Sei sulla pagina 1di 4

Nome

Difetto

1. Noduli

Descrizione

Cause

I moduli sono delle


piccole
protuberanze
sferiche che
possono essere
presenti sulle
superfici delle
fusioni.

Sono generati
dalla presenza
di bolle daria
nel
rivestimento.

2. Fusioni
Una fusione
incomplete. incompleta quando
, durante la colata ,
la lega liquida non
riempie
completamente la
cavita della forma
refrattaria.

2.1
Insufficiente
fluidit della
lega : la lega
non stata
portata alla
corretta
temperatura di
colata ed
essendo troppo
fredda si
quindi
solidificata
prima di
riempire
completamente
la forma.
2.2
Insufficiente
pressione di
colata: la
pressione con
la quale la lega
stata spinta
nella forma
refrattaria non
era sufficiente.
2.3 Scorretto
impiego dei
perni di colata:
sono stati
impiegati perni
di colata troppo
sottili o diretti

Accorgimenti
Operativi per
evitare il
difetto
Eseguire la
miscelazione
sotto vuoto
del
rivestimento e
nellimpiego
della
vibrazione
durante la
messa in
rivestimento
del modellato.

Azioni per
leventuale
recupero

Note

La
lavorazione
con utensili
come le
frese.

La sostanza
deve essere
applicata in
spessore molto
sottile ed
asciugata prima
della messa in
rivestimento ,
altrimenti pu
provocare
irregolarit
superficiali
sulla fusione.

Portare la lega
ad una
temperatura
corretta per la
colata ,
distribuire un
adatta
pressione
sulla lega per
spingerla nella
forma
refrattaria.

Lavorazioni
di
saldatura
se
possibile.

in maniera
scorretta ,
oppure il
modellato non
stato
collocato
correttamente
nella forma
refrattaria.

3. Rugosit
superficiale
eccessiva.

Dopo lesecuzione
della fusione il
prodotto finale
presenta una
superficie esterna
con rugosit.

4. Sbavature.

Sottili estensioni
metalliche a forma
di lama. Nel
rivestimento si sono
formate delle
screpolature , nella
quali si infiltrata la
lega liquida.

5. Irregolarit
superficiali.

Il rivestimento non
entrato in intimo
e omogeno
contatto con il
modellato in cera.

2.4
Insufficiente
permeabilit
del
rivestimento: il
rapporto
polvere-liquido
e stato troppo
basso.
Eccessivo
riscaldamento
del
rivestimento o
troppo
prolungato ,
che hanno
determinato
una parziale
disgregazione
delle sue
superfici;
Riscaldamento
troppo rapido
della forma
refrattaria ,
oppure alla
presenza di pi
modellati in
cera troppo
vicini tra loro.

Mancato
impiego
dellagente
bagnante , al
non avere
miscelato sotto
vuoto il
rivestimento o
ad una
insufficiente

Portare la lega
ad una
temperatura
corretta per la
colata.

La
lavorazione
con utensili
come le
frese.

Prestare
attenzione nel
posizionare i
modellati in
cera sulla base
conica.
Eseguire
correttamente
il rapporto
acqua/polvere
del materiale
refrattario.

Lavorazioni
di
saldatura
se
possibile.

6. Incrinature
o cricche.

In certi casi sono


talmente estesi che
la fusione pu
essere facilmente
fratturata in pi
parti con la
semplice pressione
delle dita.

7. Porosit.

Le porosit sono
delle cavita pi o
meno irregolari , di
dimensioni e
localizzazione
variabili , che
possono essere
presenti nelle
fusioni. Questi
difetti si possono
dividere in 2 tipi :
1) Porosit
sotto
superficiali.
2) Porosit
profonde.
7.1. Porosit sotto
superficiali. Si
presentano come
delle concavit, a
volte profonde,
presenti nella
superfici delle
fusioni. Le porosit
pi comuni di
questo tipo sono le
cosiddette porosit
da pressione
posteriore o
porosit da
contropressione e si
manifestano come
delle concavit
presenti nella
superficie della
fusione opposta
allimboccatura del
canale di colata.

eliminazione
dei residui di
cera.
Esse possono
essere causate
da
contaminazioni
della lega
dovute a gas ,
con la
conseguente
perdita di
coesione tra i
grani della lega
stessa.
E quasi
impossibile
ottenere una
fusione
completamente
priva di
porosit.

7.2 Porosit
profonde. Queste
porosit si
presentano come
delle cavita situate
allinterno delle
fusioni , che
possono a volte
apparire durante la
rifinitura di queste
ultime. Le porosit
interne possono
essere suddivise nei
due gruppi
seguenti:
7.2.1 Porosit da
ritiro. Queste
porosit sono di
forma irregolare e
spesso la loro
configurazione
ricorda
laccrescimento
dendritico dei grani
della lega. Esse si
suddividono a loro
volta nei tipi
seguenti:
7.2.1.1. Porosit
da ritiro localizzato
7.2.1.2 Porosit
da ritiro.
7.2.2. Porosit
dovute a gas.
Queste porosit
sono di forma pi
regolare delle
precedenti , ed esse
hanno in genere
delle configurazioni
allincirca sferiche.
Possono a loro volta
essere suddivise nei
tipi seguenti:
7.2.2.1 Porosit a
foro di spillo ed
inclusioni di gas.
7.2.2.2 Porosit
sotto superficiali.