Sei sulla pagina 1di 1

LA TIRATURA DI

SABATO 31-12-2005
STATA DI 318.871 COPIE
CONCESSIONARIE DI PUBBLICI-
T: MONDADORI PUBBLICIT
S.P.A. 20090 SEGRATE [MI], TEL.
02/75421 - FAX 02/75422574 - COM-
MERCIALE NAZIONALE ARCUS PUB-
BLICIT S.R.L. : FINANZIARIA, LEGA-
LE, SENTENZE, ASTE ED APPALTI, GA-
RE E CONCORSI, RICERCHE/OFFERTE
DI PERSONALE, IMMOBILIARE, NE-
CROLOGIE [FAX: 02/85427280], AN-
NUNCI ECONOMICI - COMMERCIALE
PER LE PAGINE LOCALI DELLE EDIZIO-
NI LOMBARDIA, LIGURIA E LAZIO. Mi-
lano: SPORTELLO VIA G. NEGRI 4,
TEL. 02/72181. Genova: SPORTELLO
V.LE BRIGATA BISAGNO 2, TEL.
010/5531312. Roma: VIA DEI DUE
MACELLI 66, TEL. 06/6920911.
PER ABBONAMENTI E ARRETRA-
TI: TEL. 02/85.66.457. NECROLO-
GIE: TEL. 02/85.66.280 DALLE 17.30
ALLE 20.00; FAX 02/85.66.270;
e-mail necrologie@ilgiornale.it.
TIPOGRAFIA: S.I.E.S. S.P.A. - MILANO-
VIA MERAVIGLI 3. STAMPA EDIZIONI
TELETRASMESSE: S.I.E.S. S.P.A. - PA-
DERNO DUGNANO [MI] - VIA SANTI
87 - TEL. 02/9183132/3. EDITO-
RIAL S.R.L. - FOSSATONE DI MEDICI-
NA [BO] - VIA G. GALILEI 280/C - TEL.
856025 TELESTAMPA CENTRO ITA-
LIA - ORICOLA - LOC. COLLE MARCAN-
GELI [AQ] - TEL. 0863/909148.
S.T.S. S.P.A. - CATANIA - ZONA INDU-
STRIALE STRADA 5 N. 35 - TEL.
095/591303. LUNIONE SARDA
S.P.A. - CAGLIARI - VIALE ELMAS - TEL.
070/216977. EDITRICE TELESTAM-
PA SUD S.R.L. - CONTRADA OLIVOLA -
ZONA INDUSTRIALE [BN] - TEL.
0824/565007. CENTRO STAMPA
BEA PRINTING - MECHELEN - BELGIO.
IL GIORNALE
REG. TRIB. MILANO N. 215 DEL 29-5-1982
IL GIORNALE DEL LUNED
REG. TRIB. MILANO N. 500 DEL 24-12-1982
il Giornale
Luca Telese
da Roma
b Si potrebbe partire ad
esempio da Marco Travaglio: il
suo Inciucio, il libro scritto per
mettereinpiazzagli scheletri del-
la sinistra ha superato in questo
Natalele100milacopiedi vendu-
to. Eil suo autore, che solopochi
mesi faerainseguitodalleminac-
ce di quereladi Gianni Cuperlo e
ClaudioVelardi perlacelebrefra-
se sui collaboratori di DAlema
entrati a palazzo Chigi con le
pezzeal culoper uscirnericchi,
adesso riceve da diverse sezioni
dei Ds inviti a presentare il suo
libroeainviareviae-mail il cele-
bre intervento al convegno del
TeatroVittoria.
Larinnovataattenzionedel po-
polodellaQuerciasul bestselleri-
sta della Rizzoli (in particolare
quandoparladellemagagnedel-
la Quercia) un piccolo grande
segnale del tamtamcarsico che
sta accompagnando, a sinistra,
la diffusione dei dettagli sul caso
Unipol. Il punto di rottura del
cordonesanitariohaunadata
precisa: il giornoincui i dueam-
ministratori del colosso rosso -
Giovanni Consorte e Ivano Sac-
chetti - si sonodimessi. Edaallo-
rache sulla redazione de lUnit
hainiziatoadabbattersi unapre-
occupante pioggia di lettere ver-
gatedai militanti diessini: nonda
qualche leader girotondino. No,
la mitica base, preoccupata
escossa. Laprimalettera stata
pubblicata tre giorni fa: nellulti-
mo numero dellanno ce ne era-
no addirittura tre, con tanto di
numerino nel titolo, Caso Con-
sorte/1, CasoConsorte/2, Ca-
so Consorte/3. Bene, dalla ros-
sissimaForl, il compagnoMassi-
moCasadei si ripetesconfortato:
Lasinistra eticao nonhasen-
so. Espiega: Cara Unit, com-
mentando la vicenda Unipol a
Forza Italia gongolano: una
sconfittaper lasinistra. Verissi-
mo. Non solo: Negli ultimi an-
ni, inpienacrisi di valori, eincan-
tati dallemeravigliedel mercato,
in troppi dalla nostra parte han-
no considerato i problemi etici e
di coscienza come residui di un
arcaico puritanesimo socialco-
munistadasuperareinnomedel-
lamodernit.
