P. 1
Croazia - Calendario delle manifestazioni turistiche e culturali 2009

Croazia - Calendario delle manifestazioni turistiche e culturali 2009

|Views: 603|Likes:
Published by Hrvoje Roksandic
La Croazia, nel corso dell’anno, offre una vasta scelta di avvenimenti, manifestazionie festival a carattere storico-culturale. Alcuni di essi sono il frutto di una lunga tradizione ed il riflesso dei valori di ogni singola regione; altri nascono come rinnovata proposta delle consuetudini e dei riti dei nostri avi; altrI ancora seguono l’andamento degli eventi culturali contemporanei. Tante manifestazioni prevedono anche laboratori creativi che vi consentiranno di acquisire numerose nuove esperienze, conoscere nuova gente e divertirvi.
La Croazia, nel corso dell’anno, offre una vasta scelta di avvenimenti, manifestazionie festival a carattere storico-culturale. Alcuni di essi sono il frutto di una lunga tradizione ed il riflesso dei valori di ogni singola regione; altri nascono come rinnovata proposta delle consuetudini e dei riti dei nostri avi; altrI ancora seguono l’andamento degli eventi culturali contemporanei. Tante manifestazioni prevedono anche laboratori creativi che vi consentiranno di acquisire numerose nuove esperienze, conoscere nuova gente e divertirvi.

More info:

Categories:Types, Brochures
Published by: Hrvoje Roksandic on Nov 26, 2009
Copyright:Attribution Non-commercial

Availability:

Read on Scribd mobile: iPhone, iPad and Android.
download as PDF, TXT or read online from Scribd
See more
See less

01/12/2013

pdf

text

original

IL MEDITERRANEO COM’ ERA UNA VOLTA

2009

CALENDARIO
DELLE MANIFESTAZIONI TURISTICHE E CULTURALI

www.croazia.hr

Gentili ospiti, benvenuti in Croazia! Siamo felici che abbiate scelto di visitare la nostra terra e di conoscere almeno una parte del nostro ricco patrimonio culturale. La Croazia, nel corso dell’anno, offre una vasta scelta di avvenimenti, manifestazioni e festival a carattere storico-culturale. Alcuni di essi sono il frutto di una lunga tradizione ed il riflesso dei valori di ogni singola regione; altri nascono come rinnovata proposta delle consuetudini e dei riti dei nostri avi; altrI ancora seguono l’andamento degli eventi culturali contemporanei. Tante manifestazioni prevedono anche laboratori creativi che vi consentiranno di acquisire numerose nuove esperienze, conoscere nuova gente e divertirvi. La Croazia, avendo sempre fatto parte dell’Europa, vanta legami e collaborazioni artistiche oramai tradizionali ed ha offerto, offre ed offrirà sempre ospitalità ai migliori interpreti stranieri. Insomma, speriamo che l’atmosfera allegra ed eccitante di ogni evento riesca ad arricchire il vostro soggiorno nel nostro Paese e che l’ospitalità della gente croata vi faccia sentire sempre a vostro agio, un po’ come se foste a casa vostra. Ancora una volta, benvenuti in Croazia!

INDICE
EVENTI DA NON PERDERE ISTRIA QUARNERO LIKA - KARLOVAC DALMAZIA - ZARA DALMAZIA - SEBENICO DALMAZIA - SPALATO DALMAZIA - DUBROVNIK CROAZIA CENTRALE SLAVONIA ZAGABRIA CITTÀ INFORMAZIONI 4. - 5. 6. - 16. 17. - 29. 30. - 34. 35. - 45. 46. - 49. 50. - 58. 59. - 65. 66. - 88. 89. - 105. 106. - 113. 114. - 115.

Il vostro Ente Nazionale Croato per il Turismo

CAMPIONATO MONDIALE DI PALLAMANO
16.1 - 1.2

LA NOTTE DEI MUSEI
30.1

Foto: Federazione Croata di Pallamano

Foto: Associazione Museale Croata

Quest’anno la Croazia ospiterà il Campionato mondiale di pallamano maschile 2009. Considerando gli eccellenti risultati ottenuti da anni nelle competizioni internazionali, va alla nazionale maschile croata di pallamano il merito per la designazione della Croazia a paese organizzatore del Campionato mondiale del 2009. Ciò, oltre a confermare il valore dello sport nel nostro Paese, è per noi un grande onore. Sette saranno le città croate che ospiteranno gli incontri delle 24 squadre nazionali più forti del mondo. Che aspettate a prenotare il vostro posto nel centro mondiale della pallamano 2009, dove potrete assistere a maglifici incontri e tifare per la vostra nazionale! CITTÁ OSPITANTI Zagreb, Split, Zadar, Osijek, Varaždin, Pula, Poreč www.croatia2009.com

Sono ben quarantacinque i musei croati che hanno aderito alla Notte dei musei, un’occasione più unica che rara per poter visitare gratuitamente mostre ed esposizioni museali sino all’una del mattino. cosí i musei, parte dell’offerta culturale notturna, s’adattano alle nuove tendenze internazionali, rendendo attuale e popolare la loro attività ed. Con l’ingresso gratuito, le mostre allestite nei musei della Croazia aderenti all’iniziativa sono davvero accessibili a tutti. www.hrmud.hr

EVEN T I D A NO N P ER D ERE
EVENTI DA NON PERDERE www.croazia.hr 5

“SARDELA” LA PICCOLA ACCADEMIA DEI PESCATORI
Fažana, 1.5 - 15.9

LE GIORNATE DELL’EVO ANTICO
Pula 22 - 24.5

Foto: APT Istriana

Foto: APT Pula

Per iscriversi all’Accademia delle sarde (sardele in croato) di Fažana (Fasana) non occorre alcun esame d’ammissione! Armatevi soltanto di una buona forchetta e tanta curiosità e scoprirete un mare di novità legate al mondo della gastronomia. Passando per la “Strada delle sarde”, sostando in un ristorante o in una “konobe” (trattoria) di Fažana, apprenderete più di cento procedimenti utili per preparare questo nobile pesce azzurro. Nel mese di maggio potrete prender parte alla particolarissima “Scuola della salatura delle sarde” ed imparare tutti i segreti legati alla conservazione delle sardine nei barattoli di latta, sott’olio e con le spezie. Con questo bagaglio di conoscenze nuove, sarete i benvenuti ad ogni “Sagra delle sarde” che si svolgerà in ogni località di mare lungo la sponda croata del mare Adriatico. www.istria-fazana.com

I Polesani vanno giustamente fieri del loro glorioso passato romano. Gli antichi edifici storici, grazie al loro ottimo stato di conservazione e alla loro imponenza, entusiasmano i turisti provenienti da tutto il mondo. A questo proposito, vi consigliamo di visitare Pola nel periodo in cui, per le sue vie e davanti ai vostri occhi, si svolgeranno scene ispirate alla sua storia. Le vie di Pola, infatti, si trasformeranno per alcuni giorni in un vero e proprio teatro romano all’aperto, con commedie e tragedie ispirate alla tradizione storica più antica, mentre l’Arena rivivrá i giorni della sua gloria con la riproposta, dentro le proprie mura, dei combattimenti degli impavidi gladiatori. E, tutt’attorno, giovani fanciulle sfoggeranno acconciature ed abiti dell’antica Roma, mentre abili attori metteranno in scena spettacoli storici con effetti sonori e visivi tanto belli da lasciarvi senza fiato; senza dimenticare i proverbiali baccanali romani e le specialità gastronomiche tipiche istriane, che avranno il compito di ristorare il vostro palato. A maggio, tutte le strade portano a Pola. www.pulainfo.hr

I S T R IA

ISTRIA

www.croazia.hr

7

FESTA DELLA MALVASIA
Brtonigla 7.6

ASTROFEST
Višnjan 21 - 22.6

“SOPELA D’ORO” INCONTRI MEDITERRANEI DEL FOLCLORE
Poreč, 28.6 - 4.7

LABIN ART REPUBLIKA
Labin 1.7 - 20.8

Foto: APT Istriana

Foto: APT Višnjan

Foto: APT Istriana

Foto: APT Istriana

Da ormai un quarto di secolo a questa parte, ogni anno la stagione turistica di Brtonigla (Vertoneglia) si apre con una festa in onore della Malvasia, un vitigno d’uva bianca particolarmente fecondo in Istria. Anche se la Malvasia non è un vino autoctono di questa penisola, gli esperti enologi apprezzano la gran qualità della Malvasia istriana. Gustarla è un vero piacere per il palato e per l’umore! I motivi di cotanta qualità riposano nel processo di produzione adottato dai vinificatori istriani, abili nel combinare i metodi tradizionali di coltivazione della vite e di produzione del vino con le ultime novità del mondo enologico. Che aspettate a concedervi un bicchiere di questo “nettare divino”! www.istria-brtonigla.com

Il giorno del solstizio d’estate, il 21 giugno, gli astrofili si danno appuntamento su una collina presso il famosissimo osservatorio astronomico di Višnjan (Visignano). Il 21 giugno è caratterizzato dalla notte più corta dell’anno alla quale sono legate, secondo la tradizione orale, numerose credenze mistiche, ed a Višnjan si festeggia in un modo tutto particolare. Il programma scenico - musicale, al ritmo ipnotico dei tamburi, inizia al tramonto, con il commiato agli ultimi raggi del sole, e finisce con il buongiorno al primo sole dell’alba. L’Astrofest rappresenta un evento unico che richiama l’attenzione degli amanti del cielo, delle stelle e della musica spirituale New age. www.astrofestival.com

La città di Parenzo, all’inizio dell’estate, ospita gruppi folcloristici provenienti non solo da tutte le parti della Croazia, ma anche dagli altri Paesi. Piazza della Libertà, il cuore della città, è la cornice nella quale si svolge il programma della manifestazione che, con la sua varietà, conquista ed affascina tutti i visitatori. L’allegria e le melodie della rassegna, ricche di tradizione, vi trascineranno negli sconfinati spazi musicali di questa parte di mondo. www.musicistra.org

Da luglio ad agosto, Labin (Albona) si trasforma in una vera e propria “repubblica dell’arte” in miniatura. Il suo Piccolo Teatro, la chiesa, la vecchia piazza, le vie e le scalette diventano incantevoli palcoscenici d’arte. Sui palchi s’esibiscono tante compagnie teatrali ed altrettanti musicisti. I suoni prodotti dai canti delle “klape”, dalle orchestre di musica classica, dai gruppi folcloristici e dai gruppi jazz riecheggeranno per le viuzze della cittadina. Al Festival del teatro d’arti visive d’agosto, ai musicisti si sostituiranno gli attori: è l’occasione giusta per visitare Labin, il cui ambiente urbano regala al mondo teatrale un’identità visiva completamente nuova. www.istria-rabac.com

8

www.croazia.hr

ISTRIA

ISTRIA

www.croazia.hr

9

LE SERATE DELLA TRADIZIONE PISCATORIA
Rovinj 10.7, 31.7 e 27.8

FESTIVAL CINEMATOGRAFICO DI POLA
Pula, 18 - 25.7

MOTOVUN FILM FESTIVAL
Motovun 27 - 31.7

ATP STUDENA CROAZIA OPEN
Umag 27.7 - 2.8

Foto: APT Istriana

Foto: Neven Lazarević

Foto: Motovun Film Festival d.o.o.

Foto: Neven Gerenčir

I rovignesi ricordano le tradizioni dei loro avi attraverso tre manifestazioni a tema. La vita di Rovigno, un tempo, non avrebbe avuto senso senza la “battana”, la tradizionale barca del luogo, la cui gloria s’è diffusa in tutto il mondo. All’alba, a bordo delle loro battane, i pescatori di Rovigno prendevano il largo dalla riva, dove tornavano la sera carichi di pesce per sfamare le loro famiglie. Le Serate della tradizione piscatoria sono occasioni per ricordare gli usi ed i costumi di un tempo, durante le quali ci si cimenta anche nella costruzione di una vera e propria battana al cui varo, nelle acque del porto cittadino, accorre tutta la popolazione e tanti turisti incuriositi. Assistete anche voi a questa festa, voluta per far rivivere le tradizioni della gente di questa splendida città istriana. www.istria-rovinj.com

Grazie alle proiezioni che si tengono nella suggestiva cornice storica del Castello (Kaštel) e dell’antica Arena romana, il Festival cinematografico di Pola è annoverato tra i più prestigiosi festival cinematografici all’aperto del mondo. Sono rari, infatti, i festival cinematografici che possano vantare un’ambientazione così particolare come quella della storia millenaria dell’anfiteatro polesino. Nel segno di una lunga e ricca tradizione, anche l’edizione del Festival di quest’anno offrirà agli amanti della settima arte un programma ricco di novità nazionali ed internazionali ripartite in diverse sezioni. Da sottolineare le proiezioni al Kaštel, dove saranno mostrati i film in concorso del Programma internazionale e nazionale, nell’ambito del quale saranno proiettate nell’Arena le opere dell’attuale produzione croata. Siamo certi che, anche quest’anno, il pubblico del festival cinematografico polesino avrà la fortuna d’assistere ad anteprime di hit cinematografiche che riempiranno le sale in tutto il mondo. www.pulafilmfestival.hr

Negli ultimi anni i cinefili seguono una nuova regola: chi ama il cinema, ad agosto, deve fare di tutto per essere presente a Montona (Motovun), perché questo borgo istriano d’estate si trasforma nella mecca del cinema della Croazia. Pittoresca cittadina arroccata sulla cima d’un erto monte, rappresenta una cornice idilliaca per il festival che contrasta il carattere sempre più commerciale della cinematografia e mentre privilegia la produzione cinematografica indipendente, evidenziandone l’aspetto artistico ed innovativo. A Montona, ogni estate, potrete assistere ad un’ottima selezione di pellicole tratte dal panorama cinematografico mondiale più attuale, indipendentemente dal loro genere. Questa maratona di cinque giorni, con proiezioni che coprono l’intero arco della giornata, soddisferà i cinefili più esigenti ed offrirà momenti d’assoluto divertimento nel suo programma di svago e intrattenimento parallelo al festival, quando gli occhi del pubblico non saranno più puntati sul grande schermo cinematografico. www.motovunfilmfestival.com

Sportivi di gran classe, gare vibranti di tensione, la costa marina l’indicibile paesaggio dell’Istria, con un ottimo programma d’intrattenimento serale: tutto questo v’attende ad Umag (Umago), la città istriana che ospita il prestigioso torneo di tennis ATP Croatia Open. Alcuni tra i migliori tennisti del mondo si danno appuntamento, verso fine luglio, ad Umago, per regalare al pubblico sette giorni di grandi emozioni sportive. La città di Umago con il suo torneo s’è già distinta più volte anche a livello internazionale, non solo come vincitrice di diverse edizioni del premio Awards of Excellence per l’organizzazione, ma anche per i prestigiosi atleti del gotha del tennis mondiale vincitori del torneo come: Thomas Muster, Marcelo Rios oppure Carlos Moya. Tennis, dunque, ma non solo: il pubblico del torneo oltre agli incontri pomeridiani, potrà godere dell’incantevole atmosfera del Mediterraneo, del mare e del sole. Verso sera l’atmosfera si vivacizza grazie a musicisti e cantanti di grande fama che si esibiscono sul palcoscenico della piazza cittadina. www.croatiaopen.hr

10

www.croazia.hr

ISTRIA

ISTRIA

www.croazia.hr

11

ASTRO PARTY LUNAS
Novigrad 1.8

LEGENDFEST
Pićan 1 - 2.8

“SEPOMAIA VIVA”
Umag 3 - 5.8

LA NOTTE DI SAN LORENZO
Rovinj 12.8

Foto: APT Istriana

Foto: Mladen Sever

Foto: Museo Cittadino di Umag

Foto: APT Istriana

Immaginate per un istante di veder scomparire il campanile della vostra città, sostituito dall’immagine della volta celeste. Questo è, all’incirca, quello che accadrà al campanile di Novigrad (Cittanova) nell’ambito dell’Astro Party Lunas, quando i riflettori vi proietteranno sopra l’immagine del cielo stellato. Lunas è una parola celtica che significa “solstizio d’estate”, solennità che, nella cultura di quel popolo, veniva festeggiata il 1° agosto. In uno dei parchi cittadini, illuminato il minimo indispensabile, il 1° agosto sarà celebrato come all’epoca degli antichi Celti. Chi ama le atmosfere mistiche e romantiche, non può perdersi quest’evento! www.istria-novigrad.com

Le viuzze medievali del borgo di Pedena (Pićan) emanano un’atmosfera incantata che non sembra provenire da questo mondo, che richiama alla mente fiabe e racconti di cui non si conosce né l’autore, né l’origine. L’Istria è ricchissima di questo tipo di storie, leggende e miti, le cui trame si svolgono nei pittoreschi boschi e per le colline istriane. Il Legendfest è un’opportunità unica per assemblare queste storie e raccontarle in un unico luogo. Al Legendfest di Pedena arrivano numerose compagnie ed associazioni teatrali che, con i loro spettacoli, svelano al pubblico la ricca tradizione della narrativa letteraria popolare istriana. Durante il periodo del festival tutta la cittadina è addobbata ed abbellita con gli antichi tessuti istriani, mentre le vie sono percorse da giganti, streghe, corsari, fate e dai consueti personaggi delle fiabe. www.valkulture.hr

Il sito archeologico di Sepomaia, con le rovine di una villa rustica di epoca romana risalente al periodo tra il I ed il IV secolo d.C., si trova nei dintorni di Umag (Umago). Basta uno sguardo alle antiche rovine d’epoca romana di Sepomaia per suscitare in ognuno di noi l’ammirazione verso questo patrimonio culturale d’inestimabile valore. In nome di questo suo bene prezioso, Umago ogni anno organizza la manifestazione Sepomaia viva, un festival dedicato all’antichità durante il quale i visitatori hanno la possibilità di vivere in prima persona lo spirito dei tempi passati. Vestiti da antichi romani, ognuno avrà la possibilità di scoprire i sapori dei cibi antichi, la vita quotidiana dei gladiatori e dei legionari, di danzare su musiche d’altri tempi e sperimentare la propria abilità nella pratica delle arti e dei mestieri di un tempo. Venite ad agosto ad Umago e vi assicuriamo che durante i tre giorni del festival dimenticherete completamente di vivere nel XXI secolo. www.istria-umag.com

Nel cielo notturno del 12 agosto potrete ammirare le scie luminose di mille comete. Coincidendo con la festa dedicata a San Lorenzo, la tradizione popolare ha ribattezzato il fenomeno astronomico suddescritto col nome di “lacrime di San Lorenzo”. Rovigno offre la cornice giusta per ammirare la magia delle stelle cadenti: spenti i lampioni sulla riva, non resta che alzare lo sguardo al cielo ed esprimere un desiderio. Anche i ristoratori del posto spegneranno le luci dei loro locali, offrendo agli avventori un’atmosfera romantica ed intima capace di toccare ogni cuore. www.istria-rovinj.com

12

www.croazia.hr

ISTRIA

ISTRIA

www.croazia.hr

13

SCUOLA DI SCULTURA „MONTRAKER”
Vrsar 31.8 - 12.9

IL DELFINO DI PARENZO
Poreč 5.9

LA GIOSTRA
Poreč 10 - 12.9

LA FIERA DEL TARTUFO
12.9 - 8.11

Foto: APT Istriana

Foto: EDCAM - Vladimir Bugarin

Foto: APT Istriana

Foto: APT Buzet

Una vecchia cava di pietra in disuso, spesso, dà di sé un’immagine patetica e triste. Provate, però, ad immaginarla piena di scultori liberi di usare la sua pietra per dare sfogo alla loro creatività. Ecco che l’immagine triste, come per incanto, diventa allegra e piena di vita. È quello che succede nella cava Montraker a Vrsar (Orsera) durante le giornate della “Scuola di scultura”. La vita della cava, all’improvviso, riprende a pulsare e, dalla sua pietra inutilizzata, iniziano a nascere tante sculture. Scoprite tutta la magia del momento della creazione partecipando alla scuola di scultura d’Orsera, quest’anno diretta del noto scultore croato Peruško Bogdanić. www.istria-vrsar.com

Chi preferisce praticare sport all’aria aperta ed in mezzo alla natura piuttosto che in palestra o in piscina, non può non partecipare a questa bella manifestazione agonistica. A Parenzo si nuota in mare ed i concorrenti, senza badare alla temperatura dell’acqua, alle correnti o alla forza del moto ondoso, gareggiano per dimostrarsi veloci e agili come delfini. Il Delfino di Parenzo è il clou della manifestazione agonistica marina e raduna dilettanti che si sfidano in diverse discipline. Si parte con la maratona Delfino di Parenzo, un tratto che comprende 1.500, 3.000 e 5.000 metri, seguita da una gara di velocità, dal torneo di pallanuoto (per professionisti e dilettanti), da una regata di barche a vela e dal Campionato nazionale croato di jet-ski. Ecco come gli abitanti di Parenzo festeggiano il loro legame con il mare, fonte della loro vita: che aspettate ad unirvi alla festa! www.poreckidelfin.com

La Giostra, festival ispirato alla storia locale, ha il merito di catapultare i propri visitatori nel lontano passato cittadino, più precisamente nel 1672. In base a documenti scritti conservati nel Museo Civico del Parentino e nell’Archivio storico nazionale di Pazin (Pisino), infatti, per le vie di Parenzo, in quel lontano 1672, si svolgeva la festa popolare detta Fiera franca triduana. I partecipanti erano chiamati a provare la loro abilità in balli e giochi popolari, nel tiro con la balestra e nella notissima Giostra, una corsa equestre che, rappresentava l’evento clou della manifestazione. Visitando Parenzo proprio nei giorni della Giostra, questo viaggio a ritroso nel tempo diventerà un’esperienza di vacanza e cultura unica e speciale. www.istria-porec.com

Nessun buongustaio al mondo può considerarsi tale se in vita sua non ha desiderato almeno una volta di assaggiare il tartufo, gioiello gastronomico dell’Istria. Il tartufo, fungo sgraziato che cresce sottoterra, è il simbolo dell’Istria e gl’istriani esprimono la loro gratitudine conservando gelosamente le ricette delle specialità regionali che lo riguardano. L’occasione ideale per scoprire la ricchezza dei tartufi in tutte le possibili combinazioni gastronomiche avviene durante la Fiera del tartufo, che si celebra durante il mese di novembre in tutta l’Istria. Sono rari i comignoli dai quali non si diffonde il profumo del tartufo e non c’è padrone di casa che non vanti la più gustosa pietanza a base di tartufi. Non vi resta che venire in Istria e sperimenture di persona. www.istria-gourmet.com

14

www.croazia.hr

ISTRIA

ISTRIA

www.croazia.hr

15

“SUBOTINA” ALL’ANTICA
Buzet 13.9

ISTRIA MTB TARTUFI TOUR - PARENZANA CANNONDALE
25 - 27.9

Foto: Foto Festival Buzet

Foto: APT Istriana

Una visita alla cittadina di Buzet (Pinguente), all’inizio di settembre, vi offrirà la possibilità di viaggiare a ritroso nel tempo per un centinaio d’anni. Da tempo immemorabile a Buzet si svolge una festa chiamata Subotina. Celebrata anche oggi come allora e con l’obiettivo di rallegrare le vie del centro storico, la festa riesce sempre con successo a rievocare il tempo e l’ambiente nel quale vivevano e lavoravano gli antichi abitanti di Buzet. Nel giorno della sua celebrazione, per le vie si diffondono i profumi ed i suoni del passato, mentre la gente del luogo indossa i costumi tradizionali e gli abiti d’una volta, ispirati al tempo della Serenissima. In poche parole, l’intero centro storico cittadino si trasforma in un museo a cielo aperto, nel quale è possibile ammirare abitudini, mestieri, giochi, musicanti ed assaggiare i cibi di un tempo. www.tz-buzet.hr

La Parenzana, un tempo, era una ferrovia a scartamento ridotto che, penetrando in profondità nella penisola, andava da Parenzo a Trieste toccando ben 33 centri istriani. Oggi, lungo il suo percorso, si svolge una maratona in mountain bike che, per la sua bellezza e suggestività, è stata inserita tra le competizioni di 1a categoria nel calendario dell’Associazione Ciclistica Mondiale. Siccome la partecipazione alla gara attribuisce punti validi per la Classifica mondiale MTB, all’Istra MTB Tartufi Tour sono presenti i migliori professionisti del mondo, che rendono ogni anno la competizione istriana un appuntamento d’eccellenza da non perdere per nessuna ragione al mondo. www.istria-bike.com

Q U AR NE R O
16 www.croazia.hr ISTRIA

IL CARNEVALE DI FIUME
Rijeka 17.1 - 25.2

LA NOTTE DELLE RANE
Lokve 25 - 26.4

LE GIORNATE DI APOXYOMENOS
Mali Lošinj 25 - 27.4

IL FESTIVAL INTERNAZIONALE DEI PICCOLI TEATRI
Rijeka, 3 - 11.5

Foto: Sergio Gobbo

Foto: Bojan Grgurić

Foto: Sergio Gobbo

Foto: Petar Fabijan

Secondo un’antica tradizione le maschere brutte, con la loro chiassosa allegria, avrebbero il potere di cacciare le forze del male: cosí Fiume è diventata la città carnascialesca più importante della Croazia. Durante il carnevale, le porte della città sono chiuse ad ogni pensiero triste e serioso e si spalancano, invece, ai colori ed alla spensieratezza. Così anche quest’anno, dopo la cerimonia della consegna delle chiavi della città, la follia carnevalesca contagerà tutti coloro che si troveranno a Fiume. Un’infinità di maschere, sotto le quali ognuno di noi dimentica le proprie preoccupazioni, per giorni e giorni porterà il buonumore per le vie della città. L’apice della manifestazione sarà raggiunto con la festa conclusiva, la celeberrima Sfilata carnevalesca internazionale di Fiume, che si dipanerà per le vie della città quarnerina. www.ri-karneval.com.hr

Gli abitanti di Lokve, un piccolo villaggio situato nel bel mezzo di un territorio acquitrinoso del Gorski kotar, vengono chiamati scherzosamente žabari (cacciatori di rane). Un tempo, quest’epiteto era motivo di alterchi e risse tra i focosi giovani della zona. Col tempo, tuttavia, la gente di Lokve ha imparato ad accettare lo scherzo, facendo dellarana il proprio simbolo. E così, ogni primavera, viene organizzata una sagra per festeggiare non solo le rane, ma anche la gente del posto: oltre alla ricca offerta gastronomica di specialità a base di rane, si svolge anche l’ormai famosa gara dei salti delle rane, con i padroni ed il pubblico intenti ad incitare ciascuno il proprio beniamino affinché spicchi il salto più lungo. Divertimento assicurato, quindi, alla sagra delle rane, una manifestazione unica nel suo genere che sarà difficile dimenticare. www.tz-lokve.hr

