Sei sulla pagina 1di 4

home info@puntotec.

it
CORSI DI FORMAZIONE PROGRAMMAZIONE CNC SIMULATORE CNC CONTATTI BLOG
Blog Siemens 840D - Ciclo800
13
FEB
SIEMENS 840D - CICLO800
Descrizione dei parametri principali
Siemens 840D
In questo post analizzer i parametri e le opzioni del ciclo 800 (CYCLE800), ciclo attivo su controlli Siemens 840D
in cui la configurazione macchina permette di lavorare su piani inclinati grazie alla presenza di teste orientabili e/o
tavole basculanti. Ritengo possa essere utile affrontare questo argomento perch si tratta di un ciclo piuttosto
complesso, inoltre quando si tratta di trasformazione delle coordinate di lavoro le difficolt aumentano.
Per prima cosa voglio precisare che alcune macchine, nonostante la configurazione delle macchina permette di
lavorare su piani inclinati, la rotazione della terna dassi non viene gestita con il ciclo800 (CYCLE800). In tali
macchine la rotazione della terna dassi viene gestita con il ciclo ROT e la movimentazione di un eventuale testa
viene programmata in blocchi a se stanti.
In questo articolo non entrer in merito alla filosofia da adottare per fare lavorazioni su piani inclinati e i principi
base per lavorare correttamente con la rotazione della terna dassi. Approfondir esclusivamente le nozioni relative
alla configurazione del ciclo.
Cominciamo col descrivere a quale funzione assolve il ciclo 800 (CYCLE800). Il ciclo 800 serve a ruotare la terna
dassi (X-Y-Z) nello spazio, per permetterci di eseguire lavorazioni su piani differenti dal piano di lavoro originario
della macchina. Contemporaneamente a questo, offre la possibilit di ruotare gli assi di rotazione testa/tavola per
portare anche lasse mandrino orientato secondo la nuova terna dassi. Durante la rotazione fisica degli assi
esegue i dovuti conti per compensare la lunghezza utensile lungo il piano inclinato tenendo in considerazione i
parametri della testa.
Il ciclo 800(CYCLE800) come tutti i cicli e le funzioni del controllo numerico Siemens840D possono essere editati
direttamente a bordo macchina con lausilio di maschere di guida per linserimento dei dati, oppure possono essere
editati fuori macchina. In questultimo caso la scrittura del ciclo diventa effettivamente un po pi complessa
perch oltre a dover conoscere con esattezza la posizione dei parametri, occorre anche fare una trasformazione da
sistema decimale a binario.
Un esempio di scrittura del ciclo800 (CYCLE800) :
CYCLE800(1,"",0,57,0,25,0,-15,0,0,0,0,0,-1,1)
Nel dettaglio il ciclo800 (CYCLE800) composto dai seguenti parametri:
CYCLE800(_FR, _TC, _ST, _MODE, _XO, _YO, _ZO, _A, _B, _C, _X1, _Y1, _Z1, _DIR)
Dove:
_FR
Il parametro _FR offre la possibilit di scegliere se eseguire uno svincolo prima dei eseguire la rotazione degli assi.
0 Non esegue lo svincolo
1 esegue lo svincolo solo lungo lasse Z ad una posizione di riferimento definita allinterno dei parametri
macchina TCARR n38-39-40
2 esegue lo svincolo lungo lasse Z, X,Y ad una posizione di riferimento (stessi parametri dellopzione 1 ma si
svincola anche lungo lasse X e Y)
4 esegue uno svincolo lungo la direzione dellasse utensile fino alla posizione di fine corsa.
5 esegue uno svincolo lungo la direzione dellasse utensile di un valore incrementale definito nel parametro
_FR_I
_TC
Nel parametro _TC si definisce il nome dei parametri TCARR a cui fare riferimento per eseguire le compensazioni
geometriche della testa. Il nome della tabella dei parametri TCARR viene definita dal costruttore della macchina
utensile. Pu essere una stringa composta da massimo 32 caratteri. Nel caso in cui la macchina composta da
solamente una testa, non occorre definire il nome dei parametri TCARR a cui fare riferimento, perch
automaticamente prender gli unici parametri esistenti, quindi il parametro _TC pu esser lasciato vuoto.
