
numeri
telefonici:
Per informazioni o per prenotare i servizi offerti dalla sede territoriale di Fener dellUlss n.2 sempre preferibile chiamare i
consultorio familiare: 0439-789346 (sede di Fener) oppure 0439-883170 (sede di Feltre)
seguenti numeri telefonici:
consultorio familiare: 0439-789346 (sede di Fener) oppure 0439-883170 (sede di Feltre)
servizio psico-sociale et evolutiva: 0439-789346 (sede di Fener) oppure 0439-883160 (sede di Feltre)
consultorio familiare: 0439-789346 (sede di Fener) oppure 0439-883170 (sede di Feltre)
servizio psico-sociale et evolutiva: 0439-789346 (sede di Fener) oppure 0439-883160 (sede di Feltre)
servizio sociale et adulta anziana: 0439-789346 (sede di Fener) oppure 0439-883120 (sede di Feltre)
servizio psico-sociale et evolutiva: 0439-789346 (sede di Fener) oppure 0439-883160 (sede di Feltre)
servizio sociale et adulta anziana: 0439-789346 (sede di Fener) oppure 0439-883120 (sede di Feltre)
ufficio igiene pubblica: 0439-789466 (sede di Fener) oppure 0439-883416 (sede di Feltre)
servizio sociale et adulta anziana: 0439-789346 (sede di Fener) oppure 0439-883120 (sede di Feltre)
ufficio igiene pubblica: 0439-789466 (sede di Fener) oppure 0439-883416 (sede di Feltre)
servizio infermieristico territoriale: 0439-789466 (sede di Fener) oppure 0439-883127 (sede di Feltre)
ufficio igiene pubblica: 0439-789466 (sede di Fener) oppure 0439-883416 (sede di Feltre)
servizio infermieristico territoriale: 0439-789466 (sede di Fener) oppure 0439-883127 (sede di Feltre)
servizio infermieristico territoriale: 0439-789466 (sede di Fener) oppure 0439-883127 (sede di Feltre)

15

Gli orari dei medici di base del Basso Feltrino


Gli orari dei medici di base del Basso Feltrino
(il sabato mattina la reperibilit assicurata dalle ore 8.00 alle ore 10.00)

MEDICO DI BASE

LUNEDI
GIOVEDI
(il sabato mattina
la reperibilitMARTEDI
assicurata dalle MERCOLEDI
ore 8.00 alle ore 10.00)

VENERDI

MEDICO
DICollavo
BASE
dott.
Olivo

LUNEDI

MARTEDI

MERCOLEDI

GIOVEDI

VENERDI

dott. Olivo Collavo

8.00 10.30
Quero

8.00 9.00
Marziai

14.00 16.00
Quero

8.00 10.00
Fener

8.00 10.00
Vas

8.00 10.30
Quero
16.00
18.00
Vas

8.00 9.00
Marziai
16.00
19.00
Quero

14.00 16.00
Quero
16.15
18.30
Vas

8.00 10.00
Fener
10.30
11.30
Marziai

8.00 10.00
11.00Vas
13.00
Quero

16.00 18.00
Vas

16.00 19.00
Quero

16.15 18.30
Vas

10.30 11.30
Marziai

11.00 13.00
Quero

11.30 13.30
Quero
(appuntamento)
11.30 13.30
Quero
(appuntamento)

9.00 11.00
Quero

17.00 19.00
Quero

9.00 11.00
Quero

17.00 19.00
Quero

16.30 18.30
Quero
(appuntamento)
16.30 18.30
Quero
(appuntamento)

8.00 10.00
Quero
(appuntamento)
8.00 10.00
Quero
(appuntamento)

9.00 12.00
Quero

8.30 11.00
Alano

9.00 12.00
Quero
17.00
19.00
Alano

8.30 11.00
Alano
16.30
19.00
Quero

17.00 19.00
Alano

16.30 19.00
Quero

Abitazione: tel. 0439-788281


Cell. 329.4252467
Ambulatori:
Abitazione: tel. 0439-788281
Via Nazionale,
- Quero
Cell. 62
329.4252467
tel. 0439-787644
Ambulatori:
Piazza 1 Novembre - Vas
Via
Nazionale, 62 - Quero
tel.0439-788162
tel.
Via 0439-787644
Piazza - Marziai
Piazza
1 Novembre
- Vas
Via Kennedy
(Distretto
Ulss 2) - Fener
tel.0439-788162
Via Piazza - Marziai
Via Kennedy (Distretto Ulss 2) - Fener

dott. Angelo Segreto


Cell. 349.3121759

Ambulatorio:
dott. Angelo Segreto
Via Nazionale,
- Quero
Cell. 62
349.3121759
Ambulatorio:
Via Nazionale, 62 - Quero

dott. Augusto Longo


Abitazione: tel. 0439-779791

dott. Augusto Longo


Ambulatori:
Abitazione:
tel. 0439-779791
Via Pontini,
19 - Alano
di Piave
tel. 0439-779181
Ambulatori:
Via
Nazionale, 62 - Quero
Via 0439-788284
Pontini, 19 - Alano di Piave
tel.
tel. 0439-779181
Via Nazionale, 62 - Quero
tel. 0439-788284

8.30 11.00
Alano

9.00 12.00
Alano

9.00 12.00
Quero

9.00 12.00
Alano

9.00 12.00
Quero

8.30 12.30
Alano

8.30 - 12.30
Alano

16.00 19.00
Alano

8.30 12.30
Alano

8.30 12.30
Alano

8.30 - 12.30
Alano

16.00 19.00
Alano

8.30 12.30
Alano

8.30 11.00
Alano
16.30
19.00
Quero

16.30 19.00
Quero

dott. Mario Stefan


Cell. 328.8295996

dott. Mario Stefan


Ambulatorio:
Cell.
Via Moirans,
11328.8295996
- Alano di Piave
tel. 0439-779200
Ambulatorio:
Via Moirans, 11 - Alano di Piave
tel. 0439-779200

Numeri utili
Numeri utili

ULSS N.2 - OSPEDALE DI FELTRE


EMERGENZA SANITARIA - AMBULANZA

ULSS N.2 - OSPEDALE DI FELTRE

8.30 10.00
Alano
8.30 10.00
17.00
19.00
Alano
Alano
17.00 19.00
Alano

NUMERO
118

NUMERO

GUARDIA MEDICA FELTRE


EMERGENZA SANITARIA - AMBULANZA
OSPEDALE DI FELTRE: CENTRALINO
GUARDIA MEDICA FELTRE
CUP (Centro Unico Prenotazioni per provincia di Belluno)
OSPEDALE
FELTRE:
CENTRALINO
CUP (CentroDI
Unico
Prenotazioni
per visite a pagamento)
CUP (Centro Unico Prenotazioni da cellulari e dallestero)
CUP
(Centro Unico Prenotazioni
per provincia di Belluno)
PER CANCELLARE
UN APPUNTAMENTO
CUP (Centro Unico Prenotazioni per visite a pagamento)
CUP (Centro Unico Prenotazioni
daDI
cellulari
e dallestero)
NUMERI
EMERGENZA
E DI PUBBLICA UTILITA
PER CANCELLARE UN APPUNTAMENTO
CARABINIERI
NUMERI
DI EMERGENZA
E DI PUBBLICA UTILITA
CARABINIERI - COMANDO
STAZIONE
QUERO

0439-883287
0439-883785
118
0439-883111
0439-883287
0439-883785
800-890500
0439-883111
0439-83005
0439-83001
800-890500
800-646472
0439-83005
0439-83001
NUMERO
800-646472
112
NUMERO
0439-787152

CARABINIERI
POLIZIA DI STATO
CARABINIERI - COMANDO STAZIONE QUERO
VIGILI DEL FUOCO
POLIZIA DI STATO
GUARDIA DI FINANZA
VIGILI DEL FUOCO
CORPO FORESTALE DELLO STATO (servizio antincendio boschivo)
GUARDIA
DI FINANZA
EMERGENZA
AMBIENTALE

112
113
0439-787152
115
113
117
115
1515
117
1525

CORPO
FORESTALE
DELLO
STATO (servizio
EMERGENZA
INFANZIA
(maltrattamento
minori)antincendio boschivo)
EMERGENZA AMBIENTALE
ANTIVIOLENZA DONNE (servizio sostegno donne vittime di violenza)
EMERGENZA INFANZIA (maltrattamento minori)

1515
114
1525
1522
114

ANTIVIOLENZA DONNE (servizio sostegno donne vittime di violenza)

1522

16

ATTUALIT

Il libro di Massimo Meneghin

Uscita lopera dellarchitetto Massimo Meneghin, residente a Mestre ma


con solide radici queresi

Il titolo La riqualificazione integrata degli edifici esistenti, spiegata


dal sottotitolo intervenire sul patrimonio esistente in modo globale che
conclude la qualit come fattore principale.
Se la sintesi un valore, e naturalmente lo , quanto sopra nella sua
estremit del tutto chiaro: serve un atteggiamento diverso, in tutti gli
operatori, noi compresi.
Non importa affatto se siamo i committenti, i progettisti, gli specialisti, gli
esecutori o i manutentori. Quello che abbiamo fatto finora semplicemente del tutto superato.
Non solo un fatto di crisi economica, che come tale passer, richiedendoci solo la forza necessaria ad aspettare, come chi dal ciglio del
fiume aspettare di veder passare il proprio nemico. Non pi probabile
che se stiamo l fermi qualcuno dal fiume, ma da una bella e comoda
barca, ci vedr rotolare?
Il cambiamento necessario e strutturale, questo largomento del testo, che non tratta solo del risparmio energetico, o di un settore, e che
non si rivolge ad una sola categoria ma a tutte, dallo studente al committente, dal progettista allesecutore, tecnici comunali compresi.
Il testo, in edizione cartacea oppure e-book, disponibile nei consueti
canali e naturalmente pure in rete
direttamente
dalleditore, nel cui
sito sono presenti
la
scheda,
labstract e quanto
serve per farselo spedire mentre in questo sito viene aperta una
sezione per laggiornamento e lintegrazione ma anche per la
condivisione ed il dialogo, che saranno continui.
testo tratto dal sito dellautore: www.massimomeneghin.it
Per maggiori informazioni inquadra con uno smartphone o un tablet il codice QR soprastante.
Editore: Grafill Editoria Tecnica Formato: 17 x 24 cm | 254 pagine Anno: gennaio 2015 ISBN: 88-8207-583-5

