Sei sulla pagina 1di 46

I.C.

Malaspina Staffetti plesso Malaspina


Classe II C
A.S. 2013-2014
00
la guerra & la pace
I testi che seguono sono nati dall'esigenza di comprendere
uello che i miei !entuno studenti" i nostri gio!ani di tredici
anni pensano sul tema della guerra e su uello della pace.
Si tratta di un momento di un percorso che # iniziato" uasi per
caso" un paio di mesi $a e che comprende la stesura di un
paio di articoli per il giornalino scolastico e" appunto" la
partecipazione al premio Ciro Siciliano.
Si tratta" pertanto" dell'istantanea scattata ad un la!oro in fieri.
%uello che segue" in!ece" # un a&&ozzo di analisi del la!oro
s!olto $inora.
'a storia dei testi
(er un insegnante di italiano" storia e geogra$ia le occasioni
per parlare della guerra a studenti di scuola media sono tante)
nella studio del passato" nella lettura di testi letterar*" nell'analisi
dell'attualit+ o nello studio dei popoli # ine!ita&ile a$$rontare
l'argomento. ,alle guerre di religione in -rancia .storia/ alle
crociate raccontate da 0asso .italiano/ anche uest'anno ai
miei !entuno studenti non sono stati risparmiati in classe
racconti di guerra. 1 gli stessi studenti" accendendo la 02 o
na!igando su internet" non possono non a!er sentito di uello
che sta accadendo in Siria" per tacere di tutte le altre decine
di con$litti ad alta o &assa intensit+ di cui ogni tanto i 03 si
ricordano.
I miei !entuno studenti" i nostri gio!ani sono .tutti noi siamo/
immersi in un contesto nel uale la guerra # 4normale5" nel
senso etimologico del termine) # la realt+ che $a da s$ondo a
molti dei loro argomenti di studio e alle cene trascorse in
$amiglia6 # la 4legge5 che in$orma di s7 la realt+ che li .ci/
circonda.
%uindi" da &uon adulto cinicamente aduso e temprato da
uesta realt+" non ritene!o la guerra un argomento
4interessante56 ma i miei !entuno studenti mi hanno stupito.
8 successo un paio di mesi $a" uando ci siamo tro!ati a
scegliere l'argomento da a$$rontare per il giornalino della
scuola) a&&iamo disordinatamente scritto alla la!agna tutti gli
argomenti che !ia !ia sono stati da loro proposti6 mi sono
so$$ermato a spiegare uelli che mi sem&ra!ano
maggiormente richiesti o che" a mio parere" risulta!ano pi9
merite!oli d'attenzione per originalit+ o per $acilit+ di
trattazione6 e" in$ine" hanno !otato.
''argomento che la maggior parte degli studenti !ole!a
appro$ondire era la guerra.
:a come; !edono guerre tutti i giorni in 02" conoscono a tal
punto i !ideogiochi di guerra da a!er imparato i pregi e i
di$etti di un A<-4= a paragone di un >zi" guardano $ilm che
raccontano la guerra" a&&iamo letto insieme del modo in cui
Achille uccide 1ttore o i ?utuli $anno strage di 1urialo e @iso e
loro !ogliono appro$ondire il tema della guerra; :a non ne
sanno anche troppo;
@on me l'aspetta!o. A!e!o pre!isto la !ittoria di altri temi) dalle
materie scolastiche pre$erite ai con$litti generazionali6 ma loro
mi hanno s&attuto in $accia la guerra. 1 mi sono sentito su&ito
in di$etto" come adulto prima che come insegnante) possi&ile
che i miei !entuno studenti" i nostri gio!ani di tredici anni
sentano il &isogno di studiare un'altra !olta la guerra; che
cosa ancora non ho .a&&iamo/ spiegato loro; cosa resta da
capire delle guerre;
CosA" come adulto e come insegnante" ho pro!ato a darmi
delle spiegazioni.
0roppo !icine" troppo lontane
1 ho pensato che" per esempio" per uno studente di seconda
media le guerre sono troppo !icine e troppo lontane.
3li sono !icine" perch7 !i!e circondato dalla narrazione
&ellica" sia in casa sia a scuola" sia nel tempo di studio sia nel
tempo li&ero. Ba !isto uccidere in guerre simulate" raccontate
o !iste migliaia di persone" se non di pi9. 8 a&ituato alla
guerra.
