Sei sulla pagina 1di 81

Dott.

ssa Simona Leonardi


Dott.ssa in Psicologia
LIDENTITA IN PSICOLOGIA
INDICE
Introduzionep. 2
1.Lidentit in psicologiap. 4
1.1 Le origini ilosoic!e del concetto di identit"####...$. %
2.La nascita della psicologia dinamica e il concetto
didentit..p. 9
&.1 I contri'(ti della )a!ler e *o(t!#########.$. 1+
&.& Lidentit", lio e i $ost-re(diani#########..$. &.
3.Lidentit in psicologia dello sviluppo.p. 26
..1. La costr(/ione dellidentit"###########.$. .&0
..&. La teoria s(llo s1il($$o mentale del 'am'ino di Piaget#...&
.... Gli elementi costit(ti1i dellidentit"########$. .+
..%. Il legame madre 'am'ino, la teoria dellattaccamento#$. .2
..+. La nascita del S3###############..$ %&
..0. Il ra$$orto tra S3 e Identit"###########..$. +4
4.La psicopatologia dellidentitp. 56
%.1 5re1e storia dei dist(r'i dissociati1i########.$. +0
%.& Deini/ione di dissocia/ione###########.$#+6
%.. 7ela/ione tra dissocia/ione e tra(ma########$. 01
%.% Sintomi dei $rocesso dissociati1o#########.$. 0.
1
%.+ Classiica/ione dei dist(r'i dissociati1i#######$. 0+
onclusioni...p !!
"i#liogra$ia...p. !9
Introduzione
Lo s1il($$o dellidentit" $ersonale nellindi1id(o 8 (no dei $rocessi
$i9 im$ortanti nellam'ito della $sicologia.
Nel $resente la1oro, di1iso essen/ialmente in d(e $arti, 1iene
descritto il com$lesso meccanismo dello s1il($$o dellidentit" e dei
s(oi dist(r'i.
Nella $rima $arte 1iene $resentato il concetto di identit", dalle
origini ino ai giorni nostri, $assando attra1erso i 1ari a$$rocci e le
1arie teorie c!e si sono occ($ati di :(esto argomento tentando di
s$iegarne lo s1il($$o, mettendone in l(ce gli as$etti $i9 im$ortanti, e
la dieren/a c!e intercorre tra il concetto d identit" e :(ello di
$ersonalit".
Nella seconda $arte del la1oro, in1ece 8 anali//ata la $sico$atologia
dellidentit". In $articolare, la categoria di c(i mi sono occ($ata in
:(esto la1oro $rende il nome, secondo la classiica/ione del DS) I;
<)an(le Diagnostico Statistico dei dist(r'i )entali= di Dist(r'i
&
Dissociati1i dellIdentit"> essi ra$$resentano t(tti :(ei dist(r'i c!e
$ossono a1ere origine a ca(sa di es$erien/e tra(matic!e, 1iolen/e,
maltrattamenti, in genere a11en(ti nellinan/ia e c!e non
$ermettono :(indi (n sano s1il($$o dellidentit".
I moti1i c!e mi !anno $ortato a scegliere :(esto argomento sono
sic(ramente la c(riosit" e il grande interesse c!e n(tro $er :(esta
tematica e, :(indi, la 1olont" di $oterla a$$roondire anc!e se in
$iccola $arte, $er $oter cos? arricc!ire la mia conoscen/a e c(lt(ra
s(llargomento.
.
1.Lidentit in psicologia

1.1 Origini filosofiche del concetto didentit
La $ro'lematica dellidentit" 8 stata, nella storia letteraria (na
:(estione s( c(i si sono im'att(ti n(merosi ilosoi, $sicologi e
sociologi.
Il concetto didentit" $ersonale 8 (no dei cardini della ilosoia
occidentale, 8 riscontra'ile sin dalle $rime classic!e tratta/ioni
logic!e di Aristotele, nella teoria cartesiana del cogito, ino a
gi(ngere alle $ro'lematic!e contem$oranee s(llidentit" $ersonale>
esso 8 ondamentale sia $er la ilosoia dellessere, dellermene(tica,
cos? come $er la ilosoia analitica anglosassone e $er la philosophy
of mind americana.
Il $ro'lema dellidentit" $ersonale 8 costit(ito dalla d(alit" mente-
cor$o, c!e (, $er la $rima 1olta, anali//ato da 7en8 Descartes
1
. Egli
cerc@ di risol1erlo <gettando le 'asi di :(ella c!e sare''e stata la
conce/ione dellidentit" $ersonale, c!e 8 t(ttora 1alida=, ela'orando
(na teoria 'asata s(l d(alismo tra res cogitans e res extensa.
1
7. Descartes, Discorso sul metodo, Later/a, 7oma-5ari, 162%.
%
Per Descartes, la domanda C!e cos8 lIo sincrocia con la
domanda C!e cos8 la mente, :(est(ltima 8 (na sostan/a 'en
deinita, inestesa, immateriale, c!e costit(isce linsieme di t(tti i
$ensieri, $erce/ioni, ra$$resenta/ioni mentali, idee, c!e
ra$$resentano la res cogitans.
Lio 8, in :(esta $ros$etti1a, $(ro $ensiero ed 8 connesso al cor$o
da (na $iccola g!iandola sit(ata al centro del cer1ello < ghiandola
pineale=.
Il d(alismo di Descartes 1enne $er la $rima 1olta sotto$osto ad
(nanalisi critica dal ilosoo Ao!n LocBe,
&
il :(ale diede (na $rima
1era e $ro$ria deini/ione didentit"C La ricerca e la definizione di
che cosa sostanzia unindiidualit, su che cosa si fonda e che cosa
la tiene insieme nel tempo, attraerso lesperienze, anche le pi!
lontane o superate, in cui al momento non ci riconosciamo pi!.
Secondo LocBe la str(tt(ra mentale, res$onsa'ile dello s1il($$o
dellidentit" in (n soggetto, 8 la memoria. Attra1erso :(est(ltima la
mente (mana 8 in grado di $oter ricostr(ire il l(sso di ricordi e
$erce/ioni c!e collegano lidentit" att(ale dellio con se stesso nel
tem$o.
&
A. LocBe, "ensieri sulleducazione, <a c(ra di = A. Carlini, ;allecc!i, Diren/e 16%6.
+
La rela/ione didentit" di1iene trasmissi'ile nel tem$o, nella mente
di (na stessa $ersona, non solo $er il tramite di (n ra$$orto logico di
eg(aglian/a, ma anc!e e so$ratt(tto da (n ra$$orto di ordine
$sicologico 1eicolato dalla memoria stessa.
Il ilosoo sco//ese Da1id E(mme
.
non condi1ide le teorie di
Descartes e di LocBe, egli sostiene c!e ci@ c!e concorre ad originare
in noi lidea di (n io (nico e res$onsa'ile di ogni atti1it" mentale 8
(na $(ra ill(sione, generata dallesisten/a nella mente (mana, di (n
ascio di $erce/ioni, $ro1enienti da ogni $arte del cor$o e da ogni
stimolo sensoriale o mnemonico o immaginati1o.
F(esto ascio di $erce/ioni tende ad originare les$erien/a dell(nit"
della coscien/a e c!e, com(n:(e, la stessa mente (mana sente
lesigen/a di rad(nare attorno allidea centrale di (n io soggetti1o,
(nico s$ettatore del teatro della coscien/a.
Lem$irismo radicale di E(me :(indi smonta la conce/ione
locBiana, c!e sostiene c!e la memoria $(@ essere considerata (na
condi/ione essen/iale, $erc!3 in (na mente si 1engano a creare t(tte
le condi/ioni ideali di contin(it" ed (nit" dei $ensieri di (n (nico io.
.
D. E(me, Opere filosofiche 1ol &, Later/a, 7oma - 5ari , 166&.
0
Alla ine del 16Gsecolo ritro1iamo in1ece (na delle analisi $i9
a$$roondite del $ro'lema dellidentit" $ersonale c!e ( condotta
nei"rincipi di "sicologia dal ilosoo americano Hilliam Aames.
%

Egli tratta dell argomento nel ca$itolo 14G dei Princi$i di
Psicologia> il $ro'lema della coscien/a nel s(o li'ro 8 trattato a
$artire da (na $rogressione contin(a c!e dallio em$irico, c!iamato
oggetti1o, gi(nge sino allio $(ro, considerato astratto. Aames
deinisce Io em$irico come ci@ c!e ogn(no 8 $ortato a c!iamare
col nome di me e $recisa c!e il limite tra io e il me non 8 aatto
netto e $reciso.
Arri1a cos? a orm(lare (na deini/ione di ioC
Lio di un uomo # la somma totale di tutto ci$ che egli pu$
chiamare suo,non solo il suo corpo e le sue facolt psichiche, ma i
suoi a%iti, ed la sua casa ma anche sua moglie, i suoi amici, i suoi
%am%ini e le suoi %iglietti di %anca.
Egli $rende in considera/ione gli elementi c!e costit(iscono lioC
1=Lio materiale% c!e com$rende il cor$o, i 1estiti ,la amiglia, gli
a'iti e la casa>
%
H. Aames, "sychology& 'he %riefer corse (1)*+,, Ear$er, NeI JorB.
2
&=Lio sociale%c!e si identiica con il riconoscimento otten(to da
$ro$ri simili>
.=Lio spirituale inteso come lio di tutti gli altri io, :(ello $i9
intimo, il nodo centrale dal :(ale sorge il senso di atti1it" c!e
com$rende ae/ioni,desideri e dal :(ale scat(risce leccita/ione e
c!e socia in (ltimo nella 1olont">
%=Lio puro $rinci$io dell identit" $ersonale.
Lintento del ilosoo 8 :(ello di arontare il $ro'lema del senso
dellidentit" $ersonale in modo antisostan/ialistico, eliminando
lAnima s$irit(alistica, lA$$erce/ione Bantiana, e lassocia/ionismo
!(miano
+
.
Egli taccia di assol(tismo tanto lo s$irit(alismo :(anto
lassocia/ionismo !(miano c!e ritiene c!e t(tto nellio 8 di1ersit".
Nel &4G secolo, in1ece il $ro'lema dellidentit" $ersonale 8 stato
oggetto dinteresse da $arte di n(merosi a$$rocci, dalla $sicoanalisi
alla $sicologia s$erimentale.
+
E. ;isani, -dentit e .elazione, Dranco Angeli, )ilano, &441.

K
2. La nascita della psicologia dinamica e
il concetto dellidentit
La $sicoanalisi !a note1olmente contri'(ito allindi1id(a/ione ed
alla deini/ione degli elementi c!e costit(iscono il $roilo
dellidentit" e dei attori c!e inter1engono nel $rocesso della
s(a costr(/ione.
Secondo Dre(d
0
lo s1il($$o dellio tra origine dal concetto di
memoria. Egli es$one i cardini di :(esta s(a teoria allinterno del
$rogetto del 1K6+C
/na delle principali caratteristiche del tessuto neroso # la
memoria, cio#, la facolt di su%ire un alterazione permanente in
seguito ad un eento(0.,.1ualsiasi teoria psicologica meriteole di
considerazione dee fornire una spiegazione della memoria. Lna
delle diicolt" maggiori incontrate da Dre(d nellarontare il
enomeno della memoria sta nel $ensare a (na (n/ione, al li1ello
ne(ronale, c!e 1iene alterata da (n l(sso di energie e allo stesso
tem$o rimane indi$endente.
Dre(d risolse :(esto $ro'lema i$oti//ando lesisten/a di d(e classi di
0
S. Dre(d, "rogetto di una psicologia <1K6+=, 1ol. %, 5oring!ieri , Torino 160K, $$. &41-&KK.
6
ne(roni, il sistema <inalterato e $ermea'ile=e il sistema <c!e
trattiene (n certo li1ello din1estimento= introd(cendo cos? $er la
$rima 1olta il concetto di acilita/ione.
In (n $rimo momento egli sostiene c!e la memoria 8 ra$$resentata
dalle acilita/ioni c!e esistono tra i ne(roni , mentre
s(ccessi1amente corregge :(esta s(a idea $er aermare c!e la
memoria 8 ra$$resentata dalle dieren/e nelle acilita/ioni tra i
ne(roni.
A :(esto $(nto, $er@, sorge s$ontanea (na domandaC
Come a11engono :(este acilita/ioniM
La domanda !a (na d($lice ris$ostaC attra1erso la ri$eti/ione e
attra1erso la grande//a della :(antit" ini/iale.
Dre(d !a deinito il dis$iacere comeC (nirr(/ione di F ecces-
si1amente grandi in . E necessario $er@ ricordare c!e, (no dei
$rinci$i di Dre(d era :(ello delliner/ia ne(rotica, o11ero il $rinci$io
secondo c(i i ne(roni tendono a li'erarsi delle :(antit".
F(ando la onte delle :(antit" 8 esterna, le acilita/ioni ne(rotic!e
di1enteranno ricordi associati delloggetto ostile nel sistema e da
14
:(i in $oi, 1erranno e1itati e $erce$iti con (n a(mento dangoscia.
Eanno, cos?, origine i concetti dellesame di realt" e $rocesso
secondario.
Lna 1olta c!e ci sia stata (na acilita/ione ini/iale a ca(sa di onti
esterne, il sistema ac:(ista (na maggiore dieren/ia/ione gra/ie
alla/ione din1estimenti laterali, do1e (n ne(rone di1enta (n
sostit(to dellaltro. Se la :(antit" del sistema s($era (n certo
limite, ci sar" (n tentati1o di scarica, com$i(to attra1erso (na
ri$eti/ione della acilita/ione originale c!e ne ri$ercorre le 1ie.
)a c!e cosa sono gli in1estimenti lateraliM $ro1iamo ad anali//arne
adesso la loro nat(ra.
I$oti//iamo c!e siano al ser1i/io della regola del $iacere-dis$iacere
in :(anto ini'iscono la scarica.Se (n ne(rone collaterale 8
sim(ltaneamente in1estito, ci@ o$era come (na tem$oranea
acilita/ione della 'arriera di contatto c!e sta tra i ne(roni e modiica
il decorso, c!e altrimenti si sare''e indiri//ato 1erso la sola 'arriera
di contatto acilitata. Ln in1estimento laterale e :(indi (n ini'i/ione
al l(sso di Fn.
11
F(esti in1estimenti ini'iscono la li'era/ione del dis$iacere, ossia
rid(cono lintensit" della scarica e :(indi laetto s$iace1ole 1err"
li'erato in :(antit" minori. T(tta1ia, s1olgono :(esta (n/ione nel
momento in c(i $reser1ano, lin1estimento laterale, (na :(antit" c!e
non 1err" mai scaricata com$letamente a ca(sa dellini'i/ione.