_ST
Con il parametro _TC si definisce se la roto-traslazione della terna deve avvenire rispetto allorigine G.. di base (in
questo caso impostare 0) o deve tenere conto di roto-traslazioni gi attive prima della definizione del ciclo800
(in questo caso impostare 1)
0 considera lorigine di base G.. senza prendere in considerazione le rotostraslazioni precedenti
1 esegue il ciclo 800 considerando la terna precedentemente roto-traslata.
_MODE
In questo parametro viene definita la strategia secondo la quale eseguire la rotazione della terna dassi. Ossia, per
definire gli angolo che la terna dassi deve assumere possono esserci vari metodi: asse per asse, angoli di
proiezione o angoli nello spazio. Inoltre lordine con cui eseguo la rotazione degli assi intorno alla terna influenza il
risultato finale della rotazione. Nel parametro _MODE quindi possibile definire sia la stategia per definire gli
angoli sia lordine con il quale eseguir le rotazioni.
Il parametro _MODE pu assure valori decimali ottenuti da una trasformazione di un numero binario, in cui i bit
hanno il seguente significato:
ARTICOLI RECENTI:
Siemens 840D funzione OFFN
Siemens 840D - Ciclo800
ARCHIVIO ARTICOLI:
Novembre 2013
Agosto 2013
Dicembre 2012
Maggio 2012
Marzo 2012
Gennaio 2012
Dicembre 2011
Ottobre 2011
Settembre 2011
Luglio 2011
Giugno 2011
Maggio 2011
Aprile 2011
Marzo 2011
Febbraio 2011
Dicembre 2010
CATEGORIE ARTICOLI:
Fagor
Filettature - Dati tecnici e
lavorazione
Heidenhain
Informazioni di carattere
generale
Matematica e
programmazione CNC
Selca
Siemens 840D
SERVIZI DI PROGRAMMAZIONE PER MACCHINE CNC
Pgina 1 de 4 Blog | Puntotec
03/02/2014 http://www.puntotec.it/it/puntotec_blog/siemens_840d/ciclo800
Per cominciare a semplificare cominciamo a definire il valore dei bit 6 e 7, in cui si definisce la strategia secondo il
quale definire gli assi di rotazione. Il metodo pi comune e semplice da comprendere lorientamento asse per
asse (00). Con questo metodo, la rotazione della terna viene definita con degli angoli di rotazione intorno agli assi
X Y e Z.
Come gi detto, importante anche la sequenza con il quale si considerano le rotazioni intorno agli assi, a questo
scopo con i bit da 0 a 5 definiamo lordine. Per rendere pi semplice limpostazione del parametro _MODE,
analizziamo le possibili combinazioni che possiamo avere la strategia asse per asse:
00 01 10 11 = 27 . Prima rotazione attorno a Z, seconda attorno alla nuova Y.
00 01 11 10 = 30 . Prima rotazione attorno a Y, seconda attorno alla nuova Z.
00 10 01 11 = 39 . Prima rotazione attorno a Z, seconda attorno alla nuova X.
00 10 11 01 = 45 . Prima rotazione attorno a X, seconda attorno alla nuova Z.
00 11 01 11 = 54 . Prima rotazione attorno a Y, seconda attorno alla nuova X
00 11 10 11 = 57 . Prima rotazione attorno a X, seconda attorno alla nuova Y
Alcune considerazioni:
Prendendo come esempio _MODE =27 che corrisponde al primo dei casi sopra riportati, la rotazione degli
terna verr eseguita ruotando prima la terna intorno allasse Z e poi intorno allasse Y della nuova terna ottenuta
dopo la rotazione intorno allasse Z.
Il terzo asse nella descrizione non viene menzionato, semplicemente perch la gran parte delle rotazioni nello
spazio possono essere ottenute tramite la rotazione intorno a due assi.
Il valore dellangolo verr inserito nel parametro _A, _B, _C.
Nei casi qui sopra riportati, abbiamo messo tutte le casistiche possibili con la definizione delle rotazioni asse
per asse evitando di farvi fare la conversione da binario a decimale nel caso in cui stiate programmando fuori
macchina.
