Sei sulla pagina 1di 2

PRASSI ESECUTIVA E REPERTORIO DEL PIANOFORTE JAZZ

Docente Piero Gaddi


I anno
Sviluppo tecnico:
eventuale correzione della postura, sviluppo dell'articolazione a mano ferma e con estensioni,
rilassatezza delle spalle e del braccio, uso delle cadute e loro applicazione al fraseggio, scale
maggiori e minori a pi ottave (a sedicesimi, a terzina, swingate) e la scala cromatica. Arpeggi
maggiori e minori a pi ottave. Esecuzione degli studi del Neue Jazz Parnass vol.I di Manfred
Schmitz (fino al n.40 circa).
Tecniche di accompagnamento:
realizzazione armonica di brani del repertorio jazzistico con 3a e 7a con e senza aggiunta del basso
(in 2), accompagnamento con 5e e 7e al basso, realizzazione di armonia a tre parti (3a e 7a pi
una tensione) nelle tonalit pi comuni, realizzazione di una linea di basso in due su vari brani di
stile differente del repertorio jazzistico, conoscenza e uso degli elementi ritmici essenziali per la
realizzazione di un accompagnamento a due mani in stile Swing (basso in 2) e Bossa Nova.
Introduzione al basso in quattro, primi esercizi e semplici realizzazioni.
Conoscenza e interpretazione del repertorio:
Lettura, realizzazione e interpretazione ritmica ed epressiva di brani semplici del repertorio
jazzistico (Standard e Ballad) o di derivazione neroamericana o sudamericana su pentagramma
singolo (Realbooks) con relativa conoscenza delle sigle e su pentagramma doppio gi arrangiate
(ABRSM jazzpiano vol. III, IV, V, Jazz Club Piano solos e simili).
Letture a prima vista dei pi semplici brani tratti dai Realbooks.
Improvvisazione
Improvvisazione sulla struttura del blues con l'uso della scala blues. Applicazione delle scale
maggiori e minori alle progressioni II-V-I. Buon orientamento sulle strutture armoniche di semplici
brani di repertorio ed improvvisazione con l'utilizzo di linee ricavate dagli arpeggi e con
l'applicazione delle scale maggiori e minori. Studio e applicazione dei pi elementari pattern digitali
alle progressioni II-V-I su arpeggi e scale maggiori. Improvvisazione su semplici brani modali.
II anno
Sviluppo tecnico e ritmico:
Applicazione alle scale maggiori e minori di pattern ritmici e di accentuazioni polimetriche. Le scale
blues, le scale pentatoniche, le esatonali a pi ottave, scale bebop e risoluzione dei problemi di
diteggiatura. Conoscenza dei modi che derivano dalla scala maggiore. Arpeggi per quarte.
Esecuzione degli studi del Neue Jazz Parnass vol.I di Manfred Schmitz (selezione di una decina
dal n.40 al n.80)
Tecniche di accompagnamento:
Realizzazione di armonie a tre parti (3a e 7a pi una tensione) su brani e in tonalit complesse. Il
basso in quattro (Walking) su brani di media difficolt. Armonizzazione a quattro voci, sia con una
sola mano che due voci per ogni mano. Gli elementi fondamentali dello Stride piano. L'uso degli
ostinati.
Conoscenza e interpretazione del repertorio:
Lettura, realizzazione e interpretazione ritmica ed epressiva di brani di media difficolt del
repertorio jazzistico o di derivazione neroamericana o sudamericana su pentagramma singolo
(Realbooks) e su pentagramma doppio gi arrangiate (All-Star Piano Solos di J. Progris, Ragtime di
Joplin, etc. )
Letture a prima vista di brani di media difficolt tratti dai Realbooks
Improvvisazione
Buon orientamento sulle strutture armoniche di brani di repertorio di media difficolt ed
improvvisazione con l'utilizzo di linee ricavate dagli arpeggi (e dalle loro estensioni) e con
l'applicazione delle scale maggiori e minori, blues, pentatoniche, modi. Studio e applicazione di
pattern digitali pi complessi alle progressioni II-V-I e ad altre semplici cadenze. Slittamenti
cromatici, aggiramenti, sostituzione di tritono.

