Sei sulla pagina 1di 3

INPS: domande di riconoscimento

dello svolgimento di lavori usuranti


entro il 1 marzo 2015
LInps, con il messaggio n. 9963 del 30 dicembre 2014 , fornisce le istruzioni
per la presentazione, entro il 1 marzo 2015, delle domande di
riconoscimento dello svolgimento di lavori particolarmente faticosi e
pesanti, con riferimento ai soggetti che perfezionano i prescritti requisiti
nellanno 2015.
La domanda, intesa ad ottenere il riconoscimento dello svolgimento di lavori
particolarmente faticosi e pesanti, pu essere presentata anche da
lavoratori dipendenti delle Gestioni dipendenti privati e pubblici e che
hanno svolto detti lavori e che raggiungono il diritto alla pensione di
anzianit con il cumulo della contribuzione versata in una delle
Gestioni Speciali dei lavoratori autonomi secondo le regole previste per
dette Gestioni Speciali.
Lavoratori impegnati in mansioni particolarmente usuranti; lavoratori
addetti alla cosiddetta linea catena; conducenti di veicoli adibiti a
servizio pubblico di trasporto collettivo.
Le categorie di lavoratori destinatari del beneficio in parola, che maturano i
requisiti nel 2015, possono conseguire il trattamento pensionistico ove in
possesso di unanzianit contributiva di almeno 35 anni e, se lavoratori
dipendenti, di unet minima di 61 anni e 3 mesi, fermo restando il
raggiungimento di quota 97,3, se lavoratori autonomi, di unet minima di 62
anni e 3 mesi, fermo restando il raggiungimento di quota 98,3.
Lavoratori notturni
Lavoratori a turni
1) OCCUPATI PER UN NUMERO
SUPERIORE A 78 ALLANNO

DI

GIORNI

LAVORATIVI

PARI

Per detta categoria di lavoratori sono richiesti i requisiti generali previsti per i
lavoratori impegnati in mansioni particolarmente faticose e pesanti.
2) OCCUPATI PER UN NUMERO DI GIORNI LAVORATIVI DA 64 A 71
ALLANNO
Federazione Lavoratori Funzione Pubblica Cgil di Roma e del Lazio
Via Buonarroti, 12 - 00185 ROMA
Tel. 06468431 Fax: 064684360
e-mail: fp@lazio.cgil.it
sito Internet: www.fpromalazio.it

I lavoratori appartenenti a tale categoria, che maturano i requisiti nel 2015,


possono conseguire il trattamento pensionistico ove in possesso di unanzianit
contributiva di almeno 35 anni e, se lavoratori dipendenti, di unet minima di
63 anni e 3 mesi, fermo restando il raggiungimento di quota 99,3, se lavoratori
autonomi, di unet minima di 64 anni e 3 mesi, fermo restando il
raggiungimento di quota 100,3.
3) OCCUPATI PER UN NUMERO DI GIORNI LAVORATIVI DA 72 A 77
ALLANNO
I lavoratori appartenenti a tale categoria, che maturano i requisiti nel 2015,
possono conseguire il trattamento pensionistico ove in possesso di unanzianit
contributiva di almeno 35 anni e, se lavoratori dipendenti, di unet minima di
62 anni e 3 mesi, fermo restando il raggiungimento di quota 98,3, se lavoratori
autonomi, di unet minima di 63 anni e 3 mesi, fermo restando il
raggiungimento di quota 99,3.
Lavoratori notturni che prestano attivit per periodi di durata pari
allintero anno lavorativo
Per tale tipologia di lavoratori sono richiesti i requisiti generali previsti per i
lavoratori impegnati in mansioni particolarmente faticose e pesanti, di cui al
punto 2.1.
Precisazioni relative ai lavoratori notturni
Il comma 7 dellarticolo 1 del decreto legislativo n. 67 del 2011 prevede che,
per i lavoratori che prestano attivit per un numero di giorni lavorativi allanno
sia da 64 a 71, sia da 72 a 77, si applica il beneficio previsto per lattivit svolta
per il periodo di tempo pi lungo nellambito del periodo dei 7 anni negli ultimi
10 anni di attivit lavorativa.
Il medesimo comma 7 disciplina, altres, i casi in cui il lavoratore notturno, che
presta attivit in turni per un numero di giorni inferiori a 78 lanno, abbia svolto
anche una o pi delle seguenti attivit:

lavoratori impegnati in mansioni particolarmente usuranti;


lavoratori addetti alla cosiddetta linea catena;
conducenti di veicoli adibiti a servizio pubblico di trasporto collettivo;
lavoratori che svolgono attivit notturna per un numero di giorni allanno
pari o superiore a 78;
lavoratori notturni che prestano attivit per almeno tre ore nellintervallo
tra la mezzanotte e le cinque del mattino per periodi di durata
pari allintero anno lavorativo.

In questultimo caso si applica il beneficio previsto per i lavoratori che abbiano


prestato attivit in turni inferiori a 78 giorni lanno solo se, prendendo in
Federazione Lavoratori Funzione Pubblica Cgil di Roma e del Lazio
Via di S.Basilio, 51 - 00187 ROMA
Tel. 06468431 Fax: 064684360
e-mail: fp@lazio.cgil.it
sito Internet: www.fpromalazio.it

considerazione il periodo complessivo in cui sono state svolte le predette


attivit, il lavoro da turnista con meno di 78 notti sia stato svolto per un
periodo superiore alla met.
Roma , 8 Gennaio 2014
p. la FP CGIL Roma e Lazio
Sergio Bussone

Federazione Lavoratori Funzione Pubblica Cgil di Roma e del Lazio


Via di S.Basilio, 51 - 00187 ROMA
Tel. 06468431 Fax: 064684360
e-mail: fp@lazio.cgil.it
sito Internet: www.fpromalazio.it

Interessi correlati