Sei sulla pagina 1di 2

RAPPORTO INFLUENZA STAGIONE 2009-2010

BOLLETTINO SETTIMANALE DELL’INFLUENZA


A CURA DELLA SOCIETA’ ITALIANA DI MEDICINA GENERALE
08 dicembre 2009

48° settimana 2009 (23 novembre 2009- 29 novembre 2009)

IN ITALIA
Nel corso di questa settimana 939 medici sentinella con un denominatore di popolazione di circa
1,213 milione di assistiti hanno segnalato 8.036 casi di influenza clinica.

L’incidenza, pertanto, di questa settimana è calcolata in 6.62 casi per 1000 abitanti*.

Settimana 2009-48* Settimana 2009-47**


casi per mille casi per mille
Età
0-4 anni 18.75 26.65
5-14 anni 20.30 36.47
15-64 anni 4.91 6.69
>65 anni 1.35 1.36
Tutti 6.62 11.38
*Il dato è provvisorio in quanto durante la settimana successiva
possono arrivare ulteriori dati dai parte dei medici sentinella
** Il dato è definitivo

Rapportando questo dato all’intera popolazione italiana si stima che, nel corso della scorsa
settimana, siano state colpite da influenza circa 400.000 persone.

Anche nel corso di questa settimana la curva di incidenza continua la sua discesa.

Le tre regioni con maggior incidenza sono state Sardegna, Marche e Friuli Venezia Giulia
rispettivamente con 32.16, 25.32 e 15.08 casi per mille abitanti. Una nota dell’ISS afferma che
l’alta incidenza nelle Marche è influenzata dall’alto numero dei casi nell’età pediatrica non così
marcatamente presente nelle altre regioni. Le tre regioni con minor incidenza sono state Toscana,
Calabria e Lombardia rispettivamente con 2.91, 3.20 e 3.37 casi per mille abitanti.
La curva di incidenza è rallentata in tutte le fasce di età.
E’ possibile visionare il grafico dell’andamento dell’influenza sul sito dell’Istituto Superiore di
Sanità (www.iss.it )

Dal Centro Interuniversitario di Ricerca sull’Influenza e Infezioni Virali (CIRI-IV), che riceve
informazioni dai medici sentinella di 10 Regioni, l’incidenza delle infezioni delle vie aeree da
virus non influenzali (ARI = Acute Respiratory Illness) ha registrato un ulteriore decremento e
attualmente è di 3.48 per mille che significa circa 210.000 persone su tutto il territorio nazionale,
50.000 in meno della scorsa settimana (www.influciri.it).

IN EUROPA
La maggior parte dei paesi europei in cui si registra un incremento dei casi sono situati nell’Est e
Sud Europa. In nove paesi è la seconda settimana consecutiva in cui si è documentato un
decremento della curva d’incidenza. Dei 3349 tamponi raccolti da parte dei medici sentinella, 1263
(pari al 37.7%) era positivo per il virus dell’influenza e di questi il 99% erano positivi per il virus
A/H1N1v.

E’ possibile visionare l’andamento europeo dell’influenza sul sito dell’Ente Europeo per il controllo
delle malattie croniche (www.ecdc.europa.eu).

a cura di Aurelio Sessa