:a le guerre gli sono altresA lontane" anzi lontanissime. 3liene
hanno parlato i nonni o" se piC $ortunato" i &isnonni6 gliele ha
raccontate il maestro" prima" il suo insegnante di storia" poi. 'e
guerre sono in Siria" in 1gitto e in >craina6 che tanto !algono
uanto la 0roade" l'Illiria e la 3allia.
'e guerre sono !icine" ma non si toccano per da!!ero) non si
sente la puzza dei cada!eri" non si !ede il sangue" non si
respira la paura6 la guerra !era # uella lontana" uella dei
nonni e dei maestri" uella delle 3allie e dell'>craina.
1 allora occorre creare un corto circuito" $ar entrare in
contatto le guerre !icine" che perD sono $inte" e le guerre !ere"
che perD sono lontane.
1 credo che sia uesta la sostanza dell'esigenza che i miei
studenti mi hanno mani$estato.
:a non # su$$iciente.
Il contrario della guerra
I temi dei testi che seguono sono la guerra e la pace" ma
$inora ho parlato solamente della guerra.
@on # un caso.
?accontando la storia del passato ci si so$$erma a lungo sulla
narrazione delle guerre e delle conuiste. I poemi epici" i
romanzi raccontano le guerre o" per lo meno" i con$litti) le
$ia&e si dilungano sulle pro!e impegnati!e che de&&ono
a$$rontare i protagonisti per ottenere la ricompensa .la $ase
della guerra/ e tutto uello che !iene dopo .la $ase della
pace/ # signi$icati!amente liuidato nella $ormula 41 !issero
tutti $elici e contenti5 .ed # signi$icati!o che Angelica a&&ia
notata l'a$$init+) la pace # 4!issero tutti $elici e contenti56
peccato E nota Angelica E che perD non sia che una $ia&a6
Agnese" in!ece" parla della pace come di 4per$ezione5" ma
aggiunge che" 4come tutti sanno" non esiste5/.
In una parola) la guerra # a$$ascinante" la pace no6 la guerra
merita una narrazione e una spiegazione pi9 distesa6 la pace
non ha parole che la possano de$inire" come dicono 'ilF e
Cristina.
Ancora peggio) la pace .come alla $ine sono costretti a
sintetizzare 'uca e ?iccardo/ # solamente il contrario della
guerra6 che # come dire che" se non ci $osse la guerra" non si
potre&&e apprezzare la pace o" addirittura" non si potre&&e
parlare di pace.
@on scomoderei 'eopardi" e mi limiterD a suggerire che nella
nostra tradizione" dentro e $uori la scuola" # ancora poco
presente una cultura della pace !issuta come momento
positi!o e costrutti!o" una cultura !eramente 4paci$ista5)
ancora oggi la pace puD essere de$inita solo come
negazione.
Arri!erei a ipotizzare anche che in uesto momento storico
$orse ci tro!iamo di $ronte al sintomo di un pro&lema culturale
piC !asto6 :adalina lo sospetta" anche se lo $a per negarlo)
oggi pro&a&ilmente la pace # 4da s$igati5.
Il ruolo degli adulti in generale e della scuola in particolare
,opo a!er diligentemente registrato lo status quo" non resta
che tradurre tutto uanto in azioni concrete.
Gccorre che noi adulti smettiamo di dare le cose per scontate
e che torniamo a guardare la realt+ con cuori meno induriti) #
giusto corazzarsi contro la so$$erenza" ma &isogna anche
mantenere la purezza che" essa sola" ci permette di stupirci e
di indignarci .e" sA" per indignarsi anche si de!e so$$rire/. 8
l'accusa che ci scaglia con $orza Agnese) gli adulti non sanno
guardare 4con gli occhi di un &am&ino5 e uindi non
4conoscono5" non 4comprendono5 e non sanno 4mettere in
atto5 la 4!era pace5.
Gccorre parlare della guerra" ma della guerra !era) &isogna
render 4!icine5 le guerre 4lontane5 e $ar comprendere che
non esistono guerre 4$inte5) le guerre sono tutte
drammaticamente 4!ere5.
