Sei sulla pagina 1di 65

Direzione Regionale del

Friuli Venezia Giulia - Territorio





Aggiornato alla versione 4.00.2
30/09/2013



A g e n z i a d e l l e E n t r a t e - D . R . d e l F r i u l i V e n e z i a G i u l i a - e r r i t o r i o

!ag. 1
"#aggiorna$ento del %atasto Fa&&ri'ati 'on Do.%.Fa.




A g e n z i a d e l l e E n t r a t e - D . R . d e l F r i u l i V e n e z i a G i u l i a - e r r i t o r i o

!ag. 2
"#aggiorna$ento del %atasto Fa&&ri'ati 'on Do.%.Fa.




A g e n z i a d e l l e E n t r a t e - D . R . d e l F r i u l i V e n e z i a G i u l i a - e r r i t o r i o

!ag. 3
"#aggiorna$ento del %atasto Fa&&ri'ati 'on Do.%.Fa.
1. I FABBRICATI
1.1. IL CATASTO DEI FABBRICATI
%on il D.(. 02.01.199)* n. 2) - +Regola$ento re'ante nor$e in te$a di 'ostituzione del 'atasto dei
,a&&ri'ati e $odalit- di .roduzione ed adegua$ento della nuova 'artogra,ia 'atastale+ sono stati de,initi
al'uni 'on'etti di &ase nell#a$&ito dei servizi 'atastali erogati dagli /,,i'i !rovin'iali - erritorio dell#Agenzia
delle Entrate0 1" %AA23 DE1 FA44R1%A1 'onserva l inventario del patrimonio edilizio nazionale 'ostituito
dalle /516 1((341"1AR1* oggetti '7e nella $ini$a de,inizione 'ataloga&ile ra..resentano la 89porzione di
fabbricato, o un fabbricato, o un insieme di fabbricati, ovvero unarea (posti auto scoperti, aree sportive
senza costruzioni, aree per il deposito di materiali ecc.), che, nello stato in cui si trova e secondo luso locale,
presenta potenzialit di autonomia funzionale e reddituale.:
5e 'onsegue '7e le a&itazioni* gli edi,i'i ,unzionali .er lo svolgi$ento delle attivit- agri'ole* le 'ostruzioni
sta&il$ente assi'urate al suolo ;'o$.resi gli edi,i'i sos.esi o galleggianti<* $a an'7e =uegli edi,i'i
se$.li'e$ente a..oggiati al suolo* .er> sta&ili e 'on autono$ia ,unzionale o reddituale* costituiscono
delle UNIT IMMOBILIARI da denunciare al Catasto autonoaente.
1.!. IMMOBILI O""ETTO DI CENSIMENTO
3ltre alle unit- i$$o&iliari del .re'edente .aragra,o* l#art. 3 del 'itato D.(. 02.01.199)* n. 2) dis.one '7e*
al solo ,ine della identi,i'azione e 'on una .re'isa des'rizione dei 'aratteri s.e'i,i'i e della destinazione
d#uso * .ossono ,or$are oggetto di is'rizione in 'atasto* senza attri&uzione di rendita 'atastale* i seguenti
i$$o&ili0
,a&&ri'ati o loro .orzioni in 'orso di 'ostruzione o di de,inizione ;ris.ettiva$ente 'ategorie F/3 e
F/4 ? @ 9.3* 9.4<
'ostruzioni inidonee ad utilizzazioni .roduttive di reddito* a 'ausa dellAa''entuato livello di degrado
;'ategoria F/2* /nit- 'olla&enti* @ 9.2<
lastri'i solariB ;'ategoria F/C ? @ 9.C<
aree ur&ane ;%ategoria F/1 ? @ 9.1<
,a&&ri'ati in attesa di di'7iarazione ;%ategoria F/D ? @ 9.D< di 'ui alla nota della D% %atasto e
%artogra,ia del 12/0D/2013* n. 23D4D +Estensione delle .ro'edure relative alla .ri$a is'rizione degli
i$$o&ili al %atasto edilizio ur&ano ed indi'azioni sulle $odalit- di aggiorna$ento relative alle
intestazioni 'atastali .resenti nelle di'7iarazioni di nuova 'ostruzione e nelle do$ande di voltura+
1n de,initiva* ogni a$&iente o insie$e di a$&ienti o aree '7e a..artengano alla stessa .ro.riet-* '7e
dis.ongano di ingresso indi.endente da strada* 'ortile* .ianerottolo* androne* e''.* destinati ad uno
=ualun=ue degli usi .revisti dal =uadro generale delle 'ategorie* 'ostituis'ono delle unit- i$$o&iliari.

1.#. IMMOBILI C$E NON COSTITUISCONO O""ETTO DI CENSIMENTO
2e'ondo i 'o$$i 2 e 3 dell#art. 3 del $enzionato D.(. 02.01.199)* n. 2) non sono inve'e oggetto di
inventariazione i seguenti i$$o&ili0
a< (anu,atti 'on su.er,i'ie 'o.erta in,eriore a $=. )B
&< 2erre adi&ite alla 'oltivazione e .rotezione delle .iante su suolo naturaleB
'< Vas'7e .er l#a'=ua'oltura o di a''u$ulo .er l#irrigazione dei terreniB
d< (anu,atti isolati .rivi di 'o.erturaB



A g e n z i a d e l l e E n t r a t e - D . R . d e l F r i u l i V e n e z i a G i u l i a - e r r i t o r i o

!ag. 4
"#aggiorna$ento del %atasto Fa&&ri'ati 'on Do.%.Fa.
e< ettoie* .or'ili* .ollai* 'asotti* 'on'i$aie* .ozzi e si$ili di altezza utile in,eriore a $. 1.)0* .ur'7E di
volu$etria in,eriore a $'. 1C0B
,< (anu,atti .re'ari* .rivi di ,ondazione* non sta&il$ente in,issi al suoloB

"e o.ere di 'ui alle .re'edenti lettere a ed e non'7E =uelle di 'ui alla lettera c rivestite 'on .ara$ento
$urario* =ualora a''essori a servizio di una o .iF unit- i$$o&iliari ordinarie* sono oggetto di is'rizione
in %atasto 'ontestual$ente alla .redette unit-.




A g e n z i a d e l l e E n t r a t e - D . R . d e l F r i u l i V e n e z i a G i u l i a - e r r i t o r i o

!ag. C
"#aggiorna$ento del %atasto Fa&&ri'ati 'on Do.%.Fa.
2. IL SOFTWARE
"a 'o$.ilazione dei do'u$enti te'ni'i .er l#aggiorna$ento del %atasto ,a&&ri'ati si e,,ettua $ediante la
.ro'edura in,or$ati'a 8Do.%.Fa: ;Do'u$enti Catasto Fa&&ri'ati<* di seguito Do',a<

!.1. L%INSTALLA&IONE DEL DO.C.FA.
1l so,tGare Docfa .er$ette la 'o$.ilazione del $odello di +A''erta$ento della !ro.riet- 1$$o&iliare
/r&ana+* 'on il =uale si .ossono .resentare al %atasto di'7iarazioni di ,a&&ri'ato ur&ano o nuova
'ostruzione ;a''atasta$ento<* denun'e di variazione e denun'e di unit- a,,erenti ad enti ur&ani.
E# s'ari'a&ile dal sito dell#Agenzia delle Entrate GGG.agenziaentrate.gov.it. Dalla 7o$e .age* all#interno
della ,inestra 82ervizi 'atastale e i.ote'ari:* selezionare 8Docfa: e una volta reindirizzati* 'li''are su
8software Docfa: ;Figg. 1 e 2<0


















Fi'ura !
Fi'ura 1



A g e n z i a d e l l e E n t r a t e - D . R . d e l F r i u l i V e n e z i a G i u l i a - e r r i t o r i o

!ag. D
"#aggiorna$ento del %atasto Fa&&ri'ati 'on Do.%.Fa.
"a .agina raggiunta ;Fig. 3< indi'a la versione del .rogra$$a* ,ornis'e le risorse .er gli eventuali
aggiorna$enti di siste$a ;Hava run ti$e<* le indi'azioni .er i re=uisiti IJ e 2J $ini$i ne'essari* il
doGnload del .rogra$$a* degli ar'7ivi e dei tra''iati re'ord.

Fi'ura #
1l Doc(a ).**.! introdu'e le seguenti novit-0
1. K stato aggiornato il lo'o* 'on l#inseri$ento di =uello dell#Agenzia delle EntrateB
2. to+onoastica0 dal sito dell#Agenzia sono dis.oni&ili le in,or$azioni dell#Ar'7ivio nazionale degli
stradari e dei nu$eri 'ivi'i ;A52%<. 1l .ro,essionista 7a =uindi a dis.osizione un elen'o dello
stradario 'erti,i'ato ed aggiornato 'on ,re=uenza $ensile. "a 'onsultazione dei to.oni$i K stata
$igliorata* .er$ettendo la ri'er'a an'7e solo $ediante un inseri$ento .arziale della
deno$inazione della stradaB
3. docuenti con ric,iesta di ruralit-0 K .ossi&ile a'=uisire nello stesso do'u$ento* .resentato 'o$e
di'7iarazione di ,a&&ri'ato rurale* sia /.1. 'o$.ati&ili 'on tale ri'7iesta* sia 4.%.5.%.B
4. .aria/ione della to+onoastica0 K stato inserito un 'ontrollo '7e &lo''a l#inseri$ento della
.lani$etria* in 'oerenza 'on =uanto indi'ato dalla %ir'olare 0L.0).2012* n. 2B

"e versioni 4.00.1 e 4.00.2 saranno s'ari'a&ili dal sito dell#Agenzia ed egual$ente utilizza&ili sino al 31
otto&re 2013. Dal ese di no0e1re !*1# sar- o11li'atorio l%uso della sola 0ersione Doc(a ).**.!.




A g e n z i a d e l l e E n t r a t e - D . R . d e l F r i u l i V e n e z i a G i u l i a - e r r i t o r i o

!ag. L
"#aggiorna$ento del %atasto Fa&&ri'ati 'on Do.%.Fa.
3. LE DICHIARAZIONI DO.C.FA.

#.1. LA DENUNCIA DOCFA
"e denun'e Do',a devono 'ontenere tutte le indi'azioni utili .er la deter$inazione 'orretta del
classamento delle /nit- i$$o&iliari ;/.1.<. E# .ertanto ne'essaria la 'o$.ilazione di tutti i 'a$.i del Muadro
8D: ed K .ari$enti i$.ortante* $a non o&&ligatoria* la 'o$.ilazione dei $odd. 15 e 25 .arte 1
a
e 2
a
* ai ,ini
di una .iF adeguata valutazione dell#/.1. da .arte dell#/,,i'io in ,ase di a''erta$ento.

Fi'ura )a
1l ti.o di do'u$ento da selezionare .reli$inar$ente K in ,unzione della ti+olo'ia di denuncia da
e,,ettuare0 la 5/3VA %32R/N135E ;A''atasta$ento< riguarda i ,a&&ri'ati e/o enti ur&ani non an'ora
'ensiti al %atastoB la DE5/5%1A D1 VAR1AN135E* i ,a&&ri'ati e/o enti ur&ani '7e su&is'ono delle variazioni
gra,i'7e o di 'onsistenza ;Fig. 4&<.

Fi'ura )1




A g e n z i a d e l l e E n t r a t e - D . R . d e l F r i u l i V e n e z i a G i u l i a - e r r i t o r i o

!ag. )
"#aggiorna$ento del %atasto Fa&&ri'ati 'on Do.%.Fa.
#.!. DATI DEL TI2O MA22ALE
1l 1!3 (A!!A"E deve essere o11li'atoriaente .resentato .ri$a della denun'ia al %atasto Fa&&ri'ati
;art. 8 della legge 0.0.!"!, n. "#! e $ircolare !.0.!8%, n. &< 'on il .rogra$$a !RE.GE3.* nei seguenti
'asi0
Denun'ia di a''atasta$ento di nuo0a costru/ioneB
odi(ica allo stato dei luog7i ;$odi,i'a del .eri$etro di un ,a&&ri'ato< '7e deter$ina una
0aria/ione della a++a del %atasto erreniB
+assa''io di (a11ricato rurale ;o .orzione< al %atasto Fa&&ri'atiB nei 'asi di .arti'elle is'ritte alla
8partita '(nte )rbano: la ditta da indi'are K =uella ante'edente il .assaggio a E./.B =uando il
,a&&ri'ato da di'7iarare risulti is'ritto alla suddetta .artita gi- dall#i$.ianto* non essendo .ossi&ile
esi&ire la 'ontinuit- stori'a delle intestazioni in =uanto inesistente una .regressa is'rizione negli
atti del 'atasto* sussister- l#o&&ligo di allegare 'o.ia dell#ulti$o titolo reso .u&&li'o a
giusti,i'azione della ditta di'7iarata. E# ne'essario .rodurre la 'on,er$a di $a..a e
dell#intestazione da is'rivere agli atti ;nel Do',a* =uadro D-relazione te'ni'a del (3D. D1 si
'iteranno gli estre$i dell#atto di .rovenienza ;$ircolare &!.0#.!8*, n.*<B
area +ri0a di (a11ricato $a 'on 'a.a'it- reddituale .ro.ria dei ,a&&ri'ati ;es. .ar'7eggi a raso*
'ave estrattive* e''.< o senza 'a.a'it- reddituale .ro.ria in =uanto destinata ad essere 4E5E
%3(/5E 535 %E52141"E ;es. aree 'ondo$iniali* area destinata alla via&ilit- .rivata<B
Fa11ricato censito in +artita 3R4 ;do$anda di ruralit- gi- agli atti<. 1n 'aso di .resenza di /.1. in
.artita 8R:* si .ro'ede alla variazione seguendo la .resente .ro'edura0
o l#utente .resenta istanza .er la so..ressione dell#/.1. in .artita 8R:B
o l#u,,i'io .rovvede a so..ri$ere l#/.1. ;l#i$$o&ile deve essere ridenun'iato<B
o l#utente allestis'e il nuovo a''atasta$ento 'on la .redis.osizione del i.o (a..ale e
l#attri&uzione di un nuovo nu$ero alla .arti'ellaB su''essiva$ente verr- .resentato il Do',a
'o$e 8Denun'ia di nuova 'ostruzione:;non vengono re'u.erati nE la .lani$etria agli atti
nE il 'lassa$ento* in =uanto da 'onsiderarsi s'ari'ati all#atto dell#avvenuto ri'onos'i$ento
di ruralit-<.

5ei do'u$enti Do',a relativi a =ueste
variazioni* gli estre$i del i.o
(a..ale ;.roto'ollo e data di
.resentazione< vanno indi'ati
nell#a..osito 'a$.o della denun'ia0

5uadro A se trattasi denun'ia
di nuova 'ostruzioneB
5uadro B se trattasi di
variazione.


+a data da inserire nel caso in
cui la presentazione e
lapprovazione siano state
effettuate in giornate diverse,
, -uella di presentazione.
+inserimento in alternativa
della data di approvazione, se
pur errato non costituisce
motivo di sospensione



A g e n z i a d e l l e E n t r a t e - D . R . d e l F r i u l i V e n e z i a G i u l i a - e r r i t o r i o

!ag. 9
"#aggiorna$ento del %atasto Fa&&ri'ati 'on Do.%.Fa.
#.#. DENUNCIA DI NUO.A COSTRU&IONE 6 Dic,iara/ione di Fa11ricato
ur1ano
E# la .ro'edura da utilizzare .er denun'iare un ,a&&ri'ato* o altra sta&ile 'ostruzione* '7e non sia in atti al
'atasto ,a&&ri'ati. "a stessa .ro'edura K da utilizzare .er le denun'e di ,a&&ri'ati gi- esistenti '7e .assano
dalla 'ategoria degli esenti ;eO rurali< ai ,a&&ri'ati .roduttivi di reddito.
"#atto di aggiorna$ento in'lude* .er ogni /.1. .resente nel nuovo ,a&&ri'ato* sia i dati 'ensuari
;consisten/a7 cate'oria7 classe7 rendita catastale< '7e le ra..resentazioni gra,i'7e.
#.). CAUSALI DI 2RESENTA&IONE E TI2OLO"IA DOCUMENTO
Dal Muadro A ? di'7iarazione di ,a&&ri'ato ur&ano del Do',a ;Fig. C<* va e,,ettuata una .ri$a selezione alla
vo'e 8%ausale di .resentazione:. !er /51A# AFFERE51 si intendono tutte =uelle /.1. .ertinenti ad altri enti
ur&ani .re'edente$ente a''atastati

Fi'ura 8
"e /.A. .ossono essere edi,i'ate in so.relevazione o su aree di 'orte. "a 'ausale 8altro: K un 'a$.o li&ero
;es. re'u.ero di situazione .regressa<.
1n 'aso di 5uova %ostruzione deve essere selezionata una delle seguenti o.zioni dal 'ontestuale $enF a
'as'ata0
Di'7iarazione ordinaria0 riguarda tutte le di'7iarazioni non ri'o$.rese nei 'asi su''essivi.
Di'7iarazione resa ai sensi della "egge 30.12.2004* n. 311 - art. 1 'o$$a 33D
Fa&&ri'ato eO rurale ? D.". 03.10.200D* n. 2D2 art. 2* 'o$$a 3D e 3L
Fa&&ri'ato $ai di'7iarato ? D.". 03.10.200D* n. 2D2 art. 2* 'o$$a 3D
Di'7iarazione resa ai sensi del D.(. 2D.0L.2012 del (inistero dellAE'ono$ia e delle Finanze
Di'7iarazione resa ai sensi del D.". 0D.12.2011* n. 201 art. 13* 'o$$a 14 ter




A g e n z i a d e l l e E n t r a t e - D . R . d e l F r i u l i V e n e z i a G i u l i a - e r r i t o r i o

!ag. 10
"#aggiorna$ento del %atasto Fa&&ri'ati 'on Do.%.Fa.
DIC$IARA&IONE ORDINARIA
o E# la .ro'edura da utilizzare .er denun'iare un ,a&&ri'ato o altra sta&ile 'ostruzione di
nuova edi,i'azione 'o$.resi i ,a&&ri'ati rurali a destinazione a&itativa e =uelli stru$entali
all#attivit- agri'ola ;D10<.
DIC$IARA&IONE RESA AI SENSI DELL%ART. 17 COMMA ##97 L N. #11:*)
o Da utilizzarsi a seguito della 'o$uni'azione da .arte del %o$une alla .ro.riet- avviata ai
sensi dell#art. 1* 'o$$a 33D* della legge 311/2004. 1 %o$uni inviano =ueste noti,i'7e
=uando viene 'onstatata la .resenza di i$$o&ili di .ro.riet- .rivata non di'7iarati in
'atasto* ovvero la sussistenza di situazioni di ,atto non .iF 'oerenti 'on i 'lassa$enti
'atastali .er intervenute variazioni edilizie.
FABBRICATO E; RURALE 6 ART. !7 COMMA #9 O #<7 DL N. !9!:*9
o !er la di'7iarazione di ,a&&ri'ati is'ritti al %atasto terreni ;rurali< .er i =uali siano venuti
$eno i re=uisiti .er il ri'onos'i$ento della ruralit- ai sensi dell#art. 2* 'o$$a 3D o 3L del
D.". n. 2D2/200D ;.rovvedimento /genzia del 0erritorio del ! febbraio &00# pubblicato in
1.). n. %& del &0 febbraio &00#<. 5el =uadro D della di'7iarazione deve essere s.e'i,i'ato
se la di'7iarazione K resa ai sensi del 'o$$a 3D o..ure del 'o$$a 3L. 5el 'aso del 'o$$a
3D le .arti'elle del 5% sono inserite in a..osite liste .u&&li'ate in G/ e 'onsulta&ili sul sito
dell#AgenziaB K ne'essaria l#indi'azione della data di .erdita dei re=uisiti di ruralit-.
1l 'o$$a 3L riguarda inve'e i 'asi di .erdita dei re=uisiti di ruralit- dell#a&itazione
.rin'i.ale legati alla $an'ata is'rizione dell#i$.renditore nel registro delle i$.rese di 'ui
allAarti'olo ) della legge 29.12.1993* n. C)0.
FABBRICATO MAI DIC$IARATO 6 ART. ! COMMA #97 DL N. !9!:*9
o !er la denun'ia di ,a&&ri'ato ur&ano $ai di'7iarato in 'atasto* .resentata ai sensi dell#art.
2* 'o$$a 3D del D.". n. 2D2/200D ;.rovvedimento /genzia del 0erritorio del ! febbraio
&00# pubblicato in 1.). n. %& del &0 febbraio &00#<. "e .arti'elle del %atasto terreni su 'ui
insistono detti ,a&&ri'ati sono inserite in a..osite liste .u&&li'ate in G/ e 'onsulta&ili sul
sito dell#Agenzia. !er i ,a&&ri'ati 'on Rendita .resunta .ro.osta dall#Agenzia*
l#a''atasta$ento si e,,ettuer- in &ase a =uanto indi'ato dalla %ir'olare 1).11.2011* n. L -
+Attri&uzione della rendita .resunta* $odalit- di gestione dei 'onnessi aggiorna$enti negli
atti del %atasto* trattazione e noti,i'a degli esiti+.
DIC$IARA&IONE RESA AI SENSI DEL DM !9:<:!*1!
o K utilizzata .er le di'7iarazioni di unit- i$$o&iliari di nuova 'ostruzione o oggetto di
interventi edilizi* .er le =uali sussistono i re=uisiti di ruralit-* ai sensi dell#art. 2* 'o$$a C
del de'reto del (inistro dell# E'ono$ia e delle Finanze 2D luglio 2012* ovvero del
su''essivo 'o$$a L dello stesso arti'olo. !er tali unit- i$$o&iliari devono essere allegate
le .reviste auto'erti,i'azioni redatte utilizzando i $odelli 84: ;.er i ,a&&ri'ati rurali
destinati ad edilizia a&itativa< e/o 8%: ;.er le /.1. ordinarie destinate ad attivit- .roduttiva
'on annotazione di ruralit-< allegati al De'reto del (inistro dell#E'ono$ia e delle Finanze
2D luglio 2012B
DIC$IARA&IONE RESA AI SENSI DELL=ART. 1#7 COMMA 1) TER7 DEL DL !*1:!*11
o K utilizzata .er le di'7iarazioni al %atasto Edilizio /r&ano di ,a&&ri'ati rurali gi- 'ensiti al
%atasto erreni* .ur'7E 'ostituenti unit- i$$o&iliari ovvero i$$o&ili o loro .orzioni '7e*
nello stato in 'ui si trovano* sono di .er se stessi utili ed atti a .rodurre un reddito .ro.rio*
ai sensi dell#art. 13* 'o$$a 14-ter* del de'reto legge D di'e$&re 2011* n. 201* 'onvertito
'on $odi,i'azioni dalla legge 22 di'e$&re 2011* n. 214. !er tali unit- devono essere



A g e n z i a d e l l e E n t r a t e - D . R . d e l F r i u l i V e n e z i a G i u l i a - e r r i t o r i o

!ag. 11
"#aggiorna$ento del %atasto Fa&&ri'ati 'on Do.%.Fa.
allegate le .reviste auto'erti,i'azioni redatte utilizzando i $odelli 4 e/o % allegati al
De'reto del (inistro dell# E'ono$ia e delle Finanze 2D luglio 2012.

#.8. DENUNCIA DI .ARIA&IONE
E# la .ro'edura da utilizzare .er denun'iare le variazioni nello stato e/o nella 'onsistenza di U.I. 'i- censite*
nei 'asi in 'ui le tras,or$azioni edilizie e,,ettuate siano in,luenti sul 'lassa$ento* 'on 'onseguenti au$enti
o riduzioni della rendita 'atastale* o a&&iano 'o$un=ue 'o$.ortato un#a..rezza&ile $odi,i'a alla
distri&uzione degli s.azi interni.
1l .ro'edi$ento riguarda an'7e le /.1. gi- 'ensite nelle 'ategorie F/3 ed F/4 ; in 'orso di 'ostruzione e/o
de,inizione< .resentate .er ulti$azione lavori* e le /.1. '7e sono variate nella destinazione d#uso.
5ei 'asi in 'ui .er le /.1. da denun'iare 'i siano di,,or$it- sui SO""ETTI ;$edesi$a .ro.riet- nelle
intestazioni e nelle =uote* $a diversa$ente is'ritte agli atti< si eseguono* tra$ite le ,unzioni di
2REALLINEAMENTO del Do',a* le .olture d%U((icio >.UF? 'on 'ausale riunione di intestazione. "a data di
validit- dovr- 'orris.ondere a =uella dell#ulti$o atto di .rovenienza. "o stesso .reallinea$ento .u>
e,,ettuarsi 'on istanza di 'orrezione allo s.ortello di Assistenza all#/tenza dell#/,,i'io .rovin'iale del
erritorio.
!er le di,,or$it- sulle =uote ;es. .ro.riet- .er 1/1 o 1000/1000< il .rogra$$a ri'onos'e in auto$ati'o
l#eguaglianza della ,or$ulazione della =uota stessa.

