Sei sulla pagina 1di 27

Procedura di calcolo compilata da: Ing.

Carlo Sigmund
http://eurocodespreadsheets.jimdo.com/
Responsabilit sullutilizzo dellapplicazione software

IL PRESENTE SOFTWARE ED ALTRI TIPI DI SOFTWARE TECNICO SONO STRUMENTI DESTINATI AD
ESSERE UTILIZZATI SOLTANTO DA PROFESSIONISTI ESPERTI. ESSI NON POSSONO IN ALCUN CASO
SOSTITUIRE LE CONOSCENZE PROFESSIONALI DELL'UTENTE. IL PRESENTE SOFTWARE ED ALTRI TIPI
DI SOFTWARE TECNICO SONO UTILIZZABILI QUALI STRUMENTI DI ASSISTENZA NEL PROGETTO
LAUTORE DECLINA OGNI RESPONSABILIT IN RELAZIONE AI RISULTATI OTTENUTI TRAMITE L'USO DEL
SOFTWARE. LE PERSONE CHE UTILIZZANO IL SOFTWARE SONO RESPONSABILI DELLA SUPERVISIONE,
DELLA GESTIONE E DEL CONTROLLO DEL MEDESIMO. TALE RESPONSABILIT COMPRENDE, FRA
L'ALTRO, LA SCELTA DEGLI USI APPROPRIATI DEL SOFTWARE E LA SCELTA DEL SOFTWARE E DEGLI
ALTRI PROGRAMMI AL FINE DI CONSEGUIRE I RISULTATI VOLUTI. GLI UTENTI DEL SOFTWARE SONO
ALTRES RESPONSABILI PER LA VALUTAZIONE DELL'IDONEIT DI PROCEDURE INDIPENDENTI VOLTE AD
ESAMINARE L'AFFIDABILIT E L'ACCURATEZZA DELLE EVENTUALI CREAZIONI REALIZZATE CON IL
SOFTWARE, IVI INCLUSE TUTTE QUELLE ELABORATE MEDIANTE L'UTILIZZO DEL SOFTWARE
LAUTORE NON ASSUME ALCUNA RESPONSABILIT PER PERDITE O DANNI DI QUALUNQUE TIPO, IVI
COMPRESI PERDITA DI DATI, LUCRO CESSANTE, COSTI DI COPERTURA OD ALTRI DANNI DIRETTI O
INDIRETTI DERIVANTI DALL'USO PROPRIO OD IMPROPRIO DEL SOFTWARE O DELLA
DOCUMENTAZIONE, IN QUALUNQUE MODO ESSI SIANO CAUSATI ED IN BASE A QUALSIVOGLIA IPOTESI
LEGALE. LA PRESENTE LIMITAZIONE SI APPLICA ANCHE QUALORA LAUTORE SIA STATO INFORMATO
DEL POSSIBILE VERIFICARSI DI TALE PERDITA O DANNO.
IL SOFTWARE FORNITO NELLO "STATO IN CUI SI TROVA" E L'UTENTE RICONOSCE CHE POSSA
PRESENTARE DIFETTI. LAUTORE ESCLUDE OGNI OBBLIGO DI GARANZIA E QUALSIVOGLIA
RESPONSABILIT NEI CONFRONTI DELL'UTENTE.
LAUTORE NON PU PRESTARE E NON PRESTA ALCUNA GARANZIA RELATIVA ALLE PRESTAZIONI O AI
RISULTATI CHE L'UTENTE POTRA' OTTENERE TRAMITE L'UTILIZZO DEL SOFTWARE O DELLA RELATIVA
DOCUMENTAZIONE. LAUTORE NON PRESTA ALCUNA GARANZIA, ESPRESSA O IMPLICITA, IN
RELAZIONE ALLA EVENTUALE VIOLAZIONE DI DIRITTI DI TERZI ED ALLA UTILIZZABILITA' DEL SOFTWARE
PER UNO SPECIFICO SCOPO. IN NESSUN CASO LAUTORE SAR RESPONSABILE NEI CONFRONTI
DELL'UTENTE PER DANNI DIRETTI O INDIRETTI, IVI COMPRESI DANNO EMERGENTE O LUCRO
CESSANTE, ANCHE QUALORA LAUTORE SIA STATO INFORMATO DEL POSSIBILE VERIFICARSI DI TALI
DANNI, O IN CASO DI PRETESE AVANZATE DA TERZI.