Gccorre" in$ine" proporre la pace. @ella storia &isogna
raccontare le 4imprese5 militari" ma $orse &isogna a&ituarci a
chiamarle 4stragi5 e 4massacri56 in letteratura si continuer+ a
parlare di Achille" di 1urialo e @iso" ma $orse &isogner+
spiegare meglio la cultura militarista e &ellicista che uegli eroi
partorA6 nel racconto dell'attualit+ si do!ranno dedicare spaz*
pi9 amp* a uelli che 2alentina chiama i 4portatori di pace5"
come" per citare l'unico nome che $a capolino in uesto
piccolo gruppo di testi" il :artin 'uther <ing e!ocato da
Cristina.
-ederico 3uidotti
01
guerra
-orse potrei sem&rare com&atti!a o aggressi!a" ma la guerra
mi a$$ascina da tutti i punti di !ista6 pi9 # crudele e atroce" pi9
mi incuriosisce.
(er me la guerra # di$$erente a seconda del moti!o per il
uale !iene attuata.
0ale moti!o puD spingere !eramente uomini ad uccidere; a
massacrare se stessi e intere popolazioni in cerca di ualcosa
!oluto da pochi" che perD go!ernano su molti;
%uesta # solo una della tante domande che mi pongo
guardando un'arma o una semplice di!isa da soldato.
'a guerra # da!!ero il solo modo attra!erso il uale risol!ere
una uestione;
@oi siamo progettati per !i!ere pensando e ragionando"
tutta!ia ci comportiamo da &ruti6 uesto lato negati!o della
nostra esistenza in millenni di ci!ilt+ # stato compreso solo da
pochi esseri umani.
2orrei solo che la guerra $osse un ualcosa da ripudiare" da
me come da tutti.
@on !orrei mai !i!erla" solo studiarla6 !orrei conoscere l'animo
dei soldati che si accasciano a terra" temendo una scon$itta"
oppure mentre guardando negli occhi altri uomini che" pur
indossando una di!isa di!ersa" pro!a!ano le stesse paure e le
stesse emozioni6 !orrei capire se almeno uno di loro si sia mai
chiesto) 4Siamo da!!ero cosA di!ersi;5
(er me la guerra signi$ica gloria" onore e rispetto !erso il
nemico6 per i tiranni" in!ece" la guerra # solo una delle opzioni
possi&ili.
'a guerra # ciD che !ediamo tutti i giorni" non solo in
tele!isione" &ensA tra la gente) a !olte &asta un semplice
sguardo di s$ida6 non esiste un esercito" non esiste un generale"
non esiste un campo di &attaglia" perch7 l'esercito # la parola"
il generale # ,io e il campo di &attaglia il mondo.
(er me la guerra" com&attuta con lance" con spade o con
armi da $uoco" # la lezione pi9 grande e non si s!olge in
un'aula scolastica" ma tra distese di campi di grano che non
aspettano altro che $arsi sporcare di sangue da noi" umani
peccatori.
Agnese
01
pace
(er me la pace # la pi9 grande $orza di un popolo" non la sua
de&olezza.
Il non saper o non !oler com&attere" rende il mondo pi9 li&ero"
pi9 spensierato.
'a pace non # tanto negazione della guerra uanto
a$$ermazione delle !ita.
'a pace de!e essere un modello da seguire" anche se" al
giorno d'oggi" # di$$icile tro!are ualcuno che ti possa indicare
ciD che # giusto e ciD che # s&agliato" un modello che ti possa
insegnare a percepire l'animo no&ile che si cela anche nel pi9
mal!agio tiranno della storia. 'a !era pace # uella !ista con
gli occhi di un &am&ino. 3li adulti non la sanno praticare e
non la sapranno mai praticare) # ualcosa che non
conoscono" non comprendono6 ualcosa che non riescono
ad analizzare e a mettere in atto.
Saremo sempre in guerra con ualcosa o con ualcuno"
sempre.
(er me la pace # la per$ezione" cio# ualcosa che" come tutti
sanno" non esiste.
'a pace" dunue" non # raggiungi&ile oppure lo # in modo
molto limitato.
Agnese
02
guerra
'a guerra per me # una cosa &rutta che causa solo
distruzione" si potre&&e risol!ere tutto con le parole e non
usare le armi.
