Sei sulla pagina 1di 17

PRONTUARIO PER LEDILIZIA

Tratto da: SALVATEMPO, Prontuario per lEdilizia - DEI Tipografia del Genio
Civile

Dimensionamenti strutturali
Regola per il calcolo ad occhio
Ecco una regola pratica per il dimensionamento strutturale. I dati che si otterrano, ovviamente, sono di larghissima massima e dovranno essere verificati analiticamente con metodi di calcolo pi precisi.
s=l:k
dove:
s spessore trave
l luce netta
k coefficiente che varia a seconda dei tipi strutturali (cfr. paragrafi seguenti)

Travi appoggiate

1
Il coefficiente pu variare da 10 a 24. Per luci limitate, di qualunque materiale sia la trave
(ferro, legno, calcestruzzo) il coefficiente pu essere uguale a 20.
Esempio: Trave lunga 400 cm avremo s = 400/20 = 20 cm.

Pilastri
Il coefficiente di un pilastro pu
variare da 20 a 35.
Una media pi che accettabile 24.
Esempio: Colonna alta 400 cm
avremo s = 600/24 = 25 cm.

l
s

segue: Dimensionamenti strutturali


Travi a sbalzo

l/3

l
Lo sbalzo ottimale , in genere di 1/3 della luce della trave

Esempio: Trave appoggiata l = 400 cm avremo l/3 = 400/3 = 135 cm.

Capriate

l
Il coefficiente pu variare da 4 a 12. Il coefficiente pi basso vale per strutture pesanti o con
carichi concentrati. Un buon coefficiente 8.
Esempio: Capriata lunga 2.000 cm avremo s = 2.000/8 = 250 cm.

Solette armate
Il coefficiente pu variare da 20 a 35. Un buon valore medio 24.
Esempio: Soletta con luce 600 cm avremo s = 600/24 = 25 cm.

Formule geometriche
ELEMENTO

AREA

PERIMETRO

Triangolo

A = bh/2

P=a+b+c

h
b

Quadrato

A = ab

P = 4a

a
b

Rettangolo

A = ab

P = 2a + 2b

a
b

Parallelogramma A = bh

P = 2a + 2b

h
b
c

Trapezio

A = h(b+c)/2

P=a+b+c+d

h
b

Poligono regolare A = n(ba)/2


n lati

P = na

a
b

Cerchio

A = r

P = 2 r

Settore circolare

A = ar/2= r/360

P = 0,01745 r

Segmento
circolare

A = (r/2)[(/180)-sin] c = 2r(sin/2)

Ellisse

A = a b

P=

Parabola

A = 2a b/3

P = b [1+(8a/3 b)]

2(a+ b)

