Sei sulla pagina 1di 1

Dal sito http://www1.autistici.org/amprodias/psichedelia.

htm

Linfluenza delle sostanze sui centri energetici


Il centro psichico frontale collegato alle ghiandole pituitaria (ipofisi) e pineale (epifisi),
sulle quali agiscono con forza le droghe, stimolandone la secrezione. Queste ghiandole
sono collegate al centro psichico coronale, lo stimolo di queste accresce la corrente
energetica che passa fra corpo eterico e fisico. Le sostanze aumentano la pressione sulle
cellule del corpo, che a loro volta sono costrette ad accelerare la propria attivit per
liberarsi dall'improvvisa pressione: con questo processo le cellule, rese pi dinamiche,
fanno aumentare le frequenze vibratorie mettendole in armonia con quelle superiori dei
piani soprafisici. La medianit dipendente dal diencefalo e le ghiandole a secrezione
interna epifisi ed ipofisi. Il centro frontale, operante sulla pituitaria e la parte sottostante
del cervello, concerne le facolt della mente quali il ragionamento scientifico, il pensiero
filosofico, la volont; sviluppa la chiaroveggenza, sveglia la capacit di visualizzare e
dominare le forze mentali ed astrali. Il centro sopracranico, o coronale, opera sulla
pineale e la corteccia cerebrale; il pi spirituale dei sette centri principali e concerne
l'audizione chiaroveggente. Gli psichedelici operano su questi centri.
Estratti da Tommaso Palamidessi, Metapsichica e spiritismo pratico - Archeosofica

www.antipodiedizioni.com