Sei sulla pagina 1di 2

1,30 MARTED 16 SETTEMBRE 2014

www.lanuovaprimapagina.it
Abbinamento obbligatorio con LA STAMPA
.ALLE PAGINE 8 E 9
A
r r i ve r o g g i l a
squalifica per Mim-
mo Berardi dopo lespul -
sione durante Inter-Sas-
suolo: attese almeno tre
giornate di stop, lattac -
cante verr multato.
.A PAGINA 25
.A PAGINA 18
POLITICA E SALUTE Il segretario Pd e candidato alle primarie ha lasciato lospedale
Bonaccini dimesso: Solo stress
E Richetti punta a un accordo con lex rivale. Balzani aspetta
SERIE A
Sassuolo, per
Berardi almeno
tre giornate
VIGNOLA
Affondo Pd:
Smeraldi asso
pigliatutto
ALLINTERNO
MODENA
Spaccano i vetri
delle auto per
rubare i pass
dei disabili
a pagina 9
MIRANDOLA
A scuola
in 4600 con
tante novit
a pagina 12
C O M I TAT I
Alluvione,
dubbi sulle
tempistiche
dei lavori
a pagina 17
SACERDOTI
Zocca saluta
don Luca
a pagina 19
DOPO LA DECISIONE DI DEFRANCESCHI DI CORRERE ALLE PRIMARIE
Candidati indagati, M5S spaccato
ACCERTAMENTI
Presunto stupro di gruppo,
indagini concluse: ora i pm
decideranno tra la richiesta
di processo e larchiviazione
a pagina 7
MOVIMENTO Alle pagine 4 e 5
ANNO 3 - NR. 254
y
(
7
H
C
2
H
9
*
R
M
M
O
L
T
(

+
&
!"
!;
!=
!]
S
i torna a casa. Il mes-
saggio arrivato poco
prima delle 8 di ieri sera,
praticamente 24 ore dopo il
ricovero in ospedale in se-
guito al malore. Con un bre-
ve messaggio su twitter, il
segretario regionale del Pd
Stefano Bonaccini ha fatto
sapere di aver lasciato il Po-
liclinico dopo una giornata
di esami: Un po di riposo -
ha scritto ieri sera il segre-
tario - poi ripartiamo. Bo-
naccini era stato ricoverato
intorno alle 18.30 di dome-
nica, dopo aver avvertito
un dolore al torace mentre
stava per mettersi in mac-
china per raggiungere Reg-
gio Emilia. Gli esami, co-
munque, hanno escluso
problemi cardiologici: se-
condo i medici, il malore
dovuto al sovraffaticamen-
t o.
.A PAGINA 3
SULLE STRADE Viaggio con la polizia stradale alla Dogana di Campogalliano: verifiche sui mezzi pesanti italiani e stranieri
Controlli sui mezzi pesanti: blitz tra sicurezza e prevenzione
Numerosi accertamenti sui documenti e non solo: utile luso del computer. E sanno che non devono bere
LA PRESSA
Stefano Bonaccini ieri
stato dimesso dallo-
spedale: nulla di grave.
Godot stavolta aveva
davvero fatto spaventa-
re tutti. E il suo velocis-
simo ritorno un sollie-
vo. Vero. Poi, va beh, pa-
re che salutando i medici
abbia detto: Prover a
riposarmi... Al 50 e 50.
Onoranze Funebri
Gavioli Ivan
Lazienda Onoranze Funebri Gavioli Ivan, grazie alla
sua giovane esistenza si propone alla clientela con
seriet e professionalit offrendo il miglior servizio,
curando la funzione funebre nei minimi particolari.
NUOVA SEDE PROVVISORIA
presso nuovo Centro in Via Martiri della Libert - Concordia
(di anco alla Croce Bl- Zona Parco Fiera)
Tel. 0535 40 902 Cell. 338 97 53 642 - email:krysax@libero.it
2
| |
MARTED 16 SETTEMBRE 2014
!noccasonedeIIesIvaIdeIIaIIosoachese`IenuIonguesIgorna8assuoIo,ModenaeCarp,I`AssocazoneCuIIuraIeAmcdRonAmcdeI-
Ia\IarendeomaggoaIIIosofoUmanIaroL.RonHubbard.Hubbardnascea1Iden,neIebraska,I18marzo1D11eIasuadparIIaavveneI26
gennao1D86.8crIIore,IIosofoeUmanIaronIraprendeIasuacarreraIeIIeraradagovanssmoedvenIaauIoredmoIIeopereIeIIerare.Lesue
opereabbraccanomoIIcampnarraIvmaancheUmansIc.QuesIeoperecomprendonoracconIdsaggsIca,Romanzd`AvvenIura,IanIascenza,
8ponaggo,Amore,WesIerneCaII.eIcampoIIosocoeUmanIaro,IuIIeIesuescoperIesonoracchuseneIIaIIosoaappIcaIacheIuchamo`
8cenIoIogyeaneIcs.