Al mondo esistono soltanto sette statue dell’antico atleta greco Apoxyomenos, una delle quali è custodita proprio in Croazia, rinvenuta nell’Adriatico ad una profondità di quarantacinque metri. Correva l’anno 1999 quando, nei pressi dell’isola di Lošinj (Lussino), fu ritrovata una scultura in bronzo incagliata tra le rocce in fondo al mare. Quest’atleta, dalla veneranda età di oltre duemila anni, fu estratto dalle profondità marine e sottoposto ad un’attenta opera di restauro. L’Apoxyomenos, restaurato al suo antico splendore, verrà trasferito a Mali Lošinj (Lussinpiccolo) dove verrà collocato negli spazi del Palazzo Kvarner appositamente rimodellati. Per ricordare questa sensazionale scoperta archeologica, gli abitanti di Lussino organizzano ogni anno le Giornate di Apoxyomenos, nel corso delle quali i visitatori possono ammirare una mostra fotografica legata alla misteriosa statua ed intuire quale importanza abbia avuto la sua scoperta per il patrimonio culturale nazionale. www.tz-malilosinj.hr

Questo festival fiumano è uno degli appuntamenti europei preferiti dagli artisti di teatro che prediligono un approccio non convenzionale all’espressione scenica. Il suo nome sulla scena internazionale è sinonimo di provocazione e riflessione. La produzione teatrale indipendente, già da anni, registra ottimi risultati, premiati dal sempre crescente favore del pubblico. Non deve stupire, quindi, che oggi proprio i piccoli teatri producano gli spettacoli teatrali più intriganti ed interessanti del panorama scenico internazionale. Oltre alle compagnie provenienti dai paesi confinanti con la Croazia, Fiume ha sinora ospitato anche compagnie provenienti dalla Gran Bretagna, dalla Svizzera, dal Belgio, dalla Germania e da tanti altri paesi europei. Tra le stelle dei palcoscenici di mezzo mondo, corre l’obbligo di menzionare Emma Dante, famosa regista ed autrice del teatro italiano, ed il vincitore del Premio europeo per la nuova realtà teatrale, Alvis Hermanis. Siamo certi che anche l’edizione del Festival di quest’anno saprà piacevolmente sorprendervi con la varietà dei suoi ospiti ed i suoi spettacoli. www.theatrefestival-rijeka.hr

18

www.croazia.hr

QUARNERO

QUARNERO

www.croazia.hr

19

FIUMANKA
Rijeka 12 - 13.6

MEA FESTIVAL
Opatija 12 - 14.6

L’ESTATE A FUŽINE
Fužine 13.6 - 22.8

L’ESTATE CULTURALE
Malinska 15.6 - 30.8

Foto: St. Valter

Foto: David Kurti - Foto Luigi

Foto: Marinko Jakovljević

Foto: Nediljko Vučetić

La vista sul golfo di Fiume, punteggiato da una miriade di vele bianche, è un’immagine che lascia senza fiato. I velisti d’ogni luogo del mondo si danno appuntamento una volta l’anno alla regata velica Velika Fiumanka, che copre la rotta da Fiume ad Omišalj e viceversa. Si tratta di una regata molto impegnativa, partecipando alla quale anche i più abili velisti impiegano tutte le loro risorse. Quest’anno viene organizzata anche la NCPpress Fiumanka, una regata minore riservata ai rappresentanti dei mass media. È un appuntamento imperdibile per gli amante di forti emozioni. www.fiumanka.hr

L’imponente architettura ed i bellissimi parchi della perla dell’Adriatico vi condurranno nel fantastico mondo delle fiabe, dove il principe azzurro, sul suocavallo bianco, chiede davvero la mano della bella principessa. Abbazia (Opatija) deve tutto ciò alla propria eredità storico-culturale austroungarica, in quanto località di villeggiatura prediletta dalla corte imperiale d’allora. Questa località di rango ha sempre attratto teste coronate, imperatori, principi, conti e baronesse, nonché artisti in cerca d’ispirazione. Recatevi ad Abbazia durante il mese di giugno: avrete l’opportunità di incontrare per le vie di questa ridente cittadina proprio i protagonisti della vita mondana d’allora. Al fine di far rivivere quell’atmosfera d’antan, gli abitanti della cittadina rivierasca, indossando costumi d’epoca, partecipano alla manifestazione che ha il merito di rievocare i fasti dell’impero d’alcuni secoli fa. www.opatija-tourism.hr

Le rive del pittoresco lago Bajer, d’estate, diventano il fulcro dei divertimenti locali, con concerti musicali e gare sportive. Con questi eventi, gli abitanti di Fužine desiderano movimentare il soggiorno dei turisti in questa meravigliosa regione montana. Mentre la temperatura mite del sabato sera accarezza la vostra pelle e le stelle del firmamento musicale nazionale allietano le vostre orecchie, abbandonatevi ai piaceri dell’insolita e misteriosa cucina delle montagne croate, con un’offerta gastronomica ricca e varia. www.tz-fuzine.hr

Malinska, sull’isola di Krk (Veglia), offre ai propri ospiti un sontuoso programma culturale che arricchisce le vacanze dei turisti con proposte interessanti e di pregio. Nel corso di giugno, luglio ed agosto, ad esempio, dal convento di Santa Maria Maddalena si diffondono le note musicali dei concerti di musica classica. Alcuni dei musicisti croati di maggior rilievo scelgono proprio Malinska come luogo dove esibire tutta la grandezza del loro talento. Nella Galleria di San Nicola, invece, potrete ammirare le opere d’arte di tanti stimati artisti croati, come Aleksander Forenbaher, Mauro Stipanov o Antun Haller. Non lasciate che il vostro soggiorno a Malinska trascorra senza che la vostra anima sia allietata dalla ricca offerta dell’estate isolana. www.tz-malinska.hr

20

www.croazia.hr

QUARNERO

QUARNERO

www.croazia.hr

21

L’ESTATE SULLA “LUJZIJANA” E SULLA “KAROLINA”
Delnice, 19.6 - 19.7

L’ESTATE SULLA GRADINA
Rijeka 19.6 - 12.9

LE NOTTI ESTIVE DI FIUME
Rijeka 30.6 - 24.7

IL CARNEVALE ESTIVO
Novi Vinodolski 3 - 4.7

Foto: Ninoslav Pleša

Foto: St. Valter

Foto: Dražen Šokčević

Foto: APT Novi Vinodolski

Il Gorski kotar, un tempo, era attraversato da importanti vie carovaniere di montagna. All’inizio del XVIII secolo fu costruita la Karolina, un’importante strada che univa Karlovac alla città di Buccari (Bakar). A causa del terreno impervio sul quale si dipanava, all’inizio del XIX secolo si decise di costruire un’altra strada, la cosiddetta Lujzijana, in onore di Maria Luisa, consorte di Napoleone. La Lujzijana, a quel tempo, era una delle strade più moderne d’Europa, e contribuì notevolmente allo sviluppo della regione del Gorski kotar. Oggi, queste due strade hanno perso l’importanza che avevano nel passato, ma il ricordo del valore che ricoprivano è puntualmente celebrato da una bella manifestazione estiva. La Lujzijana e la Karolina sono percorse da carovane di viaggiatori vestiti con costumi d’epoca, con un nuovo sottofondo musicale ad ogni curva e tanta gente ai bordi delle strade, fiera di offrire ai passeggeri i cibi caserecci ed i dolci tradizionali. Che aspettate ad unirvi alla carovana di nobili, principi ed alle loro sontuose carrozze! www.lujzijana.com

Durante i mesi estivi i visitatori di Fiume (Rijeka) hanno la possibilità di partecipare al ricco programma culturale che si organizza al Castello di Tersatto (Trsat), costruito per difendere la città dall’esercito turco proprio là dove un tempo sorgeva un’antica torre romana. Dentro le mura di quest’edificio storico si svolgono una serie di manifestazioni culturali ed occasioni di svago che ospitano i più bei nomi della scena teatrale nostrana e molti altri artisti famosi. Accomodatevi, dunque, al fresco delle mura del castello e godetevi gli spettacoli ed i concerti estivi. www.bascinskiglasi.hr

Durante i mesi estivi le piazze, le vie e le terrazze fiumane si trasformano in tanti palcoscenici teatrali. Alcuni tra i siti più popolari della città, ma anche luoghi nei quali sarebbe inimmaginabile, per gli stessi Fiumani, allestire rappresentazioni teatrali, per alcune settimane vengono consegnati nelle mani di artisti dalle espressioni scenico - musicali più disparate. Il programma del Festival va dalle rappresentazioni dei drammi classici, alle prime assolute di nuovi testi teatrali e di concerti di musica classica, sino alle performance d’artisti di strada ed a concerti di cantanti già affermati. Immancabile elemento d’ogni edizione è lo studio dei rapporti tra l’architettura industriale ed il teatro, con il conseguente allestimento di spettacoli all’interno dei fabbricati che un tempo ospitavano impianti industriali. www.rijeckeljetnenoci.com

Nel corso dei mesi estivi, alcune città del Quarnero vengono pervase dall’allegria delle sfilate del carnevale: Novi Vinodolski è una di queste. A luglio apre le sue porte alle maschere e permette loro di governare la città durante il carnevale. Come da tradizione, in questi giorni di festa non c’è tempo per volti seri e sguardi imbronciati perché il sorriso contagia tutta la città! Dimenticate le preoccupazioni, nascondetevi dietro una maschera e partecipate al carnevale estivo di Novi Vinodolski, perché la vita va vissuta con allegria! www.tz-novi-vinodolski.hr

22

www.croazia.hr

QUARNERO

QUARNERO

www.croazia.hr

23

L’ESTATE CULTURALE DI KASTAV
Kastav 4.7 - 30.8

LIBURNIA JAZZ FESTIVAL
Opatija 3 - 5.7

LE SERATE MUSICALI DI OSOR
Osor 12.7 - 22.8

LE SERATE ESTIVE DI NOVI VINODOLSKI
Bribir, Grižane, Tribalj e Drivenik, 14.7 - 23.8

Foto: Vjekoslav Šabarić

Foto: Davor Hrvoj

Foto: Bojan Purić

Foto: Dino Lovrić

La bella cittadina di Kastav (Castua), tradizionale luogo di cultura, e’ adagiata su un colle alle spalle della città di Fiume. Oramai da parecchi anni, a Kastav si svolge una manifestazione culturale estiva ricca di spettacoli di gran qualità. I visitatori potranno scegliere tra una vasta gamma d’eventi di teatro, musica ed arte. Tanti spettacoli, concerti di musicisti nazionali ed internazionali ed una serie di mostre di vario genere contribuiscono a rendere ancora più romantica la già affascinante atmosfera con la quale l’Estate culturale di Kastav incanta i suoi ospiti. www.kkl.hr

Se siete appassionati di jazz, il festival estivo d’Abbazia è proprio la manifestazione che fa per voi. Il Liburnia jazz festival, tuttavia, rivolge il proprio invito anche a chi non guarda al jazz come ad una forma espressiva musicale complessa ed esclusiva, destinata soltanto ad un pubblico d’intenditori. L’intenzione iniziale degli organizzatori della manifestazione era, infatti, quella di avvicinare al jazz un pubblico più vasto possibile; ecco perché, nell’ambito della rassegna, non solo potrete godere delle performance dei più talentuosi musicisti jazz in circolazione, ma anche partecipare a laboratori musicali nei quali scoprirete che proprio il jazz è uno degli stili musicali più aperti alle affinità di chiunque. Venite, dunque, ad Abbazia e diventerete anche voi parte della comunità internazionale degli amanti del jazz. www.liburniajazz.hr

Come se fosse la cosa più naturale del mondo, passeggiando per le vie delle pittoresche cittadine delle isole di Cres (Cherso), e Mali Lošinj (Lussinpiccolo) potrà capitarvi di sentire una suadente musica provenire dalle persiane socchiuse. La cittadina di Osor (Ossero), tra le cui case si nasconde anche un antico teatro, emana una particolare atmosfera artistica. Se, per un istante, sostate davanti alla chiesa rinascimentale dell’Assunta, sentirete provenire dal suo interno una musica che vi sembrerà composta apposta per quel luogo e per quel momento. Non preoccupatevi, non siete vittime di un’allucinazione: all’interno della chiesa si sta svolgendo uno dei concerti delle Serate musicali di Osor. www.osor-festival.hr

D’estate, gli ospiti della riviera di Novi Vinodolski, oltre ad apprezzare il tepore del sole e la visione della splendida costa adriatica, vivranno una vera e propria insolita esperienza musicale. Nei luoghi storici di Bribir e Drivenik, antiche fortezze dei Frankopan nei dintorni di Novi Vinodolski, d’estate si svolgono concerti musicali di una varietà tale da ampliare i nostri orizzonti musicali. In armonia con l’ambiente degli antichi ruderi illuminati dal chiaro di luna, le Serate estive di Novi Vinodolski offrono magnifiche interpretazioni di musica classica, con alcune serate dedicate alla musica etnica croata, che svela le radici della nostra cultura. Non sorprendetevi, però, se invece dei musicisti, il palcoscenico sarà occupato dagli attori: da quest’anno, infatti, il programma della manifestazione prevede anche tante sorprese teatrali, sempre e soltanto con l’intento d’arricchire la vostra vacanza culturale. www.tz-vinodol.hr

24

www.croazia.hr

QUARNERO

QUARNERO

www.croazia.hr

25

LA FIERA DI RAB
Rab 25 - 27.7

“RUŽICA” DI VINODOL
Grižane, Bribir, Novi Vinodolski 7 - 8.8, 13 - 15.8

IL PELLEGRINAGGIO DELL’ASSUNTA
Rijeka, Trsat 15.8

LIBURNIA FILM FESTIVAL
Ičići 27 - 30.8

Foto: Goran Novotny

Foto: APT Novi Vinodolski

Foto: APT del Quarnero

Foto: Dino

San Giacomo, Sant’Antonio e San Cristoforo sono tre santi le cui feste riportano Rab (Arbe) indietro nel tempo, in pieno Medioevo. Le antiche “tenzoni” cavalleresche sono evocate dal grandioso Torneo dei balestrieri di Rab, nel quale i cavalieri concorrono e combattono per un premio che verrà loro solennemente consegnato, come vuole la tradizione, dal principe dell’isola. L’atmosfera è allietata da musici e sbandieratori medievali, mentre centinaia di figuranti, vestiti con abiti d’epoca, partecipano all’imponente corteo che si snoda per le vie della città. Con la Fiera di Rab si desidera far rivivere la storia di un tempo, in ricordo della sua libertà e del suo status di municipio indipendente. www.fjera.hr

Una bella storia su Novi Vinodolski, tramandata oralmente di generazione in generazione, è giunta immutata sino ai nostri giorni. Essa racconta che, durante la vendemmia, alla quale partecipavano tutti i giovani del paese, si sceglieva la fanciulla che avesse dimostrato più zelo di tutte le altre. Alla fine della vendemmia, la più bella e la più laboriosa vendemmiatrice veniva incoronata con una ghirlanda di vite, e la festa propiziatoria veniva dedicata proprio a lei. Gli abitanti di Novi Vinodolski hanno deciso di rinverdire la tradizione conferendole un’aria un po’ più moderna. Alla manifestazione, gli ospiti potranno gustare le delizie tipiche di Novi Vinodolski, apprezzare la qualità dei suoi prodotti ecologici e partecipare a tanti giochi popolari, il tutto accompagnato dal suono delle tambure, lo strumento a corda tradizionale. www.tz-novi-vinodolski.hr

Nel lontano 1291, i taglialegna di Trsat (Tersatto), un bel giorno, s’imbatterono nei boschi della zona in una casetta che prima non c’era. Impauriti e attoniti, informarono del miracolo il parroco don Jurjević che li quietò dicendo loro di sapere già di che cosa si trattasse. Era, infatti, la casa di Nazaret della Beata Vergine Maria, portata a Tersatto dagli angeli per paura dell’avanzata dei Turchi, e che rimase in questo luogo per ben tre anni e sette mesi. Trascorso questo lungo periodo, venne il giorno in cui la casetta riprese il suo cammino verso Loreto, dove doveva essere originariamente traslata. Il principe Martin Frankopan, per consolare gli abitanti di Tersatto, fece erigere, al posto della casetta di Maria, un convento francescano. Oggi a Tersatto si trova un bel santuario mariano conosciuto in tutto il mondo per le sue proprietà miracolose; esso è meta di numerosi pellegrinaggi ai quali partecipano tanti fedeli, soprattutto nel giorno dell’Assunta. www.rijeka-nadbiskupija.com

Immaginate di essere comodamente seduti su una poltroncina, intenti a godervi, sotto il cielo stellato di Ičići, la recente produzione documentaristica croata: è chiaro che vi trovate al Liburnia Film Festival, il quale, oltre ad alcune prime assolute, presenta anche i documentari di produzione nazionale premiati l’anno precedente ai festival cinematografici di mezzo mondo. Con il suo programma, questo festival garantisce al suo pubblico la visione della miglior produzione documentaristica del Paese. Dopo le proiezioni, si discute del tema trattato dal documentario appena visto, in un’atmosfera suggestiva allietata dalle melodie dei prestigiosi ospiti musicali presenti al Festival. www.liburniafilmfestival.com

26

www.croazia.hr

QUARNERO

QUARNERO

www.croazia.hr

27

LE GIORNATE DEL VINO SULL’ISOLA DI KRK
Vrbnik 28 - 29.8

“MARUNADA”
Lovran 9 - 25.10

LA SAGRA DELLE OLIVE
Punat 10 - 19.10

LA COPPA DI CAPODANNO DI PESCA SUBACQUEA
Mali Lošinj, 28 - 30.12

Foto: Rino Gropuzzo

Foto: Ana Slamek

Foto: Ernest Bonifačić

Foto: Miro Andrić

Tra i vini di cui andiamo fieri, quando presentiamo la ricca tradizione vinicola croata nel mondo, non possono mancare i vini dei viticultori di Vrbnik, onore che costoro sembrano gradire. Ogni anno, ad agosto, a Vrbnik s’incontrano sia i produttori vinicoli, sia gli amanti di un buon bicchiere di vino. Durante le Giornate del vino di Vrbnik s’organizzano presentazioni e degustazioni enologiche, con la possibilità di acquistare ottimo vino di produzione locale e gustare altri prodotti tipici della gastronomia isolana. Tra l’allegria della degustazione ed i piaceri del palato, sono degne di nota anche le mostre organizzate dalla gente dell’isola, occasioni uniche per ammirare gli attrezzi destinati alla lavorazione del vino tutto il fascino della produzione vinicola artigianale, non più presente, purtroppo, nella moderna produzione enologica industriale. www.vrbnik.hr

I maruni di Lovran (Laurana) sono considerati tra i migliori del mondo. Si tratta di una specie endemica del Quarnero, nata dall’incrocio delle castagne provenienti dall’Oriente, portate a Lovran dai marinai, con le specie nostrane. La gente di Lovran è molto fiera dei suoi marroni, celebrati in tre fine settimana di ottobre (il primo a Lovran, e gli altri due nei paesi di Liganj e Dobreć, al tempo della Marunada). Questa sagra è l’occasione giusta per assaggiare tanti prodotti tipici a base di marroni, sia le tradizionali caldarroste sia altre specialità culinarie, come i dolci, le paste e le torte. Non tutte le delizie proposte sono, però, a base di marroni: si potranno gustare, ad esempio, ottime grappe caserecce al miele ed un particolare vino novello. www.tz-lovran.hr

È difficile che, pensando al mare Adriatico, non vi vengano in mente il profumo delle olive ed il sapore dell’olio d’oliva. Le olive, nella nostra gastronomia, occupano un posto di primo piano; non sorprende, quindi, che a Punat, sull’isola di Krk (Veglia), abbia luogo la Sagra delle olive, un appuntamento ideato per presentare agli ospiti dell’isola tutta la ricchezza di questo meraviglioso frutto. È un’occasione più unica che rara di partecipare alla raccolta delle olive e di sentirsi parte della quotidianità dell’isola. E mentre voi partecipate alla raccolta, la gente del luogo, al suono delle sopile, vi preparerà lo spuntino tipico dei braccianti della zona, la cosiddetta“marenda”. A cena, invece, potrete gustare le delizie cucinate dai migliori cuochi croati, impegnati per voi a Punat nella preparazione di specialità gastronomiche a base d’olive. www.tzpunat.hr

Il monumento dedicato al pescatore subacqueo, erto su una delle piazze della città, è la prova di quanto gli abitanti di Lošinj (Lussino) siano affezionati a questo sport. Grazie al clima mite mediterraneo, la gente di Mali Lošinj (Lussinpiccolo), ogni anno, offre ai pescatori subacquei di tutt’Europa un’esperienza formidabile: una gara organizzata alla vigilia del Capodanno. La Coppa di Capodanno consta di due gare: la Coppa delle città di Capodanno e la Coppa Europa delle nazioni. Si tratta di competizioni ugualmente interessanti e suggestive, con immersioni tanto belle da mozzare il fiato e far esultare il pubblico presente. È l’occasione ideale per attendere l’Anno Nuovo in compagnia di gente impavida in un’atmosfera di sincero amore per lo sport. www.cres-losinj.net/udica

28

www.croazia.hr

QUARNERO

QUARNERO

www.croazia.hr

29

LA FIERA DELLA NOBILTÀ
Dubovac 11.5 - 5.6

IL FESTIVAL DELLE FIABE DI OGULIN
Ogulin 11 - 14.6

Foto: Igor Čepurkovski

Foto: Ankica Puškarić

Ogni anno, per ben due settimane, Dubovac ritorna ad essere un borgo medievale. Festeggiando la lunga e ricca storia della cittadina, vivace centro commerciale ancor prima della nascita di Karlovac, gli abitanti di questa regione organizzano una gran fiera. Percorrendo le strade di questa fiera, scoprirete gli usi ed i costumi medievali, l’artigianato, le armi, i giochi e le pietanze tipiche di quel tempo. Attori e musicisti in costume vi intratterranno amabilmente, mentre i mercanti e gli artigiani sperimenteranno le loro capacità imbonitorie per convincervi ad acquistare ciascuno la propria merce. Cavalieri e soldati parte d’eserciti storici impettiti nelle loro corazze, si sfideranno a duello per conquistare la vostra attenzione. Chissà, forse sarete proprio voi il baldo cavaliere che libererà la vergin donzella chiusa dentro un’alta torre, in groppa ad un bianco destrier. www.karlovac-touristinfo.hr

È sufficiente pronunciare il nome d’Ivana Brlić Mažuranić per accendere una luce di gioia negli occhi dei bambini croati. Il suo nome evoca le avventure dei protagonisti della fiaba Il Bosco di Stribor, i Tintilinići birichini ed il curioso Potjeh, impegnato nella ricerca della verità. Ivana Brlić Mažuranić è la nostra scrittrice per bambini più famosa e la più tradotta al mondo, le cui fiabe, adorate dai bambini, lasciano senza fiato, per la loro fervida immaginazione, anche gli adulti. Gli abitanti di Ogulin, ogni anno, in onore della loro celebre concittadina, organizzano un Festival che trasforma la loro città in un mondo di fiabe. Ogulin, per l’occasione, invita compagnie teatrali, scrittori e musicisti a partecipare ad un programma che prevede spettacoli teatrali, proiezioni di cartoni animati e workshops dedicati al mondo dei bambini, il tutto con l’intenzione di stimolarne la creatività e di scatenare la loro fantasia. Dimenticate anche voi la realtà, e partite per un viaggio avventuroso in compagnia di fate, gnomi e streghe malvagie e cattive. www.ogfb.hr

LIKA - K A R L O VA C

LIKA - KARLOVAC

www.croazia.hr

31

IL FALÒ DI SAN GIOVANNI
Banija e Gaza - sulle rive della Kupa, 23.6

L’ESTATE DI SLUNJ
Slunj di luglio ed agosto (fine settimana)

KARLSTADT FESTIVAL
Karlovac 13.7

EKO-ETNO GACKA
Otočac 25.7

Foto: Vedran Skukan

Foto: Ivančica Cindrić

Foto: APT di Karlovac

Foto: APT Otočac

Nella notte che precede la festa della nascita di san Giovanni Battista, sulle rive del fiume Kupa viene messo in scena un magico spettacolo di luci. Gli abitanti di Banija e di Gaza, sulle sponde contrapposte del fiume Kupa, fanno a gara nell’accendere i falò più belli, la cui luce illumina la volta celeste e rasserena i cuori della gente evocando la presenza divina. Esclamazioni di meraviglia si diffondono tra gli spettatori e le fiamme dei falò, agitate da un leggero alito di vento, lanciano le loro scintille in alto nel cielo notturno. www.karlovac-touristinfo.hr

Gli abitanti di Slunj trascorrono le lunghe giornate estive in un’atmosfera di gran divertimento. Durante i mesi di luglio ed agosto, a Slunj si svolge tutta una serie di manifestazioni a carattere sportivoricreativo. L’Estate di Slunj inizia con i tradizionali giochi sull’acqua lungo il corso del fiume Korana e prosegue nei fine settimana successivi, con tutta una serie di competizioni sportive comuni, come il calcio, il beach volley o il bowling, e con altre un po’ più insolite, come il paintball, il sollevamento pesi o la brđanijade, una sorta d’olimpiade degli antichi sport di montagna. Oltre a tutti questi appuntamenti sportivi, gli abitanti di Slunj organizzano anche una rassegna culturale che prevede una serie di mostre, serate dedicate a giovani gruppi musicali, presentazioni letterarie e colonie di pittori. A voi non resta altro che godervi l’estate a Slunj! www.tz-slunj.hr

Il Karlstadt festival unisce tutti gli eventi culturali che si tengono a Karlovac durante i mesi di giugno e luglio. Il clou della manifestazione, tuttavia, coincide con il 13 luglio, giorno dedicato ai festeggiamenti per la nascita della città. Quest’anno Karlovac festeggia il suo 430° anniversario e, per l’occasione, s’è pensato d’organizzare una vera e propria festa di compleanno con tanti programmi dedicati allo svago ed alla gastronomia. Non mancate, dunque, di fare gli auguri a Karlovac nel giorno del suo compleanno, l’unica città croata sorta su ben quattro fiumi! www.karlovac-touristinfo.hr

La valle di Gacka è una vera e propria località curativa naturale. Che cosa offre da secoli la gente di questi luoghi ai turisti? Aria salubre di montagna, acqua limpida e tutta la ricchezza del suo patrimonio d’erbe medicinali, che potrete raccogliere ovunque! Ogni visita a questa montagna è un regalo per lo spirito e per il corpo, e la Sagra tradizionale di Otočac rappresenta un’ottima occasione per acquistare un ricordo delle bellezze del luogo. La Sagra di Gacka offre, infatti, tanti prodotti a base di miele, erbe medicinali, marmellate e grappe, prodotti in legno e lana, tutti preparati in base a ricette note soltanto agli abitanti di quelle terre. www.tz-otocac.hr