'a cosa che mi $a pi9 arra&&iare # che la guerra $a !ittime
anche tra i gio!ani e lo $a senza moti!o" perch7 un &am&ino
di 10 anni che # costretto ad andare in guerra non puD a!ere
nessuna colpa.
Aldo
02
pace
(er me la pace # una cosa &ella e mi piacere&&e che ci $osse
nel mondo.
,ella pace non ho tanto da dire) posso solamente dire che
spero che presto di!enti come un !irus molto contagioso e
che contagi tutto il mondo.
Aldo
03
guerra
@el mondo attualmente si s!olgono all'incirca H0 guerre e
azioni di terrorismo.
'a guerra per noi # portatrice di morte e distruzione e"
purtroppo" ogni giorno muoiono migliaia di persone per ragioni
che potre&&ero risol!ersi $acilmente attra!erso il dialogo e a
cui" perD" sem&ra che nessuno !oglia porre rimedio.
Aliou & :atteo
03
pace
'a pace per noi # la soluzione a molti pro&lemi che si
a$$rontano ogni giorno" ma non di tutti.
'a pace sare&&e la risposta migliore alla guerra" ma purtroppo
uesta strada spesso non !iene intrapresa per moti!i di
orgoglio.
2ogliamo anche dire che" a nostro parere" la pace non puD
essere tale senza la giustizia.
Aliou & :atteo
04
guerra
Secondo me ci sono due tipi di guerra) una # 4santa5 ed #
uella che si $a per ottenere lIindipendenza e la li&ert+"
oppure per di$endere la propria patria e la propria $amiglia6
poi c'# la guerra che si $a per altri moti!i ed # sempre una
guerra criminosa" odiosa e grottesca.
%uando penso alla guerra penso a delle ragazze che !anno
nei campi a raccogliere margherite e papa!eri6 ma in realt+
!anno a raccogliere &raccia e gam&e" a $are mucchi e $asci
di corpi morti.
Angelica
04
pace
(ace.
8 una parola piccola piccola" composta solo da uattro
lettere" ma ha un !alore enorme.
Che &ello sare&&e un pianeta in pace" senza lotte" senza
tradimenti" senza im&rogli" senza ingiustizie e ci&o per tuttiJ
2i!ere tutti insieme $elici e contentiK
:a uesta # una $ia&aJ
'a pace secondo me" non parte dai !ertici" non parte dagli
uomini potenti" ma parte dal &asso" da uella che" a mio
parere" # il $ondamento della societ+) la $amiglia.
Gggi ho una $amiglia $atta di amore" pace" serenit+" do!e
a&&iamo la possi&ilit+ tutti di parlare" discutere" chiarire.
I pro&lemi della !ita sono tanti" ma" se ognuno di noi si
con$ronta e parla tirando $uori il proprio pensiero" si arri!a ad
una soluzione che mette dIaccordo tutti senza rancori.
%uesta per me # la pace e se si potesse imparare uesto
dialogo" uesta considerazione totale dei propri !icino" dei
propri parenti o dei propri amici" si potre&&e costruire una
societ+ $ondata su !alori sani e duraturi.
Angelica
0L
guerra
(er me la guerra # una lotta con armi che non ser!e a niente.
'a maggior parte delle !olte la guerra a!!iene per moti!i
religiosi6 spesso" perD" si $anno guerre anche per conuistare
territori e risorse.
:a la conclusione # sempre la stessa) si so$$re e &asta.
(oi uasi sempre a com&attere sono i gio!ani" per$ino i ragazzi
o i &am&ini) alcune !olte in 02 ho !isto ragazzini della mia et+
o anche pi9 piccoli con un'arma in manoJ
,a piccola pensa!o che la guerra $osse &ella6 poi" perD" con il
passare del tempo ho capito che $a male" e non !orrei !i!ere
in un posto in cui c'# la guerra.
8 &ello tenere un $ucile in mano e sparare6 ma se poi anche
altri tengono un $ucile in mano e sparano contro di te e contro
i tuoi cari" non # cosA &elloJ
Spero che prima o poi la guerra $inisca e che tutti !i!ano in
pace con gli altri.
Cristina
0L
pace
(er me la pace # una cosa &ellissima.
Stai in armonia con l'altro e nessuno litiga. G magari capita di
litigare" ma poi si ritorna amici come prima.
