Sei sulla pagina 1di 7

Verbale di Deliberazione della Giunta Provinciale

n. 169 - Riunione del 22 Luglio 2014


Oggetto:
L.R. 10 giugno 2002 n. 20 e successive modificazioni eo integrazioni e deliberazione della
Giunta Regionale n. !!" del # luglio 201$. Determinazioni di com%etenza della Provincia %er
la stagione venatoria 201$201!.
La Giunta Provinciale si & riunita' nei modi di legge' l(anno Duemila)uattordici' il giorno
ventidue del mese di Luglio alle ore 10:$0' con l(intervento dei *ignori:
PRESENTE ASSENTE
1. +,--./. *imone 0 Presidente *1
2. P./2.3/. 3lessandro 0 Vice Presidente *1
3. +,R/. Gabriele 0 3ssessore *1
4. +,44. 3nna 5aria 0 3ssessore *1
5. D.O/OR. 6abio 0 3ssessore *1
6. 53227.,44. 5arco 0 3ssessore *1
7. P,LL,GR./. *imonetta 0 3ssessore *1
8. *3L,44. 5arco 0 3ssessore *1
9. *23RP,LL. 4iziano 0 3ssessore *1
T O T A L E 5 4
Parteci%a alla seduta il *egretario Generale Dott. *4863/O 4O553*O
LA G!NTA PRO"N#ALE
R#$A%ATA la Legge 11.02.1""2 n. 1!# 9/orme %er la %rotezione della 6auna *elvatica
omeoterma e %er il %relievo venatorio: e la Legge Regionale n. ; del 12.01.1""$ e successive
modificazioni ed integrazioni<
"STA la Legge Regionale toscana 10 giugno 2002 n. 20 92alendario venatorio e modific=e alla
legge regionale n. ; del 12.01.1""$: e successive modificazioni e integrazioni<
"STE la Legge Regionale toscana 1> giungo 2012 n. 2" e la *entenza della 2orte 2ostituzionale
n. "0201;<
"STA la Deliberazione della Giunta Regionale n. $>1 del " giugno 201$ 95odalit? %er la caccia
di selezione agli ungulati 0 *tagione venatoria 201$201!.:<
"STA la Deliberazione della Giunta Regionale n. !!" del # luglio 201$ 92alendario venatorio
regionale %er la stagione 201;201$:<
"STE' inoltre' le deliberazioni di Giunta Regionale n. "2; del 11 dicembre 200@ e n. $!$ del
1@.0@.200><
R#$A%ATO il 9Regolamento di attuazione della legge regionale 12 gennaio 1""$' n. ;
Arece%imento della legge 11 febbraio 1""2' n. 1!# 9/orme %er la %rotezione della fauna selvatica
omeoterma e %er il %relievo venatorio:B n. ;;R a%%rovato con decreto del Presidente della G.R.
in data 2@ luglio 2011<
"STA la Deliberazione della Giunta %rovinciale n. 2!# del 10 dicembre 201; 9LR nC ; del
12.1.1""$ 0 art. 2> bis co. ;C 0 Piano di gestione degli ungulati in %rovincia di *iena: definizione
delle densit? obiettivo e a%%rovazione delle linee guida %er la gestione e il controllo degli ungulati
con individuazione del territorio vocato e non vocato.: in cui sono state definite le densit?