D'autunno sulle vette

ASTERISCO

di Lucio Dorz

Schiocchi di merli, merli che si rincorrono. Nell'ancora penombra del mattino, una pavida luna tenta di trovarsi uno spiraglio
fra le fosche nubi. Le ruote della bici corrono sull'asfalto in un
camposanto di ratti, uccelli e porcospini. Entro in valle con le
foschie che si pitturano delle porpore dell'alba. Si percepiscono sentori d'autunno nel cadere lento delle foglie nelle tristi e
sussurrate melodie delle cince, oltre alla fresca aria che ti accarezza lieve. Le foglie tinte manifestano il declinare della stagione. Alzo gli occhi ed un groviglio di rocce , di cime "vietnamite", di foreste pendenti, si schierano alla vista l dove il sole
riesce ad eludere la stretta sorveglianza delle tenaci brume,
avvolgendole di luci e colori. Acclama i particolari rimandandoli
esaltati. Nella parte bassa del bosco la luce diventa nebbia, i
raggi fasci d'arte sublime. Pi su in Ramezza i rossi dei faggi
ed il verde intenso degli abeti si mescolano in un connubio di
tinte... Nella mia scesa mi ritrovo a camminare fra una selva di
mughi inestricabile. Un tempo i boscaioli li tagliavano per tramutarli in oli per lumi. Ed il sentiero riporta alla mente gli
sterratori che durante il grande conflitto ne tracciavano percorsi per i presidi di alpini intabarrati atti alla difesa delle
creste lungo la Linea gialla. Incespico in cespi che osteggiano il mio procedere. Intanto la nuvolaglia risale i declivi, diventando grigio muro impenetrabile e le rade fugaci apertura rivelano strette valli o canaloni che diventano orridi e baratri. Su dove la brezza smobilita le nubi regala giochi di guglie e pinnacoli ed aperti orizzonti blu.
E pi in alto dove si fa vento sibilante le spacca proiettandole in cielo in cumuli atomici ed apre finestre ad un sole caldo. Quando il percorso si fa pi piano cammino su cocci di rocce che fanno da sottofondo musicale rilevandone al
mondo intero il mio passaggio. Supero i rilievi pi in alto ed entro nel susseguirsi di circhi che silenti, fra brume che vagano, luci che sfavillano sembra di avventurarsi in un girone dantesco in attesa dei dannati. Mi sposto solo, guardo,
cerco con lo sguardo vestigia del passato, gi in fondo brune erbe rivelano tracce d'armenti, tracce di rovine raccontano atavici sudori. Lapidi invece di tragici eventi. L'incontro con altri escursionisti mi riporta al momento in cui vivo. Corro nell'ultimo tratto e giungo al rifugio che naviga solitario nelle nebbie fitte come un naufrago.

17

RISTORANTE PIZZERIA
Al Molin
organizza

VENERD 13 FEBBRAIO
dalle ore 19.00

con le

FATE TRUCCHINE
Erica e Valentina
Speciale
MENU BAMBINO:
PIZZA + BIBITA 9,00
(trucco compreso)
* consigliata la prenotazione!

18

ATTUALIT

Tuffati in un mare di opportunit!

Avere la tessera della biblioteca ti porta ai concerti, al cinema, al museo, in


montagna, a teatro, in fiera, in piscina, sul ghiaccio, in grotta e, naturalmente, in
libreria! Fai la tessera e portala sempre con te!

foto flikr Webber fa il Cliff Diver

Tanteproposte
opportunit,
letture,
proposte e tante agevolazi
Tante opportunit, letture,
e tante
agevolazioni
per i possessori
della tessera
delle
biblioteche
Alano e Quero
per i possessori
della
tessera
biblioteche
di Alano
e Quero
Vas! di
Dove?
ante opportunit,
letture,
proposte
edelle
tante
agevolazioni
ssori della tessera delle biblioteche di Alano e Quero Vas! Dove?

al CINEMA
Cinema Petite
Italia Belluno,
Petite Lumire
Belluno, Cin
al CINEMA : Cinema Italia
Belluno, :Multisala
Lumire Multisala
Belluno, Cinema
Eden Cortina
d'Ampezzo, Officinema Feltre,
d'Ampezzo,
Feltre,
nema Italia Belluno, Multisala Petite
Lumire Officinema
Belluno, Cinema
Eden Cortina
a
sentire
e
fare
MUSICA
:
Unisono
a Belluno,
Feltre, Pezzolla
Belluno,
a sentire ed'Ampezzo,
fare MUSICA
:
Unisono
a
Feltre,
Pezzolla
Luciano
Scuola Luciano
di musica
Officinema Feltre,
Arte Negozio
Nuova estrumenti
Miari Belluno,
Negozio
strumenti
Bellus Belluno
Arte Nuova
e Miaria Belluno,
musicali
Bellus
Belluno emusicali
Feltre, Circolo
e MUSICA
: Unisono
Feltre, Pezzolla
Luciano Belluno,
Scuola
di musica
Culturale
Bellunese
Belluno
eagevolazioni
provincia,
di musica Rossini
Tante
opportunit,
letture,
proposte
edi
tante
Culturale
Bellunese
Belluno
e provincia,
Scuola
musica
RossiniScuola
di Belluno,
Miari Belluno,
Negozio
strumenti
musicali
Bellus
Belluno
e
Feltre,
Circolo
per Agor
i possessori
tesseraFeltre,
delle
biblioteche
di Alano
e Quero
Vas!
Dove?Tarantola
in della
LIBRERIA
: Agor
Feltre,
Pilotto
Feltre,
Alpinia
Itinera Santa Gius
in LIBRERIA
Feltre,
Pilotto
Alpinia
Itinera
Santa
Giustina,
Bellunese
Belluno e: provincia,
Scuola
di musica Rossini
di Belluno,
Belluno,
Campedel
Belluno,
Filland
Domegge, Sovilla Cort
Belluno,
Campedel
Belluno,
Filland
Domegge,
Sovilla
Cortina
al Pilotto
CINEMAFeltre,
: CinemaAlpinia
Italia Belluno,
Multisala
Petite
Lumire Belluno,
Cinema Eden Cortina
A : Agor Feltre,
Itinera
Santa
Giustina,
Tarantola
nei
MUSEI
: Comune
diBelluno,
Belluno
- Museo
civico
Belluno,Rimoldi
Museo d'arte m
nei Campedel
MUSEI : Comune
Belluno
- d'Ampezzo,
Museo
civico
d'arte
moderna
Officinema
Feltre,Museo
elluno,
Belluno,di
Filland
Domegge,
Sovilla
Cortina
Cortina,
Museo
etnografico
Regole
d'Ampezzo
Cortina,
Museo
a sentire
e fare MUSICA
: Unisono
a Feltre,Cortina,
Pezzolla Luciano
Belluno,
Scuola di musica
Cortina,
Museo
Regole
d'Ampezzo
Museo
paleontologico
R. Zardinipaleonto
omune
di Belluno
-etnografico
Museo
Belluno,
Museo
d'arte
moderna
Rimoldi
Arte
Nuova Cortina,
e civico
Miari Belluno,
Negozio
strumenti
musicali
Bellus
Belluno
e
Feltre,
Circolo
Museo
etnografico
della
provincia di Museo
BellunoMurer
Cesiomaggiore,
Cortina, Museo
etnografico
della
provincia
di Belluno
Cesiomaggiore,
Falcade, Mus
Culturale Bellunese
BellunoMuseo
e provincia,
Scuola di musica
di Belluno,
etnografico
Regole
d'Ampezzo
Cortina,
paleontologico
R.Rossini
Zardini
Galleria
d'arte
moderna
e contemporanea
Rizzarda
Feltre, Museo c
Galleria
moderna
e contemporanea
Rizzarda
Feltre,
Museo
Feltre,
in LIBRERIA
: Agor
Feltre,
Pilotto
Feltre,
Alpinia
Itinera
Santa Falcade,
Giustina, civico
Tarantola
tnografico
della d'arte
provincia
di Belluno
Cesiomaggiore,
Museo
Murer
Museo
dell'occhiale
Belluno,
Campedel
Belluno, Filland
Domegge,
Sovilla Cortina Pieve di Cadore,
Museo
dell'occhiale
Pieve
di
Cadore,
arte moderna e contemporanea
Rizzarda
Feltre,
Museo
civico
Feltre,
nei MUSEI :aComune
di
Belluno
Museo
civico
Belluno,
Museo
d'arte moderna
Rimoldi
TEATRO
:Dolomiti
Fondazione
Teatri
delle
Dolomiti
eDomegge
provincia,diTIB Be
a TEATRO
:
Fondazione
Teatri
delle
Belluno
e
provincia,
TIB Belluno
Belluno
MuseoCortina,
dell'occhiale
Pieve di
Cadore,
Museo etnografico
Regole
d'Ampezzo Cortina, Museo paleontologico R. Zardini
Cadore
Circolo
Cultura
e Stampa
Belluno Feltre
Cadore
Feltre,
Circolo
Cultura
e Feltre,
Stampa
Belluno
Feltre
Cortina,
Museo etnografico
della
provincia
di Belluno
Cesiomaggiore,
Museo
Murer
Falcade,
dazione Teatri delle
Dolomiti
Belluno
e provincia,
TIB
Belluno
Domegge
di
negli
IMPIANTI
SPORTIVI
:
Palaghiaccio
Alleghe,
Palaghiaccio
Cort
Galleria d'arte moderna
e contemporanea
RizzardaPalaghiaccio
Feltre, Museo civico
Feltre,d'Ampezzo,
negliFeltre,
IMPIANTI
: Palaghiaccio
Alleghe,
Cortina
Cadore
CircoloSPORTIVI
Cultura e Stampa
Belluno
Feltre
Museo dell'occhiale Pieve
di Cadore,
Palaghiaccio
Feltre, Piscina di Belluno,
Palaghiaccio
Feltre,
Piscina
di Belluno,
NTI SPORTIVIa :TEATRO
Palaghiaccio
Alleghe,
Palaghiaccio
Cortina
d'Ampezzo,
: Fondazione
Teatri delle
Dolomiti Belluno
e provincia,
TIB Belluno Domegge di
e altre
EMOZIONI
: Alleghe,
Civetta
adventure
park Alleghe, Associazione somm
e altre EMOZIONI
Civetta
adventure
park
Associazione
Cadore
Feltre,
Circolo
Cultura
e Stampa
Belluno Feltresommozzatori Belluno,
Palaghiaccio :Feltre,
Piscina
di Belluno,
Scoppio
Spettacoli
negli
IMPIANTI
SPORTIVIBelluno,
: Palaghiaccio
Alleghe,
Palaghiaccio
CortinaLongarone
d'Ampezzo, Fiere Longarone
Scoppio
Longarone
FiereBelluno,
Longarone
ONI : Civetta adventure
parkSpettacoli
Alleghe,
Associazione
sommozzatori
Belluno,
Palaghiaccio
Feltre,
Piscina
di
Belluno,
Planetario
e osservatorio
CortinaSan
d'Ampezzo,
Planetario San Toma
e osservatorio
CortinaFiere
d'Ampezzo,
Planetario
Tomaso Agordino
ScoppioPlanetario
Spettacoli
Longarone
Longarone
e altreBelluno,
EMOZIONI
: Civetta adventure
park
Alleghe, Associazione sommozzatori Belluno,