Ing. Carlo Sigmund
http://eurocodespreadsheets.jimdo.com/
IL PRESENTE SOFTWARE ED ALTRI TIPI DI SOFTWARE TECNICO SONO STRUMENTI DESTINATI AD
ESSERE UTILIZZATI SOLTANTO DA PROFESSIONISTI ESPERTI. ESSI NON POSSONO IN ALCUN CASO
SOSTITUIRE LE CONOSCENZE PROFESSIONALI DELL'UTENTE. IL PRESENTE SOFTWARE ED ALTRI TIPI
DI SOFTWARE TECNICO SONO UTILIZZABILI QUALI STRUMENTI DI ASSISTENZA NEL PROGETTO.
LAUTORE DECLINA OGNI RESPONSABILIT IN RELAZIONE AI RISULTATI OTTENUTI TRAMITE L'USO DEL
SOFTWARE. LE PERSONE CHE UTILIZZANO IL SOFTWARE SONO RESPONSABILI DELLA SUPERVISIONE,
DELLA GESTIONE E DEL CONTROLLO DEL MEDESIMO. TALE RESPONSABILIT COMPRENDE, FRA
L'ALTRO, LA SCELTA DEGLI USI APPROPRIATI DEL SOFTWARE E LA SCELTA DEL SOFTWARE E DEGLI
ALTRI PROGRAMMI AL FINE DI CONSEGUIRE I RISULTATI VOLUTI. GLI UTENTI DEL SOFTWARE SONO
ALTRES RESPONSABILI PER LA VALUTAZIONE DELL'IDONEIT DI PROCEDURE INDIPENDENTI VOLTE AD
ESAMINARE L'AFFIDABILIT E L'ACCURATEZZA DELLE EVENTUALI CREAZIONI REALIZZATE CON IL
SOFTWARE, IVI INCLUSE TUTTE QUELLE ELABORATE MEDIANTE L'UTILIZZO DEL SOFTWARE.
LAUTORE NON ASSUME ALCUNA RESPONSABILIT PER PERDITE O DANNI DI QUALUNQUE TIPO, IVI
COMPRESI PERDITA DI DATI, LUCRO CESSANTE, COSTI DI COPERTURA OD ALTRI DANNI DIRETTI O
DOCUMENTAZIONE, IN QUALUNQUE MODO ESSI SIANO CAUSATI ED IN BASE A QUALSIVOGLIA IPOTESI
LEGALE. LA PRESENTE LIMITAZIONE SI APPLICA ANCHE QUALORA LAUTORE SIA STATO INFORMATO
IL SOFTWARE FORNITO NELLO "STATO IN CUI SI TROVA" E L'UTENTE RICONOSCE CHE POSSA
PRESENTARE DIFETTI. LAUTORE ESCLUDE OGNI OBBLIGO DI GARANZIA E QUALSIVOGLIA
LAUTORE NON PU PRESTARE E NON PRESTA ALCUNA GARANZIA RELATIVA ALLE PRESTAZIONI O AI
RISULTATI CHE L'UTENTE POTRA' OTTENERE TRAMITE L'UTILIZZO DEL SOFTWARE O DELLA RELATIVA
DOCUMENTAZIONE. LAUTORE NON PRESTA ALCUNA GARANZIA, ESPRESSA O IMPLICITA, IN
RELAZIONE ALLA EVENTUALE VIOLAZIONE DI DIRITTI DI TERZI ED ALLA UTILIZZABILITA' DEL SOFTWARE
PER UNO SPECIFICO SCOPO. IN NESSUN CASO LAUTORE SAR RESPONSABILE NEI CONFRONTI
DELL'UTENTE PER DANNI DIRETTI O INDIRETTI, IVI COMPRESI DANNO EMERGENTE O LUCRO
CESSANTE, ANCHE QUALORA LAUTORE SIA STATO INFORMATO DEL POSSIBILE VERIFICARSI DI TALI

SPSL Design Package - allegato
vers. 1.2 (free)
Analisi dinamica modale
approssimata per telaio 2D

(telaio schematizato come "shear-
type" - telaio a pi campate fino ad un
massimo di 5 impalcati)


Ing. Carlo Sigmund
Aprile 2014


Cliccare esternamente alla cornice per
avviare le procedure.