32

www.croazia.hr

LIKA - KARLOVAC

LIKA - KARLOVAC

www.croazia.hr

33

IL CARNEVALE INTERNAZIONALE ESTIVO DI SENJ
Senj, 3 - 8.8

L’AUTUNNO NELLA LIKA
Gospić 3 - 4.10

Foto: Foto Kebar

Foto: Ivica Šubarić

Per la gente di Senj (Segna), il carnevale estivo è forse l’evento più importante dell’anno. L’atmosfera carnevalesca si diffonde per la città già alcune settimane prima dell’inizio della festa, animando ogni suo abitante ed ogni suo cantuccio più recondito. Quando inizia, poi, l’allegria del carnevale va avanti per una settimana intera senza soste. L’essere un carnevale estivo non gli toglie nulla, anzi gli conferisce un fascino tutto particolare. Accanto ad un mare d’eventi che fanno da corollario alla festa, il culmine del carnevale lo si raggiunge con la sfilata delle maschere alla quale partecipa sempre un pubblico foltissimo e festante. www.tz-senj.hr

La bellezza dei monti della Lika può indurci a dimenticare da dove proveniamo e dove siamo diretti, per catapultarci, con il suo incantesimo, in un’altra dimensione temporale. Una simile sensazione possiamo provarla anche alla manifestazione della città di Gospić, l’ Autunno nella Lika. Il suo evento centrale è una mostra organizzata per presentare al meglio le potenzialità delle piccole imprese e dell’artigianato locale. La mostra si occupa di presentare alcune peculiarità della tradizione artigianale di questa regione, riguardanti la produzione d’antichi cibi, oggetti d’uso comune ed oggetti decorativi tipici della regione. La mostra è arricchita anche dalle esibizioni di gruppi folcloristici ai quali si deve la particolare atmosfera di questi luoghi. www.licko-senjska.hr

D ALM AZI A - ZARA
34 www.croazia.hr LIKA - KARLOVAC

LE GIORNATE DEI FIORI
Sv. Filip e Jakov 24 - 26.4

IL FESTIVAL DELLE CITTÀ REGIE
Biograd 27 - 28.6

L’ESTATE TEATRALE ZARATINA
Zadar 29.6 - 3.8

IL FESTIVAL DELL’ORGANO MARINO “MITRA ZONATA”
Zadar, 30.6

Foto: APT Sv. Filip e Jakov

Foto: APT Biograd n/m

Foto: Željko Karavida

Foto: Stjepan Felber

Per il nono anno consecutivo, nel paese di Sv. Filip i Jakov, il mese d’aprile trascorre all’insegna dei fiori. Lasciatevi andare all’inebriante profumo dei campi fioriti e godetevi tutta la bellezza del loro lussureggiante collage di colori. Inspirate profondamente e lasciatevi catturare dall’irriverente bellezza della natura, ben rappresentata nelle composizioni floreali create da abili fiorai. Al Festival dei fiori della Contea zaratina potrete partecipare a laboratori dedicati all’ecologia ed assistere a presentazioni, incontri con esperti, gare tra fiorai, mostre e sfilate di moda. Infine non dimenticate che il fiore è ed è sempre stato il dono più romantico che c’è. www.sv-filipjakov.hr

Biograd na moru, l’anno scorso, è stata insignita del prestigioso premio Fiore d’argento d’Europa, proponendosi con successo come una delle più attraenti destinazioni turistiche del Vecchio continente. Ha partecipato al concorso con il festival estivo, organizzato per le vie del magnifico centro storico. Il Festival delle città regie è davvero una manifestazione unica nel suo genere, tutta incentrata sul tema dello sviluppo sostenibile. I partecipanti ripropongono le arti ed i mestieri di un tempo, prodotti ecologici e souvenir artigianali, mentre l’intero evento è impreziosito dalle composizioni floreali della mostra dedicata ai fiori ed all’assetto del territorio. www.biogradnamoru.hr

Nella cornice dei palazzi storici di Zara che, con la loro bellezza, affascinano da secoli gli ospiti della costa adriatica, si svolge una rassegna teatrale che darà alla vostra vacanza estiva una connotazione culturale tutta particolare. Dedicato, in generale, ad ogni tipo d’espressione scenica, una sera vi proporrà tutta la tensione di un dramma teatrale, mentre il giorno dopo v’incanterà con le coreografie di un balletto. L’Estate teatrale zaratina, tuttavia, è aperta anche alla musica; ospiterà, infatti, valenti musicisti nazionali ed internazionali che allieteranno la vostra estate con le loro performance. www.hkk-zadar.hr

L’organo marino di Zara (Zadar) è un’opera architettonica che, in poco tempo, ha raggiunto fama mondiale. Si tratta di un organo che non viene suonato dalle abili mani d’un organista, ma dal mare: ogni onda che s’infrange sulla riva zaratina, infatti, produce un suono differente, componendo così un’infinita sinfonia naturale, una sorta di perenne opera musicale che farà da colonna sonora alle vostre vacanze. Una volta l’anno, gli accordi prodotti da quest’organo marino accompagneranno l’esibizione dei più famosi nomi del panorama musicale del Paese. Esibendosi non sui soliti palchi da concerto, ma su barche a vela, i più famosi cantanti e musicisti croati, immersi nell’incredibile ambiente mediterraneo del mare di Zara, solcheranno le acque antistanti la riva zaratina cantando e suonando con l’accompagnamento delle note prodotte dalle onde marine. www.tzzadar.hr

36

www.croazia.hr

DALMAZIA - ZARA

DALMAZIA - ZARA

www.croazia.hr

37

LE SERATE MUSICALI A SAN DONATO
Zadar 2.7 - 5.8

“ŠOKOLIJADA” DI NIN
Nin 19.7

L’ESTATE CULTURALE DELL’ISOLA DI UGLJAN
Preko, Ugljan, Kali, Kukljica 20.7 - 20.8

COME VIVEVANO E LAVORAVANO I NOSTRI AVI
Sv. Filip e Jakov, 23.7 e 6.8

Foto: Vladimir Ivanov

Foto: APT Nin

Foto: Valentin Bakota

Foto: Klara Eškinja Glavan

La chiesa di San Donato è il più famoso monumento della città di Zara (Zadar). La sua imponenza e la sua meravigliosa acustica sono le ragioni per le quali è stata scelta per ospitare questo festival di musica classica. Il programma delle Serate musicali a San Donato prevede, infatti, concerti di musica medievale, rinascimentale e dell’alto barocco i quali, con la loro magia, riescono a richiamare l’attenzione degli spettatori sui valori di questo genere d’espressone musicale. I concerti organizzati in un simile ambiente sacro regalano al pubblico anche una formidabile esperienza spirituale. Le melodie penetrano nel profondo della nostra anima e, con la loro armonia, ci svelano un mondo completamente differente da quello nel quale viviamo. Socchiudete gli occhi, dunque, tirate un profondo respiro e lasciatevi andare alla musica ed alla sua energia rilassante. www.donat-festival.com

La preparazione del “šokol”, prodotto insaccato della tradizione di Nin, risale al XVII. Ancor oggi si dice che ogni famiglia conservi gelosamente la propria ricetta per la preparazione di questo gustoso insaccato, fatto con la coppa del maiale. A Nin troverete un tipo di šokol per ogni casa che visiterete: proprio per questo, s’è pensato d’organizzare una manifestazione tutta incentrata su una gara che metta a confronto i produttori locali. I preparativi ogni anno iniziano a gennaio, con la lavorazione della carne. La gara si svolge in un clima di vera competizione sportiva e raggiunge l’apice con la proclamazione del migliore produttore di šokol dell’anno e con la degustazione dei prodotti concorrenti. La Šokolijada è l’unica occasione per poter gustare questo prodotto tipico di Nin, altrimenti sconosciuto al mondo esterno, perché conservato gelosamente dalla gente locale come fosse il loro tesoro più prezioso. www.nin.hr

Se decidete di trascorrere le vacanze sull’isola di Ugljan, una cosa è quasi certa: sarà un’estate attiva e dinamica! In ogni località isolana si svolgono eventi che meritano la vostra attenzione. Segnaliamo, tra tutti, le serate di poesia al Brižićev dvor, la regata velica di Ugljan, la “Notte delle lampare“ di Čeprljanda, le sfilate di barche, il mercatino dell’antiquariato e le “Notti della cucina di mare” a Kali dove potrete gustare zuppe di pesce e tutte le altre specialità gastronomiche marine dell’isola. A Kukljica ha luogo la Festa della Madonna della Neve, alla quale partecipano regolarmente un centinaio d’imbarcazioni, in una tradizionale processione in mare, mentre la Priješka legrica (Festa dell’allegrezza a Preko) e’ un vivace appuntamento popolare la cui eco vi raggiungerà anche sul traghetto proveniente da Zara. Le svariate occasioni di svago dell’isola di Ugljan non sono consigliate a chi va in cerca di una vacanza eremitica, ma sono particolarmente indicate, invece, a chi desidera conoscere la cultura della gente del luogo. www.preko.hr www.ugljan.hr www.kali.hr www.kukljica.hr

Le associazioni artistico-culturali che operano nel territorio di Sveti Filip e Jakov presentano ai visitatori la vita e le usanze della gente di questa terra con danze e canti. Degna di nota è la partecipazione alla festa di celebri gruppi folcloristici come lo Sv. Ivan Glavosijek di Raštani Donji e Maslina di Turanj, senza dimenticare la klapa (coro maschile) locale Cantus. Il talento artistico delle generazioni più giovani sarà ben rappresentato dall’esibizione dei ragazzi della cooperativa studentesca Đardin, mentre tutta la manifestazione sarà condita con i profumi ed i sapori della cucina casereccia locale. www.sv-filipjakov.hr

38

www.croazia.hr

DALMAZIA - ZARA

DALMAZIA - ZARA

www.croazia.hr

39

LA “CORONA CROATA”
Nin 25.7

IL FESTIVAL DEGLI ARTISTI DI STRADA “KALELARGART”
Zadar, 29 - 31.7

L’ESTATE DI PAG
Pag 1 - 13.8

LA NOTTE DI BIOGRAD
Biograd 4.8

Foto: Željko Mršić

Foto: APT Zadar

Foto: Josip Fabijanić

Foto: APT Biograd n/m

Lo spettacolo che rappresenta l’incoronazione del celebre principe croato Branimir è l’occasione giusta per apprendere qualcosa della storia regia croata. Nin, come sede del trono dei sovrani croati, è la cornice ideale per questa ricostruzione storica, mentre l’ambiente tutt’attorno alla chiesa preromanica di Santa Croce, risalente al IX secolo e famosa come la più piccola cattedrale del mondo, rievoca i tempi gloriosi dei primi re croati. Proprio il principe Branimir, infatti, nell’anno 879, ricevette da Papa Giovanni VII un documento col quale la Croazia veniva riconosciuta come legittimo Stato dell’Occidente cristiano. Questo spettacolo storico ha il merito, dunque, di far rivivere alcuni dei momenti più importanti del nostro passato, offrendo, nel contempo, anche un’esperienza storico-culturale indimenticabile. www.nin.hr

Le vie della città sono luoghi di libertà d’espressione illimitata. Ecco perché è sempre piacevole assistere alle esibizioni degli artisti di strada, soprattutto quando si tratta di una via del centro storico qual è la Kalelarga zaratina. Tantissimi artisti di strada, tra cui acrobati, giocolieri, mangiafuoco, prestigiatori, trampolieri, performers, madonnari e graffitisti, trasformeranno per tre giorni la penisola zaratina in un mondo ai limiti della realtà. Queste espressioni culturali “peregrinanti”, dirette e poco convenzionali, toccheranno il cuore e l’interesse di chiunque vi s’avvicini: a voi il compito di premiare questi artisti con un bell’applauso. www.rmc-zadar.com

La cittadina rinascimentale di Pag (Pago), nel corso del mese d’agosto, organizza uno splendido Festival di musica classica con la direzione artistica affidata a Lovro Pogorelić, uno dei pianisti croati più famosi al mondo. Mosso dall’idea di arricchire e nobilitare la vita di Pag e dei suoi ospiti, Pogorelić ha promosso l’iniziativa di un festival che ospitasse i maggiori nomi della musica classica internazionale, per regalare alla città, ogni anno, una rassegna culturale indimenticabile. Per quest’anno, ad esempio, è prevista la partecipazione del Julliard Quartet, proveniente dagli USA, della violoncellista Kajana Pačko, del Brahms trio moscovita e dell’ensemble Cappella Istropolitana. www.pag-tourism.hr

Ovunque si svolgano, le feste estive lungo la costa adriatica sono appuntamenti da non perdere. L’atmosfera che caratterizza queste feste è qualcosa che non potrete avvertire in nessun altro luogo del mondo, e quella di Biograd na moru non fa altro che confermare quest’impressione. Venite a Biograd e ballate sino all’alba, grazie alla musica dei gruppi artistico - culturali amatoriali, delle klape (cori) e delle band più in voga del momento. L’offerta comprenderà anche una vasta gamma di pietanze tradizionali che vi sveleranno tutta la ricchezza dei sapori e dei profumi della cucina dalmata tipica. Siamo certi che la Festa di Biograd riuscirà nel suo molteplice intento di rilassarvi, soddisfare il vostro palato e regalarvi momenti di spensierato divertimento. www.biogradnamoru.hr

40

www.croazia.hr

DALMAZIA - ZARA

DALMAZIA - ZARA

www.croazia.hr

41

LA NOTTE DELLA LUNA PIENA
Zadar 6.8

LE USANZE DI SALI
Sali, Dugi otok 7 - 9.8

I GIOCHI ESTIVI DI PAKOŠTANE
Pakoštane 8 - 9.8

IL PELLEGRINAGGIO DELL’ ASSUNTA
Starigrad-Paklenica 15.8

Foto: APT Zadar

Foto: German Grbin

Foto: Jakov Đinatić

Foto: Šime Strikoman

In una notte di luna piena, sulla riva zaratina, si celebra la felice convivenza fra la gente isolana e gli abitanti della fascia costiera. Per secoli, la gente delle isole e gli abitanti della città sono vissuti in una felice e reciproca simbiosi, anche perché legati da costanti rapporti commerciali. Questa festa rievoca vari aspetti della vita di un tempo: sulla riva si spegne l’illuminazione pubblica, sostituita da lanterne e candele; alla luce della luna piena, la gente s’incontra, chiacchiera e gode degli irresistibili piaceri enogastronomici della tradizione locale. Quel suggestivo gioco di ombre che caratterizza tutto l’ambiente circostante rimarrà perennemente impresso nei vostri ricordi! www.tzzadar.hr

Quando le navi di Sali entrano nel porto di Zara, diffondendo nell’aria la tipica ed allegra musica dell’asino, è segno che la Festa di Sali, famosa in tutto l’Adriatico, è cominciata. Tra uno scherzo e l’altro, per le vie di Zara, le note della musica dell’asino invitano tutti ad una festa di tre giorni pervasa da un’atmosfera gioiosa e rilassante. La sera seguente il vostro palato sarà messo a dura prova dagli invitanti profumi della Notte dei pescatori: a che cosa dare la precedenza, tra le tante pietanze proposte? Al brodetto, ad un buon piatto di sardine o ad una specialità a base di tonno? Mentre l’atmosfera della mite notte dalmata sarà allietata dal dolce canto delle klape (cori), i visitatori dallo spirito sportivo, desiderosi di misurarsi in uno degli insoliti sport isolani, godranno di quest’opportunità nel corso del terzo giorno della Festa, che si chiuderà con la popolare Notte di Sali e con l’esibizione di tanti cantanti ed artisti di fama nazionale. La Festa si conclude domenica con la tradizionale Corsa con gli asini, uno spettacolo da non perdere che garantisce a tutti i presenti momenti di divertimento indimenticabile. www.dugiotok.hr

Pakoštane freme d’allegria e palpita d’emozione quando, sulla terraferma o in mare, i primi concorrenti (talvolta dotati di un fisico non proprio adatto alla pratica sportiva) sono impegnati in uno dei tanti tornei dedicati ai giochi di un tempo. Ci riferiamo a giochi come il tiro alla fune, la corsa con gli asini, la raccolta delle oloturie, la corsa con i sacchi, tutte occasioni di sport e di festa accompagnate dal costante incitamento e dalle risate del pubblico presente. La cosa più interessante è che la gran parte dei partecipanti a questi giochi è rappresentata da turisti che hanno deciso di provare il leggendario spirito agonistico dalmata. La squadra vincente viene naturalmente premiata, ed il premio, spesso e volentieri, viene condiviso con gli spettatori e gli altri concorrenti. www.pakostane.hr

L’imponente immagine del Velebit ed il contatto diretto con la natura, offrono a tutti i fedeli partecipanti a questa processione un’esperienza di una ricchezza spirituale inenarrabile. Alla festa dell’Assunta, i fedeli in processione raggiungono la chiesetta della Santa Vergine Maria, il santuario votivo degli abitanti del luogo e degli alpinisti, situato ai piedi del Velebit. La chiesetta della Santa Vergine Maria, lontana anni luce da ogni insediamento umano, sorge sul Veliki Rujan, il più alto altipiano del Velebit. Sulla strada del ritorno, Starigrad e la sua oramai tradizionale festa in riva al mare, sono una tappa obbligata per i fedeli bisognosi di una po’ di ristoro. Ritemprato lo spirito ai piedi del Velebit, la festa di Starigrad è tutta dedicata a rifocillare il corpo, col sapore divino delle delizie gastronomiche della cucina locale e con le note suadenti della musica popolare, sulle quali si ballerà sino al mattino. www.rivijera-paklenica.hr

42

www.croazia.hr

DALMAZIA - ZARA

DALMAZIA - ZARA

www.croazia.hr

43

IL CARNEVALE ESTIVO DI PAG
Pag 24 - 26.8

ZARA MARE
Zadar settembre/ ottobre

BIOGRAD BOAT AND CHARTER SHOW
Biograd 23 - 26.10

Foto: Josip Fabijanić

Foto: Filip Brala

Foto: APT Biograd n/m

Il Carnevale estivo di Pag (Pago), che ha fama d’essere il più antico carnevale dell’Adriatico, assicura ai visitatori della cittadina un’occasione di divertimento fuori dal comune. Il carnevale, nell’arco di due giorni, prevede una sfilata in costume e la ricca premiazione delle maschere più belle, che quest’anno si terrà 26 agosto. L’atmosfera di festa sarà allietata dall’esibizione di vari gruppi folcloristici e dai cori dei bambini, mentre i più arditi tra i visitatori potranno unirsi alla gente locale nella tradizionale Ruota di Pag, ballata al suono della Banda d’ottoni della città. È la cerimonia di chiusura del carnevale, tuttavia, il momento più importante della manifestazione: stiamo parlando del falò sulla piazza principale di un fantoccio chiamato Marko, sacrificio propiziatorio grazie al quale, secondo le credenze popolari, si allontanerebbero le forze del male per il resto dell’anno. www.pag-tourism.hr

Com’è vivere sul mare, vivere al ritmo dei cicli delle maree e dipendere dalla direzione dei venti? Forse suona un po’ ingrato, ma la gente che vive sul mare, dalla vita non pretende nient’altro. Il mare è tutto quello che ha, il suo amore più grande e l’amico più fidato. La manifestazione Zara mare, dedicata alla vita sul mare, cerca di evocare un po’ tutto questo. Con le immagini, cioè con mostre di modelli di antiche navi; con i versi e la musica, ovvero con serate di balli e canti delle klape (cori); con i profumi ed i sapori, cioè con la preparazione di specialità marine nella piazza centrale cittadina; con arti e mestieri di una volta, come il calafataggio, l’intreccio delle reti, la piombatura delle corde, la produzione delle stoppe e la legatura dei nodi; e, naturalmente, conquistando gli spazi infiniti del mare pelagico, con la partecipazione alla regata “Zadarska koka”, alla quale è benvenuto chiunque sia dotato di una sufficiente dose di coraggio. www.tzzadar.hr

La Fiera nautica autunnale di Biograd na moru è l’appuntamento più adatto per acquisire informazioni legate alla navigazione e per concludere buoni e proficui affari, il tutto in un’atmosfera di sano divertimento. Il calendario degli avvenimenti fieristici, infatti, prevede, oltre ad appuntamenti dedicati al lavoro ed agli affari, anche spazi dedicati allo svago. Durante la mattinata, la fiera è orientata all’organizzazione di convegni ed incontri riservati alle associazioni di categoria. Alla sera, invece, quando gli espositori chiudono i battenti dei loro stands, ogni spazio utile del suolo cittadino viene impiegato per l’organizzazione di concerti e occasioni di svago, affinché i visitatori, dopo un’intera giornata di estenuante lavoro, possano rilassarsi in allegria. www.marinakornati.com

44

www.croazia.hr

DALMAZIA - ZARA

DALMAZIA - ZARA

www.croazia.hr

45

LA FIERA ECOLOGICO ETNOGRAFICA
Skradin 1.5

IL FESTIVAL INTERNAZIONALE DEL BAMBINO
Šibenik, 20.6 - 5.7

Foto: Duško Jaramaz

Foto: Ante Baranić

Skradin (Scardona), ridente e romantica cittadina dalmata, luogo di gente affabile ed aperta, è sorta in prossimità del punto in cui il fiume Krka sfocia nel mare Adriatico. Potrete sincerarvi personalmente dell’ospitalità degli abitanti alla fiera ecologico - etnografica locale, visitando la quale potrete apprendere tutto ciò che avete sempre voluto sapere sulla cultura e la storia di questa regione. Alla fiera sono ben rappresentati gli antichi mestieri della gente di Skradin con le botteghe artigiane, nelle quali si realizzano splendidi monili e costumi della tradizione popolare, ed i piccoli produttori locali di manufatti e prodotti alimentari ecologici. www.skradin.hr

DALMAZIA S EB ENI C O

Nel corso dei mesi di giugno e luglio, Šibenik (Sebenico) diventa la città dei bambini, nella quale si celebrano la fantasia e la creatività infantili. Anche quest’anno si propone come città dei bambini del mondo: consegnerà, infatti, le proprie strade alla loro creatività, ricordando a tutti i visitatori, così come accade da quarant’anni a questa parte, quanto sia prezioso il mondo dei giochi, della gioia e della bontà infantili. Accanto alla ricca tradizione cittadina, il vero simbolo di Šibenik sono diventati proprio i bimbi e l’ormai tradizionale Festival internazionale del bambino, una manifestazione culturale unica al mondo, durante la quale le piazze e le vie vengono dedicate alla fantasia ed allo sviluppo di ogni forma artistica della creatività infantile. Il festival si compone di tre elementi fondamentali: una rassegna canora nazionale ed internazionale di bambini; la parte creativa del programma, con laboratori nei quali i bambini, direttamente e pubblicamente, sono coinvolti nell’attività artistica; ed una parte educativa, che prevede convegni nei quali si trattano temi legati, ad esempio, all’aspetto estetico dell’educazione del bambino. Il Festival di Šibenik, per due settimane, è un appuntamento obbligato per chi non ha mai smarrito il proprio animo infantile e gioioso ed anche per chi ha completamente dimenticato di essere mai stato bambino. www.mdf-si.org

DALMAZIA - SEBENICO www.croazia.hr DALMACIJA - ZADAR www.hrvatska.hr

47 47

LE TRADIZIONALI CORSE CON GLI ASINI
Tribunj 1.8

IL FESTIVAL DELLA CULTURA RURALE
Knin, Rape 15 - 17.8

LA SERATA DELLA CANZONE DALMATA
Šibenik 21 - 22.8

LA FIERA NELLA ŠIBENIK MEDIEVALE
Šibenik 19 - 21.9

Foto: Šime Strikoman

Foto: Damir Mijakovac

Foto: Jozica Krnić

Foto: Ante Baranić

Ogni paesino ha la propria festa, ed ogni festa ha qualcosa di specifico, che rende ogni nostro paese un luogo speciale. Per gli abitanti di Tribunj e per i loro ospiti, l’appuntamento più atteso dell’anno è la Corsa con gli asini, fonte di buonumore ed allegria che richiama nel paesino dalmata, ogni anno, un gran numero di turisti. Di primo acchito, il compito non sembra difficile: si tratta soltanto di arrivare primi al traguardo gareggiando in groppa ad un asino. Tuttavia, com’è risaputo, la prima difficoltà i cavalieri la incontrano già alla partenza, quando cercano di far muovere i loro testardi “destrieri”, mentre la loro corsa sino al traguardo diventa un’occasione di gran spasso per il pubblico festante. www.tz-tribunj.hr

Questo festival è l’appuntamento ideale per chi è stanco dello stile di vita urbano, per chi ama l’atmosfera e l’ambiente naturale ed apprezza la cultura tradizionale rurale. È un festival aperto, dedicato ad una vita priva di stress e non programmata. Qui potrete scoprire i lavori dei campi ed i frutti con i quali la natura premia l’impegno dell’uomo; potrete partecipare al lavoro nelle botteghe artigiane ed imparare il canto, la musica ed il ballo della tradizione, oppure potrete unirvi ai paesani di Rape ed alle loro occupazioni quotidiane. Potrete anche riposarvi tutto il tempo all’ombra d’antiche querce, o passeggiare per gli sterminati campi fioriti: l’unica cosa che conta è che la natura raggiunga il vostro cuore, donandovi pace e quiete. www.eu-krka-knin.hr

In nessun luogo al mondo è possibile sentire una musica simile alla nostra canzone dalmata; ecco perché suscita così tanta ammirazione nel pubblico. Le melodie della Dalmazia sono uno dei simboli dell’Adriatico: evocano le onde che si rompono sugli scogli, il sole che bacia la pelle ed i grilli che cantano instancabili la loro melodiosa sinfonia. Per i dalmati, la canzone è simbolo di vita, storia e tradizione. Il canto dei cori, le cosiddette klape, è il suono della loro quotidianità. Eppure, non hanno paura di modernizzare la musica della loro tradizione con contaminazioni pop contemporanee. Il risultato di questa ricerca musicale è ben rappresentato dalla Serata della canzone dalmata, festival istituito per celebrare i 700 anni della diocesi e della proclamazione ufficiale di Šibenik (Sebenico) a città. www.sansona-sibenik.hr

Rimbombano nuovamente nell’aria i celebri cannoni della riva di Šibenik (Sebenico), le loro canne fumanti sono rivolte minacciose verso il largo; stavolta, però, non verso un nemico che viene dal mare, ma nell’ambito della manifestazione Fiera nella Sebenico medievale, con la quale i sebenicesi, per le piazze e le vie cittadine, mostrano orgogliosi ai turisti tutto il fascino e la ricchezza del loro patrimonio storicoculturale. Con il suo programma, questa fiera regala un singolare ed autentico spaccato della vita, del lavoro e delle golose ricette gastronomiche del tempo in cui Sebenico era la maggiore città croata. Una particolare attenzione è dedicata alle peculiarità della cultura tradizionale sebenicese ed alla produzione artigianale locale. Tanti attori locali o appartenenti a compagnie ospiti della manifestazione, con i loro spettacoli, raccontano storie della Sebenico medievale; le klape (cori) e le ensemble, col canto e col ballo, accompagnano la sfilata di costumi tradizionali, in un mondo di uniformi storiche, giocolieri, saltinbanchi, fanfare, arcieri e cavalieri, che rievocano l’atmosfera delle fiere e dei mercati di un tempo. www.sibenik.hr