8 &ello !edere due persone che si a&&racciano e ridono.
In uesti tempi so che non c'# la pace o!unue nel mondo.
Secondo me la pace !uol dire $ratellanza.
,o!remmo essere come ci hanno spiegato :artin 'uther <ing
e tutte le altre persone che hanno speso la propria !ita per $ar
capire l'importanza della pace e dell'amore per il prossimo)
non razzisti" ma rispettosi degli altri.
'a parola 5pace5 non si puD spiegare a parole) so solo che #
&ene e che do!re&&e esistere in tutto il mondo.
Cristina
0M
guerra
@ella mia classe ci sono !ari ragazzi che pensano che sia &ello
$are la guerra" ma secondo me non non sanno nemmeno che
rischi ci sono ad andare in guerra.
In classe a&&iamo parlato di guerra uando a&&iamo studiato
le guerre di religione6 alcuni miei compagni hanno detto che
per $ermare la guerra si de&&a a&olire la religione" ma io non
sono d'accordo con i miei compagni di classe.
'a guerra" per me" nasce dall'odio e dal disprezzo per gli altri)
gialli" neri" &ianchi o rossi" do&&iamo imparare ad amarci l'un
l'altro.
,a!ide
0M
pace
(er me pace !uol dire amarsi reciprocamente.
@on c'# pi9 molto amore tra la gente o tra religioni oppure tra
paesi.
@el mondo esiste solo poca gente che ama ancora e
moltissima gente che odia.
:olte persone prendono in giro uelli che com&attono per la
pace nel mondo.
(urtroppo sono pochi" cosA la guerra !ince ancora.
,a!ide
0=
guerra
(er me la guerra # un modo stupido di risol!ere i pro&lemi.
@ella guerra purtroppo sono coin!olte persone che non hanno
$atto niente e che ogni giorno rischiano di perdere la loro !ita
e uella dei propri cari.
(rincipalmente le guerre scoppiano per uestioni
economiche" per moti!i razziali o religiosi e uasi sempre nei
paesi meno s!iluppati.
>n esempio in cui si sono !eri$icate ueste tre opzioni # la
guerra scoppiata nella eN-Ougosla!ia che ha portato alla
di!isione di uno Stato in paesi di!ersi per 4razza5 e religione.
Secondo me # s&agliato che esistano $a&&riche che" come la
Gto :elara di 'a Spezia" guadagnano milioni di euro per la
$a&&ricazione di armi.
Ci !orre&&ero in!ece grandi industrie che producono e $anno
guadagni in!estendo sulla $elicit+ delle persone e non sulla
loro morte.
1doardo
0=
pace
(er me pace # una parola molto importante perch7 signi$ica
rispetto e amore6 rispetto e amore per se stessi e !erso gli altri.
(urtroppo l'egoismo delle persone e gli interessi economici
$anno sA che il concetto di pace e di serenit+ sia dimenticato.
:olto spesso gli uomini tendono a risol!ere i pro&lemi con la
$orza" disinteressandosi dell'opinione degli altri.
(ace" secondo me" signi$ica anche responsa&ilit+) la
responsa&ilit+ di ammettere i propri errori" per !i!ere in
armonia.
1doardo
0H
guerra
'a guerra # iniziata nell'antichit+ dai nostri antenati che
com&atte!ano per sottomettere popoli e conuistare risorse.
Col passare degli anni le guerre di!entarono sempre pi9
grandi e cruente" per la tecnologia che in!enta sempre nuo!e
armi) &asti pensare alle &om&e atomiche sganciate dagli
Americani su Biroshima e @agasaPi.
(er i ragazzi la guerra # un gioco ma se ci si tro!a dentro
di!enta un in$erno) a!!engono stragi di &am&ini" uomini e
donne che non muoiono solo per i &om&ardamenti" ma
anche per le malattie e la $ame.
@on # giusto che ci siano cosA tante guerre e cosA tanti morti
innocentiJ
(er $ortuna" dopo la seconda guerra mondiale non ci sono pi9
state guerre nel nostro paese.
-ederico & :anuel
0H
pace
'a pace" a di$$erenza della guerra" # una cosa &ella che porta
$elicit+ in tutto il mondo.
A di$$erenza della guerra la pace # $elice con!i!enza tra
persone di di!erse culture.
