Sei sulla pagina 1di 2

Risposta numero1

I riferimenti bibliografici sono i seguenti Autore ALDO


SANDULLI "il procedimento amministrativo e la teoria del big
rip" in giornale di diritto amministrativo 11/ 2009 da pagina
1133 a pagina 1137

Risposta numero 2

La genesi storica della legge 241 non è il prodotto di una


stagione politca ne il risultato di una spinta interna dell'
apparato amministrativo ne tantomeno l' effetto dell' azione
del consiglio di Stato bensì essa è stata generata dalla
scienza amministartiva attraverso l' azione della
commissione Nigro operativa a partire dai primi anni ottanta
del secolo scorso.

Risposta numero 3

La principale tendenza in atto è quella di integrare e


modificare continuamente la legge 241 con azioni dirette da
parte del legislatore senza peraltro che questi abbia mai
previsto l'istituzione di organismi deputati al monitoraggio
della ricezione e della reale applicazione delle norme ine ssa
contenute da partte della pubblica amministrazione; il
continuo intervento del legislatore con una precisa e
specifica normazione di alcuni istituti o procedimenti sta
appesantendo sempre più la legge 241 che, nata come
cristallizzazione di principi universali a cui l' intera pubblica
amministrazione dovrebbe conformarsi, appare oggi come
un testo legislativo eterogeneo e confuso.

Risposta numero 4

Se è vero che in Italia esistono più di 4000 procedimenti


normativi è possibile creare un testo unico che li regoli e
normativizzi tutti? La risposta è no. La legge 241 è
fallimentare semplicemtne perchè cerca di fare ciò che non è
possibile fare.
Nondimeno essa rappresenta la sancizione di principi
fondamentali a cui l' intera attività amministrativa deve
conformarsi, in tal senso sicuramente il rapporto con la
giurisprudenza risulta essere fecondo tracciando la legge,
per così dire, i binari lungo i quali dovranno essere
indirizzate le regole specifiche di ciascun procedimento
amministrativo. La 241 , nella usa parte generale, è una
sorta di appendice costituzionale, una carte dei diritti dell'
utente -cittadino, che sicuramente risulta utile per creare
dottrinalmente le norme specifiche di ciascun procedimento
amministartivo e per sindacare quelle che già esistono.