F(esto $rocesso ci $orta cos? allorigine dellIo. Lio 8 determinato
dal s(o carattere dini'i/ione e legame. F(indi, $ossiamo dire c!e il
carattere dellio 8 allorigine della coa/ione a ri$etere, listinto di
morte, e ci@ 8 do1(to al modo in c(i lega la :(antit" attra1erso la
ra$$resenta/ione. Lio, :(indi, $(@ essere deinito come la totalit"
delle caric!e in (n dato momento, o1e (na $or/ione sta'ile $(@
essere distinta da (naltra soggetta a m(tarsi. Inoltre, lio 8 lorigine
della ri$eti/ione e la ri$eti/ione e lorigine dellIo. )a come 8
$ossi'ile t(tto ci@ M (n $rocesso non $(@ essere ca(sa ed eetto
dellaltro, o com(n:(e non 8 $ossi'ile $ensare c!e sia cos?, sen/a
stra1olgere le regole di $ensiero delle scien/e nat(rali. F(indi,
lorigine dellIo 8 (na :(estione di ra$$resenta/ione e $res($$one
:(indi lesisten/a della memoria> ma, :(esta s$iega/ione non ci
1&
$ermette $er@ di risol1ere il dilemma s(lla s(a origine. In
$receden/a a''iamo $arlato del concetto di dolore e come :(esta
es$erien/a ed(c!i il 'am'ino alla realt", :(esto, :(indi, $otre''e
are $ensare c!e les$erien/a del dolore sia lorigine dellio> ma in
realt" il dolore sta'ilisce le acilita/ioni c!e sono la condi/ione
necessaria $er laetto> anc!e se 8 $i9 corretto dire c!e lorigine
dellio 8 la ri$rod(/ione $sic!ica del dolore c!e si maniesta
attra1erso lin1estimenti laterali, e d(n:(e ini'iti. Lio !a ini/io
come segno :(indi $ossiamo dire c!e lIo 8 lorigine della
ri$eti/ione e la ri$eti/ione 8 lorigine dellio, nel caso in c(i
entram'i 1engano in essere come segni, come ra$$resenta/ioni. La
ri$eti/ione de1e a1er l(ogo a ca(sa del $rinci$io delliner/ia
ne(ronica. I ne(roni de1ono li'erarsi della :(antit". E$$(re con la
legge 'iologica del $rinci$io di $iacere, la scarica 8 ini'ita attra1erso
il legame degli in1estimenti> :(esto legame ornisce la costante
atten/ione necessaria $er il $rocesso secondario, ma al tem$o stesso
condanna lIo alla ri$eti/ione, a li'erarsi sem$re della :(antit",
anc!e se mai in modo assol(to.
1.
Dinora a''iamo dedicato la nostra atten/ione al collegamento tra
ricordo del dolore e i s(oi eetti atali, ma certamente anc!e il
soddisacimento s1olge (n r(olo im$ortante nelle acilita/ioni dei
ne(roni .
Con les$erien/a di soddisacimento a11iene (n $rocesso in tre stadiC
1=la ine del dis$iacere $rodotto dalla(mento della :(antit">
&=loggetto c!e ornisce il soddisacimento 1iene in1estito in (no o
$i9 ne(roni>
.=si !a (na ra$$resenta/ione di :(esta es$erien/a rilessi1a di
soddisacimento.
Si 1iene a sta'ilire cos? (na acilita/ione tra :(este caric!e.
Dre(d
2
non s$iega la acilita/ione do1(ta al soddisacimento, nello
stesso modo in c(i !a s$igato il dis$iacere <cio8 attra1erso gli
in1estimenti laterali=, ma contra$$osta allidea di sostit(/ione> si
orma, cos?, la no/ione didentit", :(indi si 1iene ad insta(rare (n
identit" tra leccita/ione sensoriale della scarica e loggetto
soddisacente, c!e a$$ariranno insieme ogni 1olta c!e la $resen/a di
(n desiderio a emergere (na sit(a/ione o (n immagine mnemonica.
2
S. Dre(d, "sicologia delle masse e analisi dell-o,, ol. * (1*+1,, 2oringhieri, 'orino, 1*33, pp.
1*45 446.
1%
F(esta legge 1iene c!iamata associa/ione $er sim(ltaneit".
Come il dis$iacere si lascia alle s$alle :(egli in1estimenti legati o
$ermanenti c!e costit(iscono la str(tt(ra dellIo, riatti1ati gra/ie a
tracce mnestic!e c!e s(scitano aetti, cos? :(esta es$erien/a di
soddisacimento <identit"= lascia (na traccia c!e Dre(d c!iama
latti1a/ione o$erata dal desiderio.
Lidentit" c!e nasce dalles$erien/a di soddisacimento, $(r essendo
'iologicamente concomitante con la dieren/a, 8 $er@ secondaria
ris$etto alle origini dellIo. Il segno dellidentit" di1enta cos?
o$erati1o soltanto s(llo sondo della nascita dolorosa dellIo nella
ra$$resenta/ione e nella ri$eti/ione. Il dis$iacere resta :(indi l(nico
str(mento ed(cati1o.
Non c8 d(''io c!e t(tto ci@ s(oni assol(tamente estraneo, e $erci@ i
$ost-re(diani non solo !anno $reso le distan/e da (na certa 1ersione
della $(lsione di morte, ma !anno anc!e tentato di sta'ilire
(na(tonomia $rimaria di alc(ne (n/ioni dellIo.
+.1 - contri%uti di 7ahler e 8outh
Lno dei $rinci$ali contri'(ti alla $sicologia $sicoanalitica dello
s1il($$o dellidentit", 8 da attri'(irsi al modello di se$ara/ione-
1+
indi1id(a/ione $ro$osto da )argaret )a!ler
K
. F(esto modello
consente di e1iden/iare i :(adri $atologici c!e deri1ano dalle
distorsioni o dai 'locc!i e1ol(ti1i. La stessa )al!er $recisa c!e,
se$ara/ione ed indi1id(a/ione sono d(e s1il($$i com$lementariC la
se$ara/ione consiste nellemergen/a del 'am'ino da (na (sione
sim'iotica con la madre e lindi1id(a/ione, in1ece, consiste in :(elle
con:(iste c!e denotano lass(n/ione da $arte del 'am'ino delle
$ro$rie caratteristic!e indi1id(ali.
)a!ler di1ide il $rocesso di se$ara/ione-indi1id(a/ione in :(attro
sottoasiC
Primiti1a $erce/ione di (n senso del S3, di entit", di identit"
indi1id(ale ino ad arri1are grad(almente 1erso la costan/a
delloggetto li$idico del Se.
F(este :(attro asi co$rono larco di tem$o c!e 1a dai %-0 mesi ai .
anni di et"> in :(esto arco di tem$o $ossiamo riscontrare (na
$rogressi1a costr(/ione dellidentit" indi1id(ale ondata
sostan/ialmente s( d(e 'inariC il riconoscimento e la a$$ro1a/ione
della cor$oreit" da (n lato, mentre dallaltro la interiori//a/ione e
K
).S. )a!ler.- D. Pine - A. 5ergman, La nascita della psicologia del %am%ino.<162+=,
5oring!ieri, Torino, 162K.
10
sta'ili//a/ione dellimmagine materna '(ona c!e 8, al contem$o,
re:(isito $rioritario e attore di trascinamento delle $rime sta'ili
identiica/ioni c!e rig(ardano anc!e ig(re di1erse dalla madre.
Secondo la(trice, :(este :(attro sottoasi sono $reced(te da d(e
momenti c!e !anno il 1alore di $rec(rsori del $rocesso stesso. Si
tratta della ase artistica normale e della ase sim'iotica
normale > il termine normale 1(ole sottolineare in :(esto caso la
dieren/a ra :(este asi e le condi/ioni di a(tismo $atologico e di
$sicosi sim'iotica c!e sono il r(tto della $atologica issa/ione alle
ris$etti1e asi normali.
La $rima di :(este asi normali si caratteri//a $er il atto c!e il
'am'ino 1i1e in (na condi/ione di a(tos(icien/a $sicologica, nel
senso c!e 1i sare''e (na sorta di $ersisten/a dello stato $rimario di
in1estimento li'idico c!e $re1ale1a nella 1ita intra(terina> il
'am'ino sare''e :(indi a(tos(iciente, gra/ie al s(o all(cinatorio
a$$agamento del 'isogno. Non esistere''ero nel 'am'ino in :(esta
ase, c!e tem$oralmente co$re le $rime settimane di 1ita, la mat(rit"
'iologica ed il grado di s1il($$o $sicologico c!e gli $ermettono di
12
discriminare gli stimoli interni da :(elli esterni> ogni sensa/ione,
ogni stimola/ione, $iace1ole o s$iace1ole c!e sia, 1erre''e rierita a
s3, (n s3 $er altro ancora indistinto, indieren/iato dal mondo
esterno, dal non-s3 .
Secondo )a!ler ri$et(te es$erien/e di r(stra/ione $ortano il
'am'ino, attorno ai d(e mesi di et", ad a1ere (na 1aga
consa$e1ole//a delloggetto c!e soddisa i s(oi 'isogni. F(esto
segna lini/io della ase sim'iotica nomale, d(rante la :(ale il
'am'ino si com$orta come se egli e la madre ossero (na (nit" d(ale
onni$otente. Il termine sim'iosi 8 (tili//ato dalla )a!ler $er
descri1ere :(ello stadio di indieren/ia/ione e di (sione, in c(i lIo
non 8 ancora dieren/iato da non-Io, e nel :(ale interno ed esterno
cominciano grad(almente ad essere a11erti'ili come di1ersi.
Eim$ortante ricordare c!e :(este asi cos? $rimiti1e dello s1il($$o
lasciano, sia s(l $iano emo/ionale del 1iss(to sia s( :(ello
com$ortamentale, tracce e1identi c!e si $ossono cogliere l(ngo t(tto
il corso della 1ita.
Possiamo concl(dere $onendo latten/ione s( tre $(nti rile1anti del
concetto didentit"C
1K
1= La con:(ista della(tonomia motoria ind(ce nei 'am'ini (n
i$erin1estimento li'idico c!e tende a trad(rsi in (n raor/amento
della sic(re//a in se stesso e :(indi della(tostima c!e, a s(a 1olta,
alimenta la s$inta 1erso la(tonomia. Possono allora $resentarsi d(e
atteggiamenti di1ersi da $arte dei genitori> nel $rimo caso, la
crescente a(tonomia da $arte del 'am'ino, ind(ce nei genitori dei
sentimenti di gioia e di id(ciosa as$ettati1a c!e conermano nel
'am'ino la stima di s3> al contrario la ris$osta dei genitori alla
crescente a(tonomia del 'am'ino $(@ essere (n orte distacco
emoti1o c!e $(@ $ro1ocare nel 'am'ino la nascita di sentimenti di
ansia, irre:(iete//a e aggressi1it". F(esto com$ortamento, messo in
atto da $arte dei genitori, 8 s$esso alla 'ase di signiicati1e
distorsioni e1ol(ti1e c!e alterano $roondamente il $rocesso di
se$ara/ione-indi1id(a/ione, e $er conseg(en/a la con:(ista di (n
identit" $ro$ria e distinta.
&= In :(esta ase si maniesta :(ella c!e S$it/
6
<16+K= deinisce
angoscia dellestraneo, t(tto ci@ c!e non 8 amiliare a $a(ra. F(esta
rea/ione $sicologica cos? $rimiti1a, (tile nelle $rime asi dello
6
7. A. S$it/, -l primo anno di ita del %am%ino. 9enesi delle prime relazioni oggettuali, <16+K=,
Gi(nti e 5ar'era, Diren/e, 160&.
16
s1il($$o $er $rogredire 1erso (n identit", rimane latente e atti1a $er
t(tta la 1ita, con il com$ito $ositi1o di allarme, :(indi di a(todiesa
in ogni sit(a/ione.
.= Inine, il modello $ro$osto dalla )a!ler !a come o'ietti1o
dic!iaratamente $ositi1o la con:(ista della se$ara/ione, 1ista come
re:(isito della(tonomia.
Il $rocesso di se$ara/ione- indi1id(a/ione si concl(de d(n:(e, $er
:(el c!e rig(arda la costr(/ione dellidentit", con (na $rima sta'ile
introie/ione della ig(ra materna '(ona c!e !a assor'ito in s3 :(anto
si era de$ositato nel 'am'ino in termini di a(tostima deri1ate dalle
es$erien/e di soddisa/ione e di (n conseg(ente sentimento di
sic(re//a.
Si $(@ g(ardare al tema dellidentit", della s(a costri/ione e della s(a
$atologia anc!e dal $(nto di 1ista della $sicologia del S3
ela'orata da Eein/ *o!(t.
14
I $a/ienti di *o!(t maniestano
lisolamento e la dolorosa alienata condi/ione della societ"
occidentale del nostro tem$o, :(ella caratteri//ata dalle cosiddette
n(o1e $o1ert". I $a/ienti c!e si $resenta1o al s(o st(dio,
descri1ono la $ro$ria condi/ione $sicologica come (n essere in
14
E. *o(t!, :arcisismo e analisi del ;e, <1621=, 5oring!ieri, Torino, 1622> idem, La guarigione
del ;< <1622=, 5oring!ieri, Torino, 16K%
&4
sos$eso, c!e accom$agna (n sentimento di de$ressione 1ago e
di(so. Si tratta1a di $a/ienti con dist(r'i narcisistici della
$ersonalit" e :(indi, secondo la teoria classica, non anali//a'ili.
*o!(t a1e1a ini/ialmente arontato :(esti casi secondo la$$roccio
della Psicologia dellIo> st(diandoli meglio, ( $ortato a s$ostare
laccento dalla dimensione conlitt(ale a :(ella reale, :(ale $ossi'ile
ca(sa della distorsione di $ersonalit". F(alcosa do1e1a da11ero
essere accad(to nella $rima inan/ia di :(esti $a/ienti> nella idea c!e
*o!(t si 1eni1a acendo, la ca(sa della $atologia non risiede1a nella
antasia di (n tra(ma s('ito, ma in reali caren/e aetti1e
s$erimentate d(rante il $rimo accadimento. F(alcosa do1e1a essere
andato storto nellorgani//a/ione del S3, nella considera/ione e nel
sentimento di s3C solo :(esto $ote1a dare ragione, secondo *o!(t,
delle sensa/ioni di 1(oto s$erimentate da s(oi $a/ienti di non
ri(scire a tro1are se stessi.
A $artire :(indi dalla $atologia dei s(oi $a/ienti, *o!(t s1il($$@ (na
teoria relati1a al normale s1il($$o del S3.
Essa $re1ede1a tre condi/ioniC
&1
a= c!e il 'am'ino s$erimenti condi/ioni c!e gli conermino
linnato senso del 1igore, grande//a e $ere/ione >
'= c!e $ossa a1ere contatti con altri $otenti c!e egli $ossa
ammirare e con i :(ali si $ossa ondere in (n immagine di calma,
inalli'ilit" e onni$oten/a>
c= c!e $ossa s$erimentare ra$$orti con soggetti c!e gli s(scitano
(na essen/iale (g(aglian/a con l(i.