-ederico & :anuel
0Q
guerra
(er me la guerra # !oglia di dimostrare a tutti di essere i migliori
sempre e comunue" # la !oglia di comandare sugli altri" #
odio" # uel &rutto sentimento che pro!i !erso il nemico.
'e guerre esistono sin dall'antichit+" perciD io non riesco a
spiegarmi il $atto che adesso" oggi" nel 2014 esse !engano
ancora com&attute.
:olti animali lottano" si $anno guerra per dimostrare chi # il
migliore" per eleggere il capo-&ranco6 i lupi" ma non gli umaniJ
Come # possi&ile;
(er me noi esseri umani siamo peggio degli animaliJ
'a guerra # disprezzo !erso tutti" # non a!ere pena !erso
uelle po!ere ed innocenti persone che ci si tro!ano in mezzo.
Secondo me le guerre esisteranno sempre .anche se spero
che cessino su&ito/.
Secondo i racconti dei nostri cari nonni e &isnonni" che hanno
!issuto e hanno sentito sulla propria pelle il !ero e proprio
signi$icato della parola" la guerra # la cosa pi9 terri&ile che ci
sia.
3iulia
0Q
pace
(er me la pace # la cosa pi9 &ella che ci sia a uesto mondo.
8 tranuillit+.
(enso che sia la cosa che tutti !orre&&ero ma che nessuno
riesce a ottenere e mantenere.
'a pace # l'esatto contrario della guerra) la pace # amore" #
uando ti s!egli $elice la mattina" contento di iniziare una
nuo!a giornata6 la pace # il sole con il cinguettio degli uccelli"
# l'amore e il calore della $amiglia" # il sorriso di ogni &am&ino"
# l'amicizia !era" insomma # tutto ciD che di pi9 &ello possa
a!ere una persona nella propria !ita.
(erch7 la pace # !ita" # esattamente ciD che tutti !orre&&ero)
!i!ere in pace.
3iulia
10
guerra
(er me la guerra # una cosa &ruttissima.
A!!iene spesso per moti!i religiosi eRo politici. Si usano armi da
$uoco che ser!ono per sterminare l'esercito nemico.
Sare&&e meglio che la guerra !enisse a&olita per il &ene
dell'umanit+.
Io alcune !olte" attra!erso la tele!isione" noto ragazzi della mia
et+ o addirittura pi9 piccoli con un'arma da $uoco in mano e
tutto ciD mi spa!enta.
4'ilF5
10
pace
(er me la pace # una cosa &ellissima) stai in armonia con
l'altro e nessuno litiga. 1 se proprio capita di litigare" poi si
ritorna amici come prima.
8 &ello !edere due persone che si a&&racciano e ridono.
Secondo me la pace !uol' dire $ratellanza.
'a parola 4(ace5 non si puD descri!ere a parole.
Se ora ci $osse la pace in tutto il mondo tutti saremmo pi9
$elici.
4'ilF5
11
guerra
'a guerra # conosciuta dagli uomini $in dai tempi antichissimi"
uando si a$$ronta!ano usando armi molto semplici" ma
e$$icaci.
(oi # !enuta la ci!ilt+" # arri!ata ?oma che ha sottomesso il
:editerraneo" poi il medioe!o... e molti soldati morti e stragi di
innocenti cittadini.
@el secolo scorso ci sono state due de!astanti guerre
mondiali6 una di ueste" addirittura" si # conclusa con lo
sgancio della &om&a atomica su Biroshima e @agasaPi.
-ortunatamente" da allora" non ci sono state pi9 guerre in
Italia.
'uca
11
pace
(er me la pace # amicizia" onest+ e rispetto per il prossimo.
:olte persone !orre&&ero un mondo di pace" ma" purtroppo"
credo che ciD non a!!err+ mai.
'a pace # lIopposto della guerra.
'uca
12
guerra
(er me la guerra # un modo &rutto di !oler dimostrare di
essere $orti pur non essendo nessuno" di !oler apparire i migliori
da!anti al mondo.
Chi ama la guerra sostiene che la pace sia solo per 4s$igati5"
ma in!ece non # cosA.
:adalina
12
pace
(er me la pace e la cosa pi9 &ella che ci sia.
