Sei sulla pagina 1di 1

RocketeerAdv_03_INT_Layout 1 7/1/11 2:19 PM Page 10

Quella che indossa lingerie lo corresse Cliff.


francese.
S, beh, francese o ungherese, io so una cosa:
che non la copre mica tanto.
solo una parte che recita rispose Cliff.
Non dico che sia qualcosa di diverso da un film
riprese Peevy, ma questo non cambia il fatto che
sembri uno schianto quando guardi ci che non sta
indossando. Cliff aggrott la fronte. I DIA-
VOLI DEL CIELO, che razza di titolo
per un film? E Betty cos impegnata
a cercare di diventare una stel-
la del cinema che non ha
tempo per vedermi.
tutta presa a
coccolare
il signor Sacco di soldi.
Dai, piantala disse Peevy.
una brava ragazza ed innamorata di te.
I
n un camerino del set de I DIAVOLI DEL CIELO
Betty, con ai piedi i tacchi a spillo, si chin sulla
toeletta guardandosi allo specchio. Ci che vedeva
sembrava perfetto. Sorrise a se stessa, con una passata
di cipria, e si sistem il trucco. Dietro di lei, Buford
Biggs. Alto, slanciato, coi capelli impomatati e la si-
garetta infilata in un lungo bocchino dargento stretto
tra i denti, Briggs entr dalla porta e le sorrise. Fece
un fischio. La vista del fondoschiena di Betty era de-
cisamente allettante. La lingerie rosa risaliva su di lei
come palpebre che si aprivano. Betty, vedendolo nello
specchio, aggrott leggermente la fronte.
B i g g s
sorrise. Il
suo era un sor-
riso simile a quel-
lo di un uomo colpito
da una scarica elettrica.
Sono quasi pronta, si-
gnor Biggs disse lei.
Oh, certo che sei pronta,
piccola la corresse lui, sfog-
giando ancora quel sorriso. Sei
decisamente pronta.
Non dovrebbe bussare?
Me ne sono dimenticato rispose lui. Visto che sei
nuova, volevo augurarti in bocca al lupo.
Sul serio?
Certo disse lui.
Betty decise di lasciar perdere. Sebbene volesse di-
mostrare con tutta se stessa che poteva fare una bella fi-
gura sul grande schermo, sapeva di aver ottenuto quella
parte per il suo corpo e non certo per le sue capacit di
attrice. Ma una ragazza deve pur cominciare da qualche
parte. Si pass quindi il rossetto sulle labbra, si volt
verso Biggs ed esclam: Arrivo subito.
Quando lei lo guard, Biggs ci mise un minuto inte-
ro per girarsi e uscire, continuando per tutto il tempo a
spogliarla con gli occhi. Lo sguardo di lei era stato come
un colpo di pistola, un colpo potente che lo aveva preso
dritto al cuore. Se ne and, dimenticando di chiudere la
porta e pensando che forse avrebbe fatto meglio a bersi
un caff, leggere un giornale, farsi una doccia fredda
magari due. Doveva fare qualcosa, qualunque cosa prima
I DIAVOLI DEL CIELO