Spettacoli
Belluno,
Longarone
Fiere
Longarone
Tutte
le
informazioni
nella
e osservatorio Cortina
d'Ampezzo,
Planetario
Santua
Tomaso
Agordino
Tutte
le Scoppio
informazioni
nella
Biblioteca
e al
sito:tua Biblioteca e al sito:

Planetario e osservatorio Cortina d'Ampezzo, Planetario San Tomaso Agordino


http://www.provincia.belluno.it/nqcontent.cfm?a_id=5
http://www.provincia.belluno.it/nqcontent.cfm?a_id=5266
Tutte le informazioni
nella
tuale Biblioteca
e al tua
sito:
Tutte
informazioni nella
Biblioteca e al sito:
http://www.provincia.belluno.it/nqcontent.cfm?a_id=5266
p://www.provincia.belluno.it/nqcontent.cfm?a_id=5266

BOCCE

Al Tegorzo di scena le bocce


di Armando Gerlin

Dal 7/01 al 17/01/2015 si svolta una gara a terne sorteggiate presso il bocciodromo della A.D.S. Ponte Tegorzo. Tale
gara stata organizzata e offerta dallAZ. Agricola Malo di Valdobbiadene con 48 partecipanti provenienti dai comitati
di Belluno-Feltre e Treviso.
Di seguito la classifica finale:
1- Suman- De Boni- Baruffolo - 2- Carazzai Feltracco-De Paoli
3- Damin Bottos- Bordin - 4- Fregona Gazzola-Vettoretto
Dal 5 all8:
Venturin Sbizzera-Loja / Carrer Bronca-Bacchetti / Busana Licini-Fontana / Rech Gerlin A.-Lio L.
Le finali sono state seguite da un numeroso pubblico che ha poi potuto degustare lottimo rinfresco offerto dall Az.
Agricola Malo la quale ha regalato a tutti i partecipanti i suoi prodotti culinari.

19

CENNI STORICI

A cento anni
di Alessandro Bagatella

A cento anni da quella tremenda tragedia del


conflitto mondiale, che vide coinvolta, oltre
allItalia, tutta lEuropa con migliaia e migliaia di morti, voglio far conoscere ai giovani
doggi come ebbe inizio questa immane
guerra.

Il generale Luigi Cadorna


capo di Stato Maggiore dellesercito italiano
dal luglio 1914 al novembre 1917
Da Bassano del Grappa al monte Grappa esiste una strada a tornanti che per circa 25 km si arrampica sino alla cima
del monte, chiamata "strada Cadorna" perch da lui fatta costruire. Nel 1916, infatti, Cadorna cap che in caso di sconfitta, il monte Grappa sarebbe stato indispensabile per bloccare il nemico nel settore da Vicenza al Montello e avrebbe
costituito quindi il fulcro della difesa italiana. Dette quindi ordine al genio militare di costruire in breve tempo una strada
e due teleferiche che potessero portare mezzi e truppe fino al monte Grappa. Tra militari e civili vi lavorarono circa
30 000 uomini. La sua scelta fu quasi profetica e dimostra la sua grande competenza strategica (Liddel Hart): la strada
venne completata pochi giorni prima della disfatta di Caporetto e i contrafforti del Grappa si rivelarono indispensabili, ai
fini della difesa della Pianura padana. A pi riprese, fino agli ultimi giorni di guerra, gli austriaci si dissanguarono nell'inutile tentativo di occupare la cima del monte, che dominava un intero settore del fronte e dalla quale, per decine di
chilometri, gli italiani martellavano con i loro cannoni le truppe nemiche.

CRONACA

La classe 1957
festeggia il 57
compleanno a
Pirano

In foto: i coscritti del 1957 posano per la foto ricordo a Pirano.

Viaggio lampo il 13 dicembre a Pirano


per i coscritti del 1957, che nel corso
del 2014 hanno festeggiato il loro 57
compleanno con una felice coincidenza
fra anno di nascita ed et compiuta.
Fra tutti gli 80 coscritti del Basso
Feltrino, poco pi di 20 hanno risposto
allappello. Lescursione si svolta nel
migliore dei modi, con visita guidata,
notturna, alla citt di Pirano, gustosa
cena di pesce e punta finale al Casin
di Portorose. Un viaggio condito da
voglia di stare insieme e allegria, con
lidea di ripetere lincontro.

20

RACCONTO

Il custode
(in memoria del boscaiolo Plai)
di Luca Turchetto
E un inverno balengo avrebbe detto mio nonno nel vedere i piedi sprofondare nel fango, pi che galleggiare nel duro
terreno. Ma le montagne sono sempre belle, e vale la pena farci un scampagnata con qualsiasi clima, e tempo, e magari
meglio se brutto ch cos diventa cosa intima, perch lass troverai poche anime, o nessuna.
Le montagne sono tante cose: natura, storia, geologia, ma sono anche le persone che vi hanno vissuto, che ne hanno
plasmato la forma, che lhanno intrisa di storie e di aneddoti, diventati loro stessi leggende. Ho cercato le storie di quei
personaggi, tra le voci dei vecchi, dei boscaioli, ma anche di chiunque avesse assorbito un po di quel mondo.
Ecco che quelle parole, miste a qualche rara foto, prendono vita, nei viaggi solitari tra malghe e crode e pascoli
abbandonati. Era gente che seguiva le regole della montagna, nello spartano vivere, che vuole poca acqua per lavarsi e
molto vino nella cantina; che fa dormire nelle stalle per stare al caldo e fa scendere a valle solo quando gli armenti lo
decidono da loro, perch la prima neve sta per arrivare.
Cammino, tra i faggi spogli, e maledico i suidi che hanno decorticato il manto erboso. Un tempo i cinghiali non cerano,
oggi dilagano e fanno danni. La montagna va vissuta per essere capita. Vallo a spiegare a certa gente, ma sarebbe
battaglia persa. Proseguo il passo, che si fa veloce dopo malga Domador. Mi fa sempre tristezza vedere le malghe vuote,
anche se non pi stagione. Ricordo un giorno di tardo autunno, quando dal Valderoa vidi, dal camino di malga
Fontanasecca, uscire un filo di fumo. Era segno di vita, e in quelle nebbie cariche di memoria mi scald il cuore.
LAldo, Bramo Zavate, Aquilino, Primo Scios, Lindiano Nomi di genti si sovrappongono alla vita che scorre, ma quei
nomi resteranno, come ne rester uno gi nella valle.
Cinespa, Col del Tas, Val Dumela. Il fojarol vuoto, Giovanni non c, eppure quel luogo sembra custodito. Mi siedo un
attimo e osservo in silenzio. Poi mi tutto chiaro: occhi di un azzurro penetrante, la zazzera bianca irta come cespuglio, le
mani come pale da neve. Il vecio Plai qui.
Dannata anima friulana, che il destino ti ha portato via prima del tempo. Mi hanno detto che volevi vivere fino a
novantanni. Ma te lo vedi un vecchio di quellet a far legna in canotta anche dinverno, magari con la neve? Si scherza
Renzo, certo che ti volevamo ancora qua con noi, ma el destin l cancaro!!! Ho visto il trattore, ho sentito i racconti, ma
ormai non ceri pi.
Ti ho conosciuto poco, ma eri un personaggio: anarchico dei boschi, forza bruta, ma anche onesto con gli amici e terribile
con chi non ti andava a genio. Quante storie ho sentito su di te! Sai che ti dico, che nel bene e nel male la tua vita lhai
vissuta a pieno, e dato che in paradiso non ci sono boschi da tagliare, ti hanno lasciato quaggi, dove sei di casa.
Adesso so dove venirti a trovare: la Val Dumela aveva bisogno di un custode, e chi meglio di te, vecchio guerriero dei
boschi, bastava guardarti per aver timore.
Fa buona guardia Renzo, una caraffa di rosso al Piazzol, e brinderemo alla tua memoria, che si sappia che non
abbiamo dimenticato il vecio Plai, guardiano della Val Dumela.

LETTERE AL TORNADO

Un riconoscimento a una piccola realt della nostra zona

alla possibilit di rimanere al passo con i tempi dellAlbergo stesso.