In pace la gente non muore per strada" le persone non $anno
altro che essere $elici" non esiste il razzismo" tutti siamo uguali"
nessuno # criticato" la !ita !ale la pena !i!erla.
%uando c'# la pace si puD uscire di casa senza a!er paura
che ualcuno ti $accia del male" si riesce a $are uello che
a&&iamo sempre desiderato e non si ro!ina la !ita dei
&am&ini.
@oi ragazzi $acciamo il $uturo" ma se !oi grandi ce lo ro!inate
cosA" che !i aspettate da noi;
:adalina
13
guerra
(er me la guerra # una cosa &rutta) !edere delle persone che
ogni giorno litigano e si uccidono $ra loro # una cosa molto
&rutta" e uesto accade ogni giorno in tutto il mondo.
Sentire o !edere dei ragazzi" amici $ra loro" che litigano #
&rutto" perch7 # di$$icile poi di!entare di nuo!o amici.
A me preoccupa litigare con i miei amici proprio per uesto
moti!o" e una !olta mi # successo di rischiare di perdere in
uesto modo sciocco un mio grandissimo amico.
:attia
13
pace
(er me la pace # una cosa &ellissima" la cui &ellezza non si
puD spiegare a parole.
8 &ello !edere o sentire due persone che giocano e si
di!ertono in pace.
Sentire al telegiornale sempre ser!izi sulla guerra # molto
&rutto) alcune !olte mi piacere&&e !edere ser!izi che illustrano
la pace $ra le persone e nel mondo.
:attia
14
guerra
(er me la guerra # una cosa molto &rutta e mi piacere&&e
che presto $osse scon$itta nel mondo.
(ietro
14
pace
(er me la pace # una cosa molto &ella.
:i piacere&&e che al posto delle guerre ci $osse la pace" cosi
risol!eremmo i con$litti con le parole e non con le armi.
(ietro
1L
guerra
(er me la guerra # &rutta perch7 ro!ina tutto) ro!ina le case
con le &om&e" uccide le persone con le &om&e e con i $ucili.
(enso alla guerra scatenata da Bitler nel secolo scorso) milioni
e milioni di persone sono morte e" tra ueste" moltissimi erano i
&am&ini.
(er me la guerra # un male per il mondo intero.
?e&ecca
1L
pace
(er me la pace # !i!ere a modo proprio senza che nessuno ti
dia ordini e senza la paura di essere uccisi.
'a pace # !i!ere in armonia" senza con$litti.
Sisognere&&e essere un po' pi9 4hippie5" cio# come uei
ragazzi e uelle ragazze che negli anni Sessanta" prima negli
Stati >niti e poi in tutto il mondo" hanno proposto un modo di
!i!ere &asato sull'armonia con la natura e con gli altri esseri
umani e sulla pace.
(er me la pace # un &ene per il mondo intero.
?e&ecca
1M
guerra
8 iniziato tutto nellIantichit+ uando i ca!ernicoli scoprirono la
4potenza5 di un &astone o di un pezzo dIosso6 poi sono iniziate
le guerre per le risorse" uando le tri&9 com&atte!ano $ra loro
per un terreno piC generoso.
(oi ci sono state le crociate e le guerre di religione.
'e guerre ci sono ancora oggi" ma oggi ci sono anche delle
guerre particolari che !ale la pena di com&attere) sono le
guerre che non si $anno con le armi e si com&attono contro il
razzismo e tutti i pregiudizi.
:i piace ricordare che cosT come tutte le guerre iniziano per
colpa di ualcuno" possono anche $inire per mano di
ualcuno.
?iccardo
1M
pace
(er me la pace # non solo la $ine della guerra" ma anche
amicizia" amore e $elicit+.
'a pace" insomma" # il contrario della guerra.
?iccardo
1=
guerra
(er me la guerra # distruzione e male che si scatena !erso chi
non c'entra niente" come ad esempio !ediamo accadere
oggi in Siria e a&&iamo !isto ieri in 1gitto o in 'i&ia) capi politici
eRo religiosi che con il loro esercito &om&ardano e uccidono
centinaia e centinaia di inermi cittadini.
Secondo me non # giusto.
