Sei sulla pagina 1di 1
Cosimo De' Medici Alla fine del 200 c’era un regime antiaristocratico. Rimasero le lotte tra
Cosimo De' Medici
Cosimo De' Medici

Alla fine del 200 c’era un regime antiaristocratico. Rimasero le lotte tra fazioni e per ben due volte la città cadde sotto un regime oligarchico. Con la rivolta dei ciompi del 1378 nacque un regime poliziesco che impedì le organizzazioni fra i ceti salariati e i ceti artigianali. Ciò nonostante perduravano le lotte tra i ceti magnatizi. Nel 1433 la famiglia dei Medici provò a scalzare il vecchio gruppo dominante che faceva capo alla famiglia degli Albizzi. Cosimo dei Medici fu cacciato nel 1433 e l’anno dopo, tornato a Firenze scacciò i suoi avversari. Verso il 1420 lo stato di Firenze includeva circa i due terzi dell’attuale regione toscana.

includeva circa i due terzi dell’attuale regione toscana. Da sempre Venezia si era preoccupata di possedere

Da sempre Venezia si era preoccupata di possedere basi strategiche nel mediterraneo. Arrivò così a possedere un imponente flotta marittima. Nel 1405 si ha una grande svolta poiché Venezia si addentrò a conquistare l’entroterra veneto soprattutto per contrastare la crescente espansione viscontea e per avere uno “stato di terra” oltre a quello marittimo. Per Venezia era molto importante conquistare il veneto poiché di li passavano molte strade per raggiungere la Germania e l’Austria.

molte strade per raggiungere la Germania e l’Austria. Gian Galeazzo Visconti Dal 1277 al 1447 mantennero
Gian Galeazzo Visconti
Gian Galeazzo
Visconti

Dal 1277 al 1447 mantennero la signoria di Milano la famiglia dei Visconti. Dal 1311 Milano inizio ad espandersi sull’intera Lombardia e successivamente oltre questi confini. Nel 1378, Gian Galeazzo Visconti rese più vasto il potere territoriale di Milano estendendosi fino a Pisa,Siena e Perugia. Ereditò il titolo di duca di Milano, si inserì nella guerra fra Carraresi e Scaligeri riuscendo a far prevalere la sua autorità su Verona e sconfiggendo il duca di Padova. Infine sconfisse i fiorentini ed entrò a Bologna e solo con la sua morte si mise fine al suo tentativo egemonico.

i fiorentini ed entrò a Bologna e solo con la sua morte si mise fine al

Stemma Visconti