Poi amarissimo: La sinistra o
diversa, oppurenonlasi distin-
gue dagli altri, cio non . Allora
perchil cittadinomediodovreb-
be votare per qualcosa che non
esiste?. E che dire della lettrice
Anna Rita Santannera che scri-
ve, affranta e indignata: Cara
Unit, sonoiscrittaai Ds, sociadi
Coop Lombardia, e ho tre auto-
vetture assicurate con Unipol.
La signora Santannera spiega
chedopoquestosforzomilitante,
che la accomuna a tanti altri
iscritti si aspettava dallUnipol
comportamenti diversi. Einve-
ce... Invece scopri che lUnipol
fa cartello insieme ad altre com-
pagnie per i premi assicurativi
(vedi Antitrust di qualche tempo
fa) per non parlare di quel che
sta accadendo in questi giorni.
Echediredi MaurizioAngelini di
Cadoneghe, letteralmente scon-
certatodallautodife-
sa del manager ros-
so Giovanni Consor-
teperil contocorren-
teda50milioni di eu-
ro, eil suoricorsoal-
la scudo fiscale per
far rientrare5milio-
ni di eurofinoadallo-
ra clandestini? Il si-
gnor Angelini con-
dannasenzaappello
questi comporta-
menti e poi conclu-
de: un problema
nostro spiegarci co-
me mai, pur denun-
ciandocomescanda-
loseleleggi berlusco-
niane quali falso in
bilancio e rientro
blindatodei capita-
li allestero, affidiamo ruoli im-
portanti di direzioneapersonag-
gi cheritengonolegaleaverappli-
catoasestessi leleggi vergogno-
seconcepitedal Cavaliere.
Raccontanoal Botteghino che
questelettere iniziano adestare
grandepreoccupazione: chi scri-
ve sono militanti doc, iscritti, lo
zoccolodurodel partito. Elamo-
le staaumentando di ora inora.
AggiungePeppinoCaldarola, de-
putatodi sicurafededalemiana:
Finoadoggi, sedovevoquanti-
ficarelimpattodel casosullaba-
se avrei potuto essere tranquil-
lo: madagiorni lostillicidioinin-
terrottostafacendobrecciainal-
cuni strati moltosensibili del no-
stro mondo. Per le lite, inve-
ce, cil tambureggiareimplaca-
bile di Giuliano Ferrara, che da
giorni parla di tesoretto ros-
so, e sostiene che la parola
plusvalenza sia un termine ag-
giornato, enemmenochicperdi-
retangente. Unmodoperavvol-
gerelapraticadel finanziamen-
toillecitonellagrisagliadel lessi-
co finanziario. Parole che in
bocca ad un giornalista amico
del leader maximofannoma-
le, enonpoco: Giulianohascrit-
to una cazzata - si arrabbia Cal-
darola - forse perch applica i
parametri a lui noti, quelli cra-
xiani, aunarealtchenoncono-
sce. Sar. Maintantogocciado-
po goccia il vaso si colma, Anto-
nio Padellaro ricorda dal quoti-
diano della Quercia Il dovere
della diversit, e molti diessini
leggono con sconcerto - solo su
questogiornale- lintercettazio-
ne incui Piero Fassino chiedeva
euforicoaConsorte: Siamo pa-
droni di Bnl?. Difficileconvince-
rei militanti, adesso, cheil Botte-
ghinononsapevanulla.