allegato
telaio schematizato come "shear-
telaio a pi campate fino ad un
Cliccare esternamente alla cornice per
Aid per il CALCOLO DELLE RIGIDEZZE
Modulo elastico E (montanti) = 25,000 daN/cm
2
= 2,500,000
SINGOLO MONTANTE i-esimo :
Dimensione sezione trasversale parallela al tagliante sismico =
Dimensione sezione trasversale perpendicolare al tagliante sismico =
Momento d'inerzia sezione resistente (in funzione del tagliante) = I = H
2
*H
2
1
/12 =
Valore calcolato (per il montante i-esimo ):
kN/m
2
H
1
= 0.50 m
H
2
= 0.40 m
I = H
2
*H
2
1
/12 = 8.333E-03 m
3
(EI)
i
= 20,833 kNm
2
GEOMETRIA TELAIO 2D ANALISI DEI CARICHI SISMICI (relativamente al telaio piano considerato)
Lunghezza telaio
L
telaio
= 6.00 m Vedi Geometria... IIMPALCATO
Int
telai
= 6.00 m G
k
= 5.00 kN/m
2
Q
k
= 2.00 kN/m
2
A = L
telaio
* Int
telai
= 36.00 m
2
Y
EI
= y
2,i
*j = 0.15
Altezze d'interpiano impalcati: M
i
= (1000/g)*[G
k
+ S(Y
EI
*Q
k
)]*A
h
1
[m] h
2
[m] h
3
[m] h
4
[m] h
5
[m] 1
3.00 3.00 3.00 0.00 0.00 M
1
= 19,450 kg
Massa (sismica) complessiva struttura: M
tot
= SM
i
= 59,450 kg
CALCOLO RIGIDEZZE (montante tipo - per livello) IIMPALCATO
(EI)
1
= 20,833 kNm
2
Numero montanti per impalcato: 2 (valore medio montanti impalcato)
(per il SOLO singolo telaio 2D)
CALCOLO RIGIDEZZE (MEDIE) DI PIANO IIMPALCATO
k
P
= S(12EI)
P
/h
3
P
1 SI k
1
= 18,518 kN/m
2 NO
2
Considerare gli effetti della fessurazione ?
