Sei sulla pagina 1di 2

Classe media USA. La cura di Obama non migliorer le sue prospettive.

di Carlo Rossi

http://chiarodiluna-karl.blogspot.it/2015/01/classe-media-usa-la-cura-diobama-non.html

Nel suo recente discorso sullo stato dell' Unione Obama ha cercato di
riconquistare il favore della classe media. Ha promesso misure fiscali dirette
ad aumentare il prelievo sui super-ricchi per ridurlo sulle famiglie che
lavorano, rendere gratuita in alcuni casi l' universit e allargare la copertura
del welfare.
Sarah Palin su Facebook ha cos commentato le parole di Obama:
"Mr. President, if you truly care about equality and fairness, give us a sensible
flat tax".
" The middle class needs good paying jobs that can sustain a family. No
American should be stuck in a entry level minimum wage job for their entire
life. We want Americans to climb the economic ladder, not get stuck on the
first rung. To create those good paying jobs, we need to address the problems
standing in the way of job creation. We need to replace job-killing legislation
like Obamacare, which has failed on every level by making health care more
expensive for average".
La rivoluzione tecnologica e una globalizzazione che non si estesa alle
regole e alle istituzioni hanno ridotto le occasioni di lavoro, guadagno e
ascesa sociale per le classi medie dei paesi che per primi hanno raggiunto un
diffuso benessere economico.
La politica economica di Obama non ha davvero arrestato questo declino
strutturale. Il tasso di partecipazione alla forza lavoro non cos basso da
tanti anni. I nuovi posti di lavoro, creati soprattutto nel settore della
ristorazione, del commercio e dell' assistenza sanitaria, sono spesso di bassa
qualit e con modesta retribuzione.
Per invertire la rotta occorrono interventi strutturali capaci di ripristinare
adeguati fattori di crescita: capitale umano (competenze tecnico-scientifiche

e matematiche),istituzioni economiche, investimenti privati, pressione fiscale,


stimoli all' impegno personale.
I provvedimenti proposti da Obama vanno nella direzione giusta? No. Per
essere buoni consumatori in un sistema sostenibile e vitale bisogna essere
buoni produttori. Grazie a Obama gli appartenenti alla classe media potranno
e vorranno essere migliori produttori? Di nuovo no.