#.9. DENUNCIA DI .ARIA&IONE 6 TI2OLO"IA DOCUMENTO
Dal Muadro 4 ? Denun'ia di Variazione Dati generali ;Fig. D< sono seleziona&ili dal $enF a 'as'ata le
seguenti ti.ologie di do'u$ento0

Fi'ura 9



A g e n z i a d e l l e E n t r a t e - D . R . d e l F r i u l i V e n e z i a G i u l i a - e r r i t o r i o

!ag. 12
"#aggiorna$ento del %atasto Fa&&ri'ati 'on Do.%.Fa.
Di'7iarazione ordinaria
Di'7iarazione resa ai sensi della "egge 30.12.2004* n. 311 - art. 1 'o$$a 33D
Di'7iarazione resa ai sensi della "egge 30.12.2004* n. 311 - art. 1 'o$$a 340
2tral'io da 'ategoria E ? D.". 03.10.200D* n. 2D2 art. 2* 'o$$a 40
Di'7iarazione resa ai sensi del D.(. 2D.0L.2012 del (inistero dellAE'ono$ia e delle Finanze
Di'7iarazione resa ai sensi del D.". 0D.12.2011* n. 201 art. 13* 'o$$a 14 ter.
DIC$IARA&IONE ORDINARIA
o riguarda tutte le di'7iarazioni non ri'o$.rese nei 'asi su''essivi.
DIC$IARA&IONE RESA AI SENSI DELL%ART. 17 COMMA ##97 L N. #11:*)
o Da .resentarsi a seguito di una 'o$uni'azione da .arte del %o$une alla .ro.riet- avviata
ai sensi dell#art. 1* 'o$$a 33D* della legge 311/2004. 1 %o$uni inviano =ueste noti,i'7e
=uando viene 'onstatata la .resenza di i$$o&ili di .ro.riet- .rivata non di'7iarati in
'atasto ovvero la sussistenza di situazioni di ,atto non .iF 'oerenti 'on i 'lassa$enti
'atastali .er intervenute variazioni edilizie ;$ircolare 02.0.&00", n. <.
DIC$IARA&IONE RESA AI SENSI DELL%ART. 17 COMMA #)*7 L N. #11:*)
o Da utilizzarsi a seguito della noti,i'a e,,ettuata dal %o$une ai sensi dell#art. 1* 'o$$a 340*
della legge 311/2004. 1 %o$uni inviano =ueste noti,i'7e =uando K 'onstatata la $an'anza*
negli atti 'atastali* degli ele$enti ne'essari a deter$inare la su.er,i'ie 'atastale. 1l 'o$$a
340 sta&ilis'e '7e la .lani$etria 'atastale dell#i$$o&ile oggetto della noti,i'a venga
.resentata se'ondo le $odalit- sta&ilite dal D.(. L01/94. "#o.zione viene resa
seleziona&ile in auto$ati'o solo in a&&ina$ento alla 'ausale 8.er .resentazione di
.lani$etria $an'ante:
STRALCIO DA CATE"ORIA E 6 ART. !7 COMMA )*7 DL N. !9!:*9
o ti.ologia da utilizzare .er stral'io da 'ategoria 8E:* 'ioK .er il riclassamento di =uelle
.orzioni di unit- i$$o&iliari* '7e ,inora ,a'evano 'a.o ad i$$o&ili 'ensi&ili nel gru..o E
;ad es'lusione delle E/L ed E/)<* aventi autono$ia ,unzionale e reddituale* ai sensi dell#art.
2* 'o$$a 40 del D.". n. 2D2/200D ;.rovvedimento /genzia del 0erritorio del & gennaio &00#
pubblicato in 1.). n. " del ! gennaio &00#. $ircolare 2.0%.&00#, n. %<
DIC$IARA&IONE RESA AI SENSI DEL DM !9:<:!*1!
o K utilizzata .er le di'7iarazioni di unit- i$$o&iliari oggetto di interventi edilizi ovvero unit-
a,,erenti un lotto ur&ano gi- 'ensito* .er i =uali sussistono i re=uisiti di ruralit-* ai sensi
dell#art.2* 'o$$a C del de'reto del (inistro dell# E'ono$ia e delle Finanze 2D luglio 2012*
ovvero del su''essivo 'o$$a L dello stesso arti'olo. !er tali unit- devono essere allegate le
.reviste auto'erti,i'azioni redatte utilizzando i $odelli 84: ;.er i ,a&&ri'ati rurali destinati
ad edilizia a&itativa< e/o 8%: ;.er le /.1. ordinarie destinate ad attivit- .roduttiva 'on
annotazione di ruralit-< allegati al De'reto del (inistro dell# E'ono$ia e delle Finanze 2D
luglio 2012.
o "e /.1. non ordinarie destinate ad attivit- .roduttive vanno 'lassi,i'ate in 'ategoria s.e'iale
D/10 senza annotazione di ruralit-
DIC$IARA&IONE RESA AI SENSI DELL= ART. 1#7 COMMA 1) TER7 DEL DL !*1:!*11
o Riguarda le di'7iarazioni 'on le =uali si a'=uisis'ono ,a&&ri'ati rurali 'ensiti al %atasto
erreni ;e 'ontestual$ente variano unit- gi- 'ensite al %atasto Fa&&ri'ati< .ur'7E
'ostituenti /.1. ovvero i$$o&ili o loro .orzioni '7e* nello stato in 'ui si trovano* sono di .er
se stessi utili ed atti a .rodurre un reddito .ro.rio* ai sensi dell#art. 13* 'o$$a 14-ter* del
de'reto legge D di'e$&re 2011* n. 201* 'onvertito 'on $odi,i'azioni dalla legge 22
di'e$&re 2011* n. 214. !er tale o.zione K ne'essaria l#allegazione delle .reviste



A g e n z i a d e l l e E n t r a t e - D . R . d e l F r i u l i V e n e z i a G i u l i a - e r r i t o r i o

!ag. 13
"#aggiorna$ento del %atasto Fa&&ri'ati 'on Do.%.Fa.
auto'erti,i'azioni redatte utilizzando i $odelli allegati al de'reto del (inistro dell#
E'ono$ia e delle Finanze 2D luglio 2012.

#.<. DATA DI UTILI&&O O DI ULTIMA&IONE LA.ORI
3gni di'7iarazione Do',a DE.E indi'are la data in 'ui le unit- sono divenute a&ita&ili o servi&ili all#uso 'ui
sono destinate* inserendo i dati nei ris.ettivi 'a$.i ;Figg. Da e D&<0
Dal 1! ar/o !**9* a seguito del D.". 10.01.200D* n. 4 art. 34-=uin=uies* 'o$$a 2* lettere a e b* ;cfr.
$ircolare .0%.&00", n. 2< sono san/ionate 5uelle denunce con +eriodo 'o$.reso ,ra la data di'7iarata
nel 'a$.o 'odi,i'ato della denun'ia e =uella di .resentazione su+eriore a trenta 'iorni ;=uesto ter$ine
vale .er le /.1. di nuova 'ostituzione* in variazione e .er =uelle '7e transitano dalla 'ategoria esente a
=uella soggetta all#i$.osta<. An'7e .er il i.o (a..ale si a..li'a analogo .ro,ilo sanzionatorio =uando la
data di ,ine lavori indi'ata nella denun'ia K ante'edente .er .iF di sei $esi ris.etto alla data di
.resentazione del i.o (a..ale ;+egge 0.0.!"!, n. "#! art. 8 comma <.
5el 'aso di di'7iarazione di ,a&&ri'ati rurali '7e 7anno .erso i re=uisiti di ruralit-* la data di .erdita dei
re=uisiti deve essere indi'ata nel =uadro A ed il .ro,ilo sanzionatorio s'atta 'on ri,eri$ento a tale data.
Mualora la .erdita dei re=uisiti sia 'onseguente al de'esso del 'onduttore del ,ondo* la data da indi'are K
=uella dell#a.ertura della su''essione0 in relazione te'ni'a sar- indi'ata tale 'ir'ostanza e la .rati'a non
sar- oggetto di sanzione se .resentata entro i ter$ini .revisti di .resentazione della di'7iarazione di
su''essione dovuta.
"e sanzioni si a..li'ano .er denun'e .resentate sino al 31 di'e$&re su''essivo al CP anno dalla s'adenza
.revista .er la .resentazione ;30 gg. dalla data di'7iarata<. 2i .resti attenzione al .arere es.resso dalla
Fi'ura 9a
Fi'ura 91



A g e n z i a d e l l e E n t r a t e - D . R . d e l F r i u l i V e n e z i a G i u l i a - e r r i t o r i o

!ag. 14
"#aggiorna$ento del %atasto Fa&&ri'ati 'on Do.%.Fa.
Direzione 'entrale %atasto e %artogra,ia* in $erito alla 'orrezione data di ,ine lavori ;3ota D$ $$ del
0.0#.&02, n. &#2&"<.

#.@. "ESTIONE DELLE TI2OLO"IE DEL RA..EDIMENTO O2EROSO 2ER I
DOCFA TELEMATICI
"e .ossi&ili tipologie di Ra00ediento O+eroso sono0
Q Ordinario
Q Rendita 2resunta
Q Dic,iara/ione di ruralit- ;art. 13* '. 14-ter* D.". 201/2011<
Q Sisa !*1!
Q Altro
5el 'aso di Ravvedi$ento 3.eroso 8Ordinario:
si a&ilita la 'o$.ilazione del 'a$.o RData ,ine lavoriS 'oin'idente 'on =uella indi'ata nel Do',a 'o$e gi-
avviene.
T ne'essario ri'7iedere il ravvedi$ento ed inserire il nu$ero di unit- i$$o&iliari ;di seguito /.1.< soggette a
tri&uto e di =uelle soggette a sanzione .resenti nel do'u$ento e distinte .er 'ategoria 'atastale.
5el 'aso di Ravvedi$ento 3.eroso 8Rendita .resunta:
%o$.ilati i 'a$.i relativi al n. delle /1/ soggette a tri&uto e sanzione* si a&ilita il 'a$.o 8Data s'adenza
ter$ine:
;1<
ed il .ro,essionista deve selezionare* 'o$e ulti$a data utile .er la .resentazione del
do'u$ento* una delle seguenti o.zioni0
Q #1 a'osto !*1!* .er gli i$$o&ili oggetto di rendita .resunta di 'ui al %o$uni'ato dell#Agenzia del
erritorio .u&&li'ato nella Gazzetta /,,i'iale del 3 $aggio 2012
;2<

Q ! a+rile !*1#* .er gli i$$o&ili oggetto di rendita .resunta di 'ui al %o$uni'ato dell#Agenzia del erritorio
.u&&li'ato nella Gazzetta /,,i'iale del 30 nove$&re 2012
;3<

Q #* a+rile !*1#* .er gli i$$o&ili oggetto di rendita .resunta di 'ui ai 'o$uni'ati del 3 $aggio 2012 ;.ri$a
,ase di attri&uzione della rendita .resunta< e del 30 nove$&re 2012 ;se'onda ,ase di attri&uzione della
rendita .resunta< .er i soggetti interessati dagli eventi sis$i'i del $aggio 2012
Q /ltra data* 'a$.o li&ero in 'ui il .ro,essionista inseris'e $anual$ente il 121P giorno su''essivo alla data
di ri'ezione dell#avviso di a''erta$ento noti,i'ato 'on .ro'edura ordinaria $anuale
;4<
;ad es. avviso di
a''erta$ento e$esso dall#/,,i'io a seguito di autotutela<.
. / differenza del precedente caso dove , indicata la 4Data fine 5avori6
&. (scluse le dichiarazioni dei soggetti interessati dagli eventi sismici del maggio &0&.
2. (ssendo il 20 marzo &02 giorno di sabato e il giorno 7 aprile &02 festivo.
8ono escluse le dichiarazioni dei soggetti interessati dagli eventi sismici del maggio &0&
%. ( non con pubblicazione allalbo pretorio comunale come nei casi precedenti.
5el 'aso di Ravvedi$ento 3.eroso 8Fa11ricati rurali:; art. 13 'o$$a 14- ter<
!er la ,attis.e'ie in esa$e il siste$a a&ilita la 'o$.ilazione del 'a$.o 8Data s'adenza ter$ine: ed il
.ro,essionista deve selezionare una delle seguenti date0
Q #* no0e1re !*1! ;regi$e ordinario<
Q #1 a''io !*1# ;eventi sis$i'i del $aggio 2012<



A g e n z i a d e l l e E n t r a t e - D . R . d e l F r i u l i V e n e z i a G i u l i a - e r r i t o r i o

!ag. 1C
"#aggiorna$ento del %atasto Fa&&ri'ati 'on Do.%.Fa.
Ravvedi$ento o.eroso 8Sisa a''io !*1!:
ale o.zione riguarda le di'7iarazioni Do',a ordinarie
;1<
.resentate dai soggetti interessati dal sis$a del
$aggio 2012* relativa$ente alle =uali il ter$ine .er la .resentazione K s'aduto il 30 a.rile 2013
;2<

5el 'aso in =uestione il siste$a a&ilita la 'o$.ilazione del 'a$.o 8Data ,ine lavori:.
.9uelle per le -uali il termine di scadenza cade nel 27 giorno successivo alla 4Data fine 5avori
&. .er la proroga a tale data dei termini di scadenza degli adempimenti tributari in precedenza sospesi da5
&0 maggio al 20 novembre &0&, ai sensi dei Decreti del :inistro dell(conomia e delle ;inanze del 7
giugno, de5 &% agosto e del & dicembre &0&
Ravvedi$ento o.eroso 8Altro:
"a vo'e 8Altro: attiva un 'a$.o edita&ile 8Des'rizione: .er la s.e'i,i'azione* da indi'are in 'aso si .resenti
la ne'essit- di i$.le$entare ulteriori ,attis.e'ie introdotte da nuove nor$ative o .rorog7e e il 'a$.o Data
s'adenza ter$ine.
ale ti.ologia di ravvedi$ento .ertanto non deve essere nor$al$ente selezionata.

Casi +articolari
"a .ro'edura di inoltro dei Do',a tele$ati'i K stata integrata .er $eglio dis'i.linare an'7e i .ossi&ili 'asi in
'ui il nu$ero delle unit- soggette a tri&uti s.e'iali .resenti nel Do',a non 'oin'ide 'on il nu$ero di unit-
soggette a sanzione* .er le =uali il .ro,essionista indi'a di volersi avvalere del ravvedi$ento o.eroso. E# il
'aso* ad ese$.io* di una di'7iarazione Do',a di due unit- i$$o&iliari* una ordinaria ed una is'rivi&ile nella
'ategoria ,ittizia F/C. 1n tal 'aso* .er l#unit- di'7iarata in 'ategoria F/C K dovuto il solo tri&uto s.e'iale
'atastale $a non K a..li'a&ile la sanzione* in =uanto .er tale ,attis.e'ie non esiste l#o&&ligo della
di'7iarazione.
#.A. IDENTIFICATI.I CATASTALI
"#identi,i'ativo 'atastale di un ,a&&ri'ato deve essere uni0oco negli atti del %atasto erreni e del %atasto
Fa&&ri'ati* salvo 'asi di disallinea$ento derivato da situazioni .regresse* .er i =uali K 'o$un=ue o..ortuno
.reventiva$ente* o a seguito di variazione Do',a* allineare gli identi,i'ativi ;$ircolare 0!.0%.!!!, n. 82 '
:inistero delle ;inanze ' Dip. 0erritorio'$atasto 8erv. 5<.
5ei 'asi di a+liaento* (ra/ionaento +er tras(eriento di diritti* di0isione e (usione* o..ure di
0aria/ione della destina/ione d%uso avente rilevanza 'atastale* si .ro'eder- 'on la SO22RESSIONE E
COSTITU&IONE dell#/.1. 'on nuovo su&alterno.
5ei 'asi di 0aria/ione s+a/i interni* ristruttura/ione* 0aria/ione to+onoastica* ultia/ione di
(a11ricato ur1ano* si .ro'eder- 'on la .ARIA&IONE dell#/.1..

"#assegnazione dei su&alterni .er la .resentazione di denun'e di0
NUO.A COSTRU&IONE avviene .artendo dal nu$ero 1* 'on assegnazione dei su&alterni .artendo
.ossi&il$ente dal .iano di ingresso a salire. 5el 'aso di .assaggio di /.1. dal %atasto erreni B
+ossi1ile antenere lo stesso su1alterno se dis.oni&ile al %atasto Fa&&ri'ati 5ualora non ci sia
uta/ione della sa'oa e consisten/a. 5ei 'asi di a''atasta$ento di una uni'a /.1. utilizzare il
$a..ale intero ;5struzione 55 accertamento e classamento, < ", #, 8<B
.ARIA&IONE avviene conser0ando il su1alterno .resente in atti* solo nei casi di 3Di0ersa
distri1u/ione de'li s+a/i interni4 ;=ualora non vi siano $odi,i'7e della 'onsistenza<* 3Inter0enti di
anuten/ione straordinaria4 >4=le opere e le modifiche necessarie per rinnovare e sostituire parti
anche strutturali degli edifici, nonch> per realizzare ed integrare i servizi igienico sanitari e



A g e n z i a d e l l e E n t r a t e - D . R . d e l F r i u l i V e n e z i a G i u l i a - e r r i t o r i o

!ag. 1D
"#aggiorna$ento del %atasto Fa&&ri'ati 'on Do.%.Fa.
tecnologici sempre che non alterino i volumi e le superfici delle singole unit immobiliari e non
modifichino le destinazioni duso: ? art. 3 del D.!.R. 0D.0D.2001* n.3)0<7 restauro conser0ati0o7
inte'ra/ioni i+iantistic,e di note0ole rile0an/a c,e incidono sulla rendita catastale4 ;+egge del
0*.08.!#8, n. %*# ' 3orme per l?edilizia residenziale<* 30aria/ione to+onoastica4* 3ultia/ione
(a11ricato ur1ano4* 3+resenta/ione di +lanietria ancante4.

1n tutti gli altri 'asi ;'on odi(ica del +erietro dell%U.I.7 della sua consisten/a e della destina/ione d%uso< K
ne'essario .rovvedere al ca1io del su1alterno* ad ese$.io0
terrazza tras,or$ata in veranda 'on 'onseguente $odi,i'a della 'onsistenza e =uindi rientrante
nella 'ausale 8a$.lia$ento:B
a$.lia$ento .er so.raelevazione.
#.1*. TO2ONOMASTICA
"a to.ono$asti'a di una /.1. ;via e nu$ero 'ivi'o< de0e essere uni0oca nella 1anca dati catastale e
counaleB l#allinea$ento avviene tra$ite i to.oni$i 'odi,i'ati.
5ella 'o$.ilazione della denun'ia Do',a o''orre0
utilizzare i no$i delle strade codi(icate .resenti negli ar'7ivi del .rogra$$a ;i ,ile relativi agli ar'7ivi
di servizio* 'ontenenti an'7e lo stradario aggiornato ensilente* sono s'ari'a&ili dal sito
dell#Agenzia delle Entrate<B
in ancan/a di codi(ica va tras'ritto il no$e della strada .er esteso* 'o$.leto di tutte le indi'azioni
=uali il toponimo ;via* .iazza* largo* e''.< e il nome e cognome completo senza punteggiature in
$odo da .er$ettere una 'orretta 'odi,i'a da .arte dell#/,,i'ioB
1l nu$ero 'ivi'o ;e se .resente* l#eventuale interno< in 'aso di Denun'ia di Variazione* deve essere
o11li'atoriaente indi'ato .er tutte le unit- i$$o&iliari* an'7e a''essorie ;'antine* garage e''.<B a =ueste
ulti$e* se .rive di un .ro.rio s.e'i,i'o nu$ero 'ivi'o* verr- attri&uito il $edesi$o dell#unit- .rin'i.ale.
;5struzione 55 accertamento e classamento, < ", #<.
5el 'aso risulti i$.ossi&ile indi'are il nu$ero 'ivi'o* si deve ri.ortare nello s.e'i,i'o 'a$.o la di'itura 8SNC:
e $otivare tale dato nella relazione te'ni'a ;=uadro D<.

Fi'ura <



A g e n z i a d e l l e E n t r a t e - D . R . d e l F r i u l i V e n e z i a G i u l i a - e r r i t o r i o

!ag. 1L
"#aggiorna$ento del %atasto Fa&&ri'ati 'on Do.%.Fa.
#.11. DATI DEL DIC$IARANTE
;3ota &.0".&02, n. &2"%" @ 4(stensione delle procedure relative alla prima iscrizione degli immobili al
$atasto edilizio urbano ed indicazioni sulle modalit di aggiornamento relative alle intestazioni catastali
presenti nelle dichiarazioni di nuova costruzione e nelle domande di volture6). Muesto 'a$.o K dedi'ato alla
indi'azione del soggetto ,ir$atario della denun'ia sia in 'aso di .ro.riet- di +ersone (isic,e '7e in 'aso di
.ro.riet- di so''etti 'iuridici. 1n =uest#ulti$o 'aso K ne'essario indi'are in relazione te'ni'a la =uali,i'a del
soggetto di'7iarante e la deno$inazione 'o$.leta della .ersona giuridi'a ra..resentata ;ad es. 81l
sig...,ir$a in =ualit- di legale ra..resentante o .residente 9 della so'iet- o i$.resa* e''9:<B
Mualora il ,ir$atario sia diverso ;ad es. ese'utato* interdetto o usu'a.ito<* K ne'essario indi'are gli estre$i
dell#atto registrato/de.ositato '7e giusti,i'a tale 'ir'ostanza<.
%o$e da allegato alla %ir'olare 11.04.200D* n. 3* la di'7iarazione deve essere .resentata da0
a. +ro+rietario o* se =uesti K $inore o in'a.a'e* da '7i ne 7a la legale ra..resentanzaB
&. .er gli enti orali* dal legale ra..resentanteB
'. .er le societ- coerciali legal$ente 'ostituite da '7i* a ter$ini dello statuto o dell#atto
'ostitutivo* 7a la ,ir$aB
d. .er le societ- estere* da '7i le ra..resenta nello 2tato.
1 dati del di'7iarante .ossono essere =uelli del .ro.rietario o dell#avente diritto* in 'onsiderazione delle
seguenti 'ondizioni0
DIC$IARANTE COINCIDENTE COL 2RO2RIETARIO* in =uesto 'aso il no$e del di'7iarante deve
'oin'idere 'on =uello di uno dei .ro.rietari.
DIC$IARANTE NON COINCIDENTE COL 2RO2RIETARIO:
o in 'aso di $orte dello stesso si annoter- in relazione te'ni'a0:9,ir$a in =ualit- di erede
di9:B
o in 'aso di tutoraggio o analog7i* si annoter- in relazione te'ni'a0 :9,ir$a in =ualit- di
tutore di9: 'on delega .resentata .resso l# u,,i'io.


Caratteri speciali ammessi nelle intestazioni catastali con riferimento alle
indicazioni fornite con la nota DC CC del 12.06.2013, n. 23646
Denominazione delle Persone
giuridiche
Caratteri alfabetici (tastiera standard)
Caratteri numerici da 0 a 9
pazio
!postrofo o apice ()
Punto (.)
"ir#ola (,)
Parentesi tonda aperta $(% e c&iusa $)%
'rattino (-)
(arra (/)
$e% commerciale (&)
Doppio apice ()
C&iocciola (@)
Denominazione delle Persone
fisiche
Caratteri alfabetici (tastiera standard)
pazio
!postrofo o apice ()





A g e n z i a d e l l e E n t r a t e - D . R . d e l F r i u l i V e n e z i a G i u l i a - e r r i t o r i o

!ag. 1)
"#aggiorna$ento del %atasto Fa&&ri'ati 'on Do.%.Fa.
#.1!. INTESTATI
5elle denun'e Do',a l#intestazione K o11li'atoria .er le nuove 'ostruzioni* deve ne'essaria$ente
'orris.ondere a =uella .roveniente dal %atasto erreni ;!ro'edura o.erativa 13.0).2004* n. )3< e deve
essere 'o$.leta dei dati anagra,i'i* del titolo tra =uelli 'odi,i'ati e della =uota di diritto.
5ella dic,iara/ione di accatastaento o unit- a((erente* la ditta intestataria .u> essere o$essa* =ualora si
.ossa ,are ri,eri$ento ad una /.1. gi- .resente in &an'a dati* an'7e se sita in un %o$une diverso $a della
stessa !rovin'ia* a 'ondizione '7e l#intestazione sia identi'a ;stessi no$inativi 'o$.leti di dati anagra,i'i e
'odi'e ,is'ale* stessa natura di .ossesso e stesse =uote< e vengano ris.ettate le 'odi,i'7e e le =uadrature dei
titoli ;$ircolare &"..&00, n. ! ' paragrafo *<.
E# .ossi&ile .resentare il Do',a sen/a la ric,iesta di +reCallineaento ;$ircolare &"..&00, n. ! ' paragrafo
#< nel 'aso in 'ui non sia .revista la .resentazione della voltura 'atastale della ditta .resente in &an'a dati
;$odi,i'a dis.osta .er legge della ragione so'iale di una so'iet-<.
!er le denun'e di variazione '7e trattino /.1. da ,ondere tra di loro* a..artenenti alla stessa .ro.riet- $a
di0ersaente iscritte in 1anca dati* va .resentata un#istanza ;'on 'onseguente ese'uzione di voltura
d#u,,i'io<* .er 8Retti,i'a intestazione .er a''or.a$ento intestazione Do',a:.
%on ri,eri$ento alla nota della D% %% del 12.0D.2013* n. 23D4D si ri'orda '7e l#evoluzione delle .ro'edure
in,or$ati'7e 'ausa la non a''etta&ilit- delle di'7iarazioni dei 'es.iti al %atasto Fa&&ri'ati* ,atti salvi i 'asi
des'ritti nell#allegato te'ni'o* '7e non su.erano il 'ontrollo do 'oerenza tra il 'odi'e ,is'ale ri.ortato nella
di'7iarazione ed i dati .resenti nell#Anagra,e ri&utaria.

!er la risoluzione di =uanto gi- 'ensito 'o$e 83G5/53 !ER 1 !R3!R1 D1R11:* si o.era .ro'edendo 'ol
ri.ristinare la dividente nel ris.etto delle singole .ro.riet- .redis.onendo un Do',a di 8divisione: intestato
a tutti* seguito da istanza .er la 'orrezione delle intestazioni.
!er le /.1. risultanti al 'atasto terreni ENTE URBANO dall#i$.ianto* .ri$a della .redis.osizione del Do',a* va
.redis.osto un i.o (a..ale ri.ortante la di'7iarazione di ri'onos'iuta ris.ondenza to.ogra,i'a. 5on
essendo .ossi&ile es.orre sul i.o (a..ale la 'ontinuit- stori'a della ditta in =uanto non esiste una
.regressa is'rizione agli atti del %atasto terreni* allo stesso $odello dovr- essere allegata 'o.ia dell#ulti$o
titolo reso .u&&li'o* atto a giusti,i'are la ditta da is'rivere nel do'u$ento Do',a .er l#is'rizione al %atasto
,a&&ri'ati. 1l Do',a sar- .redis.osto indi'ando in Relazione te'ni'a gli estre$i dell#atto '7e 7a deter$inato
l#intestazione. ;$ircolare &!.0#.!8*, n.*<.
5on K .ossi&ile ,ondere un 4%5% ad /.1. 'on ditta diversa* allegando 'o.ia di atto di tras,eri$ento
;.rocedura operativa 2.08.&00%, n. 82<.

"a .ro'edura Do.%.Fa .revede '7e* in alternativa alla 'o$.ilazione in '7iaro della ditta si .ossa* =ualora la
stessa sia gi- .resente in &an'a dati 'on le giuste e 'o$.lete titolarit-* ri'7ia$are nell#a..osito 'a$.o i dati
dell#i$$o&ile dal =uale deve essere re'e.ita l#intestazione* natural$ente es'ludendo i dati del 5.%.. ri,eriti
alla .arti'ella oggetto di trattazione in =uanto la stessa 'o$.arir- gi- a .agina 1.
"a ditta .otr- essere 'o$.osta da .ersone ,isi'7e* .ersone giuridi'7e o essere intestata 'o$e &ene 'o$une
'ensi&ile.
Mualora vi ,osse un errore nella tras'rizione della ditta e la stessa ,osse =uindi a'=uisita 'on una intitolazione
errata sar- ne'essario .resentare ri'7iesta in &ollo all#/R! .er la retti,i'a .rodu'endo l#atto '7e ne attesti la
titolarit-. 5el 'aso '7e l#errore si sia generato in sede di voltura del titolo lo stesso dovr- essere e$endato
$ediante voltura di retti,i'a.