NOTA: Controllare sempre che i valori non nulli, assegnati alle altezze d'interpiano, siano consecutivi: da h1 ad h5
VALUTAZIONE DEL COEFFICIENTE DI STRUTTURA Definisci tipo di spettro
Parametro (tipologia strutturale) q
0
= 5.40 1 CD "A" 1.00
Classe di duttilit K
D
= 0.70 2 CD "B" 0.70
2
Geometria regolare K
R
= 0.8
q = q
0
*K
D
*K
R
= 3.02 1 Edif. regolare in altezza 1.00
2 Edif. non regolare in altezza 0.80
2
IMPORTANTE! OGNI VOLTA CHE SI CAMBIA QUALCHE DATO IN QUESTA FINESTRA, LANCIARE "MACRO" E "SOLUTORE" AL FOGLIO "Calcolo":
ANALISI DEI CARICHI SISMICI (relativamente al telaio piano considerato)
IIIMPALCATO IIIIMPALCATO
G
k
= 5.00 kN/m
2
G
k
= 5.00 kN/m
2
Q
k
= 2.00 kN/m
2
Q
k
= 2.00 kN/m
2
Y
EI
= y
2,i
*j = 0.15 Y
EI
= y
2,i
*j = 0.30
M
i
= (1000/g)*[G
k
+ S(Y
EI
*Q
k
)]*A
1 1
M
2
= 19,450 kg M
3
= 20,550 kg
IIIMPALCATO IIIIMPALCATO
(EI)
2
= 20,833 kNm
2
(EI)
3
= 20,833 kNm
2
(valore medio montanti impalcato) (valore medio montanti impalcato)
IIIMPALCATO IIIIMPALCATO
k
2
= 18,518 kN/m k
3
= 18,518 kN/m
NOTA: Controllare sempre che i valori non nulli, assegnati alle altezze d'interpiano, siano consecutivi: da h1 ad h5
EFFETTI TORSIONALI PER ECCENTRICITA' ACCIDENTALE
Distanza telaio i-esimo dal baricentro geometrico dell'edificio:
x
d
=
Distanza tra i due elementi resistenti verticali pi lontani, perpendicolari
alla direzione del sisma indagata (ragionando in pianta): L
C
=
d = 1 + 0,6*(x
d
/L
C
) = 1.30
IMPORTANTE! OGNI VOLTA CHE SI CAMBIA QUALCHE DATO IN QUESTA FINESTRA, LANCIARE "MACRO" E "SOLUTORE" AL FOGLIO "Calcolo":
IVIMPALCATO VIMPALCATO
G
k
= 5.00 kN/m
2
G
k
= 5.00 kN/m
2
Q
k
= 2.00 kN/m
2
Q
k
= 2.00 kN/m
2
Y
EI
= y
2,i
*j = 0.15 Y
EI
= y
2,i
*j = 0.30
0 0
M
4
= 0 kg M
5
= 0 kg
IVIMPALCATO VIMPALCATO
(EI)
4
= 20,833 kNm
2
(EI)
5
= 20,833 kNm
2
(valore medio montanti impalcato) (valore medio montanti impalcato)
IVIMPALCATO VIMPALCATO
k
4
= 0 kN/m k
5
= 0 kN/m
9.00 m
18.00 m
EQUAZIONE DEL MODO (in forma matriciale):
MATRICE DELLE RIGIDEZZE - modello a masse concentrate (telaio tipo "shear-type") -in termini di kN/m
k
11
k
12
k
13
k
14
k
15
37,036 -18,518
k
21
k
22
k
23
k
24
k
25
-18,518 37,036
K =
k
31
k
32
k
33
k
34
k
35
= 0 -18,518
k
41
k
42
k
43
k
44
k
45
0 0
k
51
k
52
k
53
k
54
k
55
0 0
MATRICE DELLE MASSE - modello a masse concentrate (telaio tipo "shear-type") - in termini di tonnellate
m
1
0 0 0 0 19.45 0
0 m
2
0 0 0 0 19.45
M =
0 0 m
3
0 0 = 0 0
0 0 0 m
4
0 0 0
0 0 0 0 m
5
0 0
CALCOLO FREQUENZA E PERIODO I MODO:
STEP 1
Fai partire questa MACRO ----->
STEP 2 AUTOVETORE NORMALIZZATO (sulle masse)
TERMINE FORZANTE
M X K X M I
PER CONTROLLARE LE FATT. DI PARTECIPAZIONE (I MODO):
CALCOLAZIONI IN QUESTO FOGLIO:
p
1
= f
T
1
M I =
selezionare le colonne da "T" a "BV", tasto destro (norm)
del mouse ---> "scopri".
PERCENTUALE MASSA ECCITATA (I MODO):
e
1
= p
2
1
/M
tot
=
IMPORTANTE:
Per lanciare il solutore (quando non caricato) fare quanto segue:
STRUMENTI ---> COMPONENTI AGGIUNTIVI
selezionare: "Componente aggiuntivo risolutore"
Se caricato, STRUMENTI -----> Risolutore
Impostare condizioni come riportato nell'illustrazione sul
lato a destra
Cliccare su risolvi!