a
c

b
a

a
b

ELEMENTO

SUPERFICIE

VOLUME

Cubo

S = 6a

V = a

Parallelepipedo

S = 2 ab + 2 ac +2 bc

V = abc

Sfera

S = 4 r

V = 4 r/3

b
ac

V = 4 abc /3

Ellissoide

Cilindro

S = 2 r + 2 rh

V = rh

Cono

S = [ r (h + r)]
+ r = ( ra) + r

V = ( rh)/3

h
r

Paraboloide

V = rh/2

Spazi dUso
tavolo 3 posti

poltrona singola

poltrona 2/3 posti

pranzo
letto singolo

letti singoli
letto singolo

letto matrimoniale

Microclima

Prezzi Tipologie Edilizie


EDILIZIA RESIDENZIALE DI TIPO MEDIO
Edificio a torre
Tempi: 15 mesi
/m
856,00

S.l.p.
2.961 m

/m
259,00

V.
9.771 m3

Edificio unifamiliare
Tempi: 10 mesi
/m
912,00

S.l.p.
798 m

/m
276,00

V.
2.633 m

Edificio residenziale multipiano


Tempi: 19 mesi
/m
1.072,00

S.l.p.
3.420 m

/m
224,00

V.tot.
16.400 m

EDILIZIA RESIDENZIALE DI TIPO MEDIO


Villa singola di pregio
Tempi: 15 mesi
/m
1.265,00

S.l.p.
239 m

/m
383,00

V.
789 m

Edificio residenziale pluripiano


Tempi: 20 mesi
/m
1.042,00

S.l.p.
5.566 m

/m
347,00

V.
16.698 m

Recupero ad uso abitativo di


sottotetto di stabile situato
in area centrale
Tempi: 11 mesi
/m
1.614,00

S.l.p.
520 m

/m
742,00

V.
1.132 m

Campionatura MARMI
Marmi beige

AURISSINA FIORITA

BRECCIA AURORA

BRECCIA ONICIATA

BRECCIA PERNICE

DAINO REALE

PERLATO ROYAL

PERLATO SICILIA

REPEN CLASSICO

SERPEGGIANTE KF

TRANI FIORITO

TRAVERTINO ONICIATO TRAVERTINO ROMANO


CHIARO

TRAVERTINO ROMANO
SCURO

TRAVERTINOTOSCANO
CHIARO

TRAVERTINOTOSCANO
SCURO

TRAVERTINO SILVER

Marmi grigi

BARDIGLIO IMPERIALE
CHIARO

BARDIGLIO NUVOLATO
APUANO

BASALTINA

CALACATTA BLACK

CALACATTA GRIGIO
ORO

CIPOLLINO APUANO
GRIGIO

FIOR DI BOSCO

GRIGIO FIORITO
TIMAU

GRIGIO CARNICO

GRIGIO GARFAGNANA

GRIGIO REALE

NOISETTE FLEURY
GRIGIO

PALISSANDRO
NUVOLATO

PORFIDO DI
ALBIANO

SERIZZO
VALMALENCO

SIENITE BALMA

Campionatura LEGNI

ABETE BIANCO

ABETE ROSSO

ACACIA

ACERO EUROPEO

ACERO AMERICANO

AFRORMOSIA

AMARANTO

BETULLA
AMERICANA

BETULLA EUROPEA

CABREUVA

CASTAGNO

CEDRO ROSSO

CILIEGIO

CIPRESSO

DOUGLAS

EBANO AFRICANO

EBANO ASIATICO

EUCALIPTO

FAGGIO AMERICANO

FAGGIO EUROPEO

FRASSINO
AMERICANO

FRASSINO EUROPEO

MERANTI

IP

IROKO

JATOB

LARICE

MERBAU

MOGANO AFRICANO

MOGANO
AMERICANO

MUTENYE

NIAGON

Le principali essenze arboree dei boschi italiani


CASTAGNO (Castanea sativa)
Altezza: albero longevo, alto in media dai 15 ai 20
metri, pu raggiungere dimensioni anche di 30-35 m
e 6-8 m di circonferenza
Portamento: fusto eretto, robusto e tozzo, si ramifica
presto a costituire una cima vigorosa, ampia ed
espansa
Corteccia: liscia, brillante, di colore bruno-rossastro,
col tempo diviene grigio ulivaceo
Foglie: caduche di forma ellittico-lanceolata, dentate
ai bordi, con apice acuminato, base leggermente cuneata, da 8 a 20 cm in lunghezza e da 3 a 6 cm in larghezza.
Habitat: pianta un tempo molto coltivata nelle regioni
montuose temperate fra i 300 e i 1000-1200 m s.l.m,
a seconda della latitudine della zona di impianto.

CERRO (Quercus cerris)


Altezza: fino a 35 m
Portamento: profilo alto ed espanso con chioma ovale, allungata, mediamente compatta, grande e scuro
a rapida crescita
Corteccia: brunastra fessurata e ruvida
Foglie: alterne, con margini lobati, ruvide, verde scuro e lucide sulla pagina superiore
Habitat: fascia di vegetazione compresa tra i boschi
collinari, dominati da roverella e carpino e le faggete
montane. Sporadico in Italia settentrionale, diffuso in
vaste cerrete ad alto fusto in Italia centrale e meridionale

COCCIFERA (Quercus coccifera)


Altezza: piccolo albero di 4-6 al massimo 10 m, o
spesso un arbusto di 2 m , sempreverde, specie piuttosto longeva
Portamento: contorto e ramificato molto presto raramente in forma di alberello, tendenzialmente glabro,
con pochi peli radi sparsi solo nei rametti del primo
anno
Corteccia: grigia e liscia nella parte alta e finemente
fessurata e squamata nella parte inferiore del fusto
Foglie: persistenti per pi di un anno, sono rigide a lamina spessa di forma ellittica od ovate a base cordata
od arrotondata.
Habitat: in Italia si trova in Sardegna, in Sicilia, Basilicata, Puglia e isole adriatiche

FAGGIO (Fagus sylvatica)


Altezza: dai 15-20 m fino ai 30-35 m
Portamento: chioma massiccia, molto ramificata e
con fitto fogliame
Corteccia: grigia spesso con macchie biancastre, si
mantiene di solito liscia e sottile
Foglie: ovali disposte sul ramo in modo alterno, lucide su entrambe le facce, con margine ondulato, cigliato da giovani. In autunno assumono una caratteristica colorazione arancio o rosso-bruna
Habitat: diffuso sulle Alpi e sugli Appennini, dove
forma boschi puri o misti, oltre i 1500 m s.l.m.

FARNETTO (Quercus frainetto)


Altezza: raggiunge i 30 m e oltre un metro di diametro del tronco a maturit; pu arrivare eccezionalmente anche a 40 m nelle migliori condizioni di fertilit in boschi a struttura equilibrata
Portamento: slanciato e maestoso, espanso e tondeggiante con chioma pi densa molto longeva
Corteccia: dapprima grigiastra, liscia e poco rugosa,
dopo brunastra e fittamente solcata squamosa
Foglie: sono tardivamente caduche, alterne a profilo
obovato
Habitat: specie europeo-sud orientale, occupa anche l'Anatolia settentrionale; in Europa si trova in Bosnia, Albania, Macedonia, Bulgaria e Grecia. In Italia
si trova al centro in Toscana nella Maremma, ma diventa sempre pi frequente dal Lazio alla Calabria

FARNIA (Quercus robur)


Altezza: dai 25 ai 40 m, eccezionalmente 50 m
Portamento: fusto diritto e robusto, maestoso ed elegante, chioma espansa molto ampia e rami che, con
il passare del tempo, diventano sempre pi massicci,
nodosi e contorti, molto ampia di forma globosa ed irregolare
Corteccia: liscia ed opaca, di colore grigio-bruno
pallido e fessurata in piccole placche
Foglie: lunghe dai 7 ai 14 cm, decidue, alterne, glabre, di forma obovata con margini lobati, da 4 a 7 lobi
per lato
Habitat: cresce comunemente nelle aree europee
continentali, spesso in boschi, spingendosi sino ad
un'altitudine di 800-1000 m, in grado di adattarsi a diversi tipi di terreno