A g e n z i a d e l l e E n t r a t e - D . R . d e l F r i u l i V e n e z i a G i u l i a - e r r i t o r i o

!ag. 19
"#aggiorna$ento del %atasto Fa&&ri'ati 'on Do.%.Fa.
#.1#. RELA&IONE TECNICA

Fi'ura @
5ella Relazione te'ni'a si .ossono inserire tutte =uelle in,or$azioni a''essorie '7e .er$ettono di dare una
lettura .iF 'o$.leta della denun'ia. Di seguito al'uni suggeri$enti ed ese$.i0
indi'are la =uali,i'a del di'7iarante e .er 'onto di '7i ,ir$a in 'aso di intestazione dell#/.1. a .ersona
giuridi'a o non 'oin'idente 'ol .ro.rietario* ovvero di erede .er &eni intestati al de,unto o di %../
su in'ari'o del ri&unale* e''...B
indi'are gli estre$i della delega* =ualora la .resentazione avvenga .er il tra$ite di .ersona diversa
dal .ro,essionista sottos'rittore dell#atto te'ni'o o da uno dei titolari dei diritti sull#i$$o&ile ;3ota
prot.n.#&%% del .0.&00"<
Fornire $aggiori e .iF .re'isi dettagli sulle 'aratteristi'7e degli ela&orati* in s.e'ial $odo nei 'asi di
invio tele$ati'o dell#atto* .er 'onsentire una .iF .untuale valutazione della .rati'a al .ersonale
dell#Agenzia in ,ase di 'ontrolloB
integrare le 'ausali 'odi,i'ate ;in .arti'olare 'on 'ausale C-altre<B
relazione sullo stato dei lavori .er le 'ategorie F/3 ;o11li'atorio<B
la di'7iarazione di 8ina'i1ilit-: e di 8staticaente ina1ita1ile: da .arte del te'ni'o in'ari'ato .er i
,a&&ri'ati 'olla&enti 8F!: di nuova 'ostituzioneB nota D% %atasto e %artogra,ia 30.0L.2013* n. 29439
? 8Di'7iarazioni in %atasto di /nit- 'olla&enti ;%ategoria F/2<B
gli estre$i ;.roto'ollo e data< della di'7iarazione di 8ina'i1ilit-: e di 8staticaente inutili//a1ile:
rilas'iata dal 'o$une .er i ,a&&ri'ati in 8variazione: di'7iarati in 'ategoria 8F!:B
inseri$ento di do'u$entazione ,otogra,i'a in allegato al Do',a .resentato in ,ront-o,,i'e o .er via
tele$ati'a .er le 'ategorie 8F!:B
relazione sullo stato delle 'ategorie 8F!: ;o11li'atorio<* 'on indi'azione dell#assenza di
alla''ia$ento alla rete idri'a e elettri'a. !er le /.1./. gi- 'ensite indi'are nel =uadro 8D: ;note
relative al do'u$ento e relazione te'ni'a< 8/.1./. resa inagi&ile dal %o$une 'on di'7iarazione nP 000
del OO/UU/zzzz:B
l#indi'azione degli estre$i del ti.o di ,raziona$entoB
=$ampo di testo libero=



A g e n z i a d e l l e E n t r a t e - D . R . d e l F r i u l i V e n e z i a G i u l i a - e r r i t o r i o

!ag. 20
"#aggiorna$ento del %atasto Fa&&ri'ati 'on Do.%.Fa.
la di'7iarazione* in 'aso di 'ostituzione di 'ategorie 8F4:* '7e 8trattasi di intervento edilizio
conforme al D.A 280B0, articolo 2 comma lettera d:* 'on l#indi'azione degli estre$i
dell#autorizzazione 'o$unaleB
di'7iarare il .ossesso dell#attestazione rilas'iata dall#/,,i'io .er la $an'anza in atti della .lani$etria
s$arrita dallo stessoB
la di'7iarazione della di,,i'olt- oggettiva nella $isurazione dello s.essore dei $uri e la 'onseguente
ra..resentazione gra,i'a sti$ata degli stessiB
eventuale .resenza di allegati nella .resentazione della denun'ia o 'itazione degli estre$i .er =uelli
'onservati nel .ro.rio u,,i'io se .resentata in $odalit- tele$ati'aB
la di'7iarazione '7e le aree ur&ane 8F1: 'ostituite nella denun'ia* non derivanti da i.o di
Fraziona$ento* ri$arranno 'orrelate al lotto edi,i'ato .oi'7E do.o il tras,eri$ento di diritti
diverranno 4.%.5.%. a .iF su&alterni o 'orti es'lusive di una singola unit- i$$o&iliare o..ure ,use
'on unit- i$$o&iliari .resenti nell#edi,i'ioB ;$ircolare &!.0.&00!, n. % e 3ota D$ $atasto e
$artografia 2.02.&00, n. #%#<B
la 'orrelazione delle /.1.* 'o$e .revisto dalla 5ota 21.02.2002* .rot. 1C232 della D% %atasto*
%artogra,ia e !u&&li'it- 1$$o&iliare - @ 1* e 'ioK 8porzione di ).5. unit di fatto con -uella censita al
foglio=mapp=sub= appartenente ad altra ditta ' rendita attribuita ai soli fini fiscali:B ;$ircolare
&!.0.&00!, n. %<B
indi'are eventuale .erdita ;'on relativa data< o $anteni$ento dei re=uisiti di ruralit-B
.er le /.1. 'lassate in 'ategoria D1** indi'are l#e,,ettivo utilizzo del ,a&&ri'ato stru$entale
all#agri'oltura ;D.+. 0".&.&0, n. &0 e nota D$ $$ &!.0#.&02, n. &!2!#<.
#.1). 2RO2OSTA DI CLASSAMENTO
"a .ro.osta di 'lassa$ento K lo stru$ento 'on 'ui il .ro,essionista* in &ase alla .ro.ria es.erienza e
'onos'enza del &ene ;=ualit- intrinse'7e ed estrinse'7e< attri&uis'e all#unit- i$$o&iliare la 'ategoria* la
'lasse e la 'onsistenza.
!er =uanto so.ra il te'ni'o .u> .ro.orre un classaento di((ore sia da =uanto ottenuto in auto$ati'o
dalla .ro'edura* sia da =uello inserito in atti. 1n =uesti 'asi K o..ortuno ri.ortare nel campo ) del mod. 3
parte 55* le relative osservazioni .er una 'orretta valutazione dell#/.1. in ,ase di a''erta$ento. Muesto
'ontrollo non da luogo a $an'ata a''ettazione* $a .er$ette al .ersonale .re.osto all#a''ettazione di
segnalare alla .ro'edura in,or$ati'a '7e gestis'e il JorV-,loG a su..orto delle attivit- di 'lassa$ento* /.1.
da inserire nel 'a$.ione da sotto.orre a 'ontrollo ;.rocedura operativa 0%.08.&008, n. &2<.
5el 'aso di unit- i$$o&iliari 'o$.oste da due o .iF .orzioni* sulle =uali gravano diritti reali non o$ogenei
;ad ese$.io .orzione di .ro.riet- es'lusiva da ,ondere o a$.liare 'on .ro.riet- in 'o$unione 'on 'oniuge
o altri aventi titolo< $a '7e 'ostituis'ono di ,atto un#uni'a unit-* la 'ategoria e 'lasse vengono attri&uite*
'onsiderando le 'aratteristi'7e .ro.rie dell#unit- i$$o&iliare intesa nel suo 'o$.lesso ;'ioK derivante dalla
,usione di ,atto delle due .orzioni<* $entre ad ognuna K 'o$.utata la relativa 'onsistenza. Mualora una
delle .orzioni* '7e 'ostituis'ono l#unit- i$$o&iliare* .resenti una 'onsistenza $ini$a in,eriore ad un vano*
la 'onsistenza stessa deve essere se$.re arrotondata* .er e''esso* al vano intero.
5el ri=uadro 85ote relative al do'u$ento: K .osta la dizione 8.orzione di u. i. u. unita di fatto con -uella di
;oglio CCC .art. DDD 8ub. zzzz. Aendita attribuita alla porzione di ).5. ai fini fiscali:.
#.18. UNIT IMMOBILIARI
5ei 'a$.i unit- i$$o&iliari e unit- derivate viene indi'ato il nu$ero delle unit- oggetto di variazione. 2i
evidenzia '7e le /.1. variate .er a+liaento* deoli/ione +ar/iale* (ra/ionaento* di0isione* ca1io di
destina/ione* venendosi a $odi,i'are o il .eri$etro o la 'onsistenza o la destinazione* va attri&uito un
nuovo su&alterno nu$eri'o ;$ircolare 0!.0%.!!!, n. 82). 1n de,initiva* la ri.ro.osizione del $edesi$o
su&alterno si restringe ai soli 'asi di odi(ic,e interne* odi(ic,e i+iantistic,e di notevole rilevanza '7e
in'idano sulla rendita 'atastale* 0aria/ioni +er to+onoastica* ultia/ione di (a11ricato ur1ano =uando il
.eri$etro dell#unit- di'7iarata in 'orso di lavori ri$ane invariato* +resenta/ione di +lanietria ancante* o



A g e n z i a d e l l e E n t r a t e - D . R . d e l F r i u l i V e n e z i a G i u l i a - e r r i t o r i o

!ag. 21
"#aggiorna$ento del %atasto Fa&&ri'ati 'on Do.%.Fa.
=uando il $a..ale sul =uale si sta intervenendo K +ri0o di su1alterni* in =uesto ulti$o 'aso l#unit- viene
so..ressa e ri'ostituita 'on il $edesi$o indi'ativo.
#.19. CAUSALI
"a 'ausale K in ,unzione della $otivazione .er 'ui viene .resentato l#atto di aggiorna$ento.
%on ri,eri$ento alla $ircolare &"..&00, n. ! ' < # K o&&ligatorio utilizzare le 'ausali 'odi,i'ate e 'ioK =uelle
dei .unti 1* 2* 3 e 4 an'7e =uando vengono trattate unit- is'ritte in .artite s.e'iali ;4.%.5.% e 4.%.%. <. 1l
.unto C 8altre: variazioni* deve essere utilizzato sola$ente se la 'ausale non K gi- 'odi,i'ata ed in .arti'olari
'asi di in'o$.ati&ilit-. 2i .ossono trattare .iF /.1. aventi la $edesi$a 'ausale in un uni'o ,ile* a 'ondizione
'7e non vi sia nessun 'a$&io di identi,i'ativo 'atastale e '7e la titolarit- dell#/.1. trattate sia 'oin'idente.

!er ERRORI COMMESSI DALLA 2ARTE in (ase di co+ila/ione* '#K l#o&&ligo di .redis.orre un Do',a 'on
'ausale Aettifica per errata= ;indi'are il $otivo<B $entre .er ERRORI COMMESSI DALL%UFFICIO* si deve
.redis.orre 12A5NA ;3ota prot.n.#&%% del .0.&00"< sulla =uale il .ro.rietario evidenzia l#errore
ris'ontrato e ne ri'7iede la 'orrezione.

NON SONO AMMESSI DOCUMENTI CON CAUSALI RI"UARDANTE MALA RE.ISIONE DEL CLASSAMENTO
"IA% IN ATTI >RETTIFICA 2ER ERRATA ACDUISI&IONE DI ATTI7 2ER CLASSAMENTO7 2ER RE.ISIONE DELLA
RENDITA CATASTALE?.




A g e n z i a d e l l e E n t r a t e - D . R . d e l F r i u l i V e n e z i a G i u l i a - e r r i t o r i o

!ag. 22
"#aggiorna$ento del %atasto Fa&&ri'ati 'on Do.%.Fa.
4. LE NUOVE COSTRUZIONI
).1. CAUSALI 6 NUO.E COSTRU&IONI
!er le nuove 'ostruzioni la 'ausale K intrinse'a nella ti.ologia del do'u$ento s.e'i,i'o ;nuova 'ostruzione<
tranne '7e .er le unit- a,,erenti .er le =uali la 'ausale viene s'elta ,ra =uelle .rei$.ostate dal .rogra$$a.
( importante segnalare che nellaccatastamento di ).5. censite in categoria a destinazione abitativa, la parte
riconosciuta come urbana (orto, giardino, corte) viene accertata come dipendenza ad uso esclusivo dell).5.
alla -uale , annessa, anche se serve di passaggio per laccesso ad altre ).5. e non come E.$.3.$. ;9uadro
generale delle $ategorie e :assimario<.
).!. CAUSALI 6 UNIT AFFERENTI
!er le unit- a,,erenti ;in nuova 'ostruzione< inve'e si utilizza la 'ausale '7e viene s'elta ,ra =uelle
.rei$.ostate dal .rogra$$a 'o$e segue0
UNIT AFFERENTI EDIFICATE IN SO2RAELE.A&IONE
o !er gli a''atasta$enti di /.1. edi,i'ate al di so.ra di ,a&&ri'ati esistenti.

UNIT AFFERENTI EDIFICATE SU AREE DI CORTE ($ircolare 0#.08.&0&, n. & @ /llegato 2)
o 2i utilizza =uando vi K la nuova 'ostruzione edi,i'ata su un 4.%.5.%.. 2i distinguono due 'asi0
a. il B.C.N.C. B 'i- a'li atti del Catasto Fa11ricati0 in =uesto 'aso la denun'ia K di
'o$.leta$ento e =uindi 'ontestuale a =uella di variazione .er 8Aidefinizione di corte:. 2i
.redis.ongono 2 .rati'7e Do',a 'onse=uenziali0 una di 8variazione: .er so..ressione del
4.%.5.%. ;$otivandone la so..ressione nel =uadro D-Relazione te'ni'a<* il se'ondo
do'u$ento 'on 'ausale 8afferente'edificazione su area di corte: in 'ui si 'ostituir- la nuova
/.1. e il 4.%.5.%. 'on il nuovo su&alterno.
&. il B.C.N.C. non B a'li atti del Catasto Fa11ricati0 in =uesto 'aso oltre all#a''atasta$ento
della unit- in =uestione* si 'ostituis'e an'7e il nuovo 4.%.5.%.. 2i utilizza =uando si
a,,eris'ono 4eni %o$uni %ensi&ili 'on 'ausale 85dentificazione di E.$.$.: o..ure =uando vi
sono delle unit- i$$o&iliari s,uggite all#inventariazione* utilizzando la 'ausale 8Aecupero di
situazione pregressa:. "#/.1. avr- una sua identi,i'azione. 5ella relazione te'ni'a K
ne'essario s.e'i,i'are le 'ir'ostanze .er 'ui si rende ne'essario l#a''atasta$ento ;/.1.
s,uggite all#inventariazione* 'o$e so,,itte 'ondo$iniali* lavanderie 'o$uni* 'entrali
ter$i'7e 'o$uni* 'antine 'o$uni* e''9< ;$ircolare &!.0#.!8*, n.*<.
8di'7iarazione di .orzione di /.1.: ? 5el 'aso di unit- i$$o&iliari 'o$.oste da due o .iF .orzioni* sulle
=uali gravano diritti reali non o$ogenei ;ad ese$.io .orzione di .ro.riet- es'lusiva e in 'o$unione 'on
'oniuge o altri aventi titolo< $a '7e 'ostituis'ono di ,atto un#uni'a unit- K ne'essario redigere due
di'7iarazioni distinte. ale 'asisti'a .u> riguardare an'7e unit- gi- ins'ritte in 'atasto 'on la ditta ti.o0
izio .ro.rietario .er il $a..ale A e %aio .er il $a..ale 4. 1n tale i.otesi* .revia so..ressione dell#unit-
agli atti 'on una variazione 'on 'ausale 8divisione .er titolarit-:* si a''atastano autono$a$ente le
.orzioni di unit- in 5% a,,erente 'on 'ausale 8di'7iarazione di .orzione di /.1.: avendo 'ura di assegnare
un nuovo su&alterno alle .orzioni di unit- 'ostituite.

5.4.0 5el =uadro 8D: va se$.re indi'ato =uale $a..ale di a,,erenza ;=uadro A del Do',a< il $a..ale da 'ui
7a origine l#area ur&ana.




A g e n z i a d e l l e E n t r a t e - D . R . d e l F r i u l i V e n e z i a G i u l i a - e r r i t o r i o

!ag. 23
"#aggiorna$ento del %atasto Fa&&ri'ati 'on Do.%.Fa.
5. LE DENUNCE DI VARIAZIONE
8.1. CAUSALI 6 LE .ARIA&IONI
!er le 8variazion5 planimetriche: le 'ausali de,inite nel .rogra$$a Do',a sono le seguenti0

Fi'ura A
8.1.1. DI.ISIONE
2i utilizza es'lusiva$ente =uando si ,raziona ;divide< una /.1. generando due o .iF .orzioni 'on
'aratteristi'7e .ro.rie dell#/.1. e 'ioK ,unzional$ente e redditual$ente autono$e. ;$ircolare &!.0.&00!, n.
% ' < 2.2<. 2i assegnano nuo0i su1alterni.
O+era/ione aessa E so++ressione e costitu/ione

8.1.!. FRA&IONAMENTO 2ER TRASFERIMENTO DI DIRITTI
!er il (ra/ionaento di un%U.I. in due o .iF .orzioni i$$o&iliari di cui aleno una non B (un/ionalente e
redditualente autonoa. ale o.erazione 'onsente l#attri&uzione di una rendita a 'ias'una unit- derivata
;=uota .arte di =uella 'o$.lessiva< in vista di tras,eri$ento dei diritti o di altra e=uivalente ,inalit-. 5el 'aso
in 'ui l#unit- in variazione 'ostituis'a una .orzione non de,ini&ile ;.orzione di $uro* vano s'ale* terrazza*
.orti'o o 'o$un=ue non de,ini&ile< va assegnata la 'ategoria 8F4:.
!er$ane l#o&&ligo di 'orrelare ,ra loro le diverse .orzioni i$$o&iliari oggetto di is'rizione negli atti 'atastali*
al ,ine di rendere evidente l#insie$e delle .orzioni 'ostituenti l#/.1.* nel ris.etto delle direttive di .rassi in
vigore ;$ircolare &!.0.&00!, n. %<.
Tale stato di censiento de0e ritenersi una condi/ione transitoria.
"a 'ausale in argo$ento K 'o$.ati&ile an'7e in 'aso di interventi rivolti a ride,inire radi'al$ente gli
organis$i edilizi $ediante un insie$e siste$ati'o di o.ere tese a tras,or$are un insie$e di /.1.* in tutto o in
.arte diverse da =uelle in .re'edenza is'ritte in 'atasto ;D...A. 0".0".&00, n.280 art.2<B 'ir'ostanza da
di'7iarare in relazione te'ni'a. 1n tale ,attis.e'ie .u> attri&uirsi la 'ategoria 8F4:. 2i assegnano nuovi
su&alterni.
O+era/ione aessa E so++ressione e costitu/ione.




A g e n z i a d e l l e E n t r a t e - D . R . d e l F r i u l i V e n e z i a G i u l i a - e r r i t o r i o

!ag. 24
"#aggiorna$ento del %atasto Fa&&ri'ati 'on Do.%.Fa.
8.1.#. FUSIONE
Da utilizzare es'lusiva$ente =uando due o .iF unit- ;di =ualsiasi 'ategoria e .artita s.e'iale< vengono ,use
in una sola unit-. 2i realizza solo in 'aso di diritti reali di .ossesso o$ogenei. 1n regi$e tavolare va veri,i'ato
'7e an'7e gli eventuali grava$i '7e 'ol.is'ono gli i$$o&ili siano analog7i. 2e non vengono tras,eriti diritti*
la variazione non viene .resentata al tavolare e l#o.erazione 'atastale K a$$issi&ile. Si asse'na nuo0o
su1alterno.
O+era/ione aessaE so++ressione e costitu/ione.

8.1.). AM2LIAMENTO
Da utilizzare nei 'asi in 'ui vi K un au$ento di volu$e ;'onsistenza< o di su.er,i'ie ;in =uesta ,attis.e'ie K
ne'essario .redis.orre un .(.<. 2i 7anno tre 'asi0
a. L%a+liaento odi(ica la sa'oa in +ianta del (a11ricato ori'inario c,e co+orta un
a''iornaento della carto'ra(ia. E# ne'essario .resentare il i.o (a..ale .er la $odi,i'a
della $a..a del %atasto erreni.

b. L%a+liaento B all%interno della sa'oa del (a11ricato +er so+raele0a/ione. 5on
ne'essita della .resentazione del i.o (a..ale ;es. realizzazione del sottotetto in
so.raelevazione da 'ollegarsi 'on l#unit- sottostante<. Si asse'nano nuo0i sub +er odi(ica
della consisten/a.

'. Caso di c,iusura di terra//o tras(orato in 0eranda c,iusa. 1n .resenza di una variazione
della 'onsistenza .er a$.lia$ento ;A.D.+. 2.0%.!2!, n. "*& convertito con +egge
.08.!2!, n. &%!<* non ne'essita di .resentazione di .(.* $a si attri&uis'e all#/.1. un
nuovo su&alterno. 5el =uadro D-Relazione te'ni'a si s.e'i,i'a la variazione 8a+liaento
+er 0aria/ione da terra//o a 0eranda c,iusa:.

d. Tras(ora/ione del sottotetto o di un +iano seinterrato da vani a''essori a vani utili .er
l#/.1. di ri,eri$ento ;es. 'a$ere* &agni* $ansarde* e''.<.


1 'asi a* b e c .ossono essere usati 'onte$.oranea$ente ad altre 'ausali. 5ella .redis.osizione del
do'u$ento Do',a in tutti e tre i 'asi su''itati o''orre so++riere il su1alterno ori'inale ed attri&uirne uno
nuo0o alla U.I. costituita* .er $a..ale intero si .ro'ede se$.li'e$ente alla so..ressione e 'ostituzione
dello stesso.

8.1.8. DEMOLI&IONE TOTALE
"a de$olizione totale K una variazione .er e,,etto della =uale un i$$o&ile si varia in area ur&ana 8F1:* '7e
va 'ensita senza reddito $a 'on l#indi'azione della su.er,i'ie o un#/.1. 8FC: ;lastri'o solare< e ra..resentate
nell#ela&orato .lani$etri'o.
1l do'u$ento te'ni'o di variazione dell#/.1. de$olita viene .redis.osta in 8so++ressione: ed in
8costitu/ione:* l#area ur&ana derivata da identi,i'are 'on un nuovo nu$ero di $a..a attri&uito 'on
.redis.osizione del .(. al 'atasto terreni. ;$ircolare !.0.!8%, n. & e circolare &".0&.!88, n. &<. 2i
attri&uis'e nuovo nu$ero. O+era/ione aessa Eso++ressione e costitu/ione
2er (a11ricato 'i- +resente a +artita 1 o l#area di risulta dalla de$olizione de&&a essere ri.ortata al
'atasto terreni 'on =ualit- agri'ola* al ti.o $a..ale dovr- seguire un#istanza ai ,ini della 'orretta
intestazione e $od. 2D .er attri&uirne la =ualit-. 1l do'u$ento Do',a 'onsister- nella sola
so..ressione dell#i$$o&ile di'7iarando in relazione te'ni'a ;=uadro D-$od. D1< la .resenza
dell#istanza al %atasto terreni. 2i evidenzia '7e .er de$olizione totale di /.1. 'ensite solo al 'atasto



A g e n z i a d e l l e E n t r a t e - D . R . d e l F r i u l i V e n e z i a G i u l i a - e r r i t o r i o

!ag. 2C
"#aggiorna$ento del %atasto Fa&&ri'ati 'on Do.%.Fa.
terreni* la ri'7iesta di variazione 'artogra,i'a deve essere ,or$ulata attraverso la .resentazione di
un $odello 2D
8.1.9. DEMOLI&IONE 2AR&IALE
Da utilizzare =uando viene de$olita .arte della 'onsistenza dell#unit- originaria.
"a 'ausale 7a le seguenti 'aratteristi'7e0
sono a$$esse* sia in so..ressione '7e in 'ostituzione* tutte le ti.ologie di /.1.B
.u> essere utilizzata 'onte$.oranea$ente ad altre 'ausaliB
K ne'essario .resentare un i.o (a..ale .er $odi,i'a della $a..a dei terreni =ualora la
de$olizione 'o$.orti una $odi,i'a della 'artogra,iaB
K ne'essario il 'a$&io del su&alterno.
O+era/ione aessaE so++ressione e costitu/ione.

8.1.<. DI.ERSA DISTRIBU&IONE DE"LI S2A&I INTERNI
"a diversa distri&uzione degli s.azi interni viene utilizzata in 'aso di $odi,i'a o s.osta$enti di tra$ezzi
divisori* .orte interne di 'ollega$ento e 'o$un=ue .er =uelle variazioni '7e non 'o$.ortano variazioni
della $uratura .eri$etrale della /.1..
"a $ircolare &"..&00, n. ! art. % re'ita0 83ella denuncia di variazione sar possibile indicare la causale
diversa distribuzione degli spazi interni anche da sola e non abbinata ad altreF -uesto per permettere la
presentazione di una nuova planimetria qualora le modifiche interne comportino una variazione del
classamento gi attribuito (aumento o diminuzione del numero dei vani e variazione della consistenza per le
unit immobiliari iscritte nella categoria $B):.
All#interno della stessa ditta 'atastale K .ossi&ile variare 'onte$.oranea$ente nella stessa denun'ia .iF
unit- i$$o&iliari. All#/.1. su&alternata* non si asse'na un nuo0o su1alterno.
O+era/ione aessaE 0aria/ione.
8.1.@. RISTRUTTURA&IONE >$ircolare 02.0.&00", n. ' < 2?
"#allegato A della 'ir'olare ri.rende le de,inizioni dei vari interventi edilizi .revisti dal D.!.R. 0D.0D.2001* n.
3)0 ;art.3<.0
83ellambito degli interventi di ristrutturazione edilizia sono ricompresi anche -uelli consistenti nella
demolizione e successiva fedele ricostruzione di un fabbricato identico, -uanto a sagoma, volumi, area di
sedime e caratteristiche dei materiali, a -uello preesistente, fatte salve le sole innovazioni necessarie per
ladeguamento alla normativa antisismica.:
!er =uanto so.ra de,inito* si .u> ritenere di utilizzare la 'ausale 8ristrutturazione: .er =uegli interventi
rivolti a tras,or$are gli organis$i edilizi $ediante un insie$e siste$ati'o di o.ere '7e .ossono .ortare ad
un organis$o edilizio in tutto o in .arte diverso dal .re'edente senza $odi,i'7e della 'onsistenza o.erando
in $odalit- 8variazione: senza 'a$&io di su&alterno ; .er /.1. su&alternata<.