Cliccare su ok, a soluzione avvenuta!
MATRICE DELLE RIGIDEZZE - modello a masse concentrate (telaio tipo "shear-type") -in termini di kN/m
0 0 0
-18,518 0 0
18,518 0 0
0 0 0
0 0 0
MATRICE DELLE MASSE - modello a masse concentrate (telaio tipo "shear-type") - in termini di tonnellate
0 0 0
0 0 0
20.55 0 0
0 0.00 0
0 0 0.00
CALCOLO FREQUENZA E PERIODO I MODO: check3

w
0
= 13.53 rad/s
T
0
=
0.465 sec
Fai partire questa MACRO ----->


AUTOVETORE NORMALIZZATO (sulle masse)
0.073
0.132
f
1
= 0.165
0.000
0.000
VEDI autovettore norm. I modo
TERMINE FORZANTE
M X K X M I
FATT. DI PARTECIPAZIONE (I MODO):
7.37 STEP 3
PERCENTUALE MASSA ECCITATA (I MODO):
91.31 %
VEDI autovettore norm. I modo
NUMERO IMPALCATI CONSIDERATI = 3
NUMERO MONTANTI PER PIANO = 2
SCHEMA MATEMATICO SCHEMA MODELLO 2D - SHEAR-TYPE
(spring-damper e masse inerziali)
0.00 kN TELAIO piano (2D) i-esimo
F
5
= 0.00 kN
m
5
= 0.00 tonnellate 0 5
k
5
= 0 kN/m
0.00 kN
F
4
= 0.00 kN
m
4
= 0.00 tonnellate 0 4
k
4
= 0 kN/m
45.98 kN
F
3
= 35.37 kN
m
3
= 20.55 tonnellate 1 3
k
3
= 18,518 kN/m
34.68 kN
F
2
= 26.68 kN
m
2
= 19.45 tonnellate 1 2
k
2
= 18,518 kN/m
19.19 kN
F
1
= 14.76 kN
m
1
= 19.45 tonnellate 1 1
k
1
= 18,518 kN/m
L
telaio
=
TELAIO piano (2D) i-esimo
PLANIMETRIA
x
d
SISMA
SCHEMA MODELLO 2D - SHEAR-TYPE
TELAIO piano (2D) i-esimo
h
5
= 0.00 m
h
4
= 0.00 m
h
3
= 3.00 m
h
2
= 3.00 m
h
1
= 3.00 m
6.00 m
TELAIO piano (2D) i-esimo
Int
telai
= 6.00 m
G
L
C
SISMA
S = 1.20 4*S = 4.8
TB = 0.15 sec ag = 0.25 *g [m/s^2]
TC = 0.50 sec q = 5.20
TD = 2.00 sec
coefficiente di struttura (calcolato): 3.02
Periodo di vibrazione (calcolato): 0.465 sec
Accelerazione di progetto corrispondente: 0.144 = S
d
(T
0
)/g
(valore normalizzato su g)
sec m/s^2
0.00 1.9620 TIPO DI SPETTRO?
0.15 1.4149
0.50 1.4149
0.63 1.1319 TIPO DI TERRENO?
0.75 0.9433
0.88 0.8085
1.00 0.7075 Accelerazione di picco?
1.13 0.6288
1.25 0.5660
1.38 0.5145
1.50 0.4905
1.63 0.4905 Ritorna ai dati
1.75 0.4905
1.88 0.4905 Ritorna al calcolo
2.00 0.4905
2.00 0.4905
2.31 0.4905
2.62 0.4905
2.93 0.4905
3.24 0.4905
3.56 0.4905
3.87 0.4905
4.18 0.4905
4.49 0.4905
NOTA: IN ORDINATA LE QUOTE DEI BARICENTRI DEGLI IMPALCATI
DALLO SPICCATO E IN ASCISSA L'ASSETTO DEL I AUTOVETTORE
(RAPPRESENTATO NORMALIZZATO RISPETTO ALLA MATRICE DELLE MASSE).
