Sei sulla pagina 1di 4

Lobbiettivo, pi impellente, di questa lobby la cancellazione della Chiesa Cattolica

in quanto ultima difesa dalla societ costruita in assenza assoluta di valori morali e
in presenza esclusiva di ideologie, siano queste politiche, economiche o di stile di
vita. Ideologie che come sappiamo, perch la storia lo ha ampiamente dimostrato,
possono essere usate a piacimento per indirizzare e controllare lopinione pubblica,
basta avere il controllo dei media.

Recentemente sono andato alla presentazione dellultimo libro scritto dalex-portavoce
dellOpera (ndr.: Opus Dei): Pippo Corigliano, che ha rivestito quel ruolo per oltre quarantanni,
sino al 2011. Ha conosciuto personalmente il fondatore dellOpus Dei: san Josemara Escriv
de Balaguer, i papi che si sono succeduti in questi quarantanni, tutti gli alti prelati che sono
passati per i corridoi del Vaticano, nonch, ovviamente, tutti i potenti che si sono avvicendati
sul palcoscenico nazionale e internazionale della politica e delleconomia.

Ci che mi ha colpito, oltre alla simpatia dellautore, veramente rara, stata la risposta
che ha dato alla domanda di un giornalista, chiaramente provocatoria, perch non attinente al
tema trattato nel libro: la felicit dal punto di vista cristiano. Alla domanda se considerasse un
pericolo la strisciante colonizzazione dellEuropa da parte dei mussulmani, lingegner
Corigliano, ha evocato quale vero pericolo non tanto la truppa dinvasione con fez e chador,
quanto il regista di questa colonizzazione che ha quale vero obiettivo la cancellazione della
Chiesa Cattolica.

Il regista, secondo lui, quel gruppo di potere, la lobby, di matrice anglo-protestante e
massonica, ideologicamente liberal-laicista, con addentellati nella finanza ebrea, in grado di
manipolare leconomia e linformazione e che sembra ormai avere in mano le redini del mondo.
Lobbiettivo pi impellente di questa lobby, proprio leliminazione o sottomissione, della
Chiesa in quanto ultima difesa dalla societ costruita in assenza assoluta di valori morali e
basata invece esclusivamente sulle ideologie, siano queste politiche, economiche o di stile di
vita.

Ideologie che come sappiamo, perch la storia lo ha ampiamente dimostrato, possono
essere usate a piacimento per
indirizzare e controllare
lopinione pubblica, basta
avere il controllo dei media.
Quei media di cui ormai
nessuno pu pi fare a meno,
pena lesclusione dal contesto
sociale. Quei media che sono
rappresentati, nel libro
dellApocalisse, dalla bestia
con dieci corna e sette teste
che sorge dal mare. Bestia
alla quale il drago, il serpente
antico (ndr.: satana), d il
potere e attraverso la quale
assoggetta tutto il mondo.

La sua risposta stata cos secca e diretta che ha fatto sobbalzare, non pochi, sulle
sedie. Ha anche specificato che questa lobby ha in atto una manovra di avvicinamento al papa
con lobbiettivo di farne un uso, indiretto, distorcendolo attraverso i media. A sostegno di
questo scenario ha richiamato alcuni segni dei tempi: che dire del massacro mediatico di
Benedetto XVI cessato il giorno stesso della sua abdicazione? e della confusione mediatica,
riguardo le dichiarazioni di papa Francesco? o del pressing di Obama che ha asfissiato la
diplomazia vaticana per settimane, per ottenere di essere ricevuto in Vaticano, quasi
imponendo la propria presenza, per farne, quindi, un evento mediatico, a proprio uso e
consumo, in USA? o della risonanza mediatica che poche migliaia di omosessuali hanno per i
loro gay-pride, a fronte del silenzio assoluto circa le oceaniche adunate a favore della famiglia
tradizionale? o del fatto che pochissimi individui controllano il 90% delle ricchezze del
pianeta, mentre il resto della popolazione mondiale carne da cannone?, ha usato
esattamente questo termine: carne da cannone.

Effettivamente questi sono segni che andrebbero valutati attentamente, perch
denotano come la battaglia sembrerebbe essere, ormai, al culmine. Nei giorni seguenti, a
quella presentazione, mi capit di leggere considerazioni analoghe, di altre persone attente e
informate che si sono, evidentemente, accorte anche loro che qualcosa non va. Una di Antonio
Socci, unaltra del Professor Introvigne ma anche di altri opinion leader, non propriamente
legati al mondo cattolico.