48 48

www.croazia.hr DALMAZIA - SEBENICO www.hrvatska.hr DALMACIJA - ZADAR

DALMAZIA - SEBENICO www.croazia.hr DALMACIJA - ZADAR www.hrvatska.hr

49 49

CROATIA BOAT SHOW
Split 28.3 - 5.4

“ZA KRIŽEM” PROCESSIONE PASQUALE
Jelsa, 9.4

Foto: Ante Verzotti

Foto: Paulo Bunčuga

Per chi considera la barca il miglior mezzo di trasporto per viaggiare e la navigazione una vera passione, il Croatia Boat Show è un avvenimento da non perdere. D’anno in anno richiama un numero sempre crescente d’aziende nazionali ed internazionali del settore, attratte dalla ricca offerta d’imbarcazioni d’ogni tipo e dimensione e dalla presenza dei maggiori produttori mondiali d’attrezzatura nautica. Il Croatia Boat Show, oltre a darvi un quadro completo della produzione nautica più recente e sul settore della navigazione in generale, vi proporrà anche tanti pacchetti ed offerte relative al turismo nautico. Siamo convinti che la prossima edizione del salone, giunta al suo, sarà l’evento nautico più interessante dell’intero Mediterraneo. www.croatiaboatshow.com

Se deciderete di trascorrere la Pasqua sull’isola di Hvar (Lesina), avrete la possibilità di partecipare a usanze isolane d’antica memoria. La processione del Giovedì e del Venerdì Santo, detta Za Križem (ovvero, Dietro la croce), alla quale partecipano ogni anno gli abitanti dei paesi del centro dell’isola, segna le celebrazioni pasquali di Hvar da ben cinquecento anni. Si tratta di una tradizione religiosa che appaga con la sua spiritualità chiunque v’assista. Non è un caso che vi partecipino ogni anno anche tanti forestieri, richiamati dalla notorietà della processione degli abitanti di Jelsa, Pitve, Vrisnika, Svirča, Vrbanja e Vrboske. Da ciascuno di questi sei paesi isolani parte un corteo di fedeli: la particolarità sta nel fatto che le processioni partono contemporaneamente da sei luoghi distinti e procedono parallelamente verso la medesima direzione, senza mai incontrarsi. Unitevi ad uno di essi e non capirete di essere parte di un’intera isola in processione finché non sarà il vostro cuore a rivelarvelo. www.tzjelsa.hr

DAL MAZ IA - S P A L A T O
DALMAZIA - SPALATO www.croazia.hr DALMACIJA - ZADAR www.hrvatska.hr 51 51

LE GIORNATE DEL TEATRO DI HVAR
Hvar 1 - 3.5

GLI SPETTACOLI ESTIVI DI HVAR
Hvar maggio - ottobre

L’ESTATE CULTURALE DI MAKARSKA
Makarska giugno - settembre

L’ESTATE CULTURALE DI TROGIR
Trogir 21.6 - 6.9

Foto: Ivan Lepen - Lupino

Foto: Boris Kragić

Foto: Željko Fistanić

Foto: Sergio Gobbo

Il movimento letterario croato ha trovato una delle sue roccaforti sull’isola di Hvar (Lesina). Ogni anno, nella città di Hvar si tengono, infatti, le Giornate del teatro croato, completamente dedicate alla produzione drammaturgica nazionale. Per alcuni giorni Hvar si dedica interamente alle tavole del palcoscenico: l’antico Teatro di Hvar fa da cornice a numerose rappresentazioni teatrali, allestite anche in altri spazi cittadini. Si tratta di spettacoli che hanno come denominatore comune il fatto d’essere riduzioni teatrali di testi letterali croati. Le Giornate del teatro croato hanno un carattere non solo artistico, ma anche scientifico, perché il convegno che si occupa dello studio dei temi cari alla nostra letteratura è l’evento centrale dell’intera manifestazione. Le conclusioni di questo convegno, al quale partecipano studiosi ed esperti di tutto il mondo, vengono solitamente pubblicate in una raccolta di testi. Il sole e la mitezza del clima sono soltanto un ulteriore incentivo per invogliarvi a scoprire l’espressione letteraria di un popolo che ha davvero tanto di cui scrivere. www.tzhvar.hr

La città di Hvar (Lesina) è fiera del proprio patrimonio culturale. La pittoresca cornice di questa splendida città isolana, con una storia millenaria ed un ricco patrimonio culturale, risplende di un fascino particolare al quale tanti artisti non sanno resistere. Così Hvar, durante i mesi estivi, ospita numerose compagnie teatrali, musicisti e gruppi folcloristici provenienti da ogni parte della Croazia e dall’estero. La rassegna Spettacoli estivi di Hvar è una manifestazione ricca d’eventi culturali d’ogni genere, nata per arricchire la stagione turistica sotto il cielo azzurro dell’assolata isola adriatica. www.tzhvar.hr

La Riviera di Makarska è una tappa obbligata per chiunque voglia vivere appieno tutto il fascino della nostra costa. Una vacanza a Makarska non si riduce, tuttavia, al trinomio sole, mare azzurro e splendide spiagge, ma comprende anche un ricchissimo programma culturale estivo grazie al quale scoprirete il fascino dei suoni del mandolino e della chitarra al Festival delle klape (cori) ed assisterete a tanti spettacoli teatrali e ad interessanti mostre d’arte. Se siete più attratti dalla competizione sportiva, tifate per i vostri favoriti al torneo di streetball, alla maratona di nuoto o al divertentissimo incontro di calcio Grassi contro magri. Finalmente, una volta soddisfatte le vostre esigenze di sport e cultura, rilassatevi e divertitevi partecipando ad una delle tante feste di Makarska, come le Notti dei pescatori (dove ogni vecchio lupo di mare sostiene di preparare la miglior zuppa di pesce del mondo!), le Notti della Kalelarga o il Carnevale estivo di Makarska. www.makarska-info.hr

Durante l’estate, le vie di Trogir (Traù) sono animate da una gran rassegna d’eventi culturali. Chiunque visiti Trogir durante l’estate, potrà trovare qualcosa confacente al proprio gusto. Gli amanti dell’arte colta potranno assistere a concerti di musica classica e di musica da camera, visitare gli spazi espositivi della Galleria d’arte moderna o assistere agli spettacoli teatrali messi in scena nella splendida cornice del centro storico cittadino. I turisti interessati ad espressioni artistiche meno impegnate, invece, potranno assistere ai concerti di alcuni tra i migliori interpreti del panorama musicale croato ed internazionale. Un’atmosfera di totale allegria pervade la città nelle serate dedicate alla tradizione piscatoria, le cosiddette “Ribarske noći”, quando le vie cittadine vengono prese d’assalto da golosi intenditori di delizie gastronomiche a base di pesce. La stessa aria di festa che si respira anche nel Giorno della città di Trogir! www.tztrogir.hr

52 52

www.croazia.hr DALMAZIA - SPALATO www.hrvatska.hr DALMACIJA - ZADAR

DALMAZIA - SPALATO www.croazia.hr DALMACIJA - ZADAR www.hrvatska.hr

53 53

ESTATE CULTURALE A VIS
Vis 21.6 - 12.9

L’ESTATE CULTURALE E DI SVAGO DI KAŠTELA
Kaštela 1.7 - 31.8

IL FESTIVAL DELLE KLAPE DELLA DALMAZIA
Omiš, 3 - 25.7

L’ESTATE DI SPALATO
Split 14.7 - 14.8

Foto: Damil Kalogjera

Foto: Mario Alajbeg

Foto: Vlado Zemunik

Foto: Ante Verzotti

Sull’isola di Vis (Issa) è possibile assaporare l’autentica atmosfera mediterranea. Grazie alla sua specifica posizione nel mare Adriatico, quest’isola vanta un passato ed una tradizione unici. L’isola di Vis, una delle più lontane dalla costa della terraferma croata, nel passato fu teatro di battaglie epiche. La sua ottima posizione strategica le diede un ruolo importante in numerose battaglie. Oltre ad un ricco patrimonio storico, l’isola di Vis vanta anche un interessante patrimonio culturale che, con la sua natura incontaminata ed un mare limpidissimo, la rendono una meta turistica di prim’ordine. Il festival Estate culturale a Vis è il risultato del connubio di tutti questi aspetti, con un’offerta che comprende musica, teatro, storia e architettura. Allestito in ameni luoghi dell’isola (Kut, Baterija, chiesa di San Nicola,...), l’ambiente isolano, segnato da una cultura secolare, rappresenta un luogo di vacanza davvero speciale. www.tz-vis.hr

Con la sua offerta estiva, la città di Kaštela (Castelli) s’apre a tutti i gusti culturali. Per gli amanti della musica colta, nel castello Vittura si terranno concerti di musica classica e mostre per tutta l’estate. Per chi preferisce, invece, le note della musica tradizionale dalmata, consigliamo di passeggiare per il centro storico ed assistere al festival Serate della canzone dalmata, in compagnia delle melodie intonate dalle klape locali. Infine, per chi ama divertirsi ogni giorno in maniera diversa, Kaštela, nei mesi di luglio ed agosto, ospiterà le più note stelle della musica leggera croata. Insomma, ce n’è davvero un po’ per tutti i gusti! www.kastela-info.hr

I canti delle klape (cori), negli ultimi anni, hanno vissuto un vero e proprio piccolo Rinascimento; grazie ai tanti festival che curano la tradizione canora dalmata, la loro popolarità ha superato di gran lunga i confini regionali. Una delle manifestazioni alle quali spetta il merito di questo successo è senz’altro il Festival delle klape della Dalmazia ad Omiš (Almissa) il quale, da ormai trent’anni, tutela e promuove i suoni tradizionali della nostra costa e delle isole. Ad Omiš, ogni anno, si danno appuntamento i migliori gruppi di klape del nostro Paese, accomunate tanto dall’obiettivo della salvaguardia e della divulgazione dei canti dalmati, quanto dal tentativo di rinnovarne il repertorio tradizionale, grazie soprattutto all’interesse dimostrato da numerosi giovani e talentuosi artisti che s’accostano alla tradizione con la loro freschezza e la loro energia. www.fdk.hr

Spalato, d’estate, si trasforma nella capitale delle arti sceniche. L’ormai tradizionale festival Estate di Spalato è concentrato prevalentemente nella produzione di grandi spettacoli operistici, presentando al suo pubblico i migliori allestimenti dei più prestigiosi teatri lirici del mondo. Le più belle voci del panorama operistico mondiale si presentano all’auditorio ispirate dall’ambiente magico del centro storico spalatino, nella splendida cornice delle vie del Palazzo di Diocleziano. Oltre al repertorio operistico, il festival propone tutta una serie di spettacoli teatrali, balletti e mostre, con un’attenzione particolare, soprattutto negli ultimi anni, ad alcune forme d’espressione artistica contemporanea, come i concerti di musica jazz, il cinema e gli spettacoli degli artisti di strada. Insomma, l’ Estate di Spalato è la scelta ideale per chi ama il mare e la cultura. www.splitsko-ljeto.hr

54 54

www.croazia.hr DALMAZIA - SPALATO www.hrvatska.hr DALMACIJA - ZADAR

DALMAZIA - SPALATO www.croazia.hr DALMACIJA - ZADAR www.hrvatska.hr

55 55

L’ESTATE CULTURALE DI OMIŠ
Omiš 25.7 - 22.8

“ALKA” GIOSTRA DI SINJ
Sinj 9.8

IL PELLEGRINAGGIO DELL’ASSUNTA
Sinj 15.8

I DIECI GIORNI DI DIOCLEZIANO
Split 15 - 25.8

Foto: Vlado Zemunik

Foto: Sergio Gobbo

Foto: APT Sinj

Foto: Ante Verzotti

Omiš (Almissa), d’estate, propone una gran quantità d’eventi culturali, dal programma colto che prevede concerti e recital di musica classica nelle chiese e nel chiostro del convento francescano, rappresentazioni teatrali sulle piazze e tutta una serie di mostre e serate letterarie, alle feste popolari ed alle occasioni di puro svago come le Serate dei corsari, i Tuffi spericolati, la Maratona di nuoto, il Carnevale di Omiš e la Festa internazionale del lavoro. Omiš offre ai suoi ospiti una gamma d’eventi davvero vasta ed interessante. Tra questi, tuttavia, spicca il celebre Festival delle klape (cori) della Dalmazia, una rassegna musicale apprezzata lungo tutta la costa adriatica ed i cui vincitori, di solito, vengono proiettati verso il successo nazionale ed internazionale. Se desiderate assistere allo spettacolo del top delle klape dalmate, il Festival di Omiš è la manifestazione che fa per voi. www.tz-omis.hr

Storica giostra cavalleresca degli alkari di Sinj, l’Alka è un monumento vivo e vitale col quale la gente della Regione frontaliera della Cetina perpetua la memoria di una storica battaglia vinta sull’esercito turco. Gli abitanti di Sinj, infatti, in concomitanza con l’anniversario della gloriosa vittoria del 1715, hanno ideato una tenzone alla quale ogni anno i cavalieri locali prendono parte come se combattessero nuovamente la storica battaglia. All’Alka partecipano gli eredi di quei primi eroi locali, perpetuando la tradizione e trasmettendola identica sino ai nostri giorni. Ambientata negli storici luoghi della città (l’antica fortezza cittadina Grad, la più piccola fortezza di Kamičak, la residenza Alkarski dvori e il campo da corsa Alkarsko trkalište), l’Alka è soprattutto la festa dei cavalieri alkari e dei loro scudieri, che conservano fieramente questa tradizione vecchia di trecento anni, simbolo d’eroismo e di voglia di libertà. Il culmine di questa manifestazione di tre giorni è la famosa corsa all’alka: non affrontandosi più in impegnativi e faticosi combattimenti, i cavalieri, al galoppo, tentano di centrare con una lancia il centro di un cerchietto, l’alka appunto. Colui che totalizza più punti, è il vincitore della giostra, ed a lui andranno tutto l’onore e la gloria degli eroi. Legata com’è ad uno dei più brillanti episodi della storia croata, l’Alka di Sinj occupa un posto speciale nella nostra offerta culturale. www.alka.hr

Centinaia di fedeli si danno appuntamento ogni anno a Sinj in occasione della festa dell’Assunta celebrata in uno dei più grandi santuari mariani del Paese dedicato alla Vergine di Sinj e diventato il fulcro della fede in tutta la Dalmazia. I pellegrini, provenienti da ogni parte della regione, camminano per ore sino a raggiungere il santuario di quest’antica città eroica, roccaforte della resistenza contro l’invasione turca. Unitevi anche voi ai fedeli raccolti in preghiera nella veglia dell’Assunta; partecipate alla messa vespertina ed alla grandiosa processione per le vie di Sinj. Ascoltate con loro la Santa Messa e conservate nel vostro cuore tutta la ricchezza spirituale presente in questi luoghi da ben tre secoli. www.gospa-sinjska.htnet.hr

Anche se il Palazzo di Diocleziano è considerato tutt’oggi testimone vivente e simbolo della grandiosa storia cittadina, la gente di Spalato, con questa ricca manifestazione, desidera illustrare più compiutamente i 1700 anni della sua storia. Per dieci giorni, tutto ritorna ad essere com’era nel passato. Passeggiando per le vie della reggia, potrà capitarvi d’incrociare passanti vestiti con la toga o la tunica d’un tempo, mentre la riva sarà attraversata da una sfilata di carri antichi che trasportano l’imperatore Diocleziano e la sua corte sino al Peristilio, dove, l’imperatore si rivolgerà al popolo. Passeggiando tra le strade della città, nelle quali si diffondono i profumi della cucina mediterranea, dimenticherete di essere nel XXI secolo. www.visitsplit.com

56 56

www.croazia.hr DALMAZIA - SPALATO www.hrvatska.hr DALMACIJA - ZADAR

DALMAZIA - SPALATO www.croazia.hr DALMACIJA - ZADAR www.hrvatska.hr

57 57

LA BATTAGLIA DEI CORSARI
Omiš 18.8.

FAROS - MARATONA DI NUOTO
Stari Grad 30.8

Foto: APT di Split

Foto: APT Stari Grad

I corsari di Omiš, per un breve periodo della loro storia, furono i signori del mare Adriatico. Ogni flotta del tempo temeva di cadere vittima dei loro arrembaggi. Prediligevano, in modo particolare, le navi veneziane, alle quali, spesso e volentieri, tagliavano la strada lungo la rotta che le portava a toccare i principali porti mercantili di tutto il mondo. Per le mire espansionistiche di Venezia, Omiš rappresentava una vera e propria spina nel fianco. I documenti dell’epoca dimostrano come i corsari di Omiš costruissero navi che sono tutt’oggi considerate uniche nel mondo della cantieristica navale. Gli impavidi corsari di Omiš sono ricordati con fierezza dalla popolazione locale, che organizza questa manifestazione, alla quale partecipano anche la compagnia di santa Cecilia di Korčula (Curzola), “Moreška” e gli “Uskoci” di Klis, come omaggio alla loro storia e motivo d’intrattenimento mozzafiato per il folto pubblico di turisti presente allo spettacolo. www.tz-omis.hr

Tutti i maratoneti di nuoto del mondo conoscono Stari Grad. La maratona di nuoto “Faros”, lunga sedici chilometri, infatti, gode di una reputazione internazionale tale da richiamare nelle acque dell’insenatura di Stari Grad i migliori nuotatori di questa specialità. La maratona di Stari Grad è diventata un appuntamento obbligato non solo per la bellezza del percorso e la meravigliosa natura che circonda la città, ma anche per il calore della gente locale, la cui ospitalità non teme confronti. Senza dimenticare il vivace tifo dei numerosissimi appassionati, i quali, con la loro passione e la loro energia, creano un’atmosfera sportiva ineguagliabile. www.hsdp.hr

D ALM AZI A D U B R O V NI K

58 58

www.croazia.hr DALMAZIA - SPALATO www.hrvatska.hr DALMACIJA - ZADAR

LA FESTA DI SAN BIAGIO
Dubrovnik 3.2

“SULLA NERETVA È CADUTO IL CHIARO DI LUNA” RASSEGNA FOLCLORISTICA
Metković, 14 - 17.5

IL RITORNO AL TEMPO DI MARCO POLO
Korčula 25 - 30.5

LIBERTAS FILM FESTIVAL
Dubrovnik 26.6 - 1.7

Foto: Sergio Gobbo

Foto: Ivica Puljan

Foto: Ivan Grbin

Foto: Željko Tutnjević

È da più di mille anni che i Ragusei, ovvero gli abitanti di Dubrovnik (Ragusa), celebrano solennemente la festa del loro santo patrono, San Biagio (Vlaho), in occasione della quale aprono le porte della città a chiunque la voglia visitare. Il volo delle colombe bianche c’induce a sollevare lo sguardo al cielo e ci ricorda i valori imperituri della libertà. Nel giorno della festa, all’interno della chiesa consacrata al santo si celebra una messa solenne che è anche l’atto d’inizio di una lunga processione che attraversa le vie della città antica. La Festa di San Biagio è come un ponte che, partendo dal presente, ci permette di attraversare i secoli della gloriosa storia di Dubrovnik. www.tzdubrovnik.hr

Quando il chiaro di luna illumina il delta del fiume Neretva, il gioco d’ombre e di luci che si compie sotto il cielo stellato supera per fantasia anche la scenografia più visionaria. Un po’ come se la natura si prendesse gioco dei nostri sensi e dei nostri sentimenti, come se volesse dimostrarci che basta veramente poco per raggiungere uno stabo di perfetta armonia. Lo sanno bene gli abitanti di questi lidi, che hanno utilizzato la luce naturale della luna come base ispiratrice del loro Festival, che arricchisce la bellezza della natura croata con le melodie della sua musica. A Metković per la rassegna Sulla Neretva è caduto il chiaro di luna si danno appuntamento gruppi folcloristici provenienti da tutta la Croazia ed anche dall’estero, i quali, con i loro canti ed i loro balli, elevano al cielo un inno alla luna sulle acque della loro amata Neretva. www.metkovic.hr www.neretva.info

L’isola di Curzola (Korčula) ha una lunga storia e tanti simboli che la caratterizzano e la rendono riconoscibile. Uno dei personaggi storici figlio di quest’isola, celebre in tutto il mondo per i suoi viaggi, è il grande esploratore Marco Polo. Festeggiando il suo ritorno a casa, dopo un lungo peregrinare per la lontana Cina, Korčula si trasforma in un borgo incantevole del XIII secolo. Per quest’occasione tutta la città si fa bella per rievocare al meglio l’atmosfera d’allora. Le vie e le facciate delle case s’adornano di fiori, mentre l’illuminazione pubblica è sostituita dalla luce tremolante delle fiaccole. Gli abitanti di Korčula attendono l’arrivo di Marco Polo nel tardo pomeriggio, quando la sua nave entra a vele spiegate nel porto cittadino. In un’atmosfera particolarmente solenne, Marco Polo viene accolto da un corteo in costume e dalla guardia civica, che lo scorta fino alle porte della città. La manifestazione termina con una gran festa per le strade del centro e con una sagra dove sono rappresentati mestieri artigianali antichi come quello dello scalpellino e del conio delle monete. Venite a Korčula ed, insieme a noi, parteciperete alla cerimonia d’accoglienza dedicata al suo eroe, Marco Polo. www.korcula.net

Il panorama culturale offerto dalla città di Dubrovnik (Ragusa) è vastissimo. La settima arte vi ha trovato un proprio spazio con il Libertas film festival, una manifestazione che presenta al pubblico di Dubrovnik ed ai suoi ospiti alcune delle opere più interessanti della produzione cinematografica indipendente. Attraverso una rassegna dedicata ai lungometraggi, ai documentari ed ai cortometraggi, il Festival promuove un messaggio di libertà la cui universalità è ben testimoniata dalla varietà della scelta proposta e che riguarda tutto il genere umano, a prescindere dalla provenienza geografica. Il sentimento di partecipazione provato durante le proiezioni è accentuato anche dall’ambiente circostante: tutte le proiezioni, infatti, si svolgono all’aperto nella splendida cornice delle mura di Dubrovnik. Tra una proiezione e l’altra, siete invitati a partecipare ad amene conversazioni con i tanti ospiti di prestigio del festival, addetti ai lavori del cinema mondiale che non rinunciano mai al piacere di assistere al Libertas film festival di Dubrovnik. www.libertasfilmfestival.com

60 60

www.croazia.hr DALMAZIA - DUBROVNIK www.hrvatska.hr DALMACIJA - ZADAR

DALMAZIA - DUBROVNIK www.croazia.hr DALMACIJA - ZADAR www.hrvatska.hr

61 61

IL FESTIVAL DI DANZE CAVALLERESCHE
Korčula 1.7

L’ESTATE CULTURALE DI MLJET
Otok Mljet 10.7 - 16.8

IL FESTIVAL ESTIVO DI DUBROVNIK
Dubrovnik 10.7 - 25.8

Foto: Sergio Gobbo

Foto: Đelo Jusić jr.