In un momento non facile come


quello attuale vorrei dare risalto al
prodigarsi negli anni ai F.lli.
Armando
e
Silvano
Gerlin,
coadiuvati dalle rispettive consorti
Paola e Cesarina, che dal marzo del
1967 si sono sempre distinti nel
campo ricettivo e turistico della
nostra vallata. Porto ad esempio il
premio ricevuto dai suddetti presso
la Confcommercio di Belluno in
qualit di Maestri del Commercio
con pi di quarantanni di attivit
come da foto. Augurando ai
proprietari
dellHotel
Tegorzo
altrettanta tenacia per il futuro,
colgo loccasione per ringraziare
tutti i clienti e in particolar modo
tutti i paesani che, con la loro
costante presenza in questi anni,
hanno contribuito al rinnovamento e
Renzo

SABATO 14 FEBBRAIO Non sapete dove portare la vostra compagna o compagno?!? Nessun problema, il Ristorante

Tegorzo vi aspetta per una serata allinsegna del pesce. LAdriatico al Tegorzo. Carrellata di soli antipasti di pesce con
acqua e vino della casa inclusi, al costo di 45,00 a persona. Per info e prenotazioni: 0439-779745
SABATO 07 MARZO 2015 SERATA DEA SARDEA Una serata indimenticabile con un men a base di sardine e
sardoni del nostro mare: antipasto, primo e secondo con pietanza principale il branzino popolare ovvero la sardina! Solo
per questa sera il costo della cena, comprensivo di acqua e vino della casa, sar di . 20,00 a persona.
Per info e prenotazioni: 0439-779740

21

Circolo al Caminetto
di Alano di Piave e Quero Vas
Circolo al Caminetto
di Alano di Piave e Quero Vas

in collaborazione con il circolo


Auser Al Castello di Feltre e
in collaborazione
il circolo
lagenzia
Becomecon
Travel
Auser Al Castello di Feltre e
lagenzia Become Travel

Il circolo Auser Al Caminetto, organizza il TOUR DELLA SICILIA


Il circolo Auser Al Caminetto, organizza il TOUR DELLA SICILIA
ORIENTALE con partenza da Feltre e volo diretto da Venezia o Verona a
ORIENTALE con partenza da Feltre e volo diretto da Venezia o Verona a
Catania.
Catania.
Dal 7 al 12 maggio il ogni giorno sar ricco di appuntamenti, tra visite
Dal 7 al 12 maggio il ogni giorno sar ricco di appuntamenti, tra visite
guidate
SIRACUSA, NOTO,
NOTO, SCICLI,
SCICLI,
guidate e e tour
tour didi CATANIA,
CATANIA, SIRACUSA,
CALTAGIRONE,
ENNA, citt
cittantichissime
antichissimee ricche
e ricche
CALTAGIRONE,VIZZINI,
VIZZINI,RAGUSA,
RAGUSA, ENNA,
di di
storia.
lungolelespiagge
spiaggepi
pibelle
belle
storia.Intervallate
Intervallateda
daeventuali
eventuali passeggiate
passeggiate lungo
della
giardini e e capolavori
capolavori
della Sicilia,
Sicilia, visite
visite aa parchi
parchi archeologici,
archeologici, giardini
architettonici
architettonicididiincalcolabile
incalcolabilevalore
valore artistico.
artistico.
Informazionie eprenotazioni
prenotazioni presso
presso la sede
Informazioni
sedeAUSER
AUSERnei
neigiorni
giornididi
luned,mercoled
mercoledee venerd
venerd dalle
luned,
dalle 15:00
15:00alle
alle17:00
17:00
Telefono0439
0439787861
787861Email:
Email: circoloauseralcaminetto@gmail.com
circoloauseralcaminetto@gmail.com
Telefono

22

ATTUALIT

Agevolazioni edilizia con le stesse aliquote


anche per il 2015
La Legge di Stabilit 2015 ha prorogato le agevolazioni per le spese di risparmio energetico, per le ristrutturazioni edilizie e per il bonus mobili per tutto il 2015. Per gli interventi sulle parti comuni condominiali, il bonus per il risparmio
energetico resta nella misura del 65% ed ora riguarda anche lacquisto e la posa in opera di impianti di climatizzazione
a biomasse combustibili. La detrazione per le spese di ristrutturazione edilizia prorogata anchessa per tutto il 2015 resta nella misura del 50% e dovrebbe tornare a regime allaliquota del 36% dal 1.1.2016. Per entrambe le agevolazioni
confermato il tetto di spesa di 96.000 euro. Anche la detrazione per ladeguamento antisismico innalzata al 65% fino
al 31.12.2015. Per quanto riguarda invece il "bonus arredo", ricordiamo che la detrazione fiscale del 50% si applica
sull'acquisto di mobili o grandi elettrodomestici di categoria A+, con tetto di spesa a 10.000 euro, indipendenti
dallimporto delle spese di ristrutturazione.
Tratto da: Rassegna 2 del 9 gennaio 2015 di www.youcorsi.com

CRONACA

Da
Da
Carpen
Carpen
al
al
Marocco
Marocco
Qui a lato due

Quiarticoli
a lato due
comparsi
sulla
articoli
cronacasulla
del
comparsi
quotidiano
cronaca
del Il
CorriereIl
delle
quotidiano
Corriere
Alpi, delle
in ottobre
Alpi,
in ottobre
e dicembre
e dicembre
2014, che
2014,
che la
riportano
riportano
la
bella avventura,
bella
avventura,
frutto di
frutto
di
passione
e
passione
e
costanza nel
costanza
nel i
perseguire
perseguire
i
propri obiettivi,
propri
obiettivi,
di Omar
Curto,
di Omar
Curto,
originario
di
originario
Carpen di
di Quero
Carpen
Quero
Vas, di
figlio
di
Vas, figlio di
Gianpietro
Gianpietro
Curto e di
Curto e di
Douah Bahija,.
Douah Bahija,.
Limpegno con
Limpegno con
la nazionale del
la nazionale del
Marocco
servir
Marocco
servir
al giovane
al giovane
sportivo
sportivo
perper
acquistare
acquistare
ancora
ancora
pipi
esperienza
esperienza di di
gioco.
gioco.
Contiamo
Contiamo
di di
ospitare
ospitare
nei nei
prossimi
numeri
prossimi
numeri
altre
altre
informazioni
informazioni
sulle
attivit
sulle
suesue
attivit
sportive.
sportive.

23

MOSTRA

MUSE Museo delle Scienze

Associazione Culturale "La Stanza delle idee" e Museo dell'Aeronautica Gianni Caproni
ti invitano alla mostra

AUDACIA E BELLEZZA
25 gennaio 12 aprile 2015

a cura di Franco Savignano, testi di Vittoria Coen


al Museo dellAeronautica Gianni Caproni
La Grande Guerra fu un banco di prova in cui lo sforzo umano, il sacrificio e il
coraggio, oltre alla resistenza dei singoli combattenti e di intere comunit, furono messi a durissima prova.
Domenica 25 gennaio alle 11.30, al Museo dellAeronautica Gianni Caproni,
inaugura la mostra pittorica Audacia e Bellezza, grazie alla quale sette importanti artisti contemporanei italiani rendono omaggio al coraggio, alla vita,
agli ideali, agli eventi che hanno scritto molte pagine di storia.
Nella sfida, nel coraggio fisico,
vi una bellezza, una bellezza morale di chi non si tira indietro e si espone in prima
persona scrive Vittoria
Coen, curatrice della mostra La mostra un omaggio a un
coraggioso combattente come
Francesco Baracca, attraverso una mostra di artisti provenienti dalle
esperienze pi diverse, nellinterpretazione della sua vicenda umana.
Promossa dallAssociazione Culturale La Stanza delle idee, la mostra
pittorica si inserisce allinterno della manifestazione Nel segno del Cavallino Rampante - Francesco Baracca tra mito e storia, in corso al
museo e dedicata allasso dellaviazione italiana.
I pittori Fernando De Filippi, Franco Marrocco, Francesco Martani, Nino
Migliori, Mauro Mazzali, Daniele Nalin e Franco Savignano hanno proposto e realizzato ciascuno unopera pittorica ad hoc, omaggio alla figura di Francesco Baracca e alle sue imprese con dipinti che ripropongono la silhouette del cavallino rampante, liconografia del volo, il fascino
del cielo stellato.
Grazie alla collaborazione del Museo dellAeronautica Gianni Caproni e
del MUSE Museo delle Scienze, lAssociazione infatti riuscita nel raro
intento di impegnare autori di massimo livello su un tema specifico e
forte: le commemorazioni legate alla Grande Guerra.
Museo dell'Aeronautica Gianni Caproni via Lidorno, 3 - 38123
Trento
+39-0461-944 888 - fax +39-0461-944 900 e-mail museo.caproni@muse.it - http://www.museocaproni.it

Accadde nel 1995

COME ERAVAMO

a cura di Sandro Curto

CINZIA TEDESCHI SEGRETARIA DI ALANO


Il Tornado 283, uscito allinizio del 1995, riporta, nella cronaca dellultimo consiglio di Alano del 1994, la notizia
dellarrivo del nuovo segretario comunale nella persona della dottoressa Cinzia Tedeschi originaria dellUmbria. A
tuttoggi Cinzia, nonostante le due maternit e qualche timido tentativo di dimissioni andato a vuoto, ancora in servizio e ha da poco assunto lincarico anche per il nuovo Comune di Quero Vas e per lUnione.
SILVIO E LA NOTTE
Nei primi numeri del 1995 manca sul Tornado la storica e prestigiosa firma di Silvio Forcellini trasferitosi a Milano per
un periodo di collaborazione col quotidiano La Notte. Conoscendo il suo attaccamento a Fener, le sue idee politiche
non proprio consone al giornale e la sua scarsa propensione al lavoro si sperava in un rapido rientro.
La vicenda ebbe il suo lieto fine con un raid a Milano di Sandro Curto, Silverio Frassetto e Andrea Tolaini che lo riportarono a Fener agevolati anche dalla chiusura de La Notte.
Un segno del destino comment Silvio.
RICONFERME AI VERTICI DELLE ASSOCIAZIONI LOCALI
Alla Pro Loco di Quero nuovo mandato per Romeo Andreazza con vice Stefano Roos e segretaria Lidia Dal Canton.
Per la Bocciofila Ponte Tegorzo riconferma a presidente di Italo Tomasi con vice Mario Balzan e come segretario Elio
Menegon.

24

ATTUALIT

Comune di Quero Vas

Avviso recapiti e orari servizio urbanistica

Si avvisa che dal 01 gennaio 2015 gli istruttori delle pratiche edilizie saranno
presenti presso il municipio di Quero (negli uffici sotto indicati) il mercoledi
mattina dalle ore 10.00 alle ore 12.00 oppure su appuntamento
per pratiche relative al territorio di VAS
istruttore geom. Boscariolo Maria Grazia - ufficio al piano terra
per pratiche relative al territorio di QUERO
istruttore geom. Paludetto Stefano - ufficio al piano primo
Lo sportello dell'ufficio, sito al piano primo del palazzo municipale di Quero, resta
aperto per informazioni, appuntamenti con istruttori, deposito/ritiro atti etc. con i
seguenti orari:
Luned - mercoled - venerd e sabato dalle ore 9.00 alle ore 12.00
mercoled pomeriggio dalle ore 15.00 alle ore 17.00.

