Sei sulla pagina 1di 2

GRUPPO RNS MARIA CONSOLATRICE

PARROCCHIA S.S. RESURREZIONE

1. Lincontro con Ges dovrebbe portare come frutto principale la


conversione: un cambiamento radicale della propria vita, pensare ed
agire secondo il pensiero di Ges. Purtroppo nel nostro gruppo di
preghiera non tutti i fratelli sono stati toccati da questo cambiamento.
Assenteismo nei gruppi di crescita, poco senso di appartenenza, non
obbedienza, sono alcuni dei problemi che stiamo cercando di
risolvere.
Il pastorale con i fratelli pi anziani di cammino ha maturato alcuni
propositi per ridare slancio al gruppo di crescita:
- Partire dal principio ripercorrere tutte le tappe del seminario di
vita nuova in chiave pi matura per giungere ad una nuova
effusione nello S.S.
- Ritiri mensili con relatori esterni
2. Guidati dallo S.S. ci vogliamo mettere al servizio della Chiesa e dei
fratelli i nostri carismi, diversi, ma tutti utili per ledificazione del
regno di Dio. Niente competizioni o gelosie tutti servitori inutili
dellunico Dio. Come condividere la grazia del battesimo nello
Spirito con gli altri fratelli? Abbiamo pensato di proporre al nostro
parroco di poter organizzare degli incontri con i nubendi e i ragazzi
post comunione, altri fratelli suggeriscono dei concerti di
evangelizzazione nel piazzale della parrocchia e nelle piazze
principali della citt.
3. La Parola di Dio sempre stata al centro dei nostri incontri sia di
lode che di catechesi. Al termine di ogni preghiera di lode si
commenta la parola e si richiama quella che il Signore ha ispirato la
volta precedente per comprendere la continuit. Anche nei momenti
di formazione il principio di ogni catechesi la Parola. Infatti
abbiamo sempre cercato di utilizzare il puf

4. Il R.n.S una corrente di Grazia nella Chiesa e per la Chiesa dove la


diversit dei carismi un dono. Nessuno deve credersi il pi
importante , tutti siamo necessari e lunico capo Ges Cristo. Per
mantenere larmonia e lunit, noi del pastorale abbiamo pensato di
far sentire maggiormente la nostra attenzione verso i fratelli:
-festeggiando gli onomastici, facendo piccoli pensierini nelle
ricorrenze pi importanti e aumentando i momenti di incontro.
5. Vogliamo annunciare lAmore di Dio a tutti gli uomini cercando di
arrivare in quei contesti pi difficili dove manca la speranza e dove
c bisogno damore come nei centri di accoglienza Caritas e nelle
famiglie in difficolt