Sei sulla pagina 1di 1

x

i
n
i
N
i
|xi-Me|ni |xi-Mo|ni
1 5 5 5 0
2 4 9 0 4
3 4 13 4 8
4 2 15 4 6
15 13 18
9HULILFD SURSULHWj GL PLQLPR
p=(n+1)/2
15 13 18

I) Individuo Io mediono Me~Z
Z) Individuo Io modo Mo~I
3) CoIcoIo Io sommo deI voIore ossoIufo degIi scorfi doIIo mediono
_ |xi-Me|ni~I3
4) CoIcoIo Io sommo deI voIore ossoIufo degIi scorfi doIIo modo
_ |xi-Mo|ni~I8
_ |xi-Me|ni~I3 _ |xi-Mo|ni~I8
111
2013-2014- Statistica I- Prof.ssa Osmetti
111
3) La mediana pu essere calcolata utilizzando le
frequenze relative. E' la modalit cui corrisponde
una frequenza Fi=0.5.
ALCUNE CONSIDERAZIONI
1
Statistica I Prof. Osmetti- a.a.2013/2014
112 112
0.5
Fi
Fi-1
Me
Me(X) =

x :

x
i
x
f
i
0.5

x
i
x
f
i
0.5

- preceduta da almeno 50% dei casi
- superata da almeno 50% dei casi
ALCUNE CONSIDERAZIONI
Per individuarla:
PER CARATTERI QUALITATIVI ORDINATI E DISCRETI:
Cerco quella modalit a cui corrisponde una frequenza
cumulata relativa Fi?0.5
Statistica I Prof. Osmetti- a.a.2013/2014
113 113
cumulata relativa Fi?0.5
PER CARATTERI QUALITATIVI ORDINATI E DISCRETI:
Cerco quella classe mediana a cui corrisponde una
frequenza cumulata relativa Fi?0.5
(6(03,2 FRQWLQXD
p=0.5

x
i
n
i
N
i
fi Fi
7 9 50 50 0.250 0.250
9 11 15 65 0.075 0.325
11 15 120 185 0.600 0.925
15 21 15 200 0.075 1
200 1
I) Individuo infervoIIo mediono II-|Ib cercondo &
Z) AppIico UMA voIfo Io formuIo
Me~ II+(0.b-0.3Zb)4/0.o~IZ.Ioo
114
2013-2014- Statistica I- Prof.ssa Osmetti
114
200 1