SOCIET EUROPEA
DI EDIZIONI SPA
20123 MILANO, VIA G. NEGRI 4
TEL. 02/85661
TELEFAX
02/72023859-72023880
00187 ROMA,
VIA DEI DUE MACELLI 66
TEL. 06/69003.1
CRONACA FAX 06/6787844
INTERNI FAX 06/6786826
16129 GENOVA
V.LE BRIGATA BISAGNO 2
TEL. 010/5768911
FAX 010/542681
E-MAIL:
SEGRETERIA@ILGIORNALE.IT
Direttore responsabile
MAURIZIO BELPIETRO
Vice Direttori
LUIGI CUCCHI
NICOLA FORCIGNAN
PAOLO GUZZANTI
ROBERTO PAPETTI
MARIO SECHI (Roma)
Capi Redattori Centrali
ANTONIO BELOTTI
MASSIMO DE MANZONI
Responsabile grafico
MAURO BROLIS
CONSIGLIO
DI AMMINISTRAZIONE
PRESIDENTE
GIANGALEAZZO
BIAZZI VERGANI
AMMINISTRATORE DELEGATO
ANDREAFAVARI
CONSIGLIERI
ALESSIABERLUSCONI,
PAOLOBERLUSCONI,
ALESSANDROBIONDA
(PROCURATORE),
ROBERTOBRIGLIA,
FEDELECONFALONIERI,
MAURIZIOCOSTA,
MAUROCRIPPA,
EDUARDOGILIBERTI,
ATTILIOMATTUSI,
GIOVANNI PUERARI,
GIANFRANCORIGHI,
FRANCORIVA,
EGIDIOSTERPA.
, ,

Peppino Caldarola
Lo stillicidio sta
facendo breccia
in alcuni strati
del nostro mondo
Adalberto Signore
da Roma
bMinistro Francesco Stora-
ce, leultimeintercettazioni sulca-
soConsortefannoemergereunle-
game molto stretto tra i vertici
dei Ds e la scalata di Unipol alla
Bnl. Cosanepensa?
CheinquestoPaesenonpossibi-
le fare domande n avere risposte
se non sei un magistrato. Credo
chefinoaoggisiamostati tutti trop-
poprudenti e discreti conFassino,
DAlemaecompagni. Suquestavi-
cenda, infatti, la sinistra sostiene
delletesi chesonodebolissimeed
necessario che si faccia chiarezza.
Lintercettazione pubblicata pro-
prio dal Giornale in cui il segreta-
rio dei Ds chiede conto a Consorte
dellascalataallaBnl di unagravi-
t inaudita. Fassino, infatti, non si
informasemplicementedellostato
dellartedellOpamadicecandida-
mente: Allora, siamo padroni di
unabanca?. Einquel siamoc
la misura di quanto la situazione
siapicomplessadi quantoqualcu-
novuolefarci credere.
Inchesenso?
Nel sensoche, sequellintercetta-
zioneesistedavvero, i vertici dei Ds
non sono stati semplicemente a
guardarecomehannosostenutofi-
noaoggi.Laveritchenonposso-
no continuare a giocare la partita
facendogli offesi perchcqualcu-
no che si permette di dubitare del
lororuolo. Mi parecheormai lasi-
tuazione non lo consenta pi. E io
rivendico il diritto di dubitare, an-
che perch non dimentico come si
sono comportati i Ds quando dal-
laltra parte cerano esponenti del
centrodestra....
Peresempio?
Per esempio il sottoscritto. Prima
delle regionali nel Lazio mi hanno
accusato di aver alterato le regole
democratiche. Bene, oggi - e risul-
ta dalle intercettazioni pubblicate
da Repubblica mercoled scorso -
scopriamochelattualegovernato-
re, Marrazzo, avevarapporti stret-
ti conConsorte. Elui chefa?Nulla.
Nonsmentisceenonconferma. Ta-
ce e basta. Mi sembra molto arro-
gante, visto che Marrazzo, a diffe-
renzadi Fassino, rappresenta cin-
que milioni di cittadini del Lazio.
Senzaricordare, poi, i tempi incui
si facevapaladinodei risparmiato-
ri in televisione. Ecco, oggi sono io
adirechecunproblemadi com-
patibilit con le regole democrati-
che.
Si riferisce alla scalata della Bnl
dapartedi Unipol?
Ovviamente. Fino a poco tempo
fa i Ds sostenevano lOpa infi-
schiandosene delle regole del libe-
romercato, vistocheperlasuana-
turacooperativisticaUnipol benefi-
cia di imponenti sgravi fiscali. Og-
gi, finalmente, scopriamocheque-
sta posizione non era semplice-
menteil fruttodi unateoriastrava-
gante ma derivava dallinteresse
del partito a mettere le mani su
una banca. Ora, visto che con i
quattrini si altera il consenso, non
credo di sbagliarmi se pongo un
problema di rispetto delle regole
democratiche. Insomma, nonsi la-
mentino i Ds se poi c qualcuno
che dice che con la scalata a Bnl
vogliono lanciare unOpa sulla
campagnaelettorale.