Foto: Sergio Gobbo

La tradizione di danze cavalleresche di Korčula è viva da ben quattro secoli. Tra esse spicca la Moreška, una danza con le spade che precedeva la battaglia e che, un tempo, era abituale in tutto il Mediterraneo, mentre oggi s’è mantenuta viva e viene rappresentata regolarmente soltanto in un’unica città al mondo, Korčula. Per questo motivo la Moreška è diventata il simbolo curzolano più conosciuto al mondo. Arricchita dall’atmosfera medievale delle strade della città, questa danza vi riporterà al tempo glorioso delle epopee cavalleresche. La Moreška, tuttavia, non è l’unica danza cavalleresca proposta sull’isola: nelle altre città dell’isola, a Vela Luka, Smokvice e Blato, potrete assistere, infatti, a danze ugualmente belle e suggestive, dette Kumpanija e Moštra, evocanti l’onore ed il coraggio quali virtù più apprezzate in epoca medievale. www.korcula.net

Il Parco nazionale dell’isola di Mljet è la ragione che rende quest’isola una delle perle dell’Adriatico. Famosa per le sue bellezze naturali, richiama i turisti anche col ricco programma della sua Estate culturale. Durante il periodo di maggior afflusso, per una quarantina di giorni, gli organizzatori di questa manifestazione, particolarmente attenti all’aspetto umanitario, arricchiscono il soggiorno sull’isola con l’arte di celebri musicisti, mostre di pittori accademici, spettacoli teatrali e di folclore. I proventi della manifestazione, infatti, vanno ogni anno devoluti alla Fondazione Santa Maria che si occupa della manutenzione dell’antico monastero benedettino di Santa Maria, bene architettonico di grandissimo valore erto sull’isolotto al centro del grande lago sull’isola di Mljet. Quest’iniziativa di beneficenza,tesa alla salvaguardia del nostro patrimonio storico-culturale è, dunque, una ragione in più per visitare Mljet nel periodo del suo festival estivo. www.mklj.net

Il “Festival estivo di Dubrovnik” (orig. “Dubrovačke ljetne igre”) è il più antico e prestigioso festival croato. Correva l’anno 1956, quando il “Festival estivo di Dubrovnik” poneva le basi per costruire la propria notorietà ed il proprio carisma internazionale e, grazie all’intermediazione di prestigiose associazioni festivaliere europee, contribuiva anche all’integrazione europea del nostro paese. Immaginate di ascoltare i più bei pezzi di musica classica o di assistere alle più suggestive rappresentazioni teatrali comodamente seduti tra le antichissime mura cittadine: questo è ciò che d’estate troverete a Dubrovnik. Gli spettacoli teatrali ed i balletti del Festival, infatti, sono messi in scena per le vie e le piazze di questa fierissima città rinascimentale e barocca. Soltanto l’arte sublime può tenere insieme la magica bellezza di Dubrovnik, una città fatta di pietra e di luce. Ed in questo mondo d’arte, tanti attori, ballerini e musicisti troveranno i giusti motivi per ispirare se stessi ed il foltissimo pubblico del festival. Questa manifestazione artistica unica al mondo ospita, ogni anno, i migliori nomi del panorama della “musica colta” mondiale. Valenti compositori, solisti ed orchestre, esibendosi negli edifici della Città vecchia,

dotati di un’acustica straordinaria (tra i quali ricordiamo l’atrio del Palazzo dei Rettori), regalano al festival un fascino tutto particolare. Anche quest’anno, naturalmente, tra le mura di Dubrovnik riecheggeranno i suoni della sua storia lunga e travagliata. Quella del 2009 sarà la sessantesima edizione del “Festival estivo di Dubrovnik” e si terrà dal 10 luglio al 25 agosto. Dubrovnik, una delle più belle città del mondo, ancora una volta chiamerà a raccolta l’élite artistica mondiale. Come sempre, l’incomparabile bellezza di questa città, sparsa tra vie, piazze, parchi, palazzi, isole e fortezze medievali, assurgerà al ruolo di fiero coautore al fianco dei maggiori artisti di tutto il mondo. www.dubrovnik-festival.hr

62 62

www.croazia.hr DALMAZIA - DUBROVNIK www.hrvatska.hr DALMACIJA - ZADAR

DALMAZIA - DUBROVNIK www.croazia.hr DALMACIJA - ZADAR www.hrvatska.hr

63 63

L’ESTATE DI STON
Ston 18.7 - 29.8

LA MARATONA DELLE “LAĐE” DELLA NERETVA
Metković, 8.8

EPIDAURUS FESTIVAL
Cavtat 29.8 - 29.9

IL FESTIVAL “JULIAN RACHLIN & FRIENDS”
Dubrovnik 2 - 13.9

Foto: APT Ston

Foto: Ivica Puljan

Foto: Epidaurus festival

Foto: Željko Tutnjević

La diocesi di Ston (Stagno) è tra le più antiche della Croazia. Per questa ragione, ogni visita alla città non può prescindere dal contatto diretto con l’antica storia locale. Ubicata sulla bellissima penisola di Pelješac (Sabbioncello), la città di Ston, spesso meta di conquiste, nelle sue mura conserva le tracce della centenaria lotta per difendere cultura e tradizioni autoctone, i cui esempi più fulgidi possono essere ammirati nel corso delle manifestazioni dell’Estate di Ston. Durante i mesi estivi, per le vie cittadine si esibiscono klape (cori) e gruppi musicali e si svolgono concerti e sfilate di moda. In considerazione della lunga tradizione nell’allevamento di molluschi bivalve e nella produzione del sale, a Ston è d’obbligo una visita ai ristoranti ed alle tipiche trattorie dalmate, le cosiddette konobe, dove potrete gustare esotiche specialità gastronomiche tipiche dell’Adriatico croato. www.ston.hr

La lađa della Neretva è una barca che, nella storia dei trasporti e dell’economia degli abitanti di questa regione, ha rivestito un ruolo di primaria importanza. Per secoli mezzo di trasporto più utilizzato dalla gente del luogo, ogni anno le si dedica una gara amatoriale per le acque della Neretva. I concorrenti gareggiano lungo il fiume, dalla città di Metković, con la linea di partenza in prossimità del ponte della città, fino a Ploče, città lontana ben ventidue chilometri. Alla gara partecipano senza risparmiarsi, rappresentanti d’alcune società amatoriali e circa trecento vogatori. Arrivare primi è soltanto una questione di prestigio, una bella dimostrazione di forza ed abilità e l’espressione del desiderio di mantenere viva la tradizione e ricordare la vita e l’impegno dei nostri avi. www.maraton-ladja.hr www.neretva.info

I musicisti di tutto il mondo, durante il mese di settembre, si danno appuntamento a Cavtat per partecipare al Festival Epidaurus, una manifestazione di musica classica e jazz di livello internazionale. Accanto ai concerti d’artisti di gran fama, l’Epidaurus nasce con l’obiettivo di offrire un’opportunità ai giovani musicisti di talento, ma non ancora affermati, consentendo loro di tenere il primo concerto da protagonisti. Il festival prevede anche un corso di perfezionamento musicale chiamato Scuola Epidaurus, tenuto da musicisti di chiara fama e di provata esperienza. Quando al cocente sole d’agosto subentra settembre, Cavtat si trasforma in un vero e proprio “paradiso della musica”. www.epidaurusfestival.com

Potete immaginare quale onore Julian Rachlin, uno dei più celebri violinisti del mondo, abbia fatto ai ragusei, quando, durante una sua esibizione all’edizione del Festival estivo di Dubrovnik del 2000, espresse il desiderio di organizzare un festival della musica da camera proprio nella loro città? L’intenzione divenne presto realtà, e da allora il maestro ha portato a Dubrovnik tanti suoi amici musicisti, tra i quali alcuni dei più apprezzati nomi della musica classica in genere, come il violoncellista Mischa Maisky o la violinista Janine Jansen, Il pianista Itamar Golan, il cornista Radovan Vlatković. Incantati dall’atmosfera del centro storico, il più bel palcoscenico musicale che si possa immaginare, Rachlin ed i suoi amici si esibiscono davanti al pubblico di Dubrovnik creando, d’anno in anno, un Festival che offre, insieme ad un’atmosfera familiare, un’esperienza musicale straordinaria, difficilmente paragonabile a qualsiasi altro evento musicale al mondo. www.rachlinandfriends.com

64 64

www.croazia.hr DALMAZIA - DUBROVNIK www.hrvatska.hr DALMACIJA - ZADAR

DALMAZIA - DUBROVNIK www.croazia.hr DALMACIJA - ZADAR www.hrvatska.hr

65 65

LA SETTIMANA INTERNAZIONALE DEI PERCUSSIONISTI
Bjelovar, 2 - 4.1

“VINCEKOVO”
Le strade del vino di Međimurje 18.1

Foto: Foto video Pal

Foto: Rudi Grula

Il ritmo rappresenta la base d’ogni brano musicale, di conseguenza, le percussioni sono gli strumenti musicali più spesso impiegati per offrire l’accompagnamento ritmico ai solisti. Talvolta, però, assurgono a protagonisti e producono musica autonomamente. Gli ensemble di percussionisti sono straordinariamente attivi e dinamici: non deve sorprendere, quindi, che le rassegne dedicate alle percussioni siano diventate appuntamenti abituali e sempre più seguiti. Una di queste è la Settimana internazionale dei percussionisti di Bjelovar, che ospita ogni anno i più bei nomi del panorama musicale croato ed internazionale. Nell’atmosfera creata da questi grandi artisti, lasciatevi trasportare dal ritmo delle percussioni, il vero cuore pulsante della musica. www.tzbbz.hr

Anche la gente del Međimurje conserva proprie usanze e riti in fatto di vendemmia, alcuni dei quali risalgono addirittura all’epoca antecedente la nascita di Cristo. Una di queste è il Vincekovo che si festeggia alla fine di gennaio, in concomitanza con l’inizio della stagione vinicola del Međimurje. Tradizionalmente a carattere propiziatorio, con essa si confida nei favori del cielo per ottenere un abbondante raccolto nella stagione vinicola che è alle porte. Oggi la manifestazione è stata adattata ai gusti ed alle esigenze del turista moderno, amante del vino e della natura. Le colline del Međimurje coperte di neve creano un’atmosfera idilliaca per passeggiare all’aria aperta, con una ricca e varia offerta di vini di gran qualità, pietanze tradizionali del Međimurje e tanto divertimento, il tutto allietato dall’allegra musica folk locale. www.tzm.hr

CRO AZ I A C ENT R A LE
CROAZIA CENTRALE www.croazia.hr DALMACIJA - ZADAR www.hrvatska.hr 67 67

L’ANNIVERSARIO DELLA RIVOLTA DEI CONTADINI
Gornja Stubica 31.1

“FAŠNIK” - CARNEVALE DI SAMOBOR
Samobor 13 - 24.2

DA UNA CATTEDRALE ALL’ ALTRA
Zagreb - Čazma 27 - 29.3

LA GIORNATA DEL CENTRO DEL MONDO
Ludbreg 1.4

Foto: Mladen Kukas

Foto: Goran Ternjej

Foto: Davor Kirin

Foto: Darko Gorenak

Nel lontano 1573 i contadini del Hrvatsko zagorje, capitanati da un eroico Matija Gubec, si ribellarono alle vessazioni dei feudatari. Essendo uno degli eventi più importanti della storia della regione, ancor oggi se ne celebra il ricordo con numerose manifestazioni. Una di esse ha luogo nel Museo del Hrvatsko zagorje, situato nel castello di Oršić, risalente al lontano 1756. Ambiente ricco di storia, è il luogo ideale per la ricostruzione della gloriosa battaglia avvenuta nel XVI secolo. I visitatori potranno ammirare la bellezza dei costumi d’epoca, partecipare al lavoro delle botteghe artigiane, divertirsi con giochi a tema ed assistere allo sfoggio d’abilità nel maneggiare la mazza, la balestra e l’arco. www.mhz.hr

L’evento più atteso di Samobor è certamente il Fašnik, quello sfarzoso carnevale locale col quale gli abitanti di Samobor allontanano le forze del male dell’anno precedente, si congedano dall’inverno appena concluso e spalancano i loro cuori colmi di speranza alla primavera che arriva. Samobor è la città del carnevale di questo lembo di Croazia: per una ventina di giorni, le sue vie sono allietate da una spensierata allegria, con migliaia di maschere sotto le quali si celano risate e canti, unite in un ballo frenetico che dà il benvenuto alla vita. Ma non è tutto così semplice. Prima dei festeggiamenti, infatti, occorre aspettare l’esito del processo intentato contro Fašnik, che è poi il culmine del carnevale di Samobor e coincide col martedì grasso. Sulla piazza principale della cittadina, infatti, viene rappresentato il processo a Fašnik, capro espiatorio di tutte le disgrazie che l’anno precedente hanno attanagliato la comunità. Su di esso si scaglia la rabbia, la tristezza e la miseria della gente; il fantoccio viene dato alle fiamme, e con lui bruciano tutte le negatività dalle quali desideriamo liberarci per proseguire con serenità l’anno che è appena iniziato. Punito Fašnik, la festa può incominciare, una festa che dovrebbe caratterizzare tutto l’anno a venire. www.samoborski-fasnik.com

La prima domenica di primavera è dedicata ad una corsa che unisce idealmente le cattedrali di due città: che aspettate a scendere per strada e sostenere gli instancabili partecipanti a questa corsa tradizionale? La linea di partenza di questa maratona internazionale è prevista davanti alla Cattedrale di Zagabria ed i partecipanti sono chiamati a cimentarsi su un percorso di sessantuno chilometri. Il traguardo, che soltanto i migliori raggiungeranno, è posto nello spiazzo antistante la cattedrale di Čazma; questa corsa, lunga e difficile, rappresenterà una straordinaria competizione sportiva per tutti coloro che amano l’atletica. Incitate i partecipanti e godetevi la bellezza dei pittoreschi paesaggi correndo lungo la strada che collega Zagabria a Čazma. www.cazma.hr

Distendete una carta geografica del mondo sul tavolo e rispondete a questa domanda: Qual è la città più vicina al centro del mondo? No, non è un pesce d’aprile! C’è una credenza popolare, a Ludbreg, secondo la quale questa città sarebbe il centro attorno al quale furono tracciati i cerchi che determinavano la posizione di tutte le maggiori metropoli europee. La credenza popolare, ancora viva, individua nell’emisfero terrestre opposto l’antipode di Ludbreg, l’isolotto Antpodes nei mari del Sud del Pacifico, residuo dell’antica civiltà dell’Antipodravina. In omaggio a questa leggenda, gli abitanti di Ludbreg, ogni anno, posano una nuova mattonella per ogni nuova città del mondo che viene aggiunta sul selciato della piazza principale cittadina. Questo rito avviene in concomitanza del giorno del compleanno della città, festeggiato con tanto di torta beneaugurante divisa tra i presenti e di vino della Podravina, che, per l’occasione, sgorga direttamente dalla fontana cittadina. Insomma, chi si sente cosmopolita non può perdere l’occasione di visitare Ludbreg, il vero centro del mondo. www.tz-ludbreg.hr

68 68

www.croazia.hr CROAZIA CENTRALE www.hrvatska.hr DALMACIJA - ZADAR

CROAZIA CENTRALE www.croazia.hr DALMACIJA - ZADAR www.hrvatska.hr

69 69

I PESCATORI ALLA LORO CITTÀ
Koprivnica 4 - 5.4

SAN GIORGIO DEL TUROPOLJE
Velika Gorica 26.4

“AQUAE ISAE” GIOCHI ROMANI
Varaždinske Toplice maggio

LE GIORNATE DELLE “KREMŠNITE” DI SAMOBOR
Samobor, 9 - 11.5

Foto: Circolo di Pesca Sportiva Koprivnica

Foto: Drago Kolarec

Foto: Sergio Gobbo

Foto: Petra Zrinka, Foto Juranček

Il pesce d’acqua dolce è una vera specialità per buongustai, mentre la pesca sul fiume è un’attività da sempre pervasa di un’atmosfera romantica e suggestiva. Stare seduti sulla riva di un fiume in attesa che abbocchi proprio il pesce giusto: la pesca fluviale è questo e nulla più, e per i numerosi abitanti della Contea di Koprivnica e Križevci rappresenta l’attività ricreativa più amata e rilassante. Ecco come i piatti della cucina locale, preparati col frutto della propria pazienza e della propria tenacia, acquistano un sapore tutto particolare. Volete gustare il miglior pesce d’acqua dolce? Dovete partecipare alla manifestazione “I pescatori alla loro città”, in occasione della quale si cucinano enormi paioli di fiš-paprikaš (zuppa di pesce molto piccante) per la gioia del palato dei buongustai presenti. I più abili cuochi della zona si sfidano nella preparazione del miglior fiš-paprikaš, ed il risultato delle loro fatiche lo potrete assaggiare anche voi. Vi consigliamo, però, di non limitarvi a gustare il bottino della pesca altrui: armatevi di canna da pesca, piazzatevi sul bordo delle grandi vasche d’allevamento e catturate da soli la vostra cena. www.koprivnicatourism.com 70 70

Il giorno di San Giorgio, protettore della terra, della semina, del verde e degli armenti, per molti indica il vero inizio della primavera. Per tutta la Croazia continentale, il 26 aprile è una giornata di festa che ha origine nelle antiche consuetudini popolari. Particolarmente suggestivi sono i tradizionali Falò di San Giorgio, le cui fiamme illuminano il cielo notturno sopra i campi ed i monti. Attorno ai falò, le fanciulle ed i giovani ballano e cantano canti della tradizione contadina, mentre i più coraggiosi tentano la sorte saltando le fiamme. V’invitiamo a Velika Gorica per avvertire anche voi la gioia struggente dell’inizio della primavera. www.tzvg.hr

Gli antichi giochi romani vengono riproposti nella località di Varaždinske Toplice. Dopo che l’Imperatore, attorniato da belle ninfe, rivolge ai presenti il saluto Ave!, le gare sportive, finalmente, potranno iniziare e saranno aperte a tutti. No, non attendetevi di poter sfoggiare la vostra abilità calcistica: la maggior parte degli antichi giochi romani, come la troppa, il ludus castellorum, l’orca e l’omilla, si giocavano con le noci! Sì, con le noci, avete letto bene; si tratterà, per esempio, di centrare un vaso di terracotta o di abbattere una piramide con una noce. Chi ama gli sport un po’ più dinamici non dovrà disperare: potrà sempre iscriversi alla gara di corsa d’orientamento. In ogni caso, qualsiasi disciplina scegliate, le specialità gastronomiche tipiche dell’antica Roma, preparate in base alle ricette originali, come le polpette romane, le focaccine o il prosciutto cotto nel pane, sapranno restituirvi le energie spese nella pratica sportiva. www.toplice-vz.hr

Oltre che per il carnevale (Fašnik), Samobor è conosciuta in tutto il Paese anche per le sue tradizionali e deliziose paste alla crema (kremšnite), gioia d’ogni vero buongustaio. Le kremšnite di Samobor, dalla crema particolarmente soffice, sono speciali anche perché si mangiano ancora calde, mentre altrove si servono fredde. Tutte le più note pasticcerie cittadine, in occasione delle Giornate delle kremšnite, offrono questa specialità alla quale la gente del luogo attribuisce una particolare proprietà: se avete litigato con qualcuno e desiderate riappacificarvi, una bella “kremšnita” vi aiuterà a placare gli animi. Ecco perché Samobor è così accogliente. Venite, dunque, alla festa, assaggiate le più note specialità dolciarie locali e divertitevi partecipando alla ricca rassegna di svago e cultura organizzata sulla piazza centrale cittadina. www.samoborske-kremsnite.com

www.croazia.hr CROAZIA CENTRALE www.hrvatska.hr DALMACIJA - ZADAR

CROAZIA CENTRALE www.croazia.hr DALMACIJA - ZADAR www.hrvatska.hr

71 71

LA FESTA DEI GIAGGIOLI
Donja Stubica 16.5

IL TORNEO CAVALLERESCO DI SANT’ELENA
Sveti Ivan Zelina 16 - 17.5

LA SAGRA DEL VIMINE E DEL PESCE
Kotoriba, 18.5

LE GIORNATE CULTURALI DI LOVRAK
Veliki Grđevac 5 - 7.6

Foto: Nikola Sinković

Foto: Mario Dukarić

Foto: Rudi Grula

Foto: Dragutin Olvitz

Il giaggiolo, con la sua bellezza, ha sempre conquistato sin dall’antichità più remota. Gli antichi Greci narravano miti legati a questo fiore, e anche dalle nostre parti nei secoli, nacquero fiabe e leggende su questo splendido fiore. In Croazia il giaggiolo, o iride, è considerato il fiore nazionale, e la Festa dei giaggioli, che si svolge ogni anno nel Giardino croato dei giaggioli, è soltanto un esempio di quanto ci stiano a cuore le sorti del nostro ricco patrimonio naturale. Alla Festa dei giaggioli potrete ammirare tante specie di questo splendido fiore, in tutti i colori che la natura ci offre e con tutti i profumi con i quali ci ammalia. Questa interessante manifestazione, appuntamento tradizionale di tutti gli amanti del mondo floreale, sarà accompagnata da tanti eventi collaterali, tra i quali segnaliamo concerti di musica classica, romantiche danze d’ispirazione floreale, nonché un’offerta gastronomica fatta di pietanze tradizionali e succhi di frutta rigorosamente naturali. www.tz-zagorje.hr

Intorno a voi, impavidi cavalieri combattono per conquistare la vostra attenzione; la loro lotta è soltanto una parte della giostra cavalleresca di Sveti Ivan Zelina, ma non preoccupatevi: nessuno ne rimarrà ferito. In questa splendida rievocazione dei tornei cavallereschi, sotto i possenti colpi delle spade scoccano le scintille, mentre le dame, gli scudieri ed i paggi di corte restano col fiato sospeso ad ogni fendente. Nel campo dei cavalieri potrete ammirare la bellezza del loro arsenale medievale, con armi, scudi variopinti e corazze. Ai primi segni della fame, potrete poi ristorarvi gustando una fumante zuppa di cereali oppure, secondo una ricetta originale risalente al Medioevo, l’oca arrosto condita col miele. La città-fortezza sarà presa d’assedio davanti ai vostri occhi, mentre le catapulte lanceranno pesanti massi e gli arieti tenteranno di sfondare le possenti porte del castello. Al torneo cavalleresco di Sant’Elena, però, non sarete chiamati soltanto a fare da spettatori: potrete, infatti, parteciparvi provando la vostra mira nel tiro con l’arco, montando sui carri dell’epoca o su un bel cavallo bardato. www.tz-zelina.hr www.vitezovi-zelingradski.hr

Con una sola manifestazione, gli abitanti di Kotoriba, paese del Međimurje, celebrano due risorse locali: il vimine ed il pesce. Alla Sagra del vimine viene illustrata l’antica pratica dell’intreccio del vimine per farne delle belle ceste. L’arte dei cestai, infatti, oltre che utile, è anche bella da vedersi, per l’abilità degli artigiani nell’intrecciare il vimine e produrre manufatti di tanti tipi. È bene ricordare che al lavoro di queste botteghe artigiane potranno partecipare anche i visitatori. Kotoriba, tuttavia, è sensibile non solo alla salvaguardia delle tradizioni artigianali locali, ma anche al tema della difesa dei nostri fiumi e delle specie ittiche d’acqua dolce; e così ha dedicato una festa anche al pesce, che unendosi alla festa del vimine, diventa la Sagra del vimine e del pesce di Kotoriba, una ricca rassegna di gastronomia, artigianato, folclore e concerti di musica leggera. www.kotoriba.hr

Mate Lovrak, il più amato scrittore per bambini e ragazzi del Paese, leggendo i cui racconti sono cresciute generazioni e generazioni di giovani lettori croati, meritava davvero una manifestazione tutta per sé. Un simile regalo gli è stato riservato dagli abitanti del paese di Veliki Grđevac che, in suo onore, organizzano ogni anno un interessante programma culturale, dedicato prevalentemente ai bambini ed ai ragazzi. Così, Veliki Grđevac, per alcuni giorni, diventa il paese dei bambini e dei ragazzi, riuniti nel Centro Lovrak, una struttura ispirata alle linee guida dell’opera dello scrittore. Nel centro Kukavica, per esempio, si tengono diverse competizioni sportive riservate alle scolaresche delle elementari e delle medie, la cerimonia di premiazione ed il conferimento dei riconoscimenti per la partecipazione al progetto “Amo la Croazia” e diversi laboratori creativi, dove i bambini imparano a realizzare souvenir tradizionali e manufatti ispirati ai racconti di Lovrak. Venite a Veliki Grđevac e portate con voi i vostri figli, affinché anche loro scoprano la bellezza dei racconti del più amato scrittore per bambini della Croazia. www.tzbbz.hr

72 72

www.croazia.hr CROAZIA CENTRALE www.hrvatska.hr DALMACIJA - ZADAR

CROAZIA CENTRALE www.croazia.hr DALMACIJA - ZADAR www.hrvatska.hr

73 73

“KRIŽEVAČKO VELIKO SPRAVIŠĆE”
Križevci 12 - 14.6

“TEREZIJANA”
Bjelovar 13.6

IL TORNEO CAVALLERESCO DI SISAK
Sisak, 20.6

LE GIORNATE DEI MULINI
Sv. Martin na Muri 26 - 28.6

Foto: Sergio Gobbo

Foto: Franjo Jagatić

Foto: Željko Rakarić

Foto: Rudi Grula

Nel lontano 1242, stretto d’assedio dall’esercito tartaro, il re Bela IV cercò riparo con i propri uomini sotto le mura di una città che sorgeva alle pendici del monte Kalnik. Alla tenacia delle truppe tartare, che tentavano di trovare un varco nelle mura, risposero i contadini dei campi ai piedi del Kalnik, rifornendo i valorosi soldati di Bela IV con le prugne dei loro frutteti. Le truppe del re, ristorate e rinfrancate, riuscirono così a resistere all’assedio ed a respingere definitivamente l’assalto tartaro. Il re Bela IV, per ringraziare i contadini del decisivo aiuto, conferì a tutti un titolo nobiliare. Questa decisione fece infuriare i purgeri (cittadini) di Križevci, la cui rabbia resistette per lustri, sino alla casuale unione di un coltivatore del Kalnik con una fanciulla di città. Le loro nozze furono l’occasione per riappacificare la gente del luogo. Ecco svelato il motivo per cui gli abitanti di Križevci ripropongono ogni anno una ricostruzione di quel bell’episodio di storia locale: la festa prevede la cerimonia della consegna delle chiavi della città al giudice cittadino, seguita da tre giorni di baldoria. www.krizevci.net

La Tereziana è una manifestazione culturale di più giorni che racconta di quel che accadde nel XVIII secolo, quando la terra di Croazia era governata dalla monarchia asburgica. L’Imperatrice Maria Teresa, durante il suo regno, fu promotrice di tante importanti riforme. Abolì la caccia alle streghe, introdusse la scuola obbligatoria e, con un decreto del 1756, fondò la città di Bjelovar. Gli abitanti di Bjelovar ricordano l’evento della fondazione della loro città con una festa di più giorni per le vie cittadine, alla quale partecipano numerosi ospiti del panorama musicale, teatrale e sportivo croato. Ma l’evento più suggestivo della Terezijana è senz’altro la rappresentazione dell’ingresso dell’Imperatrice in città, che illustra un episodio legato all’epoca in cui la Croazia era governata dalla più potente famiglia reale d’Europa. www.tzbbz.hr

Gli abitanti di Sisak amano riproporre avvenimenti della loro lunga e tormentata storia, i cui inizi risalgono a ben quattro secoli prima della nascita di Cristo, quando l’area era abitata da tribù celtico - illiriche. Con il famoso torneo cavalleresco, che si svolge ai piedi dell’antica fortezza di Sisak, la città celebra un momento chiave del suo passato, quando un drappello di coraggiosi cavalieri impedì l’avanzata del possente esercito turco verso l’Occidente. Moderni cavalieri, sotto l’occhio attento di un folto pubblico, combattono tra le mura e le fortezze medievali cittadine per amore delle loro promesse spose. Lungo le vie del centro storico e della fortezza, il pubblico sarà allietato dalle melodie delle canzoni rinascimentali, mentre i più piccoli potranno cimentarsi nel torneo medievale dedicato ai bambini. Dimenticate la comodità della vita moderna ed unitevi a noi in un mondo nel quale l’onore era ancora il valore più prezioso. www.sisakturist.com

I mulini fluviali erano una presenza costante nei paesaggi di un tempo; il pane quotidiano proveniva proprio da queste strutture e dal lavoro degli abili mugnai. Oggi non è più così, e di mulini fluviali ne sono rimasti veramente pochi. Essi sono lì a ricordarci i tempi che furono, quando l’uomo viveva in armonia con la natura. Sul fiume Mura, nell’estremità settentrionale della nostra bella (la Croazia per i croati, n.d.t.), c’è un mulino un po’ particolare, noto per essere sia una sorta di monumento del nostro patrimonio architettonico rurale, sia il centro della “Via educativa del mugnaio”, un itinerario ricco di fantasia che si dipana per i boschi circostanti. Vi consigliamo di percorrerlo durante le Giornate dei mulini, una manifestazione che prevede tante sorprese, come l’illustrazione degli antichi mestieri e splendidi esempi d’architettura rurale di un tempo. All’ora di pranzo, non vi resta che rifocillarvi con i deliziosi cibi della tradizione gastronomica del Međimurje. Insomma, per gli amanti della natura, le Giornate dei mulini sono la scelta ideale. www.tzm.hr www.eol.hr