Esecuzione (ed analisi) di soli trascritti di grandi jazzisti del passato e del presente. Studio ed
esecuzione delle pi semplici tecniche per la realizzazione di introduzioni pianistiche
III anno
Sviluppo tecnico e ritmico:
I modi alterati (derivati dalla scala minore melodica) e le scale diminuite su pi ottave.
Applicazione alle stesse di pattern ritmici vari anche con accentuazioni polimetriche. Arpeggi a pi
ottave di accompagnamento con la mano sinistra. Esecuzione degli studi del Neue Jazz Parnass
fine del vol.I ed inizio del vol.II di Manfred Schmitz.
Tecniche di accompagnamento:
Armonizzazione a quattro voci, sia con una che tra le due mani su brani complessi. Quartali a tre
e quattro parti. Il basso in quattro (Walking) su brani difficili. I So what chords. Avanzamento
nello stile Stride piano. Realizzazione di accompagnamenti basati su arpeggi a pi ottave.
Realizzazione pratica e uso dell'armonizzazione a blocchi, Spread e triadi estratte. Realizzazione di
un brano a tre parti: basso, accordi, melodia su brani di differente stile (jazz, latin, funky...)
Conoscenza e interpretazione del repertorio:
Lettura, realizzazione e interpretazione ritmica ed epressiva di brani di difficili del repertorio
jazzistico, con particolare riferimento ai temi bebop, cooljazz, jazzrock o di altra derivazione
neroamericana o sudamericana su pentagramma singolo (Realbooks) e su pentagramma doppio
gi arrangiate (All-Star Piano Solos di J. Progris, brani dal repertorio di Jelly Roll Morton, di Art
Tatum etc.). Esecuzione di trascrizioni di realizzazioni tematiche di grandi pianisti jazz.
Letture a prima vista di brani difficili tratti dai Realbooks
Improvvisazione
Buon orientamento sulle strutture armoniche di brani di repertorio complessi ed improvvisazione
con tutte le scale e le tecniche studiate, sia in piano solo che con accompagnamento di altri
strumenti o basi.
Realizzazione di introduzioni pianistiche su brani di repertorio
Esecuzione (ed analisi) di trascrizioni di celebri solo di grandi jazzisti del passato e del presente
PROGRAMMI d'ESAME
I anno
Esecuzione di almeno uno dei primi studi del Neue Jazz Parnass vol.I di Manfred Schmitz o brani
dell'ABRSM jazzpiano (vol. III, IV) tra quelli studiati durante l'anno
esecuzione di almeno un brano semplice del repertorio jazzistico tratto dai Realbooks (Standard,
Ballad, Bossanove..) in piano solo o con accompagnamento con relativa improvvisazione
II anno
Esecuzione di almeno due brani tra gli studi dal n.40 all'80 del Neue Jazz Parnass vol.I di
Manfred Schmitz o del All-Star Piano Solos di J. Progris o simili
esecuzione di due brani di media difficolt del repertorio jazzistico tratti dai Realbooks in stili
differenti, in piano solo o con accompagnamento, almeno uno di questi con relativa
improvvisazione
Esecuzione di una trascrizione di un tema o di un solo (anche parziale) eseguita da un grande
pianista del passato
Lettura a prima vista di un brano siglato semplice tratto dai Realbooks
III anno
Esecuzione di almeno due brani tra gli studi dell'ultima parte del Neue Jazz Parnass vol.I di
Manfred Schmitz o dell' All-Star Piano Solos di J. Progris o simili
esecuzione di due brani difficili del repertorio jazzistico tratti dai Realbooks in stili differenti, in
piano solo o con accompagnamento, con relativa improvvisazione
Esecuzione ed analisi di almeno un solo di un grande pianista del passato
Lettura a prima vista di un brano siglato di media difficolt tratto dai Realbooks