QudseguIoperrendergIomaggo,pubbIchamounsuosaggo.
LA MIA FILOSOFIA
di L. RON HUBBARD
La mia flosofa, che risale al 1965,
stata descritta come unafermazione
precisa di L. Ron Hubbard sulla pro-
pria posizione flosofca.
La flosofa un soggetto molto anti-
co. La parola signifca Amore, studio e
ricerca della saggezza oppure della co-
noscenza, sia teorica che pratica, delle
cose e delle loro cause.
Tutto quello che sappiamo in materia
di scienza o di religione proviene dalla
flosofa. alla base ed al culmine di
qualsiasi altra forma di conoscenza
possediamo o utilizziamo.
A lungo considerata un argomento per
intellettuali riservato alle aule del sape-
re, la flosofa rimasta in larga misura
inaccessibile alluomo della strada.
Circondata dallimpenetrabile veste
protettiva dellerudizione stata riser-
vata solo a pochi privilegiati.
Il principio cardine della mia flosofa
che la saggezza destinata a chiunque
desideri raggiungerla.
al tempo stesso servitrice delluomo
comune e dei re e non dovrebbe mai
essere guardata con timore reverenzia-
le.
Legoista erudito non perdona quasi
mai chi cerca di abbattere le mura del
mistero per consentire alle persone di
entrare. Will Durant, flosofo america-
no dei nostri tempi, nel momento stes-
so in cui ha scritto un libro di divul-
gazione sullargomento, Te Story of
Philosophy (La Storia della Filosofa),
stato relegato al dimenticatoio dai
suoi dotti colleghi.
Il secondo principio della mia flosofa
che deve prestarsi allapplicazione.
Il sapere rinchiuso entro libri ammuf-
ti serve a ben poco e non ha valore per
nessuno, a meno che non possa essere
utilizzato.
Il terzo principio che qualsiasi cono-
scenza flosofca ha valore unicamente
se corrisponde a verit oppure se fun-
ziona.
Questi tre concetti sono talmente
estranei al mondo flosofco, che ho
dato un nome alla mia flosofa: Scien-
tology. Questa parola signifca sempli-
cemente: sapere come sapere.
Una flosofa pu solo essere una stra-
da verso la conoscenza. Non pu esse-
re imposta con la forza. Se una persona
ha una strada, pu scoprire quel che
per lei corrisponde a verit. E questo
Scientology.
Conosci te stesso... e la verit ti render
libero.
Di conseguenza, in Scientology non ci
interessano le singole azioni e le dife-
renze. Ci interessa soltanto mostrare
allUomo come liberare se stesso.
Questo, ovviamente, non incontra un
grande favore presso coloro il cui so-
stentamento o il cui potere dipendono
dal mantenere gli altri in schiavit. Ma
si d il caso che questa sia lunica via
che ho trovato che migliori realmente
lesistenza di un individuo.
La repressione e loppressione sono le
cause principali della depressione. Se
le eliminaste le persone potrebbero ri-
salire la china, riacquistare la salute e
godersi la vita.
E bench questo possa non incontrare
il gradimento dello schiavista, di certo
viene apprezzato dalla gente. Alluomo
comune piace essere felice e star bene.
Vuol essere in grado di comprendere le
cose e sa che la strada verso la libert
passa per la conoscenza.
Di conseguenza, sin dal 1950, il genere
umano ha bussato alla mia porta. Non
importava dove vivessi o quanto lon-
tano fossi, la mia vita non mi pi ap-
partenuta sin da quando ho pubblicato
il primo libro* sullargomento.
Mi piace aiutare gli altri e ritengo che il
mio pi grande piacere nella vita con-
sista nel vedere una persona liberarsi
dalle ombre che oscurano i suoi giorni.
Tali ombre appaiono talmente impe-
netrabili e opprimenti ai suoi occhi,
che essa prova unenorme gioia quando
scopre che si tratta di semplici ombre,
quando riesce a vedere al di l, quan-
do riesce ad attraversarle per tornare
di nuovo alla luce del sole. E temo che
quella stessa gioia sia anche la mia gio-
ia.
Ho assistito a molte soferenze umane.