0.000 0.000 0.0728 ---------->
0.073 3.000 0.1316 ---------->
0 3.000 f
1
= 0.1651 ---------->
0.073 3.000 (NORM) 0.0000 ---------->
0.132 6.000 0.0000 ---------->
0 6.000
0.132 6.000
0.165 9.000
0 9.000 FATT. DI PARTECIPAZIONE (I MODO):
0.165 9.000
0.000 9.000 p
1
= f
T
1
M I =
0 9.000 (norm)
0.000 9.000
0.000 9.000 PERCENTUALE MASSA ECCITATA (I MODO):
0 9.000
e
1
= p
2
1
/M
tot
=
T
0
=
w
0
= 2p/T
0
=
f = 1/T
0
=
Vedi geometria...
0.000 ,
0.000
0.073 ,
3.000
0.073 ,
3.000
0.132 ,
6.000
0.132 ,
6.000
0.165 ,
9.000
0.165 ,
9.000
0.000 ,
9.000
0.000 ,
9.000
0.000 ,
9.000
0.000
1.000
2.000
3.000
4.000
5.000
6.000
7.000
8.000
9.000
10.000
0.000 0.050 0.100 0.150 0.200
NOTA: IN ORDINATA LE QUOTE DEI BARICENTRI DEGLI IMPALCATI
DALLO SPICCATO E IN ASCISSA L'ASSETTO DEL I AUTOVETTORE
(RAPPRESENTATO NORMALIZZATO RISPETTO ALLA MATRICE DELLE MASSE).
m
1
----------> massa considerata
m
2
----------> massa considerata
m
3
----------> massa considerata
m
4
----------> massa non presente
m
5
----------> massa non presente
FATT. DI PARTECIPAZIONE (I MODO):
7.37
PERCENTUALE MASSA ECCITATA (I MODO):
91.31 %
0.465 sec
13.525 rad/sec
2.153 Hz
Vedi geometria...
REPORT - Risultati analisi dinamica lineare
ANALISI DEI CARICHI (masse sismiche di competenza singolo telaio 2D)
Impalcato: I II III IV V
G
k
[kN/m2] 5.00 5.00 5.00 5.00 5.00
Q
k
[kN/m2] 2.00 2.00 2.00 2.00 2.00
Y
EI
= y
2,i
*j 0.15 0.15 0.30 0.15 0.30
GEOMETRIA TELAIO 2D
Numero impalcati: N
impal
= 3
Numero montanti per piano: N
pil
= 2
Altezza media di interpiano: h
medio
= 3.00 m
Massa sismica totale: M
tot
= SM
i
= 59.45 t
Massa sismica (media) per impalcato: M
1medio
= 19.82 t
RIGIDEZZE DI PIANO (relativamente al singolo telaio 2D)
I livello k
1
= 18,518 kN/m
II livello k
2
= 18,518 kN/m
III livello k
3
= 18,518 kN/m
IV livello k
4
= 0 kN/m
V livello k
5
= 0 kN/m
DATI SISMICI
PGA a
g
/g = 0.25
Tipologia terreni di fondazione: B
Tipo di spettro (secondo E.C.8): Tipo 1
Coefficiente di struttura: q = q
0
*K
D
*K
R
= 3.02
DETERMINAZIONE FREQUENZA E PERIODO PROPRIO (I MODO)
Valore del I periodo di vibrazione: T
0
= 0.465 sec
Pulsazione propria (I modo): w
0
= 2p/T
0
= 13.525 rad/sec
Frequenza propria (I modo): f = 1/T
0
= 2.153 Hz
PSEUDO-ACCELERAZIONI
Valore dello spettro di progetto: S
d
(T
0
)/g = 0.144
(normalizzato su "g")
Valore dello spettro di progetto (pseudo-accelerazione): S
d
(T
0
) = 1.415 m/s
2
Si tenuto conto del fattore ("Lower bound factor for the horizontal design spectrum"): E.C.8 - 3.2.2.5.