8.1.A. FRA&IONAMENTO E FUSIONE
2i utilizza =uando nello stesso do'u$ento si ,razionano e ,ondono due o .iF /.1. e ne vengono 'ostituite
al$eno altre due* a..artenenti alla stessa ditta indi.endente$ente da 'ategorie e .artite s.e'iali di
a..artenenza. Fra =ueste .ossono esser'i an'7e 4.%.5.%.* .ur'7E 'o$uni es'lusiva$ente alla stessa ditta.
2i assegnano nuovi su&alterni. 3.erazione a$$essa0 so..ressione e 'ostituzione.

8.1.1*. .ARIA&IONE DELLA TO2ONOMASTICA
Viene utilizzata .er variare i dati di u&i'azione delle /.1. .resenti nella &an'a dati 'ensuaria.



A g e n z i a d e l l e E n t r a t e - D . R . d e l F r i u l i V e n e z i a G i u l i a - e r r i t o r i o

!ag. 2D
"#aggiorna$ento del %atasto Fa&&ri'ati 'on Do.%.Fa.
"a 'ausale 7a le seguenti 'aratteristi'7e0
.u> essere utilizzata .er una o .iF /.1.B
non devono essere 'o$.ilati i dati di 'lassa$entoB
.u> essere utilizzata 'ongiunta$ente ad altre 'ausali.
non va allegata la .lani$etria. Mualora si voglia aggiornare il dato to.ono$asti'o in .lani$etria*
.resentando una nuova .lani$etria in sostituzione di =uella gi- agli atti 'atastali* si .u> utilizzare la
'ausale 8C-Altre: s.e'i,i'ando la dizione 8.er $igliore identi,i'azione .lani$: ;come indicato
nellallegato 2 della $ircolare 0#.08.&0&, n. &<
!er la .resentazione del do'u$ento non sono ri'7iesti tri&uti nel 'aso di do'u$ento 'on la sola 'ausale di
variazione della to.ono$asti'a.
O+era/ione aessaE 0aria/ione.
2i ra$$enta '7e in tutte le variazioni e* .ari$enti* in tutti i 'asi di nuova 'ostruzione K o11li'atorio l%uso
de'li stradari codi(icati .resenti negli ar'7ivi del .rogra$$a e aggiorna&ili sul sito dell#Agenzia.
Risulta 'o$un=ue .ossi&ile digitare .er esteso l#indirizzo* $a sola$ente nel 'aso lo stesso non sia 'ontenuto
negli elen'7i ,orniti dall#Agenzia e dovr- essere digitato in $odo 'o$.leto ed esatto nella ,or$a dello
stradario 'odi,i'ato* di 'i> verr- ,atta $enzione nella relazione te'ni'a.
2i ra$$enta '7e nel 'aso di i$.ortazione di un do'u$ento gi- 'o$.ilato 'on .re'edente versione sar-
ne'essario inserire nuova$ente gli indirizzi di tutte le unit- i$$o&iliari 'ostituenti il do'u$ento.

8.1.11. ULTIMA&IONE DI FABBRICATO URBANO
Viene utilizzata es'lusiva$ente .er de,inire le unit- .re'edente$ente a''atastate in =ualit- di 8unit- in
'orso di 'ostruzione: ;/.1. denun'iate in 'ategoria 8F3:<.
"a 'ausale 7a le seguenti 'aratteristi'7e0
.u> essere utilizzata 'ongiunta$ente ad altre 'ausali .lani$etri'7e. Ad ese$.io nel 'aso in 'ui
'onte$.oranea$ente all#ulti$azione dei lavori interni alle unit-* le stesse siano state suddivise o
a''or.ate ad altre ;8divisione: ? 8fusione:<. "e unit- derivate* in =uesto 'aso* devono essere
identi,i'ate da un nuovo su&alterno.
deve essere .rodotto un nuovo ela&orato .lani$etri'o al ,ine di aggiornare nell#elen'o su&alterni la
destinazione delle unit-.
2ia '7e le /.1. 'onservino o $odi,i'7ino l#identi,i'ativo* l#ela&orato .lani$etri'o e l#elen'o su&alterni vanno
se$.re .redis.osti.
O+era/ione aessa E 0aria/ione.

8.1.1!. CAMBIO DI DESTINA&IONE D%USO. ;$ircolare &"..&00, n. ! ' < #<
Viene utilizzata .er variare la destinazione d#uso di una /.1.. "a 'ausale 7a le seguenti 'aratteristi'7e0
Deve essere 'o$.ilata una singola denun'ia .er ogni unit- i$$o&iliareB
si assegna un nuovo su&alterno. 1n a$&ito avolare* .er evitare disallinea$enti* viene $antenuto lo
stesso su&alterno ;$ircolare &"..&00, n. !<B
la 'ausale non 'onsente l#utilizzo 'onte$.oraneo di altre 'ausali .ertanto* ove ne'essario* utilizzare
la 'ausale non 'odi,i'ata ;@ C.1.13<.
2i ,a .resente '7e =uesta 'ausale deve essere utilizzata an'7e =uando una /.1. 'ensita in 'ategoria 8F4: ;/.1.
in 'orso di de,inizione< .assa a 'ategoria 'on rendita e .ertanto nel 'a$.o li&ero della 'ausale si s'river-0 da
8unit- in 'orso di de,inizione: ad 8a&itazione* u,,i'io* autori$essa* negozio* e''...:.
Mualora a tale 'ausale 'i sia 'ontestual$ente an'7e una 8diversa distribuzione degli spazi interni: e/o una
8ristrutturazione:* K su,,i'iente indi'are la sola 'ausale 8variazione della destinazione:* risultando le altre
i$.li'ita$ente 'orrelate al 'a$&io d#uso ;$ircolare &!.0.&00!, n. %<.
Le 0aria/ioni della destina/ione sono tali se7 nel suo insiee7 l%unit- io1iliare ur1ana +assa da una
cate'oria ad un%altra >da a1ita/ione a u((icio7 da autoriessa a ne'o/io7 ecc.?7 indi+endenteente dal
(atto c,e siano state e((ettuate o+ere urarie.



A g e n z i a d e l l e E n t r a t e - D . R . d e l F r i u l i V e n e z i a G i u l i a - e r r i t o r i o

!ag. 2L
"#aggiorna$ento del %atasto Fa&&ri'ati 'on Do.%.Fa.

"a 0aria/ione della destina/ione del sin'olo 0ano* senza o.ere ;da 'a$era a soggiorno* da u,,i'io ad
ar'7ivio* e''.<* non rientra in 5uesta causaleB in =uesto 'aso utilizzare la 'ausale 8A"RE: ' (satta
rappresentazione graficaG cambio destinazione locale da = a= o ad ogni &uon 'onto ove si rendesse
ne'essaria la .resentazione della denun'ia di variazione* =uesta rientrere&&e nell#alveo delle 8diverse
distri&uzioni degli s.azi interni:.
8.1.1#. ALTRE
"a %ir'olare 29.10.2009* n. 4 7a a,,er$ato '7e K o&&ligatorio utilizzare nelle denun'e di variazione le 'ausali
gi- 'odi,i'ate an'7e =uando vengano trattati &eni is'ritti a .artite s.e'iali ;4.%.5.% e 4.%.%.<. "a 'ausale
A"RE deve .er'i> essere utilizzata sola$ente =uando la $otivazione '7e si intende di'7iarare non K
'o$.resa tra =uelle 'odi,i'ate ed in .arti'olari 'asi di in'o$.ati&ilit- tra le 'ausali stesse* 'i> al ,ine di una
.iF a''urata rilevazione statisti'a dei vari interventi a $odi,i'a* '7e .ossono interessare le unit- i$$o&iliari
gi- 'ensite.
%on le 'ir'olari n. 1 del 3/1/200D e n. 4 del 29/10/2009 sono state i$.artite al'une dis.osizioni .er su.erare
l#in'o$.ati&ilit- tra 'ausali nel $o$ento in 'ui gli interventi siano 'ontestual$ente realizzati sull#oggetto
edilizio da di'7iarare in %atasto. 2i 'onsiglia di evitare ,rasi a&&reviate* in'o$.rensi&ili o non ,a'il$ente
inter.reta&ili. Di seguito* al'une indi'azioni0
(ra/ionaento con ca1io di destina/ione ;$ircolare 02.0.&00", n. <B
(usione con ca1io di destina/ione ;$ircolare 02.0.&00", n. <B
deoli/ione +ar/iale con ca1io di destina/ione ;$ircolare &!.0.&00!, n. % e allegato alla 3ota D$
$atasto e $artografia 2.02.&00, n. #%#<B
a+liaento con ca1io destina/ione ;$ircolare &!.0.&00!, n. % e allegato alla 3ota D$ $atasto e
$artografia 2.02.&00, n. #%#<B
(ra/ionaento e (usione con ca1io di destina/ione ;$ircolare &!.0.&00!, n. % e allegato alla 3ota
D$ $atasto e $artografia 2.02.&00, n. #%#<B
Dic,iara/ione di +or/ione di unit- io1iliare /n ese$.io di detta 'ausale K =uello .ro.osto nella
nota 1C232 del 21/02/2002 '7e vede una unit- i$$o&iliare a..artenente intera$ente ad un
soggetto '7e* in un se'ondo te$.o* a'=uista una ulteriore .orzione di ,a&&ri'ato 'ontigua in
'o$unione di &eni 'on il .ro.rio 'oniuge al ,ine di a$.liare l#unit- originaria. !oi'7E la nor$ativa
'atastale .revede '7e si .ossono ,ondere es'lusiva$ente /.1. i 'ui diritti reali di .ossesso sono
o$ogenei .er soggetto* titolo e =uote K evidente '7e in .resenza di diso$ogeneit- di ditta non K
.ossi&ile e,,ettuare la ,usione delle distinte .arti. Verranno =uindi eseguite due distinte variazioni*
'on la suddetta 'ausale* s.e'i,i'ando in relazione '7e trattasi di .orzioni 'onnesse* in esse i &eni
'onservano i .ro.ri indi'ativi e la titolarit- di 'o$.etenza* $entre .er la deter$inazione del
'lassa$ento adeguato si deve ,are ri,eri$ento alle 'aratteristi'7e .ro.rie dell#unit- intesa nel suo
insie$e* e la rendita viene assegnata* a 'ias'una delle .orzioni* in ragione delle relativa 'onsistenza
'on il $ini$o del vano intero. 5ella stesura delle .lani$etrie relative alle due unit- i$$o&iliari
verr- ra..resentata l#intera 'onsistenza* avendo 'ura di ra..resentare in linea 'ontinua la .arte
asso'iata alla titolarit- e in linea tratteggiata la .arte ri$anente e .onendo a indi'azione della
dividente tra le diverse .arti una linea tratto e .unto. 2i ri'orda '7e* 'o$e '7iaris'e il 'o$$a 2 del
D.". 0D.12.2011* n. 201 'onvertito dalla "egge 22.12.2011* n. 214* le .orzioni di'7iarate 'o$un=ue
ri$angono due distinte unit- i$$o&iliari.
esatta ra++resenta/ione gra,i'a ;da usare solo .er 'orreggere .i''ole i$.er,ezioni gra,i'7e<B
'a$&io di destinazione di un lo'ale da9a9* =uando non vi K $odi,i'a della 'onsistenza* altri$enti la
variazione rientra nella 'ausale .er a$.lia$entoB
identi(ica/ione di B.C.N.C.F
ride(ini/ione di B.C.N.C. ;da usare in 'aso di edi,i'azione di unit- a,,erenti su aree di 'orte =uando le
unit- derivate ne'essitano di intestazione<B
odi(ica descri/ione elenco su1. ;da utilizzare =uando si $odi,i'a il 'a$.o des'rizione dell#elen'o
su&alterni .er errore di .arte o .er variazione delle 'o$unioni dei &eni 'o$uni<* in =uesto 'aso
andr- $esso in variazione un =ualsiasi 4.%.5.%.B



A g e n z i a d e l l e E n t r a t e - D . R . d e l F r i u l i V e n e z i a G i u l i a - e r r i t o r i o

!ag. 2)
"#aggiorna$ento del %atasto Fa&&ri'ati 'on Do.%.Fa.
recu+ero di situa/ione +re'ressa ;$ircolare &!.0#.!8*, n.*< ;da utilizzare =uando si 'ensis'ono
.orzioni s,uggite all#a''atasta$ento =uali so,,itte* 'antine* annessi* et'. di non re'ente 'ostruzione e
a suo te$.o tras,erite 'on rogiti ante'edenti l#anno 19L0<. 2i tratta 'ioK* di =ual'7e unit- non
an'ora di'7iarata in un ,a&&ri'ato in .arte gi- denun'iato $a non ra..resentata nella .lani$etria di
a..artenenza. 2i 'ensis'ono 'o$e unit- indi.endenti. !er =uesta ,attis.e'ie non sono a$$esse
di'7iarazioni Do',a .er 8a$.lia$ento: dell#unit- .rin'i.ale o .er 8esatta ra..resentazione gra,i'a:.
2i tratta di a''atasta$ento a,,erente unit- gi- 'ensite. !er =uesta ,attis.e'ie K ne'essario 'a$&iare
il su&alterno ed indi'are 'o$e data di e,,i'a'ia o ulti$azione lavori =uella .er la =uale la .orzione
o$essa era servi&ile all# uso.

Si +recisa c,e 0aria/ioni di classaento +er odi(ic,e non si'ni(icati0e7 +er errori di classaento
+recedenti7 non si accettano con la +rocedura Doc(a7 a su istan/a coe 'i- s+eci(icato all%ini/io del
+ara'ra(o ! C Causali ;+ettera $ircolare &%.0&.!#! :inistero delle ;inanze ' $atasto e 8ervizi 0ecnici (rariali '
HIariazioni del classamento delle unit immobiliari urbaneH e $ircolare 02.08.!#!, 3. * :inistero delle
;inanze ' $atasto e 8ervizi 0ecnici (rariali ' HIariazioni al $.(.).H)
8.1.1). .ARIA&IONI C$E COM2ORTANO LA 2RESENTA&IONE DI NUO.A
2LANIMETRIA.
"e do$ande sono .redis.oste in 8variazione: e si distinguono i seguenti 'asi0
a. 2resenta/ione +lanietria ancante ;'ausale 'odi,i'ata<. 1n .resenza di 8accertamento
dufficio: al solo s'o.o di aggiornare il data &ase gra,i'o delle i$$agini* senza al'una variazione
dei dati 'ensuari. 5on si 'o$.ilano i $odelli 15 e 25 .ertanto i dati del 'lassa$ento non devono
essere 'o$.leti. ;$ircolare &"..&00, n. ! ' < %<. Le +lanietrie de0ono ris+ondere allo stato di
(atto allora accertato. La 0aria/ione B so''etta a tri1uto.
&. +lanietria ai +resentata. "a .resentazione del do'u$ento B so''etta a tri1uti. A..are
evidente '7e la .lani$etria '7e si .rodu'e dovr- essere 'ongruente 'on la 'onsistenza dell#unit-
'ensita* in 'aso 'ontrario si tratter- di variazione .lani$etri'aB
c. sarriento della +lanietria da +arte dell%u((icioB in =uesto 'aso o''orre allegare attestazione
di s$arri$ento rilas'iata dall#/,,i'io o di'7iarare in relazione te'ni'a* se il do'u$ento K
tele$ati'o* il .ossesso dell#attestazione di 'ui so.ra. "a .resentazione del do'u$ento B esente
da tri1uti.
d. Causale 3altre4C retti(ica della consisten/a o di0ersa distri1u/ione s+a/i interni
/.1. a''ertata d#u,,i'io 'on 'onsistenza non ris.ondente a =uella desu$i&ile dall#attuale
.lani$etria o* nel se'ondo 'aso* se l#/.1. 7a su&ito interventi di adegua$ento ,unzionale-
distri&utivo .ur $antenendo integra la 'onsistenza. 5el 'a$.o 5ote relative al do'u$ento e
Relazione te'ni'a o''orre di'7iarare0 :trattasi di variazione finalizzata alla presentazione di
planimetria rappresentante una consistenza diversa da -uella accertata a suo tempo d)fficio:.
La 0aria/ione B so''etta a tri1uto.
e. Causale 3altre4C retti(ica di errata es+osi/ione 'ra(ica
la .lani$etria 'o$.ilata a suo te$.o non ris+onde allo stato di (atto. 5el 'a$.o 5ote relative al
do'u$ento e relazione te'ni'a o''orre di'7iarare0 :la variazione , finalizzata alla presentazione
di nuova planimetria sostitutiva di -uella non rispondente allo stato di fatto, presentata in sede di
originaria dichiarazione, ma non comportante aumento di consistenza:.
La 0aria/ione B so''etta a tri1uto
f. Causale 3altre4C con(era di es+osi/ione 'ra(ica
la .lani$etria .resentata a suo te$.o risulta irre+eri1ile. 5el 'a$.o 5ote relative al do'u$ento
e Relazione te'ni'a o''orre di'7iarare0 80rattasi di variazione finalizzata alla presentazione di
nuova planimetria per irreperibilit di -uella presentata assieme alla dichiarazione originaria di
unit immobiliare:* si 'itano gli estre$i.



A g e n z i a d e l l e E n t r a t e - D . R . d e l F r i u l i V e n e z i a G i u l i a - e r r i t o r i o

!ag. 29
"#aggiorna$ento del %atasto Fa&&ri'ati 'on Do.%.Fa.
La 0aria/ione non e so''etta a tri1uto.

8.1.1).1. MODIFICA DI IDENTIFICATI.O
Viene utilizzata nei 'asi di disallinea$ento ,ra l#identi,i'ativo del 'atasto terreni e del 'atasto ,a&&ri'ati. 1n
=uesto 'aso la nuova .lani$etria non deve essere ri.resentata in =uanto l#i$$agine raster .resente in
&an'a dati verr- auto$ati'a$ente 'ollegata 'on il nuovo identi,i'ativo. ;$ircolare &"..&00, n. ! '
paragrafo %<. Viene 'o$.ilata una singola denun'ia di variazione .er ogni singola unit- interessata
dall#o.erazione. "o s'o.o K =uello di attri&uire l#identi,i'ativo della $a..a del 'atasto terreni. 5on sono
'onsentite so..ressioni e 'ostituzioni $ulti.le.
O+era/ione aessaE so++ressione e costitu/ione. La 0aria/ione B in tal caso esente dai tri1uti.

8.1.1).!. RIC$IESTA RURALITA%
Da i$.iegare in 'o$&inazione 'on la ti.ologia di do'u$ento ai sensi del D.:. &".0#.&0& e .er$ette* nel
'aso di unit- i$$o&iliari gi- 'ensite nel gru..o delle 'ategorie D ;e''etto la D/10 gi- di .er sE rurale<* la
.resentazione di variazioni se$.li,i'ate* .er la 'ui 'o$.ilazione sono ri'7iesti solo i dati identi,i'ativi
dellAi$$o&ile.
"a ri'7iesta di ruralit- K a$$essa .er tutte le destinazioni 'atastali 'on es'lusione delle unit- 'ensite nelle
'ategorie A/1* A/) non'7E .er tutte =uelle 'o$.rese nei gru..i E ed F.




A g e n z i a d e l l e E n t r a t e - D . R . d e l F r i u l i V e n e z i a G i u l i a - e r r i t o r i o

!ag. 30
"#aggiorna$ento del %atasto Fa&&ri'ati 'on Do.%.Fa.
6. CODIFICA E COMPATIBILITA DELLE
CAUSALI
CODIFICA DELLE CAUSALI
$JD5$( $/)8/+( $JD5$( $/)8/+(
DI. Divisione FRF Fraziona$ento e ,usione
FR&
Fraziona$ento .er tras,eri$ento di
diritti
.TO Variazione o.ono$asti'a
FUS Fusione UFU /lti$azione di ,a&&ri'ato ur&ano
AM2 A$.lia$ento .DE Variazione della destinazione
DET De$olizione totale .AR
Atre 'ause di variazione ;variazione non
'o$.rese tra =uelle 'odi,i'ate<
DE2 De$olizione .arziale .R2
Variazione .er .resentazione .lani$etria
$an'ante
.SI Diversa distri&uzione s.azi interni .MI Variazione .er $odi,i'a d#identi,i'ativo
RST Ristrutturazione RUR Ri'7iesta di ruralit-

COM2ATIBILIT TRA LE CAUSALI ;(AW. 3 %A/2A"1<
DIV FRZ FUS AMP DET DEP VSI RST FRF VTO UFU VDE VAR VRP VMI RUR
DIV
FRZ
FUS
AMP
DET
DEP
VSI
RST
VTO
UFU
VDE
VAR
VRP
VMI
RUR



A g e n z i a d e l l e E n t r a t e - D . R . d e l F r i u l i V e n e z i a G i u l i a - e r r i t o r i o

!ag. 31
"#aggiorna$ento del %atasto Fa&&ri'ati 'on Do.%.Fa.
COM2ATIBILIT TRA CAUSALI E O2ERA&IONI ASSOCIATE ALLE CAUSALI DI .ARIA&IONE
$ausale di
Iariazione
Unit in
Soppressione
Unit in
Variazione
Unit in
Costituzione Utilizzo delle causali
AMPLIAMENTO SI NO SI
ammessa SOPPRESSIONE SOPPRESSIONE SOPPRESSIONE SOPPRESSIONE (1 unit) e COSTITUZIONE COSTITUZIONE COSTITUZIONE COSTITUZIONE (1
unit), !i"#iesta $a "%m&i$a'i%ne (ei M%(() 1N % *N I e
II &a!te
VARIAZIONE
TOPONOMASTICA
NO SI NO
ammessa s%$% VARIAZIONE VARIAZIONE VARIAZIONE VARIAZIONE (1 % &i+ unit), n%n
!i"#iesta $a "%m&i$a'i%ne (ei M%(() 1N % *N I e II &a!te
VARIAZIONE SPAZI
INTERNI
NO SI NO
ammessa s%$% VARIAZIONE VARIAZIONE VARIAZIONE VARIAZIONE (1 % &i+ unit), !i"#iesta $a
"%m&i$a'i%ne (ei M%(() 1N % *N I e II &a!te
ULTIMAZIONE DI
FA,,RICATO
NO SI NO
ammessa s%$% VARIAZIONE VARIAZIONE VARIAZIONE VARIAZIONE (1 % &i+ unit), !i"#iesta $a
"%m&i$a'i%ne (ei M%(() 1N % *N I e II &a!te
RISTRUTTURAZIONE NO SI NO
ammessa s%$% VARIAZIONE VARIAZIONE VARIAZIONE VARIAZIONE (1 % &i+ unit), !i"#iesta $a
"%m&i$a'i%ne (ei M%(() 1N % *N I e II &a!te
DEMOLIZIONE PARZIALE SI NO SI
ammesse SOPPRESSIONE SOPPRESSIONE SOPPRESSIONE SOPPRESSIONE (1 unit) e COSTITUZIONE COSTITUZIONE COSTITUZIONE COSTITUZIONE (1
unit), !i"#iesta $a "%m&i$a'i%ne (ei M%(() 1N % *N I e
II &a!te
DEMOLIZIONE TOTALE SI NO SI
ammesse SOPPRESSIONE SOPPRESSIONE SOPPRESSIONE SOPPRESSIONE (1 % &i+ unit) e
COSTITUZIONE COSTITUZIONE COSTITUZIONE COSTITUZIONE (1 % &i+ unit), $-U)I) in "%stitu'i%ne (e.e
esse!e %//$i0at%!iamente un-a!ea u!/ana (F11) %//$i0at%!iamente un-a!ea u!/ana (F11) %//$i0at%!iamente un-a!ea u!/ana (F11) %//$i0at%!iamente un-a!ea u!/ana (F11) n%n
!i"#iesta $a "%m&i$a'i%ne (ei M%() 1N % *N
FRAZIONAMENTO E
FUSIONE
SI NO SI
ammesse SOPPRESSIONE (* % &i+ unit) e
COSTITUZIONE (* % &i+ unit) !i"#iesta $a
"%m&i$a'i%ne (ei M%(() 1N % *N I e II &a!te
CAM,IO DI
DESTINAZIONE D2USO
SI NO SI
ammesse SOPPRESSIONE SOPPRESSIONE SOPPRESSIONE SOPPRESSIONE (1 unit) e COSTITUZIONE COSTITUZIONE COSTITUZIONE COSTITUZIONE (1
unit), !i"#iesta $a "%m&i$a'i%ne (ei M%(() 1N % *N I e
II &a!te
DIVISIONE SI NO SI
ammesse SOPPRESSIONE SOPPRESSIONE SOPPRESSIONE SOPPRESSIONE (1 unit) e COSTITUZIONE COSTITUZIONE COSTITUZIONE COSTITUZIONE (1
unit), !i"#iesta $a "%m&i$a'i%ne (ei M%(() 1N % *N I e
II &a!te
FRAZIONAMENTO PER
TRASFERIMENTO DI
DIRITTI
SI NO SI
ammesse SOPPRESSIONE SOPPRESSIONE SOPPRESSIONE SOPPRESSIONE (1 unit) e COSTITUZIONE COSTITUZIONE COSTITUZIONE COSTITUZIONE (*
% &i+ unit) (a uti$i''a!e s%$% in &!esen'a (i U)I) (e$
0!u&&% F FF F, n%n !i"#iesta $a "%m&i$a'i%ne (ei M%(() 1N %
*N I e II &a!te
FUSIONE SI NO SI
ammesse SOPPRESSIONE SOPPRESSIONE SOPPRESSIONE SOPPRESSIONE (* % &i+ unit) e
COSTITUZIONE COSTITUZIONE COSTITUZIONE COSTITUZIONE (1 unit), !i"#iesta $a "%m&i$a'i%ne (ei
M%(() 1N % *N I e II &a!te
ALTRE CAUSE DI
VARIAZIONE
SI SI SI
ammesse SOPPRESSIONE SOPPRESSIONE SOPPRESSIONE SOPPRESSIONE, COSTITUZIONE COSTITUZIONE COSTITUZIONE COSTITUZIONE e
VARIAZIONE VARIAZIONE VARIAZIONE VARIAZIONE, !i"#iesta $a "%m&i$a'i%ne (ei M%(() 1N %
*N I e II &a!te
PRESENTAZIONE
PLANIMETRIA MANCANTE
NO SI NO
Ammessa s%$% VARIAZIONE VARIAZIONE VARIAZIONE VARIAZIONE (1 % &i+ unit), n%n /is%0na
in(i"a!e i (ati (i "$assament% e !e$ati.i m%(e$$i 1N 1 *N,
n%n /is%0na (i"#ia!a!e $a su&e!3i"ie "atasta$e
MODIFICA
D2IDENTIFICATIVO
SI NO SI
ammesse SOPPRESSIONE SOPPRESSIONE SOPPRESSIONE SOPPRESSIONE (1 unit) e COSTITUZIONE COSTITUZIONE COSTITUZIONE COSTITUZIONE (1
unit), n%n !i"#iesta $a "%m&i$a'i%ne (ei M%(() 1N %
*N I e II &a!te
RIC4IESTA DI RURALITA2 NO SI NO
ammessa s%$% VARIAZIONE VARIAZIONE VARIAZIONE VARIAZIONE (1 % &i+ unit), n%n /is%0na
in(i"a!e i (ati (i "$assament% e !e$ati.i m%(e$$i 1N 1 *N)
N%n /is%0na (i"#ia!a!e $a su&e!3i"ie "atasta$e




A g e n z i a d e l l e E n t r a t e - D . R . d e l F r i u l i V e n e z i a G i u l i a - e r r i t o r i o

!ag. 32
"#aggiorna$ento del %atasto Fa&&ri'ati 'on Do.%.Fa.
7. PLANIMETRIE E POLIGONI
<.1. 2LANIMETRIE >Circolare !A.1*.!**A7 n. )?
"e .lani$etrie devono essere disegnate noralente in scala 1E!*** $entre .er le unit- di di$ensioni
'ontenute K 'onsentita la s'ala 10100 o 10C0. !er le /.1. inve'e di grandi di$ensioni K 'onsentita la s'ala
10C00 o su.eriore ;101.000* 102.000<.
"a s'ala di ra..resentazione deve essere 'orretta ed uni'a all#interno della singola s'7edaB a tal .ro.osito si
evidenzia '7e la +lanietria +uG essere (orata da +iH sc,ede an'7e in s'ale diverse =ualora ve ne sia
ne'essit- ;es. a&itazione 'on notevole s'o.erto di .ertinenza<.
Il si1olo dell%orientaento nella ra..resentazione gra,i'a ;5ord< K .arte integrante del disegno della
.lani$etria e deve essere disegnato all#interno del ri=uadro .re,eri&il$ente in &asso a destra.
E# o11li'atorio indicare le alte//e dei locali0
unit- con alte//e uni(ori0 va indi'ata una sola voltaB
unit- con locali con alte//e di0erseE o..ortuno indi'arle in ogni a$&ienteB
locali con alte//e 0aria1ili0 indi'are l#altezza $ini$a e $assi$a. 2i devono evidenziare 'on linea
tratteggiata le .arti '7e 7anno altezza in,eriore a $. 1*C0 ri.ortando la linea virtuale '7e ne
evidenzia la .roiezione a terraB
1 valori delle altezze sono es+ressi in etri* 'on arrotonda$ento ai C '$. $isurati da .avi$ento a so,,itto*
;se =uest#ulti$o K ,or$ato da travi a vista 'on interasse sotto il $etro* va indi'ata la li&era utile sotto traveB
se di interasse su.eriore an'7e l#altezza sino al so,,itto< tuttavia il .ro,essionista 7a ,a'olt- di ri.ortare la
$isura reale* 'on arrotonda$ento al 'enti$etro ;3ota D$ $atasto e $artografia 2.02.&00, n. #%#<.

