Sei sulla pagina 1di 22

Corso di

Progetto di Strutture
POTENZA, a.a. 2012 2013
Le piastre in grandi spostamenti
Dott. Marco VONA
Scuola di Ingegneria, Universit di Basilicata
marco.vona@unibas.it
http://www.unibas.it/utenti/vona/
l
y
IPOTESI DI BASE
Se gli spostamenti non possono essere considerati infinitesimi la
teoria alla base delle piastre deve essere modificata
STUDIO DELLE PIASTRE IN GRANDI SPOSTAMENTI
x
z
Come conseguenza le forze contenute nel piano della piastra
n
x
, n
y
n
xy
, n
yx
Non possono essere
trascurate
PIASTRE RETTANGOLARI
Se gli spostamenti non possono essere considerati piccoli bisogna
rivedere lequazione LAGRANGE includendo la deformazione
del piano medio
STUDIO DELLE PIASTRE IN GRANDI SPOSTAMENTI
D
b
y
w
y x
w
x
w
z
=

4
4
2 2
4
4
4
2
D y y x x
=

+

+

4 2 2 4
2
( )
D
b
w w
z
= =
2
considerando anche le sollecitazioni (per unit di lunghezza) nel
piano della piastra
xy y x
n n n , ,
PIASTRE RETTANGOLARI
Considerando un elemento infinitesimo dx, dy
STUDIO DELLE PIASTRE IN GRANDI SPOSTAMENTI
dy
y
n
n
y
y

+
dy
y
n
n
yx
yx

+
dx
n
n
x

+
x
y
y
n
xy
n
dx
x
n
n
x
x

+
dx
x
n
n
xy
xy

+
x
n
xy
n
possibile scrivere
lequilibrio alla
traslazione lungo
gli assi x e y
STUDIO DELLE PIASTRE IN GRANDI SPOSTAMENTI
0
0
= +
= +
n n
y
n
x
n
yx y
xy
x

Equilibrio alla
traslazione assi x e y
y
dy
y
n
n
y
y

+
n
dy
y
n
n
yx
yx

+
dx
x
n
n
x
x

+
dx
x
n
n
xy
xy

+
x
n
xy
n
0 = +
x
n
y
n
yx y

Inoltre, se le deformazioni del piano medio non sono pi


trascurabili dobbiamo aggiungere le componenti relative alle
proiezioni sui piani xz e yz
x
y
n
xy
n
x
xy

STUDIO DELLE PIASTRE IN GRANDI SPOSTAMENTI


x
n
x
w

dx
x
n
n
x
x

+
x
z
dy
n
n
y
y

+
dy
n
n
yx

+
x
y
dy
y
n
y

+
y
n
xy
n
dy
y
n
n
yx
yx

+
dx
x
n
n
x
x

+
dx
x
n
n
xy
xy

+
x
n
xy
n
STUDIO DELLE PIASTRE IN GRANDI SPOSTAMENTI
Componente sullasse z
x
n
x
w

dx
x
n
n
x
x

+
x
z
dy dx
x
w
x
w
dx
x
n
n
x
w
dy n
x
x x
|
|

\
|
+
|

\
|
+ +
2
2

dxdy
x
w
x
n
dxdy
x
w
n
x
x

+
2
2
Trascurando i contributi di ordine superiore al secondo:
STUDIO DELLE PIASTRE IN GRANDI SPOSTAMENTI
y
n
y
w

dy
y
n
n
y
y

+
y
z
considerando anche le sollecitazioni (per unit di lunghezza) in
Componente sullasse z
dxdy
y
w
y
n
dxdy
y
w
n
y
y

+
2
2
considerando anche le sollecitazioni (per unit di lunghezza) in
direzione y
y
n
STUDIO DELLE PIASTRE IN GRANDI SPOSTAMENTI
xy
n
y
w

dx
x
n
n
xy
xy

+
y
z
considerando anche le sollecitazioni (per unit di lunghezza) in
Componente sullasse z
dxdy
x
w
y
n
dxdy
y
w
x
n
dxdy
y x
w
n
xy xy
xy

+ +
2
2
Sommando con la risultante del carico esterno:
pdxdy
considerando anche le sollecitazioni (per unit di lunghezza) in
direzione y
xy
n
STUDIO DELLE PIASTRE IN GRANDI SPOSTAMENTI
Ricordando che:
Si ottiene quindi lequazione di Lagrange nella forma
|
|

\
|
+ + + = + +
y x
w
n
y
w
n
x
w
n p M M M
xy y x y y y xy x x

2
2
2
2
2
, , ,
2 2
( M (
0 1
( w
In cui:
( )
2
3
1 12

=
h E
D
=
(
(
(

D
M
M
M
xy
y
x
(
(
(

1 0 0
0 1
0 1
(
(
(

xy
yy
xx
w
w
w
STUDIO DELLE PIASTRE IN GRANDI SPOSTAMENTI
Introducendo le equazioni di congruenza ed il legame elastico
tensioni deformazioni:
Si ottiene
|
|

\
|
+ + + = + +
y x
w
n
y
w
n
x
w
n p
D y
w
y x
w
x
w
xy y x

2
2
2
2
2
4
4
2 2
4
4
4
2
1
2
tensioni deformazioni:
|
|

\
|

=
|
|

\
|

=
|

\
|

=
y
w
x
w
y
v
x
u
y
w
y
v
x
w
x
u
xy
y
x

2
2
2
1
2
1
( )
( )
( )
xy xy
x y y
y x x
n
Es
n n
Es
n n
Es



+ =
=
=
1
2
1
1
2
2
STUDIO DELLE PIASTRE IN GRANDI SPOSTAMENTI
Derivando due volte le equazioni di congruenza e combinandole
con le equazioni costituitive:
2
2
2
2
2
2
2
2
2
2
2 2
2
2
2
2
2 2
1
y
w
x
w
y x
w
y x
n
x
n
y
n
y x
n
x
n
y
n
Es
xy
x
y xy y
x

|
|

\
|

=
(
(

|
|

\
|

|
|

\
|

Il sistema di equazioni pu essere risolto mediante una stress Il sistema di equazioni pu essere risolto mediante una stress
function F (funzione di Airy)
|
|