7/2/2014 pag. 24 di 27 236665452.xls.ms_office
REPORT - Risultati analisi dinamica lineare
SPETTRO DEGLI SPOSTAMENTI
S
s
(T
0
) = S
d
(T
0
)*(T
0
/2p)
2
= 0.008 m
MASSIMA RISPOSTA DELLA I FORMA MODALE
ACCELERAZIONI BARICENTRI MSSSE AI PIANI (ASSOLUTE):
a
1max
= f
1
S
d
(T
0
)p
1
= f
1
S
d
(T
0
) f
T
1
M I =
0.073 0.759
0.132 1.372
0.165 1.415 7.37 1.721
m/s
2
0.000 0.000
0.000 0.000
SPOSTAMENTI IMPALCATI (RELATIVAMENTE ALL'INCASTRO ALLO SPICCATO):
x
1max
= f
1
S
s
(T
0
)p
1
= f
1
S
d
(T
0
) f
T
1
M I =
0.073 0.004
0.132 0.007
0.165 0.008 7.37 0.009 m
0.000 0.000
0.000 0.000
SISTEMA DI FORZE STATICHE
Vettore forze statiche al netto degli effetti torsionali:
F
1max
= (M I)
T
a
1max
=
19.45 T 0.759 14.76
19.45 1.372 26.68
20.55 1.721 35.37 kN
0.00 0.00 0.00
0.00 0.00 0.00




7/2/2014 pag. 25 di 27 236665452.xls.ms_office
REPORT - Risultati analisi dinamica lineare
Vettore forze statiche tenendo conto degli effetti torsionali, con: d 1.30
F
1max d
= d (M I)
T
a
1max
=
14.76 19.19
26.68 34.68
1.30 35.37 kN 45.98 kN
0.00 0.00
0.00 0.00
FATTORE DI PARTECIPAZIONE (Imodo)
p
1
= f
T
1
M I = 7.37
(utilizzando il vettoremodale normalizzato rispetto alle masse)
PERCENTUALE MASSA ECCITATA (Imodo)
e
1
= p
2
1
/M
tot
= 91.31 %
EFFETTI TORSIONALI PER ECCENTRICITA' ACCIDENTALE
Distanza telaio i-esimo dal baricentro geometrico dell'edificio:
Distanza tra i due elementi resistenti verticali pi lontani, perpendicolari
alla direzione del sisma indagata (ragionando in pianta):
d = 1 + 0,6*(x
d
/L
C
) = 1.30 x
d
= 9.00 m
L
C
= 18.00 m



7/2/2014 pag. 26 di 27 236665452.xls.ms_office
REPORT - Risultati analisi dinamica lineare
SCHEMA E RISULTATI DELL'ANALISI LINEARE DINAMICA
SCHEMA MATEMATICO (telaio 2D)
(spring-damper e masse inerziali)
F
5 d
= 0.00 kN
F
5
= 0.00 kN
m
5
= 0.00 tonnellate
k
5
= 0.00 kN/m
F
4 d
= 0.00 kN
F
4
= 0.00 kN
m
4
= 0.00 tonnellate
k
4
= 0.00 kN/m
F
3 d
= 45.98 kN
F
3
= 35.37 kN
m
3
= 20.55 tonnellate
k
3
= 18,518.22 kN/m
F
2 d
= 34.68 kN
F
2
= 26.68 kN m
2
= 19.45 tonnellate
k
2
= 18,518.22 kN/m
F
1 d
= 19.19 kN
F
1
= 14.76 kN m
1
= 19.45 tonnellate
k
1
= 18,518.22 kN/m
7/2/2014 pag. 27 di 27 236665452.xls.ms_office