"a ra++resenta/ione delle corti esclusi0e deve essere redatta senza interruzione delle linee di 'on,ine e
=uindi della loro estensioneB nel 'aso di 'orti es'lusive di estensione elevata* .otranno essere ra,,igurate in
un#ulteriore s'7eda in s'ala a..ro.riata ;10200* C00* 1000< dell#unit- tale da rientrare gra,i'a$ente nel
,or$ato dis.oni&ileB 'onseguente$ente al $edesi$o identi,i'ativo 'atastale vengono asso'iate .iF s'7ede
'on diverse s'ale di ra..resentazione.
L%attinen/a sco+erta 'o$une$ente deno$inata corte o 'iardino se al servizio di una sola unit- i$$o&iliare*
an'7e se nel lotto esistono 'or.i a''essori 'lassati distinta$ente =uali autori$essa e/o lo'ali di de.osito*
'ostituis'e dipendenza di uso esclusivo dell).5. alla -uale , annessa* anche se serve di passaggio per
laccesso alle di.endenze 'itate e* .ertanto* va 'ensita in toto o de.urata del solo transito 'o$une 'on
l#unit- stessa.

Deve essere 1ndi'ata la destina/ione di tutti i 0ani accessori diretti e indiretti* .er la 'u'ina K 'onsentito
l#utilizzo del si$&olo 8I:* $entre .er gli altri a''essori si ,a ri,eri$ento alle .rassi gi- 'onsolidate* .er
ese$.io0 8ingresso:* 8'orridoio:* 8&agno:* 8G.'.:* 8G.'.- do''ia:* 8ri.ostiglio:* 8veranda:* 8vano &uio:*
8so,,itta:* 8'antina:* 8legnaia:* 8retro:* e''. ;$ircolare &!.0.&00!, n. %<.

"#unit- ra..resentata deve 'ontenere l%indica/ione dei uri deli$itanti gli a$&ienti i0i co+resi 5uelli
+erietrali dell%unit- io1iliare* an'7e se in 'o$unioneB ogni $uro deve essere se$.re deli$itato da
linee 'ontinue* an'7e allo s'o.o di un 'orretto 'al'olo della su.er,i'ie ;.oligoni<. Devono ra..resentarsi le
.orte di a''esso* le ,inestre* le .orte interne* e le altre eventuali a.erture* gli a''essori e le 'orti. Dualora
sussistono o''etti0e di((icolt- nella isura/ione di tali s+essori ed in .arti'olare dei $uri deli$itanti le
unit- i$$o&iliari 'ontigue7 il tecnico ne stia la diensione* ri.ortandola nella .lani$etria. ale
'ir'ostanza K $enzionata nella relazione te'ni'a ;3ota D$ $atasto e $artografia 2.02.&00, n. #%#<.

Il dise'no non de0e contenere retinature* arredi* in,or$azioni su.er,lue =uali le indi'azioni dei no$inativi
dei 'on,inanti* le 'a$.iture o i rie$.i$enti '7e .ongono in evidenza $uri .ortanti e .ilastri o altri
$anu,atti edilizi.;$ircolare &!.0.&00!, n. %<.




A g e n z i a d e l l e E n t r a t e - D . R . d e l F r i u l i V e n e z i a G i u l i a - e r r i t o r i o

!ag. 33
"#aggiorna$ento del %atasto Fa&&ri'ati 'on Do.%.Fa.
L%indica/ione del +iano dove K u&i'ata l#unit- i$$o&iliare deve essere ri,erita alla strada* 'orte o giardino
da 'ui l#unit- i$$o&iliare stessa 7a l#a''esso .rin'i.ale ;massima &8 del 9uadro generale della categorie e
massimario. $ircolare 0".0#.!%, n. 2%<. I +iani si contano coinciando da 5uello o0e B +osto l%in'resso
da strada ;eventual$ente da 'orte* da giardino< '7e si usa a''edere dall#/.1.. Si denoina 5uindi 3T4 il .iano
dove K .osto l#ingresso stesso. 1 .iani sovra..osti al si '7ia$ano su''essiva$ente 17!7#J. I +iani
sottostanti al 2. Terreno si '7ia$ano su''essiva$ente ed a .artire da esso 0 S17 S!7 S#7 J;5struzione 55 '
accertamento e classamento < # )bicazione<.

!er la de,inizione di 2. Rial/ato e 2iano Seinterrato* si 'onsidera .osizione al !. erreno an'7e la .orzione
dei lo'ali '7e 7anno il .avi$ento ,ino ad 1 $etro .iF &asso o .iF alto del livello della strada ;o della 'orte o
del giardino< di a''esso. 5el =uadro / viene indi'ato il solo .iano .iF &asso. ;nell#ese$.io .re'edente* !iano
erra o !. 1nterrato o 21< . ;5struzione 55 ' accertamento e classamento < # )bicazione<.
!er =uanto so.ra* la de,inizione di 8+iano ae//ato7 2iano sottotetto: non tro0a riscontro* in =uanto
l#indi'azione del .iano deve trovare 'orris.ondenza 'on i dati del =uadro 8/: $od. D1 della denun'ia Do',a*
'ioK :'orretta indi'azione dei .iani: ;$ircolare &!.0.&00!, n. % ' < 2."<.
Il 2iano So++alco viene solo indi'ato in .lani$etria e non trova 'orris.ondenza nel =uadro / e
nell#ela&orato .lani$etri'o.

La ra++resenta/ione +lanietrica dell#unit- i$$o&iliare deve essere essenziale nella ra..resentazione
della .arte es'lusiva di .ro.riet-* $a K ne'essario a''ennare la .osizione del vano s'ale o del 'orridoio
'o$uni di a''esso alla unit- i$$o&iliare ;$ircolare &!.0.&00!, n. %<.

5el 'aso di +lanietrie di U.I. di (a11ricati +resentati in assen/a di ela1orato +lanietrico va ri.ortata
an'7e la ra++resenta/ione della sa'oa del (a11ricato 'on linea 'ontinua a tratto sottile o tratteggiata
;$ircolare &!.0.&00!, n. % e 3ota D$ $atasto e $artografia 2.02.&00, n. #%#<.
2e uni'a unit- i$$o&iliare nel ,a&&ri'ato* l#indi'azione del nu$ero di al$eno due .arti'elle o la
deno$inazione delle strade e/o delle a'=ue a 'on,ine del lotto.

Le +lanietrie redatte 'on il $etodo di :+or/ione di unit- io1iliare: devono essere ra..resentate
seguendo le istruzioni della 5ota 21.02.2002* .rot. 1C2320 83elle planimetrie di ciascuna porzione ,
rappresentata lintera unit immobiliare, con lavvertenza di utilizzare il tratto continuo per la parte
associata a ciascuna titolarit e -uello tratteggiato per la parte rimanente. )n tratteggio a linea e punto ,
riportato nella planimetria per meglio distinguere e delimitare ciascuna delle parti da associare alla ditta
avente diritto:.


2i ra$$enta in,ine '7e l%esatta consisten/a delle +arti couni ;4eni %o$uni 5on %ensi&ili< K ra..resentata
sull#ela&orato .lani$etri'o ;$ircolare &"..&00, n. !<.




A g e n z i a d e l l e E n t r a t e - D . R . d e l F r i u l i V e n e z i a G i u l i a - e r r i t o r i o

!ag. 34
"#aggiorna$ento del %atasto Fa&&ri'ati 'on Do.%.Fa.
<.!. 2OLI"ONI C SC$EMA DI CALCOLO SU2ERFICI. >D...A. &2.02.!!8, 3.28?
"a .ro'edura .revede il 'al'olo delle su.er,i'i dell#unit- i$$o&iliare $ediante .oligoni di diversa natura a
se'onda delle varie 'ategorie e della destinazione dei vani.
A tutto 'i> '7e viene disegnato in .lani$etria deve essere assegnata una ti.ologia di .oligono.
1l 'on'etto di 'o$uni'ante o non 'o$uni'ante 'on i vani .rin'i.ali dell#unit- deve essere risolto* tenendo
.resente '7e* 'o$uni'ante K l#a''essorio al =uale si a''ede dall#unit- .rin'i.ale attraverso a.erture* s'ale*
'orridoi* interne ed es'lusive all#unit- stessa.
<.#. CALCOLO DELLA SU2ERFICIE CATASTALE 2ER LE CATE"ORIE DEI "RU22I
3A4 C 3B4 ;(E3D3 DE1 !3"1G351<
2OLI"ONI TI2. A K A1 100X lo'ali .rin'i.ali Y lo'ali a''essori diretti
2OLI"ONI TI2. B C0X lo'ali a''essori indiretti 'o$uni'anti
2OLI"ONI TI2. C 2CX lo'ali a''essori indiretti non 'o$uni'anti
2OLI"ONI TI2. D &al'oni* terrazzi e si$ili 'o$uni'anti 'on i .rin'i.ali0 30X ,ino a $=
2C e 10X .er la =uota e''edente
2OLI"ONI TI2. E &al'oni* terrazzi e si$ili non 'o$uni'anti 'on i lo'ali .rin'i.ali0 1CX
,ino a $= 2C e C X .er la =uota e''edente
2OLI"ONI TI2. F area s'o.erta0 10X ,ino alla su.er,i'ie de,inita dai lo'ali .rin'i.ali Y
a''essori.

<.). S2ECIFICA DEI LOCALI O .ANI 2ER IL "RU22O 3A4
2i ri.orta la 'o$.leta des'rizione della TI2OLO"IA DE"LI AMBIENTI ;$ircolare &"..&00, n. !<. La
+oli'ona/ione de0e essere (atta sulla 1ase della sola destina/ione +resente nella +lanietria.
2OLI"ONO A su.er,i'ie dei vani ;o lo'ali< aventi ,unzione .rin'i.ale nella s.e'i,i'a 'ategoria ;'a$ere*
'u'ina* stanze* saloni*9< e dei vani ;o lo'ali< a''essori a servizio diretto di =uelli .rin'i.ali
=uali &agni* G.'.* ri.ostigli* tavernette* $ansarde* ingressi* 'orridoi e si$ili.
2OLI"ONO B su.er,i'ie dei vani ;o lo'ali< a''essori a servizio indiretto dei vani .rin'i.ali ;'ioK gli
ele$enti annessi ed integranti la ,unzione delle .arti .rin'i.ali $a non struttural$ente
ne'essari .er l#utilizzazione di esse<* =uali so,,itte* sottotetti* 'antine e si$ili =ualora
counicanti 'on i vani di 'ui alla .re'edente lettera AB
2OLI"ONO C su.er,i'ie dei vani ;o lo'ali< a''essori a servizio indiretto dei vani .rin'i.ali* =uali
so,,itte* sottotetti* 'antine e si$ili =ualora non counicanti 'on i vani di 'ui alla lettera
AB
2OLI"ONO D su.er,i'ie dei &al'oni* terrazze* logge* terrazzi 'o.erti* .orti'i* tettoie e si$ili* di
.ertinenza e di.endenza es'lusiva della singola unit- i$$o&iliare =ualora counicanti
'on i vani di 'ui alla lettera A.
2OLI"ONO E su.er,i'ie dei &al'oni* terrazze* logge* terrazzi 'o.erti* .orti'i* tettoie e si$ili* di
.ertinenza e di.endenza es'lusiva della singola unit- i$$o&iliare =ualora non
counicanti 'on i vani di 'ui alla lettera AB
2OLI"ONO F aree s'o.erte* 'orti* giardini o 'o$un=ue assi$ila&ili* di .ertinenza e di.endenza
es'lusiva della singola unit- i$$o&iliareB
2OLI"ONO " su.er,i'i di a$&ienti non 'lassi,i'a&ili tra i .re'edenti 'asi e non rilevanti ai ,ini del
'al'olo della su.er,i'ie 'atastale* 'onsiderati vani te'ni'i. ;interca+edini7 caere d%aria7
ca0edi7 sottotetti non +ratica1ili7 0uoti sanitari7 ecc. s+ro00isti di accesso<.



A g e n z i a d e l l e E n t r a t e - D . R . d e l F r i u l i V e n e z i a G i u l i a - e r r i t o r i o

!ag. 3C
"#aggiorna$ento del %atasto Fa&&ri'ati 'on Do.%.Fa.
<.8. CALCOLO DELLA SU2ERFICIE CATASTALE 2ER LA CATE"ORIA 3C4
"RU22O C! 6 C# 6 C) 6 C8 6 C<
2OLI"ONI TI2. A K A! 100X lo'ali .rin'i.ali Y lo'ali a''essori diretti
2OLI"ONI TI2. B C0X lo'ali a''essori indiretti 'o$uni'anti
2OLI"ONI TI2. C 2CX lo'ali a''essori indiretti non 'o$uni'anti
2OLI"ONI TI2. D 10 X &al'oni* terrazzi e si$ili
2OLI"ONI TI2. F 10 X area s'o.erta.
<.9. CALCOLO DELLA SU2ERFICIE CATASTALE 2ER LA CATE"ORIA 3C4
"RU22O C1 6 C9
2OLI"ONI TI2. A1 100X lo'ali .rin'i.ali
2OLI"ONI TI2. A! C0X lo'ali a''essori diretti 'o$uni'anti
2OLI"ONI TI2. B C0X lo'ali a''essori indiretti 'o$uni'anti
2OLI"ONI TI2. C 2CX lo'ali a''essori indiretti non 'o$uni'anti
2OLI"ONI TI2. D 10 X &al'oni* terrazzi e si$ili
2OLI"ONI TI2. F 20 X area s'o.erta.
!er le cate'orie C:1 e C:97 i vani avente ,unzione .rin'i.ale ;.er ese$.io il lo'ale vendita ed
es.osizione .er la 'ategoria %/1< saranno indi'ati 'on 8A1:* $entre i vani a''essori a diretto servizio*
=uali retro negozio ;.er 'at. %/1< &agni* G.'.* ri.ostigli* ingressi* 'orridoi e si$ili* 'on 8A2:B
<.<. S2ECIFICA DEI LOCALI 2ER IL "RU22O 3C4

CAT. C:1 >NE"O&IO?
2OLI"ONO A1 su.er,i'ie di vendita* ossia tutta =uella su.er,i'ie a''essi&ile alla 'lientela
2OLI"ONO A! su.er,i'ie* non destinata alla vendita* degli a''essori diretti 'o$uni'anti ossia
indis.ensa&ili all#attivit- 'o$$er'iale 'o$e &agni* 'orridoi* disi$.egni* s.ogliatoi*
retro-negozio* 'u'ine e la&oratori in 'aso di ristoranti* .asti''erie-&ar.
2OLI"ONO B su.er,i'ie* non destinata alla vendita* di a''essori indiretti 'o$uni'anti 'on vani di
ti.ologia A* ti.o lo'ali sottostrada* 'antine* so,,itte* lo'ali $agazzino e sto''aggio.
2OLI"ONO C su.er,i'ie degli a''essori indiretti non 'o$uni'anti.

CAT. C:9 >"ARA"E?
2OLI"ONO A1 su.er,i'ie utile al ri'overo degli auto$ezziB
2OLI"ONO A! su.er,i'ie degli a''essori diretti alla unit- i$$o&iliare 'o$e &agni* disi$.egni* ri.ostigli*
e''.B
2OLI"ONO B su.er,i'ie dei vani degli a''essori indiretti 'o$uni'anti 'on i vani di ti.ologia A ad
ese$.io 'antine* $agazzini* e''.B
2OLI"ONO C0 su.er,i'ie degli a''essori indiretti non 'o$uni'anti 'on i vani di ti.ologia A.




A g e n z i a d e l l e E n t r a t e - D . R . d e l F r i u l i V e n e z i a G i u l i a - e r r i t o r i o

!ag. 3D
"#aggiorna$ento del %atasto Fa&&ri'ati 'on Do.%.Fa.
ALTRE CATE"ORIE

C:! ;$agazzino<* C:# ;la&oratorio artigiano<* C:) ;,a&&ri'ati e lo'ali .er eser'izi s.ortivi<* K .revista solo la
ti.ologia di su.er,i'ie .rin'i.ale ;ti.ologia .oligono 8A:< .er i vani .rin'i.ali e gli a''essori diretti* $entre gli
a''essori indiretti andranno nelle .iF a..ro.riate ti.ologie di .oligono 84: ;se 'ollegate alle su.er,i'i
.rin'i.ali< o .oligono 8%: ;se non 'ollegate agli a$&ienti .rin'i.ali<.





A g e n z i a d e l l e E n t r a t e - D . R . d e l F r i u l i V e n e z i a G i u l i a - e r r i t o r i o

!ag. 3L
"#aggiorna$ento del %atasto Fa&&ri'ati 'on Do.%.Fa.
<.@. NOTE ES2LICATI.E SULLA 2REDIS2OSI&IONE DEI 2OLI"ONI

La su+er(icie dei locali +rinci+ali e de'li accessori* ovvero loro .orzioni* aventi alte//a utile in(eriore a 178*
* non entra nel 'o$.uto della su.er,i'ie 'atastale. 1 .oligoni relativi a tali su.er,i'i dovranno essere
realizzati 'on la stessa ti.ologia dei .oligoni 'on altezza 8valida: $a s.e'i,i'ando 'o$e .ara$etro 8altezza Z
$. 1*C0: - I non valida. ;$ircolare &"..&00, n. !<
"li eleenti 0erticali di colle'aento >scale interne7 0ani ascensori7 ra+e e siili? esclusi0i interni delle
/.1.* vanno .oligonati una sola volta .er la loro .roiezione nel .iano in 'ui vi sono i lo'ali .rin'i.ali e su 'ui
.resentano la $assi$a estensioneB andranno tolte o .oligonate le .orzioni di s'ala '7e ris.ettiva$ente
sono ri'o$.rese o e''edono la .roiezione della s'ala .oligonata.
Ri$ane nella dis'rezione del te'ni'o* .er gli altri .iani* utilizzare la .ro'edura 8poligono interno: ovvero
utilizzare il .oligono ti.ologia 8G:. "e s'ale es'lusive esterne a.erte =ualora insistano su area di .ertinenza
dell#unit- la loro .roiezione viene ri'o$.resa nell#area stessa* diversa$ente non entrano nel 'o$.uto della
su.er,i'ie e valgono i 'riteri es.osti .er i volu$i te'ni'i. Dette s'ale si intendono ulti$ate in 'orris.ondenza
dell#ulti$a alzata .ertanto il &allatoio verr- 'onteggiato 'o$e .oligono di ti.ologia D o E a se'onda delle
'aratteristi'7e* ese$.io0
2e la s'ala dal !.. .orta ad un .. interrato* =uindi 'ollegante vani a''essori indiretti 'o$uni'anti* si
.oligona in ti.ologia 84: ;!. 1nterrato< e si s'or.ora al !. erra ; ti.. 8A:<
se la s'ala 'ollega .iF .iani ad uso .rin'i.ale si 'o$.uta in ti.ologia :A: e si s'or.ora negli altri
.iani.
Le scale esclusi0e esterne a+erte non vanno .oligonate e si intendono 'on'luse in 'orris.ondenza
dell#ulti$a alzata. Va ovvia$ente .oligonato il &allatoio di arrivo alla /.1. an'7e se di di$ensioni 'ontenute.
!arti'olare attenzione deve essere .osta nella de,inizione di a''essorio diretto o indiretto. A =uesto
.ro.osito si rileva =uanto segue0 se dei lo'ali a''essori 'o$uni'anti o non 'o$uni'anti ,a .arte un vano
.rovvisto dei sanitari lo stesso non viene 'onsiderato a''essorio diretto $a ri$ane nella ti.ologia di
.oligono riservata ai vani o a''essori a servizio indiretto indi.endente$ente se =uali,i'ato 'o$e G.'. o
servizio.
%os[ .ari$enti se sullo stesso .iano vi sono lo'ali aventi ,unzione .rin'i.ale e lo'ali a''essori =uesti ulti$i
.otranno non essere inseriti nel .oligono di ti.o A e =uindi 'o$e interni all#unit- .rin'i.ale $a de,initi
a''essori 'o$uni'anti sola$ente se gli stessi sono .er le 'aratteristi'7e 'ostruttive ;altezze a.erture
,inestrate* e''.< e di ,initura non .ertinenti all#unita .rin'i.ale ;es 'antina .osta allo stesso .iano dell#unit-
'on a''esso interno 'on $ini$o ,oro di areazione e 'on .avi$ento in terra.

La ta0ernetta7 ta0erna essendo un vano .rin'i.ale* va .oligonato 'on il .oligono 8A: se .osta al .iano terra*
'on il .oligono 84: se .osta al .iano interrato.
2e 'i trovia$o di ,ronte ad un .iano se$interrato* in .resenza di adeguate .rese di lu'e* ;non .ozzi
di lu'e<* grado di ,initure ;intona'i* .avi$enti* e''.9< 'o$e i vani .rin'i.ali .osti al .iano
sovrastante* la taverna si .u> 'onsiderare vano .rin'i.ale da .oligonare in ti.ologia 8A:.;K se$.re
'onsiglia&ile una &reve relazione a giusti,i'are il .oligono utilizzato nel 'a$.o annotazioni $od.
15&-.arte 110 8osservazioni relative al valore ed al classamento proposto:.
2e 'ollegata diretta$ente a vani a''essori indiretti* si .oligona in ti.. 84: ;indi.endente$ente dal
.iano di u&i'azione<.
2e a''essi&ile dall#esterno si utilizza il .oligono ti.ologia 8%:.

I 1a'niE
essendo a''essori diretti* vanno .oligonati in ti.ologia 8A: se .osti al ..t* 19* 'on il .oligono 84: se
.osti al .iano interratoB
se 'ollegato diretta$ente ad un a''essorio indiretto 'o$uni'ante si utilizza il .oligono ti.ologia
84:.



A g e n z i a d e l l e E n t r a t e - D . R . d e l F r i u l i V e n e z i a G i u l i a - e r r i t o r i o

!ag. 3)
"#aggiorna$ento del %atasto Fa&&ri'ati 'on Do.%.Fa.
Ese$.io0 in .resenza di un &agno adia'ente ad una so,,itta di grandi di$ensioni ed individuata 'on vano
uni'o* si .oligoner- tutto in ti.ologia 84:.

La la0anderia si 'onsidera accessorio diretto se .osto nello stesso .iano e 'o$uni'ante 'on dei vani
.rin'i.ali si utilizza il .oligono ti.. 8A:B diventa accessorio indiretto 'o$uni'ante se u&i'ata in un .iano
diverso da =uello su 'ui sono situati i vani .rin'i.ali ; es. .. interrato o .iano sottotetto<B si utilizza il .oligono
ti.. 84:.