I ragazzi a !olte pensano che la guerra sia azione e
di!ertimento" ma do!re&&ero sapere che in tutte le guerre
muoiono uomini e donne di tutte le parti in con$litto e muoiono
anche i 4portatori di pace5" cio# le persone che lottano per
$ar !incere la pace nel mondo e che" tal!olta" pur di
raggiungere il no&ilissimo scopo che si sono pre$issi" non
tornano pi9 a casa.
-orse" se i ragazzi pensassero alle molte !ittime che le guerre
pro!ocano" la loro opinione sulla guerra cam&iere&&e e il loro
sentimento si con!ertire&&e da gioia e di!ertimento a dolore e
scon$orto per chi muore.
Samuele
1=
pace
(er me la pace # una cosa $antastica ed # l'esatto contrario
della guerra" dei &om&ardamenti" dei morti e dei $eriti.
A me la pace piace perch7 mi piace sentire o !edere due
persone discutere paci$icamente e !i!ere ci!ilmente.
(ace # anche uando" dopo a!er litigato con mia sorella"
$acciamo tregua.
1 a me piace la pace anche perch7" uando $accio pace
con mia sorella" mi sento pi9 solle!ato" anzi pi9 $elice" perch7
so che lei non mi odia pi9 e uesta # una cosa &ellissima.
Se uelli che $anno guerra conoscessero il !ero signi$icato
della parola pace" sicuramente ci sare&&ero meno guerre nel
mondo.
Samuele
1H
guerra
(er me la guerra # una cosa molto &rutta e non !orrei mai che
capitasse proprio do!e a&ito io.
(erch7 sono sicura che se do!esse succedere ui" moriremmo
tutti" soprattutto le persone pi9 de&oli6 per uesto non
!ogliamo pi9 le guerre" ma la pace.
Io penso che le guerre una !olta $ossero pro!ocate soprattutto
dalla religione6 ora penso che ciD accada in misura molto
minore.
Gggi" ad esempio" c'# una guerra in Siria perch7 ad alcune
persone non !anno &ene certe cose e uindi protestano.
'e guerre" purtroppo" portano alla po!ert+ e cosA le persone
muoiono di $ame e di sete.
Ancora oggi non si # tro!ato il modo di &andire la guerra dal
mondo. Io spero che uesto accada molto presto" ma
sinceramente ho da!!ero tanti du&&i) per me la guerra non
a!r+ mai $ine.
2alentina
1H
pace
(er me la pace # molto meglio della guerra.
0utti dicono che ui" do!e a&ito io" non ci sono guerre e uindi
ciD do!re&&e signi$icare che c'# la pace. 0utta!ia" secondo
me" in realt+ la guerra c'# anche ui) non sar+ come in Siria"
ma la guerra c'# anche ui.
3uardando i telegiornali o na!igando su internet" !eniamo a
sapere di persone che" nel corso di una lite" restano $erite o
addirittura uccise.
8 pace uesta;
Io non credo che lo sia.
'a pace # una cosa &ella che de!e essere !issuta.
(er me la pace # serenit+) uanto !orrei che ui regnasse la
paceJ
:a ad alcune persone non !anno &ene alcune cose che
$anno altre persone ed ecco che scoppia un con$litto.
1 le persone che non sanno tro!are un accordo sono tante" in
tutto il mondo $orse sono la maggioranza e in$atti nel mondo
regnano le guerre.
2alentina
le ragazze e i ragazzi della classe II C
,a!ide Antonelli" ?iccardo Antonioli" 'uca Sedini"
:anuel Sertelloni" Samuele Sertilorenzi" 3iulia Sertozzi"
:attia Suscemi" Cristina Caria" -ederico Costa"
Angelica ,el :onte" 2alentina ,ieci" Aliou ,iou$"
(ietro 1tna" 1doardo -antini" ClarilF 4'ilF5 @uUez Vauez"
Agnese ?amagini" ?e&ecca Sanna" :adalina Simion"
:atteo Siragusa" Aldo :aria 0onlorenzi
e @icola :ichelucci
@ota 0utto il materiale contenuto nel presente opuscolo # rilasciato sotto licenza Creative
Common Attribuzione - Non commerciale - Non Opere Derivate 2.5" cio# puD essere riprodotto a
patto di citare gli autori" di non usarlo per $ini commerciali" di non modi$icarlo n7 usarlo per creare
un'altra opera.