Sei sulla pagina 1di 2

Lezione di fisica del giorno 24/11/2014

Oggi parleremo soprattutto di FENOMENI ONDULATORI:


Essi sono fenomeni diversi da tutti gli altri fenomeni meccanici studiati fin
qua poich i fenomeni ondulatori sono propagazioni di energia senza che
vi sia uno spostamento globale di materia, ma solo locale; anche una
macchina si sposta portando con s energia ma questa energia si sposta
assieme alla massa, invece le onde non usano alcun mezzo per il trasporto
di energia ed inoltre esse si spostano con una certa velocit (onde
sismiche, sonore) che varia a seconda del tipo di onda;
Lesempio pi usato per descrivere un fenomeno ondulatorio la corda
vibrante:

Supponete di avere una corda di lunghezza complessivamente L (asse x)


con un capo legato al muro e ponete laltro capo in oscillazione tramite
un movimento della mano: avrete che la corda globalmente non si sposta,
infatti, rimarr attaccata al muro, ma avrete delle perturbazioni o
oscillazioni locali dove a diversi istanti di tempo t (t1, t2, t3) il punto P
cambia la sua posizione (P1, P2, P3), variando nel tempo la sua ascissa,
quindi il punto P ha localmente cambiato la sua coordinata y ma non c
stato alcuno spostamento globale di materia, per abbiamo queste
perturbazioni, dove al variare del tempo il punto P si sposta localmente e
di conseguenza, sempre al variare del tempo, si sposter pure lenergia
potenziale immagazzinata in tale punto;

Usando gli assi cartesiani e ponendo in relazione spazio e tempo tramite


gli assi x e y, possiamo determinare una FUNZIONI DONDA, cio come
varia nel tempo la posizione lungo y di un punto P che si trova a
coordinata x misurata lungo la corda.
Funzione donda Implicita

/ Esplicita