Inchemodo?
Guardi, io non so cosa ci ha fatto
Consorteconquei 50milioni di eu-
ro. Sosolochelapretesadellimpu-
nitinaccettabile. Loripeto, coni
soldi si alterail consenso.
Lobiezione che potrebbero fare
dal centrosinistra, per, che il
principaleleaderdel suoschiera-
mento non ha certo problemi di
disponibiliteconomiche.
Manonmi pare proprio che Ber-
lusconi si sia arricchitoa spese dei
risparmiatori traditi. E, comun-
que, visti gli intrecci che stanno
emergendoinquesti giorni mi sem-
brachiaroche lasinistrahaormai
persoquellocheper lorosempre
stato unformidabile argomento di
polemica con Berlusconi. Final-
mentefinitalepocaincui poteva-
nospacciarsi perlevergini dellapo-
litica. I rapporti tra Ds, banche e
cooperative sono ormai alla luce
del sole e, lo dimostra il coinvolgi-
mento di Marrazzo, non sono pi
circoscritti allesoleregioni rosse.
Cchisostienechenelcentrosini-
stra sar la Margherita a benefi-
ciaredi questasituazione. dac-
cordo?
Credochesiamodavanti aintrec-
ci e collateralismi cos complessi
che nessunopudiredi conoscerli
davvero. LaMargheritaoggi mol-
to prudente, ma noncredo che sia
il classico silenzio degli innocenti.
Nonvedounesercitodi animecan-
dide.
Cosa ne pensa della proposta di
Bondi chehatesounamanoai Ds
controi poteri forti?
A mio avviso non ci pu essere
nessun abbraccio, sarebbe davve-
roingenuo.
Secondo il coordinatore di Forza
Italia, per, sarebbe in atto un
tentativodi grandi gruppi econo-
mici e finanziari di imporre un
propriodisegnotecnocraticoeri-
disegnare lamappa del potere in
Italia, unoperazionechenonri-
guarderebbesolodi Ds.
La situazione complessa, ma
non ci sono margini di trattativa
conchi continuaatacere.
daccordo con chi sostiene che
siamo davanti a una nuova Tan-
gentopoli?
un paragone sbagliato. Allora i
Ds si salvarono, questa volta lave-
dodavverodifficile.

CERTIFICATO ADS N. 5497 DEL 16-12-2005


Enrico Lagattolla
da Milano
bLultimariunione, lamattinadi San
Silvestro. Riuniti nellufficio del procura-
tore aggiunto di Milano Francesco Gre-
co, a tirare le fila dellinchiesta Antonve-
neta e a pianificare le nuove strategie in-
vestigative. Poi, il rompete lerighe. Qual-
che giorno di pausa prima di aprire la
seconda fase dellindagine. Connuovi in-
terrogatori che facciano luce sugli ultimi
elementi acquisiti dalla Procura.
Aveva chiesto di fare in fretta, il procu-
ratore Manlio Minale. In parte verr ac-
contentato. Il versante originario dellin-
chiesta, quello del concerto per il ra-
strellamento delle azioni dellistituto pa-
dovano, sembraormai prossimoalladefi-
nizione. Tantoche, nei giorni scorsi, sta-
ta data esecuzione alla compravendita
del 25,7 per cento di Antonveneta tra la
PopolareitalianaeAbnAmro, dopoil dis-
sequestro delle azioni disposto dai magi-
strati milanesi. Inoltre, appaiono definite
le posizioni dellex amministratore dele-
gato di Bpi Gianpiero Fiorani e dellex di-
rettore generale Gianfranco Boni (en-
trambi in carcere dal 13 dicembre), del
finanziere bresciano Emilio Gnutti e del-
limmobiliaristaromanoStefanoRicucci.