RASSEGNA STAMPA

Contributi in arrivo per il Comune di Alano


ALANO DI PIAVE. Contributi a pioggia per il Comune di Alano di Piave, che pu permettersi cos di realizzare alcune opere importanti, nell'ambito scolastico, culturale e di servizio. In tempi difficili come questi, in cui i trasferimenti statali sono sempre meno, avere qualche entrata sicuramente una manna dal cielo. Il primo contributo di 177.100 euro - dichiara il sindaco di Alano,
Serenella Amalia Bogana - arrivato dalla Regione del Veneto e ci servir per mettere a norma dal punto di vista sismico, la
scuola elementare Edmondo De Amicis. Le normative richiedono alle Amministrazioni di mettere a norma tutti gli edifici scolastici, e questo contributo dar una boccata d'ossigeno al comune del Basso Feltrino. L'obiettivo - prosegue la Bogana - ora di
trovare le risorse per completare la cifra, perch l'intero progetto ha un costo complessivo di 254.100 euro. Un altro contributo
di 42mila euro servir invece per completare l'area dell'eco-centro. Un progetto di 60 mila euro totali - prosegue il sindaco - di
cui abbiamo preso 42 mila euro per la sistemazione definitiva dell'eco-centro, in particolare l'area dei cassoni esterni, nell'area
verso Alano per capirci. Un intervento che inizieremo a breve e che termineremo entro il 2015. Un terzo contributo arrivato
nel Basso Feltrino su un progetto, di cui capofila la Provincia, che prevede il completamento con strutture per disabili del museo. Un intervento di circa 25mila euro, finanziato per il 70% circa, e che vedr l'acquisto di alcune tecnologie per le persone
con disabilit. Sono tecnologie nuove ma che ricordano le vecchie audioguide. Questo si va ad aggiungere ad una serie di interventi che sono in via di realizzazione sempre nel museo e che prevedono l'ampliamento del piano superiore dove troveranno
spazio nuove sale e nuove vetrine.
da Il Gazzettino del 23 gennaio 2015

Quattro generazioni
al servizio della produzione
di vini di alta qualit

www.vinibiasiotto.it

Azienda Agricola Biasiotto s.ag.s.


Via Piave, 16 - 32030 VAS (BL)
Tel. 0439 788000 - Fax 0439 787734
email: info@vinibiasiotto.it
Biasiotto pag pp lug08.indd 2

23/07/2008 10.30.40

25

LETTERE AL TORNADO

Alano,
inauguratoililNido
NidoininFamiglia
FamigliaFederica
Federica
Alano,
inaugurato
Il 7 gennaio 2015 abbiamo inaugurato questo nuovo servizio per le famiglie di Alano di Piave e dintorni. I primi bambini

Il 7 gennaio
2015
abbiamomolto
inaugurato
nuovorendere
serviziopartecipi
per le famiglie
e dintorni.
I primicon
bambini
iscritti
si stanno
trovando
bene equesto
volevamo
anchedii Alano
lettori di
delPiave
Tornado
mostrando
delle foto
iscritti si
stanno
trovando molto bene e volevamo rendere partecipi anche i lettori del Tornado mostrando con delle foto
alcune
parti
del Nido.
alcune parti del Nido.

Federica Nespolo

Federica Nespolo

26

L'emozione
pi
grande
L'emozione
pi
grande
di Lorenzo Rover

RACCONTO

di Lorenzo Rover
Agosto 2013, Austria, Uttendorf. E un paesino di montagna come ce ne
Agosto
2013,
Austria,
Uttendorf.
E unchilometro
paesino dia montagna
come
ce ne
sono tanti
nelle
Alpi, situato
qualche
nord di Lienz,
vicino
a
sono
tanti
nelle
Alpi,
situato
qualche
chilometro
a
nord
di
Lienz,
vicino
a
Kaprun. Quella mattina, per fortuna, ci eravamo svegliati con la prospettiKaprun.
Quella
mattina,
per
fortuna,
ci
eravamo
svegliati
con
la
prospettiva di un meteo favorevole. Era la nostra terza gita oltre confine legata alle
va
di un
favorevole.
Era la
nostra terza
oltre confine
legata alle
gare,
ed meteo
i due anni
precedenti
avevamo
presogita
pioggia
regolarmente,
nel
gare,
ed
i
due
anni
precedenti
avevamo
preso
pioggia
regolarmente,
nel
2012 proprio a catinelle (e con 12C di temperatura massima, il 20 luglio).
2012 proprio a catinelle (e con 12C di temperatura massima, il 20 luglio).
A dire il vero, anche in questa occasione il viaggio di andata, fatto due
A
dire prima,
il vero,l'avevamo
anche in passato
questa occasione
il viaggio
di ilandata,
due
giorni
sotto l'acqua,
ma gi
sabatofatto
qualche
giorni
prima,
l'avevamo
passato
sotto
l'acqua,
ma
gi
il
sabato
qualche
raggio di sole era apparso tra le nuvole e la domenica si prospettava anraggio
di sole era apparso tra le nuvole e la domenica si prospettava ancora meglio.
cora meglio.
Eravamo l per la solita gara internazionale di In-Line Alpine Slalom: Jago
Eravamo
l peralanese,
la solita campioncino
gara internazionale
di In-Line
Alpine
Slalom:
Jago
(Jago Rover,
dellIn-Line
Alpine
Slalom,
ndr)
ne
(Jago
Rover,
alanese,
campioncino
dellIn-Line
Alpine
Slalom,
ndr)
ne
disputa una o due l'anno, e naturalmente scegliamo sempre quelle pi
disputa
una
o
due
l'anno,
e
naturalmente
scegliamo
sempre
quelle
pi
vicine a casa. Nonostante il brutto tempo che spesso ci accoglie, semvicine
a casa. andare
Nonostante
il brutto
spesso
ci accoglie, sempre piacevole
a questo
tipo tempo
di gareche
perch
l'organizzazione
ben
pre
piacevole
andare
a
questo
tipo
di
gare
perch
l'organizzazione
ben
curata e la cornice, con la presenza di tutti i migliori atleti a livello mondiale, sempre interessante e stimolante.
curata e la cornice, con la presenza di tutti i migliori atleti a livello mondiale, sempre interessante e stimolante.
La prova che lo aspettava quella domenica era fare da apripista per la gara della Coppa del Mondo di specialit (per parLa
provaad
cheuna
lo aspettava
fare da almeno
apripistai tredici
per la gara
Coppa del Mondo
di specialit
partecipare
di queste quella
gare sidomenica
deve averera
compiuto
anni della
e la tendenza
ad aumentare
let (per
minima),
tecipare
ad
una
di
queste
gare
si
deve
aver
compiuto
almeno
i
tredici
anni
e
la
tendenza

ad
aumentare
let
minima),
quindi pi un onore ed unesperienza fini a s stessi, piuttosto che un impegno psicologico e fisico come quelli richiesti
quindi
un onore ad
ed una
unesperienza
a s
piuttosto
che unmattina,
impegno
psicologico
fisico come
quellicome
richiesti
quandopi
si partecipa
gara. Jagofini
per,
finstessi,
dal risveglio
di quella
appariva
poco eentusiasta
allidea,
se
quando
si
partecipa
ad
una
gara.
Jago
per,
fin
dal
risveglio
di
quella
mattina,
appariva
poco
entusiasta
allidea,
come
proprio non avesse voglia di partecipare, atteggiamento piuttosto strano vista la sua consueta voglia di pattinare in tuttese
le
proprio nonma
avesse
di partecipare,
atteggiamento
vista stagione
la sua consueta
vogliacomportando.
di pattinare inLa
tutte
le
occasioni,
anchevoglia
comprensibile,
considerato
il caricopiuttosto
di gare strano
che quella
estiva stava
gara
occasioni,
ma anche comprensibile,
il carico
di gare che
estivadisputate
stava comportando.
La gara
del giorno precedente,
poi, era stata considerato
ben pi lunga
ed impegnativa
di quella
quelle stagione
abitualmente
in Italia: un tracciato
del
poi, era stata
ben pi lunga
quelle
abitualmente
disputate in Italia: di
un una
tracciato
pi giorno
tecnicoprecedente,
del solito, abbastanza
particolare
e fattoeddiimpegnativa
quarantatre di
porte,
contro
le solite venticinque-trenta
gara
pi
tecnico
del
solito,
abbastanza
particolare
e
fatto
di
quarantatre
porte,
contro
le
solite
venticinque-trenta
di
una
gara
italiana. Pi impegnativo anche rispetto alle gare internazionali che Jago aveva disputato gli anni precedenti. Era comunitaliana.
Pi
impegnativo
anche
rispetto
alle
gare
internazionali
che
Jago
aveva
disputato
gli
anni
precedenti.
Era
comunque andato tutto per il meglio, ad una prima manche terminata al secondo posto in classifica, con un ritardo di circa un
que
andato
tutto per
il meglio,daadununa
prima manche
al secondo
posto una
in classifica,
unattenta
ritardo nella
di circa
un
decimo
e mezzo
di secondo
ragazzino
tedesco,terminata
Jago aveva
fatto seguire
seconda con
prova
prima
decimo
e
mezzo
di
secondo
da
un
ragazzino
tedesco,
Jago
aveva
fatto
seguire
una
seconda
prova
attenta
nella
prima
parte, pi tecnica e rischiosa, e tutta allattacco nella seconda, chiudendo al primo posto con un vantaggio complessivo di
parte,
pi tecnica
rischiosa,
tutta allattacco
seconda,
chiudendo
al primo
posto
con un vantaggio
complessivo di
circa sette
decimi,eunico
atletaeitaliano
a risultarenella
vincente
in quella
tappa del
circuito
International
Inline Slalom.
circa sette decimi, unico atleta italiano a risultare vincente in quella tappa del circuito International Inline Slalom.
Credo che per lui quella vittoria sia stata una grande soddisfazione, amplificata dal fatto di aver fallito appena due settiCredo
che per
lui quella
vittoria sia stata
unadove,
grande
soddisfazione,
amplificata
dalvantaggio
fatto di aver
fallitomanche,
appena due
settimane prima
lattacco
al Campionato
Italiano,
dopo
aver concluso
con ampio
la prima
aveva
inmane
prima
lattacco
al
Campionato
Italiano,
dove,
dopo
aver
concluso
con
ampio
vantaggio
la
prima
manche,
aveva
forcato nella seconda, perdendo la possibilit di aggiudicarsi il titolo di categoria. Era stata una delusione grandissima!inIo
forcato
nella seconda,
perdendo
possibilit
di aggiudicarsi
titolo
categoria.
stata
unasedersi
delusione
grandissima!
Io
ero impegnato
a seguire
la gara elanon
avevo potuto
parlarne ilcon
lui di
subito,
ma loEra
avevo
visto
vicino
alla partenza
ero
impegnato
a
seguire
la
gara
e
non
avevo
potuto
parlarne
con
lui
subito,
ma
lo
avevo
visto
sedersi
vicino
alla
partenza
con un polso dolorante (per potersi fermare il pi presto possibile e rientrare in gara, aveva scelto di andare a sbattere
con
unun
polso
dolorante
(perstrada)
potersiefermare
il pi presto
possibile
e grande
rientrareoccasione
in gara, aveva
scelto
andare
a sbattere
contro
muro
a lato della
con le lacrime
agli occhi
per la
mancata.
Le di
cause
della
debacle
contro
un
muro
a
lato
della
strada)
e
con
le
lacrime
agli
occhi
per
la
grande
occasione
mancata.
Le
cause
della
debacle
erano probabilmente da ricercare nella troppa sicurezza e nella sottovalutazione delle condizioni ambientali. Quella
gara
erano
probabilmente
da
ricercare
nella
troppa
sicurezza
e
nella
sottovalutazione
delle
condizioni
ambientali.
Quella
gara
si era infatti svolta con temperature vicine ai 40C e, purtroppo, Jago non era rimasto allombra come gli avevo raccosi
era
infatti
svolta
con
temperature
vicine
ai
40C
e,
purtroppo,
Jago
non
era
rimasto
allombra
come
gli
avevo
raccomandato, ma aveva voluto aiutare me, che ero impegnato ad aiutare lorganizzazione della gara. Aveva bevuto e mangiamandato,
aveva
voluto
aiutarequesto
me, che
ero impegnato
adfargli
aiutare
lorganizzazione
Avevasibevuto
e mangiato poco e ma
forse
era stato
proprio
a fiaccarlo
tanto da
commettere
lerrore.della
Alla gara.
fine, quella
sarebbe
rivelata
to
poco
e
forse
era
stato
proprio
questo
a
fiaccarlo
tanto
da
fargli
commettere
lerrore.
Alla
fine,
quella
si
sarebbe
rivelata
lunica manche sbagliata di tutta la stagione, ma, del resto, una gara non finita finch non finita e le sconfitte aiutano
a
lunica
manche
sbagliata
di
tutta
la
stagione,
ma,
del
resto,
una
gara
non

