Sei sulla pagina 1di 20

1

Psicologia del Lavoro e delle Organizzazioni


Roberta Maeran
Universit degli Studi di Padova
Psicologia del Lavoro
e delle Organizzazioni
Roberta Maeran
ORGANIZZAZIONE
TEORIE ORGANIZZATIVE
Teorie organizzative
Orientamento
normativo
Teorie classiche o
razionali
Organizzazione come
sistema naturale
Orientamento
diagnostico
2
Psicologia del Lavoro e delle Organizzazioni
Roberta Maeran
Teorie classiche o razionali
Organizzazione scientifica del lavoro
Dipartimentalizzazione
Tipo ideale di burocrazia
Comportamento amministrativo
Organizzazione coe sistea naturale
Relazioni umane
Neo-relazioni umane
Orientaento diagnostico
Modelli sistemici
Teoria delle contingenze
Analisi strategica
Analisi culturale
3
Psicologia del Lavoro e delle Organizzazioni
Roberta Maeran
TA!LOR
Ta"lor
Cosa deve essere fatto in una giornata di lavoro
Caricamento dei pani di ghisa
1. Prendere la ghisa
2. Trasportarla camminando su un tratto piano
3. Trasportarla camminando su un tratto inclinato
4. Deporre la ghisa
5. Tornare senza carico e ricominciare
Carico giornaliero:
da 12,5 t al giorno a 47 t
60% in pi di salario
Analisi del Lavoro
Controllo qualit delle sferette
Impegno visivo
Riduzione orario: da 10 a 8 ore a salario invariato
Aumento della quantit del materiale visionato
Coefficiente personale:
Tempo di percezione e di reazione alla percezione
visiva del difetto
4
Psicologia del Lavoro e delle Organizzazioni
Roberta Maeran
Ragazze idonee: 39 su 120
Precisione 2/3 pi elevata
80-100% aumento salariale
Razionalizzazione della paleggiatura
Ufficio: preparazione 4 funzioni:
- analisi tempi
- istruzione e controllo operai
- distribuzione e manutenzione attrezzi
- pianificazione e programmazione
- da 16 t a 59 t spalate
- operai da 600 a 140
- 60% in pi di salario
TA!LOR
Uomo razionale economico
Organizzazione gerarchica
Parcellizzazione
One best way
Selezione del personale
5
Psicologia del Lavoro e delle Organizzazioni
Roberta Maeran
E##icienza
Elemento centrale lefficienza delle prestazioni
il morale e la soddisfazione dei lavoratori non sono
considerati
In aziende che operano seguendo questi principi
tutti gli interventi per migliorare lefficienza sono di
tipo organizzativo (autorit, responsabilit,
progettazione delle mansioni )
Il rischio di queste organizzazioni che le
ipotesi su cui si fondano si verifichino da
sole
= profezia che si autorealizza
$a"ol: corrente della dipartimentalizzazione
Dottrina prescrittiva: ha per scopo
laddestramento allesercizio della funzione
direttiva
Autorit concepita in termini gerarchici
Utilizzo di uno staff accanto alla line
gerarchica
6
Psicologia del Lavoro e delle Organizzazioni
Roberta Maeran
Princi%io dello Stato &aggiore
sta##
gruppo di uomini che dispone della forza,
della competenza e del tempo che possono
mancare al direttore generale
un aiuto, un rafforzamento, una sorta di
estensione della personalit del capo.
Non generalizzato e non riceve ordini se
non dal direttore generale.
organigraa
Venne introdotto luso di
formalizzare in un
organigramma le
strutture organizzative
di unimpresa
' varia(ili)
attivit di coordinamento
specializzazione
Attivit di coordinamento:
forma organizzativa gerarchica
principio dellunit di comando
principio dellampiezza del controllo
principio delleccezione
7
Psicologia del Lavoro e delle Organizzazioni
Roberta Maeran
S%ecializzazione
Come le varie attivit devono essere
distribuite tra le posizioni organizzative
Come le posizioni organizzative possono
essere pi efficacemente raggruppate in
unit di lavoro o dipartimenti
Dipartimentalizzazione
Attivit omogenee devono essere raggruppate
tra loro allinterno della stessa unit
* #unzioni
- Tecnica
- Commerciale
- Di sicurezza
- Di contabilit
- Direttiva
Polivalenza funzionale
Fayol
Separazione attivit esecutiva/direzionale
Taylor
8
Psicologia del Lavoro e delle Organizzazioni
Roberta Maeran
+e(er) il ti%o ideale di (urocrazia
3 tipi puri di potere legittimo, la legittimazione
pu essere:
Carattere razionale potere legale
Carattere tradizionale potere tradizionale
Carattere carismatico potere carismatico
Sion
co%ortaento ainistrativo
Attenzione al livello socio-psicologico e non
strutturale
Sostituisce luomo economico con luomo
amministrativo (che cerca di seguire i propri
interessi, conosce solo alcune alternative
possibili, si accontenta di una soluzione
adeguata) razionalit limitata
Le organizzazioni semplificano le decisioni e
aiutano i loro membri nelle decisioni che
devono prendere
9
Psicologia del Lavoro e delle Organizzazioni
Roberta Maeran
Ta"lor, $a"ol, +e(er Sion
Modello ideale di organizzazione
esclusivamente formale
Razionalit e prevedibilit
-ugo &.nster(erg /0123405026
1913: pubblica Psychology and Industrial
Efficiency
Ricerche pionieristiche nel campo della
psicologia applicata:
cause psicologiche degli infortuni sul lavoro
monotonia e fatica
adattamento uomo-ambiente di lavoro
motivazioni al consumo
tecniche di vendita
effetti della pubblicit sulle abitudini dei
consumatori
costruisce test per la selezione
10
Psicologia del Lavoro e delle Organizzazioni
Roberta Maeran
Elton &a"o /0117405856
moderna psicosociologia industriale: ha introdotto i
metodi psicologici nellindustria
Interventi:
- 1923: turnover operai filatoi Filadelfia
- 1927: stabilimenti Hawthorne alla Western Electric
Co.
