Sei sulla pagina 1di 1

Esercizio N°2 compito sociale

La sociologia nasce nella seconda metà dell’800,ed è la scienza che studia le strutture sociali, le loro
organizzazioni, le norme ed i processi che uniscono le persone non solo come individui ma come
membri di associazioni, gruppi ed istituzioni.
Secondo il sociologo frazer la nostra società si è dedicata soprattutto allo studio dei fenomeni
naturali trascurando lo studio dell’uomo e tutto ciò che lo circonda. Tale situazione ha provocato
quindi una non conoscenza dell’uomo stesso e di conseguenza,anche una non conoscenza delle
civiltà successive alla nostra. Frazer sottolinea che la poca conoscenza di noi stessi causa delle
difficoltà nel relazionarsi agli altri e quindi anche ad una scarsa integrazione nella società.
Secondo il sociologo Durkaime il rito è molto importante in quanto permette l’integrazione nella
società e quindi l’appartenenza ad una cultura. Quando il sociologo parla di “solidarietà organica”
intende dire che la società per essere tale deve essere unita compatta e solidale per funzionare in
modo equo. La civiltà moderna e una civiltà dove la razionalità prevale quasi su tutto e dove l’uomo
si affida sempre più alla ragione. Nonostante questo nella nostra società però e possibile trovare
spazio per i simboli,che sono alla base della formazione sociale e mezzo attraverso il quale l’uomo
rappresenta la realtà. Lo studio dei simboli è fondamentale poiché ogni civiltà attribuisce un diverso
significato sviluppando quindi in ogni individuo il senso di appartenenza alla propria cultura
assicurando l’integrazione sociale.
I maggiori esponenti dell’antropologia simbolica sono Turner e Geerz. Turner sostiene che il
significato di un determinato simbolo avvenga in modo collettivo,Geerz invece afferma il contrario
dicendo che il significato di un determinato simbolo avviene in modo individuale.
Per spiegare il passaggio che avviene dal pensiero magico a quello razionale Auguste Comte spiega
come la sociologia fosse allo stesso tempo conoscenza e strumento di gestione della società sulla
base di criteri di natura tecnico-scientifica.
Comte si propose di spiegare il concetto di credenza comune mediante la sua famosa teoria dei 3
stadi:stadio teologico(corrisponde allo stadio primitivo),stadio metafisico(attribuire un fenomeno a
qualcos’altro),stadio positivo(corrisponde allo stadio contemporaneo) è la capacità di
conoscere e spiegare (pensiero razionale).
Sassone Michela IVAs