74 74

www.croazia.hr CROAZIA CENTRALE www.hrvatska.hr DALMACIJA - ZADAR

CROAZIA CENTRALE www.croazia.hr DALMACIJA - ZADAR www.hrvatska.hr

75 75

“PICOKIJADA”
Đurđevac 26 - 28.6

LA GIORNATA DEL PAESE EUROPEO DELLE CICOGNE A ČIGOĆ
Krapje, 28.6

L’ESTATE NELLA CITTÀ DEGLI ZRINSKI
Čakovec 28.6 - 5.8

I MOTIVI DELLA PODRAVINA
Koprivnica 3 - 5.7

Foto: Siniša Milašinović

Foto: Edvard Bogović

Foto: Rudi Grula

Foto: APT Koprivnica

Non essendo riuscito a conquistare con un solo assalto la fortezza di Đurđevac, il comandante turco Ulama-beg decise di stringere d’assedio la città per costringere i suoi abitanti, dopo averne piegata la resistenza, alla resa. Nel momento in cui dentro le mura ci si rese conto che non c’era più cibo, tranne un solo galletto, gli abitanti di Đurđevac s’inventarono un piano tanto ingegnoso, quanto disperato. Decisero di sparare con un cannone contro le truppe turche l’unico galletto rimasto. Ulama-beg ci cascò e, convinto che gli assediati avessero così tante riserve alimentari da usarle come munizioni per i loro cannoni, ordinò la ritirata del proprio esercito. Ma prima di andarsene, lanciò una maledizione contro gli abitanti di quella sfacciata città, che da quel momento in poi verranno chiamati picoki (cioè, galletti). Con una magnifica ricostruzione storica all’aperto, gli abitanti di Đurđevac, alla fine di giugno, celebrano il ricordo di questa leggenda. Ambientata negli autentici luoghi che fecero da cornice agli eventi raccontati, coinvolge ogni anno centinaia di comparse, appassionati di teatro ed attori professionisti. www.tz-djurdjevac.hr

Forse è difficile crederci, ma nel paesino di Krapje ci sono più cicogne che abitanti. Krapje, infatti, conta circa 120 abitanti e circa duecento cicogne, anch’esse considerate parte della popolazione stabile del paese. In considerazione della loro armoniosa convivenza, Krapje è stato proclamato il primo paese europeo delle cicogne. A questo proposito, è stata organizzata una manifestazione che prevede, tra l’altro, gite in barca o sui carri trainati da cavalli, gare in bicicletta (la cosiddetta bicicliade) ed interessanti escursioni al vicino Lonjsko polje. Per i più sedentari, consigliamo i concerti e l’offerta di pietanze tipiche proposti durante la manifestazione. Provate anche voi la suggestiva esperienza di vivere in un paesino scelto dalle cicogne come loro habitat. www.pp-lonjsko-polje.hr

Gli abitanti di Čakovec sono particolarmente grati alla famiglia Zrinski, al cui governo devono il vivace impulso al progresso economico e culturale della città; per questo motivo organizzano ogni anno un programma culturale estivo completamente dedicato alla sua memoria. Accanto a tanti spettacoli teatrali, concerti e mostre, l’evento cittadino più interessante è senz’altro il cambio della guardia degli Zrinski che si svolge ogni sabato dinnanzi all’aquila, il monumento cittadino dedicato a Nikola Zrinski. Dopo un’estate ricca d’avvenimenti culturali, la manifestazione si conclude con la festa della Madonna dell’Angelo, detta anche della Porziuncola, caratterizzata da una gran processione cittadina seguita da concerti, mostre di arti e di mestieri di un tempo, colonie d’artisti e gare d’abilità d’arcieri e fantini. www.tourism-cakovec.hr

La pittura naïf è uno stile pittorico autoctono della Croazia, uno stile che è caratterizzato da soggetti di vita contadina, in armonia con la natura e con le sue bellezze. Alludiamo alla vita dei paesi della Podravina, una terra di vaste pianure, boschi e campi arati, che è poi l’origine della città di Koprivnica che, durante la prima settimana di luglio, si trasforma in un enorme spazio espositivo completamente dedicato all’arte naïf. Un centinaio di prestigiosi pittori espongono le loro opere a cielo aperto e, per le vie della città, creano dipinti che celebrano la ricchezza e l’arte sopraffina della Scuola naïf di Hlebine. www.koprivnicatourism.com

76 76

www.croazia.hr CROAZIA CENTRALE www.hrvatska.hr DALMACIJA - ZADAR

CROAZIA CENTRALE www.croazia.hr DALMACIJA - ZADAR www.hrvatska.hr

77 77

L’ORDINANZA SOTTO IL TIGLIO
Miklouš 12.7

L’ESTATE DELL’UOMO PRIMITIVO DI KRAPINA
Krapina, 2 - 30.8 (ogni domenica)

LE GIORNATE DELLA NOBILTÀ
Gornja Rijeka 14 - 16.8

IL PELLEGRINAGGIO DELL’ASSUNTA
Marija Bistrica 15.8

Foto: Krunoslav Fučkor

Foto: Sergio Gobbo

Foto: Antun Premelč

Foto: Sergio Gobbo

Luglio è, per gli abitanti Miklouš e dei paesi limitrofi, un mese interamente dedicato alle usanze ed alla tradizione. Si ripropongono oggetti e costumi di un tempo, mentre le case e le vie vengono decorate a festa e nel paese ci si prepara ad accogliere gli ospiti provenienti da tutta la Croazia. E mentre gli uomini danno saggio della loro abilità maneggiando gli attrezzi della tradizione artigianale locale, le donne offrono le gibanice ed altre specialità dolci e salate tipiche del paese. La cerimonia può iniziare: tutti insieme, in corteo, ci si dirige ai piedi di un tiglio centenario, dove i vecchi del paese leggono un’ordinanza semiseria. Tra un moto di spirito e l’altro, l’ordinanza tocca e commenta tutti i problemi più scottanti della vita del paese, mostrando ai convenuti come un tempo i paesani s’occupavano dei problemi che li tormentavano. L’ordinanza termina sempre invitando i giovani a divertirsi e ad allontanare tristezza e preoccupazioni cantando e ballando. Quest’allegra atmosfera, in breve tempo, ha il potere di contagiare e coinvolgere tutti i partecipanti alla festa. www.cazma.hr

Uno dei simboli della città di Krapina è certamente l’uomo preistorico, motivo d’orgoglio e testimonianza della lunga e ricca storia cittadina. La visita a Krapina non può ridursi alla classica visita ad una città di provincia, ma diventa un’esperienza culturale unica, grazie alla visita al suo interessantissimo sito archeologico preistorico. Con l’intento di celebrarne l’importanza, nel mese d’agosto, per le vie del centro si svolgono diverse manifestazioni nell’ambito dell’Estate dell’uomo primitivo di Krapina. Per tutti i visitatori provenienti da Zagabria è previsto il trasporto con un treno turistico. Una volta a Krapina, il programma prevede la visita guidata alla città e la possibilità di scegliere tra un momento di raccoglimento sul Trški vrh oppure una gita sul vicino monte Strahinjčica. Durante le cinque domeniche sull’Hušnjakovo sono previsti i seguenti programmi tematici: Purgerska nedelja (La domenica dei cittadini), Negda i denes (Un tempo ed oggi), Nedelja krapinskog pračovjeka (La domenica dell’uomo primitivo di Krapina), Etno nedelja (Una domenica etno) e Festivalska nedelja (La domenica del festival). www.krapina.hr

Alla nobiltà, la classe sociale più elevata di un tempo, è sempre stato attribuito un gusto molto raffinato ed elegante. La vita della nobiltà di Gornja Rijeka era caratterizzata dal garbo dei modi, e la sua reputazione era accompagnata da uno spiccato senso per il bello ed il giusto. Venite a Gornja Rijeka, località alle pendici del Kalnik ancora oggi ricca dello splendore nobiliare di un tempo, e ne avrete la conferma. I fastosi abiti da sera si muovono leggeri sulle note di un valzer suonato al ballo della nobiltà, dove i giovani e le fanciulle attirano l’attenzione e gli sguardi dei presenti con la loro eleganza e bellezza e partecipando all’elezione del nobile e della nobile più elegante della regione ai piedi del Kalnik. Ammirate il fascino dei palazzi nobiliari di un tempo, assumete il giusto contegno e godetevi tutta la magia dei tempi in cui avere il sangue blu contava davvero! www.tz-koprivnicko-krizevacka.hr

Il pellegrinaggio a Marija Bistrica è un solenne evento di fede. Quello di Marija Bistrica è il santuario mariano più famoso della Croazia: oltre cinquecentomila fedeli partecipano ogni anno ad una cinquantina di pellegrinaggi ininterrotti che vanno dalla cosiddetta Domenica bianca, all’inizio d’aprile, sino al Ringraziamento, alla fine d’ottobre. Uno di questi pellegrinaggi è detto dell’Assunta e testimonia il gran rispetto nutrito dalla gente del Hrvatsko zagorje per i valori della fede. www.svetiste-mbb.hr

78 78

www.croazia.hr CROAZIA CENTRALE www.hrvatska.hr DALMACIJA - ZADAR

CROAZIA CENTRALE www.croazia.hr DALMACIJA - ZADAR www.hrvatska.hr

79 79

“ŠPANCIRFEST”
Varaždin 21 - 30.8

PRIMA VOCE DELLO ZAGORJE
Sv. Križ Začretje 22 - 29.8

CHE COSA MANGIAVANO I NOSTRI AVI
Vrbovec, 28 - 30.8

Foto: Siniša Sović

Foto: APT di Krapina

Foto: Dražen Breitenfeld

Cresce d’anno in anno il numero di visitatori che desiderano unirsi agli abitanti di Varaždin per celebrare un modo tradizionale, per noi croati, di trascorrere il tempo libero: stiamo parlando dello struscio, cioè del passeggiare pian piano per le vie del centro cittadino, che, nel dialetto locale, è detto španciranje. Per una decina di giorni l’anno, Varaždin si trasforma in un variopinto luogo di divertimenti all’aperto, in una città piena di sorrisi e di gioia. Per le vie del centro s’esibiscono numerosi artisti, musicisti, attori ed imbonitori, mentre gli spazi cittadini vengono utilizzati per presentare, a chi non la conoscesse, la cultura della tradizione croata. Le bancarelle sono stracolme di prodotti artigianali, oggetti artistici, cibi e bevande tradizionali e souvenir. Durante lo Špancirfest è facile perdere la cognizione dello spazio e del tempo, volando sulle ali della fantasia attratti dai mille eventi che si svolgono tutt’attorno. Potrà capitarvi di passeggiare per intere giornate e poi, quando viene sera, chiedervi come mai è già buio e sorprendervi scoprendo che è ora di andare a letto. Non preoccupatevi: il programma del festival prosegue anche nei giorni seguenti, anche perchè gli allegri abitanti di Varaždin non restano mai a corto d’energie! Siamo 80 80

convinti che chiunque voglia rendere omaggio alla leggerezza del vivere e all’allegria, d’ora in poi, non mancherà all’appuntamento di fine agosto con lo Špancirfest di Varaždin! www.spancirfest.com www.tourism-varazdin.com

Il Festival “Prima voce dello Zagorje” è stato ideato per offrire l’opportunità di farsi notare ai talenti canori dilettanti di una regione come lo Zagorje, sulle cui colline riecheggiano da sempre i canti della tradizione popolare. Non perdete l’occasione di partecipare a questa manifestazione e sarete anche voi ammaliati dalle dolci melodie dei canti popolari dei bambini. Il Festival si svolgerà nell’ambito di un ricchissimo programma, che comprende concerti di musica leggera, classica e sacra, mostre di noti pittori, dilettanti del pennello e tornei sportivi. Al palato dei nostri ospiti penseranno i ristoratori della zona, ai quali sarà assegnato il compito di arricchire la manifestazione con la loro offerta enogastronomica tipicamente regionale. www.sveti-kriz-zacretje.hr

La parte continentale della Croazia è famosa per la ricchezza della sua cucina. Ogni cittadina vanta ricette tradizionali di specialità e cibi tipici. La gente di Vrbovec presenta la sua offerta gastronomica nell’ambito della manifestazione Che cosa mangiavano i nostri avi (Kaj su jeli naši stari). La città intera, nel corso della manifestazione, è pervasa dai profumi dei piatti tradizionali, preparati con amore proprio perché rimangano impressi nel ricordo dei tanti visitatori. Mentre gli abitanti di Vrbovec sfruttano l’occasione per sfidarsi nella preparazione dei cibi dei nostri avi, i tanti turisti accorsi potranno seguire gli eventi sportivi e musicali che fanno da cornice all’intera manifestazione gastronomica. www.vrbovec.hr

www.croazia.hr CROAZIA CENTRALE www.hrvatska.hr DALMACIJA - ZADAR

CROAZIA CENTRALE www.croazia.hr DALMACIJA - ZADAR www.hrvatska.hr

81 81

LA NOTTE CELTICA
Sisak 5.9

IL FESTIVAL DEL RINASCIMENTO
Koprivnica 5 - 7.9

LA SETTIMANA DELLA CULTURA CAICAVA
Krapina 6 - 13.9

L’AUTUNNO A VOLODER
Popovača 11 - 13.9

Foto: Igor Palotay

Foto: APT Koprivnica

Foto: Željko Frankol

Foto: Zdenko Cvetko

Chi si trovasse a passare per Sisak nei giorni del novilunio di settembre, al tramonto, potrebbe pensare di essere finito in una sorta di “buco nero” temporale, nel passato più remoto della città. Al tempo, cioè, in cui le acque del fiume Kupa erano solcate dalle chiatte e le vie di Sisak erano animate dalla presenza di cavalieri e di fate. Non abbiate paura, siete nel bel mezzo di una rappresentazione teatrale: gli abitanti di Sisak, infatti, con questa semplice ricostruzione, nella cornice del fiume Kupa, ricordano a sé stessi ed agli ospiti com’ erano la vita e l’aspetto della città di un tempo. Le acque della Kupa vengono solcate da un corteo di cinque chiatte, venti barche tipiche della zona e circa trecento fiaccole galleggianti. Le imbarcazioni, riccamente decorate con luci ed ornamenti, fungeranno da palcoscenico per la rappresentazione d’alcune scene tratte dalla vita dei Celti e dei Romani. Una voce narrante, diffusa da un megafono piazzato sulla riva Pogorelac, un tempo insediata dai Celti, accompagnerà gli spettatori tra i quadri della rappresentazione. www.sisakturist.com

Sulle mura del centro storico della città di Koprivnica, a settembre, è possibile assistere ad un vero e proprio spettacolo storico. Sotto le tende dei loro accampamenti, i cavalieri affilano le lame delle loro spade con le quali cercheranno di conquistare, in singolar tenzone, il cuore della loro amata. E mentre i falchi addestrati alla caccia roteano per aria eseguendo alla lettera i comandi dei loro padroni, i mercanti e gli artigiani, a voce spiegata, richiamano l’attenzione degli acquirenti che passeggiano tra le loro bancarelle, colme di manufatti e prodotti tipici appartenenti ad un remoto passato. Per le vie si diffondono i profumi invitanti della cucina rinascimentale e delle spezie esotiche che, un tempo, arricchivano le tavole dei signori. Unico compito di questo Festival del Rinascimento è quello di confondere la realtà e di non svelare l’inganno, ovvero che stiamo nel XXI secolo! www.koprivnicatourism.com

Durante questi sette giorni, i visitatori di Krapina potranno rendersi conto di quanto la cultura caicava sia ancora viva e vitale. Basterà visitare le mostre “Kaj u riječi, slici, pjesmi i plesu” (Kaj nelle parole, nelle immagini, nel canto e nel ballo) e “Kaj najmlajši je najslajši” (il kaj più giovane è anche il più bello), esempio evidente dell’importanza della cultura caicava nella nostra letteratura, nella lingua poetica e nelle tante fiabe della tradizione. Krapina a settembre ospiterà anche la fiera “Gde se još to kupiti more”, dedicata agli oggetti d’ epoca difficili da trovare, mentre l’atmosfera sarà resa ancora più solenne grazie al concerto “Dvadeset novih kajkavskih popevki” (Venti nuovi canti caicavi). Questo è soltanto un assaggio del programma che avrà luogo negli spazi pubblici della città, dalla Piazza Ljudevit Gaj, alla Galleria della città di Krapina, dal Museo dell’evoluzione sull’Hušnjakovo alla Sala del festival. Sarà sufficiente passeggiare per le vie della città per rimanere conquistati dalla tradizionale ospitalità della gente dello Zagorje. www.kajkavske-popevke.hr

La potatura dei primi tralci di vite nelle vigne di Voloder segna l’inizio della manifestazione “Autunno a Voloder”. Così la gente della Contea di Sisak e della Moslavina celebra da quarant’anni l’inizio della vendemmia. Anche quest’anno, oltre ad una ricca sagra del vino e del mosto, alla manifestazione parteciperanno numerosi gruppi folcloristici provenienti dall’intero Paese, con un contorno di rassegne pittoriche e di mostre dedicate agli attrezzi della viticoltura e della frutticoltura, ai tanti manufatti artigianali, ai costumi tradizionali ed agli antichi mestieri. Nelle ore serali, il programma riservato ad un pubblico più giovane prevede l’esibizione di numerosi nomi del panorama canoro nazionale e, dulcis in fundo, un grande spettacolo di fuochi d’artificio. Raccomandiamo a tutti gli amanti ed intenditori del buon vino di visitare Voloder a metà settembre, perché sarà una vera festa per il loro palato. www.popovaca.hr

82 82

www.croazia.hr CROAZIA CENTRALE www.hrvatska.hr DALMACIJA - ZADAR

CROAZIA CENTRALE www.croazia.hr DALMACIJA - ZADAR www.hrvatska.hr

83 83

IL TABOR MEDIEVALE
Desinić - Dvor Veliki Tabor 12.9

IL FESTIVAL INTERNAZIONALE DEL MERLETTO
Lepoglava, 17 - 20.9

LE SERATE BAROCCHE DI VARAŽDIN
Varaždin 18 - 27.9

LA SAGRA DELLE CASTAGNE “KESTENIJADA”
Hrvatska Kostajnica, 2 - 4.10

Foto: Miljenko Hegedić

Foto: B. Težak

Foto: Helena Huet

Foto: Antun Pavičić

Nel Medioevo, il castello del Veliki Tabor era di proprietà della famiglia dei conti Rattkay, e questa manifestazione ci riporta proprio al tempo in cui essi soggiornavano nelle stanze di questo castello, quando la loro corte era popolata da cavalieri e scudieri. Il Tabor medievale serve come pretesto per riunire tutte le associazioni croate che difendono le sorti degli usi e dei costumi medievali. Il programma della manifestazione propone al pubblico, infatti, musici, giocolieri, fattucchiere, saggi d’abilità con le armi più disparate (tiro con l’arco e con la balestra, salve di cannoni, lanci con le catapulte, combattimenti corpo a corpo con spade e torce, lancio delle mazze e tanto altro ancora), divertenti spettacoli di marionette e rappresentazioni teatrali ispirate alla tradizione medievale. Venite a scoprire come si divertivano i nostri avi, e porterete con voi un bel ricordo del Medioevo croato. www.srednjovjekovni-tabor.net

Pare che siano stati i Paolini (i cosiddetti frati bianchi) ad introdurre, alcuni secoli fa, il merletto nelle nostre terre. Riconosciutane la bellezza, le popolazioni rurali di allora lo integrarono nella tradizione locale, salvaguardandone la delicata fattura sino ai nostri giorni. Tra tutte, la città di Lepoglava è conosciuta nel mondo per le sua lunga tradizione artigiana, tanto che a settembre vi s’organizza il “Festival internazionale del merletto”, un appuntamento che promuove con successo i valori del patrimonio etnografico locale. Anche se al festival è possibile ammirare lavori provenienti da diversi paesi europei, i merletti della tradizione croata, rappresentata dai centri di Lepoglava, Pag (Pago), Sveta Marija e Hvar (Lesina), sono sempre quelli più apprezzati. www.lepoglava-info.hr

I concerti delle Serate barocche di Varaždin vi riporteranno indietro di un paio di secoli, al tempo in cui la musica era un’arte estetizzante e curata nei minimi particolari. I tanti concerti con i quali rinomati ensemble nazionali ed internazionali ci mostrano tutte le possibili interpretazioni d’opere musicali barocche, avvolgono Varaždin, la città del barocco, di una romantica atmosfera. Da un punto di vista musicologico, il programma della manifestazione assume spesso un carattere straordinario, grazie soprattutto alla rappresentazione d’opere sconosciute o mai eseguite in pubblico. Con opere inedite ed interpretazioni moderne d’opere note, le Serate barocche di Varaždin, con il loro approccio alla musica barocca, ogni anno riportano un gran successo di pubblico e di critica. Che l’archetto della vostra fantasia faccia vibrare le corde dei violini e dei violoncelli, e le loro note vi condurranno per mano in questo lungo viaggio musicale. www.vbv.hr

Non c’è piatto a base di castagne che non avrete occasione di gustare alla Kestenijada di Hrvatska Kostajnica. Oltre ad assaggiare tante specialità a base di castagne arrosto o bollite, nonché dolci a base di purè di castagne, tutti i visitatori della sagra sono chiamati ad unirsi alla gente del posto nella divertente raccolta per i boschi dei dintorni. È un’ottima occasione per passeggiare in mezzo alla natura, tra uno scherzo ed una canzone, in un’allegra, piacevole e sana atmosfera. www.hrvatska-kostajnica.hr

84 84

www.croazia.hr CROAZIA CENTRALE www.hrvatska.hr DALMACIJA - ZADAR

CROAZIA CENTRALE www.croazia.hr DALMACIJA - ZADAR www.hrvatska.hr

85 85

LE GIORNATE DI JELAČIĆ
Zaprešić 4 - 18.10

“GLJIVARIJADA” DI STUBAKI
Stubičke Toplice 10.10

“ASSITEJ”
Čakovec 12 - 18.10

SAN MARTINO NELLA CONTEA ZAGABRESE
Dugo Selo, Samobor, Sv. Ivan Zelina, V. Gorica, Jastrebarsko, 11.11

Foto: Dražen Breitenfeld

Foto: Zrinka Košić

Foto: Mario Jakšić

Foto: Nada Kozić

Josip Jelačić, storico bano croato, è il simbolo delle aspirazioni del popolo croato a rendersi autonomo ed indipendente dal dominio straniero. Dopo una vita agitata, trascorsa a combattere a favore degli interessi nazionali croati, Josip Jelačić fu inumato nel 1859 nella cappella di San Giuseppe a Zaprešić. Ecco svelato il motivo per cui, nel giorno dedicato alla città, si celebrano la vita e l’opera di questo grande della storia nazionale. Nell’ambito della manifestazione che commemora l’anniversario della morte a maggio e quello della nascita a ottobre del bano Josip Jelačić, programmi degni di nota sono la fiera commerciale, il Ballo di Jelačić ed il torneo ippico ad ostacoli Coppa del bano Josip Jelačić, con un invito particolare a visitare la residenza Novi dvori della famiglia Jelačić, quale fulgido esempio di tutela del patrimonio storico-culturale nazionale. www.zapresic.hr

La Gljivarijada di Stubaki è diventato un appuntamento tradizionale ed imperdibile per tutti gli appassionati raccoglitori di funghi. Trascorrete il vostro tempo libero all’aperto, in una rilassante atmosfera allietata dai canti della tradizione. I gitanti raggiungeranno la località di Pili a bordo di un treno turistico, dove parteciperanno, in allegria, alla raccolta dei funghi per i boschi dei dintorni. Il frutto della raccolta dell’intera giornata andrà consegnato, verso sera, per la sua classificazione, mentre la manifestazione proseguirà con un intervento tecnico-specialistico di Mladen Strižak e si concluderà in allegria con la degustazione di una specialità gastronomica della zona, i funghi nel paiolo. www.stubicketoplice.hr

Una volta l’anno, Čakovec ospita gli artisti di teatro che hanno dedicato la loro vita professionale a quella fascia di pubblico senz’altro più grata, ma anche più esigente - al pubblico dei bambini. Assistendo agli spettacoli messi in scena dalle compagnie teatrali per l’infanzia, i bambini dimenticano per una o due ore tutte le loro piccole-grandi preoccupazioni della vita di tutti i giorni. Durante i cinque giorni del festival teatrale, per le strade di Čakovec regna un’atmosfera spensierata all’insegna del buon umore che spesso contagia anche gli adulti. Venite a Čakovec con i vostri figli per vivere con i loro coetanei le grandi emozioni del Međimurje. www.assitej.hr

A novembre, nel giorno di San Martino, il mosto si trasforma in vino. Chiamata popolarmente “Martinje”, la festa del vino è una consuetudine profondamente radicata nella tradizione delle regioni della Croazia nord-occidentale e, come tale, viene celebrata anche oggi. Nella Contea Zagabrese, la festa di San Martino si celebra un po’ dappertutto. Per la ricchezza del programma proposto e per la lunga tradizione si distinguono le cittadine di Dugo Selo, il cui patrono è appunto San Martino, Samobor, Sveti Ivan Zelina e Velika Gorica. www.tz-samobor.hr www.tzvg.hr www.dugoselo.hr www.tz-zelina.hr www.tzgj.hr

86 86

www.croazia.hr CROAZIA CENTRALE www.hrvatska.hr DALMACIJA - ZADAR

CROAZIA CENTRALE www.croazia.hr DALMACIJA - ZADAR www.hrvatska.hr

87 87

TRA I MINATORI DI IVANEC
Ivanec 4 - 5.12

IL RACCONTO DI NATALE DI ČAZMA
Grabovnica 21.12 - 6.1

Foto: XMEDIA d.o.o.

