Sei sulla pagina 1di 7

Formulario di Teoria dei Segnali

Prof. L. Paura-Ing. A.S. Cacciapuoti


1 Propriet`a elementari dellimpulso di Dirac (t) e dellimpulso
discreto (n)
1.1 Impulso di Dirac (t)
_
+

(t) dt = 1
_
+

x(t)(t t
0
) dt = x(t
0
)
x(t) (t t
0
) = x(t
0
) (t t
0
)
(t) = (t)
_
+

x()(t ) d = x(t) (t) = x(t)


_
t

() d = u(t) (t) =
du(t)
dt
1.2 Impulso discreto (n)
(n) =
_
_
_
1 n = 0
0 altrimenti
+

k=
(n k) = 1
+

n=
x(n)(n n
0
) = x(n
0
)
x(n) (n n
0
) = x(n
0
) (n n
0
)
(n) = (n)
+

k=
x(k)(n k) = x(n) (n) = x(n)
n

k=
(k) = u(n) (n) = u(n) u(n 1)
1
2 Media temporale, Potenza per segnali aperiodici e periodici e
Energia
2.1 Segnali a tempo Continuo
Segnali aperiodici: < x(t) >= lim
T
1
T
_
T/2
T/2
x(t) dt
Segnali periodici: < x(t) >=
1
T
0
_
T
0
/2
T
0
/2
x(t) dt
Segnali aperiodici: P
x
= lim
T
1
T
_
T/2
T/2
|x(t)|
2
dt
Segnali periodici: P
x
=
1
T
0
_
T
0
/2
T
0
/2
|x(t)|
2
dt
E
x
=
_
+

|x(t)|
2
dt
2.2 Segnali a tempo Discreto
Segnali aperiodici: < x(n) > = lim
N
1
2N + 1
N

n=N
x(n)
Segnali periodici: < x(n) > =
1
N
0
N
0
1

n=0
x(n)
Segnali aperiodici: P
x
= lim
N
1
2N + 1
N

n=N
|x(n)|
2
Segnali periodici: P
x
=
1
N
0
N
0
1

n=0
|x(n)|
2
E
x
=
+

n=
|x(n)|
2
3 Funzione di autocorrelazione e mutua correlazione per segnali
deterministici di potenza e di energia
3.1 Segnali a tempo Continuo
Segnali aperiodici di potenza:
R
x
() = lim
T
1
T
_
T/2
T/2
x(t) x

(t ) dt, R
xy
() = lim
T
1
T
_
T/2
T/2
x(t) y

(t ) dt
2
Segnali periodici:
R
x
() =
1
T
0
_
T
0
/2
T
0
/2
x(t) x

(t ) dt
Segnali di energia:
R
x
() =
_
+

x(t) x

(t ) dt, R
xy
() =
_
+

x(t) y

(t ) dt
4 Sistemi LTI
Relazione I/O:
y(t) =
_
+

x() h(t ) d = x(t) h(t)


y(n) =
+

k=
x(k) h(n k) = x(n) h(n)
Propriet`a della convoluzione:
a) Propriet`a commutativa x() h() = h() x()
b) Propriet`a distributiva x() [h
1
() +h
2
()] = x() h
1
() +x() h
2
()
c) Propriet`a associativa x() [h
1
() h
2
()] = [x() h
1
()] h
2
()
d) Propriet`a associativa mista a[x() h()] = [ax()] h() = x() [ah()]
e) Invarianza temporale x(t t
1
) h(t t
2
) = y(t (t
1
+t
2
))
x(n n
1
) h(n n
2
) = y(n (n
1
+n
2
))
5 Serie di Fourier
Equazione di Sintesi:
x(t) =
+

k=
X
k
e
j2kf
0
t
Equazione di Analisi:
X
k
=
k
e
j
k
= a
k
+jb
k
=
1
T
0
_
T
0
/2
T
0
/2
x(t) e
j2kf
0
t
dt
3
5.1 Propriet`a
Linearit`a:
ax() +by() Z
k
= aX
k
+bY
k
Simmetria hermetiana:
x(t) reale X
k
= X

k

_
_
_

k
=
k

k
=
k
Traslazione temporale:
y(t) = x(t t
0
) Y
k
= X
k
e
j2kf
0
t
0
Riessione:
y() = x() Y
k
= X
k
Derivazione:
y(t) =
dx(t)
dt
Y
k
= j2kf
0
X
k
Relazione di Parseval:
1
T
0
_
T
0
|x(t)|
2
dt =
+

k=
|X
k
|
2
6 Trasformata di Fourier
Equazione di Sintesi:
x(t) =
_
+

X(f) e
j2ft
df, x(n) =
_
1/2
1/2
X() e
j2n
d
Equazione di Analisi:
X(f) =
_
+

x(t) e
j2ft
dt, X() =
+

n=
x(n) e
j2n
6.1 Propriet`a
x() reale X(()) = X

()
_
_
_
|X(())| = |X()|
X(()) = X()
Linearit`a:
a x() +b y() aX() +bY ()
4
Riessione:
x(()) X(())
Cambiamento di scala:
x(at)
1
|a|
X
_
f
a
_
Coniugazione:
x

() X

(())
Convoluzione:
x() y() X()Y ()
Prodotto:
x(t)y(t) X(f) Y (f)
x(n)y(n) X() Y () =
_ 1
2

1
2
X()Y ( ) d
Derivazione d.d.t:
dx(t)
dt
j2f X(f)
Derivazione d.d.f:
j2 t x(t)
dX(f)
df
Integrazione:
_
t

x() d
X(f)
j2f
+
1
2
X(0)(f)
Traslazione d.d.t:
x(t t
0
) X(f) e
j2ft
0
x(n n
0
) X() e
j2n
0
Traslazione d.d.f:
x(t) e
j2f
0
t
X(f f
0
)
x(n) e
j2
0
n
X(
0
)
Valore nellorigine:
X(0) =
_
+

x(t) dt, x(0) =


_
+

X(f) df
5
X(0) =
+

n=
x(n), x(0) =
_
+1/2
1/2
X() d
Relazione di Parseval:
_
+

x(t)y

(t) dt =
_
+

X(f)Y

(f) df
+

n=
x(n)y

(n) =
_
+1/2
1/2
X()Y

() d
_
+

|x(t)|
2
dt =
_
+

|X(f)|
2
df
+

n=
|x(n)|
2
=
_
+1/2
1/2
|X()|
2
d
6.2 Trasformate notevoli
Segnali tempo continuo:
Arect
_
t
T
_
AT sinc(fT)
A
_
t
T
_
AT sinc
2
(fT)
Ae
t/T
u(t)
AT
1+j2fT
Asinc(2Bt)
A
2B
rect
_
f
2B
_
(t) 1
A A(f)
u(t)
1
j2f
+
1
2
(f)
Ae
j2f
0
t
A(f f
0
)
Acos(2f
0
t)
A
2
(f f
0
) +
A
2
(f +f
0
)
Asin(2f
0
t)
A
2j
(f f
0
)
A
2j
(f +f
0
)
6
Segnali tempo discreto:
AR
N
(n)
sin(N)
sin()
e
j(N1)
a
n
u(n)
1
1ae
j2
2
c
sinc(2
c
n) rep
1
_
rect
_

2c
__
2
c
sinc
2
(2
c
n) rep
1
_

_

2c
__
7