F(ando :(este condi/ioni 1engono soddisatte, le es$erien/e
$ositi1e di sic(re//a e di a(tostima conseg(enti, 1engono
interiori//ate dal 'am'ino attra1erso (n meccanismo c!e *o!(t
c!iama interiori//a/ione trasm(tante> ci@ in (n S3 solido ed
elastico, c!e conser1a il n(cleo di ent(siasmo e 1italit" degli stati
narcisistici originari e immat(ri.
Certamente, :(esta 1isione 8 molto lontana dal $(nto di 1ista
re(diano, ed in eetti *o!(t, c!e ini/i@ il s(o st(dio o$erando
allinterno della teoria str(tt(rale, concl(se nel s(o (ltimo li'ro c!e
la Psicologia del S3 non era (no com$letamento di :(ella re(diana,
ma (n alternati1a.
+.+ Lidentit, lio e i post5 freudiani
&&
Nella teoria e nella $ratica $sicoanalitica sono sem$re esistiti
contro1ersie e dissensi. Dagli scontri $ersonali e dalle gelosie
allinterno della cerc!ia originale di Dre(d, alle s(e rott(re con A(ng,
Adler, 7anB e Derenc/i, lortodossia $sicoanalitica 8 sem$re stata
rile1ante $er le lotte $olitic!e della com(nit" $sicoanalitica c!e $er
le s(e molte$lici e 1arie teori//a/ioni.
Lno dei $rimi e $i9 inl(enti seg(aci di Dre(d, Sandor Derenc/i
11
,
in? col rii(tare lidea re(diana di Io. In (n saggio Derenc/i ne $arl@
in :(esti termini. Egli rii(ta totalmente Dre(d, in :(anto lo ritiene
inca$ace di amare i s(oi $a/ienti e la 1isione re(diana della 1ita
$sic!ica, $oic!3 !a le s(e radici nella $(lsioneNistinto. Al loro $osto,
egli colloca la $ro$ria 1isione del 'am'ino tenero, gentile, non
sess(ale, nat(ralmente non contrario agli interessi di coloro c!e gli
stanno intorno e, anc!e in (n certo senso, onnisciente, saggio e sano.
F(esta $osi/ione $recl(de ogni $erce/ione e ogni com$rensione
essen/iale delle con:(iste ti$icamente (mane, cio8 amore genitale e
s('lima/ione, $er :(anto $ossano essere rare. 7elegando tale
registro a (na condi/ione ineriore o s1al(tata, ogni a/ione nel
mondo inisce $er a1ere (na :(alit" di cad(ta, simile a certe
11
S.Derenc/i,'he un=elcome child and his death instinct(1*+*, Intenetional Aornal o PsOc!o
-AnalisOs, Torino $$.1&+-1&6.
&.
conce/ioni religiose. In tal modo, lideale non 8 $i9 (n $rodotto del
narcisismo trasormato secondariamente, ma 8 in1ece (n ritorno
concreto alla 1erit" e alla sagge//a del 5am'ino Innocente.
Ln ideale $re$sic!ico $rende il $osto della stessa $sic!e, ci@ entra in
contrasto con (na orma di ac:(isi/ione o di crea/ione. Noi
do''iamo tro1are la nostra strada $er (scire dalla condi/ione di
cad(ta in c(i ci tro1iamo e $er1enire a (no stato di totalit".
A(ng
1&
in1ece deinisce lidentit" come costit(ti1amente inconscia C
Parlo didentit" nel caso di (g(aglian/a $sicologica. Lidentit" 8
sem$re (n enomeno inconscio, giacc!8 (n eg(aglian/a cosciente
sare''e gi" la consa$e1ole//a di d(e cose eg(ali ra loro e
$res($$orre''e :(indi (na se$ara/ione ra soggetto e oggetto cos?, il
enomeno dellidentit" 1erre''e ann(llato. Lidentit" $sicologica !a
come $res($$osto :(ello di essere inconscia. Essa 8 (na
caratteristica della mentalit" $rimiti1a ed 8 la 'ase 1era e $ro$ria
della $arteci$ation mOsti:(e, la :(ale inatti altro non 8 c!e (n
resid(o della $rimordiale mancan/a di distin/ione $sic!ica ra
soggetto e oggetto, d(n:(e del $rimordiale stato inconscio> essa 8,
1&
C. G. A(ng, )Osteri(m coni(nctionis <16+6=, ;ol.1%, Tomo 1 e & , 5oring!ieri, Torino, 1664.
&%
$oi, (na caratteristica dello stato mentale della $rima inan/ia e,
inine, 8 anc!e (na caratteristica dellinconscio dell(omo ci1ili//ato
ad(lto> $erc!3 tale inconscio, in :(anto non 8 di1en(to (n conten(to
della coscien/a, $ermane d(re1olmente nello stato didentit" con gli
oggetti. Lidentit" consiste innan/i t(tto in (na eg(aglian/a inconscia
con gli oggetti. Essa non 8 (ne:(i$ara/ione, (nidentiica/ione, ma
(na eg(aglian/a data a $riori, c!e non 8 mai rientrata nellam'ito
della coscien/a. S(llidentit" si 'asa lingen(o $regi(di/io c!e la
$sicologia dell(no sia (g(ale a :(ella dellaltro, c!e da$$ert(tto
1algono gli stessi moti1i, c!e ci@ c!e $iace de''a o11iamente
$iacere anc!e agli altri, c!e ci@ c!e 8 immorale $er me de''a esserlo
anc!e $er gli altri.
3.Lidentit in psicologia dello sviluppo
&+
4.1 La costruzione dellidentit
Lno degli a(tori $i9 im$ortanti c!e si occ($ato dello s1il($$o della
$ersona e della s(a identit" 8 EriBson.
1.
P(r se di estra/ione
$sicoanalitica, egli concentra la $ro$ria atten/ione s(llintera/ione
tra indi1id(o-am'iente tanto c!e deinisce gli stadi di s1il($$o stadi
$sico-sociali.
Sco$o ondamentale dell(omo 8 la ricerca di (n (na $ro$ria
identit", c!e $(r 1ariando nel tem$o, 8 caratteri//ata dallesigen/a di
(n coeren/a dellIo tale da $ermettergli (n ra$$orto 1alido e creati1o
con lam'iente sociale.
Gli as$etti ondamentali del $ensiero di EriBson si $ossono
riass(mere in tre $(ntiC
1. Il ciclo 1itale dellindi1id(o 8 caratteri//ato da (na serie di ta$$e
e1ol(ti1e <stadi= c!e com$rendono (na co$$ia antinomicaC (na
con:(ista ed (n allimento. F(esto sit(a/ione 8 deinita :(alit"
dellIo.
&. F(esti stadi non sono, come Dre(d, deiniti da s$eciici momenti
'iologici, 'ens? da $articolari modalit" sociali.
1.
E. EriBson , -nfanzia e ;ociet.<.16+4 =, Armando Editore, 7oma, 160K, $. .+.
&0
.. Ogni ta$$a de1e $ortare al rinor/o della s$eciica :(alit" $ositi1a
dellIoC solo in :(esto modo il soggetto $(@ accedere 1alidamente
allo stadio s(ccessi1o.
EriBson concett(ali//a il ciclo di 1ita come (na serie dei $eriodi
critici dello s1il($$o c!e im$licano (n conlitto da arontare e
risol1ere $rima di $rocedere in a1anti. Le $olarit" di ogni stadio
$re1edono (na crisi, (n $(nto di $assaggio cr(ciale, attra1ersando il
:(ale lo s1il($$o e1ol1e $er il meglio o $er il $eggio
nellorientamento della $ersona 1erso il contesto storico - sociale.
Gli stadi c!e 1engono $ro$osti da EriBson sono otto e com$rendono
il $eriodo com$reso dalla nascita alla 1ecc!iaiaC
1.stadio: Fiducia - sfiducia (da 0-1 anno)
La necessit" del 'am'ino, in :(esta ase, di essere acc(dito e n(trito
c!e !a (na nat(ra ondamentalmente isiologica, di1enta (na
$remessa im$ortante $er la nascita della id(cia di 'ase in esso>
id(cia 'asata s(lles$erien/a e s(lla $re1edi'ilit" del mondo, lessere
soddisatto nei s(oi 'isogni $rimari, inatti, lo rassic(ra e :(indi a
nascere in l(i (n sentimento di id(cia nei conronti del mondo e di
id(cia di $oter inl(en/are gli e1enti.
2.stadio:utonomia. !u""io - #ergogna ( 2-$ anni )
&2
In :(esta ase, il 'am'ino incomincia a disting(ersi dalla madre, non
1edendola $i9 come (na cosa (nica legata a l(i, si incomincia cos? a
s1il($$are il $rinci$io della dieren/ia/ione cio8 il 'am'ino ini/ia a
dieren/iare il s3 dal non s3. Si s1il($$ano ca$acit" come la
deam'(la/ione, la 1er'ali//a/ione, il controllo degli sinteri. Nasce
il senso di a(tonomia, il 'am'ino ac:(isisce il coraggio di
a''andonare la 'ase sic(ra c!e 8 ra$$resentata dalla madre $er
ini/iare a es$lorare lam'iente> in1ece, se il 'am'ino si sente
r(strato o deriso, cominciano ad insorgere dei sentimenti come la
1ergogna e il d(''io.
$.stadio: Iniziati#a - senso di colpa ( dai % anni ai & anni )
Lo s$irito di ini/iati1a 8 legato da (na $arte alla raggi(nta
a(tonomia, dallaltra alla ca$acit" di $ianiicare e con:(istare il
mondo.
F(esto $eriodo 8 contraddistinto da a/ioni s$esso 1igorose o
1iolente c!e $ossono essere 1iss(te dai genitori, come aggressi1e e
&K
lesi1e. Il $ericolo maggiore, in :(esto stadio, 8 linsorgere del senso
di col$a.
EriBson ritiene :(esta stadio di estrema im$ortan/a> e, inatti, il
$eriodo in c(i comincia a ormarsi anc!e il senso della moralit" e del
do1ere, inoltre, se :(esta ase non 1iene risolta nel senso di
a(mentare ed indiri//are lo s$irito dini/iati1a, i resid(i di tale
conlitto $ossono es$rimersi $atologicamente nellad(lto come
nega/ione isterica o$$(re sociare sottoorma di malattia
$sicosomatica.
%.stadio: Industriosit. 'enso dinferiorit ((-12 anni )
Ini/io della scolarit" e necessit" di ottenere la$$ro1a/ione da $arte
di estranei. Ini/ia, in :(esto stadio, ad im$arare a leggere, a scri1ere,
ini/ia anc!e la com$etiti1it"> se :(este ini/iati1e 1engono in :(alc!e
modo 'loccate, $ossiamo notare linsorgere nel 'am'ino del senso di
ineriorit".
&.stadio: Identit .)onfusione di ruoli (1$-1* anni )
E il $eriodo della $('ert" e delladolescen/a.
In :(esto stadio EriBson deinisce la dieren/a tra inan/ia e
adolescen/aC la orma/ione dellidentit" 8 (n $rocesso
&6
adolescen/iale 'en di1erso dai $rocessi di introie/ione e di
identiica/ione c!e a11engono nellet" inantile.
E soltanto :(ando il soggetto 8 in grado di sele/ionare alc(ne ra le
s(e identiica/ioni inantili scartandone altre, in accordo con i $ro$ri
interessi, talenti e 1alori c!e egli gi(nge a ormare la $ro$ria identit".
)a se il 'isogno di tro1are (na $ro$ria identit", di1enta ricerca
esas$erata di molte$lici modelli in c(i identiicarsi, s$esso
discordanti, ladolescente risc!ia di cadere in (na cosiddetta
con(sione di r(oli c!e consiste nel $assare da (n identiica/ione
ad (nPaltra , $ro1ando r(oli sociali di1ersi in (na sorta di t(rismo
$sicologico dellIo $ago di se stesso, o generatore di ansie
$roonde, sen/a mai ri(scire a costr(ire (na sintesi originale del
materiale dis$oni'ile. In altre $arole, la orma/ione dellidentit" $er
ladolescente non consiste soltanto nellincor$orare (n -o sicuro,
e1ol(to come indi1id(o a(tonomo, ca$ace di ini/iare e com$letare
com$iti soddisacenti modellati da altri signiicati1i, ma ric!iede
anc!e c!e il soggetto trascenda tali identiica/ioni $er $rod(rre (n Io
sensi'ile ai $ro$ri 'isogni e talenti, c!e lo renda ca$ace di occ($are
.4
(n $ro$rio s$a/io nel contesto sociale circostante. Ln errato s1il($$o
dell identit", in :(esta ase, $(@ degenerare nei casi $i9 gra1i in
orme di $sicosi o di gra1i $sico$atie.
(.stadio: Intimit -Isolamento (1+-2& anni)
7aggi(nta lidentit", il gio1ane desidera conrontarla con altre
$ersone. Ini/ia il desiderio di intimit" aetti1a, di condi1isione
delles$erien/e.
Se, in1ece, il $rocesso di identit" non 8 stato com$letato si s1il($$a
la tenden/a allisolamento.
,.stadio :-enerati#it - 'tagnazione (2(-%0 anni)
E let" mat(ra lindi1id(o ormai ad(lto sente la necessit" di
generare, di creare, sia nel la1oro, sia nella amiglia. La generati1it"
$ossiamo dire, :(indi, c!e non rig(arda solo il desiderio di mettere
al mondo dei igli e di alle1arli, ma di creare :(alcosa di (tile con il
$ro$rio la1oro, di insegnare agli altri la $ro$ria es$erien/a, :(esto
incl(de, :(indi, i concetti sia di $rod(tti1it" c!e di creati1it" e
costit(isce (n momento ondamentale sia s(l $iano indi1id(ale c!e
sociale. Lindi1id(o c!e non riesce in :(esto intento si sente 1(oto e
.1
s1(otato, incomincia a $orsi domande del ti$o cosa !o atto della
mia 1itaM e la s(a esisten/a di1enta (na l(nga attesa della 1ecc!iaia
e della morte.
*. stadio: Integrit dellIo. !isperazione (da %1 anni in poi )
F(esta ase corris$onde alla 1ecc!iaia, com$orta come dilemma
ondamentale la conser1a/ione del senso della $ro$ria com$lete//a.
Il ciclo della 1ita ormai com$i(to. Se il sentimento di integrit" e
com$lete//a 8 stato raggi(nto dalla $ersona an/iana, esso dar" (na
sol(/ione soddisacente alla $a(ra della morte.
