Sei sulla pagina 1di 18

Cornelis Théodorus Marie Van Dongen nacque il 26

gennaio 1877 a Rotterdam in Olanda, frequentò


L'Accademia Reale di Belle Arti. Inizialmente sarà
attratto dall'opera di Van Gogh dipingendo fattorie,
paesaggi mulini, ecc. Illustrerà nel 1895 un libro di
Brusse e collaborerà al quotidiano Rotterdamsche
Niewsblad.

Nel luglio del 1897 si trasferì a Parigi come molti altri


artisti europei prima e dopo di lui attratti dal clima di
ricerca più libero e ricco di opportunità. Per
sopravvivere collaborò con molte riviste satiriche come
Frou Frou, Le Rabelais, Le Rire, L’indiscret, Gil Blas, e
L'Assiette au Beurre, per quest'ultima illustrerà nel
1901 interamente il numero 30 che presentiamo qui.

In questo periodo visse in ristrettezze economiche e si


legò agli ambienti politici e artistici anarchici. Espose in
seguito insieme ad altri artisti in molte gallerie private e
al Salon d'Automne venendo notato dal critico d'arte e
giornalista anarchico Félix Fénéon che lo fece entrare a
La Revue Blanche. Conobbe così anche Derain e
Vlaminck legandosi così al movimento dei Fauves da cui
si allontanerà nel 1910 per legarsi al movimento
impressionista Die Brücke.
[Traduzione di Massimo Cardellini]

Link all'opera tradotta:

Petite Histoire pour petits et grands enfants