Tra questultimi mi hanno colpito le
dichiarazioni di Noam Chomsky, forse il
maggior linguista vivente, autore del
fondamentale testo di studio, per il settore
della comunicazione: Il linguaggio e la
mente. Da sempre punto di riferimento per
la sinistra internazionale, pertanto in antitesi
totale, per pensiero, da persone come
Corigliano, Socci e Introvigne.
Chomsky, in Italia per il Festival delle
Scienze di Roma, invitando a riflettere sulla
manipolazione dell'opinione pubblica
attraverso i media, ha detto: "La nostra societ ormai una plutocrazia (ndr.: predominio dei
grandi gruppi finanziari e industriali nella vita sociale e politica) che controlla linformazione.
Ha anche aggiunto: la democrazia scomparsa, infatti, secondo uno studio della Oxfam (ndr:
ong umanitaria britannica) 85 persone nel mondo hanno la stessa ricchezza posseduta da 3,5
miliardi di individui ed ha concluso dicendo: Questo era l'obiettivo del neoliberismo, cio il
grande attacco alle popolazioni mondiali, il pi grande da 40 anni a questa parte". E
impressionante constatare come la sua analisi combaci con quella di Corigliano, nonostante
lantitesi tra i due.

Ovviamente Chomsky cade nellerrore di considerare solo gli aspetti ideologici -
atteggiamento tipico della sinistra
- di ci che accade. Guarda solo
alle conseguenze pratiche e non
alla genesi degli eventi che ha
come obiettivo, ripeto, la
cancellazione della Chiesa
cattolica perch unico vero
ostacolo alla realizzazione del
disegno egemone, del controllo
ideologico dellumanit. Ma
questo lerrore in cui rischiamo
di cadere tutti se non
consideriamo oltre al regista
pratico: i tecnocrati della lobby
plutocratica, anche il regista occulto di questa shoah (ndr: termine ebraico che significa
tempesta devastante) anti-cattolica. Rischiamo di rimanere storditi anche noi, da quel fumo
mefitico che si insinua ovunque, anche nella Chiesa, come disse Paolo VI, attraverso i media,
qualsiasi tipo di media.

Il segno che questo sia il rischio mi arrivato laltro
giorno, quando mi capitato per le mani un vecchio numero
di una rivista ad ampia diffusione popolare. Nella rubrica: La
biblioteca di famiglia veniva messa in bella mostra, una
intervista a James Redfield. Per chi non lo conoscesse questi
il guru della New Age, ha venduto oltre 12 milioni di copie
del suo romanzo: La profezia di Celestino ed ha scritto un
altro libro, dello stesso genere che veniva presentato in
quella pagina. Leggendo lintervista, il quadro che si andava
delineando da giorni ai miei occhi, si definitivamente
chiarito. State ben attenti alle parole che leggerete, tutte
assolutamente alla lettera, perch sono il cuore
dellideologia-religiosa con cui vogliono sedurre il mondo e
cancellare definitivamente lostacolo Chiesa.

Redfield, che senzaltro uno dei sacerdoti del
gruppo di potere, della lobby, di cui sopra, esordisce
definendo questo suo nuovo romanzo una parabola. Nel
racconto il protagonista deve recuperare un manoscritto esoterico, aiutato da persone di fede
diversa (ndr: icona del sincretismo religioso) e lautore spiega cos: luomo cerca da sempre la
verit sulla natura spirituale e ogni religione evidenzia parte di questa verit. Continua: nel
romanzo questo gruppo di persone deve fermare gli apocalittici setta che vuole la fine del
mondo e conclude: Solo quando buona parte di noi avr raggiunto un livello superiore di
consapevolezza spirituale, le dottrine perderanno importanza e gli estremisti dovranno lasciare
spazio ai moderati.

In poche parole afferma di aver scritto una parabola, cio di parlare come Ges, che
la Chiesa cattolica estremista
perch pensa di essere depositaria
dellunica Verit, mentre i liberal
sono moderati perch credono nella
multi-verit. Chi crede nel ritorno
glorioso di Cristo, nellApocalisse,
una setta, termine negativo,
associato ai cattivi del romanzo che
vogliono distruggere il mondo
mentre i sincretisti sono i buoni che
lo salvano. Chi vuole arrangiare in
proprio il rapporto con la spiritualit,
con dio, moderato, mentre chi ha
una dottrina estremista. Ma la cosa
peggiore che questo bel romanzo
anti cultura cristiana e anti Chiesa
Cattolica stato pubblicizzato e
propagandato su un noto magazine
cattolico, forse il pi noto in
assoluto, perch per cancellare la Chiesa Cattolica prima di tutto devono sedurre i cattolici. E
qui si spiega quellaffermazione di Ges: e le porte degli inferi non prevarranno contro di
essa (Mt. 16, 18b), perch Lui sapeva che tutto questo sarebbe avvenuto ma ci ha detto
anche come andr a finire. Date retta convertitevi e credete al vangelo perch altrimenti non
avrete scampo.