4.+ La teoria sullo siluppo mentale del %am%ino di
"iaget
La $i9 im$ortante teoria s(llo s1il($$o mentale del 'am'ino, la
$rima ad a1erne anali//ato sistematicamente, con il metodo clinico
di es$lora/ione delle idee, la $erce/ione della logica, 8 :(ella
ela'orata da Piaget
1%
. Egli !a dimostrato sia c!e la dieren/a tra il
$ensiero del 'am'ino e :(ello dellad(lto e di ti$o :(alitati1o sia c!e
il concetto dintelligen/a 8 strettamente legato al concetto di
1%
A. Piaget, La rappresentazione del mondo del fanciullo (1*+*,, trad. it., 2oringhieri, 'orino,
1*34.
.&
adattamento allam'iente. Lintelligen/a non 8 c!e (n
$rol(ngamento del nostro adattamento 'iologico allam'iente.
L(omo non eredita solo delle caratteristic!e s$eciic!e del s(o
sistema ner1oso e sensoriale, ma anc!e (na dis$osi/ione c!e gli
$ermette di s($erare :(esti limiti 'iologici im$osti dalla nat(ra.
Piaget disting(e d(e $rocessi c!e caratteri//ano ogni adattamentoC
lassimila/ione e laccomodamento c!e si a11icendano d(rante let"
e1ol(ti1a. Per assimila/ione sintende :(ando (n organismo ado$era
:(alcosa del s(o am'iente $er (na atti1it" c!e a gi" $arte del s(o
re$ertorio e c!e non 1iene modiicata $er esem$io (n 'am'ino di
$oc!i mesi c!e aerra (n oggetto n(o1o $er 'atterlo s(l $a1imento,
assimila :(esta a/ione allo sc!ema gi" $reesistente e ar" :(indi la
stessa cosa con :(alsiasi altro oggetto> do''iamo dire $er@ c!e la
n(o1a a/ione non cam'ia $er@ lo sc!ema $reesistente, ma si limita
ad am$liarlo e raor/arlo.
Allassimila/ione seg(e laccomodamento o11ero la trasorma/ione
delle str(tt(re di conoscen/a $reesistenti, in (n/ione degli sc!emi
..
a$$ena assimilati esem$io la s(/ione del $ollice im$lica
com$ortamenti n(o1i e di1ersi ris$etto agli originari com$ortamenti
di s(/ione del seno. Possiamo :(indi dire c!e (n '(on adattamento
allam'iente si reali//a :(ando assimila/ione e accomodamento
sono 'en integrati tra loro.
Piaget !a s(ddi1iso lo s1il($$o cogniti1o del 'am'ino in cin:(e
stadiC
;tadio ;enso57otorio (>5 +6mesi,C 8 caratteri//ato dalla/ione diretta
c!e il 'am'ino eseg(e s(gli oggetti c!e esistono $er il 'am'ino solo
nel momento e nel l(ogo in c(i li $erce$isce.
;tadio pre5operatorio (da + a 3anni,& lintelligen/a 8 int(ita 8
irre1ersi'ile. Il 'am'ino 8 ca$ace di com$iere a/ioni mentali, ma in
(na sola dire/ione. Non 8 in grado di 1al(tare mentalmente in
maniera adeg(ata il $ercorso di (n oggetto c!e 1iene s$ostato n3 8 in
grado di considerare contem$oraneamente di (n oggetto la totalit" e
le s(e $arti. Dai % ai 2 anni ini/ia la ca$acit" di classiicare e
categori//are gli oggetti e :(indi di (sare (n ling(aggio sociali//ato.
Prima dei 2 anni il 'am'ino 8 inca$ace di (sare le orme logic!e del
.%
discorso in :(esta ase il ling(aggio 8 di ti$o 8 di ti$o egocentrico e
sincretico.
;tadio delle operazioni concrete (da 3 a 11anni,&il 'am'ino di1enta
ca$ace di cogliere le rela/ioni tra gli oggetti e gli e1enti.In :(esta
ase il $ensiero di1enta re1ersi'ile, la com(nica/ione $erde le
caratteristic!e di egocentrismo, il gi(di/io morale di1enta da
eteronomo di1enta a(tonomo, il 'am'ino im$ara a 1al(tare ci@ c!e 8
gi(sto 8 ci@ c!e 8 s'agliato.
;tadio delle operazioni formali (da 11 a 16anni,& Il 'am'ino di1enta
ca$ace di $adroneggiare anc!e realt" c!e non $erce$isce diret-
tamente. Si orma il $ensiero ormale e la ra$$resenta/ione in
astratto di a/ioni $ossi'ili. Dal $(nto di 1ista sociale e morale si
s1il($$a il senso di coo$era/ione, rii(ta lassen/a di regole
<anomia=, ma anc!e la $resen/a di regole coerciti1e im$oste
dallesterno c!e non ris$ondono al senso di gi(sti/ia e di e:(it".
4.4 9li elementi costitutii dellidentit
Lidentit" di (na $ersona 8 an/it(tto la s(a (nicit" o11ero la s(a
riconosci'ilit", essa consiste in t(tto ci@ c!e im$edisce di
.+
cononderla con (n altra. Possiamo di1idere lidentit" inC identit"
oggetti1a e in identit" soggetti1a. Per identit" oggetti1a intendiamo il
modo c(i ciasc(no 8 riconosci'ile e inconondi'ile agli occ!i degli
altri, mentre $er identit" soggetti1a sintende il modo in c(i ciasc(no
si $erce$isce, si descri1e, ed e1ent(almente si accetta cos? com8.
Il concetto didentit" 8 legato, in gran $arte, al concetto di
$ersonalit", la $ersonalit" 8 inatti deini'ile come lidentit"
$sicologica di (na $ersona.
Gli altri d(e as$etti im$ortanti dellidentit" indi1id(ale sonoC
lidentit somatica e lidentit sociale. Lidentit" somatica, sancita
dall(nicit" dell DNA c!e caratteri//a t(tte le cell(le del cor$o dal
conce$imento ino alla morte, si es$rime non solo nellas$etto, ma
anc!e nella 1oce, nella mimica e nel modo ti$ico di m(o1ere le mani
e in tanti e di1ersi modi di com(nicare e es$rimersi. E diicile
inatti dire do1e inisca lidentit" del cor$o e do1e ini/i :(ella
$sicologica> $ossiamo dire, :(indi, c!e lidentit" $sicologica
rig(arda gli as$etti legati al ti$o di costit(/ione cor$orea, la reatti1it"
emo/ionale e t(tto ci@ c!e in dalla $rima inan/ia ci orienta in modo
.0
di1erso, indi$endentemente dal ti$o di ed(ca/ione> mentre, lidentit"
sociale, $ossiamo deinirla come la colloca'ilit" di (n indi1id(o
allinterno di (n determinato $(nto del tess(to sociale. Lidentit"
sociale 8 costit(ti1a da (na 1ariet" di attori come il nome e
cognome, lo stato ci1ile, la cittadinan/a, la residen/a, la $roessione
ecc#
..%. Il legame madre-'am'ino la teoria dellattac-
camento
La ca$acit" di creare rela/ioni 8 stata (no dei $rinci$ali oggetti di
st(dio della $sicologia dello s1il($$o> in anni recenti latten/ione si
8 concentrata in modo $articolare s(l $rimo legame aetti1o c!e il
'am'ino s1il($$a. Tale rela/ione, generalmente denominata 8
lattaccamento, c!e $ossiamo deinire come (n legame di l(nga
d(rata, emoti1amente signiicati1o, con (na $ersona s$eciica.
Allinterno di :(esto concetto 1iene, $er@, atta (na distin/ione tra
attaccamento come sistema com$ortamentale allinterno del
'am'ino, c!e str(tt(ra e organi//a i sentimenti $er laltro e, in1ece,
il com$ortamento di attaccamento, c!e corris$onde al me//o
es$licito attra1erso il :(ale 1engono es$ressi :(esti sentimenti.
.2
Lattaccamento nei 'am'ini $iccoli $ossiede determinate
caratteristic!eC
1= ? selettio, in :(anto si s1il($$a (n legame s$eciico c!e non
8 $ossi'ile riscontrare nei legami c!e il 'am'ino s1il($$a con le
altre $ersone.
&= Im$lica la ricerca della icinanza fisica.
.= Dornisce %enessere e sicurezza.
%= F(ando il legame di attaccamento 8 interrotto $er lassen/a
delloggetto di attaccamento si $rod(ce (no stato di angoscia da
separazione.
Lna delle teorie $i9 amose s(llattaccamento 8 :(ella orm(lata da
Ao!n 5oIl'O
1+
.
Secondo 5oIl'O il 'am'ino $iccolo $ossiede (na $redis$osi/ione
'iologica c!e lo $orta a s1il($$are (n attaccamento $er c!i si $rende
c(ra di l(i. Allini/io il 'am'ino mostra (na serie di ris$oste di1erse,
di1ise da 5oIl'O in d(e categorieC
1= -l comportamento di segnalazione <il $ianto, il sorriso e la
lalla/ione=>
1+
A.5oIl'O, @ttaccamento e perdita& La separazione dalla madre (1*34,, 1ol &, Trad. it. ,
5oring!ieri, Torino, 162+.
.K
+, -l comportamento di aicinamento <come laggra$$arsi, il
seg(ire o raggi(ngere il genitore=.
F(esto com$ortamento allini/io 8 indiscriminato, con il $assare del
tem$o il 'am'ino im$ara a riconoscere le $ersone c!e si $rendono
c(ra di l(i> inatti, 1erso il nono mese $ossiamo notare dei segni
ine:(i1oca'ili di legami di attaccamento 'en s1il($$ati e anc!e
:(indi linsorgere di sentimenti di $a(ra nei conronti di $ersone non
amiliari <$a(ra dellestraneo=.
Lna 1olta ormatisi i legami di attaccamento, i com$ortamenti dei
'am'ini ass(mono (n carattere di inten/ionalit", cio8 essi im$arano
a $ianiicare le loro a/ioni in (n/ione di (n o'ietti1o <esC il $ianto
inten/ionale $(@ essere (tili//ato $er ric!iamare la madre=. Ln
(lteriore s1il($$o c!e in :(esti (ltimi anni !a rice1(to (n atten/ione
sem$re maggiore, rig(arda ci@ c!e 5oIl'O c!iama modelli
operatii interni> i 'am'ini, 1erso il secondo anno di et" di1entano
ca$aci di a1ere (na ra$$resenta/ione interna del mondo in orma
sim'olica, s1il($$ando anc!e (n modello di s3 stessi, delle $ersone
im$ortanti c!e li circondano e delle rela/ioni c!e !anno con :(este
$ersone.
.6
Tali modelli gli $ermettono di antici$are il com$ortamento dellaltro
e di $ianiicare (n adeg(ata linea di ris$osta. S(lla str(tt(ra di :(esti
modelli com$lementari sono 'asate le $re1isioni c!e (n indi1id(o a
s( :(anto le s(e ig(re di attaccamento $otranno essere accessi'ili e
dis$oni'ili, se egli si ri1olger" a loro $er ai(to. Cos?, se (n 'am'ino
!a a1(to delle es$erien/e $recoci con (na ig(ra di attaccamento
$ronta ad orire ai(to e conorto, costr(ir" (n modello di S3 come
(na $ersona degna di essere incoraggiata e c!e $(@ as$ettarsi di
essere amata, ormandosi cos? (na ra$$resenta/ione interna degli
altri come $ersone in grado di ai(tarlo in caso di necessit". Al
contrario, laddo1e la $ronte//a nella ris$osta ai 'isogni di sic(re//a
non 8 stata assic(rata dalla ig(ra di attaccamento o laddo1e a1r"
s$erimentato in :(el $eriodo (na madre rii(tante, il 'am'ino
ormer", in1ece (n modello mentale di S3 come di (na $ersona non
degna di essere amata ed incoraggiata, ed (n modello della ig(ra di
attaccamento come di (na $ersona da c(i non $(@ as$ettarsi n(lla.
Le ricerc!e condotte allinterno della teoria dellattaccamento inatti
!anno in dallini/io cercato di indi1id(are il contri'(to dato dalla
%4
ig(ra di attaccamento $rinci$ale allo str(tt(rarsi del legame
aetti1o.
)arO AinsIort!
10
!a condotto (no st(dio longit(dinale, 'asato s(
osser1a/ioni sistematic!e e ri$et(te nel tem$o delle intera/ioni
madre-iglio d(rante t(tto il $rimo anno di 1ita del 'am'ino e !a
mis(rato con (na metodica, da lei s1il($$ata, detta ;trange
;ituation, il ti$o di attaccamento s1il($$ato dal 'am'ino nei
conronti della madre, considerata come %ase sicura $er
les$lora/ione e $(nto di rierimento e di conorto.
La Strange Sit(ation 8 (na $roced(ra s$erimentale c!e com$rende
sette e$isodi c!e a11engono allinterno di (na stan/a non amiliare al
'am'ino e c!e orniscono lo$$ort(nit", agli osser1atori, di
descri1erne il com$ortamento con la madreC in $resen/a di (n ad(lto
estraneo, lasciato com$letamente da solo e do$o il ritorno in stan/a
della madre. Ciasc(n e$isodio !a la d(rata di circa tre min(ti> 1iene
anali//ato il modo in c(i il 'am'ino reagisce allo stress com$lessi1o
e il com$ortamento c!e !a con la madre :(ando 8 $resente e,
so$ratt(tto, nei momenti di riconcilia/ione do$o gli e$isodi di
se$ara/ione.
10
). AinsIort!, @ttachment& .etrospect and prospect, London, 16K&.
%1
La AinsIort! i$oti//a :(indi tre ti$i di attaccamentoC
1= @ttaccamento di tipo sicuroC in $resen/a o in assen/a della
madre il 'am'ino es$lora lam'iente atti1amente. L(scita della
madre lo t(r'a, ma ne accoglie con gioia il ritorno.
&= @ttaccamento di tipo insicuroAeitante& il 'am'ino in $resen/a
o in assen/a della madre sem'ra indierente e del t(tto $reso dai
gioc!i> al s(o rientro egli e1ita del t(tto il contatto e si mostra
com$letamente interessato ai gioc!i.
.= @ttaccamento di tipo insicuroA resistente& il 'am'ino 8 molto
t(r'ato dalla se$ara/ione dalla madre e al s(o ritorno ris(lta diicile
consolarlo.
Possiamo :(indi concl(dere, dai ris(ltati degli st(di, $er1en(ti sia
dalle ricerc!e di 5oI'lO c!e da :(elle della AinsIort! c!e i $rimi
legami di attaccamento, e in $articolare il ra$$orto c!e si crea tra
madre e iglio, ri1estono (n r(olo di ondamentale im$ortan/a $er (n
sano s1il($$o del 'am'ino e :(indi anc!e della s(a identit".
%&
4.B La nascita del ;<
Il S3 $(@ essere inteso come (n sistema costit(ito dai tratti costanti
delle $ersonalit", c!e 1iene $erce$ito dal soggetto come contin(o nel
tem$o, in rela/ione con gli altri e $ortatore di 1alori.