Foto: Davor Kirin

La manifestazione “I giorni di Ivanec dedicati alla miniera” testimonia, con il suo programma l’importanza attribuita al ricordo della vita tradizionale ed alla necessità d’insegnare alle nuove generazioni l’importanza del patrimonio storico-culturale locale. In quest’ottica, chiunque si rechi ad Ivanec nei giorni della manifestazione avrà la straordinaria opportunità di visitare una mostra dedicata ai vecchi attrezzi da miniera e riflettere sulla vita spartana dei nostri avi. La mostra sarà completata da lavori di bambini dedicati al tema della miniera e da sculture ispirate alla vita dei minatori. La parte più suggestiva della manifestazione sarà senz’altro la sfilata della Squadra dei minatori di Ivanec, che si occuperá di accogliere e mettere a loro agio gli ospiti. www.ivanec-turizam.hr

Tutti i racconti di Natale sono romantici ed educativi, soprattutto presso la famiglia Salaj di Grabovnica. La famiglia Salaj, infatti, per il periodo natalizio prepara una chicca per tutti gli amanti dell’atmosfera natalizia: in quei giorni, il loro cortile viene illuminato da centinaia di migliaia di lampadine colorate che creano una scintillante atmosfera di luce e di festa. La stalla col presepe e le decorazioni di tutto il cortile circostante, abbellito con luminarie multicolori, vi offriranno un ambientazione notturna indimenticabile. V’addormenterete nella notte buia e vi risveglierete in un mondo fiabesco, il mondo dei racconti di Natale tipici della Croazia. www.tzbbz.hr www.cazma.hr

SLAV O NI A
88 88 www.croazia.hr CROAZIA CENTRALE www.hrvatska.hr DALMACIJA - ZADAR

IL RADUNO DEGLI ŠOKCI
Županja 13 - 24.2

“DORF” FESTIVAL DEL FILM DOCUMENTARIO SUL ROCK
Vinkovci, 5 - 8.3

NEL MONDO DELLE FIABE D’IVANA BRLIĆ MAŽURANIĆ
Slavonski Brod, 13 - 18.4

SULLE ORME DEI GENDARMI DI TRENK
Kutjevo maggio

Foto: Franjo Andrašević

Foto: APT di Vukovar

Foto: Josip Perčević

Foto: Zlatko Burivoda

La sensibilità degli abitanti di Županja per la tutela del prezioso patrimonio culturale degli Šokci si evidenzia durante questa festa fondata sui valori della ricca tradizione della Slavonia. Come una sorta di museo a cielo aperto, le vie della città sono attraversate da bellissimi carri ornati a festa, trainati da cavalli e guidati da fieri cocchieri vestiti con i costumi tradizionali del folclore locale. Il corteo carnevalesco, sempre suggestivo, si svolge lungo un percorso dove sono mostrati usi e costumi tipici e illustrate attività consuete quali la produzione della grappa ed il “rito” della macellazione del maiale. Anche quest’anno, questa festa variopinta sarà arricchita dalla partecipazione di numerosi gruppi folcloristici provenienti da ogni regione della Croazia e dall’estero. www.tz-zupanja.hr

Se i documentari musicali mettono insieme le immagini ed il suono in una forma ideale, allora il “DORF”, il festival del film documentario sul rock di Vinkovci, ha il pregio di far incontrare gli amanti della “settima arte” ed i musicofili. Ispirati dall’ambiente suggestivo della città, potrete assistere alle proiezioni del festival che propone lavori provenienti dalla Croazia ed un po’ da tutto il mondo. Le storie cinematografiche, che raccontano la vita e le opere degli idoli musicali, colpiranno non solo chi ama i documentari per vocazione professionale, ma anche i “laici” che, all’edizione di quest’anno, potranno partecipare anche a tanti workshop, mostre e promozioni letterarie ed assistere, naturalmente, a tanti bei concerti. www.dorf-vk.com

Ivana Brlić Mažuranić, autrice croata di alcune delle più belle fiabe per bambini, trascorse parte della sua vita a Slavonski Brod. In onore della grande scrittrice, gli abitanti di questa città, ogni anno, celebrano il suo compleanno abbandonandosi spensieratamente alla fantasia. Per una settimana, quanto dura la manifestazione, l’intera città diventa teatro d’incontri ed eventi letterari, teatrali, artistici e fotografici dedicati ai bambini. Il festival inizia con uno spettacolo teatrale allestito nella piazza che porta il nome della scrittrice, sorta proprio davanti alla casa in cui soggiornò. La festa si conclude con la cerimonia di restituzione delle chiavi della città al sindaco e con una solenne rappresentazione teatrale messa in scena nei locali della Scuola elementare e media Ivana Brlić Mažuranić, conosciuta in tutta la Croazia con il nome di scuola variopinta, per essere dipinta all’esterno ed all’interno con i personaggi delle fiabe della grande scrittrice. www.slavonski-brod.hr

Gli abitanti di Kutjevo non perderebbero mai l’occasione di far festa con i loro ospiti. In questa cittadina gaudente, anche il ricordo della visita di Maria Teresa d’Austria a Kutjevo, avvenuta nel lontano 1741, è una buona occasione per far festa. L’onore fatto alla città di Kutjevo dall’imperatrice non è stato dimenticato dai suoi abitanti, i quali le dedicano un’imponente rappresentazione scenica che affascina e ci conduce a ritroso nel tempo di tre secoli. La città è attraversata da un corteo di guardie in costume, bande d’ottoni e varie associazioni, mentre davanti al Castello Kutjevo viene allestita una rappresentazione scenica che ha il compito di evocare più da vicino l’atmosfera di quei tempi. www.tz-kutjevo.com

90 90

www.croazia.hr SLAVONIA www.hrvatska.hr DALMACIJA - ZADAR

SLAVONIA www.croazia.hr DALMACIJA - ZADAR www.hrvatska.hr

91 91

L’ESTATE DI PAKRAC
Pakrac 9.5 - 20.6

IL FESTIVAL DELL’ATTORE
Ilok 16 - 25.5

IL FESTIVAL CROATO DI CORTOMETRAGGI DA UN MINUTO
Požega, 29 - 30.5

LA RUOTA DI SLAVONSKI BROD
Slavonski Brod 30.5 - 21.6

Foto: APT Pakrac

Foto: Dražen Bota

Foto: D. Mirković

Foto: Darko Janković

La gente di Pakrac celebra la propria storia medievale con la manifestazione “Estate a Pakrac”, un evento multimediale sia nei contenuti, che nella forma. Oltre alle tante rappresentazioni teatrali ed ai concerti dei generi musicali più vari, infatti, il pubblico potrà seguire anche numerosi incontri sportivi, tra i quali segnaliamo l’olimpiade del ciclismo (la cosiddetta bicicliade), tornei di calcetto, una maratona per bici MTB e illustrazioni pratiche d’arti marziali. Tutti gli eventi del programma sono ispirati al Medioevo, quando Pakrac non solo era sede dei cavalieri Templari e dei cavalieri Giovanniti, ma anche uno dei centri economici più importanti della Croazia d’allora, soprattutto perché fu la prima città croata alla quale fu concesso di coniare moneta. www.pakrac.hr www.tz-pakrac.hr

Gli attori sono spesso oggetto della nostra ammirazione; qualche volta ci fanno ridere, talvolta ci commuovono, e qualche altra volta ci lasciano semplicemente senza parole. Eppure, tranne l’applauso dopo l’ultimo atto, è raro che vengano ricompesati come meriterebbero per quello che riescono a darci. Fortunatamente, a premiare gli attori ci pensa il “Festival dell’attore”. Per una settimana, tutta la Contea di Vukovar e del Sirmio diventa il teatro degli spettacoli che, nel corso della stagione teatrale appena trascorsa, si sono distinti con ispirate performance recitative. In tutta la regione si respira a pieni polmoni un’aria intrisa d’arte. Il pubblico aspetta entusiasta l’uscita degli attori sul palcoscenico e con un entusiasmo ancora maggiore li saluta dopo lo spettacolo. Gli applausi echeggiano per la pianura; l’enfasi artistica e lo spirito bohémien fermano il tempo e, come un vortice, liberano la mente degli spettatori dalla noiosa quotidianità. Per finire, sono gli stessi attori a premiare gli attori: il festival termina, infatti, con la consegna dei premi assegnati da una giuria di tre membri in rappresentanza della categoria. www.hddu.hr

Tra la gente di cinema, il format da un minuto rappresenta una sfida molto allettante. Simili cortometraggi richiedono molta duttilità sia in fase d’ideazione, sia in fase di realizzazione delle idee. In un solo minuto, il film deve contenere tutti gli elementi canonici di una storia: l’intreccio, il culmine e la soluzione del racconto. Questa forma d’espressione cinematografica è spesso vicina ai cineasti amatoriali, privi della possibilità di realizzare grandi progetti, il che non vuole necessariamente dire che siano privi del necessario talento. V’invitiamo, dunque, a questa selezione di cortometraggi, diversissimi per genere, tema e messaggio, ma uniti dal denominatore comune della loro durata, presentata nell’ambito del Festival croato dei cortometraggi da un minuto di Požega, manifestazione che, d’anno in anno, acquista sempre maggior prestigio anche a livello internazionale. www.crominute.hr

Slavonski Brod è famosa per le sue manifestazioni legate alla tradizione, tra le quali spicca un ballo, la Ruota di Slavonski Brod (ovvero il Brodsko kolo). Un tempo, in occasione della festa di Santo Stefano, gli abitanti di Slavonski Brod si davano appuntamento sulla piazza principale del centro-città per ballare tutti insieme la grande Ruota di Slavonski Brod, un girotondo che spesso contava centinaia di mani unite e di splendidi costumi della tradizione, sia maschili sia femminili, rigorosamente ornati a festa. Anche oggi la città intera vive per la sua grande festa con un programma, per la verità, un po’ diverso dal passato, ricco com’è di mostre etnografiche ed artistiche, rassegne folcloristiche dedicate ai bambini, un mercatino di dolci, sfilate di carri a cavalli, corse equestri ad ostacoli e gare di carri trainati da due cavalli. L’intera città risuona della musica folk e dei canti contadini dei gruppi folcloristici ospiti della manifestazione, che raggiunge l’apice dell’interesse con il concorso per la più bella Miss croata in costume tradizionale. Abbandonatevi alla festa, dunque, tendete le mani e tenetevi forte, affinché il girotondo della Ruota di Slavonski Brod non si spezzi! www.brodsko-kolo.com www.fa-broda.hr

92 92

www.croazia.hr SLAVONIA www.hrvatska.hr DALMACIJA - ZADAR

SLAVONIA www.croazia.hr DALMACIJA - ZADAR www.hrvatska.hr

93 93

LA PRIMAVERA DI ORAHOVICA
Orahovica 1 - 7.6

GRAND PRIX DI KUTJEVO
Kutjevo giugno

“BEĆARAC” DELLA BARANIA
Draž 5 - 7.6

LE CANZONI DELLA PODRAVINA E DEL PODRAVLJE
Pitomača, 12 - 13.6

Foto: Vladimir Grgurić

Foto: Zlatko Burivoda

Foto: Antonio Sobol

Foto: Gordana Jakupec

Con la manifestazione “La primavera di Orahovica”, questa città apre le proprie porte ai visitatori di mezzo mondo. Si tratta di una manifestazione di più giorni che segna l’inizio della stagione turistica a Orahovica. Il programma è vario, per soddisfare un po’ tutti i gusti. Gli amanti dello sport parteciperanno con entusiasmo ai tornei di calcetto o di bocce, mentre chi è attratto dalla cultura, troverà un angolo tranquillo nella platea di uno dei tanti spettacoli teatrali. Per chi ama la musica è previsto un nutrito programma di folclore, musica pop e rock nazionale. www.orahovica.hr

Il Grand Prix Kutjevo è un torneo ippico internazionale di corsa ad ostacoli. La lunga tradizione nell’allevamento di cavalli di razza e l’abilità dei fantini locali rendono questo torneo un appuntamento molto popolare e con una folta presenza di pubblico. Il Grand Prix di Kutjevo sta a cuore specialmente ai fantini provenienti dall’Austria, Ungheria, Slovacchia, Slovenia e Germania, da sempre ospiti affezionati, che, gareggiando con gli atleti locali, cercano ogni anno di ingraziarsi la benevolenza della giuria al fine di ottenere i voti più alti. Per l’eleganza delle movenze e per l’armonia del rapporto fantino - cavallo, le corse ad ostacoli spesso confinano con l’arte, ed il Grand Prix di Kutjevo è l’occasione giusta per rendersene conto di persona! www.tz-kutjevo.com

Gli abitanti della Barania sono conosciuti per l’allegria delle loro feste. Non c’è festa, in questa regione, nella quale si corra il rischio di annoiarsi; ne è la prova, tra l’altro, il bećarac della Barania di Draž. A parte le esibizioni dei gruppi folcloristici, il kolo (il ballo tipico della tradizione popolare) e le succulente abbuffate ricche di bevande e cibi tipici, a Draž potrete partecipare all’elezione della più bella ragazza della Barania e visitare una rassegna dedicata agli abiti da lavoro, ai manufatti dell’artigianato locale, ai mobili antichi, agli attrezzi dei mestieri dell’antichità ed ai misteriosi oggetti della cassapanca della nonna. Insomma, un appuntamento da non perdere per tutti gli amanti della tradizione della Barania e delle sue allegre feste. www.draz.hr

I suggestivi paesaggi e l’amore della gente di questi luoghi per la propria terra sono da sempre motivo d’ispirazione sia dei versi dei poeti della Podravina che di alcune più belle melodie della tradizione popolare del Paese. Questo festival musicale rappresenta davvero un’opportunità imperdibile per conoscere la ricca eredità musicale e poetica di queste parti. Per due serate a giugno, sul palcoscenico di Pitomača s’alternano le più grandi stelle del firmamento musicale di questa regione. La prima serata è dedicata all’esibizione di giovani artisti in cerca di gloria, mentre la seconda serata presenta il meglio della produzione musicale popolare della regione, con gruppi e solisti già affermati e con alle spalle una serie invidiabile di successi. www.pitomaca.hr

94 94

www.croazia.hr SLAVONIA www.hrvatska.hr DALMACIJA - ZADAR

SLAVONIA www.croazia.hr DALMACIJA - ZADAR www.hrvatska.hr

95 95

LA MIETITURA E LA TREBBIATURA NELL’ANTICHITÀ
Županja, 20.6 - 4.7

ESTATE DI VALPOVO
Valpovo 23 - 28.6

LE NOTTI ESTIVE DI OSIJEK
Osijek, 26 - 27.6, 24 - 25.7, 28 - 29.8

I RICAMI DI ĐAKOVO
Đakovo 30.6 - 7.7

Foto: Zvonimir Tanocki

Foto: Predrag Matijanić

Foto: APT Osijek

Foto: Saša Pjanić

Tanti lavori legati alla mietitura sono profondamente collegati con il tessuto sociale e culturale della gente della Slavonia, tanto che, col passare del tempo, sono diventati non solo una necessità esistenziale, ma anche il simbolo dello zelo degli abitanti della regione. Perciò è sempre molto interessante assistere alle manifestazioni che, oltre alla fatica del lavoro dei campi, sottolineano anche la bellezza e l’interessante ritualità degli usi legati alla mietitura. E così i visitatori di Županja, a luglio, avranno la possibilità di ammirare la bellezza dei costumi contadini tradizionali e di apprezzare i sapori dei cibi e delle bevande tipiche della stagione della mietitura. Accanto agli usi ed ai costumi che accompagnano la mietitura, nel corso della manifestazione vengono organizzate varie mostre di manufatti dell’artigianato locale, dai ricami (le šlinge) di Bošnjaci, sino alle zucchine di Graište, senza omettere l’occasione di visitare la città ed i suoi dintorni in carrozza. Visitate Županja, quindi, e lasciatevi conquistare dallo spirito di questa gente laboriosa. www.tz-zupanja.hr

Durante l’estate, tutta la Slavonia scoppia d’allegria e di festa. E Valpovo non fa eccezione. È da 41 anni che l’ultima settimana del mese di giugno, questo centro della Slavonia diventa per sette giorni teatro delle esibizioni di numerosi gruppi folcloristici amatoriali. Anche quest’anno le vie e le piazze della città faranno da cornice a rassegne di folclore, carri addobbati a festa, gruppi e cori folcloristici e cantanti dilettanti. La festa, tuttavia, non sarebbe completa senza la tradizionale offerta di cibi e bevande della Slavonia. In quest’atmosfera d’allegra euforia, i numerosi visitatori godono ogni anno dello spirito accogliente di Valpovo e della sua gente, felici di partecipare ad una festa che promuove la ricca tradizione della regione. www.valpovo.hr www.tz-valpovo.com

Ad Osijek l’estate finisce sempre in allegria, per la gioia di tutti, a prescindere dall’età e dai gusti personali. La città diventa un palcoscenico a cielo aperto per mille spettacoli scenici e musicali destinati tanto ai grandi, quanto ai piccini. E mentre nelle Notti estive di Osijek i menu dei locali pubblici propongono i notissimi piatti della tradizione gastronomica della Slavonia, noi vi consigliamo di non perdervi per nessuna ragione al mondo una romantica passeggiata lungo le rive della Drava. Visitate Osijek e scoprirete anche voi la proverbiale ospitalità della Slavonia! www.tzosijek.hr

La città di Đakovo, a luglio, celebra la sua lunga e ricca tradizione artigianale. Uniti in un’unica manifestazione estiva, a Đakovo vengono presentati tre aspetti differenti della tradizione culturale della Slavonia: il folclore, proposto da vari gruppi musicali e di ballo, la gastronomia, ricca e varia, con specialità di prim’ordine come il fiš-paprikaš (zuppa di pesce piccante), il čobanac (stufato d’agnello piccante con patate) ed il kulen (insaccato piccante di suino) di Đakovo, e l’ippocoltura, presentata nei diversi concorsi ippici che si tengono nell’ippodromo cittadino. Anche quest’anno, tutti gli amanti del patrimonio culturale della Slavonia e della Barania potranno ammirare la bellezza dei costumi presenti all’allegra e variopinta sfilata della festa, in un’atmosfera di musica, balli, tradizioni locali ed usanze che rappresentano il vanto della gente di queste terre. www.tz-djakovo.hr

96 96

www.croazia.hr SLAVONIA www.hrvatska.hr DALMACIJA - ZADAR

SLAVONIA www.croazia.hr DALMACIJA - ZADAR www.hrvatska.hr

97 97

L’ESTATE CULTURALE DI OSIJEK
Osijek fine giugno - inizio luglio

VUKOVAR FILM FESTIVAL
Vukovar 1 - 5.7

LA FESTA DI DONJI MIHOLJAC
Donji Miholjac 9 - 12.7

L’ESTATE CULTURALE DI POŽEGA
Požega 15.7 - 15.8

Foto: Marin Franov

Foto: Vukovar film festival

Foto: Melia Vidaković

Foto: D. Mirković

La Tvrđa (Fortezza) di Osijek, un tempo teatro di turbolenti episodi della storia cittadina, d’estate si trasforma nel palcoscenico dell’eccellente rassegna artistica della manifestazione “Estate culturale di Osijek”, che si svolge ogni anno per le piazze e le vie del centro. E così, il volto barocco della città viene abbellito da una miriade di spettacoli teatrali, performance artistiche, mostre, concerti, serate letterarie e proiezioni cinematografiche. Accanto ad artisti locali di gran richiamo, alla manifestazione di quest’anno è stata annunciata anche la presenza d’artisti provenienti dalle altre regioni del Paese e dall’estero. ljetokulture.osijek.hr

Il “fiume cinematografico” è di nuovo in piena! Il Danubio unisce simbolicamente tutti i paesi che attraversa o che, per la sua vicinanza, in qualche modo influenza. E così il Vukovar film festival diventa un importante appuntamento che mostra la produzione di alcune delle più vitali cinematografie del mondo: i film dei paesi compresi nell’area danubiana. Le proiezioni organizzate in riva al fiume sulle chiatte tipiche danubiane o nella sala cinematografica ricavata nella casa-natale del premio nobel Ružićka, l’ospitalità dei padroni di casa, in un ambiente intriso della piacevole atmosfera e dei profumi delle specialità gastronomiche tipiche locali: tutto ciò invita a stare insieme e presenta Vukovar ed il Danubio come due realtà particolarissime, indescrivibili a parole, due realtà che potrete conoscere soltanto vivendole. www.vukovarfilmfestival.com

Donji Miholjac, per quattro giorni, diventa teatro di una delle più antiche rassegne di folclore della Slavonia. Per le vie di Donji Miholjac si danno appuntamento associazioni artistico - culturali provenienti dalla Slavonia e dall’intero Paese. Questa festa è una delle poche occasioni nelle quali si ha la possibilità di vedere, in un sol luogo, un gran numero di gruppi folcloristici. La sfilata e le esibizioni delle compagnie richiamano l’attenzione dei presenti con la loro allegria, il canto ed il ballo, mentre le mostre di quadri e l’esposizione etnografica illustrano le bellezze della vita quotidiana di una volta, ed i profumi che si diffondono nell’aria invitano ad assaggiare le note specialità gastronomiche della Slavonia. www.tz-donjimiholjac.hr

La passeggiata denominata Stari grad (Città vecchia) è il luogo più amato per lo struscio cittadino, soprattutto durante luglio ed agosto, quando quest’area pedonale offre anche una miriade di eventi culturali, tra concerti e rappresentazioni teatrali. Passeggiando per il viale, potrete godere delle arie classiche che si diffondono nell’ aria, partecipare a concerti di cantanti pop locali, visitare una delle tante mostre o assistere ad uno spettacolo teatrale. Il clou dell’Estate culturale di Požega è rappresentato dal Festival della letteratura croata contemporanea, nel quale una decina d’importanti scrittori croati presentano le loro opere, dando vita ad una raccolta di lavori alla cui nascita partecipa anche il pubblico. www.pozega-tz.hr

98 98

www.croazia.hr SLAVONIA www.hrvatska.hr DALMACIJA - ZADAR

SLAVONIA www.croazia.hr DALMACIJA - ZADAR www.hrvatska.hr

99 99

“ROKOVO”
Virovitica 31.7 - 23.8

“GLORIA FESTUNG”
Slavonski Brod agosto

L’ESTATE CULTURALE DI SLATINA
Slatina 5 - 30.8

IL PELLEGRINAGGIO DELL’ASSUNTA
Aljmaš 14 - 15.8

Foto: Ivan Šemper

Foto: Foto Breza

Foto: Željko Juras

Foto: Antonio Sobol

San Rocco è il patrono della città di Virovitica; non sorprende, quindi, che i suoi abitanti abbiano scelto proprio il 16 agosto, giorno dedicato al santo, per festeggiare la loro città. E così Rokovo (la festa di San Rocco) è diventato l’evento più importante della città. La stessa gente di Virovitica testimonia l’importanza sempre crescente delle manifestazioni organizzate durante questi giorni di festa. Un tempo ci si limitava ad organizzare una semplice fiera paesana; oggi, invece, la festa di San Rocco prevede un ricco programma che ha trasformato la modesta fiera d’un tempo in una maratona di festa. I giorni del Rokovo sono solitamente vissuti in un’atmosfera elettrizzante di totale allegria, giustificata dai tanti eventi culturali e dalle avvincenti gare sportive organizzate per l’occasione. La festa del Rokovo coniuga, in modo originale, il vecchio ed il nuovo: venite a scoprire, dunque, le tradizioni di Virovitica, senza dimenticare, però, le piacevoli serate al ritmo della musica leggera più in voga. www.virovitica.hr

L’antica fortezza di Brod rivive, oggi, alcuni dei suoi momenti di gloria più importanti, risalenti al tempo in cui le sue vie erano attraversate da baldi cavalieri e soldati. Stiamo parlando dello spettacolo storico Gloria festung, una splendida manifestazione di luci, musica e magnifici costumi. Lo spettacolo coinvolge un gran numero di comparse, appartenenti alle formazioni storiche militari, attori e cantanti, il tutto arricchito da effetti luminosi che donano alla fortezza di Brod nuova linfa vitale, facendole vivere l’inedita esperienza di rappresentare uno spettacolo e condividere la passione teatrale. www.tzgsb.hr

Chi dovesse capitare a Slatina d’estate, resterà piacevolmente sorpreso dalla vivacità del programma di manifestazioni culturali estive che, ogni anno, trasformano questa città in un vero e proprio polo culturale a cielo aperto. Le vie ed i parchi cittadini diventano teatro di rassegne artistico - culturali capaci di illuminare la città di una nuova luce e di regalare al pubblico una rinnovata sensibilità verso la cultura e l’arte. La chiave del successo di questa manifestazione è nascosta nella varietà del suo programma: a Slatina, infatti, durante l’estate culturale potrete davvero trovare rappresentata ogni forma artistico - culturale, con spettacoli teatrali, concerti musicali, proiezioni di film, mostre, illustrazione d’antichi mestieri, assaggi di specialità gastronomiche e tanto altro ancora. Una guida turistica fresca di stampa avrà il compito di guidarvi per tutti gli eventi culturali della manifestazione estiva. www.tz-slatina.hr

Migliaia e migliaia di fedeli, ogni anno, partecipano al pellegrinaggio dell’Assunta ad Aljmaš, il più conosciuto santuario mariano della Contea di Osijek e della Barania. Negli ultimi anni, questo luogo di culto sta vivendo uno dei momenti più belli dei suoi quattro secoli di storia: la nuova chiesa della Visitazione di Maria, infatti, con una bella statua della Madonna, è stata costruita proprio là dove sorgeva la vecchia chiesa. Il nuovo edificio è, secondo molti, ancora più imponente di quello precedente. Per questo motivo non dovete perdete l’ occasione di partecipare ad una esperienza spirituale come quella che offre questo santuario mariano. www.svetiste-aljmas.hr

100 100

www.croazia.hr SLAVONIA www.hrvatska.hr DALMACIJA - ZADAR

SLAVONIA www.croazia.hr DALMACIJA - ZADAR www.hrvatska.hr

101 101

LA NOTTE INTERNAZIONALE DEI PIPISTRELLI
Papuk, 28.8

L’OLIMPIADE DEGLI SPORT DI UN TEMPO
Brođanci 30.8

IN VISITA AL PASSATO
Otrovanec 30.8

L’AUTUNNO NELLA BARANIA
Beli Manastir settembre

Foto: Vlatka Dumbović

Foto: Marin Janković

Foto: Josip Mikolčić

Foto: Ivica Bela

I pipistrelli, mammiferi che di notte volteggiano sulle nostre teste in cerca di cibo, sono i protagonisti di tante storie dell’orrore. Tuttavia, ad essi va anche riconosciuto un importante ruolo ecologico, poiché la loro presenza è l’indice della pulizia dell’ambiente circostante. Siccome in Croazia vivono ben trentacinque specie delle quarantacinque conosciute in Europa, si può concludere che l’ambiente naturale croato è tra i più puliti d’Europa. Un gran numero di questi pipistrelli ha scelto il Parco naturale del Papuk come suo habitat, ed il parco è diventato la sede della “Notte internazionale dei pipistrelli”. Visitate il Papuk, scopritene la bellezza e partecipate ad uno dei tanti convegni dedicati al fantastico mondo dei pipistrelli. www.pp-papuk.hr

Nella pratica di quali discipline sportive i nostri avi misuravano la loro forza e la loro abilità? La storia ufficiale non si occupa certo di queste cose; nei libri di storia non troverete la descrizione degli sport d’origine contadina. Per saperne di più, dovreste ascoltare le storie dei vostri nonni… oppure visitare l’Olimpiade degli sport di un tempo. A Brođanci, infatti, si tiene un’insolita manifestazione sportiva nell’ambito della quale vengono presentati gli sport praticati dai pastori mentre custodivano il gregge, dai braccianti nelle pause dal duro lavoro e dai bambini, per le vie dei paesi. Si tratta di sport che consentivano ai baldi giovani d’allora d’affascinare le loro amate o che servivano per sfidarsi con i giovani concorrenti del paese vicino. Oggi, il tiro alla fune, il lancio del sasso, il lancio del ferro di cavallo o la corsa dei sacchi, non hanno quel carattere competitivo che li distingueva allora, ma garantiscono momenti di assoluto divertimento tanto a chi vi partecipa, quanto a chi vi assiste. www.tzobizovac.hr

