Sei sulla pagina 1di 1

Essere un agente

Essere un agente del Sindacato, quale esso sia, ha ovviamente i suoi pro ed i suoi contro.
Cercheremo di rendere un'idea generale di cosa significhi la condizione che i PG si trovano a vivere
nel mondo di gioco.
Chi da pi chi da meno siete tutti stati assunti da un Sindacato, multinazionali con poteri economici,
politici e militari tali da essere da molti, ed in molti casi a ragione, considerate il vero potere forte
dietro i governi mondiali. Molti Sindacati hanno influenze anche in svariati ambiti malavitosi.
Ogni Agente viene considerato in possesso dei seguenti pregi:
Contatti (Sindacato di appartenenza) con un'abilit pari a 21
Impianti Cibernetici
Ricchezza (molto ricco)
Zero
Entrare nel Sindacato: alcuni erano atleti fenomenali o ricercatori geniali all'universit, altri
detective di polizia stanchi dell'immobilismo della politica globale, altri ancora semplicemente
assassini senza troppi scrupoli disposti a vendere la propria stessa vita in cambio degli impianti a
cui solo un Sindacato ha accesso.
Ogni Sindacato ha diversi canali per reclutare i suoi membri e no, non basta mandare un curriculum
vitae al Sindacato per fissare un colloquio conoscitivo. I soggetti selezionati vengono poi sottoposti
ad una serie di test e prove, atti a scartare i soggetti meno idonei, tenendo solamente i migliori in
assoluto dei quali, successivamente, solo una parte sopravvive al rigetto degli impianti che, sebbene
avvenga in una minima percentuale degli interventi effettuati, non stato ancora del tutto superato
dalla moderna medicina. Al termine di questo processo si diviene agenti a tutti gli effetti ma non si
pi padroni del proprio corpo, ora divenuto una propriet a tutti gli effetti del Sindacato.
Obblighi di servizio: un Sindacato non chiede, comanda. L'agente semplicemente risponde alla
chiamata del Sindacato con rapidit ed efficienza. Se deve essere schierato un agente significa che
la missione non pu essere un fallimento, a qualunque costo. Nella stragrande maggioranza dei casi
vengono impiegati agenti operativi privi o quasi di qualunque impianto cibernetico. Quando per gli
interessi in ballo sono tali da necessitare della certezza del successo il Sindacato richiama uno o pi
agenti per svolgere questi delicati incarichi. Alcuni agenti vivono come reclusi in casa, attendendo
le missioni pacificamente e nell'anonimato. Altri hanno famiglie e coperture o sono infiltrati in
aziende e staff operativi di questo o quel presidente. La sostanza che vivete una vita di servit. La
vita di un Agente non semplicemente scandita dal Sindacato a cui appartiene, di sua propriet.
Vivere come un Agente: vivere senza essere padroni del proprio corpo, logicamente, non la
migliore delle condizioni possibili. Ogni mese ci si deve sottoporre ad un controllo di routine da
parte di uno degli scienziati del Sindacato dappartenenza per scongiurare i pericoli di
malfunzionamento, usura e interazioni nocive sintetico- organiche. Alcuni inoltre, malelingue
certamente, adducono fra le motivazioni di un cos rigido regime di manutenzione un sistema di
protezione dallo spionaggio industriale e prevenzione dei tradimenti da parte degli Agenti.
Interagire con una protesi di un Sindacato o rimuoverla dal corpo dellagente senza le dovute
procedure, note solo ai progettisti di detti impianti, provocher, oltre alla totale impossibilit di
riutilizzare limpianto, anche la morte del soggetto su cui montato.
Non esiste un modo per lasciare il Sindacato. Alcuni Agenti sono stati promossi e sono andati a
ricoprire mansioni direttive all'interno del Sindacato che hanno contribuito a far espandere, ma la
maggior parte semplicemente muore in azione. Alla morte di un agente il Sindacato fa di tutto per
recuperare il corpo, allo scopo di rimuovere le protesi e gli impianti e montarli su di un nuovo
soggetto idoneo.