Il S3 $ermette allindi1id(o di adottare (n $articolare $(nto di 1ista
da c(i osser1are il mondo, (n rierimento c!e media le es$erien/e
sociali e c!e organi//a il com$ortamento 1erso gli altri. Ea (n r(olo
c!ia1e in :(anto determina le modalit" con le :(ali ogn(no di noi
costr(isce la realt" e :(ali es$erien/e cercare $er mantenere
limmagine c!e a''iamo di noi stessi.
Il S3 !a (n carattere dierente da :(ello dellorganismo isiologico
$ro$rio, ini/ialmente, alla nascita, non esiste ancora, in seg(ito
com$are nel $rocesso delles$erien/a sociale, e si s1il($$a in (n
dato indi1id(o come ris(ltato delle s(e rela/ioni con altri indi1id(i
allinterno di :(esto $rocesso. LeIis
12
!a dieren/iato d(e ti$i di s3C
il s< esistenziale e il s< categorico. Il $rimo ad a$$arire 8 :(ello
esisten/iale, cio8 ci@ c!e $ermette di sentirsi (na $ersona distinta da
t(tte le altre e dotata di (na $ro$ria contin(it" nel tem$o. Ln
$rimiti1o senso di distin/ione, sostiene LeIis, 8 gi" $resente dai .
12
). LeIis, ;hameC 'he exposed self , Dree Press, NeI JorB, 166& .
%.
mesi di 1ita, (n senso di contin(it", in1ece, comincia ad essere
$resente intorno ai 6 mesi. Il s3 categorico in1ece a$$are intorno ai &
anni ed ra$$resenta la'ilit" dei 'am'ini di deinirsi in termini di
categorie :(ali et", sesso, dimensioni.
Lna $articolare atten/ione 8 stata ri1olta alla ca$acit" da $arte del
'am'ino di riconoscersi 1isi1amente allo s$ecc!io> a :(esto
$ro$osito 8 stato atto (n es$erimentoC 8 stata $osta (na macc!ia
rossa s(lla $(nta del naso di (n 'am'ino c!e 1eni1a $osto
s(ccessi1amente da1anti allo s$ecc!io> il 'am'ino g(ardando la
$ro$ria immagine rilessa, a1re''e do1(to cercare di cancellare la
macc!ia dal $ro$rio naso e non :(ella dal naso nello s$ecc!io, nel
$rimo caso, si sare''e $ot(to considerare in $ossesso di (na certa
a(toconsa$e1ole//a, nel secondo caso ris(lta1a e1idente la mancata
ac:(isi/ione di :(esto com$ortamento.
A :(esto $(nto sorge, $er@, (na domandaC come anno i 'am'ini a
riconoscere se stessiM Essi $ossono (sare d(e ti$i di indi/iC gli indizi
contingenti, deri1anti dal atto c!e limmagine s$ec(lare si m(o1e
%%
esattamente in tandem con i mo1imenti $ro$ri del 'am'ino e :(indi
di$ende da essi, e lindizi morfologici, ossia le caratteristic!e isic!e
del 'am'ino. Dai ris(ltati della ricerca, 8 emerso c!e :(esta ca$acit"
non era stata riscontrata in ness(n 'am'ino al di sotto dellanno di
et", inatti la s(a $rima com$arsa a11iene circa tra i 1+ e i &1 mesi
det".
La(toriconoscimento non 8 (n $rocesso im$ro11iso> ci sono altri
d(e im$ortanti elementi c!e incidono e c!e do''iamo tenere in
considera/ioneC il ling(aggio del 'am'ino e il modo di com$ortarsi,
a secondo c!e il s3 sia coin1olto o$$(re no .
T(tti noi a''iamo (n immagine del ti$o di $ersona c!e crediamo di
essere. Ci@, in $arte, rilette il modo come gli altri ci 1edono, il
cosiddetto s3-s$ecc!io di CooleO
1K
. )a il s3 ra$$resenta
$rinci$almente (na nostra crea/ione, determinata dai 1alori e dalle
$redile/ioni di ciasc(no, c!e !a tra le s(e conseg(en/e la $ossi'ilit"
di $orre grande enasi s( alc(ni as$etti $i9 c!e s( altri, $ortandoci
cos? a (n immagine distorta, se conrontata con :(ella c!e gli altri
!anno di noi.
1K
C. E. CooleO, Cuman nature and social order, C!ild De1elo$ment, NeI JorB, 164&.
%+
Il ris(ltato dei nostri sor/i costr(tti1i costit(isce il concetto del s<,
esso si rierisce agli as$etti cogniti1i dellorgani//a/ione del sistema
del s3 ed es$rime la conoscen/a soggetti1a $sicologica e isica c!e
gli indi1id(i !anno di se stessi. Il concetto di s3 non 8 statico> esso 8
modiicato dal contin(o $rocesso di a(tosser1a/ione in c(i t(tti
ind(lgiamo. E inl(en/ato da t(tte le es$erien/e atte, s$ecialmente
dalle sensa/ioni di ca$acit" o di inca$acit" ca(sate dai s(ccessi e dai
allimenti.
S(llo s1il($$o del S3 si sono conrontate 1arie teorie tra c(i
ricordiamo la teoria di )ead,
16
teoria c!e !a dato origine alla
corrente di st(di sociologici denominata intera/ionismo sim'olico.
Secondo )ead il s3 di ogni indi1id(o 8 $rodotto dallintera/ione ra
il soggetto e il s(o am'ienteC tale intera/ione 8 ini/ialmente (na
con1ersa/ione di gesti c!e $rogressi1amente di1enta (no scam'io
sim'olico. Essen/iali, $er tale scam'io sim'olico, sono i gesti 1ocali
c!e $ermettono di sco$rire dei signiicati condi1isi attra1erso la
con1ersa/ione 1era e $ro$ria. Il S3, secondo )ead, non esiste alla
nascita in :(anto, $er il s(o emergere, sono necessarie d(e
condi/ioniC la ca$acit" di $rod(rre e ris$ondere a sim'oli e la
16
G. E. )ead, 7ente, ;# e societ (1*46,, Trad. It. , Gi(nti, Diren/e, 1600.
%0
ca$acit" di ass(mere gli atteggiamenti degli altri. )ead introd(ce la
no/ione di Altro generali//ato rierendosi alla com(nit" o al
gr($$o sociale organi//ato c!e, $erce$iti come (n t(tto dal soggetto,
gli $ermettono di costr(ire l(nit" del $ro$rio S3. Considerare il S3
come oggetto sociale, $(@ ca(sare come conseg(en/a, ar $ensare
c!e 1enga determinato in modo escl(si1o dallinl(en/a della realt"
sociale. )ead e1ita :(esto risc!io, ri$rendendo e accogliendo la
distin/ione atta da Aames
&4
tra Io <soggetto consa$e1ole c!e 8
ca$ace di conoscere= e il )e <c!e 8 conosci(to dallIo=. F(esta
distin/ione non signiica c!e essi ra$$resentino d(e acce se$arate
del S3, inatti lIo ed il )e non $ossono essere dissociati. Gli
elementi 'asilari del )e sono le :(alit" c!e deiniscono il S3 come
conosci(to, incl(dono t(tte le caratteristic!e materiali <il cor$o, ci@
c!e il soggetto $ossiede=, sociali <i ra$$orti del soggetto= e
$sicologic!e <la consa$e1ole//a, i $ensieri, i meccanismi
$sicologici=. Secondo Aames ogn(no organi//a i costit(enti del )e
in (na str(tt(ra gerarc!ica c!e $one nella $osi/ione $i9 ele1ata gli
as$etti $sicologici del )e, in $osi/ione intermedia :(elli sociali e,
&4
H.Aames, op. cit. , p. 6.
%2
nella $osi/ione $i9 'assa, gli as$etti cor$orei e materiali. LIo,
in1ece, ra$$resenta nel S3, il $rinci$io della/ione e dellini/iati1a,
attra1erso la/ione 8 lio c!e $(@ incidere e modiicare la realt"
sociale.
)ead !a a1(to il merito di c!iarire c!e lIo, e non soltanto il )e,
$(@ essere indagato s(l $iano em$irico> discostandosi dallo stesso
Aames c!e a1e1a concl(so circa lim$ossi'ilit" di osser1are e
anali//are (n $resente, (n enomeno come lIo, c!e 8 del t(tto
soggetti1o e c!e $(@, $erci@, cam'iare da (n momento allaltro,
)ead a inatti $resente c!e 8, com(n:(e, $ossi'ile st(diare la
conoscen/a c!e !anno i soggetti dei 1ersanti oggetti1o e soggetti1o
del loro $ro$rio S3.
Parlando del concetto di s3 (n sentimento ad esso molto 1icino 8
la(tostima.
La(tostima 8 il sentimento c!e ogni indi1id(o, masc!io o emmina,
!a del $ro$rio 1alore e della $ro$ria ca$acit". 7a$$resenta $erci@
las$etto 1al(tati1o del sistema del s3 e si rierisce allimmagine di
(n s3 ideale c!e t(tti noi $ossediamo. Possiamo $arlare, :(indi, di
%K
alta a(tostima, :(ando il senso del s3 e s(icientemente '(ono>
mentre la 'assa a(tostima im$lica insoddisa/ione, rii(to, dis$re//o
$er se stessi.
S!eri e S!eri
&1
, $arlando di a(tostima, argomentano c!e 8 il
ris(ltato otten(to dallindi1id(o attra1erso linteriori//a/ione delle
norme, dei cost(mi e dei 1alori del gr($$o sociale. La orma/ione
del S3 8 sosten(ta da (n sistema com$lesso di rela/ioni, da (na
di1ersit" di es$erien/e, da dierenti li1elli di ca$acit" $er arontarsi
con l!a'itat e c!e, $ertanto, ris$etta (na m(ltidimensionalit".
Le dieren/e indi1id(ali rig(ardo la(tostima sono state oggetto di
n(merose ricerc!e. In (n classico es$erimento eett(ato da
Coo$ersmit!
&&
s(lla(tostima, in raga//i com$resi tra i 14 e gli 11
anni, ai :(ali 1eni1ano somministrati dei :(estionari, s(lla 'ase delle
loro ris$oste, Coo$ersmit! !a classiicato i raga//i inC soggetti con
alta a(tostima e soggetti con 'assa a(tostima, riscontrando c!e i d(e
gr($$i $ote1ano essere distinti a seconda del ti$o di ra$$orti
insta(rati con i genitori.
Coo$ersmit! riscontr@ c!e i raga//i con (n alta a(tostima a1e1ano
&1
). S!eri - C. S!eri, "sicologia social, A!arla, )eQico,1606.
&&
S. Coo$ersmit!, 'he antecedent of self 5 esteem, Dreeman, San Drancisco, 1602.
%6
dei genitori com$rensi1i e c!e li sostene1ano totalmente e inoltre la
stima c!e essi a1e1ano di s3 stessi era (g(almente alta> mentre i
raga//i con 'assa a(tostima a1e1ano in genere dei genitori c!e si
ra$$orta1ano a loro in modo 'r(sco e distante ed erano inoltre
dis$otici o eccessi1amente $ermissi1i, di conseg(en/a i raga//i si
senti1ano $oco a$$re//ati e s1il($$a1ano (n 'assa o$inione di loro
stessi. Nat(ralmente, il com$ortamento dei genitori non 8 l(nica
ca(sa delle dieren/e indi1id(ali nella(tostima. Come aerma
Earter
&.
de1e essere considerato il ra$$orto tra a(tostima dei raga//i
e altre onti di sostegno sociale> in $articolare, i coetanei !anno r(olo
im$ortante nella media inan/ia e nella adolescen/a, ma t(tta1ia
linl(en/a c!e i attori esterni !anno s(lla(tostima, di$ende
so$ratt(tto dal 'am'ino stesso.
Secondo Earter la conseg(en/a $i9 im$ortante s(lla(tostima 8
costit(ita dallinl(en/a esercitata s(llo stato emoti1o generale
dellindi1id(o, c!e a s(a 1olta, inl(en/a il grado di moti1a/ione e di
interesse nelle occ($a/ioni $ro$rie di ogni et".
&.
S. Earter, 'he perceied competence scale for children, C!ild de1elo$ment, NeI JorB, 16K&,
$$. K2-62
+4
Ogni indi1id(o, :(indi, costit(isce (na realt" com$lessa ed ela'ora
le $ro$rie es$erien/e in sit(a/ioni di1erse, ma anc!e in ra$$orto al
$resente e al (t(ro.
4.D -l rapporto fra il s< e lidentit
Con i termini S3 ed Identit", la maggior $arte degli st(diosi a
rierimento a dierenti $rocessi $sicologici relati1i alla costr(/ione,
mantenimento e cam'iamento della(toconsa$e1ole//a e
della(tomonitoraggio com$ortamentale. Processi c!e regolano,
:(indi, il com$ortamento della $ersona nellintera/ione con
lam'iente.
Come il S3, anc!e lidentit" 8 (n costr(tto concett(ale con c(i si
indicano gli eetti, cogniti1i ed aetti1i, di molte$lici $rocessi
integrati1i s(l $iano della(toconsa$e1ole//a, delle a(tora$-
$resenta/ioni e delle a(todeini/ioni condi1ise ed im$ersonate c!e
$assano attra1erso i r(oli sociali. La no/ione di identit" 8 im$iegata
da tem$o come e:(i1alente a :(ella di concetto di S3 e, al di l" delle
s(mat(re c!e ogn(na delle d(e no/ioni es$rime, am'ed(e rin1iano
all(nicit" di ogni $ersona, ai sentimenti di indi1id(alit", di
+1
inten/ionalit", alla ca$acit" di $ensare a se stessi, ad a1ere coscien/a
e conoscen/a di s3.
Esiste (na circolarit" regolati1a tra r(oli, identit" e S3, dal momento
c!e ogni sit(a/ione, e$isodio o rela/ione, im$licano cam'iamenti o
aggi(stamenti s(l $iano della(toconsa$e1ole//a. Circolarit"
attra1erso c(i lindi1id(o cerca normalmente di mantenere (na
coeren/a tra le s(e a/ioni e la $ersona c!e crede o ri1endica di
essere. Il $(nto centrale s( c(i gli st(diosi del S3 concordano, siano
essi $sicosociologici o ne(rologi 8 c!e il S3 e lidentit" emergono
sem$re da (na :(alc!e orma di rela/ione, interna od esterna.
Circolarit" attra1erso c(i lindi1id(o cerca normalmente di
mantenere (na coeren/a tra le s(e a/ioni e la $ersona c!e crede o
ri1endica di essere.
Il $aradigma c!e domina gli st(di e le ricerc!e s(l S3 e s(ll Identit"
8C c!e lindi1id(o non resta $assi1o di ronte al $rod(rsi dei
signiicati c!e lo rig(ardano e c!e $rod(cono le ra$$resenta/ioni di
s3 o il s(o senso didentit" $ersonale.