finita
finch
non

finita
e
le
sconfitte
aiutano
a
crescere pi delle vittorie, sia dal punto di vista sportivo che da quello personale. Si sa comunque che quando ti capita di
crescere
pi
delle
vittorie,
sia
dal
punto
di
vista
sportivo
che
da
quello
personale.
Si
sa
comunque
che
quando
ti
capita
di
andar male, anche se riesci ad individuarne i motivi ed anche se hai vinto nettamente tante altre volte, qualche dubbio
andar
anche
se riesci
ad individuarne
i motivi
ed anche
se hai vinto
tante
volte,
qualchedieci
dubbio
magarimale,
ti viene
ed avere
qualche
conferma delle
tue capacit
senzaltro
un nettamente
sollievo, tanto
pi altre
se hai
solamente
anmagari
ti
viene
ed
avere
qualche
conferma
delle
tue
capacit

senzaltro
un
sollievo,
tanto
pi
se
hai
solamente
dieci
anni!
ni!
In effetti, comunque, aveva vinto nettamente tutte le prove del Campionato Triveneto svoltesi fino a quel momento, un
In
effetti,
aveva
vinto nettamente
le prove
del Campionato
Triveneto
svoltesi
fino a quel gli
momento,
un
paio
dellecomunque,
quali con un
vantaggio
di quasi ottotutte
secondi
sul secondo
classificato
e spesso
impressionando
osservatori
paio
delle
quali
con
un
vantaggio
di
quasi
otto
secondi
sul
secondo
classificato
e
spesso
impressionando
gli
osservatori
per la grinta con cui aveva affrontato la gara e la sicurezza di chi non ha rivali da temere, riuscendo ad ottenere tempi di
per
grinta con
cuiinaveva
affrontato classifica
la gara e la
sicurezza
di chi
rivali da temere,
riuscendo
ad anche
ottenere
tempi
di
tuttolarispetto
anche
una eventuale
assoluta,
tanto
da non
poterhapotenzialmente
andare
a podio
nelle
catetutto
anche in una eventuale classifica assoluta, tanto da poter potenzialmente andare a podio anche nelle categorie rispetto
superiori.
gorie superiori.
Tutto considerato, pensavo quindi che, per una volta, fare passerella senza dover subire la tensione della gara, sarebbe
Tutto
considerato,
che,
per Invece
una volta,
dover
tensione
della gara,
sarebbe
stato piacevole
perpensavo
il nostroquindi
piccolo
atleta.
no. fare
Jagopasserella
era ancorsenza
pi lento
delsubire
solitolanel
far colazione,
mentre
fuori
stato
piacevole
per
il
nostro
piccolo
atleta.
Invece
no.
Jago
era
ancor
pi
lento
del
solito
nel
far
colazione,
mentre
lorganizzazione ferveva per sistemare nuovamente le protezioni lungo la strada e piazzare i pali per il tracciato dellafuori
prilorganizzazione
ferveva
per sistemare
nuovamente
protezioni
la strada
e piazzare
pergi
il tracciato
della pri-il
ma manche di quella
giornata.
Nel frattempo
i nostriledue
ospiti inlungo
camper,
Simone
e Giulia,i pali
erano
usciti a godersi
ma
di quella
giornata.
frattempo
i nostri
due ospiti
in camper,
Simone
e Giulia, erano
gi arrivato.
usciti a godersi
solemanche
e a vedere
se il resto
dellaNel
squadra
italiana,
alloggiata
a qualche
chilometro
di distanza,
fosse gi
In quelleil
sole
e
a
vedere
se
il
resto
della
squadra
italiana,
alloggiata
a
qualche
chilometro
di
distanza,
fosse
gi
arrivato.
In quelle
due gare, infatti, gli italiani iscritti erano ben pi numerosi del solito, una quindicina circa, compresi i due atleti ufficiali
della
due
gare,
infatti,
gli
italiani
iscritti
erano
ben
pi
numerosi
del
solito,
una
quindicina
circa,
compresi
i
due
atleti
ufficiali
della
Nazionale, su circa centoquaranta iscritti in totale (il giorno prima, essendoci anche i pi piccoli, si erano sfiorati i centoNazionale,
su
circa
centoquaranta
iscritti
in
totale
(il
giorno
prima,
essendoci
anche
i
pi
piccoli,
si
erano
sfiorati
i
centonovanta partenti).
novanta partenti).
Lorganizzazione era comunque ben in anticipo sui tempi e gi alle 8,30 la tracciatura era quasi pronta, cera tutto il tempo
Lorganizzazione
comunquedel
ben
in anticipo
sui tempi
e gi
8,30 laspesso,
tracciatura
era quasi
pronta,
il tempo
per fare una bellaera
ricognizione
percorso,
valutando
bene
lealle
difficolt;
in Italia,
visti gli
stretticera
limiti tutto
di tempo
imper fare una bella ricognizione del percorso, valutando bene le difficolt; spesso, in Italia, visti gli stretti limiti di tempo im-

