Sei sulla pagina 1di 1

DUE ANNI DI PRESIDIO AMBIENTALE ATTRAVERSO 80 RICHIAMI RIVOLTI ALLE

AMMINISTRAZIONI E AI CITTADINI: dalla mancata manutenzione dei fiumi, allinvasione


delle cave mai rinaturalizzate; dal biogas che trasforma radicalmente lagricoltura, al
fotovoltaico a terra; dagli effetti dei mutamenti climatici, ai progetti di grandi autostrade che
cementificano il territorio moltiplicando limpatto della corruzione; dalla difesa del
patrimonio arboreo diffuso e dei giardini storici, alla documentazione delledilizia rurale e
degli edifici di pregio architettonico prossimi alla scomparsa; dalle ecomafie, alla
criminalizzazione della filiera alimentare; dagli impianti inquinanti, agli effetti deleteri del
digestato sui suoli agricoli; dai problemi della ricostruzione post terremoto, allimpiego
delle polveri sottili in edilizia (Matrix). OGNI RICHIAMO E CORREDATO DI UTILI
APPROFONDIMENTI (vedi documento).