Sei sulla pagina 1di 8

DISEGNO TECNICO DISEGNO TECNICO

Corso di Disegno Meccanico Anno Accademico 2002-03


OBIETTIVO
Trasmettere in modo grafico uninformazione di tipo tecnico senza ambiguit.
EVOLUZIONE
Praticamente scomparsi i tecnigrafi si utilizza lo schizzo a mano libera per studiare
nuove soluzioni e comunicare nuove idee. Solo successivamente la soluzione scelta
viene modellata in ambiente CAD.
DIDATTICA
Lo schizzo a mano libera sicuramente uno strumento eccellente per imparare a
riportare su carta un oggetto tridimensionale.
introduzione - 1/8
ORGANISMI E SCOPI DELLUNIFICAZIONE ORGANISMI E SCOPI DELLUNIFICAZIONE
Corso di Disegno Meccanico Anno Accademico 2002-03
OBIETTIVO
Consentire la comunicazione di informazioni tecniche relative a particolari o a
complessivi di montaggio: le norme del disegno tecnico costituiscono le regole del
linguaggio con cui comunicano ingegneri e tecnici.
ORGANISMI
ISO (International Organization for Standardization) ente preposto allo studio ed
alla emanazione delle norme tecniche (www.iso.ch)
UNI organismo che presiede allemanazione delle norme in Italia, sulla base delle
Raccomandazioni ISO (www.unicei.it)
NOTA - Lunificazione riguarda anche organi meccanici di uso comune (profilati,
bulloneria, cuscinetti ecc.), lesecuzione di procedimenti tecnologici (saldature,
chiodature, lavorazioni meccaniche), materiali fino a macchine complete di uso
frequente (valvole, pompe, motori elettrici ecc.)
Le normative 1 \ 8
FORMATO DEI FOGLI (UNI 936) FORMATO DEI FOGLI (UNI 936)
Corso di Disegno Meccanico Anno Accademico 2002-03
MARGINI e SQUADRATURA:
20 mm per A0 e A1
10 mm per A2, A3 e A4
Formato base A0 (1 m2, rapporto fra i lati ?2):
Le normative 2 \ 8
SCALE DI RAPPRESENTAZIONE(UNI 936) SCALE DI RAPPRESENTAZIONE(UNI 936)
Corso di Disegno Meccanico Anno Accademico 2002-03
SCALE DI RAPPRESENTAZIONE NORMALIZZATE (UNI 3967)
Quando non possibile eseguire i disegni tecnici al naturale, si possono eseguire in
scala ridotta o ingrandita secondo la tabella seguente:
Le normative 3 \ 8
TIPI E GROSSEZZA DELLE LINEE (UNI 3968) TIPI E GROSSEZZA DELLE LINEE (UNI 3968)
Corso di Disegno Meccanico Anno Accademico 2002-03
GROSSEZZA DELLE LINEE
I disegni devono essere eseguiti utilizzando solo due grandezze di linea: grossa e
fine. La grossezza della linea fine non deve superare la met di quella della linea
grossa.
La serie delle grossezze la seguente (in mm):
0.18 0.25 0.35 0.5 0.7 1 1.4 2
SOVRAPPOSIZIONE DI TIPI DI LINEE
Se due o pi linee di tipo diverso si sovrappongono, deve essere osservato il seguente
ordine di prevalenza:
Le normative 5 \ 8
TIPI E GROSSEZZA DELLE LINEE (UNI 3968) TIPI E GROSSEZZA DELLE LINEE (UNI 3968)
Corso di Disegno Meccanico Anno Accademico 2002-03
Le normative 6 \ 8
TIPI E GROSSEZZA DELLE LINEE (UNI 3968) TIPI E GROSSEZZA DELLE LINEE (UNI 3968)
Corso di Disegno Meccanico Anno Accademico 2002-03
Le normative 7 \ 8
TIPI E GROSSEZZA DELLE LINEE (UNI 3968) TIPI E GROSSEZZA DELLE LINEE (UNI 3968)
Corso di Disegno Meccanico Anno Accademico 2002-03
Le normative 8 \ 8