Dinc!8 gli 8 $ossi'ile, lindi1id(o $arteci$a atti1amente a sostenere
+&
(na deini/ione della sit(a/ione c!e sia coerente con le immagini c!e
!a di se stesso. Dallaltro lidentit", come articolato sistema di
ra$$resenta/ioni (niicate di s3 e mediate da (n r(olo, non ris(lta di
totale $ro$riet" della $ersona a c(i 1iene attri'(ita, ma risiede nella
str(tt(ra normati1o-sim'olica e nelle regole c!e go1ernano
lintera/ione.
Cerc!iamo ora di conig(rare le dimensioni, le str(tt(re e i $rocessi
c!e attengono al S3 e allidentit" $ersonale.
Lidentit" $ersonale 8 il ris(ltato di di1ersi $rocessi $sicologici,
intra$ersonali ed inter$ersonali, c!e conl(iscono in (na str(tt(ra
organi//atrice della conoscen/a indi1id(ale relati1a a se stessi.
Attra1erso lidentit" $ersonale, gli (omini e le donne non solo !anno
(nes$erien/a cogniti1a ed emoti1a di S3 ma sono in grado diC
a= ela'orare ed integrare in modo coerente linorma/ione
interna ed esterna c!e li rig(arda, $er esem$io, :(ella somatica e
concett(ale>
'= codiicarla sotto orma di memoria a(to'iograia, conerendo
alla storia soggetti1a coeren/a retros$etti1a e contin(it" (t(ra>
+.
c= sele/ionare ed att(are i re$ertori di com$ortamento $i9
adeg(ati alla $ro$ria identit" sess(ale, s1il($$ando le relati1e
com$eten/e socialmente trasmesse.
Lidentit" $ersonale 8 anc!e (n sistema di regole e segni condi1isi,
attra1erso c(i lindi1id(o da 1ita a (na identit" sociale. )ediante la
ca$acit" di (tili//are regole e signiicati, $er esem$io relati1i
allimmagine di s3, lindi1id(o reali//a atti com(nicati1i, $rod(ce
1ersioni di s3, adatte al contesto e alle di1erse orme dellintera/ione.
Lidentit" $ersonale 8 sosten(ta da d(e $rocessiC
1= lautoconsapeolezza, cio8 il l(sso di energia c!e ogni (omo
e ogni donna s$erimentano>
&= Lautoregolazione, intesa come ca$acit" di a(tomonitoraggio
corris$ondente alla $erce/ione oggett(ale c!e (no !a di s3 e delle
$ro$rie a/ioni.
La(toconsa$e1ole//a ed la(toregola/ione, il c(i grado e ca$acit"
1ariano ra gli indi1id(i, $ermeano tre dimensioni dellidentit"
$ersonaleC a= il concetto di S3 <as$etto intra$ersonale= '= la
ra$$resenta/ione di S3 <as$etto inter$ersonale e sit(a/ionale = c=
lidentit" ti$i//ata <as$etto intra N intergr($$o=.
+%
)oncetto di '. ( area intrapersonale ): 8 deini'ile (n insieme di
categorie semantic!e nat(rali ra$$resentate mentalmente dai concetti
lessicali c!e concorrono a ormare lidea c!e (na $ersona !a di se
stessa. Il concetto di s3 a$$are come (na teoria e non come (na
entit" esistente, a :(esto $ro$osito 8 (tile accogliere :(anto $ro$osto
da Neisser
&%
c!e considera il S3 concett(ale come il momento di
integra/ione e di contin(it" delle 1arie orme di a(toconoscen/a < S3
ecologico, inter$ersonale, esteso e $ri1ato=. Il S3 concett(ale 8,
:(indi (na 1era e $ro$ria teoria s( se stessi, caratteri//ata da d(e
sistemi di con1in/ione relati1i al signiicato e 1alore C
1= Le caratteristic!e $sicologic!e, somatic!e e di r(olo>
&= I ra$$orti s3-mondo nellam'ito delle creden/e attinenti alla
$sic!e, allanima o alla $ersonalit".
/appresentazioni di '. ( area interpersonale ): $ossono essere
considerate come sottosistemi del concetto di S3. Il concetto di s3
costit(isce inatti (ni$otesi teorica c!e lindi1id(o si orma al ine
di rendere lintera/ione $re1edi'ile e go1erna'ile, la ra$$resen-
ta/ione di s3 ne costit(isce la $arte o$erati1a em$iricamente
$roiettata nellass(n/ione di r(oli e di 1olti di identit". Le
&%
L. Neisser, Eonoscenza e realt, Il )(lino, trad. it. , a c(ra di )aria 5agassi , 5ologna , 166.
++
ra$$resenta/ioni del s3 inl(en/ano linter$reta/ione del $ro$rio
r(olo, agendo s(lla moti1a/ione, s(l com$ortamento,
s(llorgani//a/ione del sintomo ne1rotico, s(lla dis$oni'ilit" o meno
al cam'iamento.
Identit tipizzata ( area intra 0 intergruppo ): 8 (n insieme di tratti
attri'(iti a se stessi, relati1i ad as$etti dis$osi/ionali,
com$ortamentali, es$ressi1i e di r(olo, di nat(ra $rototi$ica e
stereoti$ia. Lna ti$i//a/ione dellidentit" 8 ormata da (n re$ertorio
di tratti coerenti tra loro e con il contesto etico-normati1o c!e li
legittima.
+0
%.La psicopatologia dellidentit
6.1 2ree storia dei distur%i dissociatii
La nascita di diagnosi distinte di dist(r'o dissociati1o 8 strettamente
intrecciata allo s1il($$o della $sicologia e della $sic!iatria moderne.
E $ossi'ile ar risalire le descri/ioni clinic!e della dissocia/ione
$atologica al 12G secolo, ino ad arri1are ad (n n(mero relati1amente
co$ioso nel 16G secolo. D(rante gli (ltimi anni del 16G secolo,
lindagine clinica s(lla dissocia/ione ( $articolarmente intensa,
alc(ni interessanti resoconti li $ossiamo tro1are nel li'ro di
EacBing
&+
e nella 'i'liograia ragionata di Cra'tree
&0
.
Pierre Aanet
&2
, $sic!iatra e $sicologo rancese, ( tra i clinici $i9
im$ortanti del 16G secolo e le s(e ricerc!e clinic!e incoraggiarono
ortemente linteresse $er la dissocia/ione. Leredit" di Aanet ( $er@
riconosci(ta solo 1erso la ine degli anni 24, :(ando linteresse $er
la dissocia/ione rice1ette (n n(o1o im$(lso. Tra i maggiori meriti di
Aanet do''iamo incl(dereC la $rima descri/ione clinica della '(limia
ner1osa, la $rima disc(ssione del dist(r'o ossessi1o-com$(lsi1o e la
&+
I.EacBing, Dou%le consciousnessin 2ritain 1)1B51)3B, Dissociation %, 1661, $$. 1.%-1%0.
&0
A. Cra'tree, @nimal 7agnetism, ?arly Cypnotism and "sychiatry, H!ite Plains, NeI JorB,
16KK.
&2
P. Aanet, 'he 7ental ;tate of Cysterical& @ study of 7ental ;tigmata and 7ental @ccidents,
Trad.it., ClarB Lni1ersirO Press, NeI JorB, 1641.
+2
$rima orm(la/ione di (na teoria di transert in $sicotera$ia> t(tta1ia
non 1edendo a$$re//ati i s(oi ris(ltati egli $erse ogni interesse $er la
dissocia/ione, la $ersonalit" m(lti$la e listeria intorno al 1646.
Si 1eriic@, :(indi, allini/io del &4G secolo, (na scom$arsa dei
dist(r'i dissociati1i dallam'ito $sicologico e $sic!iatricoC ci@ $(@
essere im$(tato alle $reocc($a/ioni circa la credi'ilit" del Dist(r'o
da Personalit" )(lti$la e al timore c!e i casi ossero (n $rodotto
iatrogeno in $a/ienti s(ggestiona'ili. Oggi, i dist(r'i dissociati1i,
come entit" clinic!e, sem'rano attrarre in modo s$ro$or/ionato le
$ersone c!e si interessano al (n/ionamento della mente (mana e
alle rela/ioni mente-cor$o, anc!e se gli s$eciici dist(r'i della
memoria e dellidentit" c!e si osser1ano nella dissocia/ione
$atologica esigono (na 1alida orm(la/ione clinica e eicace
ris$osta tera$e(tica.
Lg(ale im$ortan/a ri1estono i dist(r'i dissociati1i nellinan/ia e
nell adolescen/a, essi occ($ano (n r(olo im$ortante, in :(anto 8
$ro$rio in :(esta ase, nella :(ale si s1il($$a lidentit", c!e
$ossiamo ritro1are s$esso, anc!e a ca(sa di tra(mi emoti1i e di
+K
1iolen/e s('ite, lorigine della maggior $arte dei dist(r'i
dellidentit" c!e, se non risolti adeg(atamente, $ossono $ortare allo
s1il($$arsi di dist(r'i gra1i nellet" ad(lta.
7is$etto ai casi di ad(lti, riscontriamo nel 16G secolo molti meno
casi di dist(r'i dissociati1i negli adolescenti> inatti, non 8 acile
risalire $recisamente alla nascita dellinteresse moderno $er i
dist(r'i dissociati1i nellinan/ia e nella adolescen/a. Lno dei
contri'(ti sic(ramente $i9 signiicati dati, d(rante gli anni K4, a
:(esta tematica 8 da attri'(ire a 7ic!ard *l(t
&K
. Egli !a dato
s(llargomento delle s$iega/ioni, arricc!ite da (na dettagliata
enomenologia clinica, $er am$liare la consa$e1ole//a clinica, e !a
indicato il corso e la strategia del trattamento.
Ini/ialmente la letterat(ra clinica inantile era dominata solo da
resoconti di singoli casi. Intorno agli ini/i degli anni 64, anc!e
gra/ie ai ris(ltati delle ricerc!e eett(ate, 8 stato $ossi'ile
raggi(ngere (na certa eterogeneit" s(i sintomi dei dist(r'i
dissociati1i nei 'am'ini e negli adolescenti. I dati att(ali s(i dist(r'i
dissociati1i nei 'am'ini e negli adolescenti sono $er@ ancora scarsi
&K
7.*l(t, First5ranG symptoms as a diagnostic clue to multiple personality disorder, American
Ao(rnal o PsOc!iatrO, 16K2, n. 1%%, $$. &6.-&6K.
+6
ris$etto alla letterat(ra $er gli ad(lti, ma :(esto argomento !a
rice1(to, anc!e se da $oco, la do1(ta atten/ione $er $ermettere di
ini/iare cos? a orm(lare (n a$$roccio clinico.
6.+ Definizione di dissociazione
Il temine dissocia/ione designa la distorsione, la limita/ione o la
$erdita dei normali nessi associati1i con conseg(ente incongr(en/a
tra idea e idea, tra idee e risonan/a emoti1a, tra conten(to di $ensiero
e com$ortamento, do1e 8 leggi'ile (na se$ara/ione e nel contem$o
(n allacciamento ar'itrario tra i di1ersi elementi della 1ita $sic!ica.
&6
T(tta1ia, non esiste (n (nica deini/ione di dissocia/ione, in :(anto
s(llargomento si sono conrontati di1ersi a$$rocci, e ogn(no di loro
!a cercato di darne (na $ro$ria deini/ione. La$$roccio descritti1o
del DS) I; identiica la caratteristica essen/iale dei dist(r'i
dissociati1i nella sconessione delle (n/ioni solitamente integrate,
della coscien/a, della memoria, dellidentit", o della $erce/ione
dellam'iente
.4
. Gli st(diosi delli$nosi, come Ernest Eilgard
.1
,
deiniscono la dissocia/ione come una forma particolare di
&6
D. H. P(tnam, La dissociazione nei %am%ini e negli adolescenti, Astrola'io, 7oma, &44+.
.4
American PsOc!iatric Association, DS)-%, 166%, $. +&+.
.1
E. Eilgard, 'he hidden o%serer and multiple personality, Internetional Ao(rnal o Clinical and
EQ$erimental EO$nosis, 16K%, n. .&, $$. &%K-&+..
04
coscienza, per la Huale eenti che normalmente sare%%ero collegati
engono diisi tra loro. Lo(is AolOon Hest
.&
, in1ece adottando (n
modello 'asato s(llela'ora/ione dellinorma/ione, deinisce la
dissocia/ione come (n $rocesso $sicoisiologico $er il :(ale
linorma/ione in entrata, gi" immaga//inata, o in (scita 1iene
atti1amente distaccata dallintegra/ione con le s(e cons(ete o
$re1edi'ili associa/ioni.
Nel corso dell(ltimo decennio, la$$roccio dimensionale !a oerto
im$ortanti contri'(ti alla com$rensione della distin/ione tra
dissocia/ione normale e dissocia/ione $atologica.
La dissocia/ione normale 8 caratteri//ata da (na serie di stati
se$arati di coscien/a caratteri//ati da (n restringimento del cam$o
$ercetti1o e dellatten/ione, ma sen/a (na signiicati1a di$enden/a
dallo stato $er :(anto rig(arda la memoria e lidentit", si es$rime
nella orma di (n intenso assor'imento s( stimoli interni <$er
esem$io sogni di(rni= o esterni <$er esem$io (n li'ro o (n
$rogramma tele1isi1o interessante=. La dissocia/ione $atologica,
in1ece, ra$$resenta (na de1ia/ione dalle traiettorie normali, con (n
.&
L. A. Hest, Dissociatie reaction, <a c(ra di=, Com$re!ensi1e TeQ'ooB o PsOc!iatrO, Second
Edition, Hilliam and Hilliam, 5altimora, 1602, $$. KK+-K66.
01
a(mento del n(mero delle re:(en/e e dei ti$i di stati dissociati1i in
ris$osta a intera/ioni sociali e am'ientali. La dissocia/ione
$atologica 8 caratteri//ata da $roondi dist(r'i e1ol(ti1i
nellintegra/ione del com$ortamento e nellac:(isi/ione di
com$eten/e e1ol(ti1e e delle (n/ioni esec(ti1e metacogniti1e.
Dist(r'i e1ol(ti1i, a di1ersi li1elli, 1engono $rodotti dalla se$ara-
/ione o com$artimentali//a/ione di inorma/ioni, ca$acit" e
com$ortamenti nei di1ersi stati dissociati1i, rendendo in tal modo
discontin(a, la conoscen/a dellindi1id(o. Le diicolt" a integrare
inorma/ioni immaga//inate in maniera dissociata danneggiano le
(n/ioni esec(ti1e metacogniti1e e minano ri$et(tamente il
consolidamento e1ol(ti1o del senso di S3 nel corso della 1ita.
6.4 .elazione tra dissociazione e trauma
Tra le ragioni $er c(i Pierre Aanet 8 considerato (no dei $i9
im$ortanti clinici rig(ardo al tema di dissocia/ione, 8 il atto c!e sia
stato il $rimo a riconoscere il collegamento cr(ciale tra la dissocia-
/ione $atologica e il tra(ma.