La so((itta7 locale sottotetto7 'ranaiE
se de,inita 'o$e uni'o lo'ale .osta ai .iani su.eriori del !.. e 'o$uni'ante 'on s'ala interna si
utilizza il .oligono ti.ologia 84:B
se .rovvista di &agno e suddivisa in .iF lo'ali* si .oligona in ti.ologia 8A:B
se 'ollegata tra$ite se$.li'e a.ertura ;&otola<* si utilizza il .oligono ti.. 8%: ;a''essori indiretti non
'o$uni'anti<.
La so((itta o locale sottotetto non +ratica1ile B escluso da dic,iara/ione e dal 'o$.uto ;massima !8 del
9uadro generale della categorie e massimario. +egge B08B!%!, n. &%!<.
Il locale de,inito 3so++alco4 ;lo'ale a''essorio ri'avato suddividendo orizzontal$ente a$&ienti di una 'erta
altezza< se 'ollegato diretta$ente ai vani .rin'i.ali si .oligona in ti.ologia 8A: se 'ollegato ad a''essori
indiretti 'o$uni'anti* si .oligona in ti.ologia 84:.
I locali de(initi 3interca+edine4E
se e diretta$ente 'ollegati ai vani .rin'i.ali o a''essori $ediante a.erture di a''esso* si
'onsiderano utili alla deter$inazione della su.er,i'ie 'atastale da .oligonare in ti.ologia 8A:B se
'ollegati indiretta$ente* ti.ologia 8%:B
se s.rovvisti di a''esso* si .oligonano in ti.ologia 8G: ;vani te'ni'i<.
La centrale terica0 in =uesta ti.ologia K &ene distinguere la %.. 'on 'aldaia a gas-$etano 'on ingo$&ri
$ini$i e di &asso i$.atto a$&ientale* dalle 'aldaie a gasolio in 'ui l#intero lo'ale viene o''u.ato
es'lusiva$ente dalla 'aldaia ;di ingo$&ro $aggiore ris.etto a =uelle a gas-$etano e $isure di si'urezza .iF
restrittive<. !er tali $otivi* si ritiene di 'onsiderare la 'entrale ter$i'a 0
a''essorio diretto ;.oligono ti.. 8A:< se 'o$uni'ante 'on i lo'ali .rin'i.ali e .redis.osta .er una
$odesta 'aldaia a gas-$etano.
a''essorio indiretto ;.oligono ti.. 84:< se 'o$uni'ante 'on i vani .rin'i.ali e .redis.osta .er una
'aldaia a gasolio. !er =uesta ,attis.e'ie si ri'7iede una &reve e su''inta des'rizione nel $od. D1*
=uadro D ? Relazione te'ni'a.
La cantina7 il de+osito7 il locale di s'o1eroE
Se con accesso diretto ai locali +rinci+ali7 0anno considerati accessori indiretti counicanti
unicaente se le loro caratteristic,e di((eriscono in aniera sostan/iale dai locali +rinci+ali ; ad
ese$.io0 .avi$ento in &attuto di 'e$ento* ,initure al grezzo* e''.9<. Muesti lo'ali vanno .ertanto
.oligonati in ti.ologia 84: .revia &reve e su''inta des'rizione in Relazione te'ni'a ;=uadro D - $od.
D1 del Do',a<B
2e .er i lo'ali destinati a 'antina e de.osito 'on a''esso diretto .ersistono le stesse 'aratteristi'7e
dei vani .rin'i.ali* vanno .oligonati in ti.ologia 8A:.
2e i lo'ali non sono diretta$ente 'o$uni'anti* si utilizza il .oligono di ti.ologia 8%:.

La 0eranda 0iene de(inita s.azio 'o.erto ;terrazza 'o.erta o loggia< '7iuso da vetrata lungo uno o .iF lati
dell#edi,i'io. Essa* da non 'on,ondere 'on i .orti'ati* K da 'onsiderare un a''essorio a servizio direttoB da
.oligonare in ti.ologia 8A: se 'o$uni'ante diretta$ente 'on i vani .rin'i.ali* in ti.ologia 84: se
'o$uni'ante 'on a''essori indiretti 'o$uni'anti ed in ti.ologia 8%: se 'o$uni'ante 'on i vani a''essori
indiretti non 'o$uni'anti.



A g e n z i a d e l l e E n t r a t e - D . R . d e l F r i u l i V e n e z i a G i u l i a - e r r i t o r i o

!ag. 39
"#aggiorna$ento del %atasto Fa&&ri'ati 'on Do.%.Fa.
I 0ani +ri0i di luce diretta, si 'onsiderano a''essori a servizio diretto di =uelli .rin'i.ali da .oligonare in
ti.ologia 8A: o 8%: se 'o$uni'anti o non 'o$uni'anti.
La +iscina dell#/.1.* lo'alizzata nel giardino o 'orte ad uso es'lusivo* si .oligona in ti.ologia 8F:.

Il 'iardino7 orto7 e''.* a''ertato 'o$e di.endenza ad uso es'lusivo dell#/.1. alla =uale K annesso* 'ostituis'e
di.endenza ad uso es'lusivo an'7e se serve di .assaggio .er l#a''esso ad altre /.1.* =uali ad ese$.io il 'or.o
a''essorio di un villino o villa destinato a garage. "#area si .oligona in ti.ologia 8F:.
Le serre a servizio es'lusivo dell#/.1. e non sus'etti&ili di autono$ia e reddittivit- .ro.ria* vanno 'onsiderate
'o$e di.endenze e .oligonate .ertanto in ti.ologia 8F:.

3''orre ,are .arti'olare attenzione nell#assegnazione della 'orretta ti.ologia di .oligoni* .er la
deter$inazione della su.er,i'ie delle /.1. in &ase al D.!.R. 23.03.199)* n.13). 1n .arti'olare si evidenzia0






A g e n z i a d e l l e E n t r a t e - D . R . d e l F r i u l i V e n e z i a G i u l i a - e r r i t o r i o

!ag. 40
"#aggiorna$ento del %atasto Fa&&ri'ati 'on Do.%.Fa.




A g e n z i a d e l l e E n t r a t e - D . R . d e l F r i u l i V e n e z i a G i u l i a - e r r i t o r i o

!ag. 41
"#aggiorna$ento del %atasto Fa&&ri'ati 'on Do.%.Fa.
<.A. SC$EMA DI CALCOLO CONSISTEN&A >D...A. 0.&.!%!, 3. %&?
<.A.1. CONSISTEN&A DEL "RU22O 3C4
'o$.uto su.er,i'i nette interne dei lo'ali .rin'i.ali ed a''essoriB
si esclude dal co+uto la su.er,i'ie dei lo'ali e delle aree '7e 'ostituis'ono di.endenze 'ioK tettoie7
cortili7 aie7 'iardini.
<.A.!. CATE"ORIA 3C4 "RU22O C! C C# C C) C C8 C C9 C C<
1**L su.er,i'ie a$&ienti .rin'i.ali
1**L su.er,i'ie a$&ienti a''essori
5on $aggiore del 10X del 'onteggio di 'ui so.ra.
<.A.#. CATE"ORIA 3C4 "RU22O C1
1**L su.er,i'ie a$&ienti .rin'i.ali
8*L su.er,i'ie a$&ienti a''essori
#*L su.er,i'ie a$&ienti 'o$.le$entari
5on $aggiore del 20X del 'onteggio di 'ui so.ra.




A g e n z i a d e l l e E n t r a t e - D . R . d e l F r i u l i V e n e z i a G i u l i a - e r r i t o r i o

!ag. 42
"#aggiorna$ento del %atasto Fa&&ri'ati 'on Do.%.Fa.
<.1*. 2ROS2ETTO DI AUSILIO 2ER IL CALCOLO DELLE SU2ERFICI
;/llegato 4$6 alla $ircolare 0#.&.&00*, n. 2<

1. 5ella deter$inazione della su.er,i'ie 'atastale delle /.1. a destinazione ordinaria* i $uri interni e
=uelli .eri$etrali esterni vengono 'o$.utati .er intero ,ino ad uno s.essore $assi$o di C0 '$*
$entre i $uri in 'o$unione vengono 'o$.utati nella $isura del C0X ,ino ad uno s.essore $assi$o
di 2C '$.
2. "a su.er,i'ie dei lo'ali .rin'i.ali e degli a''essori* ovvero loro .orzioni* aventi altezza utile in,eriore
a 1*C0 $t* non entra nel 'o$.uto della su.er,i'ie 'atastale.
3. "a su.er,i'ie degli ele$enti di 'ollega$ento verti'ale* =uali s'ale* ra$.e* as'ensori e si$ili* interni
alle /.1. sono 'o$.utati in $isura .ari alla loro .roiezione orizzontale* indi.endente$ente dal
nu$ero dei .iani 'ollegati.
4. "a su.er,i'ie 'atastale viene arrotondata al $etro =uadrato.



A g e n z i a d e l l e E n t r a t e - D . R . d e l F r i u l i V e n e z i a G i u l i a - e r r i t o r i o

!ag. 43
"#aggiorna$ento del %atasto Fa&&ri'ati 'on Do.%.Fa.









A g e n z i a d e l l e E n t r a t e - D . R . d e l F r i u l i V e n e z i a G i u l i a - e r r i t o r i o

!ag. 44
"#aggiorna$ento del %atasto Fa&&ri'ati 'on Do.%.Fa.
. ELABORATO PLANIMETRICO ED ELENCO
SUBALTERNI
5ella redazione* lelaborato planimetrico ed il relativo (lenco subalterni devono essere 'on,or$i a =uanto
sta&ilito dalla .rassi 'atastale ;$ircolare !.0.!8%, n. & ' $ircolare &"..&00, n. ! ' .rocedura operativa
2.08.&00%, n. 82<. "#E! 7a lo s'o.o di rendere '7iara ed evidente nel ,a&&ri'ato* la dislo'azione delle varie
unit-* la distri&uzione dei su&alterni assegnati* le .arti 'o$uni* le aree di .ertinenza e''.
1n .arti'olare 0en'ono $essi in evidenza i seguenti .unti0
OBBLI"O DI 2RESENTA&IONE DELL%ELABORATO 2LANIMETRICO 'o$e de,inito dalle %ir'olare 2D.11.2001* n.
9 e !ro'edura o.erativa 13.0).2004* n. )3* nei 'asi di
@.1. NUO.E COSTRU&IONI
Denun'ia di nuova 'ostruzione* =uando siano .resenti due o .iF /.1. aventi .orzioni e/o di.endenze
'o$uni. Non B o11li'atorio =uando si 'ostituis'ono /.1. senza 4.%.5.%. ;3ota D$ $atasto e
$artografia 2.02.&00, n. #%#<.
5elle unit- in 'ostituzione ;da nuova 'ostruzione* unit- a,,erenti o variazioni< vi siano dei 4eni
%o$uni %ensi&ili o 4eni %o$uni non %ensi&iliB
5elle unit- in 'ostituzione ;da nuova 'ostruzione* unit- a,,erenti o variazioni< vi siano unit- as'rivi&ili
nelle 'at. F/1* F/2* F/3* F/4 e F/CB ;$ircolare &"..&00, n. ! ' < #<
@.!. .ARIA&IONI
a'li atti dell%u((icio sia 'i- +resente un Ela1orato 2lanietrico e 'on la .resentazione della
denun'ia si $odi,i'a la su&alternazione.
3ltre ai 'riteri generali so.ra $enzionati* si .re'isa '7e la di$ostrazione gra,i'a e la des'rizione dei
su&alterni* sono da 'onsiderarsi un uni'o do'u$entoB .ertanto nella des'rizione dei su&alterni de0ono
essere indicati tutti i su1alterni +resenti in 1anca dati e non solo 5uelli 3oggetto di variazione4 contenuti
nella diostra/ione 'ra(ica.
E% o11li'atorio indicare nella descri/ione dei su1alterni ;$ircolare &"..&00, n. ! ' < #< la destina/ione di
o'nuno di essi ;a&itazione* autori$essa* negozio* e''.< e .er i 4.%.%. e i 4.%.5.%. devono essere '7iara$ente
de,initi nella loro destinazione ;ri.ostiglio* alloggio .ortiere* vano s'ale* 'orte* .orti'o* 'entrale ter$i'a*
e''.< e nel loro a&&ina$ento agli identi,i'ativi .rin'i.ali ;'o$une ai su&. 9<. Mualora la des'rizione dei
su&alterni 'ontenga dei 4eni %o$uni '7e non sono oggetto della denun'ia e '7e non sono 'o$uni ai
su&alterni trattati nella denun'ia stessa* il e'ni'o redattore si li$iter- a 'o.iare o a ,arsi rilas'iare
dall#u,,i'io il ,ile dell#elen'o su&. da i$.ortare nella .ro'edura Do',a .er .oi .ro'edere alle $odi,i'7e
ne'essarie ad ottenere un elen'o su&alterni aggiornato.
!er =uanto attiene altri dati ;su.er,i'ie aree ur&ane* su.er,i'ie lastri'i solari* indi'azione della ti.ologia delle
a&itazioniG civile, economico, popolare, ecc.< sono da 'onsiderarsi su.er,lui .oi'7E sono ele$enti re.eri&ili
nel data-&ase 'ensuario e la $an'ata indi'azione non ra..resenta* $otivo di ri,iuto da .arte dell#/,,i'io.
L%E2 a se'uito di ti+o (ra/ionaento +er es+ro+ri relati0i a strade7 (erro0ie e canali7 deve essere
ri+resentato =ualora sia gi- in atti* $entre +uG essere oessa la +resenta/ione 5ualora non sia +resente.
1n entra$&i i 'asi non K 'o$un=ue o&&ligatoria la ri.resentazione delle .lani$etrie ;$ircolare &"..&00, n.
! ' < #<.

Si B esonerati dall%o11li'o della +resenta/ione dell%E2 >se non +resenti +arti couni?7 nel 'aso di variazioni
di /.1. su&alternate* sola$ente se agli atti non risulta .resente. E# ,a'olt- del te'ni'o redattore .redis.orlo.
Resta o&&ligatorio .redis.orre la .lani$etria seguendo i 'riteri su''itati al @ L.1. - !lani$etrie .er le /.1.
'lassate in 'ategoria ordinaria o s.e'iale



A g e n z i a d e l l e E n t r a t e - D . R . d e l F r i u l i V e n e z i a G i u l i a - e r r i t o r i o

!ag. 4C
"#aggiorna$ento del %atasto Fa&&ri'ati 'on Do.%.Fa.

E% +ossi1ile alle'are ad un%unica +ratica +iH ela1orati +lanietrici anc,e ri(eriti a a++ali di0ersi con la
se'uente +roceduraE






1
a.rire GE2135E
E"A43RA1 GRAF1%1
$odi,i'a
E"A43RA3
!"A51(ER1%3
nel =uadro
.arti'ella* in alto a
destra* a..arir- il
.ri$o $a..ale
inserito nel $od. D
;es. $a..ale 1000<
1nserire E! relativo
al $a..ale 1000
ER(15A
!
(odi,i'a
E"A43RA3
!"A51(ER1%3
a..arir- lAE! del
$a..ale 1000
$odi,i'are su1ito il
=uadro .arti'ella* in
alto a destra ;es.
$a..ale 2000<
AVA51
a..arir-0 +s'7eda
non asso'iata+ e il
=uadro .arti'ella
sar- disa&ilitato 'on
indi'azione del
$a..ale 1000
inserire E! relativo al
$a..ale 2000
ER(15A
#
(odi,i'a E"A43RA3
!"A51(ER1%3
a..arir- lAE! del
$a..ale 1000
$odi,i'are su1ito il
=uadro .arti'ella* in
alto a destra ;es.
$a..ale 3000<
AVA51
a..arir- lAE! del
$a..ale 2000* il
=uadro .arti'ella sar-
disa&ilitato e
indi'7er- il $a..ale
2000
AVA51
a..arir-0 +s'7eda non
asso'iata+ e il =uadro
.arti'ella sar-
disa&ilitato 'on
indi'azione del
$a..ale 2000
inserire E! relativo al
$a..ale 3000
ER(15A
)
(odi,i'a
E"A43RA3
!"A51(ER1%3
a..arir- lAE! del
$a..ale 1000
$odi,i'are su1ito
il =uadro
.arti'ella* in alto
a destra ;es.
$a..ale 4000<
AVA51
a..arir- lAE! del
$a..ale 2000* il
=uadro .arti'ella
sar- disa&ilitato e
indi'7er- il
$a..ale 3000
AVA51
a..arir- lAE! del
$a..ale 3000* il
=uadro .arti'ella
sar- disa&ilitato e
indi'7er- il
$a..ale 3000
AVA51
a..arir-0 +s'7eda
non asso'iata+ e il
=uadro .arti'ella
sar- disa&ilitato
'on indi'azione
del $a..ale 3000
inserire E!
relativo al
$a..ale 4000
ER(15A



A g e n z i a d e l l e E n t r a t e - D . R . d e l F r i u l i V e n e z i a G i u l i a - e r r i t o r i o

!ag. 4D
"#aggiorna$ento del %atasto Fa&&ri'ati 'on Do.%.Fa.
@.#. ASSE"NA&IONE DEI SUBALTERNI NUMERICI
/no dei 'riteri .iF usati K =uello di .ro'edere alla stessa stregua di 'o$e si assegnere&&ero i nu$eri 'ivi'i.
%on tale 'riterio* guardando la ,a''iata .rin'i.ale la nu$erazione inizia da sinistra verso destra a''edendo
all#interno* via via '7e si in'ontrano gli ingressi dei singoli vani s'ale e salendo lungo gli stessi nu$erando le
unit- .er .iano ,ino ad arrivare in 'i$a* .er .oi rius'irne e 'ontinuare il giro ,ino a 'o$.letare il ,a&&ri'ato e
.assare a nu$erare le unit- site nello s'antinato e le altre eventuali.
Altra 'osa '7e* an'7e se non o&&ligatoria ;$ircolare &!.0#.!8*, n.* ' < %<* risulta ne'essaria .er un 'orretto
uso 'ivilisti'o dell#ela&orato K l#attri&uzione di un uni'o su&alterno nu$eri'o alle varie 'o$unioni .resenti
nel ,a&&ri'ato '7e devono ne'essaria$ente ris.ettare i diritti di .ro.riet-. %os[ verr- assegnato un
su&alterno uni'o a tutte le .arti '7e sono di .ro.riet- 'o$une a tutti i 'ondo$ini ;vedi in .ro.osito l#art.
111L %. %.<B di solito a =ueste .arti si assegna il .ri$o su&alterno li&ero ;su& 1< e assegnato un diverso
su&alterno solo alle .arti in .ro.riet- a singoli gru..i di essi. 2i sottolinea '7e =ueste ulti$e 7anno una
=uota .arte della .ro.riet- 'o$une 'ondo$iniale so.ra 'itata.
"e 'antine e le so,,itte* se a''essori dell#unit- a&itativa an'7e se non 'ollegate diretta$ente da s'ala interna*
sono di solito 'ensite assie$e ad essa.

@.). CONTENUTI DELLA DIMOSTRA&IONE "RAFICA DEI SUBALTERNI
ASSE"NATI
"#ela&orato .lani$etri'o deve ra..resentare gra,i'a$ente* .iano .er .iano* le .arti 'o.erte e =uelle
s'o.erte. !u> essere eseguito nella s'ala ritenuta .iF o..ortuna dal te'ni'o redattore* nor$al$ente 10C00 e
deve 'ontenere0
.er ogni .iano le .arti 'o.erte e s'o.erteB
il si$&olo dell#orienta$ento ;5ord< deve essere disegnato all#interno del ri=uadro .ossi&il$ente in
&asso a destraB
deve essere ra..resentata la sago$a del ,a&&ri'ato 'on l#a''esso alle /.1. ed il nu$ero
'orris.ondente del su&alterno* non'7E i ri,eri$enti di .ianoB
vanno evidenziate le linee di 'on,ine tra le /.1. di 'ui si K a 'onos'enza e delle 'ategorie F '7e
devono essere individua&ili 'on ra..resentazione $ediante linea 'ontinuaB non va indi'ato al'un ele$ento
interno alle singole unit- i$$o&iliariB
le 'orti 'o$uni ed i &eni 'o$uni non 'ensi&ili* 'o$e i vani s'ala* le lavanderie* le 'entrali ter$i'7e
e''.* vanno ra..resentati intera$ente evitando interruzioni della lineaB
le 8terrazze: vanno ra..resentate 'o$e di.endenze dell#unit- i$$o&iliare ed individuate 'on il
su&alterno 'orris.ondenteB

il su&alterno di ogni .orzione i$$o&iliare identi,i'ata* ovvero il nu$ero di $a..a .er le aree
ur&ane* in $odo '7e tutte le su.er,i'i di .iano risultino 'o$.leta$ente identi,i'ateB
l#indi'azione del nu$ero delle .arti'elle o la deno$inazione delle strade e delle a'=ue ;,iu$e* lago*
et'.< a 'on,ine del lotto o l#indi'azione di 8altra /.1.: ;$ircolare &!.0.&00!, n. %<B
se 'i trovia$o di ,ronte alla ne'essit- di .redis.orre un ela&orato .lani$etri'o di nuova 'ostituzione
di 'ui non si 'onos'ono i ri,eri$enti di tutte le /.1. .resenti nell#i$$o&ile* si avr- 'ura di ra..resentare
l#ingo$&ro 'o$.lessivo del ,a&&ri'ato* individuando 'on il su& l#/.1. trattata e digitando 8altra /.1.: .er
=uelle 'on,inantiB
) 1n 'aso di variazione di un ela&orato .lani$etri'o gi- in atti in 'ui si ris'ontrano ano$alie ris.etto
allo stato di ,atto* si avr- 'ura di aggiornare solo le .arti inerenti le /.1. oggetto di variazione* $otivando le
in'ongruenze nel $od. D1- =uadro D-Relazione te'ni'aB

) 1n .resenza di ,usione di /.1. su&alternate e 'ostituzione dell#uni'a /.1. derivata ;su&alternata $a di
,atto risultante intera<* si ritiene 'orretta la .resentazione dell#ela&orato .lani$etri'o e dell#elen'o
su&alterni .er l#aggiorna$ento della &an'a dati.



A g e n z i a d e l l e E n t r a t e - D . R . d e l F r i u l i V e n e z i a G i u l i a - e r r i t o r i o

!ag. 4L
"#aggiorna$ento del %atasto Fa&&ri'ati 'on Do.%.Fa.
5ei 'asi in 'ui l#ela&orato .lani$etri'o non rientri nei ,or$ati .revisti .er le sue e''ezionali
di$ensioni K .ossi&ile il suo allesti$ento .er .orzioni indi'ando 'on linea 'ontinua tratto e .unto la
de$ar'azione tra le .orzioni stesse e indi'andone 'on la stessa lettera $aius'ola i .unti di giunzione.
@.8. ELENCO SUBALTERNI
"#elen'o su&alterni deve essere 'o$.leto di tutte le u.i. .resenti nella di$ostrazione gra,i'a. 5ell#elen'o
su&alterni .er i B.C.N.C. e i B.C.C. de0ono essere descritte c,iaraente la destina/ione e la counione con
le altre U.I. ;$ircolare &!.0.&00!, n. %<.
Es.0
su& OO &ene non 'ensi&ile 'o$une a tutti i su&&.0 transiti* s'ale* as'ensore* 'entrale ter$i'a* e area
s'o.erta
su& UU &ene non 'ensi&ile 'o$une ai su& C* D* L0 .ianerottolo di a''esso
su& zz &ene 'o$une 'ensi&ile ai su& C e D0 'antina.
E# ,atto o&&ligo* se la 'orte es'lusiva 7a lo stesso nu$ero di su&. della /.1. .rin'i.ale* s'rivere in des'rizione
8abitazione con corte esclusiva: ovvero 8autorimessa o laboratorio o garage, ecc= con corte esclusiva:.
2e nella stessa giornata vengono .resentate 'ontestual$ente .iF denun'e dello stesso ,a&&ri'ato* K
.ossi&ile '7e ad uno solo vengano asso'iati l#ela&orato .lani$etri'o e l#elen'o su&alterni '7e ri.ortino la
situazione de,initiva degli aggiorna$enti .resentati ;K 'o$un=ue ne'essario allegare se$.re l#ela&orato e
l#elen'o nei 'asi di 'ostituzione di /.1. in 'ategoria 8F: e 4.%.5.%.<.
"#ela&orato .lani$etri'o non K ne'essario nel 'aso di se$.li'i variazioni '7e non .revedono assegnazione di
nuovo su&alterno e =uando in assenza di ela&orato .lani$etri'o agli atti non si individuano /.1. in 'ategoria
F e/o 4.%.5.%. e/o 4.%.%.. 1l te'ni'o 7a ,a'olt- di 'o$.ilarlo an'7e in assenza di 4.%.5.%.* .er $eglio
individuare gli s.azi s'o.erti del ,a&&ri'ato ad uso es'lusivo di una unit- ;.er es.0 .er una $igliore
individuazioni delle 'orti es'lusive< e .er la $igliore 'o$.rensione della suddivisione dei su&alterni.



A g e n z i a d e l l e E n t r a t e - D . R . d e l F r i u l i V e n e z i a G i u l i a - e r r i t o r i o

!ag. 4)
"#aggiorna$ento del %atasto Fa&&ri'ati 'on Do.%.Fa.



A g e n z i a d e l l e E n t r a t e - D . R . d e l F r i u l i V e n e z i a G i u l i a - e r r i t o r i o

!ag. 49
"#aggiorna$ento del %atasto Fa&&ri'ati 'on Do.%.Fa.






A g e n z i a d e l l e E n t r a t e - D . R . d e l F r i u l i V e n e z i a G i u l i a - e r r i t o r i o

!ag. C0
"#aggiorna$ento del %atasto Fa&&ri'ati 'on Do.%.Fa.
!. CATEGORIE FITTIZIE
;$ircolare &"..&00, n. ! e $ircolare &!.0.&00!, n. %<
A.1. CATE"ORIA F:1 C AREA URBANA
E# utilizza&ile nel 'aso di 8costituzione di aree urbane: al %atasto Fa&&ri'ati. "#area ur&ana va 'onsiderata
'o$e un#entit- indi.endente ris.etto ai 'o$.endi i$$o&iliari da 'ui vengono stral'iate* .ertanto nella
.redis.osizione dei i.i (a..ali o i.i di Fraziona$ento .er le aree s'o.erte '7e si volessero 'ensire 'o$e
aree ur&ane ;F/1<* o''orre .ro'edere alla 'ostituzione di s.e'i,i'i lotti autono$i.
L%identi(ica/ione di aree ur1ane +ro0enienti da lotti 'i- censiti* e =uindi senza la redazione di i.o di
Fraziona$ento B +ossi1ile +urc,M le aree stralciate restino correlate al lotto edi(icato e =uindi*
su''essiva$ente al rogito* di'7iarate 'o$e &ene 'o$une non 'ensi&ile a .iF unit- o 'orte es'lusiva di una
singola unit- i$$o&iliare* ovvero* ,use 'on unit- i$$o&iliari .resenti nell#edi,i'io. 1n =uesta 'ir'ostanza*
nella relazione te'ni'a* il .ro,essionista deve indi'are lo s'o.o della .resentazione del do'u$ento di
aggiorna$ento te'ni'o* sulla &ase di eventuale di'7iarazione del titolare di diritti sull#i$$o&ile. 1n $an'anza
di tale es.li'ita indi'azione* nella relazione te'ni'a* il do'u$ento di aggiorna$ento K oggetto di ri,iuto
;$ircolare &!.0.&00!, n. % e 3ota D$ $atasto e $artografia 2.02.&00, n. #%#<.
5ella redazione del do'u$ento in .arti'olare0
K o&&ligatorio indi'are la su.er,i'ie dell#area ? 'a$.o su.er,i'ie 'atastale ? '7e nel 'aso di
.arti'ella intera K 'orris.ondente alla su.er,i'ie agli atti del %atasto erreniB
la ra..resentazione gra,i'a avviene es'lusiva$ente nell#Ela&orato !lani$etri'o.
5el 'aso di .resentazione di un Do',a di divisione a seguito di un ti.o di ,raziona$ento* nel =uale dalla
.arti'ella originaria* gi- ente ur&ano ed area ur&ana F/1* vengono stral'iate una o .iF .arti'elle la denun'ia
verr- 'os[ i$.ostata0
2er la denuncia di 0aria/ione la causale sar- 4divisione4
so..ressione di Fg. A .arti'ella OOO
'ostituzione di Fg. A .arti'ella OOO
'ostituzione di Fg. A .arti'ella UUU
e''.
2tesso di'asi nel 'aso di a..arta$ento e giardino gra,,atiB in 'aso di divisione ;sgra,,atura della 'orte<* se il
giardino K una .arti'ella intera* non &isogner- assegnare al'un su&alterno. !er 'ui sar-0
denuncia di 0aria/ioneE causaleE 4di0isione4
so..ressione di Fg. A .arti'ella OOO su& 1
+articella NNN
'ostituzione di Fg. A .arti'ella OOO su& 1 ;a&itazione<
'ostituzione di Fg. A .arti'ella UUU ;area ur&ana<
A.!. CATE"ORIA F:! C UNIT IMMOBILIARI COLLABENTI
E# utilizza&ile nel 'aso di ,a&&ri'ato o .orzione di ,a&&ri'ato non in grado di ,ornire reddito autono$o
;'olla&ente< in =uanto non re'u.era&ile se non $ediante lavori di $anutenzione straordinaria ;D.:.
0&.0.!!8, n. &8<. !er 8Unit Collabente: K da intendersi un (a11ricato non solo ina'i1ile a staticaente
inutili//a1ile.
5ella redazione del do'u$ento in .arti'olare K o..ortuno redigere relazione te'ni'aB la ra..resentazione
gra,i'a avviene es'lusiva$ente sull#Ela&orato .lani$etri'o avendo 'ura di ra..resentare tutti i livelli di
.iano .reesistenti.