Non altrettanto, invece, si pu dire per
il filoneriguardantei fondi che labanda
Fiorani avrebbe sottratto allistituto lo-
digiano, nperquellocheriguardail ruo-
lo svolto dai vertici di Unipol, il numero
uno della compagnia Giovanni Consorte
e il suo vice Ivano Sacchetti. Gli ultimi in-
terrogatori, infatti, non sembrano aver
soddisfattodel tuttogli inquirenti, come
ancora da chiarire che fine abbiano fatto
quei 200 milioni di euro circa che sareb-
berofruttodellattivitillecitadellaban-
ca nella banca. E allattenzione della
Procurarestanoanchei milioni (trai 40e
i 50) trovati sui conti di Consorte e Sac-
chetti che, secondo laccusa, sarebbero
fruttodi plusvalenzesospette, eche inve-
ce lex Napoleone di via Stalingrado
giustificacomeunaconsulenzalegataal-
laffare Telecom. E, ancora, poco limpidi
appaiono i legami tra Consorte, Gnutti e
VittorioCasale (il re delle sale Bingo), be-
neficiari di diverseoperazioni finanziarie
che hanno insospettito gli inquirenti.
il capitolo delle complicit, a interes-
sare in modo particolare i magistrati mi-
lanesi. Ma lostesso capitolo sucui sem-
branopiforti le resistenze degli indaga-
ti. Gli ultimi faccia a faccia tenuti nel car-
ceremilanesedi SanVittorehannoforni-
to nuovi dettagli (comprese alcune diver-
genzetraFiorani eBoni chegli inquirenti
intendono chiarire), ma restano alcuni
punti da chiarire. E non un caso che
nessuno dei legali degli arrestati abbia
ancora fatto richiesta di scarcerazione.
Dunque, unabreve pausadi riflessione
chedovrebbe durare, conogni probabili-
t, fino allEpifania. Poi, una nuova stret-
ta della Procura milanese. I pm France-
scoGreco, EugenioFuscoeGiuliaPerrot-
ti - che saranno presto affiancati da altri
tre magistrati, a integrare il pool - torne-
ranno a sentire Fiorani (e sar la sesta
volta), mentreper quel cheriguardaUni-
pol (iscrittanel registrodegli indagati per
responsabilit oggettiva in base alla leg-
ge 231del 2001), toccher a Sacchetti e -
ancora una volta - a Consorte.
Bpi, Pmpronti achiuderelafaseunodellinchiesta
LA STRATEGIA DELLA PROCURA DI MILANO
INTERVISTA A STORACE
DELUSIONE Una militante Ds avvolta in una bandiera del partito [FOTO: CONTRASTO]
Politica e affari
I rapporti tra Ds, coop e istituti di
credito sono alla luce del sole e non
pi circoscritti alle regioni rosse,
come dimostra il ruolo di Marrazzo
ISSN1124-8831
PREZZI ALLESTERO
AUSTRIA . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . EURO 1,85
BENELUX . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . EURO 1,85
CANADA . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . CAD 3
FRANCIA . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . EURO 1,85
GERMANIA . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . EURO 1,85
GRAN BRETAGNA . . . . . . . . . . . . . . . . GBP 1,40
GRECIA . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . EURO 1,60
MALTA . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . CTS 60
MAROCCO . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . MAD 22
PAESI SCANDINAVI . . . . . . . . . . . . . EURO 2
PORTOGALLO CONT.LE . . . . EURO 1,85
SPAGNA . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . EURO 1,50
CANARIE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . EURO 1,85
REPUBBLICA CECA . . . . . . . . . . . . . CSK 56
SLOVENIA . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . SIT 320
SVIZZERA . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . CHF 2,80
SVIZZERA ITALIANA . . . . . . . . . . . . CHF 2,70
UNGHERIA . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . HUF 300
USA . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . USD 2,50
I suddetti prezzi non sono validi per
ledizione in digitale
Lodore dei soldi
Non so cosa abbia fatto Consorte
con quei 50 milioni. Ma coi quattrini
si altera il consenso, c un problema
di rispetto di regole democratiche
E C O N O M I A E G I U S T I Z I A
La base della Quercia in rivolta
la sconfitta della sinistra
Letteredei militanti allUnit: Ci aspettavamo
comportamenti diversi. Nel partitocresce il disagio
I Ds conunagrandebanca
voglionolanciareunOpa
sullacampagnaelettorale
Il ministro di An: Su questo caso il Botteghino sostiene tesi
debolissime. Smettano di fare gli offesi, non sono vergini
DUBBI Francesco Storace, ministro della Salute [FOTO: CONTRASTO]
Processo a Tanzi
per finanziamenti
illeciti a politici
La Procura di Parma ha
chiestoil rinvioagiudizioper
finanziamentoillecitoai
partiti dellexpatrondi
Parmalat CalistoTanzi edi
altri treexmanager del
gruppo. Secondolaccusa,
dal 1993prelevaronocon
falsi contabili dallecasse
dellasocietoltre12milioni
di europer finanziare
illecitamentei politici.
L E S C A L A T E A L L E B A N C H E
2 Il fatto il Giornale Luned 2gennaio2006