_X0, _Y0, _Z0
Tramite i parametri X0 Y0 Z0 possibile definire i valori di un eventuale spostamento origine da eseguire prima
della rotazione della terna dassi. Questi parametri sono importanti soprattutto se il parametro _ST stato settato
a 0. Infatti di fondamentale importanza traslare la terna dassi in un punto tale che dopo la rotazione della
terna dassi non dovr eseguire calcoli particolari, ma potr continuare ad usare (il pi possibile) le quote indicate
a disegno.
_A, _B, _C
In questi tre parametri inseriremo i valori di rotazione rispettivamente intorno a X, Y e C.
Per quanto riguarda il verso positivo dellangolo si fa riferimento alla normativa ISO, quindi si considera una
rotazione positiva come, la rotazione di una vite che si avvita nella direzione positiva dellasse intorno al quale
ruota. (vedi foto).
_X1, _Y1, _Z1
In questi parametri definiamo un eventuale spostamento origine lungo gli assi X,Y e Z rispetto alla nuova terna
ruotata.
_DIR
A seconda della configurazione macchina, una certa posizione di orientamento della testa nello spazio pu essere
ottenuta mediante due combinazioni di rotazione testa/tavola. Tramite questo parametro scegliamo una soluzione
piuttosto che laltra, o eventualemente definiamo di non ruotare alcuna asse rotante.
-1 valore pi basso per lasse rotante
+1 valore pi alto dellasse rotante
0 nessuna rotazione degli assi rotanti (solo rototraslazione della terna dassi)
Pgina 2 de 4 Blog | Puntotec
03/02/2014 http://www.puntotec.it/it/puntotec_blog/siemens_840d/ciclo800
_FR_I
Con questo parametro definiamo il valore incrementale di svincolo lungo lasse utensile nel caso in cui abbiamo
settato il precedente parametro _FR=5
Questo parametro stato inserito solo dalle versioni software successive alla 6.5 per cui su alcuni manuali o
controlli numerici non viene menzionato.
ESEMPIO:
Programma per l'esecuzione di una foratura su piano inclinato a 40 di due fori.
La terna d'assi di base della machina in questione orientata e posizionata come rappresentato nella foto qui
sotto:
Dopo l'esecuzione del Ciclo800 la terna d'assi verr traslata e inclinata come nella figura qui sotto:
N10 MSG("PROG. CICLO 800")
N20 TRANS
N30 TRAFOOF
N40 CYCLE800()
N50 G90 G40 G54
N60 MSG("PUNTA MDI D.10")
N70 T1
N80 M6
Pgina 3 de 4 Blog | Puntotec
03/02/2014 http://www.puntotec.it/it/puntotec_blog/siemens_840d/ciclo800
N90 S2500F450D1M3
N100 CYCLE800(1, , 0, 57, 0, 40, 0, -40, 0, 0, 0, 0, 0, 1)
N110 G0 Z50Y40
N120 G0 X30 M8
N130 MCALL CYCLE81(50,0,5,-30,)
N140 X30 Y40
N150 X60
N160 MCALL
N170 G0 Z150 M9
N180 M5
N190 TRANS
N200 CYCLE800()
N210 M30
Ogni qualvolta si ruota la terna d'assi occorre fare attenzione alla strategia di entrata sul punto di inizio lavoro,
infatti non sempre sufficiente programmare prima un posizionamento lungo l'asse Z e successivamente sul piano
di lavoro X-Y. Nel caso di terna d'assi ruotata, il mio consiglio quello di fare un primo posizionamento in due assi:
asse Z con un asse del piano che non comporta l'entrata nel pezzo (nell'esempio Z e Y); succesivamente entro nel
pezzo programmando il solo asse che muove l'utensile verso il pezzo (nel caso dell'esempio asse X).
Articolo scritto da:
Paride Zanetti
info@puntotec.it
Condividi quest'articolo su:
Puntotec di Zanetti Paride - Via Santa Caterina da Siena, 151 - 21040 Cislago - P.IVA 02878580121 | info@puntotec.it | Privacy&Policy | RSS feed |
Pgina 4 de 4 Blog | Puntotec
03/02/2014 http://www.puntotec.it/it/puntotec_blog/siemens_840d/ciclo800