A g e n z i a d e l l e E n t r a t e - D . R . d e l F r i u l i V e n e z i a G i u l i a - e r r i t o r i o

!ag. C1
"#aggiorna$ento del %atasto Fa&&ri'ati 'on Do.%.Fa.
!ossono veri,i'arsi due ti.i di ri'7iesta ;5ota D% %% 30.0L.2013* n. 29439<0
2e .roviene da %atasto erreni* va .resentata una Di'7iarazione di Fa&&ri'ato /r&ano 'on 'ausale
8nuova costruzione:. 5ella relazione te'ni'a* =uadro D* K ne'essario des'rivere lo stato
dell#i$$o&ile e di'7iarare i $otivi di inagi&ilit- ;.rivo di alla''ia$enti solai/'o.ertura .arzial$ente
'rollati e''.<.
se gi- .resente al %atasto /r&ano va .resentata una Denun'ia di Variazione 'on 'ausale 8variazione
della destinazione daKKKKKKKKKKK a KKKKKKKKKKK 8 da a&itazione* autori$essa* $agazzino* e''. a unit-
'olla&ente. 5ella relazione te'ni'a* =uadro D: va indi'ato il nu$ero di .roto'ollo di rilas'io del %erti,i'ato
di inagi&ilit- .er$anente ;'olla&enza< rilas'iato dal %o$une. 5el 'a$.o Relazione te'ni'a dovr- essere
des'ritto l#i$$o&ile e .er di'7iarazione del te'ni'o* a,,er$ata la situazione di 'olla&enza ;inagi&ilit- delle
strutture e/o ina&ita&ilit- dei lo'ali< su,,ragata da una esaustiva do'u$entazione ,otogra,i'a '7e 'erti,i'7i
lo stato dell#i$$o&ile. in 'aso di denun'ia inviata tele$ati'a$ente* il te'ni'o di'7iarer- di 'onservare le
,oto .resso il .ro.rio u,,i'io.
A.#. CATE"ORIA F:# C UNIT IMMOBILIARI IN CORSO DI COSTRU&IONE
E# utilizza&ile nel 'aso di 'ostituzione di nuove unit- io1iliari c,e al oento dell%accatastaento non
risultino ultiate e 5uindi non ca+aci di +rodurre reddito autonoo. General$ente utilizzate .er
a''atasta$ento di nuove 'ostruzioni 'on lavori edilizi non ulti$ati.
5ella redazione del do'u$ento in 'aso di0
costitu/ione7 K o&&ligatorio redigere a..osita relazione te'ni'a des'rittiva dello stato di
avanza$ento dei lavori dell#i$$o&ile in $aniera su''inta nel 'a$.o 8relazione te'ni'a: =uadro D
$od. D1 del Do.%.Fa. ;$ircolare !.0.!8%, n. & e $ircolare &"..&00, n. !<B tale in'o$&enza K
ne'essaria an'7e =uando l#attri&uzione della 'ategoria F/3 derivi da una denun'ia di variazione
ovvero '7e l#unit- di .artenza venga divisa e ulti$ata solo in .arteB
0aria/ione +er de(ini/ione della U.I.7 la 'ausale da utilizzare K =uella gi- .rei$.ostata 8ultimazione
di fabbricato urbano:B il su&alterno in =uesto 'aso non deve essere 'a$&iato. # o&&ligatorio
redigere l#elen'o su&alterni .er aggiornare la destinazione dell#unit- da 8in corso di costruzione: alla
destinazione de,initiva delle /.1..
0aria/ione +er (usione o (ra/ionaento e de(ini/ione della U.I.7 si utilizza la 'ausale 8ultimazione di
fabbricato urbano: insie$e alla 8 fusione: e/o 8divisione: e/o 8frazionamento e fusione:. 1n =uesto
'aso deve essere attri&uito nuovo su&alterno.
2er 0aria/ione di U.I. con cate'oria e classe asse'nate si .ro'eder- all#attri&uzione della 'ategoria 8F3:
.revia di'7iarazione degli estre$i ;nP .roto'ollo e data< della 8'on'essione edilizia:. 1n $an'anza di tali dati*
la .arti'ella a'=uisir- la 'ategoria dell#unit- i$$o&iliare di origine.
A.). CATE"ORIA F:) C UNIT IMMOBILIARI IN CORSO DI DEFINI&IONE
Muesta 'ategoria ,ittizia* trova ragione nell#esigenza dei soggetti titolari di i$$o&ili di identi,i'are .orzioni
i$$o&iliari* '7e .er se stesse non 'ostituis'ono /.1. sus'etti&ili di ,ornire reddito autono$o. "e .orzioni
derivate da /.1. gi- 'ensite in vista di tras,eri$ento di diritti o di altra e=uivalente ,inalit-* a 'ias'una di esse
deve essere attri&uita una .ro.ria redditivit- ;=uota .arte di =uella 'o$.lessiva<. 1n 'aso di o.ere edilizie gi-
eseguite* le .orzioni derivate .ossono assu$ere diretta$ente le 'aratteristi'7e di unit- i$$o&iliare
autono$a. 2e i lavori sono stati eseguiti .ri$a del tras,eri$ento* 'ias'una .orzione i$$o&iliare ;'o$.reso
il singolo vano<* .u> 'onservare le 'aratteristi'7e di /.1.* ,ino alla ,usione dell#/.1. 'ontigua. 1l 'ensi$ento
nella 'ategoria ,ittizia F4 K 'onsentito nel 'aso di 'ostituzione di .orzioni strutturali di i$$o&ile ;.orzioni di
$uro* s'ale9< e li$itata$ente all#intervallo te$.orale '7e inter'orre ,ra la 'o$.leta de$olizione dei
tra$ezzi e la realizzazione delle nuove u.i. 'on o senza a$.lia$ento della volu$etria .reesistente ;$ircolare
&!.0.&00!, n. % e 3ota D$ $atasto e $artografia 2.02.&00, n. #%#<.



A g e n z i a d e l l e E n t r a t e - D . R . d e l F r i u l i V e n e z i a G i u l i a - e r r i t o r i o

!ag. C2
"#aggiorna$ento del %atasto Fa&&ri'ati 'on Do.%.Fa.
5on deve essere redatta la .lani$etria e l#identi,i'azione dell#unit- avviene es'lusiva$ente attraverso
l#Ela&orato !lani$etri'o. ;$ircolare &"..&00, n. !< '7e deve essere se$.re .resentato* an'7e in assenza
di .arti 'o$uni. 5ella redazione del do'u$ento in .arti'olare* in 'aso di0
costitu/ione K o..ortuno redigere a..osita relazione te'ni'a des'rittiva dello stato dell#i$$o&ile
;solo 'on denun'ia di variazione<.
0aria/ione +er de(ini/ione della U.I.* la 'ausale da utilizzare K la 8variazione della destinazione: da
8unit in corso di definizione: a 8abitazione, autorimessa, magazzino, ecc.:. E# o&&ligatorio
aggiornare l#elen'o su&alterni 'on 'onseguente ria'=uisizione del nuovo su&alterno.
.aria/ione +er (usione o (ra/ionaento e de(ini/ione della U.I.* le 'ausali da utilizzare sono =uelle
gi- 'odi,i'ate della 8fusione:* 8divisione:* 8frazionamento e fusione:. 1n =uesto 'aso de0e essere
attri&uito nuovo su&alterno alle /.1. derivate.
A.8. CATE"ORIA F:8 C LASTRICO SOLARE
E# utilizza&ile nel 'aso di 'ostituzione di lastri'i solari ;terrazza usu,rui&ile* .rati'a&ile* a''essi&ile tra$ite
s'ala* .avi$entata* ,ornita di .ara.etti e '7e non sia di se$.li'e 'o.ertura< al %atasto Fa&&ri'ati. E#
i$.ortante 'onsiderare '7e un lastri'o solare .otenzial$ente edi,i'a&ile* diventa .roduttivoB sar- =uindi
a''atastato alla stregua di un#ordinaria /.1..
!er =uesta ti.ologia la ra..resentazione gra,i'a avviene es'lusiva$ente nell# Ela&orato !lani$etri'o e deve
essere indi'ata la su.er,i'ie nel relativo 'a$.o .revisto nel Do',a ;$ircolare &"..&00, n. ! art.", punto 2<.
Mualora il lastri'o solare sia 'o$une* si 'onsidera 84%%:. 2e inve'e sia di .ertinenza es'lusiva* si di'7iara
assie$e all#/.1. 'o$e 8terrazzo .rati'a&ile:.





A g e n z i a d e l l e E n t r a t e - D . R . d e l F r i u l i V e n e z i a G i u l i a - e r r i t o r i o

!ag. C3
"#aggiorna$ento del %atasto Fa&&ri'ati 'on Do.%.Fa.
1". LA DICHIARAZIONE DEI FABBRICATI RURALI
1l D.(. 02.01.199)* n. 2) ;Aegolamento recante norme in tema di costituzione del catasto dei fabbricati e
modalit di produzione ed adeguamento della nuova cartografia catastale< aveva san'ito l#o&&ligatoriet- di
'ensire al %atasto Fa&&ri'ati i ,a&&ri'ati rurali di nuova 'ostruzione ovvero oggetto di interventi edilizi
su''essiva$ente alla data di entrata in vigore del de'reto stesso ;11 $arzo 199)<.
1l D.". 0D.12.2011 n. 201* 'onvertito 'on $odi,i'azioni dalla legge 22.12.2011 n. 214* 7a innovato da ulti$o
la dis'i.lina nor$ativa* nel ,ratte$.o intervenuta* relativa al 'ensi$ento dei ,a&&ri'ati rurali negli atti del
'atasto.
1n sostanza la nor$ativa attuale .revede '7e tutti i Fa11ricati Rurali ;destinati ad a&itazione o stru$entali
all#attivit- agri'ola< de11ano essere censiti al Catasto Fa11ricati 8.. con attribuzione del classamento, in
base alle regole ordinarie, in una delle categorie catastali previste nel -uadro generale di -ualificazione:.
1n seguito al dettato del D.". n. 0D.12.2011 n. 201 so.ra ri'7ia$ato* K stato e$esso il De'reto del (inistero
dell#E'ono$ia e delle Finanze del 2D.0L.2012 ;5ndividuazione delle modalita? di inserimento negli atti
catastali della sussistenza del re-uisito della ruralit< ed K stata e$anata dalla Direzione %entrale %atasto e
%artogra,ia dell#Agenzia del erritorio la %ir'olare 0L.0).2012* n. 2 avente .er oggetto la 83uova disciplina in
materia di censimento dei fabbricati rurali=6 ai sensi dell#art. 13* 'o$$i 14-&is* 14-ter* 14-=uater del D.".
0D.12 2011 n. 201 e del De'reto del (inistero dell#E'ono$ia e delle Finanze 2D luglio 2012:.
1l 30.09.2012 K stato il ter$ine ulti$o .er la .resentazione della do$anda di ri'onos'i$ento del re=uisito
della ruralit- ;allegato / del Decreto del :inistero dell(conomia e delle ;inanze &" luglio &0&<* ai sensi del
dell#art.13 'o$$a 14-&is del D(* .er i ,a&&ri'ati rurali gi- is'ritti al %atasto Fa&&ri'ati.
"e .iF re'enti versioni del .rogra$$a Do',a ;dalla 4.00.1<* 'on l#i$.le$entazione delle ti.ologie e delle
'ausali del do'u$ento* re'e.is'ono le novit- nor$ative so.ra sinteti'a$ente ri'7ia$ate.




A g e n z i a d e l l e E n t r a t e - D . R . d e l F r i u l i V e n e z i a G i u l i a - e r r i t o r i o

!ag. C4
"#aggiorna$ento del %atasto Fa&&ri'ati 'on Do.%.Fa.
2i ra..resenta di seguito una ta&ella riassuntiva 'on le .rin'i.ali 'asisti'7e .reviste.
CASISTICA TI2OLO"IA ADEM2IMENTI TERMINI
Fa//!i"ati Ru!a$i (i nu%.a "%st!u'i%ne

Fa//!i"ati Ru!a$i "ensiti a$ CEU %00ett% (i
inte!.enti e(i$i'i

Fa//!i"ati "ensiti a$ CEU "#e a"5uisis"%n% i
!e5uisiti (i !u!a$it "#e s%n% %00ett% (i
.a!ia'i%ne "atasta$e
Va .rodotta la ne'essaria denun'ia Do',a
selezionando la ti.ologia do'u$ento0
8Dichiarazione resa ai sensi del D:
&"B#B&0&:.
1l Do',a dovr- essere 'orredato dalla/e
di'7iarazione/i di 'ui agli allegati E e $ del
D.(. 2D.0L.2012* oltre '7e dalla 'o.ia del
do'u$ento d#identit- del di'7iarante
Ent!% 67 0i%!ni (a$$2e.ent%
Fa//!i"ati Ru!a$i "ensiti a$ Catast% Te!!eni
(5ua$it FR)
Va .rodotta la ne'essaria denun'ia Do',a
selezionando la ti.ologia do'u$ento0
8Dichiarazione resa ai sensi dellart. 2 c. %
ter del D+ &0B&0: 1l Do',a dovr- essere
'orredato dalla/e di'7iarazione/i di 'ui agli
allegati E e $ del D.(. 2D.0L.2012* oltre '7e
dalla 'o.ia del do'u$ento d#identit- del
di'7iarante
Ent!% i$ 67 n%.em/!e *71*
Fa//!i"ati "ensiti a$ CEU "#e a"5uisis"%n% i
!e5uisiti (i !u!a$it e n%n s%n% %00ett% (i
.a!ia'i%ne "atasta$e
Dovr- essere .rodotta all#/,,i'io !rovin'iale la
ri'7iesta di is'rizione del re=uisito di ruralit-
9. ;allegato alla $ircolare 0#.08.&0&, n. &<.
"a ri'7iesta dovr- essere 'orredata dalla/e
di'7iarazione/i di 'ui agli allegati E e $ del
D.(. 2D.0L.2012* oltre '7e dalla 'o.ia del
do'u$ento d#identit- del di'7iarante
!er le sole unit- gi- a''ertate in una 'ategoria
del gru..o D ;diverse da D/10< .u> essere
redatta la denun'ia 8Do',a se$.li,i'ata: 'on
'ausale0 :richiesta ruralit:* selezionando la
ti.ologia do'u$ento0 8Dichiarazione resa ai
sensi del D: &"B#B&0&: e 'orredata
dall#allegato $ del D.(. 2D.0L.2012* oltre '7e
dalla 'o.ia del do'u$ento d#identit- del
di'7iarante
Ent!% 67 0i%!ni (a$$2e.ent%
Fa//!i"ati Ru!a$i "ensiti a$ CEU "#e &e!(%n%
i !e5uisiti (i !u!a$it e n%n s%n% %00ett% (i
.a!ia'i%ne "atasta$e
Dovr- essere .rodotta all#/,,i'io .rovin'iale la
ri'7iesta di 'an'ellazione dell#annotazione 9
(allegato & alla $ircolare 0#.08.&0&, n. &)
Ent!% 67 0i%!ni (a$$2e.ent%
Fa//!i"ati Ru!a$i "ensiti a$ CEU "#e &e!(%n%
i !e5uisiti (i !u!a$it e "#e s%n% %00ett% (i
.a!ia'i%ne "atasta$e
Va .rodotta la ne'essaria denun'ia Do',a
selezionando la ti.ologia do'u$ento0
8Dichiarazione ordinaria:
Ent!% 67 0i%!ni (a$$2e.ent%





A g e n z i a d e l l e E n t r a t e - D . R . d e l F r i u l i V e n e z i a G i u l i a - e r r i t o r i o

!ag. CC
"#aggiorna$ento del %atasto Fa&&ri'ati 'on Do.%.Fa.
11. CATEGORIA #D$ % IMMOBILI A
DESTINAZIONE SPECIALE
2ono 'lassi,i'ati i$$o&ili a destinazione s.e'iale gli o.i,i'i ed in generale i ,a&&ri'ati o loro .orzioni distinte
ed autono$e* 'ostruiti .er s.e'iali esigenze di una attivit- 'o$$er'iale o industriale e non sus'etti&ili di
destinazioni ordinarie senza radi'ali tras,or$azioni.
Rientrano =uindi in tale 'ategoria* =uando a&&iano ,ine di lu'ro* gli o.i,i'i in genere* le 'a&ine elettri'7e* i
.ar'7i eoli'i e ,otovoltai'i* gli i$.ianti ,otovoltai'i .osti sulle 'o.erture atti a soddis,are esigenze diverse da
=uelle stretta$ente .rivatisti'7e ;auto'onsu$oB in altre .arole si ritiene '7e l#i$.ianto di .i''ola
di$ensione realizzato .er $igliorare la resa energeti'a delle a&itazioni non a&&ia &isogno di .arti'olare
identi,i'azione. Al $assi$o .otr- 'ostituire* alla stregua di un =ualsiasi a''essorio* ele$ento =uali,i'ante
nell#attri&uzione del 'lassa$ento<* gli al&erg7i* le .ensioni* i teatri* le sale di .roiezione .er 'on'erti e
s.etta'oli* le 'ase di 'ura* di ri.oso* gli os.edali* i lo'ali .er eser'izi s.ortivi* i su.er$er'ati* gli istituti di
'redito* 'a$&io e assi'urazione* i ,a&&ri'ati 'ostruiti o adattati .er s.e'iali esigenze di un#attivit- industriale
o 'o$$er'iale e non sus'etti&ili di destinazioni ordinarie senza radi'ali tras,or$azioni* le 'ostruzioni
stru$entali all#eser'izio dell#attivit- agri'ola diverse dalle a&itazioni* 'o$.rese =uelle destinate ad attivit-
agrituristi'7e nei 'asi in 'ui le 'aratteristi'7e di destinazione e ti.ologi'7e siano tali da non 'onsentire* senza
radi'ali tras,or$azioni* una destinazione diversa da =uella .er la =uale ,urono 'ostruite e''.. Muanto so.ra a
titolo des'rittivo e non esaustivo* .er una .iF .untuale des'rizione si ri$anda al $assi$ario delle 'ategorie
s.e'iali dell#Agenzia delle Entrate.
Da =uanto so.ra* si evin'e '7e il ,attore dis'ri$inante '7e 'aratterizza gli i$$o&ili a destinazione s.e'iale
da =uelli a destinazione ordinaria o..ure 'ensiti nelle 'ategorie ordinarie* K la .arti'olarit- insita nell#unit-
i$$o&iliare stessa relativa$ente alla destinazione o alle di$ensioni e''edenti la nor$alit-* o .er la
$olte.li'it- delle destinazioni '7e 'oesistono0 u,,i'i* $agazzini .arte .roduttiva.
Gli i$$o&ili '7e 'ostituis'ono la 'onsistenza di una azienda ed a..artenenti alla $edesi$a ditta sono da
a''atastare $ediante uni'a di'7iarazione ;1 $od. 254 .arte 1 e uno o .iF $odelli 254 .arte 11* uno .er ogni
,a&&ri'ato 'ostituente l#unit- i$$o&iliare o sua .orzione se =uesta 7a 'aratteristi'7e .arti'olari ris.etto al
ri$anente<. 5on vengono 'onsiderati nell#azienda $a vanno 'ensiti nelle 'ategorie di $erito i lo'ali ad uso
a&itazione .er il 'ustode o .er altro .ersonale.
2i ra''o$anda di .restare attenzione nella 'o$.ilazione dei =uadri 'o$.onenti i $odd. 254 so.ra'itati e in
.arti'olare0
Va indi'ato l#anno di 'ostruzione e* =ualora i ,a&&ri'ati siano stati edi,i'ati in e.o'7e diverse* i singoli
ri,eri$enti te$.orali saranno indi'ati nella .arte 11 relativa ad ogni singolo edi,i'io.
Va s.e'i,i'ata in $aniera sia =ualitativa '7e =uantitativa la rete di 'ollega$ento 'on le
in,rastrutture.
Vanno s.e'i,i'ati nell#a..osito 'a$.o gli i$.ianti generali e di si'urezza ,issi ,inalizzati alla
.rotezione delle $aestranze e dell#a$&iente non'7E tutte le dotazioni e $a''7inari sta&il$ente
in,issi di 'ui K ,ornita l#azienda;'arri .onte silos e''.<.
Vanno des'ritte in $aniera su''inta* $a .untuale* le siste$azioni esterne.
1n,ine vanno indi'ati nell#a..osito 'a$.o i dati $etri'i totali dell#azienda. 1n .arti'olare 'o$e area
totale lorda dovr- essere indi'ata l#area totale del lotto di .ro.riet-* 'o$e area delle tettoie a.erte
dovr- essere indi'ata la su.er,i'ie 'o.erta vale e dire la su.er,i'ie '7e 'orris.onde alla .roiezione
della tettoia su terreno* 'ontraria$ente a =uanto di solito su''ede .er la ra..resentazione gra,i'a in
$a..a e vale a dire la su.er,i'ie ra''7iusa della linea esterna '7e 'ongiunge i .ilastri. !er =uanto
attiene il volu$e da di'7iarare esso K il totale dei volu$i delle 'ostruzioni 'ostituenti l#azienda '7e si
di'7iara 'on es'lusione delle tettoie a.erte indi'ate a .arte* a di,,erenza di =uanto verr- indi'ato nel
=uadro ( del $odello 254 nel =uale il volu$e delle stesse sar- 'o$.reso. 1l suddetto volu$e nei
,a&&ri'ati interi deve essere $isurato vuoto .er .ieno e deve 'o$.rendere tanto le .arti situate
,uori terra =uanto =uelle interrate '7e siano o''u.ate da lo'ali .rin'i.ali od a''essori.



A g e n z i a d e l l e E n t r a t e - D . R . d e l F r i u l i V e n e z i a G i u l i a - e r r i t o r i o

!ag. CD
"#aggiorna$ento del %atasto Fa&&ri'ati 'on Do.%.Fa.
5el 'aso si tratti di .orzioni di ,a&&ri'ato il volu$e si 'al'ola $olti.li'ando la su.er,i'ie utile di
'ias'un vano .er la ris.ettiva altezza tra .avi$ento e so,,itto. 1n relazione alle altezze le stesse
devono essere $isurate da .iano di 'al.estio dei vani situati a livello .iF &asso sino al .iano di
'o.ertura se la 'o.ertura K .iana* ,ino alla linea di gronda se l#edi,i'io 7a la 'o.ertura a ,alde
in'linate ed il sottotetto non K utilizza&ile* altri$enti* se utilizza&ile* ,ino all#altezza $edia del
sottotetto. !er i vani 'o.erti a volta o a so,,itto in'linato e .er i vani 'on .avi$ento non orizzontale
si assu$er- 'o$e altezza l#altezza $edia.
1l =uadro I 'o$.rende gli ele$enti esti$ativi .er la deter$inazione della rendita. "a nor$ativa 'atastale
vigente .revede '7e la redditivit- degli i$$o&ili di 'ui trattasi sia a''ertata 'on sti$a diretta .er 'ias'una
unit- i$$o&iliare* .ertanto il 'al'olo della rendita 'atastale .u> essere eseguito 'on .ro'edi$ento diretto
od indiretto tenendo .resente '7e0
1 valori da .orre alla &ase della sti$a devono essere ordinari e ri,eriti al &iennio 19)) -19)9
1l saggio di interesse da assu$ere sar- nor$al$ente il 2X* .er gli i$$o&ili di 'ategoria 8D:* e il 3X
.er gli i$$o&ili di 'ategoria 8E: ;$ircolare 20..&0&, n. "<.
5el .ro'edi$ento di sti$a indiretta verr- 'o$.ilato il =uadro I1 del (od 25 .arte 1 nel =uale saranno
inseriti i dati di des'rizione e sti$a .er .arti o$ogenee dei ,a&&ri'ati e degli i$.ianti sta&il$ente in,issi
,a'enti .arte dell#azienda.
5el .ro'edi$ento '7e individua in $odo diretto la rendita 'atastale K .revista la 'o$.ilazione del =uadro
I2 del (od 25 .arte 1 nel =uale deve essere inserita nell#a..osito s.azio una &reve relazione di sti$a
ri.ortante la des'rizione dell#i$$o&ile e la sua 'onsistenza ed il valore 'o$.lessivo* ;ovvia$ente ri,erito al
&iennio \))-\)9<* in relazione a =uella di i$$o&ili si$ilari .resi a 'on,ronto* de&ita$ente 'ollo'ati in
adeguate s'ale di ri,eri$ento.