D(rante la Seconda G(erra )ondiale, molte$lici st(di !anno
0&
descritto :(elle c!e allora erano conosci(te come sindrome
amnestic!e. F(esti erano $re1alentemente casi di amnesia e (g!e
$sicogene. La'rea/ione, a1orita dalli$nosi o dai 'ar'it(rici, era (n
trattamento eletti1o. Nonostante il s(ccesso, d(rante la seconda
g(erra mondiale, della $sic!iatria s(i cam$i di 'attaglia con il
trattamento a'reatti1o dei sintomi dissociati1i e di con1ersione, la
rile1an/a dellassocia/ione tra tra(ma e dissocia/ione $atologica era
andata $erd(ta nella $i9 am$ia com(nit" di $sic!iatri e $sicologi
ci1ili. Per esem$io, ino alla ine degli anni 24 il dist(r'o di
Personalit" )(lti$la era considerato am$iamente il $rodotto di
conlitti $sicologici inconcilia'ili, $i9 c!e di tra(mi reali. Di1ersi
saggi di nat(ra em$irica doc(mentano la signiicati1a associa/ione
tra es$erien/e tra(matic!e tra1olgenti e li1elli $atologici di
dissocia/ione. I ris(ltati di :(este ricerc!e $ossono essere riass(nti in
:(attro gr($$iC
1= Alti li1elli di tra(mati//a/ione in $a/ienti con dist(r'i
dissociati1i>
0.
&= 7ela/ioni dose-eetto tra indici della gra1it" del tra(ma e
$(nteggi di dissocia/ione in cam$ioni di $a/ienti con dist(r'i
dissociati1i>
.= Li1elli di dissocia/ione signiicati1amente $i9 alti nei
cam$ioni di soggetti tra(mati//ati ris$etto ai gr($$i di controllo non
tra(mati//ati, clinici e non clinici>
%= Dissocia/ione $eritra(matica come attore reditti1o del
s(ccessi1o s1il($$o del Dist(r'o Post-Tra(matico da Stress.e glim
Da :(esti dati $ossiamo :(indi aermare lesisten/a della rela/ione
tra dissocia/ione e tra(ma.
6.6 ;intomi del processo dissociatio
Di1erse analisi dei casi storici di Dist(r'o da Personalit" )(lti$la
sta'iliscono c!e molti sintomi rieriti oggi erano gi" descritti nei
$a/ienti del 1KGN16G secolo. Nellet" moderna 8 cam'iato
radicalmente il modo di conce$ire i sintomi dissociati1i, il loro
ra$$orto con antecedenti tra(matici e il loro r(olo nella 1ita del
$a/iente. A''iamo (nidea $i9 c!iara di :(ali sintomi siano
$atognomonici $er il Dist(r'o di Personalit" )(lti$la e gli altri
0%
dist(r'i dissociati1i, e :(ali in1ece siano idiosincratici $er (n
determinato indi1id(o o $ossano essere attri'(iti ad altre onti di
stress o $atologia> inatti, ris$etto al $assato, in c(i i casi conclamati
di dist(r'i dissociati1i erano $oc!i, :(indi ris(lta1a $i9 diicile
arne (na descri/ione c!iara dei sintomi, oggi 8 $ossi'ile disting(ere
(na serie di sintomi dissociati1i ondamentali e di se$ararli dai
sintomi $ost-tra(matici s$esso associati e da altri sintomi <$er
esem$io, somatici e aetti1i=.
7ic!ard LoeIenstein
..
8 stato il $rimo a ordinare in raggr($$amenti
signiicati1i la miriade di sintomi riscontrati nei $a/ienti con
Dist(r'o di Personalit" )(lti$la e in altri dist(r'i dissociati1i.
DranB P(tman
.%
!a in seg(ito modiicato la classiica/ione atta da
LoeIenstein di1idendo i sintomi dei dist(r'i dissociati1i inC
1= sintomi dissociatii primariC essi rilettono gli eetti diretti
della dissocia/ione s(lla cogni/ione e s(l com$ortamento>
&= sintomi post5traumatici associati& come le1itamento,
reatti1it" isiologica, i$ereccita'ilit", distacco e altri sintomi di ti$o
..
7. LoeIenstein, @n office mental status examination for complex chronic dissociatie
symptoms and multiple personality disorder, PsOc!iatric Clinics o Nort! America, 1661, n. 1%,
$$. 2&1-2%4.
.%
D. P(tman, Deelopment of dissociatie disorders, in D. Cicc!etti e D. A Co!en <a c(ra di=,
Deelopment "sychopathology, HileO-Interscience, NeI JorB , 166+, 1ol. &, $$. &K+-.4&.
0+
$ost-tra(matico, $(r non essendo di $er s3 $re1alentemente
dissociati1i, la scelta di P(tman 8 incl(derli in :(esta s(ddi1isione in
:(anto essi si $resentano s$esso associati alla dissocia/ione>
4 sintomi secondari& sono i sintomi aetti1i, la somati//a/ione e
alc(ni dist(r'i del S3 riscontrati di re:(ente nei soggetti c!e !anno
s('ito tra(mi>
% sintomi terziari& a'(so di sostan/e, com$ortamenti a(todistr(t-
ti1i, $romisc(it" ecc#essi ra$$resentano secondo P(tman
ris$oste disadatti1e 1erso i sintomi $rimari e secondari.
6.B Elassificazione dei distur%i dissociatii
La classiica/ione eett(ata dal DS)-I; <)an(ale Diagnostico e
Statistico dei Dist(r'i )entali= incl(de cin:(e ti$i di dist(r'i
dissociati1iC amnesia dissociati1a, (ga dissociati1a, dist(r'o di
de$ersonali//a/ione, dist(r'o dissociati1o dellidentit" e dist(r'o
dissociati1o non altrimenti s$eciicato.
Lamnesia dissociati#a 8 (n dist(r'o dissociati1o ac(to 8
generalmente limitato nel tem$o, caratteri//ato dallinca$acit" di
ricordare inorma/ioni $ersonali im$ortanti. F(esta inca$acit"
00
ris(lta tro$$o estesa $er essere s$iegata come (n ordinaria
dimentican/a, anc!e $erc!3 in :(esti soggetti rimane intatta la
normale ca$acit" di a$$rendere inorma/ioni. Se''ene alc(ni e$isodi
di amnesia a11engono s$ontaneamente, in genere sono la ris$osta ad
e1enti tra(matici o signiicati1amente stressanti <$er esem$io disastri
nat(rali, g(erre=. In genere il dist(r'o ini/ia 'r(scamente e
generalmente i $a/ienti sono consa$e1oli di a1er $erso la memoria,
solo (na $iccola $arte di loro rierisce (n $iccolo o'n('ilamento
della coscien/a, d(rante il $eriodo immediatamente s(ccessi1o al
$eriodo amnestico.
Le amnesie dissociati1e sono in genere di ti$o anterogrado,
allinterno del DS) I; ne 1engono distinte cin:(e ti$i ondamentaliC
@mnesia localizzata& $eriodo di tem$o s(ccessi1o ad (n e1ento
tra(matico>
@mnesia selettia& 8 linca$acit" di ric!iamare alc(ni, ma non t(tti,
gli a11enimenti di (n 're1e $eriodo di tem$o>
@mnesia sistematizzataC $erdita t(tte le noti/ie di (n determinato
$eriodo>
02
@mnesia generalizzataC $erdita di :(alsiasi ricordo rig(ardante
lintera 1ita dellindi1id(o>
@mnesia continua& caratteri//ata dalla dimentican/a di ogni di ogni
a11enimento s(ccessi1o ad (no s$eciico momento, se''ene il
$a/iente sia c!iaramente 1igile e consa$e1ole di :(ello c!e sta
s(ccedendo in :(el momento.
La 1al(ta/ione clinica de1e incl(dere (na storia com$leta c!e
com$renda anc!e linan/ia, (n esame com$leto dello stato mentale,
test cogniti1i, test clinici di 'ase di la'oratorio e (n esame
tossicologico.
Fuga dissociati#a 1iene deinita (n allontanamento im$ro11iso e
inas$ettato da casa o dalla'it(ale l(ogo di la1oro, con (na
inca$acit" di ricordare il $ro$rio $assato, 8 $ossi'ile anc!e il
1eriicarsi di (na con(sione circa la $ro$ria identit" $ersonale e in
alc(ni casi gli indi1id(i $ossono anc!e ass(merne (na n(o1a. F(esti
sintomi non de1ono essere do1(ti ad (n dist(r'o dissociati1o, a
eetti di (na condi/ione medica generale o di (na sostan/a
$sicoatti1a. F(esta condi/ione, $(@ anc!e $ortare delle conseg(en/e
0K
e :(indi delle menoma/ioni nel (n/ionamento sociale e la1orati1o.
Se''ene si creda c!e le ca(se di :(esto dist(r'o siano s$esso da
rintracciare nel orte a'(so di alcol, si ritiene c!e le origini di tale
dist(r'o a''iano in1ece (na 'ase $sicologica. Il attore
moti1a/ionale $rinci$ale sem'ra essere il desiderio di 1olersi
allontanare da es$erien/e emoti1e dolorose. Le (g!e dissociati1e
classic!e !anno in genere la d(rata di $oc!i giorni, ma in alc(ni casi
si $ossono $rotrarre anc!e $er mesi> lindi1id(o in stato di (ga $(@
a$$arire con(so, anc!e se rimane inalterata la ca$acit" di interagire
con gli altri in maniera adeg(ata. Il rec($ero della memoria e
dellidentit" $rimaria a11iene di solito in modo im$ro11iso e
s$ontaneo, lasciando lindi1id(o sconcertato e terrori//ato. Lidentit"
secondaria ass(nta d(rante lo stato di (ga $(@ essere $ar/iale o
com$leta, essa s$esso contrasta $sicologicamente con lidentit"
$rimaria> :(esto conerma, i ris(ltati di 1ari st(di c!e aermano c!e
le (g!e ra$$resentano (na diesa $sicologica contro es$erien/e
emoti1e dolorose, in $articolare :(elle associate allass(n/ione di (n
risc!io o di (na res$onsa'ilit". In alc(ni casi
06
$(@ ca$itare c!e tra lidentit" $rimaria e :(ella secondaria si
1eriic!i (no stato di amnesia reci$roca.
Generalmente la g(arigione 8 s$ontanea e ra$ida > le ricad(te sono
rare.
!istur"o di depersonalizzazione: 8 caratteri//ato da sentimenti
$ersistenti o ricorrenti di distacco dai $ro$ri $rocessi di $ensiero eNo
dal $ro$rio cor$o. Lesame di realt" resta intatto. Il dist(r'o di
de$ersonali//a/ione $(@ ca(sare disagio clinicamente signiicati1o o
menoma/ione nel (n/ionamento sociale, la1orati1o o in altre aree
im$ortanti. Les$erien/a di de$ersonali//a/ione non si maniesta in
genere nel corso di (n altro dist(r'o mentale, come sc!i/orenia,
dist(r'o di $anico, dist(r'o ac(to da stress o$$(re (n altro dist(r'o
dissociati1o, e non 8 do1(to agli eetti isiologici diretti di (na
sostan/a o a (na condi/ione medica generale. La de$ersonali/-
/a/ione 8 (no dei dist(r'i $i9 com(ni di(so allinterno della
$o$ola/ione, do$o la de$ressione e lansia, e$isodi di
de$ersonali//a/ione sono relati1amente com(ni negli adolescenti e
1anno a decrescere con let". Tale dist(r'o si $(@ $resentare in
24
genere in rela/ione a (n e1ento tra(matico <$er esem$io es$erien/e
di g(erra o di 1iolen/a $ersonale=, !a in genere (na d(rata c!e $(@
1ariare tra $oc!i secondi e molti anni, e !a (n andamento
cronico, il dist(r'o ris(lta $i9 re:(ente nelle donne e negli indi1id(i
al di sotto dei %4 anni.
!istur"o dissociati#o dellidentit 8 caratteri//ato dalla $resen/a di
almeno d(e o $i9 $ersonalit" o identit", c!e sono in grado di
$rendere alternati1amente il controllo del s(o com$ortamento.
P(@ trattarsi di $ersonalit" $ienamente s1il($$ate o di $ersonalit"
$ar/iali, il loro n(mero 8 1aria'ile, ma in genere ris(lta ineriore a
dieci. Ogni $ersonalit" dieren/iata !a le $ro$rie attit(dini e i $ro$ri
ricordi, (na $ro$ria storia $ersonale, (na $ro$ria immagine di S3 e
(na $ro$ria aetti1it", esse $ossono dierire l(na dallaltra anc!e in
rig(ardo allet", al sesso, alle conoscen/e generali e a molte altre
caratteristic!e. Nella maggior $arte dei casi la $ersonalit" $rinci$ale
non !a ness(na consa$e1ole//a dellesisten/a delle altre, in alc(ni
casi, $er@, si 1engono a creare dei ra$$orti tra loro c!e $ossono
andare dallamici/ia alla$erta ostilit". Sono in oltre $resenti in
:(esti soggetti e$isodi di distorsioni della memoria e amnesie. Le
transi/ioni da (n identit" ad (nPaltra sono scatenate in genere da
21
e$isodi di orte stress. Allorigine di :(esto dist(r'o 1i sono di solito
delle$isodi di gra1i a'(si isici o sess(ali e di im$ortanti tra(mi
emoti1i a11en(ti so$ratt(tto d(rante linan/ia. Il dist(r'o
dissociati1o dellidentit" 8 sic(ramente il $i9 gra1e e il $i9 cronico
tra i dist(r'i dissociati1i, la s(a diagnosi 8 s$esso diicile, anc!e
$erc!3 re:(entemente sono i $a/ienti stessi a essere reticenti s(lla
loro sintomatologia e nellanalisi clinica $resentano sono :(alc!e
amnesia.
!istur"o dissociati#o non altrimenti specificato
R (na categoria nella :(ale i sintomi $rinci$ali sono dissociati1i, ma
lindi1id(o non soddisa i criteri di ness(n altro dist(r'o disso-
ciati1o. Il DS) I; incl(de allinterno di :(esta categoria anc!e la
dereali//a/ione non accom$agnata da de$ersonali//a/ione, gli stati
dissociati1i indotti da $eriodi di $ers(asione coerciti1a $rol(ngata e
intensa, nonc!3 di1ersi stati di trance dissociati1a o di $ossessione,
c!e sono a'it(ali in determinate c(lt(re, inine la sindrome di
Ganser, c!e $ossiamo deinire come (na $rod(/ione 1olontaria di
gra1i sintomi $sic!iatrici. Essa 8 caratteri//ata dallinca$acit" di
ris$ondere correttamente a domande estremamente sem$lici. F(esta
sindrome $(@ maniestarsi in $ersone con altri dist(r'i mentali,
2&
come la sc!i/orenia, gli stati tossici, le $aresi, lalcolismo e i
dist(r'i itti/i. La sindrome 8 com(nemente associata a enomeni
dissociati1i come amnesia, (ga, altera/ioni $ercetti1e e sintomi di
con1ersione. La sindrome di Ganser 8 $i9 com(ne negli (omini e nei
deten(ti. Il $rinci$ale attore $resente nella sindrome 8 lesisten/a di
(n gra1e dist(r'o di $ersonalit".