27

RACCONTO

posti dalle amministrazioni comunali, tutte le operazioni preliminari sono fatte con la massima rapidit, tanto che, pi che
gli atleti, sembra che siano gli organizzatori ad essere in gara. Con l'atteggiamento di chi proprio non ne ha voglia, Jago si
convinse finalmente a muoversi e ad uscire per la ricognizione del tracciato di gara. La particolarit era dovuta ad una
doppia curva, prima a sinistra e poi a destra, in cui cera una accentuazione della pendenza: si passava da un iniziale 6%
circa ad un 8 per una trentina di metri, per poi andare degradando fino ad un arrivo pianeggiante. Il punto focale, come
del resto nei tracciati del giorno precedente, erano naturalmente le due curve: le maggiori difficolt erano concentrate l,
anche perch, oltre a tutto il resto, si andavano ad incrociare un attraversamento pedonale e due strisce in pietra che,
soprattutto nel caso avesse piovuto, sarebbero potute diventare molto scivolose e che quindi andavano affrontate con i
pattini meno inclinati possibile. Era proprio in quel punto che il giorno prima erano avvenute la maggior parte delle cadute,
una delle quali aveva purtroppo visto una atleta tedesca venir portata via in ambulanza.
Niente di impossibile comunque per le capacit di Jago, anzi, rispetto al giorno prima, il tracciato risultava s pi angolato,
soprattutto nella sua prima parte, ma certamente pi regolare, favorendo la possibilit di prendere il ritmo e di potersi
concentrare sulle porte centrali e sulla spinta da dare nella parte finale.
Mentre si stava risalendo lungo il tracciato, cercando ulteriori conferme delle traiettorie migliori da prendere, incrociammo
il C.T. della nazionale italiana che, pensando di "caricare" un po' Jago, gli disse: Mi raccomando di scendere bene ch
ci sono tutti gli atleti del mondiale che ti guarderanno!. Lui non disse niente ed abbass un po' lo sguardo, quasi come
non avesse sentito e rimase un po' assente mentre io scambiavo quattro chiacchiere.
Dopo aver valutato con attenzione le angolazioni e le distanze tra le porte, cercando di stabilire le traiettorie migliori per
mantenere la massima velocit e capire dove era meglio attaccare e dove invece si doveva rimanere pi cauti, era arrivato il momento di vestirsi di tutto loccorrente per la discesa. Per fortuna, nonostante il sole ed il periodo, laria risultava essere abbastanza fresca e il tenere addosso tutte le protezioni necessarie, almeno per quella volta, non avrebbe comportato la solita sofferenza. Il caldo che si deve di solito sopportare in questo tipo di competizioni un fattore molto importante,
da non sottovalutare assolutamente, come poco tempo prima aveva dovuto scoprire proprio Jago.
La pausa tecnica tra la fine della ricognizione e l'inizio della gara era il momento giusto per recuperare la macchina fotografica e trovare il posto giusto per fare qualche foto di Jago in azione: di solito non mi possibile farne durante le gare e
devo accontentarmi di quelle poche fatte da altri che riesco a recuperare.
Bene Jago, tu qui sei a posto, io vado un po' pi in gi per farti qualche foto. Ma non resti qui in partenza?, mi chiese
l'interessato con sorpresa e preoccupazione. Beh, pensavo che oggi non ti servisse che io rimanessi qui. Poi c' anche
la mamma - risposi - o preferisci che io resti e che sia la mamma a farti le foto?. No, vorrei che restaste qui tutti e due,
disse quasi sottovoce.
Solo in quel momento mi resi conto di quanto fosse teso. Evidentemente partecipare ad una prova del Mondiale, anche
se solo da apripista, era qualcosa di molto importante per lui e non rimasi sorpreso quando lo vidi farsi un poco pi tranquillo quando la direzione gara ci comunic che Jago avrebbe aperto solo la prima manche: gi quella sarebbe stata una
bella responsabilit per lui!
Intanto, nell'ultimo quarto d'ora prima della partenza, il piccolo atleta aveva iniziato a scaldarsi a monte del tracciato di
gara, con ancora pi impegno del solito, in mezzo agli atleti che avrebbero poi lottato per la classifica, mentre io gli davo
gli ultimi consigli.
Mentre il sole si alzava sempre pi ed il cielo rimaneva terso, scoccarono le 10.00 e part il primo apripista. A Jago sarebbe toccato scendere subito dopo e mentre dalla cima della rampa guardava quasi con sospetto il giudice di partenza che,
in tedesco, gli stava dando il conto alla rovescia per partire, mi pareva quasi che fosse ormai un professionista. Appena
avuto l'ok, si prese un ultimo istante di concentrazione puntando intensamente lo sguardo verso la prima parte del tracciato e con un colpo di reni si lanci oltre il cancelletto di partenza, gi, con la cattiveria che riesce sempre a trovare nelle
gare di slalom in-line. Nonostante la tensione accumulata prima della gara, affront tutte le porte che erano visibili dalla
partenza, con buona precisione e velocit, ed anche il punto topico della doppia curva a met tracciato riusc a percorrerlo
mantenendo un ottima traiettoria: pareva molto veloce.
Appena fu fuori vista, iniziai a scendere a lato del tracciato per sistemarmi in un punto con migliore visibilit e me lo vidi
tornare su tutto deluso e con la mentoniera del casco penzolante. Cos' successo?, chiesi. A tre porte dalla fine ho
sbagliato a prendere un palo, che mi scivolato lungo il braccio e mi sbattuto contro il casco. Cos la mentoniera si
sganciata e ho fatto l'ultima parte della gara quasi senza vedere, perch mi saltava su e gi davanti agli occhi!. A me
venne da ridere ad immaginarmi la scena ma, visto quanto lui se la fosse presa male, mi trattenni. Gli tolsi il casco per
controllare: non c'era nulla di rotto, si era effettivamente solo sganciata la mentoniera su un lato. Strano problema che
non si era mai verificato prima, eppure Jago ci era caduto sopra gi un paio di volte, una delle quali a forse circa 30 km/h
in allenamento ed il casco aveva "tenuto" senza problemi. Anzi, se in quell'occasione non avesse avuto la mentoniera si
sarebbe rovinato la faccia, mentre invece se l'era cavata con una semplice botta sotto l'occhio sinistro e qualche escoriazione su braccia e gambe nei punti scoperti dalle protezioni.
Pensava cos di aver fatto una magra figura, mentre il Commissario Tecnico della Nazionale Italiana era rimasto decisamente impressionato dalla sua prova.
Dopo che si fu cambiato, ci mettemmo ad osservare la gara dei "grandi" proprio assieme al C.T. che, tra un atleta e l'altro,
gli chiese: Allora Rover, eri molto emozionato?. Un po', rispose lui, restando sulle sue. Beh - intervenni io - sar stato
molto peggio fare il concerto della settimana scorsa davanti a 5.000 persone!. E no - disse lui - questa stata l'emozione pi grande della mia vita!.

La Befana
adBefana
Alano
La

28

CRONACA

La
adBefana
Alano
ad Alano

(s.for.) Anche
Anchequestanno
questanno
la Befana
(s.for.)
la Befana
non
ha
mancato
allappuntamento
e
non
ha Anche
mancato
allappuntamento
(s.for.)
questanno
la Befanae
ha
visitato
tutti
gli
angoli
del
territorio
ha
tutti gli allappuntamento
angoli del territorio
nonvisitato
ha mancato
e
alanese,
accolta
ovunque
da
un bel
il 5 gennaio
ha portato
sorprese
dolci
a tutti iabambini
Campo, Colmiran
alanese,
accolta
da territorio
un bel
fal:fal:
il 5 gennaio
ha portato
sorprese
e dolci ae tutti
i bambini
Campo, a
Colmirano,
ha visitato
tutti gliovunque
angoli
del
Uson,
Alano
e
Fener,
il
6
gennaio
a
Balzan.
LAmministrazione
Comunale
di
Alano
nella
persona
dellassessore
Angelo
Uson,
Alano
e
Fener,
il
6
gennaio
a
Balzan.
LAmministrazione
Comunale
di
Alano
nella
persona
dellassessore
Ange
alanese, accolta ovunque da un bel fal: il 5 gennaio ha portato sorprese e dolci a tutti i bambini a Campo, Colmirano,
Zancaner
ringrazia
dalle
pagine
del
Tornado
le
pro
loco,
gli
alpini
e
tutte
le
associazioni
e
i
comitati
locali
che
hanno
conZancaner
- ringrazia
pagine
del Tornado
le pro loco,Comunale
gli alpini di
e Alano
tutte le- nella
associazioni
e i comitati locali
che hanno co
Uson, Alano
e Fener, ildalle
6 gennaio
a Balzan.
LAmministrazione
persona dellassessore
Angelo
tribuito
aamantenere
viva
questa
bella
tradizione.
Unloco,
ringraziamento
particolare
- precisa
- a Toni
SimioZancaner
-mantenere
ringrazia dalle
pagine
del bella
Tornado
le pro
alpini e tutte
le associazioni
e-iZancaner
comitati locali
che Kobe
hanno
contribuito
viva
questa
tradizione.
Ungliringraziamento
particolare
precisa
Zancaner
- a Toni
Kobe Sim
ni,
autore
dellartistica
scultura
inbella
legna
datadata
alleUn
fiamme
nel capoluogo,
e al -Ricci
che Bar
ha -offerto
ilKobe
brul
presso
la presso
tribuito
a mantenere
viva
questa
ringraziamento
precisa
Zancaner
ache
Toniha
Simioni,
autore
dellartistica
scultura
in tradizione.
legna
alle
fiamme
nelparticolare
capoluogo,
e alBar
Ricci
offerto
il brul
Casa
delledellartistica
Associazioni.
ni,
autore
scultura
in
legna
data
alle
fiamme
nel
capoluogo,
e
al
Ricci
Bar
che
ha
offerto
il
brul
presso
la
Casa delle Associazioni.
Casa delle
Associazioni.
Sopra:
alcune
immagini del passaggio della Befana ad Alano e a Fener. Sotto: una poesia della nostra abbonata Maria
Sopra:
alcune
immagini
passaggio della Befana ad Alano e a Fener. Sotto: una poesia della nostra abbonata Ma
Biz
dedicata
alla
Befana.deldel
Sopra:
alcune
immagini
passaggio della Befana ad Alano e a Fener. Sotto: una poesia della nostra abbonata Maria
Biz
dedicata
alla
Befana.
Biz dedicata alla Befana.

LL
riv
riv
la la
Befana
L
la
Befana
riv
Befana
di Maria Biz

di MariaMaria
Biz
Dopo che l vegnist al salvator, da nadal aldi
primo de lBiz
an l an pas de n gal.
Dopo che l vegnist al salvator, da nadal al primo de l an l an pas de n gal.
Dopo che l vegnist al salvator, da nadal al primo de l an l an pas de n gal.
Al sie genaro vien l epifania, che tute le feste para via.
Al sie genaro vien l epifania, che tute le feste para via.
Al sie'sto
genaro
vien come
l epifania,
che tute
feste para
via. la tien viva l arivo de la befana.
Anca
ano 2015,
i ani pasadi,
la le
comunit
christiana
Anca 'sto ano 2015, come i ani pasadi, la comunit christiana la tien viva l arivo de la befana.
ano 2015,
come
i aniche
pasadi,
la comunit
christiana la tien viva l arivo de la befana.
LAnca
na 'sto
tradision
vecia de
na volta,
se rinova
ano per volta;
L na tradision vecia de na volta, che se rinova ano per volta;
L na ...
tradision
vecia
de na volta,
se rinova
ano
alegria
festa... tuti
in compagna.
I seche
raduna,
e co an
pocper
de volta;
fantasia i se d da far.
alegria ... festa... tuti in compagna. I se raduna, e co an poc de fantasia i se d da far.
Vien
ingrum
an gran
de legne, cane
o cartoi, e
vien
rogo, iese
cod
l fuminanto
alegria
... festa...
tutimucio
in compagna.
I se raduna,
co pareci
an pocan
degran
fantasia
da far. i ghe d fogo.
Vien ingrum an gran mucio de legne, cane o cartoi, vien pareci an gran rogo, e co l fuminanto i ghe d fogo.
La
pora
veceta ...
la l che
la 'speta,
su n cane
cantono tuta
ingrum
a 'spetar an
de gran
eser condan;
Vien
ingrum
mucio
de legne,
cartoi,
vienapareci
rogo, e co l fuminanto i ghe d fogo.
La pora
veceta an
... lagran
l che
la 'speta,
su n canton
tuta
ingrum
'spetar de eser
condan;
la doneta no se tira indrio e su l rogo prega al bon dio de no farla tant patir parch no la vol de l tut morir.
la doneta
no se tira
su l rogo
prega su
al bon
dio de no
farla
tant patir
parch no
vol de
l tut morir.
La
pora veceta
... indrio
la le che
la 'speta,
n canton
tuta
ingrum
a 'spetar
delaeser
condan;
Che belesa 'sta buberata che verso al ciel la va glorificata, par far festa al banbinel che l vegnest do da l ciel.
Che
belesano
'stasebuberata
cheeverso
al cielprega
la va glorificata,
pardefarno
festa
al tant
banbinel
l vegnest
la
doneta
tira indrio
su l rogo
al bon dio
farla
patirche
parch
no la do
volda
del ciel.
l tut morir.
Far
onor a sta doneta la proloco de fener l don paneton e vin brul in quantit,
Far onor a sta doneta la proloco de fener l don paneton e vin brul in quantit,