Nella mia primissima giovent ho gi-
rovagato per lAsia e ho visto lagonia
e lindigenza di terre sovrappopolate e
sottosviluppate. Ho visto persone che
scavalcavano i moribondi per la stra-
da senza nemmeno degnarli di uno
sguardo. Ho visto bambini cenciosi
ridotti a pelle ed ossa. E tra questa po-
vert e degradazione ho trovato luoghi
sacri dove la saggezza era immensa,
ma rimaneva accuratamente celata
per essere divulgata unicamente come
superstizione. Successivamente, nelle
universit occidentali, ho visto uomini
ossessionati dal materialismo e da tut-
te le loro astuzie; li ho visti nascondere
quel poco di saggezza che realmente
possedevano in aule minacciose, ren-
dendola inaccessibile alluomo comu-
ne e meno favorito. Ho attraversato
una terribile guerra e ne ho visto il
terrore e la soferenza senza mai il
conforto di una sola parola decoro-
sa o umana. Non ho vissuto una vita
isolata e disprezzo il sapiente che non
ha vissuto e lo studioso che si rifuta di
condividere.
Ci sono stati molti uomini pi saggi di
me, ma ben pochi hanno percorso tan-
to cammino.
Ho osservato la vita dallalto in basso e
dal basso in alto. Ne conosco laspetto
da entrambi i punti di vista. E so che la
saggezza esiste e che c speranza.
Cieco per una lesione ai nervi ottici
e zoppo per le ferite alla schiena e al
fanco, alla fne della seconda guerra
mondiale mi sono trovato a far fron-
te ad un futuro pressoch inesisten-
te. Il mio stato di servizio dichiara:
Questufciale non mostra tendenze
nevrotiche o psicotiche di alcun tipo,
ma aggiunge anche: Invalidit fsi-
ca permanente. E cos ecco arrivare
un nuovo colpo... venni abbandonato
da familiari e amici, che mi riteneva-
no uno storpio senza speranza ed un
probabile peso che avrebbero dovuto
sopportare per il resto dei miei giorni.
Eppure in meno di due anni mi rimisi
in forze ed in piena salute usando solo
quello che conoscevo ed ero riuscito a
determinare a proposito dellUomo e
della sua relazione con luniverso. Non
cera nessuno che mi aiutasse, quel che
mi occorreva sapere dovetti scoprirlo
da solo e vi assicuro che non cosa da
poco studiare quando non ci si vede.
Mi sentii dire di continuo che era tutto
impossibile e che non cera via duscita
n speranza. Ciononostante tornai a
vedere e a camminare e mi costruii una
vita interamente nuova. unesistenza
felice ed indafarata e, mi auguro, utile.
I miei unici momenti di tristezza sono
quelli in cui sento individui intolleran-
ti e di vedute ristrette dire agli altri che
tutto sta andando a rotoli e che non
esiste alcuna via duscita, nessuna spe-
ranza, nientaltro che tristezza e deso-
lazione, che le cose sono sempre uguali
e che qualsiasi tentativo di aiutare gli
altri vano. So che non vero.
Perci la mia flosofa dice che si do-
vrebbero rendere gli altri partecipi
della propria saggezza, che si dovrebbe
aiutare il prossimo ad aiutare se stesso e
che bisogna perseverare nonostante la
burrasca poich davanti a noi c sem-
pre il sereno. Bisognerebbe ignorare il
grido di disapprovazione dellintellet-
tuale egoista che urla: Non sveliamo
il mistero. Teniamolo solo per noi. La
gente non pu capire.
Ma non ho mai visto che la saggezza
tenuta per se stessi rechi alcun gio-
vamento e poich mi piace vedere gli
altri felici e trovo che la maggioranza
delle persone pu benissimo capire e
capisce, continuer a scrivere, a lavo-
rare e ad insegnare fnch esister.
Del resto non conosco uomo alcuno
che vanti il monopolio della saggezza
in questo universo. Essa appartiene a
chi la sa usare per aiutare se stesso e
gli altri.
Se si conoscessero e si comprendessero
un po meglio le cose, condurremmo
tutti unesistenza pi felice.
Esiste un modo per conoscerle ed esi-
ste una via verso la libert.
Il vecchio deve lasciar posto al nuovo.
Le falsit devono essere smascherate
dalla verit e la verit, per quanto com-
battuta, alla fne prevale sempre.

* Dianetics: La Forza del Pensiero sul
Corpo, pubblicato nel maggio del 1950.
Associazione Culturale
Amici di Ron Amici della Vita
Cultura Senza Conni
Per informazioni: Cell. 393.2434414 Sassuolo (MO) amicidironamicidellavita@gmail.com