Sei sulla pagina 1di 2

Al Sig.

PRESIDENTE del
Consiglio Comunale di MEDIGLIA

Al SINDACO del
Comune di MEDIGLIA

OGGETTO: INTERROGAZIONE – “Stato dell’arte dell’iter procedurale per l’intitolazione della piazza della
Chiesa di Triginto a Don Alfonso Milani”.

Ai sensi degli Artt. 43 del D.Lgs. 267/2000 e 21 e ss. del Regolamento per il funzionamento del
Consiglio Comunale del Comune di Mediglia, il sottoscritto Consigliere Gaetano CARENZI, firmatario del
presente atto, in relazione alla prossima seduta consiliare, presenta formalmente per iscritto al

- Sig. Sindaco di Mediglia

la sottonotata Istanza derivante dalle proprie prerogative, nella forma di

INTERROGAZIONE

All’uopo espressamente si richiede:


- Un riscontro, nei termini di legge, a mezzo di una risposta in forma SCRITTA;
- che della risposta sia data lettura nel corso del prossimo CONSIGLIO.

PREMESSO CHE:

a. In data 30 Settembre 2004 il Consiglio Comunale di Mediglia votava all’UNANIMITA’ un Ordine del
Giorno che al Punto 1 prevedeva l’intitolazione della Piazza della Chiesa di Triginto a Don Alfonso
Milani;
b. nel corso del dibattito che portava alla votazione di cui al punto a., il Vice Sindaco Sig. Paolo Bianchi e il
Sindaco Sig.ra Carla Andena si esprimevano a favore dell’iniziativa motivando così il voto positivo
all’Ordine del Giorno proposto;
c. a supporto della Mozione era stata allegata una petizione contenente circa ottocento firme di cittadini
di Mediglia favorevoli all’iniziativa.

CONSIDERATO CHE:

d. con l’approvazione unanime del Consiglio si dava mandato al Sindaco per l’attivazione delle procedure
necessarie, nel rispetto delle leggi vigenti, affinché la suddetta piazza potesse assumere la
denominazione di: “Piazza Don Alfonso Milani – Sacerdote dal 1939 al 1998”;
e. nel corso della seduta del Consiglio Comunale del 6 febbraio 2008 veniva data risposta a una
precedente interrogazione proposta dal sottoscritto Consigliere Gaetano Carenzi (Prot. 43 del 3
gennaio 2008) nella quale, richiamando le problematiche connesse con l’applicazione della legge n.
1188 del 23 giugno 1927 recante disposizioni in materia di toponomastica stradale e monumenti, si
precisava che per l’attuazione dell’iniziativa era ormai “questione di pochi mesi”;
f. nel corso del dibattito nella riunione consiliare di cui al punto e., il Sig. Sindaco Carla Andena assumeva
impegno formale a dare attuazione alla decisione assunta con l’atto n.40 del 30 settembre 2004,
impegno che ribadiva quanto espresso nella risposta scritta datata 31 gennaio 2008 di cui al punto e.
g. il Sindaco, si impegnava in quella sede a istituire una apposita commissione per attivare gli opportuni
contatti con l’Arcivescovado, anche al fine di individuare la soluzione “tecnica” più appropriata per
l’attuazione dell’iniziativa;

Su tali basi, il sottoscritto Consigliere Comunale Gaetano CARENZI

CHIEDE AL SINDACO:

1. di comprovare secondo quali modalità abbia tenuto fede all’impegno assunto nei confronti del cittadini
e del Consiglio Comunale, anche rendendo disponibili tutti gli atti e la documentazione relativi
all’attuazione del mandato ricevuto con l’Atto n. 40 del 30 settembre 2004;

2. cosa intenda fare per garantire l’immediata attuazione della decisione di intitolare la piazza della Chiesa
di Triginto a don Alfonso Milani, anche considerato che il limite di 10 anni dalla morte per l’intitolazione
toponomastica prescritto dalla citata legge n. 1188 del 23 giugno 1927 è ormai stato superato di
diciotto mesi (e che comunque sono citabili numerosi esempi di intitolazione anticipata rispetto a tale
prescrizione).

Mediglia, 24 novembre 2009

Firmato

Gaetano CARENZI
Consigliere Comunale
Gruppo Consiliare “La Fenice”

Interessi correlati