Particolare im$ortan/a nellam'ito della $sico$atologia dellidentit",
la ri1estono anc!e alc(ni dist(r'i di $ersonalit", in $articolare il
dist(r'o 5ordeline di Personalit" e il dist(r'o Narcisistico di
Personalit".
!istur"o 1orderline di 2ersonalit
Lna delle $rime deini/ioni di dist(r'o 5orderline di Personalit"
risale a Stern
.+
nel 16.K egli deinisce tale $atologia al conine tra la
$sicosi e la ne1rosi. In seg(ito anc!e *nig!t
.0
nel 160K ne $arler"
come di (na se1era de'ole//a dellIo e della loro ca$acit" di creare
disaccordo e malcontento nel $ersonale. *ern'erg
.2
in1ece nel 160K
$arla di (n organi//a/ione 'ordeline di $ersonalit", come di (na
modalit" di (n/ionamento caratteri//ata daC di(sione dellidentit",
.+
D.N. Stern, -l mondo interpersonale del %am%ino,trad. it., 5oring!ieri, Torino 16K2.
.0
E. 7ic!, *. *nig!t, Lintelligenza @rtificiale, )c GraI Eill, Seconda Edi/ione, 166&
.2
O. D. *ern'erg, .elazioni damore. :ormalit e "atologia, 7aaello Cortina editore , )ilano,
&44..
2.
diese $rimiti1e, esame di realt" conser1ato. Secondo *ern'erg tale
organi//a/ione !a (no stat(s a(tonomo ris$etto a :(ella ne1rotica e
$sicotica, ma non rende conto di (n dist(r'o s$eciico.
La diicolt" maggiore c!e 1eni1a incontrata era la locali//a/ione
nosograia di tale dist(r'o, :(esta diagnosi :(indi 1eni1a (sata
s$esso come cestino $er i casi incerti.
GrinBer
.K
nel 160K ( il $rimo a delineare (na serie di criteri
diagnostici 'asati s( com$ortamenti osser1a'ili. Si $assa cos? dal
concetto di organi//a/ione a :(ello di sindrome, con la necessit" di
ricercarne le caratteristic!e clinic!e, la comor'ilit" e la ris$oste al
trattamento.
A. G(nderson
.6
8 considerato lerede $i9 recente di GrinBer in :(anto
si dedica ad (na ricerca di ti$o em$irico-descritti1oC a l(i si de1e la
maggior $arte dei criteri nel DS) III e DS) I; e il $i9 grande
contri'(to in tema di diagnosi dieren/iale.
Dagli st(di clinici eett(ati nel corso del tem$o, $ossiamo oggi
deinire il Dist(r'o 5ordeline di Personalit" come (na modalit"
$er1asi1a di insta'ilit" delle rela/ioni inter$ersonali, dellimmagine
.K
7. GrinBer, et al, 'he 2ordeline ;yndrome, 5asic 5ooBs, NeI JorB, 160K
.6
A. G(nderson, et al, 'he phenomenological and conceptual interface %et=een %ordeline
personality disorder, American Iournal of "sychiatry, 1**4, n. 1B>, pp. 1*5+3
2%
di S3 e dell(more e (na marcata im$(lsi1it", com$arse nella $rima
et" ad(lta e $resenti in 1ari contestiC
1= Sor/i dis$erati di e1itare (n reale o immaginario a''andono>
&= Ln :(adro di rela/ioni inter$ersonali insta'ili e intense,
caratteri//ate dallalternan/a tra gli estremi di i$erideali//a/ione e
s1al(ta/ione.
.= Altera/ione dellidentit"C immagine di S3 e $erce/ione di S3
marcatamente e $ersistentemente insta'ili.
%= Im$(lsi1it" in almeno d(e aree c!e sono $oten/ialmente
dannose $er il soggetto, :(ali s$endere, sesso, a'(so di sostan/e,
g(ida s$ericolata, a''(ate.
+= 7icorrenti minacce, gesti, com$ortamenti s(icidari o
com$ortamento a(tom(tlante.
0= Insta'ilit" aetti1a do1(ta a (na marcata reatti1it" dell(more
< $er esem$io e$isodica intensa disoria, irrita'ilit" o ansia, c!e di
solito d(rano $oc!e ore, e raramente $i9 di $oc!i giorni=.
2= Sentimenti cronici di 1(oto
K= 7a''ia immoti1ata e intensa o diicolt" a controllare la ra''ia
6= Idea/ione $aranoie o gra1i sintomi dissociati1i transitori,
legati allo stress.
2+
Le ca(se di tale dist(r'o sono nella maggior $arte dei casi da
ricercare nellinan/ia e nelladolescen/a e sono do1(te a es$erien/e
di 1iolen/e e di tra(mi emoti1i.
!istur"o 3arcisistico di 2ersonalit
Ln :(adro $er1asi1o di grandiosit", necessit" di ammira/ione e
mancan/a di em$atia c!e com$are entro la $rima et" ad(lta ed 8
$resente in (na 1ariet" di contesti.
La caratteristica essen/iale del Dist(r'o Narcisistico di Personalit" 8
:(indi (n :(adro di tenden/a alla s($eriorit", necessit" di
ammira/ione e mancan/a di sensi'ilit" $er gli altri. Gli indi1id(i con
dist(r'o narcisistico !anno, $er la maggior $arte del tem$o, (nalta
considera/ione di s3, essi credono di essere s$eciali e (nici e mal
tollerano di non 1eder soddisatti s('ito i $ro$ri 'isogni, sr(ttano le
$ersone $er i loro sco$i, sono s$esso in1idiosi o credono c!e gli altri
lo siano di loro. Nelle rela/ioni inter$ersonali sono allimentari in
:(anto scelgono sem$re $artner $i9 de'oli c!e li acciano sentire
im$ortanti, sono sem$re insoddisatti e, nei rari casi in c(i riescono
1eramente a legarsi ad (na $ersona, sorono di (na ele1ata ansia di
a''andono e nel caso di rott(ra, s$roondano nella de$ressione.
20
)onclusioni
Il la1oro in :(i s1olto !a 1ol(to e1iden/iare il com$lesso
meccanismo di str(tt(ra/ione dellidentit" nellindi1id(o. A''iamo
1isto come lo s1il($$o dellidentit" attra1ersi 1arie asi, c!e !anno
ini/io gi" dalla nascita con il orte legame c!e da s('ito si insta(ra
con la madre, il cosiddetto legame di attaccamento, attra1erso il
:(ale il 'am'ino incomincia a str(tt(rare le $rime 'asi dei legami
aetti1i. Il ra$$orto c!e il 'am'ino insta(ra con la madre e il s(o
atteggiamento nei s(oi conronti ra$$resenta (n elemento
ondamentale $er (n sano s1il($$o dellidentit" $ersonale del
'am'ino> inatti, i dati c!e emergono testimoniano c!e sem$re $i9
s$esso le origini dei dist(r'i dellidentit" sono da ricercare in tra(mi
emoti1i, 1iolen/e e maltrattamenti, s('iti nellinan/ia e
nelladolescen/a c!e se non adeg(atamente s($erati, $ossono dare
origine a gra1i dist(r'i nellet" ad(lta.
F(este osser1a/ioni ci $ortano ancora (na 1olta :(indi a sottolineare
la com$lessit" della str(tt(ra/ione dellidentit" $ersonale in ogni
indi1id(o e la necessit" di integrare dei modelli $sicoanalisti alle
tenden/e cogniti1istic!e di inter$reta/ione dei enomeni $sic!ici.
22
Nel corso degli (ltimi decenni inatti lo st(dio dei sistemi
emo/ionali-moti1a/ionali come centrati nellorgani//a/ione dei
com$ortamenti normali e $atologici e dei $rocessi di $sicotera$ia, 8
stato anc!e oggetto di st(dio dei modelli cogniti1o-com$ortamentali,
le emo/ioni nel la1oro clinico sono state sem$re $i9 1alori//ate, con
(na serie di contri'(ti da $arte dei modelli cogniti1o-
com$ortamentali. E necessario :(indi (na riatt(ali//a/ione della
$sicologia dinamica $er com$rendere lidentit" ed inter1enire s(i
s(oi dist(r'i.
2K
5i'liograia
). AinsIort!, @ttachment& .etrospect and prospect, London, 16K&.
A.5oIl'O, @ttaccamento e perdita& La separazione dalla madre <162.=, 1ol &,
Trad. it. , 5oring!ieri, Torino, 162+.
C. E. CooleO, Cuman nature and social order, C!ild De1elo$ment, NeI JorB,
164&.
S. Coo$ersmit!, 'he antecedent of self5esteem, Dreeman, San Drancisco, 1602.
A. Cra'tree, @nimal 7agnetism, ?arly Cypnotism and "sychiatry, H!ite Plains,
NeI JorB, 16KK.
7. Descartes, Discorso sul metodo, Later/a, 7oma-5ari, 162%.
E. EriBson , -nfanzia e ;ociet.<.16+4 =, Armando Editore, 7oma, 160K, $. .+.
S.Derenc/i,'he un=elcome child and his death instinct(1*+*,, Intenetional
Aornal o PsOc!o-AnalisOs, Torino $$.1&+-1&6.
S. Dre(d, "rogetto di una psicologia <1K6+=, 1ol. %, 5oring!ieri , Torino 160K,
$$. &41-&KK.

S. Dre(d, "sicologia delle masse e analisi dell-o (1*+1,, 2oringhieri, 'orino,
1*33, ol.*, pp. 1*45446.
A. A. Dridman, Le origini del ;< e dellidentit, Astrola'io, 7oma, &441, $$.%%-
+1.
A. Don/i, 7anuale di psicologia dello siluppo, Gi(nti, Diren/e, &441.
7. GrinBer, et al, 'he 2ordeline ;yndrome, 5asic 5ooBs, NeI JorB, 160K .
A. G(nderson, et al, 'he phenomenological and conceptual interface %et=een
%ordeline personality disorder, American Iournal of "sychiatry, 1**4, n. 1B>,
pp. 1*5+3.
I. EacBing, Dou%le consciousnessin 2ritain 1)1B51)3B, Dissociation %, 1661,
$$. 1.%-1%0.
S. Earter, 'he perceied competence scale for children, C!ild de1elo$ment,
NeI JorB, 16K&, $$. K2-62.
26
E. Eilgard, 'he hidden o%serer and multiple personality, Internetional Ao(rnal
o Clinical and EQ$erimental EO$nosis, 16K%, n. .&, $$. &%K-&+.. American
PsOc!iatric Association, DS)-%, 166%, $. +&+.
D. E(me, Opere filosofiche, Later/a, 7oma- 5ari, 166&, 1ol. &.
G. In1erni//i, )an(le di Psic!iatria e Psicologia Clinica, )cGraI-Eill, )ilano,
&444.
Aames, "sychology& 'he %riefer corse (1)*+,, Ear$er, NeI JorB.
P. Aanet, 'he 7ental ;tate of Cysterical& @ study of 7ental ;tigmata and 7ental
@ccidents, Trad.it., ClarB Lni1ersirO Press, NeI JorB, 1641.
G. Aer1is, "sicologia dinamica, Il )(lino, 5ologna, &441.
C. G. A(ng, 7ysterium coniunctionis (16+6=, ;ol.1%, Tomo 1 e & , 5oring!ieri,
Torino, 1664.
D. *ern'erg, .elazioni damore. :ormalit e "atologia, 7aaello Cortina
editore , )ilano, &44..
7.*l(t, First5ranG symptoms as a diagnostic clue to multiple personality
disorder, American Ao(rnal o PsOc!iatrO, 16K2, n. 1%%, $$. &6.-&6K.
*. *nig!t, Lintelligenza @rtificiale, )c GraI Eill, Seconda Edi/ione, 166&.
E. *o(t!, :arcisismo e analisi del ;e, <1621=, 5oring!ieri, Torino, 1622> idem,
La guarigione del ;< <1622=, 5oring!ieri, Torino, 16K%.
). LeIis, ;hameC 'he exposed self , Dree Press, NeI JorB, 166& .
A. LocBe, "ensieri sulleducazione, <a c(ra di = A. Carlini, ;allecc!i, Diren/e
16%6.
7. LoeIenstein, @n office mental status examination for complex chronic
dissociatie symptoms and multiple personality disorder, PsOc!iatric Clinics o
Nort! America, 1661, n. 1%, $$. 2&1-2%4.
).S. )a!ler, La nascita della psicologia del %am%ino.<162+=, 5oring!ieri,
Torino, 162K.
G. E. )ead, 7ente, ;# e societ (1*46,, Trad. It. , Gi(nti, Diren/e, 1600.
G. )iti, "ersonalit multiple. /no studio sui distur%i dissociatii, Carocci,
166&.
K4
L. Neisser, Eonoscenza e realt, Il )(lino, trad. it. , a c(ra di )aria 5agassi ,
5ologna , 166..
A. Piaget, La rappresentazione del mondo del fanciullo (1*+*,, trad. it.,
2oringhieri, 'orino, 1*34.
D. P(tnam, Deelopment of dissociatie disorders, in D. Cicc!etti e D. A Co!en
<a c(ra di=, Deelopment "sychopathology, HileO-Interscience, NeI JorB ,
166+, 1ol. &, $$. &K+-.4&.
D. H. P(tnam, La dissociazione nei %am%ini e negli adolescenti, Astrola'io,
7oma, &44+.
E. 7(dol$! S!aer, Lo siluppo sociale, 7aaello Cortina Editore, )ilano,
166K.
7. A. S$it/, -l primo anno di ita del %am%ino. 9enesi delle prime relazioni
oggettuali, <16+K=, Gi(nti e 5ar'era, Diren/e, 160&.
). S!eri-C, S!eri, "sicologia social, A!arla, )eQico,1606.
D.N. Stern, -l mondo interpersonale del %am%ino,trad. it., 5oring!ieri, Torino
16K2.
L. Trisci(tti, La formazione del ;<, edi/ioni ETS, Pisa, &44%.
E. ;isani, -dentit e .elazione, Dranco Angeli, )ilano, &441.
L. A. Hest, Dissociatie reaction, <a c(ra di=, Com$re!ensi1e TeQ'ooB o
PsOc!iatrO, Second Edition, Hilliam and Hilliam, 5altimora, 1602, $$. KK+-K66.
C. Hest, "rima persona plurale, Son/ogno, )ilano, &441.
K1