Sebbene sia destinata a celebrare gli antichi mestieri e le usanze di un tempo, la festa di Pitomača rievoca tempi remoti in un modo molto moderno. Infatti, la manifestazione “In visita al passato”, destinata a celebrare le tradizioni della Podravina, è stata concepita più che altro come una sorta di museo interattivo a cielo aperto. La vita quotidiana di un tempo si svolge al cospetto dei visitatori, ai quali è concesso di provare, ad esempio, ad impastare il pane, ad accendere il forno a legna o a macinare i semi di zucca col mortaio, proprio come si faceva una volta. I pittori naïf, nel contempo, dipingono su vetro i paesaggi della regione, mentre i vetturini v’invitano a fare un giro in carrozza, e la tambura ed il cembalo, con i loro suoni, sono pronti a trascinarvi e farvi volteggiare in una danza entusiasmante. Questa festa è anche una bella vetrina per gli artigiani locali, produttori di miele, fabbri, pentolai… Insomma, se volete saperne di più, non vi resta che venire a Pitomača in occasione della sua festa autunnale. www.pitomaca.hr

La Barania, in autunno, è tutto un panorama variopinto di frutti tipici della stagione. Ovunque volgiate lo sguardo, tutto vi apparirà in una sfumatura di rosso, giallo e marrone. È il tempo in cui, dai comignoli delle case della Barania, si diffondono nell’aria gli inebrianti profumi della cucina casereccia, mentre si distilla la grappa e si preparano le conserve. Una così ricca varietà di cibi tradizionali locali si può trovare in un sol luogo, a Beli Manastir. E mentre meditate indecisi da quale paiolo iniziare a gustare le specialità della cucina tradizionale, vi consigliamo di dare un’occhiata alle bancarelle degli artigiani della zona, dove sono esposti i manufatti e gli utensili degli antichi mestieri. L’atmosfera sarà resa ancora più piacevole dalla musica e dai canti tipici eseguiti dai gruppi folcloristici della Barania. tzg-belimanastir.baranja.biz

102 102

www.croazia.hr SLAVONIA www.hrvatska.hr DALMACIJA - ZADAR

SLAVONIA www.croazia.hr DALMACIJA - ZADAR www.hrvatska.hr

103 103

IL FESTIVAL CORDE D’ORO DELLA SLAVONIA
Požega, 3 - 6.9

“SVILA ŠUŠKA, ŠLINGERAJ SE ŠIRI”
Podvinje 7.9

L’AUTUNNO A VINKOVCI
Vinkovci 18 - 20.9

LE SERATE MUSICALI DI ROMBERG
Belišće, 6, 13, 20 e 27.11

Foto: Foto Knajs

Foto: Josip Perčević

Foto: Darko Puharić

Foto: Darko Jančikić

Se desiderate conoscere la vera musica della Slavonia, questo festival è quello che fa per voi. Le “Corde d’oro della Slavonia” è un festival dedicato esclusivamente alla musica tradizionale delle vaste pianure della Slavonia, al suono della tambura (strumento a corde) ed ispirato a valori imperituri della tradizione, come l’amore per la famiglia, l’amato e per la patria. Il programma del festival vi consentirà di vivere l’indimenticabile esperienza di un viaggio attraverso la lunga tradizione musicale locale, senza dimenticare le nuove espressioni musicali, spesso al vertice delle classifiche discografiche del Paese. Splendido connubio di tradizione e musica, il festival Corde d’oro della Slavonia è garanzia di divertimento per tutti gli ospiti di Požega. www.pozeskifestival.hr

Il setificio di Podvinje, durante il XIX secolo, visse i suoi anni migliori. In ricordo dell’arte di filare la seta, alla quale la gente del luogo è tradizionalmente legata, a Podvinje si tiene la festa popolare nominata Svila šuška, šlingeraj se širi nella quale i visitatori potranno ammirare l’abilità dei setaioli del paese. Le donne, vestite con abiti di seta e con il capo coperto da splendidi fazzoletti, abbagliano con la loro bellezza. Partecipate al girotondo composto da tutti gli abitanti di Podvinje e assaporerete la vera gioia di vivere della gente di queste terre. La manifestazione è dedicata anche ad altri usi che arricchiscono il patrimonio culturale di Podvinje. E mentre da una gran caldaia si versa continuamente la grappa di prugne appena fatta, a chi desideri qualcosa di dolce per addolcirsi la vita, Podvinje offre la sua marmellata casereccia, prodotta secondo le antiche ricette delle nonne. La gente di Podvinje sa davvero come coniugare divertimento e salute! www.tzgsb.hr

Gli abitanti di Vinkovci ripetono spesso che, chi assapora una volta l’atmosfera dell’autunno a Vinkovci, non può fare a meno di ritornarvi! È, infatti, davvero difficile resistere per dieci giorni al fascino di questa festa e all’accoglienza dei suoi abitanti. Tutta la città, in quel periodo, vive in un’atmosfera coinvolgente di canti e di balli. L’Autunno a Vinkovci è una rassegna di folclore che non si occupa solo delle tradizioni della Slavonia, ma anche del patrimonio di altre parti della Croazia, il tutto per celebrare la stagione in cui la natura premia il duro lavoro dell’uomo. Quanto più il canto si fa forte, e la risata sonora, tanto più la gratitudine dei cittadini di Vinkovci per l’abbondante raccolto è maggiore. Unitevi a loro e vivete l’atmosfera dei tempi andati. www.vk-jeseni.hr

Sigmund Romberg è uno dei nostri maggiori compositori dell’inizio del XX secolo. Durante il suo soggiorno in America, compose tante operette e colonne sonore per l’industria cinematografica statunitense, alcune delle quali acquisirono fama mondiale, come la musica del film Primavera (titolo orig. Maytime). Tra i suoi collaboratori musicali c’era addirittura anche un tale George Gershwin! Una parte della sua infanzia Romberg la trascorse a Belišće, ed i suoi orgogliosi concittadini gli dedicano tutti gli anni il festival intitolato “Le Serate musicali di Romberg”, una manifestazione destinata a promuovere il teatro amatoriale. www.belisce.net

104 104

www.croazia.hr SLAVONIA www.hrvatska.hr DALMACIJA - ZADAR

SLAVONIA www.croazia.hr DALMACIJA - ZADAR www.hrvatska.hr

105 105

VIP SNOW QUEEN TROPHY
Zagreb 4 e 6.1

BIENNALE MUSICALE
Zagreb 17 - 26.4

Foto: Federazione croata sci

Foto: APT Zagreb

TZ Međimurska Ruđera Boškovića 3, 40000 Čakovec; tel./fax: +385 40 390 191, e-mail: info@tzm.hr, www.tzm.hr TZ Varaždinska Stanka Vraza 4/VIII, 42000 Varaždin; tel.: +385 42 394 100, fax: +385 42 394 230, e-mail: tz.var.zupanije@vz.t-com.hr, www.turizam-vzz.hr TZ Sisačko-moslavačka S. i A. Radića 28/II, 44000 Sisak; tel.: +385 44 540 163, fax: +385 44 540 164, e-mail: tzsmz@email.t-com.hr, www.turizam-smz.hr

TZ Bjelovarsko-bilogorska Trg Eugena Kvaternika 4, 43 000 Bjelovar; tel.: +385 43 243 944, fax: +385 43 241 229, e-mail: info@tzbbz.hr, www.tzbbz.hr TZ Koprivničko-križevačka Antuna Nemčića 5, 48000 Koprivnica; tel.: +385 48 624 408, fax: +385 48 624 407, e-mail: tz-kk-zupanije@kc.t-com.hr, www.tz-koprivnicko-krizevacka.hr TZ Krapinsko-zagorska Zagrebačka 6, 49217 Krapinske Toplice; tel./fax: +385 49 233 653, e-mail: tzkzz@kr.t-com.hr, www.tz-zagorje.hr

Le sciatrici e gli sciatori della Coppa del mondo, spesso, indicano le gare di slalom zagabresi tra quelle che amano di più, in parte per la qualità delle piste del monte Sljeme, in parte per l’atmosfera indimenticabile che si crea attorno all’evento. Tutta Zagabria, infatti, in quei pochi giorni della Coppa del mondo, vive soltanto per lo sci. Gli eventi organizzati sulla piazza centrale della città, dedicata al bano Josip Jelačić, ed in alcuni punti della montagna che si staglia alle spalle della capitale, rendono la Coppa del mondo di sci di Zagabria un evento eccitante e divertente. È chiaro, tuttavia, come l’attenzione sarà puntata soprattutto sulla pista dello Sljeme, dove si svolgeranno tanto lo slalom femminile quanto quello maschile e che si trasformerà in un campo di battaglia che, ai vincitori, richiederà tanto coraggio e spirito sportivo. www.vipsnowqueentrophy.com

Di nuovo, per la venticinquesima volta, Zagabria si propone quale centro internazionale dei nuovi suoni e delle nuove idee musicali. Quest’anno il tema della Biennale musicale, ovvero del Festival internazionale della musica contemporanea, sarà “Musica e politica”. Quali siano i rapporti possibili di coesistenza tra politica e musica, i visitatori avranno occasione di constatarlo assistendo sia alle interpretazioni in chiave moderna di forme musicali classiche (come l’opera ed il balletto), sia a forme che indagano i limiti estremi dell’espressione musicale, con progetti multimediali, musica elettronica e coreo drammi. www.mbz.hr

S REDI ŠNJA ZHR VATSKA AG A B R I A C I T T À

ZAGABRIA CITTÀ www.croazia.hr DALMACIJA - ZADAR www.hrvatska.hr

107 107

LA “MACCHINA DEL TEMPO” ZAGABRESE
Zagreb 18.4 - 26.9

FESTIVAL DI SAN MARCO
Zagreb 25.4 - 19.5

SETTIMANA DI DANZA CONTEMPORANEA
Zagreb, 25.5 - 3.6

FLORAART
Zagreb 27 - 31.5

Foto: APT Zagreb

Foto: Luka Gusić

Foto: Festival di Danza Contemporanea

Foto: Floraart

Non appena il sole d’aprile fa capolino tra le ultime nuvole invernali, le strade di Zagabria s’animano di tutta una serie d’eventi che, sino alle prime avvisaglie d’autunno, riportano la città al suo lontano passato. Per le vie del Gornji grad (la Città Alta) potrete incrociare personaggi della storia cittadina: cantanti di vecchie canzoni tipiche zagabresi, bohémien, o le tipiche comari di Šestine, mentre dal padiglione del parco Zrinjevac riecheggeranno, come un tempo, le note del valzer e del tango. Proprio come nelle pellicole dei primi del secolo e nelle foto d’epoca! www.zagreb-touristinfo.hr

La Città alta (Gornji grad) zagabrese, nucleo storico e sede politica ed amministrativa dell’intero Paese, e la Città bassa (Donji grad), anch’essa compresa nel centro della capitale, vantano numerosi luoghi storici e una vivace vita culturale. Vi sono innumerevoli spazi dedicati appositamente a diverse forme d’arte, soprattutto musicale. Gli organizzatori del “Festival di san Marco” hanno pensato bene di utilizzare questi spazi concertistici, ma anche quelli sacri, per offrire agli Zagabresi ed ai loro ospiti alcuni giorni di virtuosismi musicali. Anche quest’anno è prevista la partecipazione al festival di solisti ed ensemble di fama nazionale ed internazionale, le cui esecuzioni vi lasceranno certamente senza fiato. www.festivalsvmarka.hr

Il festival “Settimana di danza contemporanea” è uno di quei festival che riservano sempre nuove sorprese, perché tale è la natura stessa di questa disciplina, un’espressione artistica completamente aperta alla creatività ed all’innovazione. La danza è un’arte svincolata dalle tendenze del momento, poiché è il risultato di come i suoi ballerini interpretano la musica sulla quale ballano. Questo festival è, quindi, un’occasione per aprire completamente il vostro spirito a tutte le possibili sorprese che si nascondono nell’espressione artistica ed alle infinite capacità del corpo umano. Una cosa è certa: non sarà il contenuto a sorprendervi, ma la forma con la quale i bravissimi artisti ospiti nelle giornate di danza contemporanea realizzeranno il programma del festival. Se amate la danza e l’armonia del movimento del corpo umano, il festival zagabrese è un appuntamento da non perdere. www.danceweekfestival.com

Lungo la riva meridionale del fiume Sava si protende una parte della città che gli zagabresi chiamano Novi Zagreb (Nuova Zagabria), punteggiata, qua e là, da oasi di verde. Una di queste oasi è il lago Bundek ed il suo parco, con belle passeggiate e spazi dedicati ai giochi dei bambini. Per la sua bellezza, il Bundek è il sito ideale per ospitare la mostra floreale internazionale FloraArt, una rassegna caratterizzata da una miriade di combinazioni di colori e dai profumi inebrianti delle fantasiose decorazioni floreali. www.floraart.net

108 108

www.croazia.hr ZAGABRIA CITTÀ www.hrvatska.hr DALMACIJA - ZADAR

ZAGABRIA CITTÀ www.croazia.hr DALMACIJA - ZADAR www.hrvatska.hr

109 109

CEST IS D’BEST
Zagreb 4 - 14.6

EUROKAZ - FESTIVAL INTERNAZIONALE DEL NUOVO TEATRO
Zagreb, 20 - 28.6

LE SERATE ESTIVE DI ZAGABRIA
Zagreb 1 - 31.7

RASSEGNA FOLCLORISTICA INTERNAZIONALE
Zagreb, 15 - 19.7

Foto: Cest is d’best

Foto: Eurokaz

Foto: Direzione culturale Zagreb

Foto: Vido Bagur

Non c’è metro quadrato nel centrocittà che non possa essere utilizzato dagli allegri artisti di strada per allietare la giornata dei passanti che frettolosamente sbrigano le loro commissioni nel cuore di Zagabria. Fermatevi anche voi e lasciatevi coinvolgere dagli scherzi di uno stralunato clown; premiate con un sorriso l’impegno di chi ha deciso di dedicare la propria vita ad irradiare attorno a sé vibrazioni positive. Oppure, chiudete gli occhi e lasciatevi incantare dalla musica suonata dai musicisti di strada. Non mancherà, poi, chi, con le sue acrobazie, vi convincerà del fatto che il corpo umano sia più snodato e flessuoso di quello che pensavate. Che i giocolieri e gli sputafuoco v’ipnotizzino con i loro spettacoli girovaganti; che i mimi ed i maghi spostino i confini della vostra fantasia. Premiateli con un applauso sincero e con qualche moneta nel loro cappello, perché loro sono qui, al festival “Cest is d’best”, per trasformare per una decina di giorni le vie del centro di Zagabria nell’allegro mondo del circo e del teatro itinerante. La città non si presenta mai così variopinta e spensierata come nel periodo del festival “Cest is d’best”, quando, per le sue vie, s’esibiscono pagliacci ed artisti di strada di tutto il mondo. www.kraljeviulice.com

Da anni numerose compagnie teatrali di tutto il mondo si danno appuntamento al festival teatrale di Zagabria, comunemente denominato Eurokaz. Questo festival propone un quadro esauriente delle recenti tendenze dell’arte teatrale contemporanea. Produzioni sfarzose, straordinarie interpretazioni e collaborazioni internazionali sono soltanto alcuni dei fattori che rendono questo festival un evento di rilievo internazionale. E, per finire, un consiglio: non indugiate nel decidere a quale spettacolo assistere, perché i biglietti per gli spettacoli del programma dell’Eurokaz vanno ogni anno a ruba! www.eurokaz.hr

Dalla musica classica, attraverso il jazz, per arrivare alla musica folk: i musicofili d’estate a Zagabria troveranno quel che fa per loro. Passeggiando per le vie del Gornji grad e del Donji grad (la Città Alta e la Città Bassa), potrete sentire le note di una musica romantica provenienti da uno dei tanti spazi destinati alla manifestazione. Le Serate estive, dall’alto della loro tradizione lunga un quarto di secolo, sono fiere non solo d’aver ospitato musicisti di grande fama internazionale, ma anche d’aver dato la possibilità a tanti entusiasti giovani musicisti d’esibirsi in pubblico. Essi, infatti, con la loro freschezza, contribuiscono ogni anno a ringiovanire il programma della manifestazione. www.kdz.hr

Anche Zagabria ha la sua rassegna folcloristica dedicata a valori della tradizione, patrimonio culturale comune del nostro popolo. Ispirata a simili rassegne degli anni ’30 del secolo scorso, la rassegna folcloristica zagabrese è caratterizzata da un unico filo conduttore: in essa potrete scoprire tradizioni legate ad una data o ad un evento ben precisi, come le nozze, il carnevale, le feste della mietitura o alla tradizione tipica di una particolare regione della Croazia. In tal modo, i visitatori di Zagabria avranno l’occasione di vedere ed apprendere tante cose sugli usi ed i costumi tradizionali del nostro Paese. www.msf.hr

110 110

www.croazia.hr ZAGABRIA CITTÀ www.hrvatska.hr DALMACIJA - ZADAR

ZAGABRIA CITTÀ www.croazia.hr DALMACIJA - ZADAR www.hrvatska.hr

111 111

PIF - FESTIVAL INTERNAZIONALE DEL TEATRO DEI BURATTINI
Zagreb, 28.8 - 4.9

I.A.A.F. - MEETING INTERNAZIONALE D’ATLETICA
Zagreb, 31.8

LE GIORNATE MEDIEVALI SULLA MEDVEDNICA
Parco naturale Medvednica 27.9

ZAGREB FILM FESTIVAL
Zagreb 18 - 24.10

Foto: Ivan Špoljarec

Foto: APT Zagreb

Foto: Parco Naturale di Medvednica

Foto: Zagreb film festival

Forse è anche vero che i burattini entusiasmano più i bambini che gli adulti; eppure, il programma di questo festival dimostra che i burattini possono divertire anche gli adulti. Sebbene sia naturalmente destinato al pubblico dei più piccoli, la bellezza dei burattini e l’abilità dei maestri burattinai ospiti del PIF, possono attirare l’attenzione di chiunque ami l’arte, a prescinderedal Paese di provenienza; all’invito del PIF, infatti, rispondono ogni anno con entusiasmo i migliori teatri di burattini provenienti da ogni angolo del mondo. www.mcuk.hr

Anche quest’anno Zagabria ospiterà il “gotha” dell’atletica mondiale, tra olimpionici, campioni del mondo e detentori di record. Il Meeting zagabrese vanta una tradizione lunga mezzo secolo ed un altissimo rating nel mondo dell’atletica che conta. Ecco alcuni motivi in più che rendono il Meeting zagabrese d’atletica un appuntamento immancabile per tutti gli amanti dello sport. Al resto ci penseranno gli atleti in gara con il loro spirito sportivo e la loro abilità. www.zagrebhanzek.com

Cavalieri che, con le loro spade, difendono la miniera dai briganti del bosco; una fiera di prodotti ecologici d’origine medievale e d’antichi prodotti artigianali tipicamente zagabresi; scene tratte della vita quotidiana dei minatori i quali, con fatica immane, si guadagnavano il pane nei meandri del sottosuolo: tutto ciò fa parte della manifestazione Le giornate mediavali sulla Medvednica. Nel Medioevo, infatti, i minatori lavoravano in una miniera di piombo e di zinco situata a 830 metri sulla Medvednica. I resti di questa miniera, non più in funzione, sono stati ristrutturati e riproposti come interessante meta turistica. Visitando la vecchia miniera, scoprirete come si viveva e lavorava nel Medioevo; avrete inoltre la possibilità di rilassarvi e di godere delle bellezze naturali della Medvednica e dei piaceri della cucina del rifugio montano Grafičar, con un’offerta gastronomica basata su originali ricette medievali. www.pp-medvednica.hr

Lo “Zagreb film festival”, appuntamento obbligato per cinefili e non, amplia gli orizzonti nel campo della settima arte. Nel programma del festival potrete trovare film non necessariamente commerciali, ma certamente ricchi di un certo spessore artistico. Spesso, i film presentati alla manifestazione zagabrese sono destinati ad una ricca vita festivaliera in giro per il mondo e diventano hit tra un pubblico artisticamente più maturo. Trattandosi di un festival di film che non rientrano nei programmi della distribuzione cinematografica commerciale, la rassegna zagabrese è anche un’occasione, più unica che rara, per vedere quei film che, altrimenti, sareste costretti a procuravi chissà come. Le proiezioni sono accompagnate da concerti e da altri eventi che rendono il festival, oltre che un contributo all’arte cinematografica, anche un’occasione di gran divertimento. www.zagrebfilmfestival.com

112 112

www.croazia.hr ZAGABRIA CITTÀ www.hrvatska.hr DALMACIJA - ZADAR

ZAGABRIA CITTÀ www.croazia.hr DALMACIJA - ZADAR www.hrvatska.hr

113 113

RAPPRESENTANZE E UFFICI DELL’ENTE NAZIONALE CROATO PER IL TURISMO

Kroatische Zentrale für Tourismus, 1010 Wien, Am Hof 13, Österreich tel.: +43 1 585 38 84; fax: +43 1 585 38 84 20 e-mail: office@kroatien.at Kroatische Zentrale für Tourismus, 60311 Frankfurt, Kaiserstrasse 23, Deutschland tel.: +49 69 23 85 350; fax: +49 69 23 85 35 20 e-mail: info@visitkroatien.de Kroatische Zentrale für Tourismus, 80469 München, Rumfordstrasse 7, Deutschland tel.: +49 89 22 33 44; fax: +49 89 22 33 77 e-mail: kroatien-tourismus@t-online.de Ente Nazionale Croato per il Turismo, 20122 Milano, Piazzetta Pattari 1/3, Italia tel.: +39 02 86 45 44 97; fax: +39 02 86 45 45 74 e-mail: info@enteturismocroato.it Ente Nazionale Croato per il Turismo, 00186 Roma, Via dell’ Oca 48, Italia tel.: +39 06 32 11 0396; fax: +39 06 32 11 1462 e-mail: officeroma@enteturismocroato.it Chorvatské Turistcké Sdružení, 110 00 Praha 1, Krakovská 25, Česká Republika tel.: +420 2 2221 1812; fax: +420 2 2221 0793 e-mail: infohtz@iol.cz info@htz.cz Chorvátske Turistické Združenie, 821 09 Bratislava, Trenčianska 5, Slovenská Republika tel.: +421 2 55 562 054, +421 2 55 415 415; fax: +421 2 55 422 619 e-mail: infohtz@chello.sk

Horvát Idegenforgalmi Közösség, 1053 Budapest, Magyar u. 36, Magyarország tel.: +36 1 266 65 05; fax: +36 1 267 55 99 e-mail: info@htz.hu Office National Croate de Tourisme, 75116 Paris, 48, avenue Victor Hugo, France tel.: +33 1 45 00 99 55, +33 1 45 00 99 57; fax: +33 1 45 00 99 56 e-mail: infos.croatie@wanadoo.fr Croatian National Tourist Office, London W6 9ER, 2 Lanchesters, 162164 Fulham Palace Road, United Kingdom tel.: +44 208 563 79 79; fax: +44 208 563 26 16 e-mail: info@croatia-london.co.uk Croatian National Tourist Office, New York 10118, 350 Fifth Avenue, Suite 4003, U.S.A. tel.: +1 212 279 8672; fax: + 1 212 279 8683 e-mail: cntony@earthlink.net Narodowy Ośrodek Informacji Turystycznej Republiki Chorwacji, 00-675 Warszawa, IPC Business Center, ul. Koszykowa 54, Polska tel.: +48 22 828 51 93; fax: +48 22 828 51 90 e-mail: info@chorwacja.home.pl Kroatiska turistbyrån, 11135 Stockholm, Kungsgatan 24, Sverige, tel.: +46 8 53 482 080; fax: +46 8 20 24 60 e-mail: croinfo@telia.com Kroatisch Nationaal Bureau Voor Toerisme, 1081 GG Amsterdam, Nijenburg 2F, Netherlands tel.: +31 20 661 64 22; fax: +31 20 661 64 27 e-mail: kroatie-info@planet.nl

Office National Croate du Tourisme, 1000 Bruxelles, Vieille Halle aux Blés 38, Belgique, tel.: +32 2 55 018 88; fax: +32 2 51 381 60 e-mail: info-croatia@scarlet.be
Х р асо тр сиек е о втк е у итчсо

с о щ с в , 123610 Moscow, о б ето

Krasnopresnenskaya nab. 12, office 1502, Russia tel.: +7 495 258 15 07; fax: +7 495 258 15 08 e-mail: HTZ@wtt.ru Hrvaška turistična skupnost, 1000 Ljubljana, Gosposvetska 2, Slovenija tel.:+ 386 1 23 07 400; fax:+386 1 23 07 404 e-mail: hrinfo@siol.net Kroatische Zentrale für Tourismus, 8004 Zürich, Badenerstr. 332, Switzerland tel.: +41 43 336 2030; fax: +41 43 336 2039, e-mail: info@kroatien-tourismus.ch Oficina de Turismo de Croacia, 28001 MADRID, Calle Claudio Coello 22, esc.B,1°C, Espana tel.: +3491 781 5514; fax: +3491 431 8443 e-mail: info@visitacroacia.es Danimarca, 3460 Birkerod Attività di promozione turistica svolta dall’agenzia VAGABOND Bregenrodvej 132 tel.: +45 70 266 860; fax: + 45 48 131 507 e-mail: info@altomkroatien.dk クロアチア政府観光局 Ark Hills Executive Tower N613, Akasaka 1-14-5, Minato-ku, Tokyo 107-0052, Japan tel.: +81 (0)3 6234 0711 fax: + 81 (0)3 6234 0712 e-mail: info@visitcroatia.jp

EDITORE: Ente Nazionale Croato per il Turismo PER L’EDITORE: dr. Niko Bulić, direttore REDATTORI: Milo Sršen, Andrea Petrov CONSULENTI DEL PROGETTO: Stipe Maleš, Slavija Jačan-Obratov TESTO: K&K Promotion TRADUZIONE: Abis LETTURA-REVISIONE: Rachele Arcese FOTOGRAFIE: Un grazie particolare a tutte le istituzioni ed agli enti culturali e turistici, nonché alla rete dell’Ente Nazionale Croato per il Turismo, per aver messo a disposizione del progetto il materiale fotografico pubblicato. DESIGN - PREPARAZIONE GRAFICA: K&K Promotion STAMPA: Meić d.o.o. Finito di stampare nel febbraio 2009. L’editore non può garantire l’assoluta attendibilità delle informazioni pubblicate e, pertanto, declina la propria responsabilità per eventuali danni causati dalla mancata veridicità o dall’inesattezza di tali informazioni. Questa pubblicazione è gratuita.

114 114

www.croazia.hr INFORMAZIONI www.hrvatska.hr DALMACIJA - ZADAR

INFORMAZIONI

www.croazia.hr

115

Ente Nazionale Croato per il Turismo Iblerov trg 10/4, 10000 Zagabria Croazia tel.: +385 1 4699 333 fax: +385 1 4557 827 e-mail: info@htz.hr www.croazia.hr

GRATIS

You're Reading a Free Preview

Download
scribd
/*********** DO NOT ALTER ANYTHING BELOW THIS LINE ! ************/ var s_code=s.t();if(s_code)document.write(s_code)//-->