Sei sulla pagina 1di 19

1

s
f amm
= 140 (Kg/cm
2
)
s
t // amm
= 105 (Kg/cm
2
)
s
t I amm
= 2 (Kg/cm
2
)
s
p // amm
= 110 (Kg/cm
2
)
s
p I amm
= 25 (Kg/cm
2
)
t
// amm
= 12 (Kg/cm
2
)
t
I amm
= 9 (Kg/cm
2
)
t
t amm
= 16 (Kg/cm
2
)
Moduli di elasticit
E
// fibre
= 110000 (Kg/cm
2
)
E
I fibre
= 3000 (Kg/cm
2
)
G = 5000 (Kg/cm
2
)
DIMENSIONAMENTO E VERIFICA DI TRAVE A SEZIONE VAIABILE CON INTRADOSSO PIANO IN LEGNO NORMALE E LAMELLARE
Normativa di riferimento DIN 1052
Caratteristiche tecniche del legno utilizzato secondo le norme DIN 1052
Torsione
Tensioni Ammissibili
Modulo di elasticit assiale Parallelo alle fibre
Modulo di elasticit assiale Ortogonale alle fibre
Classe del Legno lamellare
Taglio Parallelo alle fibre
Taglio Ortogonale alle fibre
Modulo di elasticit Tangenziale
Flessione
Trazione Parallela alle fibre
Trazione Ortogonale alle fibre
Compressione Parallela alle fibre
Compressione Ortogonale alle fibre
L
ha
hf
q= qp+ qs
L / 2 L / 2
Carico Permanente q
p
400
Carico Accidentale q
s
250
Interasse travi i 1.2 inserire qui il valore dell'interasse in m
Carico Totale q
TOT
650
Base della sezione b 3
Altezza sezione all'appoggio h
a 35
Altezza sezione al colmo h
f 70
Luce di calcolo L 5.5
RISULTATI DI CALCOLO
Area della Sezione di Appoggio Aa 490 (cm
2
)
Momento di inerzia della sezione Ja 50,020.83 (cm
4
)
Reazioni vincolari R 2145 (Kg)
M
max
per carico permanente
Mp 1815 (Kg
x
m)
M
max
per carico accidentale
Ms 1134.375 (Kg
x
m)
M
TOT 2949.375 (Kg
x
m)
Angolo di inclinazione della falda a 7.25
Altezza a 1/4 di L dall'appoggio
h
(1/4) 44 (cm)
Altezza min necessaria a 1/4 di L dall'appoggio h'
(1/4) 25 (cm)
X 1.38 (m)
Mx 2,212.03 (Kg
x
m)
h
x
53 (cm)
Wx 6431.25 (cm
3
)
s
f max
34.40 (Kg/cm
2
)
t
// max
6.57 (Kg/cm
2
)
Questo tipo di travi devono essere ulteriormente verificate secondo le norme DIN 1052 per le tensioni trasversali e la tensione longitudinale sul lembo inferiore
Verifica Tensioni Trasversali s
t I amm 0.66
(Kg/cm
2
)
Verifica Tensione Longitudinale s
f amm 32.65
(Kg/cm
2
)
Occorre verificare la deformazione totale (ottenuta come somma del contributo deformativo dovuto al Momento Flettente e al Taglio) per le 2 seguenti condizioni
VERIFICA DELLE DEFORMAZIONI
inserire qui il valore della luce in m
Calcolato in riferimento alla sezione di appoggio
VERIFICA SODDISFATTA
VERIFICA SODDISFATTA
inserire qui il valore del carico in Kg/m
2
scegliere un valore della base in cm
( Kg/m
2
)
inserire qui il valore di h
f
in cm
Distanza X dall'appoggio
Momento Flettente a distanza X
Altezza della sezione nel punto X
Modulo di resistenza della sezione
VERIFICA SODDISFATTA
VERIFICA SODDISFATTA
La sezione maggiormente sollecitata si trova a una distanza X dall'appoggio e si verifica a Flessione e Taglio
VERIFICA DELLA SEZIONE PIU' SOLLECITATA
M
max
totale
VERIFICA SODDISFATTA
inserire qui il valore di h
a
in cm
DATI INPUT
Verifica a Flessione
Verifica a Taglio
inserire qui il valore del carico in Kg/m
2
200 / L f
TOT
Coefficiente moltiplicatore di f
m
K
m 0.2174
Coefficiente moltiplicatore di f
T
K
T 0.7719
Freccia dovuta al Momento
f
m 0.37 (cm)
Freccia dovuta al Taglio
f
T 0.11 (cm)
Freccia Totale
f
tot 0.48 (cm)
Freccia Totale solo carico utile
fs
tot 0.18
(cm)
Nell'analisi di una struttura in legno non pu essere trascurato l'effetto delle deformazioni lente dovuto al comportamento visco-elastico del materiale sotto l'azione
di carichi permanenti o di lunga durata. Le norme DIN 1052 forniscono indicazioni in funzione del rapporto tra carichi permanenti (g) e carico totale (q)
Negli elementi inflessi le deformazioni lente sono da prendere in considerazione quando
Calcolo della Freccia differita f
diff
m
k 0.884615385
f 0.1304
f
diff 0.04 (cm)
Freccia Totale =f
TOT
+f
diff 0.52 (cm) VERIFICA SODDISFATTA L/200
OCCORRE CONSIDERARE Fdiff
Per il carico Totale
Per il carico Utile
VERIFICA SODDISFATTA L/200
VERIFICA SODDISFATTA L/300
200 / L f
TOT
300 / L f
TOT
DIMENSIONAMENTO E VERIFICA DI TRAVE A SEZIONE VAIABILE CON INTRADOSSO PIANO IN LEGNO NORMALE E LAMELLARE
L
ha
hf
q= qp+ qs
L / 2 L / 2
480
300
780
Questo tipo di travi devono essere ulteriormente verificate secondo le norme DIN 1052 per le tensioni trasversali e la tensione longitudinale sul lembo inferiore
Occorre verificare la deformazione totale (ottenuta come somma del contributo deformativo dovuto al Momento Flettente e al Taglio) per le 2 seguenti condizioni
Calcolato in riferimento alla sezione di appoggio
VERIFICA SODDISFATTA
VERIFICA SODDISFATTA
VERIFICA SODDISFATTA
VERIFICA SODDISFATTA
VERIFICA SODDISFATTA
q
p
/metro lineare
qs/metro lineare
q
TOT
/metro lineare
Nell'analisi di una struttura in legno non pu essere trascurato l'effetto delle deformazioni lente dovuto al comportamento visco-elastico del materiale sotto l'azione
di carichi permanenti o di lunga durata. Le norme DIN 1052 forniscono indicazioni in funzione del rapporto tra carichi permanenti (g) e carico totale (q)
g/q>0,5
1 Lamellare I 140 105
2 Lamellare II 110 85
3 Conifera I 130 105
4 Conifera II 100 85
5 Conifera III 70 0
1 10
2 12
3 14
4 16
5 18
6 20
7 22
VERIFICA SODDISFATTA L/200
OCCORRE CONSIDERARE Fdiff
VERIFICA SODDISFATTA L/200
VERIFICA SODDISFATTA L/300
2 110 25 12 9 16 110000 3000
2 85 25 12 9 16 110000 3000
0.5 110 20 9 9 10 100000 3000
0.5 85 20 9 9 10 100000 3000
0 60 20 9 9 0 100000 3000
5000
5000
5000
5000
5000
Colonna1
1
2
5
6
56