Che belesa 'sta buberata che verso al ciel la va glorificata, par far festa al banbinel che l vegnest do da l ciel.

aa rinovar
che ogni
ogni ano
ano se
se presenta.
presenta.W
Wlalabefana!
befana!
rinovar 'sta
'sta ricorensa
ricorensa che

Far onor a sta doneta la proloco de fener l don paneton e vin brul in quantit,
a rinovar 'sta ricorensa che ogni ano se presenta. W la befana!

no,
elo
onmioo la

aria

29

CRONACA

Il Bar dae More ha riaperto


al Ponte di Vidor
di Silvio Forcellini
Dopo Nogar e Segusino, il Bar dae More ha riaperto i
battenti a Valdobbiadene, in via Erizzo, proprio
allimbocco del Ponte di Vidor, sulla sinistra. Lacrima, la
titolare, molto conosciuta anche nella nostra zona per
aver lavorato per un breve periodo alla Chiocciola di
Quero, lo ha inaugurato sabato 20 dicembre. Collabora
con Lacrima la segusinese Dorotea Franceschin, gi al
Barcht di Segusino e al Kiss Caf di Quero e
anchessa molto conosciuta dalle nostre parti. Chiuso il
marted, il Bar dae More osserva il seguente orario: luned-mercoled-gioved-venerd dalle 5.30 alle 21.00; sabato-domenica dalle 7.30 alle 22.00. A Lacrima e Dorotea, belle e simpatiche, laugurio di buon lavoro; al Bar dae More (e credo che Lacrima apprezzer particolarmente) laugurio che questo sia.. lultimo trasferimento!
Nella foto a sinistra, Lacrima allinterno del Bar dae More durante le festivit natalizie; in quella a destra, Dorotea.

Alano, la serata degli assaggi di prosecco


spostata al 21 febbraio
(S.C.) Contrariamente a quanto anticipato nel numero precedente del Tornado, la sesta edizione della serata degli assaggi di prosecco col fondo subir uno spostamento di data e avr luogo sabato 21 febbraio anzich sabato 7, sempre
alla Casa delle Associazioni di Alano.

TEATRO

30

ATTUALIT

COMUNE DI VALDOBBIADENE

Provincia di Treviso
Piazza Marconi, 1 31049 Valdobbiadene (TV) Codice fiscale 83004910267 Partita IVA 00579640269
BANDO DI SELEZIONE:

Orizzonti per una nuova cultura volontaria

La Regione Veneto ha indetto il bando Giovani, Cittadinanza attiva e Volontariato (Bando Regionale Giovani,
Cittadinanza Attiva e Volontariato -III annualit) per finanziare azioni che promuovano il volontariato e la
cittadinanza attiva dei giovani nelle realt locali. I comuni di Valdobbiadene, Vidor e Segusino, in partnership con
altri soggetti del territorio e tecnici, attraverso questo bando hanno ottenuto il finanziamento del Progetto Orizzonti per
una nuova cultura volontaria. I progetti Orizzonti Volontari I (anno 2012-2013) e Orizzonti Volontari II (anno 2013-2014)
hanno sostenuto e promosso per i giovani nuove forme di cittadinanza attiva e la sperimentazioni di percorsi di
volontariato allinterno di Servizi Comunali e Associazioni Locali. Il Progetto Orizzonti per una nuova cultura volontaria
si pone in continuit con le prime due edizioni e si pone i seguenti obiettivi:
creare un gruppo di giovani che, attraverso una formazione dinamica, rinnoveranno i significati dei termini
Volontariato e Cittadinanza Attiva;
rinnovare la vita pubblica e comunitaria attraverso esperienze sul campo: i giovani saranno attivi allinterno
delle attivit/realt presenti nei tre comuni;
essere presenza attiva e creativa in alcuni eventi dei tre comuni per raccontare come essere giovani cittadini e
giovani volontari.
Sulla base di queste finalit i comuni di Valdobbiadene, Vidor e Segusino
BANDISCONO
una selezione per il conferimento dellincarico a 10 volontari per lattuazione del Progetto dal titolo
Orizzonti per una nuova cultura volontaria.
TEMA DEL BANDO. I partecipanti al bando di selezione saranno chiamati a riflettere sul tema del volontariato giovanile
e sulla cittadinanza attiva. Per fare ci dovranno partecipare in modo attivo a tutte le fasi del progetto, come sotto
esplicitato. Ai giovani viene in particolar modo chiesto di valorizzare e condividere le proprie passioni, competenze e
idee durante tutto il corso del progetto. DESTINATARI. Il bando rivolto ad un massimo di 10 giovani: 5 residenti nel
comune di Valdobbiadene; 3 residenti nel comune di Vidor; 2 residenti nel comune di Segusino. I candidati
dovranno avere un et compresa tra i 18 e i 29 anni. Nello specifico i giovani destinatari possono essere:
studenti (giovani con meno di 25 anni di et, regolarmente iscritti ad un ciclo di studi presso l'Universit o istituto
scolastico di ogni ordine e grado;
cassintegrati, disoccupati, inoccupati;
stranieri regolarmente soggiornanti in Italia, in possesso di un permesso di soggiorno e disoccupati, inoccupati
o cassaintegrati.
I candidati selezionati parteciperanno: alla fase di formazione; alla fase di esperienza della pratica del volontariato
allinterno di attivit/servizi delle Amministrazioni Comunali e delle Associazioni di Volontariato locale nel periodo
febbraio settembre 2015; ad alcuni incontri di monitoraggio del proprio percorso; alla presenza in alcuni eventi dei tre
comuni per raccontare la propria esperienza.
RICONOSCIMENTO ECONOMICO. Per sostenere il percorso previsto un riconoscimento economico per una parte
delle ore che ciascun giovane dedicher alle attivit sopra esplicitate. Ogni candidato selezionato stipuler un contratto
dincarico di lavoro occasionale con lAmministrazione Comunale di Valdobbiadene. Lincarico prevede un
riconoscimento economico orario pari a 10,00 lordi. Si sottolinea che la natura del bando di favorire il volontariato
giovanile. Il riconoscimento economico ha valore di sostegno dei giovani che vogliono sperimentarsi in nuovi ruoli nella
comunit locale: non quindi una borsa lavoro. La commissione quindi ha scelto di riconoscere economicamente, per
il percorso di 100 ore operative, un corrispettivo pari a 60 ore ( 600,00 lordi pari a 450,00 netti). Il percorso sar
strutturato in 100 ore operative cos suddivise: formazione 8 ore; esperienza pratica 70 ore; incontri di monitoraggio 8
ore; presenza in particolari eventi 14 ore. La commissione giudicatrice valuter possibili percorsi diversamente
strutturati a seconda delle disponibilit dei servizi/realt del territorio e di particolari richieste dei giovani partecipanti.
MODALITA DI ISCRIZIONE . La domanda di iscrizione sar disposizione sul sito dei Comuni di Valdobbiadene, Vidor e
Segusino. La domanda di iscrizione deve essere consegnata all'ufficio protocollo del Comune di Valdobbiadene o
inviata via e-mail a servizi.sociali@comune.valdobbiadene.tv.it, entro le ore 13.00 di venerd 13 febbraio 2014. La
domanda di iscrizione dovr contenere il Curriculum Vitae del candidato ed eventuali attestati utili in sede di
valutazione, ed indicare la preferenza (non definitiva) verso uno dei seguenti ambiti: 1. Servizi sociali comunali
attivi durante il periodo marzo-settembre 2015; 2. le Associazioni di volontariato con sede a Valdobbiadene, Vidor e
Segusino che verranno individuate.
CONTATTI: Per informazioni contattare i seguenti recapiti:
Referente Comune di Valdobbiadene: Lisa Panazzolo-Tel.:0423/976812-mail:servizi.sociali@comune.valdobbiadene.tv.it
Referente del Comune di Segusino Serena Tieppo - Tel.: 0423/984460- mail: servizisociali@comune.segusino.tv.it
Referente del Comune di Vidor Serena Tieppo - Tel.: 0423/986440 - mail: servizisociali@comune.vidor.tv.i t

rinnovo
abbonamenti

Controlla il numero di scadenza del tuo


abbonamento. Lo trovi sulletichetta.
Eviterai di perdere qualche numero della rivista.

31

32

Zona industriale - 31040 Segusino (TV)


Tel. 0423.979282

DUE ESSE s.n.c.


di Stramare Nicola e Oscar
Via S. Rocco, 39 - 31040 SEGUSINO (TV)
Telefono e Telefax 0423.979344
Via della Vittoria - 32030 FENER (BL)
Telefono 0439.789470

ONORANZE
FUNEBRI

La libreria
del territorio
con sconti e promozioni tutto lanno

Orari libreria: da marted a sabato 9.00-12.30 e 15.00-19.00 - Luned chiuso

SIAMO APERTI ANCHE DOMENICA POMERIGGIO DALLE 15.00 ALLE 19.00

z.i. RASAI di Seren del Grappa (BL) - Via Quattro Sassi, 4


Tel. 0439.394113 - info@libreriaquattrosass.it

di Ferdinando Carraro
PITTORE RESTAURATORE
Via Roma - Quero (BL) - Cell. 339.2242637

Azienda Agricola

SIMIONI DAVIDE
VENDITA ORTAGGI
E FRUTTI DI BOSCO
Via della Vittoria, 15 - FENER
Cell. 392.6391164
seguici anche su facebook

ONORANZE FUNEBRI SPADA


VALENTINO

SPADA

MARMI E BRONZI CIMITERIALI


TRASPORTI NAZIONALI
ED ESTERI
CREMAZIONI - SERVIZIO 24 H

TEL. 0423 69054 - 348 5435137


SERVIZI FUNEBRI A PARTIRE DA 1.800
CON POSSIBILIT DI RATEIZZAZIONE
ACCORDI CON VISITE A DOMICILIO SU VOSTRA
RICHIESTA CON GARANZIA DI CONVENIENZA,
SERIET E PERSONALE QUALIFICATO

CONSEGNA A DOMICILIO

Via F. De Rossi, 16/C - ALANO DI PIAVE (BL)


Tel. 0439 776002 - 349 1466314

VIVAIO - PIANT E

di Mondin Duilio

Realizzazione e Manutenzione Giardini


Prati - Irrigazione - Potature
Via Feltrina - 32038 QUERO (BL) - Cell. 338.1689292
E-mail: mondingiardini@gmail.com - mondingiardini.blogspot.com