sostenibili e individuate le linee guida %er la gestione e il controllo degli ungulati con
individuazione del territorio vocato e non vocato<
"STA la Deliberazione della Giunta %rovinciale n. 1$" del 10 giugno 201$ 92accia in selezione
al cing=iale in %rovincia di *iena %er la stagione venatoria 201$0201! AL.R. 10 giugno 2002' n. 20
art. #B: a%%rovazione %iani di abbattimento' tem%i e modalit? o%erative:<
"STA la Deliberazione della Giunta %rovinciale n. 1!0 del 10 giugno 201$ 92accia in selezione
ai cervidi e bovidi in %rovincia di *iena %er la stagione venatoria 201$0201! AL.R. 10 giugno
2002' n. 20 art. #.B: a%%rovazione tem%i e modalit? o%erative.:
"STA la Determinazione Dirigenziale n. 1@#@ del 20 giugno 201$ 92accia in selezione ai cervidi
e bovidi in %rovincia di *iena %er la stagione venatoria 201$0201! AL.R. 10 giugno 2002' n. 20
art. #.B 0 3%%rovazione %iani di %relievo<

#ONS&ERATA altres1 la ric=iesta inviata alla Regione 4oscana %er l(esercizio della caccia in
deroga alle s%ecie *torno A*turnus vulgarisB e Piccione A2olumbia livia forma domesticaB al fine
di %revenire eo limitare i danni alle colture agricole<
RA""SATA la necessit? di disci%linare l(esercizio dellDattivit? venatoria nel territorio %rovinciale
%er la stagione 201$0201! esercitando le facolt? c=e la suddetta Legge Regionale attribuisce alla
com%etenza delle Province<
"STA la legge regionale 12 febbraio 2010 n. 10 9/orme in materia di valutazione ambientale
strategica AV3*B' di valutazione di im%atto ambientale AV.3B e di valutazione di incidenza:
"ST lo *tudio di .ncidenza ed il Ra%%orto 3mbientale a%%rovati con Deliberazione del 2onsiglio
Provinciale n. @> del 2" luglio 201;<
"AL!TATO c=e le determinazioni contenute nel %resente atto sono coerenti con )uanto
ri%ortato nei suddetti documenti e c=e non sono necessarie ulteriori %rescrizioni e misure di
mitigazione<
&ATO ATTO c=e il Res%onsabile del Procedimento & la Dott.ssa *usanna Viviani' di%endente del
*ettore Risorse 6aunistic=e e 3ree Protette<

#ONS&ERATO c=e il %resente atto non com%orta s%esa o minore entrata e c=e %ertanto si
omette il visto di regolarit? contabile di cui al D.Lgs 2@#00<
"STO il %arere favorevole es%resso dal Dirigente del *ettore interessato' in ordine alla
regolarit? tecnica ai sensi dellDart. $"' comma 1C' del D. Lgs. /. 2@# del 1>.>.2000 94esto unico
sull(ordinamento degli ,nti Locali:<
RTEN!TO di %rovvedere nel merito
#ON "OT unanimi' es%ressi nelle forme di legge'
&EL'ERA
1. di stabilire' ai sensi della L.R. n. 20 del 10 giugno 2002 e successive modificazioni e
integrazioni e della Deliberazione della Giunta Regionale n. !!" del # luglio 201$' %er il
2alendario Venatorio 201$0201! le seguenti determinazioni riguardanti il territorio della %rovincia
di *iena:
3BLa ()((i) )l *AGANO nel territorio a caccia %rogrammata & consentita dal 21 settembre
201$ al ;1 dicembre 201$< nelle 36V ed 33V & consentita fino al ;1 gennaio 201! secondo
gli s%ecifici %iani di %relievo<
+BLa ()((i) )ll) PERN#E ROSSA e )ll) STARNA & vietata su tutto il territorio %rovinciale a
caccia %rogrammata e nelle 36V<
2B#)((i) +)g)n,e e u-o del ()ne ARif. L.R. 202002: art. ; E co. 2 e #bisB. /el %eriodo dal 1 al
