Sei sulla pagina 1di 1

Il primo viaggio di James Cook fu una spedizione combinata tra la Royal Navy e l

a Royal Society che si svolse tra il 1768 e il 1771 a sud dell'Oceano Pacifico a
bordo della HMS Endeavour. Il viaggio fu commissionato da re Giorgio III e coma
ndato dal tenente di vascello (lieutenant) James Cook, un giovane ufficiale di m
arina con competenze in cartografia e matematica: fu il primo di tre viaggi nel
Pacifico di cui Cook fu il comandante. Gli obiettivi di questa prima spedizione
erano di osservare il transito di Venere del 1769 davanti al Sole (3-4 giugno de
llo stesso anno) e di cercare le prove dell'esistenza della Terra Australis Inco
gnita o Terra australe sconosciuta, un continente ipotetico sito nell'emisfero a
ustrale talvolta indicato come Magellanica.
Partita da Plymouth nell'agosto 1768, la spedizione attravers l'Atlantico, doppi C
apo Horn e raggiunse Tahiti in tempo per osservare il transito di Venere. Quindi
Cook salp dirigendosi a sud, verso quelle zone di mare allora in gran parte ines
plorate, fermandosi presso le isole del Pacifico di Huahine, Raiatea e Bora Bora
, con l'intento anche di rivendicarle per la Gran Bretagna come era allora d'uso
tra le potenze coloniali europee in concorrenza tra loro; fall per il tentativo d
i approdare a Rurutu (allora nota come Oheteroa) dopo averla avvistata. Nel sett
embre 1769 la spedizione di Cook raggiunse la Nuova Zelanda divenendo la seconda
a visitare l'isola dopo la precedente scoperta da parte di Abel Tasman avvenuta
127 anni prima; Cook e il suo equipaggio trascorsero i successivi sei mesi a tr
acciare il profilo della costa neozelandese, prima di riprendere il loro viaggio
verso ovest. Nell'aprile 1770 divennero i primi europei a raggiungere la costa
orientale dell'Australia, approdando sulla riva di quello che oggi conosciuta co
me Botany Bay.