9isogni sociali
Mayo: le persone vanno al lavoro per
soddisfare un ampio range di bisogni, e non
semplicemente per ottenere ricompense
economiche.
Lattenzione rivolta allimportanza dei bisogni
sociali (esperimenti di Hawthorne)
Test roo) 2 ragazze
Settimana di 48 ore sabato compreso,
senza pause, produzione 2400 rel a
persona
Lavoro a cottimo (8 sett.), aumento
produttivit
2 pause di 5 (5 sett.) aumento
produttivit
11
Psicologia del Lavoro e delle Organizzazioni
Roberta Maeran
Test roo) 2 ragazze
2 pause di 10 brusco aumento produttivit
6 pause di 5 produzione diminuisce
2 pause, pasto caldo gratis, aumento della
produttivit
Test roo) 2 ragazze
Fine lavoro alle 16.30 invece delle 17,
aumento produttivit
Fine lavoro alle 16, produzione
immutata
Ritorno alla fase 1 (per 12 sett.)
produzione + alta, 3000 rel alla
settimana
E##etto -a:thorne
Quello che avvenne fu che 6 individui
diventarono un gruppo e il gruppo scelse
spontaneamente e con entusiasmo di
collaborare senza riserve allesperimento
12
Psicologia del Lavoro e delle Organizzazioni
Roberta Maeran
Neo4relazioni uane
Autori come Maslow, Herzberg, McGregor
adottano:
un orientamento pi psicologico alla motivazione
si focalizzano sul contenuto e significato del compito
sul tentativo di rendere il lavoro pi intrinsecamente
soddisfacente
Rendere il lavoro pi intrinsecamente
impegnativo e significativo in modo che la
persona vi possa trovare senso di orgoglio e di
autostima.
A%%roccio diagnostico
Modelli sistemici
Dopo la seconda guerra mondiale
Sistemi chiusi sistemi aperti
2 correnti:
funzionalismo strutturale sociologico
(Parsons)
teoria generale dei sistemi
L;a%%roccio sisteico
Supporta il concetto di motivazione sociale.
Il sistema socio-tecnico considera
linterazione tra i fattori psicologici e sociali
delle persone e le richieste strutturali e
tecniche dellorganizzazione (es. lo studio
della parete lunga, Emery-Trist, 1965)
13
Psicologia del Lavoro e delle Organizzazioni
Roberta Maeran
Teoria generale dei sistei
Modello teorico del sistema aperto
Azienda = particolare sistema inserito in un
pi ampio sistema economico-sociale,
composto da parti interconnesse, sub-
sistemi, che operano in un rapporto di
reciproco scambio allo scopo di perseguire
uno o pi obiettivi.
Teoria delle contingenze
Le diverse condizioni ambientali richiedono
stili organizzativi diversi.
Va ricercato il modo migliore di organizzare il
contingente alle condizioni di complessit e/o
instabilit dellambiente
Teoria delle contingenze
lapproccio della contingenza: un grande numero di
variabili o fattori influenzano la performance
organizzativa
la teoria della contingenza si interessa pi delle
differenze che delle similarit tra le organizzazioni
i fattori situazionali, che variano insieme con la
complicata natura del comportamento umano,
portano al concetto motivazionale di complessit-
persona
14
Psicologia del Lavoro e delle Organizzazioni
Roberta Maeran
<o%lessit e organizzazione
La complessit riferibile:
alla struttura multi-dimensionale delle
aziende
alla coesistenza di persone con valori, vissuti
e competenze diversi, in un contesto di
relazioni pi ampie e meno definite in termini
gerarchici e di sistemi di micro-relazioni
consolidate e verificate.