;1 gennaio 201! & consentita la caccia su tutto il territorio %rovinciale esclusivamente da
a%%ostamento fisso o tem%oraneo' al )uale si dovr? accedere con il fucile scarico' smontato
o in custodia. /ello stesso %eriodo la caccia vagante con l(uso del cane & consentita' solo
alla VOLP,' secondo le s%ecific=e ri%ortate al %unto DB e alla +,22322.3' con l(uso del
cane esclusivamente da ferma e da cerca' all(interno delle su%erfici boscate Acos1 come
definite dall(art. ; della L.R. ;"2000B ricadenti all(interno dell(area vocata %er il cing=iale
individuata con Deliberazione della Giunta %rovinciale n. 1$" del 10 giugno 201$ con
esclusione delle aree ricadenti all(interno delle -P* elencate nell(allegato 1 della
deliberazione di 2.R. n. @ del 200$. 3i fini della sicurezza' in tale %eriodo coloro c=e
esercitano la caccia alla beccaccia dovranno indossare un indumento ad alta visibilit?. /ei
%eriodi in cui & consentita la caccia da a%%ostamento' ai fini del recu%ero della selvaggina'
& consentito l(uso del cane avente %articolari attitudini al ri%orto' sotto il diretto controllo
del %ro%rietario o del conduttore' entro un raggio di 1!0 metri dall(a%%ostamento stesso'
ma con l(obbligo di rimanere sem%re ad una distanza non inferiore a metri !0 da altri
a%%ostamenti dai )uali & contem%oraneamente esercitata l(attivit? venatoria<
DBLa ()((i) )ll) "OLPE nel territorio a caccia %rogrammata & consentita dal 21 settembre 201$
al ;1 dicembre 201$ anc=e con l(uso del cane da seguita. /el %eriodo dal 1 al ;1 gennaio
201! su tutto il territorio %rovinciale a caccia %rogrammata la caccia alla VOLP, &
consentita solo nella tradizionale forma in battuta con l(uso del cane' con un minimo di >
%arteci%anti' %revia comunicazione alla Provincia dellDavvenuta costituzione della s)uadra e
della designazione del Res%onsabile della medesima e nel ris%etto delle indicazioni emanate
allo sco%o dagli 342. /elle 36V la caccia alla vol%e & consentita dal 21 settembre 201$ al
;1 gennaio 201!.
,BLa ()((i) )l #NG$ALE & consentita nel ris%etto delle seguenti modalit?' zone e %eriodi:
,.aB 0 .l %relievo del cing=iale nel territorio a caccia %rogrammata +o(),o alla s%ecie
cing=iale di cui alla Delib. G.P. n. 1$"201$ & consentito esclusivamente nella forma della
braccata alle s)uadre assegnate ai Distretti di gestione d)l 1 no+e./0e 2014 )l 31
genn)io 2015' secondo i %iani di %relievo c=e saranno a%%rovati con successivo
a%%osito atto.
Per la stagione venatoria 201$0201! ogni s)uadra di caccia al cing=iale %otr? effettuare le
battute con almeno 2! cacciatori iscritti. Potr? inoltre effettuare battute congiuntamente
ad altra s)uadra %urc=F ciascuna abbia un numero minimo di 1> cacciatori iscritti.
2iascuna s)uadra deve sem%re e comun)ue fare almeno 20 giornate di caccia all(anno nel
territorio assegnato.
La caccia al cing=iale nelle A1iende *)uni-,i(2e "en),o0ie ricadenti nel territorio
+o(),o & consentita dal 1 novembre 201$ al ;1 gennaio 201!' secondo i %iani di %relievo
redatti dal *ervizio Risorse 6aunistic=e c=e saranno a%%rovati con successivo a%%osito
atto.
,.bB 0 .l %relievo del cing=iale nel territorio a caccia %rogrammata non +o(),o alla s%ecie
cing=iale & consentito in 3o0.) -ingol)' anc=e con l(uso del cane' d)l 1 o,,o/0e 2014
)l 30 no+e./0e 2014.