A g e n z i a d e l l e E n t r a t e - D . R . d e l F r i u l i V e n e z i a G i u l i a - e r r i t o r i o

!ag. CL
"#aggiorna$ento del %atasto Fa&&ri'ati 'on Do.%.Fa.
12. CATEGORIA #E$ % IMMOBILI A
DESTINAZIONE PARTICOLARE
5elle 'ategoria del gru..o E devono essere 'ensite le unit- i$$o&iliari .er ,unzioni .u&&li'7e o di
interesse 'ollettivo ;vedi =uadro generale delle 'ategorie vigente<.
1n dette unit- i$$o&iliari non .ossono essere 'o$.rese .orzioni delle stesse destinate ad attivit-
'o$$er'iale industriale od a u,,i'io .rivato ovvero ad usi diversiB .er usi diversi si intende ogni altra
utilizzazione diversa da =uella 'o$$er'iale od industriale od a u,,i'io non stretta$ente 'onnessa
all#erogazione del servizio .u&&li'o.
Dun=ue* =ualora le suddette .orzioni ,ossero inserite nelle unit- i$$o&iliari gi- 'ensite in 'ategoria E le
stesse dovranno essere stral'iate e di'7iarate autono$a$ente 'on l#a..osita 'ausale 8stralcio da
categoria (:.




A g e n z i a d e l l e E n t r a t e - D . R . d e l F r i u l i V e n e z i a G i u l i a - e r r i t o r i o

!ag. C)
"#aggiorna$ento del %atasto Fa&&ri'ati 'on Do.%.Fa.


13. CASISTICHE PARTICOLARI
FRA&IONAMENTO DI B.C.N.C. DUANDO SULLO STESSO CAMBIANO I DIRITTI SEN&A ALTERARNE LA
NATURA.
1 &eni 'o$uni non 'ensi&ili sono =uelli '7e non .ossiedono autono$a 'a.a'it- reddituale e .ossono essere
'o$uni a tutte o solo ad al'une unit- i$$o&iliari ;ad ese$.io 'orti* atri* 'orridoi* 'entrale ter$i'a e''<.
Mualora si vogliano $odi,i'are i diritti su una .orzione dello stesso 4.%.5.%. .ossia$o .ro'edere nella
seguente $aniera0
2i esegue una denun'ia di variazione .er divisione del 4.%.5.%.* assegnando alle neo ,or$ate .orzioni dei
nuovi su&alterni e $antenendo le 'o$.ro.riet- in essere 'o$.ilando a 'orredo il nuovo ela&orato gra,i'o
di di$ostrazione dei su&alterni assegnati e il nuovo elen'o su&alterni. 2i va ad e,,ettuare il rogito 'on
'onseguente variazione dei diritti sull#i$$o&ile ;es. da .ro.riet- 'o$une a tutti i 'ondo$ini a .ro.riet-
'o$une ad un ristretto gru..o di essi< il =uale non dar- origine ad al'una voltura. Verr- eseguita
su''essiva$ente una variazione .er ride,inizione del 4.%.5.%. 'on in allegato l#ela&orato gra,i'o di
di$ostrazione dei su&alterni assegnati ed elen'o su&alterni in =uest#ulti$oB verr- data .u&&li'it- alla
variazione del diritto ;&ene 'o$une 'ensi&ile ai soli su&9<. 5el 'a$.o relazione te'ni'a verr- ,atta
$enzione dell#atto traslativo '7e 7a originato la variazione.
Alla data attuale non K .revista altra .ossi&ilit- .er dare .u&&li'it- nella &an'a dati 'atastale agli aventi
diritto su un 4.%.5.%..

FRA&IONAMENTO 2ER TRASFERIMENTO DI DIRITTI DI B.C.N.C. E SUA ASSE"NA&IONE IN 2RO2RITA%
ESCLUSI.A.
%on le attuali .ro'edure 'atastali e di tras'rizione .er i 4%5%* in 'aso di tras,eri$ento dei diritti in $aniera
disgiunta dal &ene al =uale sono legati* non K 'onsentita l#ese'uzione della voltura ai nuovi intestatari ed il
notaio* nel 'aso gli stessi vengano inseriti nel $odello uni'o o&&ligatorio* ri'evere&&e l#esito negativo del
.ro'edi$ento.
!ertanto in =uesti 'asi K indis.ensa&ile tras,or$are il 4.%.5.%. da tras,erire in F/1 area ur&ana o F/4 unit-
in 'orso di de,inizione o %/2 lo'ale di de.osito* unit- .rovviste di intestazioneB 'i> .otr- essere eseguito
$ediante due distinte variazioni0
1n 'asisti'a 8altre variazioni: viene so..resso l#attuale 4.%.5.%.* 'on 'ausale0 8origina il su& OO: e la
delu'idazione di =uanto eseguito nel 'a$.o relazione te'ni'aB se la $odi,i'a riguarda sola$ente
una .orzione del 4.%.5.%.* la .arte invariata verr- ri'ostituita nella variazione su''essiva$ente
des'ritta 'on $inore 'onsistenza e 'on assegnazione di nuovo su&alterno. 5on si allega ela&orato
te'ni'o.
1n 8dichiarazione di fabbricato urbano ' unit afferente al seguente indicativo @ /ltro: ;es. stral'io di
area ur&ana da 4%5% o unit- derivante da ,raziona$ento. di E./.< andre$o a inserire la nuova unit-
des'rivendo 'o$.iuta$ente la 'ausale nella relazione te'ni'a ;deriva dal ,raziona$ento del su&
AAA<* e se del 'aso reinserire$o il 4.%.5.%. 'on la 'onsistenza aggiornata e 'on il nuovo indi'ativo.
5el =uadro ditta da intestare =uadro 1 dovre$o tras'rivere tutti gli aventi diritto sull#i$$o&ile 'on le
loro =uote $illesi$ali di 'o$.ro.riet- risultanti da atto .u&&li'o* ove .resenti* in loro assenza le
=uote vengono 'al'olate ed inserite in via transitoria. 5el 'a$.o 8eventuale specificazione del
diritto: del =uadro 1 nel .ri$o 'aso andre$o a s'rivere .ro.rietario ai sensi dell#art 111L %.%0 nel
se'ondo Muote .rovvisorie da de,inire 'on atto legale* di 'i> sar- utile ,are $enzione nel 'a$.o
relazione te'ni'a.



A g e n z i a d e l l e E n t r a t e - D . R . d e l F r i u l i V e n e z i a G i u l i a - e r r i t o r i o

!ag. C9
"#aggiorna$ento del %atasto Fa&&ri'ati 'on Do.%.Fa.
2i ri&adis'e* 'o$e .iF so.ra s.e'i,i'ato* '7e =ualora lo stral'io di area non ri$anga interno al lotto
edi,i'ato K o&&ligatoria la redazione del ti.o di ,raziona$ento e la sua $enzione in relazione
te'ni'a.




A g e n z i a d e l l e E n t r a t e - D . R . d e l F r i u l i V e n e z i a G i u l i a - e r r i t o r i o

!ag. D0
"#aggiorna$ento del %atasto Fa&&ri'ati 'on Do.%.Fa.
14. INFORMAZIONI VARIE
1. 2i ritiene o..ortuno segnalare la ne'essit- di 'ollegare il su&alterno s.ento al %atasto erreni 'on la
'ostituzione del $edesi$o al %atasto Fa&&ri'ati* se dis.oni&ile.
2. 1n .resenza di /.1. '7e 'on i.o (a..ale transitano al %atasto Fa&&ri'ati* nel 'aso di 8fusione: o
8fusione e frazionamento: 'on su&alterni ur&ani K a$$essa la sola so..ressione del o dei su&alterni
ur&ani e la 'ostituzione di una o .iF unit- ur&ane.
3. Mualora la .resentazione avvenga .er il tra$ite di .ersona diversa dal .ro,essionista sottos'rittore
dell#atto te'ni'o e da uno dei titolari dei diritti sull#i$$o&ile* dovr- essere allegata delega del
.ro,essionista sottos'rittore* datata e 'ontenente le generalit- della .ersona delegata* unita$ente
alla 'o.ia di un do'u$ento di identit- del delegante ;3ota .0.&00", n. #&%%<. "a delega deve
'ontenere l#indi'azione s.e'i,i'a della .rati'a 'ui si ri,eris'e. Ai .ro,essionisti '7e si vogliano
avvalere in $aniera 'ontinuativa di .ersonale del .ro.rio studio te'ni'o .er la .resentazione delle
.rati'7e K data ,a'olt- di .resentare all#u,,i'io una delega '7e 'onsenta ad un soggetto delegato tale
.ossi&ilit-. 1n =uesto 'aso la delega* datata e sottos'ritta dovr- 'ontenere le generalit- del delegato
e varr- ,ino ad eventuale nuova 'o$uni'azione o al ter$ine '7e verr- nella stessa indi'ato. "a
delega redatta in do..ia 'o.ia sar- 'onsegnata all#u,,i'io '7e ne rilas'er- un ese$.lare datato*
.roto'ollato e sottos'ritto dal res.onsa&ile del servizio* $entre l#altra verr- 'onservata agli atti. /na
'o.ia di tale do'u$ento dovr- essere esi&ita ad ogni .resentazione di do'u$ento Do',a o !reGeo.
4. "a .rati'a Do',a non .u> essere sottos'ritta dal .ro,essionista .er 'onto del .ro.rietario se non in
.resenza di un atto di .ro'ura.
C. 1ndi'azione della data dell#evento '7e 'o$.orta l#o&&ligo di di'7iarazione Do',a.0 !er e,,etto della
$odi,i'a a..ortata dall#art. 2%' -uin-uies lettera a) del D.+. 0.0.&00", n. % aggiunto in sede di
'onversione della legge 09.03.200D* n. )0* il nuovo ter$ine .er la .resentazione delle di'7iarazioni
relative alle unit- i$$o&iliari di nuova 'ostruzione* alle unit- '7e transitano dalla 'ategoria esente a
=uella soggetta all#i$.osta* non'7E .er la .resentazione delle di'7iarazioni relative alle $utazioni
nello stato di unit- i$$o&iliari gi- 'ensite* viene sta&ilito in #* 'iorni dalla data ;giorno* $ese* anno<
in 'ui le unit- sono divenute a&ita&ili o servi&ili all#uso 'ui sono destinate ;Data di utilizzo< 'ui la
nor$a ri'onnette l#o&&ligo della di'7iarazione ;se l#ulti$o giorno 'ade di sa&ato o do$eni'a la
s'adenza K .rorogata al .ri$o giorno lavorativo<.
D. E# i$.ortante sottolineare '7e nei 'asi di .resentazione di .rati'7e '7e 'ostituis'ono di'7iarazioni
,a'oltative o denun'e di variazione ,inalizzate a retti,i'7e o integrazioni 8$era$ente ,or$ali:
;ovvero tali da non in'idere sulla deter$inazione della rendita e da non arre'are .regiudizio
all#attivit- di a''erta$ento<* =uale ad ese$.io .resentazione di .lani$etrie di unit- i$$o&iliari 'on
la 'ausale 8esatta ra..resentazione gra,i'a: '7e non siano di.endenti da lavori su''essiva$ente
intervenuti e '7e 'o$un=ue non diano luogo ad una nuova deter$inazione della rendita la data da
indi'are deve 'orris.ondere a =uella della .resentazione dell#ulti$a denun'ia relativa all#unit-
i$$o&iliare* la 'ui .lani$etria si intende 'orreggere* in assenza di lavori su''essiva$ente
intervenuti. "#eventuale su.era$ento dei ter$ini .revisti .er la .resentazione della denun'ia non
'o$.orta l#a..li'azione di sanzioni.
L. 5ei 'asi di 8re'u.ero di situazione .regressa: nei =uali vi sono 8aggiunte: o 8detrazioni: di .orzioni
di i$$o&ile* ra..resentando =ueste ulti$e una .ro&a&ile variazione di rendita e 'o$un=ue un
re'u.ero di una unit- i$$o&iliare erronea$ente a''atastata* K ne'essario indi'are la data di
.resentazione dell#ulti$a denun'ia .resente in &an'a dati e la nuova .rati'a K soggetta ad
eventuale sanzione.
). !ro&le$ati'7e inerenti i &eni 'o$uni e loro eventuale intestazione.
5el 'aso vi sia la ne'essit- i ,razionare dei 4.%.5.%. o 4.%.%. e di assegnare a .orzioni di =uesti una
ditta 'atastale K 'onsentito ,ar derivare solo altre unit- i$$o&iliari a .artita s.e'iale
ris.ettiva$ente A e 0.
5el 'aso in 'ui sul &ene da ,razionare* i diritti siano o$ogenei e ri'ondu'i&ili ad una stessa ditta K
.ossi&ile s.ezzare la denun'ia in 2 .arti0
o 8Denuncia di Iariazione @ /ltre: si so..ri$e il &ene 'o$une esistente e si 'ostituis'e il
nuovo &ene 'o$une residuoB



A g e n z i a d e l l e E n t r a t e - D . R . d e l F r i u l i V e n e z i a G i u l i a - e r r i t o r i o

!ag. D1
"#aggiorna$ento del %atasto Fa&&ri'ati 'on Do.%.Fa.
o Denuncia di ;abbricato )rbano @ )nit afferenti @ /ltro* si a''atasta il &ene derivato
intestandolo all#uni'a ditta 'ui il &ene 'o$une K ri'ondu'i&ileB
2e il &ene 'o$une a..artiene a .iF ditte* non K 'onsentita l#is'rizione di al'una intestazione stante
l#i$.ossi&ilit- di deter$inare le =uote* .er 'ui =uello '7e ne deriva in 'ostituzione dalla Denun'ia di
Variazione &isogna a''atastarlo nei &eni 'o$uni 'ensi&ili ;4.%.%.< .er 'onsentire l#eventuale voltura in 'aso
di tras,eri$ento di diritti sull#unit- i$$o&iliare.
!ossono essere is'ritte nei &eni 'o$uni 'ensi&ili an'7e le 'ategorie ,ittizie F/1* F/2* F/3* F/4* F/C* F/D.
"#introduzione in atti* a .artita A* di un 4.%.5.%. non 'ari'ato in &an'a dati .u> essere e,,ettuato0
o tra$ite 'onta't 'enterB
o 'on istanza in 'arta se$.li'eB
o 'on segnalazione all#/,,i'io assistenza all#utenza.
9. A''erta$ento degli i$$o&ili os.itanti i$.ianti ,otovoltai'i.
1n $erito all#a''erta$ento delle centrali elettric,e a +annelli (oto0oltaici* 'ioK di un i$.ianto destinato
alla .roduzione di energia elettri'a 'i trovia$o di ,ronte alle seguenti 'asisti'7e0
!er ,inalit- 'ivilisti'7e;,raziona$ento .er alienazione< in 'ui l#energia K i$$essa nel $er'ato .er il
tra$ite della rete elettri'a nazionale* l#i$.ianto si a''atasta in ti.ologia D1 o D10 =ualora sussistano
i re=uisiti di ruralit-B
2i .ro'ede alla di'7iarazione di variazione rideter$inando la rendita 'atastale dell#/.1. =uando lo
stesso ne in're$enta il valore 'a.itale di una .er'entuale .ari ;o su.eriore< al 1CX ;3ota D$ $atasto
e $artografia &&.0".&0&, n. 28!&<
se l#i$.ianto avente $odesta .otenza K destinato .revalente$ente ai 'onsu$i do$esti'i e non 7a
autono$a rilevanza 'atastale* 'ostituis'e se$.li'e .ertinenza dell#unit- i$$o&iliare ;risoluzione
3/200)< non sussiste l#o&&ligo dell#a''atasta$ento in .resenza dei seguenti re=uisiti0
o .otenza no$inale non su.eriore ai 3 '7iloGatt.
o .otenza no$inale 'o$.lessiva non su.eriore a tre volte il nu$ero delle /.1. le 'ui .arti
'o$uni sono servite dall#i$.ianto
o .er installazioni u&i'ate al suolo* il volu$e individuato dall#intera area K in,eriore a 1C0
$etri 'u&i.


!er le /.1. 'lassate in CATE"ORIA A11* ne'essita la .resenza di una destinazione residenziale
;al$eno in .arte< eventual$ente li$itata ad al'uni .eriodi dell#anno e .resentare servizi
estre$a$ente li$itati e 'aratteristi'7e ti.i'7e $ontane. 5on vanno a''ertate in 'ategoria A11 le
stalle* i ,ienili* i de.ositi e le a&itazioni .er va'anze.




A g e n z i a d e l l e E n t r a t e - D . R . d e l F r i u l i V e n e z i a G i u l i a - e r r i t o r i o

!ag. D2
"#aggiorna$ento del %atasto Fa&&ri'ati 'on Do.%.Fa.
15. CONTROLLO DEGLI ATTI DI
AGGIORNAMENTO IN ACCETTAZIONE.
ELENCO DELLE CAUSALI C$E COM2ORTANO IL RIFIUTO DEL DOCUMENTO DOCFA.
CONTROLLI CATASTALI
Errata indica/ione de'li estrei del ti+o a++ale.
Errata reda/ione dei odelli di +reallineaento.
Incon'ruen/a tra nuero dei +iani dic,iarati nel odello D1 e nel odello 1N.
Mancan/a del colle'aento dell=unit- io1iliare con l=utilit- coune censi1ile.
Modello #S2C inco+leto o errato >controlli su 5uote7 titoli7 intestatari 6 incoeren/a ditta dic,iarata al
Catasto Fa11ricati e Terreni7 codice (iscale e ri(erienti al lotto +recedente?
Oessa descri/ione del:i su1alterno:i >Elenco su1alterni?.
Errata indica/ione dell=unit- io1iliare a cui e asser0ito il 1ene coune censi1ile >+er 0aria/ioni con
diritti couni riconosciuti a sistea?.
Su1alterno:i so++resso:i inesistenti in 1anca dati.
Su1alterno:i costituito:i 'i- esistente in 1anca dati.
Assen/a di rela/ione tecnica >5uando +re0ista?.
Mancata co+ila/ione dei ca+i o11li'atori ric,iaati nei odelli di dic,iara/ione Doc(a.
Oessa +resenta/ione dell=ela1orato +lanietrico +re0isto +er 5uesta ti+olo'ia di docuento.
Mancato o errato +a'aento dei tri1uti catastali o errata esen/ione dei tri1uti.
Errata co+ila/ione dei su1alterni.
So''etto dic,iarante non a0ente titolo.
Autocerti(ica/ione assente.
Autocerti(ica/ione non con'ruente.
Intesta/ioni relati0e ai so''etti es+resse non coerenteente alle norati0e 0i'enti.
Errata attri1u/ione de'li identi(icati0i e della /ona censuaria e:o della se/ione >Procedura operativa
13!"#!!$% n "3?
Assen/a in 1anca dati dell=unit- io1iliare in tratta/ione7 nei casi di dic,iara/ione di 0aria/ione7 o sua
incoeren/a con la docuenta/ione a'li atti ;$ircolare &"..&00, n. ! ' < "<.
Errata indica/ione della causale di dic,iara/ione della 0aria/ione e non utili//o7 +er 5uanto +ossi1ile7
delle causali 'i- codi(icate ;$ircolare &"..&00, n. ! ' < # ' migliore precisazione delle causali definite
dalla $ircolare &!.0.&00!, n. %<. 1l paragrafo # della $ircolare &"..&00, n. ! viene ri.reso dalla $ircolare
&!.0.&00!, n. %* ri&adendo l#utilizzo della 'ausale 8D1V12135E: ogni =ualvolta l#unit- i$$o&iliare K oggetto
di ,raziona$ento generando due o .iF .orzioni* 'on 'aratteristi'7e .ro.rie dell#unit- i$$o&iliareB $entre
la 'ausale 8FRAN135A(E53 !ER RA2FER1(E53 D1R11: in vista di tras,eri$ento di diritti o di altra
e=uivalente ,inalit-.
ancata ac5uisi/ione della denoina/ione codi(icata delle strade ;$ircolare &"..&00, n. ! ' < &F
modificata dalla $ircolare &!.0.&00!, n. % ' < 2.%<. "a nuova versione della .ro'edura utilizza* .er
l#inseri$ento degli indirizzi degli i$$o&ili* gli stradari 'erti,i'ati 8t7esaurus: al .osto degli attuali stradari
'atastali.



A g e n z i a d e l l e E n t r a t e - D . R . d e l F r i u l i V e n e z i a G i u l i a - e r r i t o r i o

!ag. D3
"#aggiorna$ento del %atasto Fa&&ri'ati 'on Do.%.Fa.
Oissione della data >'iorno:ese:anno? dal oento in cui i (a11ricati 3sono divenuti abitabili o
servibili all&uso cui sono destinati' 3 o ,anno +erso i re5uisiti +er l%esen/ione delle i+oste ;$ircolare
.0%.&00", n. 2 ' < % modificata dalla $ircolare &!.0.&00!, n. % ' < *<. "a dis.osizione del paragrafo *
della $ircolare .0%.&00", n. 2 viene su.erata dalla nuova dis.osizione della $ircolare &!.0.&00!, n. 4 '7e
introdu'e .er le D1%I1ARAN1351 D1 5/3VE %32R/N1351 la .ossi&ilit- di di'7iarare la ,ine lavori
nell#a..osito 'a$.o istituito nel 8=uadro A:.
2resenta/ione +ratic,e catastali +er il traite di +ersona di0ersa dal +ro(essionista sottoscrittore
dell%atto tecnico o00ero da uno dei titolari dei diritti sull%io1ile non unito di dele'a ;3ota prot. n.
#&%% del .0.&00"<B
Si ric,iaa l%atten/ione sulle odalit- di attri1u/ione dei su1alterni nelle denunce di 0aria/ione
;$ircolare 0!.0%.!!!, n. 82 ' < *<.
CONTROLLI 2LANIMETRICI
Ia'ini raster o 0ettoriali non le''i1ili ;$ircolare &"..&00, n. ! ' < "<.
Errata descri/ione dei +oli'oni +er il calcolo delle su+er(ici. Controlli sull%indica/ione della ti+olo'ia7 sul
calcolo 'ra(ico delle su+er(ici e sulla indica/ione delle alte//e ;D...A. &2.02.!!8, n.28 e allegato della
$ircolare &"..&00, n. !<.
Errata indica/ione della scala di ra++resenta/ione ;allegato alla $ircolare &"..&00, n. !, integrazione
con $ircolare &!.0.&00!, n. %<. %ias'una .lani$etria deve essere 'orretta$ente ed a''urata$ente
disegnata nella s'ala 10200 tenendo .resente '7e .er unit- di di$ensioni 'ontenute* K 'onsentita
l#adozione della s'ala 10100* ovvero 10C0. !er le unit- i$$o&iliari in villa* in 'astelli o signorili* non'7E .er
le unit- a destinazione s.e'iale o .arti'olare K 'onsentito l#uso nella ra..resentazione gra,i'a della s'ala
10C00.
Mancata indica/ione del si1olo di orientaento nelle +lanietrie e nell%ela1orato +lanietrico
($ircolare &"..&00, n. ! ' < #, $ircolare &!.0.&00!, n. % ' < 2." ).
Mancata indica/ione dell%alte//a dei 0ani (come previsto dalla 5struzione 55 @ /ccertamento e $lassamentoF
integrata con $ircolare &!.0.&00!, n. % ' < 2.") 4...nel 'aso di lo'ali ad altezza varia&ile* .er 'ias'uno di essi
devono essere ri.ortate le altezze $ini$e e $assi$eB nel 'aso di altezza $ini$a in,eriore a $.1*C0* deve
essere ra..resentata* a linea tratteggiata sottile* la deli$itazione tra .orzioni a diversa altezza e a $argine
della stessa* deve essere ri.ortata l#indi'azione 7 ] $. 1*C0:.
Mancata indica/ione del 0ano cucina e della destina/ione dei locali 3accessori4 ;&agno* ri.ostiglio*
'antina9* 'o$e .revisto dalla 5struzione 55 @ /ccertamento e $lassamento e dalla $ircolare 2.0&.&00%, n.
F migliore precisazione $ircolare &!.0.&00!, n. % ' < 2."<. 5ell#interno del disegno* in 'orris.ondenza del
vano destinato a 'u'ina ed in 'orris.ondenza di 'ias'un a''essorio ;a servizio diretto o indiretto< s'rivere la
deno$inazione '7e ne s.iega l#uso.
Errata indica/ione dei +iani ;.rocedura operativa 2.08.&00%, n. 82 e $ircolare &!.0.&00!, n. % ' < 2."<.
Errata ra++resenta/ione delle corti esclusi0e7 non de0ono esserci interru/ioni delle linee di con(ine e
5uindi della loro estensione ;$ircolare &"..&00, n. ! ' < #, $ircolare &!.0.&00!, n. % ' < 2."<.
Utili//o di di0erse scale di ra++resenta/ione in una sin'ola sc,eda ;allegato tecnico della $ircolare
&"..&00, n. ! e $ircolare &!.0.&00!, n. % ' < 2."<.
Indica/ione nella +lanietria catastale di eleenti arc,itettonici o in(ora/ioni c,e non sono di stretta
+ertinen/a della +lanietria stessa ;$ircolare &"..&00, n. ! ' < # paragrafo #, modificato dalla
.rocedura operativa 2.08.&00%, n. 82 ' < ".<. 8non devono essere indi'ati i no$inativi dei 'on,inanti*
&ens[ i nu$eri di $a..a e su&alterni e/o la di'itura 8altra /.1.:. "a .lani$etria non deve 'ontenere le
retinature* gli arredi* le in,or$azioni su.er,lue* le 'a$.iture od i rie$.i$enti '7e .ongono in evidenza
$uri .ortanti e .ilastri od altri $anu,atti edilizi ;$ircolare &!.0.&00!, n. % ' < 2."<



A g e n z i a d e l l e E n t r a t e - D . R . d e l F r i u l i V e n e z i a G i u l i a - e r r i t o r i o

!ag. D4
"#aggiorna$ento del %atasto Fa&&ri'ati 'on Do.%.Fa.

Inesatta reda/ione dell=ela1orato +lanietrico e:o dell=elenco su1alterni ;$ircolare !.0.!8%, n. & ' <
5.2., modificato dalla $ircolare &!.0.&00!, n. % ' < 2."< 89devono essere ri.ortati gli a''essi alle singole
/.1. $ediante trattino* i su&alterni vanno .osizionati in 'orris.ondenza dell#a''esso alle /.1.* devono essere
ri.ortati i $a..ali 'on,inanti9:. 3ltre ad indi'are gli a''essi* l#E! deve $ostrare il .eri$etro delle singole
/.1.
Sa'oa totale delle unit- costituite non corris+ondente a 5uella +resente in 1anca dati nei casi di
0aria/ione.
Sa'oa della +articella non corris+ondente al ti+o a++ale >nei soli casi di a++ale intero?.
2resen/a dei noi dei con(inanti.
Assen/a della de(ini/ione del +erietro delle attinen/e sco+erte.
2erietro di unit- io1iliari7 o loro +or/ioni7 non co+letaente de(inito >su+er(ici a+erte o ta'liate
+er ancan/a di s+a/io +er la ra++resenta/ione?.
Assen/a dell=indica/ione del to+onio o to+onio di0erso da 5uello dic,iarato nel od. D1.