Sei sulla pagina 1di 1

OH OPEN THE DOOR, LORD GREGORY

O mirk, mirk is this midnight hour,


And loud the tempests roar;
A waefu wanderer seeks thy tower,
Lord Gregory, open thy door.
An exile frae her fathers ha,
And a for loving thee;
At least some pity on me shaw,
If love it may na be.
II
Lord Gregory, mindst thou not the grove
By bonie Irwine(1) side,
Where first I ownd that virgin love
I lang, lang had denied.
How aften didst thou pledge and vow
Thou wad for aye be mine!
And my fond heart, itsel sae true,
It neer mistrusted thine.
III
Hard is thy heart, Lord Gregory,
And flinty is thy breast:
Thou bolt of Heaven that flashest by,
O, wilt thou bring me rest!
Ye mustering thunders from above,
Your willing victim see;
But spare and pardon my fause Love,
His wrangs to Heaven and me.
NOTE
1) il fiume Irvine scorre nel Sud-ovest della
Scozia nellAyrshire



























I
Scura la mezzanotte
e forte ruggisce la tempesta;
un pellegrino addolorato cerca la tua torre,
Lord Gregory, apri la porta.
In esilio dalla casa paterna
e tutto per il tuo amore;
almeno un po di piet dimostrami
se non ci pu essere lamore.
II
Lord Gregory non ti ricordi il boschetto
sulla bella riva dellIrvine,
dove hai posseduto per primo quellamore
virgineo
che a lungo ti negai.
Quanto spesso hai supplicato e pregato
che avresti voluto essere mio!
E il mio cuore innamorato, com vero
non ha mai diffidato di te.
III
Duro il tuo cuore, Lord Gregory
e ostinato i tuo animo:
tu dardo del Cielo pi velocemente
dammi il riposo!
Tu i tuoni raccogliendo dallalto
guarda la tua vittima consenziente;
ma risparmia e perdona il mio falso amore,
i suoi torti al cielo e a me.