/ello stesso %eriodo 4 d)l 1 o,,o/0e 2014 )l 30 no+e./0e 2014 4 e d)l 1 genn)io
2015 )l 31 genn)io 2015' sono consentiti anc=e interventi collettivi di %relievo
venatorio della s%ecie finalizzati a intensificare il contenimento del cing=iale e limitarne la
densit? nell(ottica di una maggiore tutela delle %roduzioni agricole' nel ris%etto delle
seguenti %rescrizioni:
1B gli 342 devono' con %ro%ri s%ecifici atti c=e ne disci%linino le modalit? di esecuzione
Acom%rese le giornate e gli orariB' realizzare interventi di controllo numerico della s%ecie
con la tradizionale forma della /0)((),) all(interno di aree boscate contigue eo
interconnesse con corridoi ecologici all(area vocata alla s%ecie e cartograficamente
individuate' avvalendosi delle s)uadre assegnate ai Distretti di gestione limitrofi' con un
numero minimo di 1> iscritti<
2B gli 342 devono altres1' con %ro%ri s%ecifici atti c=e ne disci%linino le modalit? di
esecuzione Acom%rese le giornate e gli orariB' %redis%orre interventi di controllo venatorio
della s%ecie da %arte di g0u55i di in,e0+en,o' formati da un minimo di @ cacciatori
abilitati eG art. "! DPGR ;;R2011 e iscritti in a%%osito registro dell(342' e in grado di
assicurare all(342 garanzie %er )uanto concerne i re)uisiti Aes. cani' es%erienza'
conoscenza del territorio' disci%lina' correttezza' ecc.B indis%ensabili %er assicurare
l(efficienza e l(efficacia degli interventi stessi. 4ali interventi sono realizzati con la braccata
in forma ridotta all(interno di aree ces%ugliose eo boscose' c=e l(342 individua sulla base
della fre)uenza e entit? dei danni %regressi e %otenziali alle colture e cartograficamente
determinate. .n casi %articolari' legati alla mancata o ridotta collaborazione delle s)uadre
di caccia al cing=iale nel realizzare gli interventi di cui al %unto 1B' ovvero %er im%ossibilit?
delle s)uadre %er mancanza di ulteriori giornate di caccia' l(342 dovr? %redis%orre
interventi di controllo venatorio della s%ecie da %arte dei gru%%i di intervento Acome so%ra
definitiB anc=e nelle aree boscate contigue eo interconnesse con corridoi ecologici
all(area vocata alla s%ecie e cartograficamente individuate di cui al %unto 1B.
Gli 342 devono rendicontare alla Provincia con cadenza mensile gli esiti degli interventi
collettivi di controllo eseguiti nell(area non vocata. ,ntro il 20 dicembre 201$ gli 342
devono inoltre far %ervenire alla Provincia lo sc=ema degli interventi di controllo numerico
del cing=iale %rogrammati %er il mese di gennaio 201!' finalizzato al %erseguimento della
densit? sostenibile tendente a zero e alla riduzione dell(im%atto della s%ecie sulle colture.
La caccia al cing=iale nelle A1iende *)uni-,i(2e "en),o0ie ricadenti nel territorio non
+o(),o & consentita' anc=e con l(uso del cane' in forma singola e collettiva' dal 1
o,,o/0e 2014 )l 30 no+e./0e 2014 e dal 1 genn)io 2015 )l 31 genn)io 2015.
,.cB E .l %relievo venatorio del cing=iale nel territorio ricadente all(interno delle A1iende
Ag0i,u0i-,i(o "en),o0ie' con esclusione delle aree recintate destinate esclusivamente
all(attivit? venatoria su fauna immessa' c=e ai soli fini della gestione faunistica e venatoria
del cing=iale e solo su ric=iesta e con accordo scritto con il Direttore 2oncessionario' entra
a far %arte del territorio a gestione %rogrammata della caccia di com%etenza dell(342' &
consentito nel ris%etto delle seguenti %rescrizioni.