Presupposti fondamentali
Non esiste un unico miglior modo di
organizzare
I sistemi di organizzazione non sono tutti
egualmente efficaci
Lorganizzazione migliore dipende dalla
natura dellambiente cui deve rapportarsi
La teoria delle contingenze legata:
Alla situazione ambientale
Maggiore lincertezza maggiore quantit di
informazione da utilizzare e trattare
15
Psicologia del Lavoro e delle Organizzazioni
Roberta Maeran
Analisi strategica /<rozier6
Nelle organizzazioni le persone (i gruppi) sono
dei PROTAGONISTI
cio soggetti capaci di comportarsi con
LIBERTA e RAZIONALITA per raggiungere i
propri fini.
Ogni attore persegue una STRATEGIA.
Gestione del POTERE, legato al possesso di
abilit o risorse
POTERE
Il potere non un attributo dellindividuo o
del gruppo ma una relazione di scambio
e di negoziazione tra protagonisti
dipendenti gli uni dagli altri per la
realizzazione delle loro funzioni e
lattuazione delle loro strategie.
Ognuno ha il suo MARGINE DI LIBERTA.
Il controllo delle ZONE di INCERTEZZA
dellorganizzazione fa aumentare il margine di
libert
16
Psicologia del Lavoro e delle Organizzazioni
Roberta Maeran
4 tipi di zone di incertezza legate a:
- Competenza
- Relazioni organizzazione-ambiente
- Circolazione delle informazioni
- Impiego delle regole organizzative
Analisi culturale
Tavistock Institute
Sviluppo Organizzativo (autori americani)
Cultura come variabile decisiva del
funzionamento delle organizzazioni (Schein)
<ontratto %sicologico
Coinvolge una serie di aspettative tra lindividuo e
lorganizzazione che non sono definite
formalmente e, sebbene sia gli individui sia
lorganizzazione non siano consci di tali
aspettative, la loro relazione ne risulta comunque
influenzata.
17
Psicologia del Lavoro e delle Organizzazioni
Roberta Maeran
Il contratto psicologico espressione di un
processo di reciprocazione (Levinson,
1963).
Entrambe le parti che stabiliscono il
contratto (organizzazione-dipendente)
sono guidate dalla convinzione su ci che
giusto ed equo.
Contratto psicologico
Lefficienza, limpegno, la soddisfazione dipendono dal
grado di concordanza
Tra quello che una persona si aspetta di dover dare e ricevere
dallorganizzazione
Quello che si aspetta lorganizzazione
Dalla reale qualit dello scambio:
Denaro in cambio di tempo
Soddisfazione dei bisogni sociali e di sicurezza in cambio di
lavoro e fedelt
Opportunit di crescita e lavoro significativo in cambio di alta
produttivit
In prospettiva storica si possono rilevare varie
trasformazione nella natura di tale contratto
Uoo razionale 4 econoico
Taylor: la motivazione prodotta dai bisogni
economici, lottenere salari pi alti avrebbe
motivato le persone a lavorare in modo
efficiente e produttivo.
Solo la fatica fisiologica poteva ridurre la
prestazione e andava tenuta sotto controllo
introducendo in momenti prestabiliti le pause.
18
Psicologia del Lavoro e delle Organizzazioni
Roberta Maeran
<ontratto calcolativo
Motivazione razionale-economica ha alla base
una concezione del contratto psicologico di tipo
calcolativo:
lorganizzazione acquista i servizi e lobbedienza
del dipendete in cambio di una ricompensa
economica e si assume lobbligo di proteggere se
stessa e il dipendete dagli aspetti irrazionali della
sua natura, servendosi di un sistema di autorit e
di controllo (Schein , 1965)
Uoo sociale
Il riconoscimento dellesistenza di bisogni diversi da
quelli propriamente economici porta alla
realizzazione di un contratto psicologico in cui
il dipendete si aspetta la soddisfazione dei suoi bisogni
pi importanti e allo stesso tempo di sentirsi pi
impegnato a realizzare gli obiettivi aziendali
lazienda si aspetta pi lealt, impegno e condivisione
dei propri obiettivi
Se i dipendenti sperimentano frustrazione e
alienazione allora si formeranno gruppi
informali le cui norme di condotta saranno
in opposizione agli obiettivi aziendali
19
Psicologia del Lavoro e delle Organizzazioni
Roberta Maeran
Uoo che si autorealizza
Conseguenze di questa ipotesi sul contratto
psicologico:
la motivazione non pi estrinseca, nel senso
che lorganizzazione che fa qualcosa per
suscitarla
diviene intrinseca, cio lorganizzazione fornisce
al dipendente lopportunit di incanalare verso gli
obiettivi aziendali le proprie motivazioni
I%egno orale
Nelle teorie razionali-economiche e sociali il
contratto psicologico garantiva ricompense
estrinseche.
Nella teoria dellautorealizzazione il contratto
comporta, in cambio di prestazioni di elevata
qualit, le opportunit per ottenere
ricompense intrinseche
20
Psicologia del Lavoro e delle Organizzazioni
Roberta Maeran
Si stabilisce un impegno morale al posto
di quello di calcolo.