\
|
+ + + = + +
y x
w
n
y
w
n
x
w
n p
D y
w
y x
w
x
w
xy y x

2
2
2
2
2
4
4
2 2
4
4
4
2
1
2
2
2
2
2
2
2
2
2
2
2
2 2
2
2
2
2
2 2
1
y
w
x
w
y x
w
y x
n
x
n
y
n
y x
n
x
n
y
n
Es
xy
x
y xy y
x

|
|

\
|

=
(
(

|
|

\
|

|
|

\
|

PIASTRE CIRCOLARI
Consideriamo una piastra circolare appoggiata soggetta ad un
momento m ripartito
STUDIO DELLE PIASTRE IN GRANDI SPOSTAMENTI
R
m
R
M
Consideriamo una
piastra circolare
appoggiata
soggetta ad un
momento M
ripartito
STUDIO DELLE PIASTRE IN GRANDI SPOSTAMENTI
n
r
M
r
n
r M
r
t
r
t
r
Per effetto delle condizioni di carico e geometriche la superficie
elastica della piastra e dotata di assialsimmetria rispetto al centro O
per cui il campo di spostamenti descritto da due componenti:
u in direzione radiale
w in direzione perpendicolare al piano medio della piastra
STUDIO DELLE PIASTRE IN GRANDI SPOSTAMENTI
Le relazioni di congruenza diventano:
r
u
dr
dw
dr
du
r
=
+ =

2
1
deformazione in direzione radiale
deformazione in direzione perpendicolare al
piano medio della piastra
In regime elastico dalle equazioni costitutive le sollecitazioni per
unit di lunghezza nel piano della piastra diventano:
( )
(
(

+
|

\
|
+

= +

=
2
2 2
2
1
1 1 r
u
dr
dw
dr
du Es Es
r r


STUDIO DELLE PIASTRE IN GRANDI SPOSTAMENTI
( )
(
(

\
|
+ +

= +

=
2
2 2
2 1 1 dr
dw
dr
du
r
u Es Es
r


Se consideriamo lequilibrio di un elemento infinitesimo
STUDIO DELLE PIASTRE IN GRANDI SPOSTAMENTI
Se consideriamo lequilibrio nella direzione radiale di un elemento
infinitesimo
M
t
0 = +
dr
d
r
r



dr
d
r
r

+
d

M
t
M
r
t
r

r
q
STUDIO DELLE PIASTRE IN GRANDI SPOSTAMENTI
Se consideriamo lequilibrio alla rotazione di un elemento
infinitesimo
0 = + r t
dr
dM
r M M
r
r
r
M
dr
d
r
r

+
d

M
t
M
r
M
t
t
r

r
t
dr
STUDIO DELLE PIASTRE IN GRANDI SPOSTAMENTI
Si ottiene quindi la forza di taglio
dr
dw
t
r r
=
Sostituendo nellequazione di equilibrio e utilizzando la relazione
ottenuta si ricava un sistema di due equazioni che risolvono il
problema della piastra circolare in grandi spostamenti con un problema della piastra circolare in grandi spostamenti con un
momento ripartito al contorno:
(
(

\
|
+ + + + =

\
|

+ =
2
2 2 2
2
3
3
2
2
2
2 2
2
2
1 12 1 1
2
1 1
dr
dw
r
u
dr
du
dr
dw
s dr
dw
r dr
dw
r dr
dw
dr
dw
dr
dw
dr
dw
r r
u
dr
du
r dr
du

STUDIO DELLE PIASTRE IN GRANDI SPOSTAMENTI


Sistema di equazioni differenziali non lineari
(
(

|
|

|
+ + + + =

\
|

+ =
2
2 3
2
2
2
2 2
2
1 12 1 1
2
1 1
dw u du dw dw dw dw
dr
dw
dr
dw
dr
dw
r r
u
dr
du
r dr
du

(
(

\
|
+ + + + =
2 2 2 3
2
1 12 1 1
dr
dw
r
u
dr
du
dr
dw
s dr
dw
r dr
dw
r dr
dw

Per la soluzione di tale sistema esistono svariate proposte (es.


Timoschenko)
STUDIO DELLE PIASTRE IN GRANDI SPOSTAMENTI
In presenza di un carico esterno uniformemente ripartito si
aggiunge il contributo dovuto al carico:

=
r
r r
prdr
r dr
dw
n t
0
1
Tale contributo aggiunto alla seconda delle equazioni di
(
(

\
|
+ + + + =
2
2 2 2
2
3
3
2
1 12 1 1
dr
dw
r
u
dr
du
dr
dw
s dr
dw
r dr
dw
r dr
dw

Tale contributo aggiunto alla seconda delle equazioni di


equilibrio
STUDIO DELLE PIASTRE IN GRANDI SPOSTAMENTI
2
2
2

Nel caso in cui lo spessore sia molto grande la resistenza


flessionale si pu trascurare considerando solo la componente
membranale
La prima delle equazioni diviene pari a zero
0
2
1 1
2
2
2
2 2
2
=
|

\
|

+ =
dr
dw
dr
dw
dr
dw
r r
u
dr
du
r dr
du