Gli 342 devono' con %ro%ri s%ecifici atti c=e ratificano l(accordo scritto con il Direttore
2oncessionario dell(33V e ne disci%linino le modalit? di esecuzione Acom%rese le giornate
e gli orariB' realizzare interventi di controllo venatorio della s%ecie con la tradizionale
forma della braccata' nel %eriodo:
0nel territorio a caccia %rogrammata delle 3ziende 3grituristico Venatorie ricadenti nel
territorio +o(),o: dal 1 no+e./0e 2014 )l 31 genn)io 2015' secondo %iani di
%relievo c=e saranno redatti e a%%rovati dalla Provincia con s%ecifico atto' avvalendosi
delle s)uadre iscritte ai Distretti limitrofi con un minimo di 1> iscritti' %revio accordo tra le
stesse<
0nel territorio a caccia %rogrammata delle 3ziende 3grituristico Venatorie ricadenti nel
,e00i,o0io non +o(),o: dal 1 o,,o/0e 2014 )l 30 no+e./0e 2014 e dal 1 genn)io
2015 )l 31 genn)io 20156 avvalendosi dei gru%%i di intervento' formati da un minimo
di @ cacciatori abilitati eG art. "! DPGR ;;R2011 e iscritti in a%%osito registro dell(342<
,.dB 0 /ella ()((i) )l (ing2i)le in 3o0.) (olle,,i+) in )0e) +o(),) e non +o(),)
)ll) -5e(ie7
0 tutti i cacciatori devono essere in %ossesso di uno dei re)uisiti di cui all(art. "! del DPGR
;;R2011<
0 non %uH essere detenuta munizione s%ezzata<
0 fermo restando c=e nella giornata venatoria il cacciatore %uH esercitare la caccia anc=e
ad altre s%ecie consentite' durante l(esercizio di caccia al cing=iale non %otr? abbattere
ca%i di fauna selvatica diversi dal cing=iale<
0 l(accesso alle %oste da %arte dei cacciatori deve avvenire con fucile scarico<
0 tutti i %arteci%anti devono obbligatoriamente indossare 0 dal momento del ritrovo al
termine delle azioni di caccia 0 un indumento ad alta visibilit?<
0 i res%onsabili dei gru%%i o delle s)uadre di caccia dovranno %reventivamente segnalare
l(area di battuta con idonea cartellonistica %osta nelle vie d(accesso alle aree interessate<
0 %rima dell(inizio dell(intervento i res%onsabili dei gru%%i o delle s)uadre di caccia
dovranno com%ilare la lista dei %arteci%anti<
0 ai cing=iali abbattuti deve essere a%%osta l(a%%osita fascetta auricolare fornita dall(342<
0 il numero com%lessivo dei ca%i abbattuti deve essere comunicato all(342 entro il 1!
febbraio 201!.

,.eB - di confermare le determinazioni inerenti tem%i' zone e modalit? %er la ()((i) di
-ele1ione )l (ing2i)le di cui alla Deliberazione della Giunta Provinciale n. 1$" del 10
giugno 201$<
2. di stabilire c=e nel %eriodo settembre 201$ E gennaio 201! %er la tutela delle %roduzioni zoo0
agro0forestali & consentito realizzare interventi di (on,0ollo del (ing2i)le )i -en-i dell8)0,. 37
LR 391994' tenuto conto delle seguenti dis%osizioni e nel ris%etto delle indicazioni tecnic=e
fornite dall(.*PR3 e dal *ervizio Risorse 6aunistic=e di )uesta Provincia:
0 nel territorio cacciabile A36V' 33V e nel territorio a gestione %rogrammata della caccia A4GP2B
vocato e non vocato alla s%ecieB: al di fuori del %eriodo venatorio e dietro s%ecifica
segnalazione di danno<
0 negli istituti e strutture a divieto di caccia: durante tutto il %eriodo<
3. di indicare' ai sensi della Deliberazione di Giunta Regionale n. $!$ del 1@.0@.200> c=e %er le
-P* denominate 2R,4, D. 235PO*ODO , 2R,4, D. L,O/./3 0 5O/4, OL.V,4O 53GG.OR, ,
2R,4, D. 3*2.3/O 0 L3GO D. 5O/4,P8L2.3/O 0 L3GO D. 27.8*. 0 L822.OL3 +,LL3 0 2R,4,
D,LL(OR2.3 e D,L 6OR5O/,' valgono le seguenti s%ecific=e norme di regolamentazione
dell(attivit? venatoria la cui validit? cesser? con la redazione e l(a%%rovazione definitiva da %arte
della Provincia degli s%ecifici %iani di gestione di cui all(art. 12' comma 1' lett. aB della L.R. !@00:
0 divieto di effettuare l(a%ertura antici%ata della caccia di cui all(articolo > della legge regionale 10
giugno 2002' n. 20<
0 divieto di svolgere attivit? di addestramento di cani da caccia' con o senza s%aro' %rima del 1C
settembre e do%o la c=iusura della stagione venatoria<
0divieto dell(esercizio di attivit? venatoria nel mese di gennaio ad eccezione dei giorni di gioved1 e
domenica con l(eccezione' ove %revista' della caccia agli ungulati<
0 divieto di esercitare %relievi in deroga ai sensi dell(articolo "' %aragrafo 1' lettera cB della
direttiva #"$0"2,,<
0 divieto di effettuare ri%o%olamenti a sco%o venatorio' ad esclusione di )uelli effettuati all(interno
di istituti faunistici %rivati e di )uelli effettuati con fauna selvatica %roveniente dalle zone di
ri%o%olamento e cattura<
0 divieto di abbattere esem%lari a%%artenenti alle s%ecie combattente e moretta<
0 divieto di caccia alla beccaccia nel mese di gennaio<
0 divieto di usare %allini di %iombo nelle cartucce dei fucili da caccia all(interno della -P*
denominata Lago di 2=iusi nonc=F nel raggio di 1!0 metri dalle rive %iI esterne<
0divieto di abbattimento' in data antecedente al 1C Ottobre' nelle zone umide del Lago di 2=iusi e
Lago di 5onte%ulciano' di esem%lari a%%artenenti alle s%ecie 2odone A3nas acutaB' 5arzaiola
A3nas )uer)uedulaB' 5estolone A3nas clJ%eataB' 3lzavola A3nas creccaB' 2ana%iglia A3nas
stre%eraB' 6isc=ione A3nas %enelo%eB' 5origlione A3Jt=Ja ferinaB' 6olaga A6ulica atraB' Gallinella
d(3c)ua AGallinula c=loro%usB' Porciglione ARallus a)uaticusB' +eccaccino AGallinago gallinagoB'
+eccaccia A*colo%aG rusticulaB' 6rullino ALJmnocrJ%tes minimusB' Pavoncella AVanellus
vanellusB<
0 divieto di costituzione di nuove zone %er l(addestramento e l(allenamento dei cani e %er le gare
cinofile' nonc=F am%liamento di )uelle esistenti.
4. di demandare a successivi atti dirigenziali l(a%%rovazione del Piano di Prelievo del 2ing=iale nei
Distretti Acom%rese le 33V ricadenti in area vocataB e nelle 36V<
5. di rimandare a %ro%rio s%ecifico atto la ric=iesta alla Regione 4oscana %er l(autorizzazione ad
effettuare l(a%ertura antici%ata della caccia ai sensi della LR 202002 art. ><
6. c=e ai sensi dell(articolo 2> comma 11 della L.R. ;"$ e s.m.i. le cartografie indicanti i divieti di
caccia e gli .stituti 6aunistici %rivati sono consultabili sul sito =tt%:KKK.%rovincia.siena.it3ree0
tematic=eRisorse0faunistic=e
7. di dare mandato al *ettore com%etente di dare immediata ed o%%ortuna comunicazione del
%resente atto' integrato con le norme e le dis%osizioni regionali anc=e in merito alla %rea%ertura
e al %relievo in deroga' nonc=F con %recedenti determinazioni in materia<
8. di dic=iarare il %resente %rovvedimento' stante l(urgenza' immediatamente eseguibile' ai sensi
dell(art. 1;$' comma $ del 4.8. D. Lgs. 1> 3gosto 2000 n. 2@#.

LLLLLLLLLLLLLLLLLL
*.*.M*.v.Mm.e.
Aalbo delibereMgiuntaM1@"0201$B
.R.D, .DM!>@>22
f.to il *egretario Generale
*4863/O 4O553*O
f.to il Presidente
+,--./. *.5O/,
:&o(u.en,o in3o0.),i(o 3i0.),o digi,)l.en,e )i -en-i del &.Lg- n. 8292005 .odi3i(),o ed in,eg0),o d)l &.Lg-. n.
235920106 del &.P.R. n.44592000 e no0.e (olleg),e6 il ;u)le -o-,i,ui-(e il do(u.en,o ()0,)(eo e l) 3i0.) )u,og0)3)< il
do(u.en,o in3o0.),i(o e8 .e.o0i11),o digi,)l.en,e ed e8 0in,0)((i)/ile -ul -i,o dell) P0o+in(i) di Sien)
=>>>.50o+in(i).-ien).i,?@

Potrebbero piacerti anche